Barack è venuto a casa mia

Ieri mattina è venuto a trovarmi Obama. Ho esitato prima di aprirgli perché non avevamo appuntamento e avevo il latte sul fuoco

Ieri mattina è venuto a trovarmi Obama. Ho esitato prima di aprirgli perché non avevamo appuntamento e avevo il latte sul fuoco. Quando ha citofonato avevo aperto il portone senza rispondere perché pensavo fosse la nettezza urbana. Poi ha suonato alla porta, io speravo fosse il corriere dei libri che aspettavo da giorni.

E invece quando ho aperto sono rimasto deluso, non era il pony ma il presidente degli Stati Uniti. Lui mi ha detto che era di strada tra S. Pietro e il Quirinale così è venuto a scusarsi di persona per aver fatto spiare le telefonate. Io ho minimizzato, dicendo che la telefonata più imbarazzante che avranno intercettato riguardava i postumi di una cena a base di pesce crudo, ma la diarrea di cui si parlava per fortuna non riguardava me. Ho temuto che dalle intercettazioni avesse saputo che mi era appena arrivata una sontuosa bufala doc e l'ho nascosta per evitare che se l'annettesse. Ricordandomi di George Clooney gli ho offerto un caffè Nespresso.

Obama mi ha chiesto se ho rapporti coi russi e si è allarmato quando gli ho detto che da me sono di casa. Ma io mi riferivo alla donna delle pulizie. Per sciogliere il ghiaccio gli ho detto che io sono più abbronzato di lui, e lui mi ha domandato se sono berlusconiano. Poi mi ha chiesto se mi emozionava riceverlo in casa. Gli ho risposto che qui in zona hanno abitato centinaia d'imperatori, papi, santi e geni. Figurati un presidente di passaggio... Quando è andato via gli ho chiesto, visto che scendeva, di portarmi giù il sacchetto dei rifiuti.

Commenti

eloi

Ven, 28/03/2014 - 16:46

Vai Crozza fallo tuo!

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Ven, 28/03/2014 - 17:02

@Rosario Francalanza - Ha visto? Veneziani ha dato ad Obama la stessa risposta che gli avrebbe dato il principe di Salina (omettendo la richiesta riguardante la spazzatura, per innata signorilità, ma Veneziani è della nostra epoca borghese o post-borghese).

Ritratto di tempus_fugit_888

tempus_fugit_888

Ven, 28/03/2014 - 17:24

Fossi stati in te, Veneziani, glia avrei chiesto di portare via anche il presidente napo-letame e qualche altro suo paraculo.

Ritratto di tempus_fugit_888

tempus_fugit_888

Ven, 28/03/2014 - 17:28

Ieri mattina, quando ho compulsivamente acceso la TV, la giornalista commentava l'incontro fra Obama e Bergoglio e diceva che erano "immagini emozionanti", anzi immaggini emozzionanti. Quindi, per evitare che l'emozione mi facesse cagare addosso, ho spento la Tv e sono uscito in giardino a potare le rose.

Ritratto di Luca Scialò

Luca Scialò

Ven, 28/03/2014 - 17:48

Sicuramente un dialogo più interessante di quelli banali che ha avuto con gli altri 3 interlocutori illustri. I quali non gli hanno sicuramente detto di ritirare le basi militari sparse per l'Italia, che stanno danneggiando luoghi culturali e naturali. O non gli hanno ricordato che la crisi è partita dai loro brogli finanziari. E dobbiamo sorbirci pure le loro lezioni di economia...

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Ven, 28/03/2014 - 18:04

@Tempus_fugit_888 - Lei non si smentisce mai...e meno male, perché ci rasserena lo spirito.

Ritratto di Adriano Romaldi

Adriano Romaldi

Ven, 28/03/2014 - 18:26

E' venuto al mattino presto o lei fa la colazione come i Dottori; diciamo verso le dieci del mattino? Shalom

Ritratto di tempus_fugit_888

tempus_fugit_888

Ven, 28/03/2014 - 18:33

Non vorrei essere nei panni di Obama quando Renzi picchierà i pugni sul tavolo, come ha fatto con la Merkel. Vedrete vedrete, poveri ed incolti zoticoni sempre pronti a gettar fango sulle nostre istituzioni democratiche nate dalla RESISTENSA ANTIFASSISTA, che Renzi riscatterà la dignità nazionale.

gurgone giuseppe

Ven, 28/03/2014 - 19:00

gradevole lettura.

un saluto romano

Ven, 28/03/2014 - 19:14

dice bene Grillo! è venuto a dare ordini e a venderci il suo gas al posto della Russia e le lobby degli armamenti che lui rappresenta gli hanno detto di venire a sistemare le cose per gli f35.

