San Berlinguer martire e apostolo

È in atto la costruzione di un Mito, l'invenzione di un Grande. Serve a nobilitare il comunismo passato. A deprecare il presente renziano

San Berlinguer, il Terzo Santo. Dopo i film, i libri, gli inserti, ora un largo Berlinguer al centro di Roma e la canonizzazione proclamata da Napolitano in un libro-intervista, Quando c'era Berlinguer, curato da Veltroni. È in atto la costruzione di un Mito, l'invenzione di un Grande.

A cosa serve? A nobilitare il comunismo passato. A deprecare il presente renziano. A rianimare un partito spaesato. A cercare nel vintage un titolo di nobiltà. A rifarsi le labbra col silicone moralista. A lanciare qualcuno per il Quirinale. Berlinguer non aveva la statura di Togliatti e, quanto a svolte, fu più ardito Occhetto, seppur col favore dei muri crollati. Berlinguer era modesto, per lunghi anni allineato anche ai più sordidi eventi, mestamente comunista, non lasciò tracce importanti, si oppose alla socialdemocrazia e la storia gli dette torto, considerò il Partito come l'Assoluto. Fu una persona onesta, per bene, ma basta la sua decorosa mediocrità per farne un santo con relativa agiografia? In realtà, tramite la copiosa apologetica su di lui, si vuol celebrare il popolo di sinistra.

Berlinguer è un pretesto narrativo per santificare gli eredi. L'industria del santino che abbina il leader del Pci a Papa Francesco (Scalfari dixit) è all'opera. Rischiamo un pantheon di fuffa, tra finti eroi e finti geni, finti grand'uomini e palloni gonfiati, sfornati dalla Ditta Tarocco che produce falsi d'autore. Il P.C. oggi si traduce con Politically Correct. Finite le sciagurate illusioni, la sinistra passò all'illusionismo.

Commenti
Ritratto di michele lamacchia

michele lamacchia

Dom, 11/05/2014 - 15:52

Da noi si dice: rispetta il cane per il padrone.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Dom, 11/05/2014 - 16:32

Di fronte a Renzi anche un pigmeo appare, a buon diritto, un gigante. Soprattutto se è una personcina discreta e taciturna.

mbotawy'

Dom, 11/05/2014 - 16:40

Basta guardare questa fotografia del Berlinguer,per dedurne un pensiero appropriato!

vince50_19

Dom, 11/05/2014 - 16:53

Lodare Enrico Berlinguer per autoincensarsi? Beh.. questi compagnuzzi di oggi hanno proprio una grande faccia tosta. Enrico Berlinguer, di cui condivido politicamente molto poco, è stato un uomo di ben altra statura rispetto a quelli che sono venuti dopo di lui, che oggi starnazzano e questo glielo riconosco volentieri. Soprattutto per quel che riguarda il senso della moralità.

angelomaria

Dom, 11/05/2014 - 17:04

LUI ED I SUOI PORTAVALORI!!!

Ritratto di Rosella Meneghini

Rosella Meneghini

Dom, 11/05/2014 - 17:05

Eh sì, devono completare l’indottrinamento. Ormai sono così vicini alla meta agognata! Vedrete che il libro sarà distribuito nelle scuole. D’altronde é così politicamente corretto!

Ritratto di pravda99

Anonimo (non verificato)

Agev

Dom, 11/05/2014 - 17:38

Filosofia/filologia - Le labbra della Saggezza sono solo aperte alle orecchie della comprensione - Gaetano

vilo55

Dom, 11/05/2014 - 17:44

Sig.Veneziani , prima di parlare di Berlinguer bisognerebbe sciacquarsi la bocca . Se Berlinguer era un politico modesto, come può definire la classe politica di oggi? Se Berlusconi si definisce padre della patria come può definire Berlinguer? Si possono fare paragoni ? Essere di destra va bene ma non significa scrivere assurdità , invece di parlare a sproposito di Berlinguer analizzi in modo serio le bestialità e le assurdità che vivono nell'attuale centro destra.I politici di una volta, con tutti i danni che hanno fatto , erano , quantomeno , persone serie ( Almirante, Berlinguer,La Malfa Ugo,Malagodi,Fanfani,Pertini,Moro e potrei continuare; ora abbiamo: Gasparri,La Russa,Fassina, Capezzone,Minzolini,Galan,la Brambilla, Dell'Utri,Berlusconi ecc.,potrei continuare all'infinito .Faccia un'anilisi seria....

