I segreti indicibili della guerra a Berlusconi

L'amicizia con Putin è stata un boomerang per Silvio: Gorbaciov ha tessuto una rete per indebolirlo. Una vasta operazione che non dipende certo dai presunti sexy-gate

Non credo ai complotti internazionali, che andavano molto di moda fra noi giornalisti negli anni Sessanta e Settanta (vedevamo «piste» nere, rosse e bianche in ogni pertugio della politica) ma alle influenze internazionali e alle loro conseguenze sì. Molti di noi hanno pensato che il processo per mafia contro Giulio Andreotti e l'operazione Mani Pulite avessero anche a che fare con dei circoli americani dalla memoria lunga che non dimenticavano Sigonella. Non lo sapremo mai. Certo, fa impressione che nessun editore italiano se la sia sentita di pubblicare un libro uscito solo in inglese, The Italian Guillotine (La ghigliottina italiana), firmato da Stanton H. Burnett e Luca Mantovani. Il libro è del 1998 e nella premessa a pagina 9 vi si legge: «Un gruppo di magistrati altamente politicizzati, in larga maggioranza orientati a sinistra, agendo come pubblici ministeri, hanno usato una legittima inchiesta giudiziaria per perseguire, selettivamente, i loro nemici politici, ignorando o minimizzando misfatti simili dei loro alleati politici. L'investigazione di fondo è stata un'inchiesta su pratiche che erano andate avanti per decenni... I magistrati sono stati abbondantemente appoggiati da un gruppo di quotidiani e settimanali, tutti di proprietà di alcuni pochi grandi industriali che avevano una chiara posta in gioco nel successo del colpo di Stato».
Infatti, quello che i magistrati hanno deliberatamente perseguito («the fact is that men plotted and planned», p. 241) viene definito dagli autori un «colpo di Stato», vale a dire il «rovesciamento non democratico del regime che ha governato la quarta potenza industriale dell'Occidente» (p. 1). Ciò che colpisce di più di quel testo, è che non sia mai stato tradotto e pubblicato. Guai a chi avanza simili ipotesi. Allora, credo che chiunque possa convenire purché in buona fede, anche alle anime più belle qualche dubbio dovrebbe venire sul bombardamento giudiziario a tappeto scatenato contro Silvio Berlusconi. Possibile che sia e sia stata tutta farina del sacco di un gruppetto di intrepidi servitori dello Stato nelle vesti di pubblici ministeri? Per troncare sul nascere il finto dibattito, basta il dato di fatto più noto: il famoso avviso di garanzia, che in realtà era un invito a comparire, recapitato per via giornalistica il 22 novembre 1994 a Berlusconi presidente del Consiglio mentre era a Napoli a presiedere una conferenza internazionale sulla criminalità. Quell'articolo del Corriere della Sera presentò per la prima volta al mondo intero Berlusconi come un potenziale criminale mentre guidava una crociata contro la criminalità. Le conseguenze le ricordate: un bagno di merda per tutto il Paese, il ritiro di Bossi dalla maggioranza con conseguente ribaltone e prima cacciata di Berlusconi. Il fatto notevole è che Berlusconi risultò poi totalmente innocente per le ipotesi di reato che avevano stroncato la sua partenza come capo del governo, ma la mazzata mediatica determinò la vittoria di Prodi nel 1996 e cinque anni di traballanti governi di centrosinistra (Prodi, D'Alema, Amato, con Rutelli che si cambiava in panchina). Dunque, basterebbe questo solo fatto per concludere che certamente su Berlusconi si è scaricato un fall out radioattivo di materia giudiziaria che puntava a farlo fuori politicamente.
Che poi Berlusconi possa aver commesso gravi imprudenze nella sua condotta privata, dimenticando che nella cultura democratica occidentale la vita privata di un uomo di Stato è un fatto pubblico, è un altro paio di maniche. Ma sta di fatto che oggi lui si trova a fronteggiare una più che probabile condanna non per questioni di imprudenza nello stile di vita a casa sua, ma per reati che suonano gravissimi come la concussione e la prostituzione minorile. Chi mi conosce sa che giudico con molta severità tutte le imprudenze, come minimo, che hanno contribuito a devastare l'immagine di un primo ministro. Trovo prima di tutto imperdonabile aver fornito con generosità armi mediatiche a tutto il fronte politico, giudiziario e mediatico che vuole Berlusconi politicamente morto e con lui politicamente morta una politica liberale non intorpidita dal conformismo imposto a colpi di decreti legge giornalistici. Ma quel che è fatto è fatto e guardiamo all'oggi. E torniamo così alla domanda di partenza: c'è caso che una vasta operazione, che non chiameremo complotto ma proprio operazione, fu avviata e poi mantenuta costantemente attiva per liquidare politicamente Berlusconi?
Questa è una domanda che quando la si fa in privato ad amici di sinistra, trova quasi sempre come risposta un'espressione di comprensione, come dire che è ovvio che sia così. Ma se la metti per iscritto e la pubblichi, devi poi aprire l'ombrello sotto le cateratte degli insulti. Macché, grideranno, Berlusconi si trova sotto attacco giudiziario per sue colpe e delitti, in un libero Paese in cui una magistratura notoriamente «terza» e senza preconcetti lo processa senza altri fini che scoprire i reati e castigarli secondo giustizia. È ovvio che, messa così, viene da ridere.
Di qui, di nuovo, la domanda: ma può essere che l'eliminazione di Berlusconi faccia parte di una vasta operazione politica internazionale, visto che i confini nazionali sono in genere troppo stretti per faccende di così meravigliosa sintonia? Ieri rileggevo un breve articolo di Alessandro Sallusti pubblicato su Libero nel maggio del 2009, in cui dava una notizia che non mi risulta smentita. La notizia è questa: il 23 marzo di quell'anno, il presidente degli Stati Uniti Barack Obama ricevette in forma più che discreta Michail Gorbaciov, un uomo di cui ho uno sgradevole ricordo: mentre Alexander Litvinenko moriva tra atroci sofferenze in ospedale di Londra, l'ultimo capo dell'Unione Sovietica si faceva fotografare in taxi con una vistosa borsa Vuitton da cui emergeva un giornale aperto sul caso Litvinenko. Secondo Sallusti, che immagino avesse una fonte diplomatica da non citare, sosteneva che il tema dell'incontro alla Casa Bianca fra Obama e Gorbaciov fosse Berlusconi. O meglio: come eliminare dalla scena europea lo scomodissimo presidente del Consiglio italiano. Ci si può chiedere: e perché rivolgersi a Gorbaciov? La ragione c'è: l'ultimo segretario del Partito comunista dell'Unione Sovietica (un uomo che è sempre stato rifiutato dai russi e che non è mai stato eletto in libere elezioni dove prese poco più del 2 per cento) è diventato da quei lontani tempi sovietici un guru, un ambasciatore fra lobby di potere, autore di mille articoli del tutto vacui e inutili, ma influente e disposto a viaggiare. Se l'informazione è esatta, Gorbaciov si sarebbe dato un gran da fare per tessere una rete multinazionale con cui catturare ed eliminare Berlusconi. Se ciò fosse vero, è ovvio che un tale interesse non sarebbe certo dipeso da questioni di stile di vita, cene con belle ragazze ed eventuali comportamenti disdicevoli. No, se la notizia fosse solida, il movente andrebbe cercato altrove. Andrebbe cercato nelle pieghe della politica che conta, quella che sposta ricchezze gigantesche e in particolare le questioni energetiche. Che gli americani siano più che irritati con Berlusconi per la sua strettissima amicizia con Putin è un fatto certo. Ricordo un cordiale colloquio con l'ambasciatore Spogli che mi confermò questo elemento di ostilità.
Voglio anche ricordare, per lealtà verso chi mi legge, che io stesso non ho alcuna simpatia per Vladimir Putin, la cui idea della democrazia sta agli antipodi di quella di Thomas Jefferson e di Alexis de Tocqueville. Mi indignò l'invasione russa della Georgia e tuttora mi indigna la persecuzione contro le ragazze del gruppo Pussy Riot e molto altro. Ma è certo che l'antipatia degli Stati Uniti per Putin va molto al di là dei comportamenti censurabili, perché si concentra invece sulla questione energetica.
(1 - continua)

