Montalgia, malattia incurabile

Ma che vi credete, voi epigoni di Bismarck nel senso delle cotolette, che Monti sia davvero un robottino, basta riprogrammarlo e lui risponde ai vostri comandi?

Ma che vi credete, voi epigoni di Bismarck nel senso delle cotolette, che Monti sia davvero un robottino, basta riprogrammarlo e lui risponde ai vostri comandi?
Lo dico a voi montiani di centro, popolari e destra sociale passati al montismo. Pensate voi, che non siete riusciti a produrre una - dico una - leadership, un'idea, un progetto nuovo, di poter usare Monti senza essere usati voi dai suoi mandanti? Non vi rendete conto che Monti è di fabbricazione tedesca ed è il contrario dei vostri ex-elettori, l'esatto opposto dell'Italia reale, tutto meno che popolare e nazionale? E non è nemmeno liberale, se considerate come ha depresso la libera iniziativa ed esaltato il cupo statalismo stroncaimprese e succhiatasse.

Una sola cosa speravamo quando arrivò Monti; che facesse i benedetti tagli alla spesa pubblica e ai costi della politica. Ma non li ha fatti, complice il Parlamento; si è accanito sul popolo italiano, random. Ha fatto una patrimoniale peggiore di quella che si fa sui conti in banca; la patrimoniale sulla casa di tutti, bene primario, chiamata Imu. E voi pensate di salvare le vostre chiappe con Monti e usarlo come ariete contro la sinistra, salvo poi accordarsi? Non vi salverete lo stesso; Monti va per conto suo, al più ne sarete gli ascari. Ma così vinciamo, dicono loro; ma per far cosa? E poi non è vero, vincerebbe lui. E se vince, perderebbe l'Italia. Con che faccia voi che patite la montalgia e acclamate Monti come leader, chiederete il voto agli italiani esasperati? Basta, voltiamo pagina. Meglio vivi che Monti.

Commenti

Palladino

Mar, 18/12/2012 - 14:27

...tutto giustissimo,bravo, come al solito.

Ritratto di dlux

dlux

Mar, 18/12/2012 - 14:34

A chi la canta, caro Veneziani? Perché la Sua lamentela non la indirizza proprio a chi ne è responsabile? In primis a Berlusconi, il quale, vestendola da trappola per stanare il boia-Monti, si troverà a dover veramente fare il passo indietro, come ha fatto a Novembre 2011. Sì, perché ci sta anche che il boia-Monti accetti l'offerta ed allora nella trappola chi ci casca? In un sol colpo ci casca: il nullapensante Bersani, in quanto si vanificano tutti i suoi sforzi di rilucidare la gioiosa macchina da guerra; tutto il centrodestra, che, come Lei ha detto, all'80 % è contrario al boia-Monti. Solo i centristi di Casini e qualche altro zerovirgola salteranno di gioia. La verità è che il centrodestra, a pochissimo dalle elezioni politiche, non esprime ancora una figura capace di sostituire Berlusconi. Siamo tagliati fuori da tutto. E la nostra scarsezza è stata dimostrata nel non aver avuto le p.lle di provocare la crisi al momento giusto, cosa che io sto predicando da un anno!

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Mar, 18/12/2012 - 14:38

Quanti si riempiono la bocca del suo nome sono dei maleodoranti cacasotto politici. Che probabilmente si son lasciati dietro terra bruciata, e puntano su quello che idiotamente suppongono sia il cavallo vincente. Non distinguendo più il respiro dell'elettorato italiano da quello della sala corse. Ah ! Se ne vedremo delle belle !

Mechwarrior

Mar, 18/12/2012 - 14:52

nooooooo viva Monti forever!!!! il popolo italiota si merita questo altro!!!!! :-)

Soldato

Mar, 18/12/2012 - 15:33

Proprio vero! Vinciamo per fare cosa? Una politica contraria ai nostri ideali e ai nostri interessi sulla quale mettiamo il nostro marchio a futura ignominia?? Rispetto a questa ipotesi sciagurata meglio una vittoria delle sinistre, il che è tutto dire...