MEFEL68

Dom, 11/05/2014 - 17:53

La toponomastica di tutte le città, paesi e paesini è inflazionata da vie, viali, piazze e larghi dedicati ai "grandi" del comunismo nostrano. Al cinema siamo arrivati perfino a "Berlinguer ti voglio bene" con Benigni. Culto della personalità stile soviet. Sicuramente questo è un libro che i carcerati dovranno leggere per avere uno sconto di pena.

scala A int. 7

Dom, 11/05/2014 - 18:05

andando un pochino indietro penso che potrebbero santificare uno che potrebbe rappresentarli degnamente : Ciceruacchio !!

Ritratto di mario.leone

mario.leone

Dom, 11/05/2014 - 18:13

Suggerisco ai sinistronzi del PD di leggersi l'articolo di G. Pansa su Libero. Buona lettura.

pilandi

Dom, 11/05/2014 - 18:34

Non é mai finito in galera, ne indagato, che razza di politico é?

Gadget Kitsch

Dom, 11/05/2014 - 18:38

Finite le sciagurate illusioni, la sinistra passò all'illusionismo.Amen.

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Dom, 11/05/2014 - 18:40

Io credo che Berlinguer sia stato un ottimo politico,ma conoscendo il pensiero komunista non ha mai spinto per governare l'Italia sapendo di mandarla nel baratro.Per questo lo reputo il miglior esponente della sinistra.

pilandi

Dom, 11/05/2014 - 18:40

Non é mai finito in galera, ne indagato, che razza di politico é?

Ritratto di tempus_fugit_888

tempus_fugit_888

Dom, 11/05/2014 - 18:43

In mancanza di idee e progetti non si può che ripiegare sulla produzione di santini o “figurelle”, come direbbe il nostro onoratissimo compagno presidente . È una tradizione lunga. Una celebre santificazione risale al 6 marzo del ’53 quando l’Unità, direttore Pietro Ingrao, titolava: “Alle 21,50 di ieri sera è morto il compagno Giuseppe Stalin. I comunisti e i lavoratori italiani, in quest'ora del più grave dolore, inchinano le loro bandiere dinanzi al Capo dei lavoratori di tutto il mondo, al difensore della pace, al costruttore della società socialista, all'Uomo che più di tutti ha fatto per la liberazione e per il progresso del genere umano”. L’articolo chiudeva: “Viva la causa invincibile del comunismo” (sic). Anche allora la mistificazione era la loro specialità, ma almeno si sapeva chi erano. A quel tempo perlomeno si salvava la base comunista costituita da gente semplice, dura, generalmente perbene e non come oggi: PICCIRILLI schizzinosi, con la puzzetta sotto al naso, sempre all’erta che non si usino modi o parole, pena l'etichettatura di fascista, che urtano la loro suscettibilità di verginelle costantemente mestruate e che offendano i valori di cui si autoproclamano unici portatori.

paolonardi

Dom, 11/05/2014 - 18:45

Leggo il commento di vilo55 e mi cascano le braccia. Tutta la famiglia Berlinguer ha incarnato al meglio la figura del comunista ottuso, triste e sempre incavolato, ma nel contempo ben organizzato per piazzare parenti (Giovanni, Bianca) ed amici. Ricordo due comparsate del nostro in Tribuna Politica nelle quali si sottrasse, da politico modesto, alle domande dei giornalisti. In occasione di elezioni politiche lamentando di non aver potuto esprimersi su questioni internazionali; in occasione di elezioni amministrative di non essere stato intervistato sulla politica nazionale.