Commenti

Sakarov

Mar, 04/06/2013 - 10:22

Si racconta che quando Dio creò il mondo, affinché gli uomini prosperassero decise di concedere loro due virtù. E così fece. Gli svizzeri li fece ordinati e rispettosi delle leggi. Gli inglesi perseveranti e studiosi. I giapponesi lavoratori e pazienti. I francesi colti e raffinati. Gli spagnoli allegri e accoglienti. Quando arrivò agli italiani si rivolse all'angelo che prendeva nota e gli disse: "Gli italiani saranno intelligenti, onesti e comunisti!". Quando terminò con la creazione l'angelo gli disse: "Signore hai dato a tutti i popoli due virtù ma agli italiani tre, questo farà si che prevarranno su tutti gli altri". "Porca miseria! E' vero! Ma le virtù divine non si possono più togliere, che gli italiani abbiano tre virtù! Però ogni persona non potrà averne più di due insieme". Fu così che: L'italiano che è comunista e onesto, non può essere intelligente. Colui che è intelligente e comunista, non può essere onesto. E quello che è intelligente e onesto non può essere comunista .

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mar, 04/06/2013 - 10:35

ebbene, questo conferma che berlusconi si allea con putin e con gheddafi per avere vantaggi economici rilevanti, non per coltivare puri piaceri personali! in politica estera l'amicizia è un concetto molto ma molto ambiguo! è chiaro: berlusconi per trovare spazio nel mercato ha dovuto pestare i piedi a qualcuno, e questo dà sempre fastidio! ed il fastidio lo ha avuto proprio a sinistra, che, guarda caso, ambisce al potere ma non è capace di governare (in 20 anni,a potere ci sono andati 3 volte, e tutti per breve durata!!!)! A maggior ragione,sostenere berlusconi significa permettere l'italia di restare fra i paesi che contano!

Giapeto

Mar, 04/06/2013 - 10:41

Che l'amicizia tra Putin e Berlusconi era invisa agli Usa era cosa nota. Le trame della magistratura (indipendente?) anti B. a chi sono una conseguenza. Guzzanti, indignazione per l'invasione russa della Georgia? Informati meglio.

oizienoz

Mar, 04/06/2013 - 10:46

Putin per adesso è l'unico che ha avuto vantaggi dall'amicizia con Berlusconi, mentre noi italiani paghiamo il gas più caro di tutti gli europei. Se questi sono i frutti delle amicizie internazionali è meglio che berlusconi se ne stia a casa.

killkoms

Mar, 04/06/2013 - 10:52

la scoperta dell'acqua calda!gli USA,patria della libertà,per la fobia comunista,(comunismo diventato forte grazie all'urss e alla dabbenaggine di quel cxxxxxo di roosevelt)non esitarono a strizzare l'occhio e non solo,alle dittature latino americane e non!per lo stesso motivo,ovvero il perseverare i loro fini,hanno chiamato"king george"e pubblicamente esaltato,il veterocomunista che lodò i panzer dell'armata rossa che stritolarono gli insorti ungheresi!

Rooster69

Mar, 04/06/2013 - 11:04

Insomma non sta simpatico a nessuno......

Ritratto di Luigi.Morettini

Luigi.Morettini

Mar, 04/06/2013 - 11:08

Un mediocre personaggio come Gorbaciov, per recuperare un po' di prestigio e di quattrini, non ha esitato a trasformarsi in "faccendiere" e mettersi a disposizione di lobbisti internazionali senza scrupoli. Era stato pur sempre l'ultimo capo del PCUS e quindi fonte di informazioni molto appetibili negli ambienti che contano. Se a questo aggiungiamo che Berlusconi, con la sua solita franchezza, definì Obama come un Presidente USA "simpatico e pure abbronzato", è facile intuire che al dimenticato Gorbaciov non è apparso vero offrire i suoi servigi al sopraggiunto nuovo ospite della Casa Bianca. Se non altro almeno per favorire la capitolazione del Cavaliere che troppo sfacciatamente si è sempre fatto forte dell'amicizia sia di Putin che del precedente Presidente americano Bush junior. Ad Obama questa offerta non sarà di sicuro dispiaciuta. Tentare di ridimensionare Putin e Berlusconi, entrambi invisi in tutta Europa, valeva di sicuro la pena.

Atlantico

Mar, 04/06/2013 - 11:11

Sono certo che la fobia per i comunisti da parte degli USA, non possa che essere compresa sino in fondo dai lettori del Giornale, da sempre abituati a vedere un 'comunista' ogni due per tre.

cgf

Mar, 04/06/2013 - 11:17

non ho mai creduto che Gheddafi sia stato rimosso per fare un piacere alla Libia. L'Italia, anzi SB, aveva stretto molti rapporti commerciali, le aziende italiane avrebbero avuto lavoro per almeno un decennio pieno in un Paese che ha bisogno di tutto e paga con [ottimo] petrolio, il tutto a poco più di un'ora di aereo da Roma. Non saremmo così in crisi oggi...

piero1939

Mar, 04/06/2013 - 11:18

avete ragione tutti ifatti vi danno ragione il nord stream il South stream la libia i contratti moldiali di eni Edison le guerre preparatori per il dopo le guerre irak, Cossovo, libano, afganistan ecc. le guerre servono per distruggere ed il dopoguerra per ricostruire. mentre si fa la guerra studi ed imprese di progettazione ridisegnano i paesi. e li se non ci sei sei fuori dai grandi progetti. se vi siete dimenticati di mattei ripensateci. pochi sono i paesi che hanno i soldi o se li fanno a loro piacimento gli altri campano di rimesse e di opportunita' date da chi comanda sono sempre loro la russia e gli stati uniti. gli altri sono solo peones. silvio a giocato grosso e se lo sono inculato malgrado le escort.