Ritratto di atlantide23

atlantide23

Ven, 28/03/2014 - 20:16

Amo quest'uomo !

Gadget Kitsch

Ven, 28/03/2014 - 21:32

"E invece quando ho aperto sono rimasto deluso, non era il pony ma il presidente degli Stati Uniti".. Veneziani, non faccia dell'ironia sprezzante, ma sia piuttosto fiero nell'apprendere che il Colosseo è piu' grande di un campo da baseball !

Ritratto di Massimo Scalfati

Massimo Scalfati

Ven, 28/03/2014 - 22:43

Articolo stupendo. Grande ironia, grande disprezzo per "il padrone del mondo". Ma se Marcello Veneziani fa portare ad Obama il sacchetto della monnezza, io all'americano "abbronzato" recito i versi di Catullo (Carmina, Liber III, 93): NIL NIMIUM STUDEO, CAESAR, TIBI VELLE PLACERE NEC SCIRE UTRUM SIS ALBUS AN ATER HOMO. "Non mi importa di volerti piacere, o Cesare, né di sapere se tu sia uomo bianco o nero". Caro Marcello, a noi Italiani (ed anche figli della civiltà europea), l'amerikano ci fa sorridere e proviamo una grande commiserazione per quel popolo grossolano ed arrogante. Vorrebbero comandare il mondo, ma potrebbero soltanto essere i nostri "sciuscià".

Ritratto di marforio

marforio

Sab, 29/03/2014 - 01:10

IO non gli avrei aperto la porta.Peggio dei testimoni di geova.

Ritratto di Adriano Romaldi

Adriano Romaldi

Sab, 29/03/2014 - 05:13

Delle volte la verità sta alla menzogna come una rapa sta allo sterco; non si sa a chi dare credito o forma. Shalom

Ritratto di michele lamacchia

michele lamacchia

Sab, 29/03/2014 - 06:53

Invece, io sono rimasto tappato in casa, con le orecchie 'appizzate' alla suoneria del telefono, cicalino del citofono e al campanello dell' uscio. Invano. Ironia della sorte, nemmeno per i volantini mi hanno chiamato. Non che mi aspettassi Barack, magari solo una capatina a campione per vedere come se la passano i vecchietti in Italia; ma, dico, pure un commesso tra i numerosi accompagnatori ci poteva pure stare. Non ho armi in casa, tranne un paio di parolacce da eloquio portuale alla bisogna, lontane dalla portata dei bambini (che, poi, è da molto che non vengono a trovarmi anche perché ora son grandi). Calze pulite e non ci mettevo niente a sfilarmi le pantofole e insaccare i piedi nei mocassini larghi, da domicilio con improvvisata di visita incorporata. Niente; e niente mi ero preparato a dire, in certe occasioni scarseggiano pure le battute intelligenti o assimilate. Avrei improvvisato, però, e sorriso molto all' interlocutore offrendogli un caffè da vecchia moka bell' e pronta carica sul beccuccio del gas. Sarebbe stato l' evento della mia piatta vita piatta; e grandioso poterlo raccontare dopo, senza mentire; magari, poco poco. Roba veniale, comunque.

Hamurrabi

Sab, 29/03/2014 - 09:51

" Yankee ho home " qualche anno fa , brutti Comunisti voltagabbana ma non eravate filorussi e antiamericani ? Camaleonti spregevoli un po' di coerenza suvvia."

Ritratto di rosario.francalanza

rosario.francalanza

Sab, 29/03/2014 - 09:52

@Euterpe, ha proprio ragione! Il dialogo Chevalley - Don Fabrizio! Anche a me sarebbe piaciuto farne uno simile con Obama: l'unica cosa che proprio non avrei potuto dirgli è di essere 'più abbronzato di lui'!