Ritratto di Patchonki

Patchonki

Dom, 11/05/2014 - 18:48

Mario.leone i destronzi in genere non sanno leggerez?

MEFEL68

Dom, 11/05/2014 - 18:50

@@@ vilo55- Quando organizzerà un pellegrinaggio al santuario di San Berlinguer, me lo faccia sapere. Essere di sinistra va bene, ma attribuire tutti i mali di oggi ai 9 anni di centro-destra mi sembra assurdo. La sua analisi è partigiana; basti pensare che, senza contare l'ecc., ha citato ben 8 politici di dx e 1 solo di sx. Faccia un'analisi seria...

killkoms

Dom, 11/05/2014 - 18:51

e pure a far dimenticare i ceri accesi per il compagno giuseppe stalin!

nino47

Dom, 11/05/2014 - 19:01

Come osi Veneziani?

odifrep

Dom, 11/05/2014 - 19:01

Ricordo quando Sua madre andò a Roma a fargli visita. Arrivata all'aeroporto, venne prelevata dall'autista con l'auto blu e recapitata in via Botteghe Oscure. Ivi giunti, in attesa che Enrico rientrasse da un impegno di Partito, un accompagnatore le fece visitare la sede del PCI con tutti gli annessi e connessi. Immaginate la meraviglia della donna. Infatti, appena arrivato il figlio, la prima cosa che gli chiese fu :"ma tutto questo ben di Dio è nelle tue facoltà?". Questo ed altro, rispose Enrico. La mamma che, come tutti sanno è l'unica persona che tiene a farti apparire al di sopra degli altri, gli replica :"figlio mio, ti consiglio di vendere tutto, prima che arrivino i comunisti e te lo portano via".

Giacinto49

Dom, 11/05/2014 - 19:26

Berlinguer ha incarnato per decenni, il comunismo continua a farlo, il sogno di impossibili comodità e garanzie sul lavoro che, insieme alle ruberie trasversali sono alla base del disastro economico che stiamo attraversando. La gente cerca stipendi, non lavoro. Continuando così non potrà che peggiorare.

Giacinto49

Dom, 11/05/2014 - 19:27

Berlinguer ha incarnato per decenni, il comunismo continua a farlo, il sogno di impossibili comodità e garanzie sul lavoro che, insieme alle ruberie trasversali sono alla base del disastro economico che stiamo attraversando. La gente cerca stipendi, non lavoro. Continuando così non potrà che peggiorare.

Ritratto di tempus_fugit_888

tempus_fugit_888

Dom, 11/05/2014 - 19:47

Non sarà difficile per la mistica piccirilla (da PCI) far credere alla santità di Enrico Berlinguer, anzi si può scommettere che le folle di devoti sarà enorme. Del resto questo è un Paese che oltre al made in Italy - apprezzatissimo nel mondo - si è sempre distinto anche nella produzione di Santi per il mercato domestico. Un Paese in cui molti giurano di aver visto la Madonna la quale, qualche volta, piange (forse nel vedere quanto siamo cogl…. sorry, volevo dire testicoli).

treumann

Dom, 11/05/2014 - 20:07

Scusatemi la semplicissima domanda: concretamente, cos'ha fatto Berlinguer per gli italiani? Quale straordinaria riforma civile o sociale ha contribuito a introdurre? Io mi convinco sempre più che i nostri terribili guai attuali siano nati proprio in quel periodo.