Ritratto di Rosella Meneghini

Rosella Meneghini

Mar, 18/12/2012 - 15:35

Un ritratto degno di Raffaello, sperando che Raffaello non mi aspetti, quando sarà il momento, con un bastone in mano per offesa alla sua arte carica di umanità e delicati sentimenti, che mai avrebbe speso per raffigurare quest’uomo che sembra senz’anima. Per quello che riguarda la situazione attuale, qualsiasi cosa si dica o si prospetti, rimane sospesa a mezz’aria. Un’aria talmente pesante che sembra una gelatinosa ragnatela alla quale, in attesa di una vigorosa folata di vento tutto rimane appeso e sospeso. La macro-incognita é: “Chi sarà il novello Eolo?” C’é da farsi scoppiare le coronarie!

idleproc

Mar, 18/12/2012 - 15:36

E' il vecchio vizio degli ex-pci, pensare di fare un patto col diavolo, guadagnarci sopra, fregare il diavolo e gestirlo. E' vero, dall'epoca della costruzione di questa europa, stiamo perdendo l'Italia. Non è solo una questione di ideali ma molto materiale. La svendita continua, anche oggi e di pezzi strategici della produzione italiana. Non avremo più bisogno di laureati scientifico-tecnologici, forse nemmeno di operai, ci tireranno le banane.

PaK8.8

Mar, 18/12/2012 - 15:53

Mechwarrior bel nome. Giocati tutti fino al quarto, ma quand'è che ne esce uno nuovo?

Ritratto di uccellino44

uccellino44

Mar, 18/12/2012 - 16:27

Inutile dirlo: la solita analisi azzeccatissima! Il problema sta nel fatto che una grossa fetta di italiani non sa leggere e si affida agli imbonitori, come una volta si affidavano ai maghi, alle streghe, ai chiromanti, etc..Tra tanti, uno che non sa "leggere" e/o interpretare è il sig. #DLUX# che, con il sottoriportato commento dimostra di non aver capito nulla di strategia politica da qualsiasi parte provenga!!

lunisolare

Mar, 18/12/2012 - 16:51

Il rincorrere Monti è un tentativo di risollevare le sorti di un centro destra che non esprime un leader credibile, anche se una parte dello stesso schieramento va per la sua strada. Monti al di là di un giudizio di merito rappresenta una tendenza, quella di governare, certo è discutibile il modo in cui ha affrontato la situazione Italia ma è pur vero, e dobbiamo prenderne atto, che a livello internazionale abbiamo acquistato credito. Scartata dunque l'ipotesi Monti al centro destra resta il centro sinistra che con Casini & Co inneggia ad un suo ritorno per cui bisogna vedere i delusi del centro destra e gli astenuti chi voteranno, la situazione è in divenire non è di facile lettura in questo momento aspettiamo che il vate venerdì si pronunci.

Ritratto di barbara.2000

barbara.2000

Mar, 18/12/2012 - 18:25

lunisolare , certo che abbiamo preso credito , vorrei vedere , abbiamo regalato alla germania miliardi di euro per risollevare le sue casse dallo sfacelo , l'imu l'abbiamo regalata alla bce per sanare le banche , e poi vuole che ci disprezzino chiaramente ? no , sghignazzano per il cretino di monti che ci ha fregati

Giovanmario

Mar, 18/12/2012 - 18:52

però.. caro veneziani.. c'è anche un'altra versione del prof. monti.. la prima.. quella di tredici mesi e due giorni fà.. quando veniva tirato per la giacchetta proprio da bersani & co. che lo consideravano l'unico in grado di prendere il posto di berlusconi.. allora il professore non conosceva la merkel e sapeva appena che napolitano risiedeva al colle.. il fatto è che non tutto quello che non ha funzionato fino ad oggi è solo colpa sua.. penso che una buona mano gliel'abbiano data anche i suoi amici ministri.. non credo di peccare troppo di ottimismo se ipotizzo che monti con l'apporto di nuovi e collaudati ministri potrebbe fare molto di più e meglio.. ancora meglio, naturalmente, se di centrodestra..