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Sab, 29/03/2014 - 12:19

@Massimo Scalfati - Ci voleva Catullo per apostrofare così Cesare,ma oggi purtroppo simili poeti non sono frequenti e quelli del passato non sono da noi frequentati.

enzo1944

Sab, 29/03/2014 - 12:28

E la nostra ministra delle Forze Armate,che fino al al giorno prima si era sbellicata nel dire al mondo che l'Italia non avrebbe acquistato gli F35,ieri improvvisamente ha "cambiato opinione"!!...eh già,è arrivato il capo dei massoni mondiali,che ha dato disposizione al napoletano del Colle(capo dei massoni italiani),il quale ha IMMEDIATAMENTE obbedito!...Le lobbies delle armi(USA,Tedesche,Svizzere,Israeliane)gli hanno imposto i loro dictat!...e il napo-letame,ha immediatamente eseguito gli ordini!!

Ritratto di abj14

abj14

Sab, 29/03/2014 - 12:35

marforio 01:10 - Tanto sintetico quanto eloquente. Concordo.

Joe Larius

Sab, 29/03/2014 - 12:44

L'ho visto passare sul marciapiede ma non ha suonato il mio campanello. Peccato! Visti i correnti andazzi, volevo chiedergli fino a quando sarebbe stato in grado di tenere in piedi la sua Barack.

Ritratto di Roberto53

Roberto53

Sab, 29/03/2014 - 13:56

La marmaglia scodinzolante e ruffiana che infesta tutti i canali TV, in occasione della visita di Obama si è scatenata. Già alle 8.00 del mattino i c.d. "reportage" sull'ospite facevano venire il voltastomaco.

Ritratto di a-tifoso

a-tifoso

Sab, 29/03/2014 - 16:33

I signori ognitanto decidono di visitare le loro colonie, così come facevano in Sicilia i nobili spagnoli, e aggiustare dettagli (F35), e noi con la leccagine che ci controdistingue ci rimangiamo quanto detto, solo 10 giorni prima. Con la Francia o la Spagna purché si magna, rimane il nostro leit-motiv, e quei pochi che hanno tenuto duro son finiti male (Craxi - Achille Lauro dixit). Veneziani, lei ci ha risollevato il morale, con il suo sano umorismo e io mi sento il guastafeste ai sorrisi, ma ho pescato questo video che ritengo illuminante e lo sottopongo ai lettori. E' pensabile che un paese possa vivere avendo come unica industria (florida) quella basata nelle armi? Perché pare sia l'unica cosa che la "dirigenza" USA non ha mandato in Cina, India o Messico. Certo se pensano aumentare il "fatturato" operando in Ucraina può finire male, non solo per il nostro inverno. Si avvicinano tenmpi cupi, pare.... http://www.endofamerica.com/?gclid=CM-J65n_rb0CFchQ7AodlQEAtQ

pajoe

Sab, 29/03/2014 - 16:52

COOL !!

pajoe

Sab, 29/03/2014 - 17:07

Hey, Tempus fugit etc,Hai dimenticato o forse non ti hanno raccontato che gli Americani durante la mai dimenticata resistenza Italiana, hanno pianto oltre 50.000 soldati morti per liberare l'Italia dai fascisti e nazisti.

Ritratto di a-tifoso

a-tifoso

Sab, 29/03/2014 - 17:21

pajoe (ore 17:07), sia sicuro non lo hanno fatto per noi. Si è mai chiesto quanti scrupoli i suoi beniamini si sono fatti per ingaggiare la mafia in Sicilia a tale scopo, e che il connubbio è durato fino alla caduta della cortina di ferro? Usa e getta....

Agev

Sab, 29/03/2014 - 17:40

pajoe .. Lei è fuori tempo massimo .. Quanta inutile retorica .. Tutto ciò che è stato non conta più .. E' nel Qui ed Ora che deve essere trasmutata la realtà/mondo ... Oggi l'abbronzato e parte del mondo/realtà che lo sponsorizza non ha più motivo di vivere ed esistere .. vogliono solo creare miseria su ulteriore miseria .. non sono in armonia con le nuove e potentissime vibrazioni che sono già in essere e che devono anche governare . Gaetano

Ritratto di tempus_fugit_888

tempus_fugit_888

Sab, 29/03/2014 - 17:59

@pajoe (Sab, 29/03/2014 - 17:07). Cazzo, come sono stati gentili!