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Dom, 11/05/2014 - 22:10

Ora che la facciata è scalcinata i kompagni tentano di restaurarla. Per rifarsi il look devono necessariamente ricorrere ai morti, visto che i vivi sono impresentabili.Ce la faranno i nostri eroi a far dimenticare la legge Sposetti,la riforma del 2001 del titolo V della Costituzione, l'essere diventato il loro un partito non più "di fabbriche, ma di banche",i suicidi eccellenti,l'okkupazione dello Stato,gli intrecci affaristici, i sospetti di legami massonici? Mi fermo? Tanto non riuscirei comunque ad indicare tutti i punti 'luminosi' della costellazione rossa.Ma la 'superiorità morale',quella non si tocca,e a tutelarne il simulacro vogliono metterci il povero Berlinguer.I morti per fortuna non possono più parlare né intrallazzare.Il vento alitante superiorità è giunto anche in Hykmusa e Tzilighelta ne è lo strenuo difensore,sorseggiando sangria e ricorrendo assiduamente a quell'aggettivo così inedito che è 'sesquipedale',chiaramente solo quando addita con sacro furore la disonestà degli altri

carlo5

Dom, 11/05/2014 - 23:30

Invece di santificare Berlinguer, che facessero un processo a che cosa e' stato il comunismo italiano e non solo. Ancora non hanno fatto una seria autocritica su chi sono stati e santificano un povero segretario che non sapeva che pesci pigliare per svincolarsi dal padre sovietico, pena la fuga dei votanti, se non inventarsi la terza via. La famosa araba fenice che non sapeva che pesci pigliare. La tristezza di questi personaggi santificatori e' non aver ancora capito che hanno perso. Il danno continua.

Ritratto di aiachiaffa

aiachiaffa

Lun, 12/05/2014 - 01:13

Grande articolo,profonde verità,sacrosante (absit iniuria verbis!) considerazioni!!! Il nuovo aspirante 'santone' aveva un imperdonabile marchio: era COMUNISTA !!!

Ritratto di mariosirio

mariosirio

Lun, 12/05/2014 - 08:21

un amico mi ha regalato un libro su di lui, è bello perchè ci sono tante foto del mare.

Ritratto di brunodoimo

brunodoimo

Lun, 12/05/2014 - 08:32

Ce lo ricordiamo nel 79 e nell'80 mentre arringava e spronava il fronte duro del sindacato che aveva occupato Mirafiori (in quegli anno è iniziato l'esodo della Fiat verso altri lidi). E comunque mai indagato nè processato, certo: i soldi in quel periodo finivano direttamente dall'industria privata alle casse dei partiti, senza passare per personaggi dirigenti.

yulbrynner

Lun, 12/05/2014 - 09:41

meglio Berlinguer dei politici attuali magari fosse ancora vivo era una persona onesta con ideali che si potevano o meno condividere.

yulbrynner

Lun, 12/05/2014 - 09:41

meglio Berlinguer dei politici attuali magari fosse ancora vivo era una persona onesta con ideali che si potevano o meno condividere.

Ritratto di marco piccardi

marco piccardi

Lun, 12/05/2014 - 10:36

dare lustro ad un leader politico di un partito che ha vissuto grazie alle sovvenzioni da Mosca?

vilo55

Lun, 12/05/2014 - 10:40

Per MEFEL68- E' vero ho inserito 8 nomi di cd ed 1 del cs,potrei continuare:Biancofiore, Brunetta , Malan , Casellati , Sisto ( per farle ricordare colui che ha asserito in Parlamento che Ruby era nipote de Mubarak )ops dimenticavo Verdini . Praticamente sono più gli uomini chiacchierati o insulsi che quelli validi. Come vede non ho citato Fitto ( che pur essendo condannato ,politicamente è valido , anche se non si condividono le idee,).Per quanto riguarda il cs sono pochi quelli che spiccano , ma comunque non mi ricordo nessuno chiacchierato come quelli che ho citato. In ogni caso la mia disamina é sulla classe politica attuale che rappresenta il nulla , il vuoto più totale e mi auguro di sbagliare , ma arriveremo al punto di rimpiangere "la vecchia classe politica" , quella che ci ha portato ad un debito pubblico assurdo , ma comunque ( al netto delle magagne e delle ruberie varie) erano uomini politicamente accettabili; faccia il confronto e vedrà che ho ragione

odifrep

Lun, 12/05/2014 - 11:33

@ yulbrynner (09:41) - questa volta devo proprio darti ragione : Berlinguer era il meglio scelto dalla feccia Komunista.