Libertà75

Mar, 04/06/2013 - 11:22

Sinceramente al mondo tutto è possibile, ma seppur Berlusconi è così sprovveduto, io dubito che anche Putin non sia stato in grado di leggere il tutto e di porre debite vendette sullo scacchiere internazionale, magari facendo saltare la Germania o la Gran Bretagna tirando le file dei connazionali lì operanti. Certo l'attacco della Merkel ai depositi russi di Cipro appoggiano la visione di questo articolo.

Ritratto di corvo rosso

corvo rosso

Mar, 04/06/2013 - 11:22

OIZIENOS, il prezzo pagato per il gas dal cittadino Italiano è il più alto dell'Europa meridionale, per le tasse pagate per mantenere uno stato osceno e tanti sparaminchiate. Non dimentichi che l'energia in Italia è più cara del 30% anche perchè noi siamo uno dei due o tre paesi al mondo che non abbiamio l'energia nucleare. Invece di dare sempre la colpa a Berlusconi, occorre fare tanti esami di coscenza, sia il popolo che la sinistra. Non dimentichi poi che noi siamo stati i fenomeni che hanno bombardato Gheddafi, perchè avevamo accordi vantaggiosi con lui....ricorda vero? saluti

Libertà75

Mar, 04/06/2013 - 11:25

@oizienoz, mi linkerebbe fonte delle sue informazioni? in Italia si parla sempre del costo energia e ora lei mi informa di un problema sul costo del gas. La ringrazio per l'aiuto.

linoalo1

Mar, 04/06/2013 - 11:25

Certo,se così fosse,si capirebbero molte cose|Teneteci informati a riguardo!Lino.

cast49

Mar, 04/06/2013 - 11:30

oizienoz, ti sbagli...Atlantico, purtroppo i komunisti ci sono e sono tanti, ma non valgono nulla...

Noidi

Mar, 04/06/2013 - 11:42

@Libertà75: Sul caso ne hanno parlato molto a Report (lo so per voi sono comunisti). Comunuqe basta cercare sul web e si trova di tutto. @Corvo rosso: Gli italiani hanno bombardato Gheddaffi?? Quando? Altra cosa: qui in Germania un KW/h di energia elettrica costa 0,25€ ca., e da quanto ne so in Italia costa meno. Qui mi sa che è Lei che deve farsi un bell'esame di coscienza (oltre ad un'esamo psichiatrico, dato che ancora crede alle frottole di B.)

hotmilk73

Mar, 04/06/2013 - 11:44

cast49...i comunisti stanno GOVERNANDO col nano..contano,contano...purtroppo

janry 45

Mar, 04/06/2013 - 11:46

A questo punto per pareggiare la realpolitik degli altri, una nazione normale e indipendente, invece di auto massacrarsi e per essere altrettanto realista avrebbe chiesto un aiutino a Putin.

nino47

Mar, 04/06/2013 - 11:49

Egregio Paolo Guzzanti, quoto assolutamente il suo articolo, ma vorrei,come post scriptum, farLe una domanda: Lei è sicuro che l'idea di democrazia di Putin sia tanto diversa da quella americana e che l'invasione della Georgia sia molto diversa dalle altre targate come "esportazione di democrazia"? Ed è altrettanto sicuro che la "persecuzione" (voi giornalisti per usare i nomi non vi batte nessuno, è ovvio) delle Pussy riot sia una persecuzione o non piuttosto un sistema di ordine pubblico che non ha alternative, considerato il degrado della "nostra" democrazia, ormai ridotta ad un postribolo di "popoli della strada" e ad un cenacolo giudiziario???

ale76

Mar, 04/06/2013 - 11:50

Si certo, è colpa di Gorbaciov! Il fatto che negli ultimi 20 anni ha portato l'italia alla fame non centra proprio niente...

nino47

Mar, 04/06/2013 - 11:51

@sakarov: questa qui me la segno proprio!!!

Rossana Rossi

Mar, 04/06/2013 - 11:54

Temo proprio che sia così, e i kompagni sguazzano in questo marciume senza capire che anche loro sono menati per il naso da chi riesce a far politica occulta 'pro domo sua'.......povera Italia......

Ritratto di foresto

foresto

Mar, 04/06/2013 - 11:57

Sotto certi aspetti non e' una novita'. Mattei fu fatto fuori per aver mischiato le carte sulla gestione del petrolio internazionale inimicandosi le famose sette sorelle anglosassoni.

giuliana

Mar, 04/06/2013 - 11:58

Sakarov-troooppo forte!!!! Che fine ha fatto la storia del FORTETO...dove siamo in presenza di crimini accertati e vere vittime di abusi ... E' già tutto insabbiato?

agosvac

Mar, 04/06/2013 - 12:00

Egregio sakarov, non ho altro da dire che: complimenti vivissimi per il suo commento, raramente ne ho letti di più simpatici, divertenti e "giusti"!!!!!!

antoniociotto

Mar, 04/06/2013 - 12:03

tempo addietro il giornale pubblicò, con documenti e corrispondenza la stretta collaborazione del PCI con la vecchia russia. in pratica si collaborava a informare l'URSS di segreti di stato e militari in cambio di aiuti economici. in altre parole hanno venduto la nazione ad uno stato che allora ci era ostile. non riesco a capire come ci siano persone che votano ancora per questa parte politica. il giornale farebbe cosa utile a pubblicare in questi giorni in modo ancor più dettagliata il tutto.

gabriel maria

Mar, 04/06/2013 - 12:03

Berlusconi ha pestato i piedi ad alcuni massoni.Grandi massoni...I quattro dell'Ave Maria che comandano questo paese gli stanno scavando una bella fossa.Sono 20 anni che stanno scavando..ora Silvio è solo...Bossi è sparito,Tremonti silenziato...il PDL che conta quasi un tubo(avete visto che ministri ha nel governo Letta?Roba da ridere...).Hanno usato gli stessi strumenti che utilizza la mafia ovvero:si fa terra bruciata intorno al candidato alla fossa,gli si scatena contro la forza mediatica di due quotidiani che ben conosciamo e poi si ordina a qualche magistrato di premere il grilletto (in senso legale ...ovvio...)Ormai siamo al capolinea..:by ,by,Silvio.Adieu..

Ritratto di uccellino44

uccellino44

Mar, 04/06/2013 - 12:05

Comunque, Berlusconi ci ha assicurato il gas dalla Russia ed il petrolio dalla Libia ove, peraltro, fosse ancora vivo Gheddafi, avremmo ancora moltissimi benefici economici come, ad esempio, la costruzione di opere pubbliche che in Italia - dove manca il lavoro - non si riescono a fare!