Ritratto di robertoguli

robertoguli

Sab, 29/03/2014 - 18:10

Un Marcello tempestivo ed educatamente satirico. Distinti saluti. Roby

Ritratto di mauriziogiuntoli

mauriziogiuntoli

Sab, 29/03/2014 - 19:23

Mai un misirizzi che quando si parla di America faccia caso a democrat e repubblicani. Non è la stessa America. E l'america non è tutta quella popo' di roba che ci dicono. NO. Coi democratat alla casa bianca addirittura sono ridicoli, imbarazzanti. Da Wilson a Obama. Che il Colosseo sia grande quanto uno campo da baseball è da coatti. Neanche Totti...

edoardo55

Sab, 29/03/2014 - 21:15

Mi ricorda molto Diogene di Sinope seduto sui gradini a prendere il sole. Alessandro Magno gli chiese:" Cosa posso fare per te?" E l'altro rispose:" Spostati, che mi togli il sole!" Per fortuna, aggiungo io, ci è rimasta l'ironia. In attesa di cambiare le cose in meglio. Speriamo.

un saluto romano

Sab, 29/03/2014 - 21:28

x pajoe. Mi scusi ma lei crede ancora a Babbo Natale? Possibile che nessuno le ha detto che non sono venuti a liberarci ma ad occuparci?. Si rilegga un po' di storia ma quella vera non quella che insegna la rai. si domandi solo da dove provenivano le bombe che ci scaricarono sulla testa e che ancora oggi troviamo a giro per l'Italia. Lo vada a chiedere ai familiari di quelle donne stuprate dai famosi "alleati". Altro che liberazione, questa era ed è per loro solo "terra di conquista".

Joe Larius

Dom, 30/03/2014 - 00:12

Caro a-tifoso: la guerra agli USA l'abbiamo dichiarata noi. Caro Agev "Nella società borghese il passato domina il presente in quella comunista il presente domina il passato" (Karluccio Marx, famoso filosofo da spiaggia). Traduzione: se ci fa comodo ripetiemo pedissequamente le idiozie del passato e se intralcia il nostro potere facciamo spazzatura di quanto di buono esso ci trasmette.

mariolino50

Dom, 30/03/2014 - 00:28

pajoe Sono morti poveri cristi americani per conquistare l'Italia, infatti abbiamo un centinaio di basi americane, al governo Usa della libertà non è mai fregato niente.

Ritratto di brunodoimo

brunodoimo

Dom, 30/03/2014 - 09:18

oltre a non contare più nulla, non capiamo più nulla....nani e ballerine ci ruotano attorno e ci sembrano personaggi al di sopra della nostra intelligenza....invece è un bel teatrino delle marionette (che siamo noi)

Tim

Dom, 30/03/2014 - 09:29

Cara gente, confesso che non sono italiano. Veneziani è bravissimo ed è una bomba, sta volta c'è l'ho con voi , Da quando conosco la storia italiana sempre vi lamentate che "che noi non contiamo niente, che bisogna picchiare i pugni sul tavolo, che gli altri ridono di noi, che in Europa ci prendono in giro e chi sa quante altre lamentele che dite e sparate in giro"...Per cortesia fattelo una volta se volete che gli altri ascoltino anche voi, altrimenti in eterno rimarrete semplici chiacchieroni

Ritratto di rapax

rapax

Dom, 30/03/2014 - 13:53

michele lamacchia virtualmente le faccio visita, stia bene

Ritratto di Roger.de.Valmont

Roger.de.Valmont

Dom, 30/03/2014 - 13:56

Non amo il giornalista Veneziani, che è soltanto un epigono di un altro giornalista che detestavo, Indro Montanelli, pace all’anima sua. E questo articolo non fa che confermare il mio giudizio. Certi vetero-fascisti, ovvero vetero-comunisti, credono che un italiano valga più di un americano. Questo può essere vero. Ma c’è una cosa che entrambi non considerano. Mettiamo che un italiano valga 100, e un americano 1. Ma due Italiani insieme fanno 99,9 in totale, mentre due americani insieme fanno 1,01. Tre Italiani insieme fanno in tutto 99,8, tre americani insieme fanno 1,02..... Mettiamo assieme tutti gli Italiani e tutti gli Americani.... Come diceva il Principe de Curtis “E’ la somma che fa il totale....”