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Lun, 12/05/2014 - 12:22

@ vilo55 - Lei dice"...sono pochi quelli che spiccano".Non tiene conto che la magistratura è affetta da strabismo. Facciamo così: si legga il libro 'I panni sporchi della sinistra', scritto da due giornalisti che non sono di Destra,poi ne possiamo riparlare.

vilo55

Lun, 12/05/2014 - 12:41

@ Euterpe- IO ritengo che tutti quelli di ds hanno l'ossessione per i giudici e la magistratura , ritenendo - a mio avviso - a torto che hanno nel tempo favorito solo la sn.Facciamo finta che Lei abbia ragione ,però quantomeno la sinistra li emargina e in Parlamento vota per l'espulsione ed eventuale arresto , voi non fate altro ,sbandierando il garantismo , che cercare di insabbiare sempre e comunque tutto. La verità che la ds. ormai e solo B. ( che con i guai che ha ) non ha più la capacità di requisire voti con le solite tiritere e promesse assurde.Comunque è tutta la classe politica che fà schifo.L'unico merito che dò alla sinistra è quello di avere provveduto ad un ricambio generazionale elevatissimo , la ds. non lo può fare perchè è solo B. , non sono stati capaci nel campo a svincolarsi dalla morsa d'acciaio del "proprietario"

LAC

Lun, 12/05/2014 - 12:45

Perchè il mio commento, fatto ieri 11-5-2014 e firmato LAC, non è pubblicato? Non ho condiviso la superficialità di uno scrittore che stimo come Marcello Veneziani su questo argomento e ho semplicemente citato un testo dove lo stesso, e altri che lo volessero, possono documentarsi che sia Moro che Berlinguer sono stati assassinati da chi aveva ed ha interesse che l'Italia resti divisa. Ah, democrazia e libertà (di stampa), quanti delitti in tuo nome!!!

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Lun, 12/05/2014 - 13:36

@ vilo55 - il ricambio generazionale non credo sia stato volontario,bensì coatto, ma l'importante non sono tanto gli individui quanto i metodi e le finalità che sono sempre quelli.Lei si riferisce a Berlusconi come 'padrone',a parte il fatto che i 'padroni' della Sinistra son sempre i soliti,anche se occulti,ma forse preferisce la guerra per bande che in essa è sempre presente e motivata solo dal voler salvaguardare interessi di gruppi o personali?

Ritratto di MARINA58

MARINA58

Lun, 12/05/2014 - 15:51

Egregio e stimato Vneziani:tanto si potrebbe scrivere su Berlinguer...ne Santo nè mito, almeno per il mio modesto parere personale, lontanissima dalle sue idee politiche...l'unico "apprezzamento che posso rivolgere al suddetto è... come ben detto, nel commento del Signor MENPHIS35...è persona discreta e taciturna...per il resto...Sassarese come lui...ma no! macca!! GRAZIE!! baci, baci!! LeggerLA è sempre un immenso piacere.

Ritratto di MARINA58

MARINA58

Lun, 12/05/2014 - 16:00

chiedo venia...ERA...NON E'...GRAZIE!!

mariodimatteo

Lun, 12/05/2014 - 16:03

Anche il povero Carlo Giuliani è stato pretesto narrativo per santificare un eroe di sinistra. Non doveva morire e non doveva accadere tuttavia il film si ferma un secondo dopo la tragedia e non mostra un giovane che esce di casa (genitori sindacalisti) incappucciato e pronto a spaccare la testa ad un carabiniere con un estintore in mano. Se la regia avesse optato per la seconda scena se ne sarebbe parlato per 30 secondi al telegiornale della sera, 15 secondi a quello del giorno dopo e poi stop, con il servitore dello stato "caduto nel compimento del proprio dovere" . Mentre ora la violenza di sinistra ha un altro martire e apostolo.

