Jünger e Rolland,
soldati-letterati
sui fronti opposti

commenti

08:2728 Lug

Fervente interventista il primo, strenuo pacifista il secondo Due filosofie agli antipodi ma, in fondo, lo stesso umanesimo

commenti
29 
17:0627 Lug

Il Sud, la fede e i Sassi dello scandalo

Era l'estate del '64 e sotto un sole "ferocemente antico" Pasolini girava "Il Vangelo secondo Matteo" a Matera, alias Gerusalemme

commenti
46 
16:1024 Lug

Animali estinti: il politologo

Un tempo fiorivano e brillavano nei cieli della politica. Adesso prova a dare del politologo a qualcuno, rischi la querela

commenti
10 
07:3322 Lug

Sposati, te lo ordina il prefetto

Leggevo con tenerezza mista a raccapriccio una corrispondenza del '34 tra il prefetto di Bari Ernesto Perez e il commissario prefettizio di Polignano a Mare, Raffaele de Luca

commenti
40 
07:4720 Lug

La maledizione della Faraona

In quel tempo un demone feroce lanciò sul popolo italico la Maledizione di Ruby...

commenti
44 
15:0417 Lug

Il Sarchiapone spaventa un Continente

Della pattuglia acrobatica delle ministre di culto del renzismo, le mitiche trecce tricolori, Federica Mogherini è la più enigmatica

commenti
09:0914 Lug

Evviva i nuovi pensatori:
giovani trasversali ribelli

A partire dal gruppo riunito attorno al sito L'intellettuale dissidente, nella Rete si fanno largo ragazzi che riscoprono la battaglia delle idee

commenti
16 
07:3911 Lug

Analfabeti sotto falso nome

Bisogna avere un'incrollabile fiducia in Dio o in se stessi, meglio se coincidono, per ostinarsi a scrivere oggi un libro

commenti
07:4809 Lug

Etica e diritti Vademecum per la famiglia dei liberali

M a i liberali tifano per il Brasile o per la Germania? Lo chiedo dopo aver visto l'abuso di liberalismo per giustificare tutto e tutti, cani e porci. Non solo il trionfo dei porci comodi e l'individualismo più sfrenato, ma anche il gay pride, l'animalismo e gli uteri in affitto, le droghe (ma...

commenti
12:1507 Lug

Gli ultimi passi
del vecchio Millennio

Souvenir di un mondo perduto: i ragazzi del '99, il vestito buono, il bagno nella tinozza e le 5 lire

commenti
64 
07:4706 Lug

Crociati contro il crocifisso

Il sindaco leghista di Padova rimette i crocifissi negli uffici pubblici e viene crocifisso a mezzo stampa

commenti
35 

Sarete sposati finché
il Fisco non vi separi

Dalla famigerata tassa sul celibato alla nefasta tassa sul coniugato, questo non è un paese per famiglie

commenti
22 

Da domani si chiamerà Semorto

Da venti settimane consecutive si apre la settimana decisiva per le riforme. È penosa la formula rituale che apre ogni domenica, si ripete il lunedì poi sfuma il martedì e dal mercoledì in poi scema nel nulla

commenti

Guénon l'intransigente
L'autorità dello spirito
supera il potere politico

Rigoroso e matematico: così l'interprete della Tradizione critica la "falsa unità" delle nazioni nate per sete di dominio temporale

commenti

Dopo cognome 1
e cognome 2
ecco nuove scemenze

Lo scemo di guerra era una figura proverbiale nel dopoguerra. Al suo posto ora c'è lo scemo di legge

commenti
38 

Lo statista a tempo determinato

E se Renzi non fosse il futuro ma solo il passaggio tra due fasi diverse del nostro Paese?

commenti
13 

Collezione (incompleta) di figuracce

Otto scrittori hanno narrato in un libro le loro Figuracce, ciascuno la sua. Io ve ne racconto ben sette, in breve

commenti

Rotta a Mezzogiorno
Sulla nave dei ricordi

Il nuovo libro di Marcello Veneziani accompagna il lettore in un viaggio a ritroso attraverso usi, costumi e sapori meridionali

commenti
32 

Napolitano ha la coda di paglietta

Il messaggio più rassicurante che Giorgio Napolitano dà all'Italia non è nelle sue parole, ottimiste per la pelle e catastrofiche nel cuore, ma nella paglietta

commenti

Elogio della nostalgia,
la fonte da cui nasce l'arte

La nostra società, ripiegata sul presente e proiettata nel futuro, rischia di perdere  un sentimento fondamentale. Che sublima la mancanza del passato con la poesia

commenti

Il gallo di Bari non fa male a una mosca

La squadra di calcio del Bari ha eliminato il Galletto come suo simbolo. Ai russi non piace