Libertà75

Mar, 04/06/2013 - 12:08

@Noidi io faccio ricerche e trovo che il prezzo prima delle tasse è in media europea, poi quando ho tempo cercherò il servizio di report, certo è che non mi pare che né lei né oizienoz abbiate spiegato quali rincari non siano giustificabili. Va bene, ripeto, lei è padrone della verità e se la tenga stretta, cercherò la puntata di report e la vedrò per intera. Capisco che comunque non importi se altri paesi europei pagano (prima delle tasse) il gas più caro di noi, evidentemente negli altri paesi tutto è in regola e qui no. So per certo che la Gabanelli spesso ci indovina, ma spesso non è sempre. Almeno lei ha l'onestà di scandalizzarsi di MPS.

doris39

Mar, 04/06/2013 - 12:10

Gas. Il peso delle imposte arriva addirittura al 34,17% del totale della spesa annua, pari a 425 euro su un totale di 1.245 euro (i servizi di vendita pesano per il 47,37% e i servizi di rete per il 18,47%). In questo caso, si pagano tre imposte: l'accisa sul consumo (che incide per un 17%), l'addizionale regionale che pesa per un 2% e l'Iva, che è pari al 10% per i primi 480 metri cubi. Dopo questa soglia, l'aliquota sale al 21%. In totale, quindi, tra imposte e oneri di sistema dei 1.761 euro spesi in media per le bollette energetiche, lo Stato se ne porta via più di un terzo: 586 euro. ( Panorama )

Ritratto di corvo rosso

corvo rosso

Mar, 04/06/2013 - 12:12

Noidi, stai in Germania ,che è meglio, a respirarti il nucleare , a fare il pacifista , cacciare i rifugiati politici e rifondare la Germania est...... I prezzi italiani al netto delle imposte sono superiori a quelli medi europei per tutte le classi di consumo, con differenziali compresi tra il 15% e il 27%, mentre al lordo le differenze vanno dal 21% al 33%.” Saluti

Ritratto di VT52na

VT52na

Mar, 04/06/2013 - 12:12

... i "politici" parlano del contrario di quello che pensano ...

abocca55

Mar, 04/06/2013 - 12:12

Non è una novità! Mattei docet..... Noi, dal dopoguerra, siamo sempre stati considerati dagli USA Paese amico, cioè una loro colonia. Ma già prima, ai tempi del Duce, con le sanzioni cercarono di mettere in ginocchio l'Italia, sempre aiutati dai sinistri e sinistrati. L'unico mercato aperto in quei tempi fu la Germania, e caro ci costò questo avvicinamento.

Ritratto di filippo agostani

filippo agostani

Mar, 04/06/2013 - 12:15

Mortimer- come sempre parli senza ragionare. L'alleanza con Putin o con Gheddafi può essere indice di due cose: una è quella che dici tu, l'altra è che gli affari magari gli ha fatti lui. Se poi ti vengono a dire che noi paghiamo il gas ad un costo maggiore di tutta l'europa, prova a risponderti perchè. Certo votare berlusconi significa stare tra i paesi che contano...i poveri che aumentano!

Ritratto di enkidu

enkidu

Mar, 04/06/2013 - 12:17

mmmmm...troppi Bilderberg in giro per mascherare una verità semplice come il sole: la crisi è figlia del troppo debito. Troppe macchinazioni internazionali per coprire fatti elementari: il Cav. non piace a certi ambienti, ma lui ce la ha messa tutta per farsi mettere all'angolo.

fraktal

Mar, 04/06/2013 - 12:19

Verso la fine dell'articolo, in meno di cinque righe, si leggono le frasi: "Se l'informazione è esatta","Se ciò fosse vero" e "No,se la notizia fosse solida". Quindi anche l'ottimo Guzzanti si rende conto che tutta la ricostruzione di questa "operazione" (che non vuole chiamare complotto pur avendone tutte le caratteristiche) ha fondamenta estremamente incerte. E' chiaro che, con questi presupposti, uno può fare tutte le ricostruzioni che vuole, ma non dimostra un bel niente.

Ritratto di Curtis Mayfield

Curtis Mayfield

Mar, 04/06/2013 - 12:36

l'italia mafiosa e corrotta è giusto che venga messa in disparte.. possibilmente impoverita e successivamente comprata a prezzo di saldo.

enzo1944

Mar, 04/06/2013 - 12:39

Oizienoz,non dica sciocchezze!....Paghiamo il gas più caro in Europa,perchè i suoi amici PCI-PD,non vogliono nè intendono "tagliare"i costi della politica italiana(a cominciare da Napolitano,che da solo costa più di Obama,Holland,e Regina GB messi insieme)!....e,sempre i suoi amici rossi(insieme al rutelli verde),prima dicono di sì,poi dopo Fukushima in Giappone,votano di nò al nucleare,per cui oggi paghiamo il 30% in più della media Europa! La verità è che il PD cerca i consensi,ma i fatti hanno dimostrato che i suoi amici rossi,non hanno saputo nè vincere le Elezioni,nè hanno mai saputo governare!!.....queste sono le verità che conoscono gli Italiani!!

cgf

Mar, 04/06/2013 - 12:40

@gabriel maria guardi che insieme al tesoro, l'interno è il ministero più importante.

idleproc

Mar, 04/06/2013 - 12:46

E' che oggi come oggi si stanno perdendo la base sociale di massa che è essenziale per concludere positivamente il giochetto. La cosiddetta sinistra che la ha fornita svendendola in Italia è in leggera difficoltà. Anche il vecchio metodo staliniano di impadronirsi dello stato dall'interno e che è stato utilizzato per la faccenda con altri sponsor, funziona sempre meno. Funzionano sempre peggio anche gli FB groups etc per la sponsorizzazione delle "guerre democratiche" e del processo di globalizzazione teleguidato con la sostituzione dei governi. Anche con le guerre di religione gli sta andando buca. Prepariamoci ad una indigestione di propaganda contro i "populisti" e i "nazionalisti" che banalmente vogliono solo difendere gli interessi dei loro popoli messi come pedine sacrificabili sulla scacchiera. Il primo meccanismo di autodifesa di un popolo sia sociale che economico è riferirsi all'ideologia della sua cultura "storica", l'integralismo islamico ha questa origine, di fatto sono state "resistenze nazionali" ampiamente sottovalutate anche se alle volte utilizzate dai global-neocolonial-boys. Per la fretta di far soldi e tappare i buchi finanziari delle lobbies e dei TBTF, hanno creato un mondo altamente instabile e ne pagheremo tutti il prezzo.

maxaureli

Mar, 04/06/2013 - 12:50

@Noidi - informati meglio. Gli italiani hanno bombardato la Libia. http://www.defensenews.com/article/20111214/DEFSECT01/112140301/Italy-Gives-Bombing-Stats-for-Libya-Campaign

CALISESI MAURO

Mar, 04/06/2013 - 12:57

Tutto vero penso, solo la parte finale a mio avviso e' sbagliata. Putin ha fatto quello che doveva fare, Le pussy riot hanno fatto una cosa blasfema e sono state punite ( poco ) La guerra in Georgia ancora di piu' e mi stupisco perche' i russi si siano ritirati. La popolazione dell'akhbazia non vuole stare coi georgiani. Vale lo stesso punto del Kosovo. Comunque in caso le interessi la invito in un bel tour a Ilor, vedra' cose stupende tra cui i primi monasteri cristiani ancora attivi e con monaci realmente Cristiani e che guariscono la gente, rispettati anche dai musulmani del luogo. Per Sakarov, bravo bel commento simpatico e vero.

rataplan73

Mar, 04/06/2013 - 12:59

che manica di pecoroni che siete. ho pietà di voi...quasi

Ritratto di Curtis Mayfield

Curtis Mayfield

Mar, 04/06/2013 - 13:16

e il bello è che un buon 9 milioni di italiani sono tutti focalizzati sui guai giudiziari del loro idolo. Cioè, non hanno un soldo in tasca ma rosicano alla grande per i gossip del loro padrone... bravi!!!