Ritratto di tempus_fugit_888

tempus_fugit_888

Lun, 12/05/2014 - 17:03

@vilo55 (12:41) Non si può certo negare che la SX abbia promosso un ricambio generazionale con l'immissione nell'arena politica anche di Alessandra Moretti che sarà ricordata per aver sdoganato il p.m.i.o.

Ritratto di Patchonki

Patchonki

Lun, 12/05/2014 - 17:16

Nel pantheon della destra oltre al solito Benito non vedo nessuno degno di nota!

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Lun, 12/05/2014 - 19:33

@Patchonki - Vorrebbe gentilmente citare i nomi dei personaggi della sinistra degni di assurgere nel firmamento degli dei?

Aristofane etneo

Mar, 13/05/2014 - 10:05

Altrove, discettando sul punto "G" del PCI, ho scritto dell'indimenticabile Enrico Berlinguer che "nel bene e nel male è stato un grande. Altro che 'sta feccia che ci opprime!" In effetti è stato un grande, nel bene, quando ha preso le distanze dal regime sovietico mentre il nostro Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, inneggiava ai carri armati comunisti "che portavano la pace in Ungheria". Grande, nel male, è stato quando ha preferito - pro domo sua - continuare a far da sponda alle varie anime della DC e non ha saputo o voluto trovare una linea comune con il PSI. Ciò detto, e ... lo scandalo del Monte dei Paschi di Siena?

BENNY1936

Mar, 13/05/2014 - 17:16

Io la farei corta: sapeva o non sapeva quale regime orribile era quello sovietico? Se lo sapeva era terribile che lo volesse importare da noi; se non lo sapeva qualche dubbio sulla sua intelligenza sorge spontaneo. Tutto lì.

Ritratto di Patchonki

Patchonki

Mar, 13/05/2014 - 17:57

Eurerpe, nel firmamento degli dei nessuno, ma tra gli onesti pensatori metterei i fratelli risselli, pertini, rossi quello di abolire la miseria, la malfa, spadolini, se non basta posso continuare! me ne scriva almeno tre di destra grazie!

Ritratto di Luca Scialò

Luca Scialò

Mar, 13/05/2014 - 21:09

Vale sempre la regola "Morto il Re, viva il Re". E poi è ridicolo che a curarne la memoria sia uno come Veltroni, che proprio dopo la morte di Berlinguer ha contribuito a portare la sinistra dov'è ora e ha contribuito a creare il Berlusconi politico, aiutandolo nella costruzione del suo impero televisivo a suon di leggi in Parlamento negli anni '80. A tal proposito, utile può essere la lettura del libro "Il baratto", edizioni Kaos.

Ritratto di wilfredoc47

wilfredoc47

Mer, 14/05/2014 - 08:54

Per santificare un comunista è necessario sia morto vergine prima dei quindici anni. Fino ad allora è giustificato, se ne possono perdonare le pulsioni, rientra nella normalità. Dopo, occorre essere in malafede, i marpioni che comandano, o di prospettiva cortissima. Martire ed apostolo? Siamo seri, per favore!

millycarlino

Mer, 14/05/2014 - 09:35

.....e ora ce lo fan vedere sorridere! Lui sempre tetro, pieno di grandi pensieri, tante parole, poche pochissime idee, culto della personalità......cioè come tutti i Comunisti che si rispettino. Compagni fate proprio pietà! Milly Carlino

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Mer, 14/05/2014 - 12:34

@Patchonki -Io coltivo il dubbio permanente nei confronti delle virtù,sopprattutto se glorificate, di chiunque sia umano, quindi devo purtroppo lasciar cadere la sua gentile richiesta. Per quanto riguarda la lotta alla miseria, alla mafia,mi stupisce che lei ancora creda in questi propositi di mera propaganda,infatti questi fenomeni sono in costante e inesorabile espansione.