gioro

Mar, 18/12/2012 - 21:52

Monti non ha fatto tagli alla spesa ed alla politica perché non li ha voluti fare. Se si vuole veramente tagliare le spese delle ambasciate non si mette ministro degli esteri un ambasciatore, se si vogliono tagliare le spese alla difesa, non si mette un ammiraglio come ministro. La sinistra, quando vuole (quasi mai) sa come fare; quando hanno voluto vendere l'Enel e per fare ciò si doveva tagliare non hanno scelto il vicepresidente dell'Enel ma Tatò, che non conosceva nessuno e perciò ha putto tagliare(i dipendenti sono passati da 110000 a 60000). Il 30% degli italiani non vota forse perché è stanca di avere il presidente della repubblica che costa il doppio di quello francese, di avere 700 manager pubblici che guadagnano più di Obama, di avere 450 generali invece di 150(in base al rapporto soldati generali degli USA). Caro Veneziani, occorre cercare un premier che tagli le spese altrimenti moriremo asfissiati dalle tasse.

Ritratto di fritz1996

fritz1996

Mar, 18/12/2012 - 22:19

D'accordo in tutto. Mi verrebbe da dire: meglio morti che Monti, se non mi ricordassi che neanche la morte ci salva dalle tasse di Monti e dei vampiri come lui: vedi, ad esempio, quello che hanno fatto a Trieste, dove fanno pagare la tariffa di "estumulazione" delle salme anticipata di 30 anni...

Ritratto di Luca Scialò

Luca Scialò

Mar, 18/12/2012 - 23:05

In effetti Berlusconi è ridicolo nel voler proporre Monti e poi usarlo a proprio piacimento. La gente lo detesta sempre più, e proporlo come candidato sarebbe solo un autogol. Ma soprattutto, è una cosa impossibile. Perché ignoranti di destra e sinistra non sanno che un Senatore a vita non può candidarsi.

Ritratto di Ovidio Gentiloni

Ovidio Gentiloni

Mer, 19/12/2012 - 08:17

Perfetto!

GUGLIELMO.DONATONE

Mer, 19/12/2012 - 12:06

*lunisolare* - Lei sostiene che con monti "abbiamo acquistato credito a livello internazionale". Mi consenta di affermare invece che la salita di tale livello si sarebbe verificata anche se al posto del professore del piffero il napoletano del colle avesse "assunto" il suo collega kompagno benigni, saltimbanco da strapazzo. Purché ci si liberasse di Berlusconi, inviso alla Kulona e il cui ritorno sta facendo tremar le vene e i polsi a tantissima.....brava gente. Al succitato buffone, però, mi aspetto che venga assegnato, prima dello sfratto all'attuale inquilino del quirinale, un premio di consolazione, soprattutto per i meriti acquisiti con quello schifo di commento alla costituzione esibito lunedì scorso: sa com'è, un senatorato a vita non si nega a nessuno...! Cordialità.

Nadia Vouch

Mer, 19/12/2012 - 14:05

Ripeto qui quanto già scrissi in altro commento. L'ideale, per gli italiani, sarebbe di avere entrambi, sia Monti che Berlusconi, al governo. L'uno offre l'idea di grande razionalità ma anche di una sorta di stanchezza, di rassegnazione difronte a quel che davvero è troppo, l'altro appare passionale, a tratti irrazionale, ma davvero innamorato dell'Italia. Io non scarterei nessuno dei due, né Monti, né Berlusconi. Io non darei la colpa a nessuno. Io non penso che qualcuno abbia nelle mani la soluzione totale. Dico "Io", Veneziani. Non uso, come ormai si usa, il "voi", un voi generalizzato ed impersonale, che sembra sistema per scaricare punti di vista e opinioni. io credo di essere "Noi", cittadini, tutti. Per parlare di altri, Veneziani, occorre essere sempre almeno in due. Sembra invece che le cose accadano per caso e che nessuno debba non dico risponderne, ma nemmeno esserne più di tanto partecipe. Ma che Italia è questa?