Joe Larius

Dom, 30/03/2014 - 14:26

Dimenticavo: anche se siamo stati noi a dichiarare guerra agli USA alla sua fine essi ci hanno propinato il Piano Marshal che ci ha salvato dalla bancarotta e dalla fame. Tuttavia essendo roba del passato, è bene che gli eredi spirituali di Karluccio Marx ne neghino l'esistenza. Per provocare fame e bancarotte infatti essi hanno dimostrato di possedere l'organizzazione più efficiente che esista sulla faccia del pianeta. Alla NATO abbiamo aderito anche noi e gli USA utilizzano le nostre/loro basi territoriali per accordi e non con la forza.

Ritratto di Roger.de.Valmont

Roger.de.Valmont

Dom, 30/03/2014 - 15:11

Quando nel 1940 la guerra si faceva sempre più vicina, Italo Balbo pare che non nascondesse la sua rabbia e la sua preoccupazione: “Il Duce non ha mai visto l’elenco telefonico di New York......” pare abbia detto. Consiglierei al Dott. Veneziani la lettura completa (completa....) dell’edizione domenicale del New York Times, prima di prendere per il fondelli gli Americani (secondo lui) in maniere così becera.

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Dom, 30/03/2014 - 15:13

@Roger de Valmont- Invece di intestardirci in sterili giudizi di valore,campo nel quale non si potrà mai giungere ad un'unanimità di consensi,prendiamo atto del fatto che gli europei, e gli italiani in particolare, hanno caratteri diversi rispetto agli americani e cerchiamo di capire quali essi siano. Non ho capito bene a quale conclusione lei volesse giungere,si riferiva forse ad una questione di quantità? E perché poi ha posto quei valori numerici? Potrebbero essere arbitrari.Insomma, il suo post non mi è risultato chiaro, ma certamente non per colpa sua.

Agev

Dom, 30/03/2014 - 15:35

La Legge della confusione regna sovrana in Lei Joe Larius non fa eccezione .. Vede ciò che Lei scrive è tutto vero ma valeva per l'altro ieri .. Nel Qui ed Ora a lei sfugge la realtà .. non vede al di la del suo naso ... Faccia uno sforzo di concentrazione e vedrà quali sono le reali cause che ci hanno portato sull'orlo del baratro . Buona meditazione . Gaetano

Agev

Dom, 30/03/2014 - 15:35

La Legge della confusione regna sovrana in Lei Joe Larius non fa eccezione .. Vede ciò che Lei scrive è tutto vero ma valeva per l'altro ieri .. Nel Qui ed Ora a lei sfugge la realtà .. non vede al di la del suo naso ... Faccia uno sforzo di concentrazione e vedrà quali sono le reali cause che ci hanno portato sull'orlo del baratro . Buona meditazione . Gaetano

Ritratto di Roger.de.Valmont

Anonimo (non verificato)

Agev

Dom, 30/03/2014 - 17:22

Roger de Valmontn .. In Lei non solo la confusione ... Anche l'idiozia regna sovrana. Gaetano

Ritratto di Roger.de.Valmont

Roger.de.Valmont

Dom, 30/03/2014 - 18:34

Per Euterpe. Rimando il messaggio che. nonostante non offendesse nessuno, non è stato pubblicato. Chissà perché.....Cerco di spiegare meglio il mio criptico messaggio con un adagio delle mie parti, che recita “Kentu concas, kentu berrittas” che è sicuramente valido nella mia granitica regione ma ritengo di non sbagliare affermando che la sua validità possa essere estesa a quello che noi chiamiamo “Il Continente”..... Vale a dire che cento teste hanno bisogno di cento “berrittas” diverse, dove la berritta è il tradizionale copricapo sardo. Mi sia permesso citare H. Melville, Moby Dick. Cap. 27 “Sul Pequod erano quasi tutti isolani, e isolati pure, secondo me, perché non accettavano il continente comune degli uomini, e ognuno viveva su un proprio continente separato.” Gli Americani. Nonostante l’eterogenea provenienza sono un Popolo unito, che riesce a trovare una mediazione perlomeno su alcuni valori fondamentali, ognuno di noi Italiani è un continente separato. E da qui i nostri vizi e le nostre virtù.

Ritratto di Roger.de.Valmont

Roger.de.Valmont

Dom, 30/03/2014 - 18:36

Per Agev. La ringrazio per gli insulti, che mi danno la certezza che Lei ed io siamo persone molto diverse. Fortunatamente.