Ritratto di Curtis Mayfield

Curtis Mayfield

Mar, 04/06/2013 - 13:16

chissà se Obama si ricorda ancora del Berlusca..

rataplan73

Mar, 04/06/2013 - 13:24

cast49, killkoms e mortimermouse. praticamente l'armata bananas al completo. e poi uno si chiede come abbiamo fatto a ridurre l'italia in questo stato. con dei soggetti simili ci avremmo potuto mettere molto meno

antes1

Mar, 04/06/2013 - 13:33

Lei Guzzanti fa più ridere dei suoi figli. Cita un articolo di Sallusti (sic!) - mai smentito - su un presunto incontro tra Obama e Gorbaciov. Lei pensa davvero che Stati Uniti e Gorbaciov siano venuti a conoscenza di un articolo scritto da Sallusti? Lei scrive addirittura che quest'ultimo, che Lei "immagina" avesse una fonte diplomatica "da non citare" sostenne che scopo dell'incontro fu quello di mettere a punto un piano contro Berlusconi. Vuoi vedere che il misterioso informatore di Sallusti era l'indimenticabile agente "betulla" o lo stesso che vi fornì il dossier sul dottor Boffo? O, perchè no?, quello che vi passava le informazioni sulla bufala Telekom Serbia? Lei pensa davvero che ci sia chi dà importanza a quello che scrivete su questo giornale e che si prenda la briga di smentire le bufale che sfornate quotidianamente?

Ritratto di marforio

marforio

Mar, 04/06/2013 - 13:34

Commento pesante il mio .Per questo censurato.Lo ripeto.A scapito dei comunistelli che bazzicano su questo articolo.Censurato ma da capirsi.Sempre per questi col cervello annacquato.IN confronto ad un ex cancelliere in europa, che lascio´ la sua nazione nella me.da, per itrallazzare con Putin ed avere dopo la sua non onorabile deposizion e dalla carica , facendo bizze peggio di Adolf, un posto alla guida del piu importante esportatore di gas russo.Ora guadagna quasi 2 milioni di euro.Berlusconi non lecco il ciulo a Putin Ma questo gli fece il servizio completo.Prego pubb .spero abbastanza censurato da me medesimo.

Noidi

Mar, 04/06/2013 - 13:36

@maxaureli: Ha ragione, errore mio. Ero convinto che l'Italia avesse solo permesso l'utilizzo delle basi aeree!!

Massìno

Mar, 04/06/2013 - 13:40

Il pensiero paranoide si annida ovunque.

Ritratto di ferdnando55

ferdnando55

Mar, 04/06/2013 - 13:41

quindi il colpevole smascherato oggi chi è? devo aggiornare la lista! hahahaha perdentiii

janry 45

Mar, 04/06/2013 - 13:47

I sinistri su questo blog credono ancora che la politica internazionale si faccia con l'onestà intellettuale e con il rispetto reciproco anche a scapito dei propri interessi e chiamano noi bananas. Questi se non si troveranno il collare al colo e la catena ai piedi, non capiranno mai che il rapporto tra stati è solo una questione di forza fisica.

Ritratto di Rondò Veneziano

Rondò Veneziano

Mar, 04/06/2013 - 13:51

Il fatto che una personalità distinta e signorile come quella che può mettere in campo Papi contro il comunismo possa suscitare invidia non solo ai connazionali, rosicati nella loro misera esistenza dal suo maestoso stile di vita, ma anche alle potenze internazionali che se lo contenderebbero a suon di complotti ed inganni se solo potessero anche solo sperare di averlo con sé, non meraviglia più nessuno di noi e mi stupisco che il Guzzanti se ne stupisca a sua volta. Non da ultimo ci piace ricordare come un improvvisato colonnello del deserto abbia potuto anche solo pensare di metterlo nel sacco, facendosi ingannare da qualche baciamano, qualche conferenza sul corano a suon di hostess, qualche firmetta posticcia su un pezzo di carta e qualche scaramuccia beduina ai fori imperiali, e poi abbiamo visto chi era a tenere veramente le fila e cosa gli è capitato al malcapitato. Anche il Putin, che ha sicuramente copiato dal nostro almeno nello stile di vita, ma non certo nell'intelligenza politica, dovrebbe stare attento quando va in deltaplano a non trovarsi senza più gas, perché anche su questo, e cioè sulle società di approvigionamento messe su nel giro di una notte da improbabili nonnine settantenni, è meglio non prendere Papi e i suoi bananas armati sottogamba.

Ritratto di mrdarker

mrdarker

Mar, 04/06/2013 - 13:56

Sono d'accordo SB è stato una vittima del potere, una persona scomoda che andava eliminata a tutti i costi. Avere un imprenditore in politica non è lo stesso di avere un politico. La mentalità è completamente differente anni luce e...,.si esiste una grande corruzione dentro una parte della massoneria dei magistrati politicizzati che dovrebbero venire estirpati in maniera da non danneggiare tutti gli altri. Il coup d'etat per eliminare la destra è avvenuto !!!!!!!

Ritratto di Carlito Brigante

Carlito Brigante

Mar, 04/06/2013 - 13:57

C'e' da giurare che qualcosa di marcio sicuramente c'e'. Pensare che siano solo certi magistrati e' fuorviante, la congiura ha ormai una scala mondiale se non galattica. Il fatto poi che nessun editore compreso lui stesso non abbia tradotto e pubblicato il libro "The italian guillotine" ha anche un sapore di autocongiura, probabilmente dovuto all'assuefazione a 20 anni di persecuzione.