Ritratto di dlux

dlux

Mer, 19/12/2012 - 14:56

@uccellino44- Mi dispiace di dover tornare sull'argomento solo per puntualizzare che, proprio l'eccessivo scrupolo nell'applicazione di tutte le strategie politiche degne della peggiore tradizione italiana, nell'abuso dei cervellotici cavilli per spuntare un voto in più perdendo di vista i milioni di voti effettivamente persi, è la causa della situazione attuale. LO DICO PIU' CHIARAMENTE. AVER APPOGGIATO MONTI HA PORTATO LA DESTRA ED IL CENTRODESTRA ALLA ROVINA, COME ITALIANI E COME ELETTORI. Una volta verificati i contraccolpi delle manovre sulla società civile il PDL aveva l'obbligo morale di sottrarsi, di passare all'opposizione. Allora sì che poteva a fronte alta reclamare l'appoggio dell'elettorato che non avrebbe avuto dubbi. Ora invece...

Ritratto di rapax

rapax

Mer, 19/12/2012 - 15:04

Veneziani ha ragione...ma mettiamola come il cavaliere..: per vincere, ma diamine avevamo la più possente maggioranza di tutta la storia e ci si è sbricciolati!! "per vincere" ed essere ancora più deboli?? e continuare a rimanere impantanati e NON GOVERNARE? allora che devo pensare..: "per vincere VOI" e governare o no chi se ne frega..purchè stiate là..ottimo.

Ritratto di Rosella Meneghini

Rosella Meneghini

Mer, 19/12/2012 - 16:14

Vorrei spezzare una lancia a favore di #dlux# Nei suoi due commenti c’é tutta l’amarezza di quello che avrebbe dovuto essere e non é stato. La sua appasionata analisi va nella giusta direzione, solo che ci si dimentica troppo spesso della spada di Damocle che pende sulla testa di Berlusconi e della quale, ob torto collo devo ammettere, lo stesso Berlusconi ha sottovalutato: le procure, quella di Milano in primis, con le quali la sinistra tiene in scacco in intero Paese. Senza contare tutti i media, il famigerato Colle, il CSM e tutto ciò che é potere, che la lunga e adunca mano della sinistra tiene ben stretto, che tali procure sostengono. Sono sicura che Berlusconi avrà sofferto le pene dell’inferno davanti alla feroce tassazioine imposta da Monti, essendo impedito, da vili ricatti, ad agire in qualche modo. Ma appena ha trovato lo spiraglio, ha cominciato a giocare la sua partita a scacchi, con finte e attacchi che sembrano destinati a dare scacco al Re o scacco matto. Oggi, dopo la partecipazione di Berlusconi a Porta a Porta, dopo aver letto tra le righe delle sue risposte, ho indossato gli occhialini rosa e la vedo così. Caro Signore, non perda la speranza, Siamo in tanti ad amare questo Paese, Berlusconi in primis. La saluto cordialmente. Rosella

brunog

Mer, 19/12/2012 - 18:30

Monti e' stao tirato fuori dal cilindro perche' la destra ha fallito, la sinistra e' peggio. Archiviamo Monti e chi sara' il nuovo sostituto? Il problema vero e' l'instabilita' politica e non da oggi.

brunog

Mer, 19/12/2012 - 18:30

Monti e' stao tirato fuori dal cilindro perche' la destra ha fallito, la sinistra e' peggio. Archiviamo Monti e chi sara' il nuovo sostituto? Il problema vero e' l'instabilita' politica e non da oggi.