Ritratto di Patchonki

Patchonki

Mer, 14/05/2014 - 16:16

Euterpe allora siamo destinati a soccombere di fronte a questi flagelli umani? Io penso e spero di no! Un cordiale saluto dagli USA!

gigggi

Mer, 14/05/2014 - 16:34

Va bene signor veneziani da bisceglie...cosi' giovane e cosi' fascista e berlusco...stavo per scrivere... nano!Lei è di destra???Direi che c'è poco di destra ...almeno quella che mi raccontava mio padre 65 anni con mia madre ( anche io sto con mia moglie da 51) e mi risulta anche berlinguer "schifoso comunista"...che pero' non andava a minorenni. Non andava ai compleanni, non le aveva dimorate presso le olgettine e non aveva salvato neanche una nipotina mubarakiana ( che adesso gode con 1 milione e mezzo di euro all'estero) alla faccia mia sua e del botulinato. Mi risulta che lo schifoso comunista non abbia fatto mai le corna a nessuno, cucu' a capi di stato ,detto Kapo' a nessuno, mister obamaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa, e porcherie varie...ma un difetto ce l'aveva...come dice lei che NON è di destra ma berlusco ...stavo per dire nano...ora....! Vede, se almirante vedesse fini certo gli sputerebbe in un occhio...ma se vedesse lei...........no, non le direbbe niente perchè quando è morto lei era troppo piccolo..........................

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Mer, 14/05/2014 - 17:44

@ Pachonki- Per restare sulle generali potrei risponderle "Spes ultima dea", in ogni caso una forma di prevenzione per evitare mali più grandi sarebbe quella di non mitizzare né i vivi né i morti, e non attribuire poteri carismatici a nessuno di coloro che si sono presentati o si presentano come grandi risolutori o salvatori, portatori di ideologie che promettono il paradiso in terra ,che il più delle volte si è rivelato un inferno. Mi permetta un dubbio sui suoi saluti 'americani', li avrei graditi anche se italiani,in ogni caso li contraccambio.

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Mer, 14/05/2014 - 18:06

@ gigggi. Oggi sembra in preda a funesta ira. Come mai?Non sembra che Veneziani abbia definito Berlinguer 'sporco comunista'.Io mi domando se non sia preferibile usare il botulino, andare ai compleanni, chiamare meritatamente 'kapò' uno come Schultz ecc. piuttosto che aderire servilmente ai diktat tedeschi, farsi impoverire come singoli e come popolo, causare una catena di suicidi,farsi invadere dagli africani...e il resto lo lascio a lei.Io che non sono moralista, alla fine credo sia da rivalutare il 'Vizi privati pubbliche virtù',non da intendersi come forma d'ipocrisia, ma nel senso che se veramente le virtù sono quelle politiche,da cui uno Stato può trarre beneficio, i vizi privati rimangano nel privato e che essi non debbano destare quell'orrore che trasuda dalle sue parole.Cosa farsene di uno che frequenta solo il suo talamo nuziale, ma che poi come uomo di governo si mostra un mediocre,un incapace o un venduto allo straniero? Se lei frequenta le sacrestie, preferirà di certo quest'ultimo, ma la politica è quella del Machiavelli e del cardinale Mazzarino ed è da ipocriti voler far credere che non sia così.

Ritratto di Patchonki

Patchonki

Mer, 14/05/2014 - 19:24

Euterpe sono completamente d'accordo rispetto, diciamo cosi' al culto della personalita', in realta' la detesto! I saluti sono italiani ma per un mese saro' negli USA per motivi familiari, forse non potrei starci piu' a lungo, vede che ho una tastiera americana che mi obbliga ad accentare le finali con un apostrofo! Cordialmente a presto!