Ritratto di Rondò Veneziano

Rondò Veneziano

Mar, 04/06/2013 - 14:03

Al Kgb ai tempi del dossier Mitrokin, ed il prof. Guzzanti lo sa bene visto che ha presieduto la commissione omonima, prima che il Betulla, informato dal Cicciopotamo che aveva alla Cia le sue entrature, rivelasse l'ordine spiccato alla Casa bianca di fermare Papi perché col suo ingegno politico avrebbe potuto mettere nel sacco gli Usa, come è poi successo con Wikiliks, ed il Manning stesso pare abbia lavorato ad Arcore come pianista notturno, insomma non sarebbe male che anche noi bananas si potesse cominciare a creare una rete paramilitare per difendere il nostro leader dagli assalti comunisti che ormai, dovunque gli capiti, lo perseguitano probabilmente su commissione di Putin d'accordo con Obama, che non dimentico restò seduto quando Papi fece il famoso discorso We have a dream giù a Washington, sicuramente per invidia del suo successo e della nitidezza del suo colorito inceronato. Diffidiamo delle trame complottistiche con le quali vorrebbero portarcelo via, vista l'insussistenza di quelle giudiziarie, soprattutto se si presentano sotto l'aspetto di qualche bella sgallettata vestita da Bokassa, ancorchè minorenne.

no beluscao

Mar, 04/06/2013 - 14:08

I cari compagni di merende ...... mancava solo Pacciani ... @topo mortimer (traduzione letterale ) sempre bello leggere le tue battute !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Ritratto di ASPIDE 007

ASPIDE 007

Mar, 04/06/2013 - 14:09

...Il teorema sostenuto da Stanton H. Burnett e Luca Mantovani, non fa una grinza e vado a chiarirlo. Tenuto conto che è stato scritto prima del 1998, data di pubblicazione del libro e che, da allora, le singole tessere di quell'intricato mosaico hanno man mano continuato a trovare posto, alla perfezione, a ben quindici anni di distanza, sempre in perfetta sintonia con quanto profetizzato, tutto sommato non può che significare che si sia trattato di un unico, lento, lungo, ma efficace "disegno criminoso" i cui frutti saranno raccolti a breve. Credo nella democrazia, meno nella giustizia ma questi fatti discreditano l'una ed ancor più l'altra.

egi

Mar, 04/06/2013 - 14:11

Enrico Mattei insegna, a fare l'interesse dell'Italia si muore.

franco@Trier -DE

Mar, 04/06/2013 - 14:13

Nella foto lo vediamo insieme all'uomo "abbronzato" come lo definì lui. Chissà se Berlusconi ha baciato le mani all'abbronzato e a Putin come fece con il predone del deserto libico.

Ritratto di Curtis Mayfield

Curtis Mayfield

Mar, 04/06/2013 - 14:17

Ma dai Berluscones, cosa state dicendo? il vostro presidente è ancora vivo e vegeto.. ora se ne sta in sardegna a godersi il sole e a cantare canzoni napoletane con la bandana in testa.. cosa dite? gli state portando sfiga?? siete diventati komunisti?

wotan58

Mar, 04/06/2013 - 14:35

La tesi se non è vera, è quanto meno verosimile. L'ex capo del KGB è stato indubbiamente bravo a "convertirsi", ma sempre è comunque visto dagli USA e dall'Occidente libero come un Komunista. Gli americani sono molto diversi da noi, a loro i komunisti proprio non vanno giù. Il secondo motivo è quello dell'energia. Lo sanno bene tutti in Italia e fuori, le tangenti sull'energia sono le più grandi in assoluto. Chidere alla buon'anima di Enrico Mattei. In Italia poi abbiamo sempre fatto il massimo in tema di tangenti sull'energia, basti pensare che abbiamo rinunciato al nucleare in funziane degli idrocarburi tanti anni fa, quando doveva essre una scelta obbligata, e ieri volevano ripristinare lo stesso nucleare proprio perché oggi è l'energia più costosa in assoluto nonché l'unica per cui dipendiamo al 100% dall'estero.

Pinozzo

Mar, 04/06/2013 - 14:42

Come densita' di baggianate questo articolo supera di molto la media, gia' notevole, degli articoli che appaiono abitualmente su questo quotidiano. Ha solo dimenticato di precisare che berlu e' come rael, fratello di Gesu'. Da uno ha imparato il bungabunga e dall'altro la frequentazione di prostitute.

hotmilk73

Mar, 04/06/2013 - 14:42

massoneria??...ahahahhaah silvio il nano,tessera 1816 della p2....qualcuono ha bisogno di cure...molte cure,ahahaah,lobotomizzati

Pinozzo

Mar, 04/06/2013 - 14:43

Come densita' di baggianate questo articolo supera di molto la media, gia' notevole, degli articoli che appaiono abitualmente su questo quotidiano. Ha solo dimenticato di precisare che berlu e' come rael, fratello di Gesu'. Da uno ha imparato il bungabunga e dall'altro la frequentazione di prostitute.

Ilgenerale

Mar, 04/06/2013 - 14:57

Che gli Americani, i Judei e i Massoni non amano Berlusconi non è una novità . Non lo amano proprio perché non si piega, proprio per le sue capacità imprenditoriali tese a stringere rapporti in grado di portarci ricchezza e benessere ! RICORDATEVI DI ENRICO MATTEI !!!

hotmilk73

Mar, 04/06/2013 - 15:04

..siete lobotomizzati....ahahahhah...il top è...topomorto(traduzione)...è d una demenza inarrivabile

Ritratto di Ulisse Di Bartolomei

Ulisse Di Bartolomei

Mar, 04/06/2013 - 15:14

Bravo Guzzanti, bell'articolo! Come pseudo scrittore interessato alla questione femminile, come infido retaggio dei culti abramitici e altri temi come l'antisemitismo e le questioni etiche in generale, ho analizzato il panorama editoriale italiano e ne ho tratto la conclusione che sussistono due ambiti dove gli editori italiani significativi non vogliono esporsi. L'antimarxismo e l'anticattolicesimo nella critica diretta ai loro gangli ideologici. Non vogliono insomma risvegliare ancor di più quel cane molesto che spinge il giornalismo rosso e magistrati parimenti rossi a scagliarsi con perenni accuse di fascismo contro chiunque faccia qualcosa per evidenziare l'infamia ideologica marxista, che funesta la nostra nazione sin dal dopoguerra e la connivenza cattolica. Si limitano a pubblicare senza eccessivo filtro qualitativo, tutto quel materiale anticapitalista a antiricchi in generale, perché è la vulgata attuale e provvede un bacino di lettori assicurato. Dove porterà esattamente questa "caporetto" culturale non si sa, ma di certo non a sostenere la concezione liberale del convivio umano. Circa Silvio e Putin, la storia riconoscerà al Cavaliere il merito di avere offerto alla Russia un "pertugio" per uscire dall'isolamento nella prima difficile transizione verso la democrazia. Sono contesti dove soltanto i grandi uomini sanno cogliere il giusto fa fare, ma che i "non addetti ai lavori" potranno rendersene conto soltanto quando il loro filosofo di riferimento ideologico, glieli interpreterà adeguatamente addomesticati.

steacanessa

Mar, 04/06/2013 - 15:15

Noidi: non pensavo fosse possibile scrivere così tante belinate in così poco spazio.