E' finita Berlu...

Gio, 20/12/2012 - 00:49

"Adesso verrà il peggio. Facile previsione, lo dicono tutti. Una popolazione segnata dagli effetti di una crisi profonda, per molti drammatica e che non accenna a diminuire, dovrà subire il ritorno di personaggi e di comportamenti che, negli ultimi tempi, sembravano per sempre consegnati al passato. Invece no, siamo da capo. Torneranno a invadere lo schermo televisivo, a gridare e a interrompere gli interventi altrui, a lanciare fandonie mirabolanti e accuse grossolane, a confondere le acque in tutte le maniere, purché il dialogo non si sviluppi secondo la ragionevolezza, la verità e la forza dei fatti, a scuotere tutti regolarmente il capo come manichini mentre gli avversari parlano, a rovesciare incredibilmente il senso delle cose, facendo valere a proprio vantaggio ciò che invece è lì a condannarli. Erano quasi scomparsi, non si azzardavano in video, stante l'evidente crisi che li attanagliava; mandavano figure di secondo piano, piuttosto pallide, prudenti e intimidite: facevano quasi tenerezza. Ora invece, richiamati all'ordine dalla voce del padrone, che si è riservato lo strumento del porcellum per poterli rimettere in riga, torneranno tutti, più aggressivi che mai, poiché sanno che la contesa è disperata e che si giocano la vita, in senso pubblico o politico. Torneranno quelle facce, dicono tutti con desolazione, e sentono di non avere le forze sufficienti a sopportarlo. Ma sarà così, non si può evitarlo. Dovremo riascoltare che i magistrati sono una banda di comunisti, che il lodo Mondadori è un equivoco, che la crisi italiana è in gran parte colpa delle idee arretrate della sinistra e di una perdurante congiura dell'Europa, e così via. Resta da chiedere come affrontare questa sventura che si abbatterà sul nostro capo nei mesi che verranno. Non si saprebbe davvero che cosa consigliare. Personalmente ho scarsa fiducia nei professionali avvertimenti degli esperti di comportamento nei mass media; penso che valga di più la fedeltà a una propria convinzione profonda, alla propria autentica natura e al genuino rispetto della verità, ma si fa presto a dire: e cioè come? Verrebbe voglia di suggerire una specie di «Aventino»: lasciateli da soli a sbraitare, non meritano un confronto leale, sollecito del bene comune. Se ne fregano del bene comune e proprio ciò che sta avvenendo lo mostra nel modo più eloquente. Il problema è come farlo risaltare anche per coloro che non siano in grado di rendersene conto. E perciò, se ci si sottrae al contraddittorio, come riuscirci? L'«Aventino» non è mai stata una soluzione. Quindi bisogna andare, bisogna sottomettersi al calvario, bisogna accettare un confronto impari, perché non paragonabili sono le armi impiegate, perché è difficile difendere la verità contro coloro che non hanno pudore alcuno a violentarla e a falsificarla. Più in generale è difficile, anzi impossibile, ragionare su ciò che è meglio o più opportuno fare, con chi non si preoccupa minimamente di ragionare e bada solo a fare colpo e a prevalere. Non cedete alle provocazioni, non fatevi coinvolgere in risse verbali. Usate piuttosto l'ironia che non la denuncia stentorea: quelli che volevano capire hanno capito da tempo; gli altri, che non vogliono o che non hanno interesse a capire, non sono raggiungibili. Sottraetevi con pazienza, al limite lasciatevi persino depredare del vostro diritto a uno spazio di tempo uguale a quello dell'avversario: limitatevi educatamente a rilevare l'ingiustizia. Lasciate perdere le incredibili affermazioni che vi verranno opposte: seguite il vostro discorso, argomentate lucidamente la proposta; soprattutto non nascondete, non mascherate, non sminuite le difficoltà, i lati problematici del vostro schieramento, le contraddizioni che vi si possono annidare, le reali incertezze del futuro che ci attendono. Forse proprio così sarete ascoltati e apparirete credibili, tanto più al confronto con l'incredibile bailamme e carnevale degli animali che gli avversari metteranno in scena: che sia chiara, a chi vuole intendere, la differenza. Sono buoni consigli? Possono funzionare? Siamo in tanti a chiedercelo, con qualche ansia e un po' d'angoscia". Carlo Sini. Così scrive un pensatore, non come questo pagliaccio di Veneziani.