Ritratto di tempus_fugit_888

tempus_fugit_888

Dom, 30/03/2014 - 18:54

@Roger.de.Valmont (Dom, 30/03/2014 - 18:34) A proposito di concas, credo che in sardo tu potresti essere definito un "conca de mìncia". Dalle mie parti saresti definito semplicemente MONA.

Joe Larius

Dom, 30/03/2014 - 19:01

Caro Agev: sono nato nel 1925 ed ho vissuto e tratto esperienze di vita per 3/4 del secolo scorso e per i 13 anni di questo. Ho vissuto le vicissitudini della 2a guerra mondile anche passando un paio di volte tra una pallottola da mezzo pollice e l'altra dei P 47 americani e quelle della liberazione di 2° grado (quella di 1° grado l'avevano portata una diecina di giorni prima gli americani). Vivo da una cinquantina d'anni all'estero dove mi hanno mandato a riparare una galleria e non mi hanno pù lasciato tornare indietro. Ho frequentato una discreta parte del mondo sempre per gallerie. Se la legge della confusione regnasse sovrana in me, non sarei qui a leggere le sue dotte considerazioni filosofico-marxcarlettiane ma sarei sepolto da qualche parte assieme a qualcuno dei miei ragazzi. Se non è mai succasso anche in casi estremi e se le opere sono rimaste in piedi, lo devo alle esperienze raccolte in attività più vecchie di diecine di anni dell'allora altroieri.

Agev

Dom, 30/03/2014 - 19:42

Egregio Roger del Valmont .. Non mi ringrazi ... Riconosco di aver esagerato .. Accetti le mie scuse . Gaetano

Ritratto di Roger.de.Valmont

Roger.de.Valmont

Dom, 30/03/2014 - 19:43

Per tempus_fugit_888 . Oltre ad una correzione ortografica all’epiteto da Lei riportato, che comunque evito di fare, devo dire che il dialetto veneto proprio non si presta all’insulto...... Mona....che cosa banale...... Mahhhhh..... Il Sardo invece si che si presta, con una fantasia e una pregnanza che sono uniche tra tutte le lingue e i dialetti che conosco, dall’Inglese al Catanese, dal Francese al Napoletano. Ovviamente evito: ma Lei digiti “Insulti” e “Sardo” su Google e ne troverà una valanga......

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Dom, 30/03/2014 - 19:56

@Roger de Valmont -Lei ha ragione nel sottolineare l' individualismo che ci caratterizza e che non riusciamo a superare neanche quando le situazioni lo richiederebbero.Anche gli americani lo sono,ma riescono a trovare momenti di unità, e forse ciò si spiega anche con la loro storia pioneristica, in cui le difficoltà nella sopravvivenza richiedevano forme di solidarietà collettiva perché potessero essere superate.Inoltre essi non hanno avuto dominazioni straniere che potessero infiacchirli.Potrebbero essere alcuni dei motivi.La ringrazio per le sue precisazioni.

Agev

Dom, 30/03/2014 - 19:58

Egregio Joe Larius .. Oggi per me non è giornata .. Onore e lunga vita a Lei . Con affetto , Gaetano

gianrico45

Dom, 30/03/2014 - 20:04

Veneziani dilla tutta.Obama è venuto a casa tua da padrone di casa,per importi di comprare le tegole per proteggere il tetto, dicendoti che in caso contrario avrebbe provveduto lui,ma non senza un aumento dell'affitto.

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Dom, 30/03/2014 - 23:03

@Joe Larius - Complimenti per la sua età e per la lucidità che l'accompagna; fa piacere incontrare persone come lei , che sono la nostra memoria storica, testimoni di un passato vissuto in prima persona, del quale noi possiamo avere notizie solo in modo indiretto.