Giorgio1952

Mar, 04/06/2013 - 15:18

Siamo seri se le super potenze volevano far fuori Berlusconi a quest'ora non lo avremmo ancora tra i piedi. In quanto agli accordi per gas e petrolio, chissà perchè li paghiamo più cari che negli altri paesi europei, non è che salterà fuori qualche conto estero su estero pro Chevalier! Più che un articolo di Paolo mi sembra uno di Corrado Guzzanti. Facce ridere. Sono d'accordo anche con rataplan73, ai tre citati aggiungerei anche che vorrebbe un presidente alla Gheddafi in Italia, cosa a cui stanno mirando con il presidenzialismo, spero che lo mettano dentro prima che ciò accada. Si vede che l'harem delle olgettine era già un'idea copiata al colonnello!!

steacanessa

Mar, 04/06/2013 - 15:21

antes 1: continui a leggere i suoi fornitori di panzane é ci lasci leggere in pace il Giornale. Non proveremo nostalgia per la sua irrilevante, male informata e falsa partecipazione.

rino biricchino

Mar, 04/06/2013 - 15:30

Humm...secondo me da qualche parte, in totale segreto, salvo straordinarie fonti di Sallusti, si incontrano anche il figlio di cheguevara ed il nipote di stalin per complottare contro Berlusconi...

reliforp

Mar, 04/06/2013 - 15:45

bella amicizia. Conveniente per noi sopratutto, visto che paghiamo il gas in modalità" take and pay" , che non fa più nessuno , e ci costa di più di tutti gli altri paesi al mondo. Ma tempo al tempo e scopriremo gli interessi del nanetto anche lì....

Ritratto di Curtis Mayfield

Curtis Mayfield

Mar, 04/06/2013 - 15:52

Comunque, miei carissimi Silvioti, il vostro padrone con le sue amicizie "che contano" non è che abbia poi lavorato così bene.. la benzina costa un sacco, il gas pure.. quindi, noi tutti pericolosi komunisti, ci chiediamo: perché Silvio andava così spesso in Russia e in Libia?

hotmilk73

Mar, 04/06/2013 - 16:08

x curtis...perchè li è libero di scoparsi bambine senza quei fastidiosi giudici rossi....ahhaahahhaahahahah.....dai pedofilo,che putin ha pronto una dacia x i tuoi festini con le bambine...fuggi,fuggi da questi cattivoni giudici rossi,fuggi

tzilighelta

Mar, 04/06/2013 - 16:18

Paolo Guzzanti aveva già fatto una figura e melda con l'affare telekom serbia e il suo agente segreto Scaramella, preso per il culo da tutti si è buttato sui libri e ha scritto "mignottocrazia" poi è tornato a cuile (a cuccia) e adesso sta rigirando la frittata ma forse nessuno gli ha ancora detto che a B. nessuno al mondo lo prende sul serio, B. non ha amici, si circonda di gente strana che finisce sempre male, da Tarantini Lavitola Mora Fede fino a Gheddafi e Putin, Guzzanti si sta impegnando ma ormai B. è considerato a livello planetario una mezza macchietta, così pure i suoi tifosi gonzi sottosviluppati buoni per studi antropologici sulle degenerazioni umane anzi sub umane! Passo e chiudo!

Leo Vadala

Mar, 04/06/2013 - 16:19

Guzzanti dichiara che "certo, fa impressione che nessun editore italiano se la sia sentita di pubblicare un libro uscito solo in inglese". Ma la Mondadori di Berlusconi perche' non l'ha pubblicato?

mila

Mar, 04/06/2013 - 16:22

Articolo in parte condivisibile, ma che finisce male, con la "persecuzione" delle povere ragazze "Combattenti della figa". Cmq lo hanno ormai capito in tanti che gli USA, dopo aver trattato l'Italia da alleata durante la Guerra Fredda perche' gli serviva, ora la trattano da schiava.

reliforp

Mar, 04/06/2013 - 16:27

hotmilk73..e talmente vero quel che scrivi ,che una volta (un paio d'anni fa) torno da un viaggio in Russia dall'amicone con il morbillo( o la varicella?)....

Fab73

Mar, 04/06/2013 - 16:28

Luca Mantovani!!!! MA capite!!??!! Lo ha scritto ADDIRITTURA Luca Mantovani!!!! A proposito: Chi stracavolo è "Luca Mantovani"??? Ma soprattutto: gli alieni? E il complotto plutogiudaicocomunistomassonico? E i folletti???? Consiglio per gli elettori del nano: un paio di pastiglie giuste , e vedrete che sparisc tutto (anhe gli elefanti rosa...)

CALISESI MAURO

Mar, 04/06/2013 - 16:35

curtis mayfield@ io la vedo un po diversa, cioe' una miriade di magistrati che trovano lavoro,fanno indagini e teoremi costruti sul nulla o su poca cosa invece che stare all'erta e indagare chi ruba banche e altre costose nefandezze. da quando il Berlusca e' in politica e' stato un susseguirsi di indagini che hanno portato a niente solo a uno spreco enorme di risorse invece che mettere in galera in tempo il picconatore pazzo per esempio. Non e' un po strano,anche un bambino lo vede. Voi no, perche'no? Lo sapete che siete in dittatura e non ve ne siete accorti. ripeto non ho mai votato il Berlusconi, ma a lui va la mia stima. ha provato forse con debolezza, questa nazione non e' riformabile quindi chiudera' bottega. Fate voi

CALISESI MAURO

Mar, 04/06/2013 - 16:35

curtis mayfield@ io la vedo un po diversa, cioe' una miriade di magistrati che trovano lavoro,fanno indagini e teoremi costruti sul nulla o su poca cosa invece che stare all'erta e indagare chi ruba banche e altre costose nefandezze. da quando il Berlusca e' in politica e' stato un susseguirsi di indagini che hanno portato a niente solo a uno spreco enorme di risorse invece che mettere in galera in tempo il picconatore pazzo per esempio. Non e' un po strano,anche un bambino lo vede. Voi no, perche'no? Lo sapete che siete in dittatura e non ve ne siete accorti. ripeto non ho mai votato il Berlusconi, ma a lui va la mia stima. ha provato forse con debolezza, questa nazione non e' riformabile quindi chiudera' bottega. Fate voi

giovanni.ceriana

Mar, 04/06/2013 - 16:50

non riesco a capire che nesso ci sia tra gli americani e mani pulite. ce li vedete voi gli anticomunisti americani a tirare le fila di giudici comunisti al fine di affossare le forze anticomuniste in italia (leggasi DC e pentapartito)? che vantaggio ne avrebbero avuto? fare vincere i rossi alle elezioni del 94 con il rischio di compromettere la loro posizione strategica nel mediterraneo e vedersi chiudere le molte basi che ai tempi avevano sul territorio italiano? d'accordo che il muro di berlino era caduto ed il comunismo non faceva più paura come prima e quindi non c'era più bisogno di sostenere lo schieramento politico che fino a quel momento ne aveva arginato il dilagare; ma non credo proprio che gli americani fossero così fessi da rischiare di vedere compromessa la loro posizione strategica e militare solo per vendicarsi di craxi e andreotti per l'onta di sigonella

Ritratto di marforio

marforio

Mar, 04/06/2013 - 16:50

Possibile mai che si censura anche al giornale solo chi non e comunista ?Xfranco tier-Berlusconi non necessitava di baciare geddafi ne putini.Ma il tuo cancelliere comunista a putin oltre a baciarlo in bocca come un buon comunista sa fare , gli a baciato anche il ciulo.Cosa si fa da morti di fame per andare a rubare quasi 2 milioni al mese.Gasprom docet.

guidode.zolt

Mar, 04/06/2013 - 16:54

Fab73!!!! MA capite!!??!! A proposito: Chi stracavolo è "Fab73"???

aredo

Mar, 04/06/2013 - 17:05

Gorbaciov ha fottuto Reagan con la finta caduta del muro.. ovviamente vuole fottere tutti quelli di centro-destra come Berlusconi che sono di ostacolo al dominio mondiale comunista. Il piano di Gorbaciov è oramai palese e si è compiuto.. La caduta del muro non è stata la fine del comunismo ma bensì il piano dei comunisti dell' URSS per invadere l'occidente tutto come mai prima. La Merkel è parte integrante di questo piano.

