La grammatica per classificare i ladri

Come i verbi latini, anche i ladri italiani si dividono in attivi, passivi e deponenti

Come i verbi latini, anche i ladri italiani si dividono in attivi, passivi e deponenti. Dicesi ladro attivo colui che deruba direttamente o si costruisce le condizioni politiche, normative e ambientali per rubare. Chiamasi ladro passivo colui che lascia rubare e trae beneficio indiretto dal predetto furto. Dicesi ladro deponente colui che non deruba ma depone leciti finanziamenti pubblici su conti propri. In codice è appropriazione indebita.

A loro volta i ladri attivi si distinguono in tre specie: corrotti, corruttori e ambivalenti. I ladri tangentisti si suddividono a loro volta in tre sottospecie: chi prende tangenti per realizzare opere di pubblica utilità, chi inventa opere inutili o nocive per avere tangenti, chi prende tangenti alla crudaiola per non fare o per impedire che si faccia. Quando le tangenti sono troppo esose, in gergo matematico si chiamano secanti. (A un burino de destra fu citato il comandamento: settimo, non rubare. Risposta: perché i primi sei hanno potuto rubare e io no?).

Infine, la classificazione tipologica dei mariuoli per gradi via via più infami. Il ladro umanitario ruba ai ricchi per dare ai poveri. Il ladro ideologico ruba per la Causa. Il ladro militante ruba per il partito o per la corrente. Il ladro scambista ruba per comprarsi i voti e la gente. Il ladro familista ruba per i figli e per la moglie. Il ladro egoista, oggi più di moda, ruba per sé, per suo piacere o per godere nel possesso. Si spera ardentemente che alle categorie suddette corrispondano altrettanti gironi dell'inferno.

Commenti

lunisolare

Sab, 29/09/2012 - 16:47

I cleptomani finiscono all'inferno o in purgatorio è una categoria di ladri non intenzionali ma soltanto compulsivi, credo che i politici italiani appartengano a questa categoria, questa mia considerazione è dovuta alle dichiarazioni che rilasciano quando sono intervistati, dove si mostrano sorpresi che possano essere accusati di tale accusa.

Ritratto di Ovidio Gentiloni

Ovidio Gentiloni

Sab, 29/09/2012 - 17:44

Per i ladri ci vorrebbe la galera, non per i reati d'opinione.

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Sab, 29/09/2012 - 18:03

EEHH, ma ne hai saltati tantissimi. A me non vanno giù quelle liquidazioni miliardarie a cranio con strascico di pensioni di platino incastonato ad oro zecchino, che centinaia di migliaia di fetenti di Stato intascano senza pudore alcuno, e che zitti zitti, 'tirano a campà' senza mai prendere parte a questi nostri forum che considerano come ritrovo di 'falliti'.

Ritratto di abj14

abj14

Sab, 29/09/2012 - 18:57

Ovidio Gentiloni 17:44 - - - Quasi quasi ci faccio un pensierino e applicherei la Sharia per un anno; amputazione delle mani. Tra l'altro si potrebbero vendere/acquistare i guanti singoli con evidente risparmio.

Ritratto di GABRIELE FOGLIETTA

GABRIELE FOGLIETTA

Dom, 30/09/2012 - 08:17

Caro Marcello, purtroppo i ladri nella politica Italiana si suddividono in due sole categorie: quelli scoperti e perciò indagati e quelli ancora da scoprire e che si atteggiano a puri. La convinzione, amaramente formatasi, è che di onesti non ce ne siano più.

GUGLIELMO.DONATONE

Dom, 30/09/2012 - 08:25

Caro Veneziani, se ci affidiamo alla speranza dell'esistenza di gironi infernali, staremo freschi! I gironi adatti sono già in questa vita e si chiamano S.Vittore, Rebibbia, Regina Coeli e via dicendo, senza celle a 5 stelle ma con tavolaccio e pane e acqua. Cordialità.

nino47

Dom, 30/09/2012 - 10:12

ottima definizione, Veneziani. Direi geniale. La si potrebbe inserire nel vocabolario della lingua italiana alla voce "politico"!!!

Ritratto di RoseLyn

RoseLyn

Dom, 30/09/2012 - 10:44

Bisogna che i gangli delle amministrazioni pubbliche siano costruiti in maniera tale da non consentire a nessuna di queste schiere di ladri di poter rubare, quando poi lo trovassero il modo per farlo nonostante tutto, vanno per così dire radiati dall'albo delle pubbliche funzioni, tutte quante, a vita. Le nostre amministrazioni pubbliche sembrano invece premiare chi ruba e invitare chi non ci aveva ancora pensato a farlo. Come si può pensare che possa servire una semplice legge anti corruzione. No, non ci siamo proprio.

andrea monaco

Dom, 30/09/2012 - 10:46

x Gentiloni. Non c'è stato nessun reato d'opinione da parte di Sallustri. Per quanto riguarda i ladri, sono solo ladri.

Ritratto di barbara.2000

barbara.2000

Dom, 30/09/2012 - 11:06

caro dottore , ho sorriso , in particolare sulla battuta del burino .i cleptomani , non sono poi così tanti , molti ladri si camuffano in tale gergo . forse i politici sono cleptomani ? no sono solo dei poveri cristi che rubano per arrivare a fine mese ,

Giacinto49

Dom, 30/09/2012 - 12:01

Si spera ardentemente che alle categorie suddette corrispondano altrettanti gironi dell'inferno e, mi permetta, che gli interessati ci arrivino attraverso il ripristino della ghigliottina.

Ritratto di Alessandro Genovese

Alessandro Genovese

Dom, 30/09/2012 - 12:47

Bravo Marcello, hai espresso con la dovuta ironia una situazione di per sè non molto comica. Ma se ci si pensa un po' tutti questi appartenenti alla "Banda Bassotti" sono solo dei disgraziati e meritano sia il nostro disprezzo sia che si rida di loro.

Ritratto di Luca Scialò

Luca Scialò

Dom, 30/09/2012 - 14:35

Purtroppo Mani pulite non è andata fino in fondo, per la discesa in campo di chi è inutile citare. L'effetto è questo: un sistema politico degli ultimi vent'anni corrotto e corruttore all'ennesima potenza

barretta gennaro

Mar, 02/10/2012 - 09:30

Marcello , tutti i mariuoli vanno inseriti , senza esclusione di nessuno , nel girone dantesco del conte Ugolino . ciao