LETEMPSPERDU

Lun, 31/03/2014 - 13:09

##Joe Larius##=Mi sembra di averle gia' detto due parole soltanto poche ore prima di questo nuovo giorno e prima ancora di essere venuta a conoscenza di alcune delle vicende che si e' ritrovato a dover affrontare man mano che il tempo passava e che hanno contribuito, almeno marginalmente, ad essere l'uomo che e' e a vivere la vita come quella che sta percorrendo, meno vicina alle pallottole che ha evitato, e al riparo nelle salde gallerie che ha abilmente costruito: col ha-ca'vod!! tanto di cappello che poi vuol dire la stessa cosa. Pur andando per questi virtuali sentieri sconosciuti ognuno dei viandanti sente il bisogno di sollevare il velo che offusca gli occhi, per vedere meglio nel grigiore del panorama e nel tentativo di segnalare la nostra presenza ai compagni di strada. Non credo se ne possano scoprire di quelli vicini agli anni verdi, quelli hanno altro da fare malgrado la disoccupazione, allora si inventano cose nuove per non sentirsi estranei all'evoluzione dell'umanits'. A noi tutti i migliori auguri di buon proseguimento, in fondo siamo solo agli inizi della verde primavera sulla stessa barca un po' malandata. Anch'io lontana dall'amata patria.

Stefano Tavaglione

Lun, 31/03/2014 - 13:33

Poteva anche dirgli che il Premio Nobel attribuitogli rimarrà l'emblema dell'ipocrisia incarnata e dell'estrema infezione morale che ha contagiato il pianeta .

fra217

Lun, 31/03/2014 - 15:17

Ma l'ha incontrato veramente ad Obama?o è solo una simpatica burla?comunque sia è molto simpatica.

Joe Larius

Lun, 31/03/2014 - 18:27

Euterpe Letempsperdu - Grazie per i vostri apprezzamenti.

Zizzigo

Mar, 01/04/2014 - 12:37

Ottimo davvero... bellissimo, potrebbe averlo scritto, pari, pari, Gene Gnocchi! Per caso le ha suggerito?

berserker2

Mar, 01/04/2014 - 16:13

In effetti il Bananato si è comportato nello stasso modo del sindico Marino. Non invitato si è presentato! Il giorno prima, nonostante il sindico della capitale sbavasse ed anelasse un incontro col sor presidente americano, ricevendo un sonoro ed umiliante rifiuto! A differenza di Clinton con Rutelli, ricevuto al Campidoglio dove da ospite si era recato in rispettosa visita alle autorità cittadine (c'ero pure io e tentennai nello stringergli la mano, poi l'educazione prese il sopravvento....). Ma come......Obananato viene a Roma, pretende di visitare il Colosseo messo a sua esclusiva disposizione manco fosse Nerone....Marino già si era messo la giacchetta della festa e già scodinzolava, quando gli comunicano che l'Americano NON LO VUOLE INCONTRARE! Uno con le palle e con dignità avrebbe fatto spallucce, facendogli pure trovare tutti i semafori rossi, invece senza vergogna, che ti fa il sindico Marino.... il giorno dopo, senza invito, si presenta all'aereoporto di Fiumicino, in ginocchio accanto alle scalette dell'Air Force One. Baracc ha tentato fino all'ultimo di ignorarlo, poi, sconfitto, si è voltato e ha mormorato qualcosa di amichevole, tipo: "makkekazzo vuoi?".... Marino si è illuminato, e finalmente gli ha parlato!!!! Barracc stava aspettando che il cagnolino presidenziale che si porta sempre dietro, finisse di fare i suoi bisognini e pisciasse sulla ruota del jet. Questo è ESATTAMENTE il tempo che Obananato ha dedicato e concesso al sindico Marino! Poi, dopo la sgrullatina del presidenziale cagnolino, si è voltato e se ne è andato. Uno, l'americano, senza avere capito con chi aveva parlato...."ma chi cazzo era quello? Ma soprattutto, cosa voleva?" avrebbe chiesto agli accompagnatori; L'altro, il sindico romano, senza dignità ma felice della foto ricordo estorta come quella che aveva fatto con il Papa. Oh.....ma al sindico Marino, tutto gongolante, gli ha promesso che a giugno torna sicuro!!!! Si, si, aspetta Marino, che a giugno I'll be back just for you for the liberescion day!!!! Ahahahahahaha.

blues188

Mar, 01/04/2014 - 16:18

A Obama non piace il latte di pecora. Piace solo ai meridionali..

