Insulti a Profumo e Prodi:blitz dei collettivi a Roma3

Pesante contestazione per il ministro dell'Istruzione a "Roma Tre" in occasione della cerimonia di apertura ufficiale dell’anno accademico

"Il sapere non è una merce! Fuori i privati dall’università". Gli studenti dell’ateneo della Capitale "Roma Tre" protestano davanti all’ingresso dell'università. Come da copione, i collettivi studenteschi si schierano in occasione della cerimonia di apertura ufficiale dell’anno accademico. A scatenare le proteste degli studenti di sinistra è l’intervento del ministro dell’Istruzione Francesco Profumo sulla situazione degli atenei.

Questa mattina i collettivi studenteschi hanno accolto l’arrivo del ministro con urla, insulti e slogan. Muniti di trombette e cartelli gli universitari, all’arrivo di Profumo e dell'ex presidente del Consiglio Romano Prodi, hanno scandito cori contro la presenza dei privati all'interno delle università. "L’eccellenza è pubblica, laica e di massa", "Prestito d’onore uguale regalo alle banche" e "C’è profumo di austerity" sono solo alcuni deli slogan che si leggono sugli striscioni affissi all’interno dell’ateneo romano.