Ritratto di micuomo

micuomo

Gio, 20/12/2012 - 08:07

Sfascio totale per tutto l'arco costituzionale.....meglio il non voto e l'anarchia!micuomo

gigggi

Gio, 20/12/2012 - 08:09

Patetici...ve la cantate e suonate come volete voi e fra di voi ed è tipico di chi non pensa neanche lontanamente che le colpe possano essere le proprie ma solo degli altri.Monti è cosi' berlusconi è cola'...sembra che prima del "tassator cortese" l'Italia fosse un paese felice e senza tasse e che è giunta allo sfacelo per colpa dei comunisti,della merkel e sarkozy, mentre il piu' grande statista del secolo tentava con tutte le sue forze di opporsi...assieme al rag spinelli.Capisco molto bene perchè non vi piace che nel blog possano esprimersi i non berlusconiani e la giustificazione alle malefatte del vostro idolo ( il bello è che accusate gli altri di essere lobotomizzati)sono solo difesa dell'idolo stesso che ripete a pappagallo quello che ha fatto in 11 anni di governo...rovinato il paese e datoci monti assieme agli altri farabutti di centro e sinistra!

Ritratto di dlux

dlux

Gio, 20/12/2012 - 08:17

@Rosella Meneghini- Gentilissima come sempre. La leggo sempre in quanto la considero una appassionata sostenitrice delle nostre (credo) idee. Non creda che io sia meno appassionato. Ma una cosa è certa. Io, di destra, in questo momento mi sento un po' (un po'? Molto, in realtà) depresso, se non disperato. La dimostrazione è che, senza Berlusconi, che ho sostenuto sempre e comunque, il centrodesta non va da nessuna parte. Ecco perché vado predicando da un anno la necessità della revoca dell'appoggio a Monti. Avremmo avuto più tempo noi e meno la sinistra, avremmo avuto meno emorragia di voti, avremmo avuto le elezioni che avrebbero fornito un governo politico, degna espressione del popolo, che avrebbe, sicuramente con difficoltà, ma con coscienza, affrontato la crisi meglio di come hanno fatto gli apprendisti stregoni che ci ritroviamo. Ecco cosa rimprovero a Berlusconi...

albyzico

Gio, 20/12/2012 - 09:05

Ciao Marcello, analisi concisa e perfetta come sempre. Purtroppo il nostro è un popolo che fa presto a salire sul carretto (visto che siamo tanto piccoli...) del vincitore dopo che avevano fino a 5 minuti prima osannato il vinto (vedi Mussolini, Craxi per fare esempi in politica o magari Pantani nello sport). Ora la discesa in campo del Berlusca qualche effetto lo ha già prodotto. Intanto sta arginando il fenomeno Grillo (i comici restino a teatro) e poi la sua ricomparsa ha finalmente spento le luci sul PD e Bersani. PD che ha avuto la sua grande occasione con Renzi, molti delusi del PDL alle politiche lo avrebbero votato cosa che NON faranno con Bersani, e come sempre, per troppo spirito autodistruttivo, ha preferito restare ancorato al passato. E veniamo a noi. Noi chi siamo, dove andiamo, cosa facciamo? Invece di unirci contianuiamo a creare partitini, movimentini, associazioni che non faranno altro che frammentare il nostro voto a tutto vantaggio del centro. D'altronde questo è sempre stato un Paese di centro...