berserker2

Mar, 01/04/2014 - 17:00

Che figura!!!! Il sindico di Roma, della Capitale d'Italia, ricevuto così, frettolosamente in piedi, sotto la scaletta dell'aereo americano con i motori accesi pronto a partire. Uno con meno della metà della dignità mostrata da Marino, che avrebbe fatto? Ma sai i vaffanculo che si prendeva Barracc. E invece, pur di farsi la fotina ricordo da mostrare ai nipoti, ha inghiottito secchiate di merda, sotterrato onore e dignità e si è presentato all'aereoporto dopo avere chiesto il permesso al sindaco di Fiumicino, l'unico ad avere titolo, semmai a cotanto "onore"! Prendere o lasciare gli è stato bruscamente comunicato. Il Presidente Americano non c'ha tempo per le stronzate, se ti sbrighi 40 secondi in piedi, sotto la scaletta dell'aereo che parte te li concede! Prendo, prendo, e che non prendo...... ha risposto l'ameba capitolina.

berserker2

Mar, 01/04/2014 - 17:13

Ma che figura!!!! Il sindico di Roma, della Capitale d'Italia, ricevuto così, frettolosamente in piedi, sotto la scaletta dell'aereo americano con i motori accesi, pronto a partire. E solo dopo petulante insistenza di Marino che adesso racconta di avere avuto un “importante meeting” con Obananato. Uno con meno della metà della dignità mostrata da Marino, che avrebbe fatto? Ma sai i vaffanculo che si prendeva Barracc. E invece, pur di farsi la fotina ricordo da mostrare ai nipoti, ha inghiottito secchiate di merda, sotterrato onore e dignità e si è presentato all'aereoporto dopo avere chiesto il permesso al sindaco di Fiumicino, l'unico ad avere titolo, semmai a cotanto "onore"! Prendere o lasciare gli è stato bruscamente comunicato. Il Presidente Americano non c'ha tempo per le stronzate, se ti sbrighi 40 secondi in piedi, sotto la scaletta dell'aereo che parte te li concede! Prendo, prendo, e che non prendo...... ha risposto l'ameba capitolina.

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Mar, 01/04/2014 - 17:20

@ Zizzigo - Tu tieniti Gene Gnocchi, noi ci teniamo Veneziani.

tzilighelta

Mar, 01/04/2014 - 19:43

Avete trattato Obama come Django Unchained, fortuna vostra che non vi legge, potete continuare a fare i bulletti di periferia!

Ritratto di dalton.russel

dalton.russel

Mar, 01/04/2014 - 22:07

Ruggero di Valmont..one: azz che nome altisonante. Lasci perdere Montanelli, Lei non sarebbe nemmeno degno di pulirgli il culo. E mi scuso con anticipo, se non mi esprimo ai Suoi eccelsi livelli ma credo proprio che non ne valga la pena. Lei di "granitico" ha solo le certezze. Ed io, ho una sorta di idiosincrasia per quelli così. Non Le dico come li chiamo, per evitarmi una class action da parte della categoria che potrebbe sentirsi lesa nell'essere accostata ad uno come Lei. Ad maiora. Dalton Russell.

Nadia Vouch

Mer, 02/04/2014 - 00:03

Parlo da cittadina qualunque. Entriamo in un supermercato, per esempio. I giornali e i Tg ci dicono che l'inflazione è in calo e che ciò è preoccupante. Ci dicono che i consumi sono in picchiata. Ci dicono...Molte cose, ci dicono. Intanto, scorgo in bella vista gli snack di provenienza niente meno che giapponese. Gusti assortiti e, pare, come si narra, siano niente meno che squisiti. Poi ho merce dal Cile, da tutto il Sud America, vini australiani e zenzero dalla Cina. Magnifico! Posso girare il mondo intero solo entrando in un supermercato. E ci vogliamo impressionare per lo "airforce one"? Sto pure io a scaldarmi non il latte, bensì l'acqua (rigorosamente di bottiglia, attendendo che, dove sto, decidano di fare un acquedotto, poiché l'acqua del pozzo artesiano è mefitica, ma dove sto pare vada bene così), per uno dei miei thè. Non sono inglese, ma il thè è ottimo. Se pensassimo di più alle nostre urgenti esigenze, indubbiamente poco spazio resterebbe per i cerimoniali. Anche il thè, ormai, si sorseggia in solitudine.

edo1969

Mer, 02/04/2014 - 13:09

mister obamaaaaa

edo1969

Mer, 02/04/2014 - 13:30

pensa se veniva la culona

diego_piego

Lun, 14/04/2014 - 23:52

invece quando veniva Bush, che era 1000 volte peggio di Obama, tutti piegati a 90°... per non parlare di quando veniva Gheddafi a piantare la sua tenda a Roma