Ritratto di Rosella Meneghini

Rosella Meneghini

Gio, 20/12/2012 - 10:33

#dlux# Caro Signore, la differenza tra noi e gli altri é che abbiamo non (credo) idee, ma idee fondate, chiare e concise che non girano troppo intorno alle cose. Dato che la politica é l’arte di rendere complicate le cose logiche, semplici e chiare, ci troviamo sempre impantanati in questa illogicità strisciante data da un eccesso di democrazia, che ormai é diventata tirannia (Platone docet). Non so se questa mia analisi sia corretta, ma é così che la penso. Berlusconi, al di là della partita a scacchi che sta giocando, perché questo richiede la politica, ha le idee chiare che sono la prerogativa di un uomo che dal nulla e lavorando sodo, ha creato posti di lavoro per quasi 70.000 persone e soprattutto non ha bisogno di “farsi una ricca posizione”. Tenga sempre accesa almeno una candelina. La speranza, che spinge a guardare avanti, unita alla tenacia, é quella che fa girare il mondo. La saluto augurandole una buona giornata. Rosella

tzilighelta

Gio, 20/12/2012 - 10:48

Ma dove eravate in questi ultimi dieci anni! Avete fatto una bella dormita da quello che si legge, Veneziani scarica tutto su Monti, figuriamoci, non gli riesce a fare una critica a B. neanche a tiragliela con le pinze, e poi i soliti adepti sotto ipnosi che scambiano Silvio per la madonna di Loreto, ma dove lo avete letto che è l'italiano che ama di più l'Italia, lo hanno scritto i Maya? Oppure un oracolo personale di suor Rosella Meneghini ha sparso il verbo! Comunque Buon Natale! Dormiglioni!

MMARTILA

Gio, 20/12/2012 - 10:56

Impeccabile. Modificherei solo il titolo di : da Monti malattia incurabile a ...Monti malattia "inculabile", per gli italiani naturalmente, non certo per chi lo sostiene che ha trovato il modo x non scomparire dalla politica nostrana. Ogni riferimento agli indecenti Fini e Casini è puramente voluto.

Ritratto di barbara.2000

barbara.2000

Gio, 20/12/2012 - 11:29

e va bene tutto , ma scusi tzilighella , siamo patetici , e perchè non osate dire che napolitano è un dittatore ? avete paura della magistratura di sinistra ? già mancino docet . e dire sempre , noiosamente che la colpa è di berlusca , siete noiosi e poco altruisti , scusate ma il mortadella che ci ha fatto un piacere ad entrare a gamba tesa in europa ' smettiamola con questi partitismi , guardiamo agli stati più intelligenti di noi in fatto di politica . finito un mandato tutti a casa , non esistono mangiatori gratis come i vecchi presidenti della repubblica che non crepano mai , senatori a vita sempre vivi e vegeti ,lazzaroni come monti che ha accettato una nomina da napolitano , non dal popolo italiano , perchè si era accorto che all'estero era redibile come il due di picche , ora se la tira come un boiardo insieme alla sua odiosa consorte . costretta a vivere in italia perchè molti stati sovrani non ti lasciano entrare se non sei sano al 100 per cento , npon come noi che facciamo entrare cani e porci , portatori di malattie vergognose. e non si dica che medici senza frontiere non lavorano , diciamo che i medici nazionali dell'africa , ci sono , vengono a studiare in italia , vanno in america e col cavolo che tornano al loro paese. e monti che fa ? avanti a tutti , tanto fregherò sempre il popolo italiano , toglierò loro la pensione per darla ai musulmani , che con 700 euro al mese vivono da re . e avanti , a che serve arrabbiarsi ? a nulla . ti chiudono ospedali funzionanti , con attrezzature all'avanguardia solo perchè un ospedale ha arricchito la mafia , la camorra ?

Ritratto di Rosella Meneghini

Rosella Meneghini

Gio, 20/12/2012 - 11:40

#tzilighelta-DESIDERIUS# Meno male, che dall’alto della sua superiorità, ci ha riconosciuto almeno il merito di saper leggere! O devo pensare che nella foga di insultare le sia scappata questa attribuzione? Comunque non so se sia stato scritto, qui si esprimono opinioni, io rispetto la sua e mi aspetto che lei rispetti le nostre. Ma so già che non sarà così. Siete troppo in alto ... troppo in alto... sempre più in alto... come Icaro. Ricambio comunque gli auguri. Suor Rosella

gustavo

Gio, 20/12/2012 - 15:01

Proprio così caro Veneziani, Monti ci ha affossato del tutto ma guai a parlarne male. Questo è il momento della Magistratura rossa , della CGIL, dei banchieri e della signora Merkel, capo di quel popolo che vorrebbe dare lezioni di moralità e di comportamento a tutti gli altri. Sembra che a tifare per l'Italia sia solo Berlusconi, allora , malgrado tutti i suoi difetti, VIVA BERLUSCONI.

lucioc

Gio, 20/12/2012 - 17:16

... eh sì dott. Veneziani, voltiamo pagina, votiamo Berlusconi...

fisis

Gio, 20/12/2012 - 20:51

Questa costituzione, insieme a questa uninone europea senza radici e delle banche, è da buttare nel cestino e da riscrivere di sana pianta. Oddio, cosa sarà ?, una bestemmia per la sinistra politicamente corretta che vede il sacro solo quando le fa comodo e, per di più, in una una carta?

fisis

Gio, 20/12/2012 - 21:07

Questa costituzione, insieme a questa unione europea, senza radici e delle banche, è da buttare nel cestino e da riscrivere di sana pianta. Oddio, cosa sarà ?, una bestemmia per la sinistra politicamente corretta, che vede il sacro solo quando le fa comodo e, per di più, in una carta.

itinusa

Ven, 21/12/2012 - 05:22

CARO IDELPROC HAI DETTO "E' il vecchio vizio degli ex-pci, pensare di fare un patto col diiavolo, guadagnarci sopra, fregare il diavolo e gestirlo" Magari fosse solo il vizio dell'ex PC...purtroppo e' un vizio tutto italiano che dura da SECOLI e di cui Mussolini e' stato uno dei frutti piu' noti ma non l'unico......O vogliamo credere alla favoletta della marcia su roma????? Del vizio italico di aspettare che qualcuno da fuori risolva i problemi e poi ritorni fuori ne parla gia Manzoni sull Adelchi... e si riferisce a fatti del IX secolo......magari fosse solo un vizio dell'ex pc....

gigggi

Ven, 21/12/2012 - 12:12

Credo che qualche spiegazione vada data specie agli ignoranti ( nel senso che non "sanno".Napolitano non puo' ( e con lui tutti i presidenti pre)espropriare nessuno a meno che ci sia l'accordo fra i partiti( prima stupidaggine dei berluscos)berlusconi ha fatto il passo indietro poichè si sentiva e glielo avevano fatto sentire che era incapace nella gestione del prosieguo della legislatura( seconda) Ahime' come tutte le cose il prosieguo è pari al precedente dato che monti ,APPOGGIATO DA BERLUSCONI CASINI E BERSANI, ha prodotto una serie di riforme che hanno depresso la crescita attizzando l'odio dei cittadini ed elettori.Ora, berlusconi torna con la solfa NON vera che monti ha sbagliato ed è vero ma perche i tre partiti hanno sbagliato a fare cio' che monti ha fatto sbagliando e cio' che berlusconi non aveva fatto in 11 anni di governo.Ora si puo' o non,dare il voto a berlusconi o chi volete voi , ma almeno astenetevi nel prendere per i fondelli! Abbiate il coraggio di dire : ABBIAMO SBAGLIATO PUNTO ...A CAPO, ricominciamo...ci pensero' io a spellarvi ...ed è quello che succede ed è successo nei miei 70 anni di vita: ESSERE TASSATO DA TUTTI!