Silvio B Parodi

Mar, 04/06/2013 - 17:13

La mia debolissima opinione e' che: Guzzanti a centrato l'obbiettivo, se non e' esatto , poco ci manca.

Silvio B Parodi

Mar, 04/06/2013 - 17:13

La mia debolissima opinione e' che: Guzzanti a centrato l'obbiettivo, se non e' esatto , poco ci manca.

andrea24

Mar, 04/06/2013 - 17:19

L'Italia di stampo atlantico post-guerra mondiale non è stata mai alleata di alcuno.Tanto è vero che a parlare di "paese a sovranità limitata" sono stati gli stessi "alleati-padroni".Sempre sull'Italia e la Penisola soprattutto,storicamente parlando anche il Risorgimento(nel contesto del quale ci fu una avversione alle monarchie filo-cattoliche ed sempre bene ricordarlo)ebbe i suoi contesti geopolitici,con le note potenze straniere dell'epoca che non mancavano di avere in cattivo occhio l'ascesa e l'influenza del Regno delle due Sicilie nello scenario Mediterraneo.Il Risorgimento inoltre portò all'emancipazione in Italia di "poteri",che altrimentei se ne sarebbero stati quieti quieti...

ilfatto

Mar, 04/06/2013 - 17:20

ma non ditemi che siamo tornati ai complotti demo-pluto-masso-giudaici ? ahahaha e gli date pure credito ahahah da torcersi!! ahaha unici!

antes1

Mar, 04/06/2013 - 17:35

x steacanessa: Le panzane le scrive il suo giornale e lei beve tutto come un beota. Naturalmente lei crede a quanto scriveva l'agente betulla, al falso dossier sul dottor Boffo, alle panzane sparate sul caso Telekom Serbia e, ovviamente, al fatto che Ruby è la nipote di Mubarak. Mi creda: è ora che si svegli.

killkoms

Mar, 04/06/2013 - 17:48

@noidi,l'energia elettrica costa molto di meno in germnania con grandi benefici alla locale industria!è bastato solo che i locali verdolini proponessero dei rincari della stessa del 30% per finanziare le famose "fonti alternative"per far urlare alla "deindustrializzazione" gli imprenditori teutonici!

Ritratto di stenos

stenos

Mar, 04/06/2013 - 17:54

E' chiaro che B sia stato fatto fuori da potentati internazionali che vedevano male la politica estera, specialmente i nostri padroni americani, si perche' noi non siamo alleati, siamo loro servi ( la nostra stella pero' sulla loro bandiera non c'e'), ma qui emerge il vero limite di B politico, se rivesti certe cariche, a troie non ci puoi andare, perche' se ti beccano sei finito. Come infatti, magari ingiustamente, e' successo. Purtroppo qualcuno avrebbe dovuto spiegargli che nella vita non si puo' avere tutto, bisogna scegliere, e troie e politica sono incompatibili.

tiptap

Mar, 04/06/2013 - 17:59

Per molti decenni in Italia è stato "impedito" con ogni tipo di prepotenza, minaccia, aggressione, il dire e scrivere quell'evidente verità: che i comunisti italiani erano comandati e sovvenzionati dall'URSS, e ciò per interessi di "potere" ideologico, ben lungi da ogni idealismo. Semplice e vero, ma guai a chi osava dirlo! Stessa cosa ora per Berlusconi. Tutti sanno che è combattuto (soprattutto tramite magistratura e stampa "occupate" dai comunisti) solo perché è ormai l'unica difesa efficace contro il comunismo. Il quale comunismo è ovviamente al servizio della cosiddetta massoneria internazionale, cioè del "potere" fine a sé stesso, come del resto è sempre stato. Dunque il cerchio si chiude e può anche esserci del vero in quanto l'articolo dice.

killkoms

Mar, 04/06/2013 - 18:26

@stenos,un presidente USA si è fatto fare un"servizio"sotto il tavolo ovale da una volenterosa p.,ed ha frinito tranquillamente il suo mandato!gli USA non sono più quelli di una volta1anzi!forse non lo sono mai stati!il presidente USA paraplegico della 2^ g.m.,che governò 4 mandati,fù ipercornificato dalla consorte,che faceva venire un amante anche alla casa bianca,e non si fece mancare,per l'epoca,nemmeno una storia lesbo!la CIA,sapeva tutto e copriva!

Ritratto di abj14

abj14

Mar, 04/06/2013 - 18:36

Noidi 04/06 13:36 scrive: "@maxaureli: Ha ragione, errore mio. Ero convinto che l'Italia avesse solo permesso l'utilizzo delle basi aeree!!" - - - Onde ragion per cui, sarebbe saggio mordersi 10 volte la lingua (o le dita) prima di sputar sentenze.

diwa130

Mar, 04/06/2013 - 18:55

Le faccio notare che tutta la sua costruzione si basa su due fatti. Il libro non tradotto in italiano e la visita di Gorbaciov in USA. Molti conoscono l'inglese quindi gia' questo fatto non mi pare determinante, il libro l'ho visto nei bookstore USA (Barnes and Noble per citare il piu' famoso). L'ho visto tra le novita' scivolare tra quelli con lo sconto del 15%, del 50% fino a finire in quelli a 3 o 4 dollari assieme ai manuali per fare gli aerei di carta o come si cucina il pollo fritto. Poco interesse evidentemente. Poi Mondadori poteva benissimo occuparsi della cosa se era cosi' interessante come lei pensa. Veniamo alla seconda, la visita di Gorbaciov. Io abito in USA da molto tempo, la visita non e' stata ne' segreta, ne' semi segreta, ne hanno parlato con la normale attenzione televisioni e giornali. La normale attenzione che si dedica ad un leader dimenticato ovunque. C'e' stato su qualche tv anche un minimo di ricostruzione storica (non ricordo il canale). Gent.mo Paolo , penso che agli USA di Berlusconi non importa un accidente, e' stato solo un leader piuttosto maleducato ed incomprensibile, non e' valutato molto , anzi molto poco , e la sua presunta "amicizia" con Putin non e' di nessun interesse, ne' rilevanza. Della sua costruzione penso resti molto poco.

Stefano Fontana

Mar, 04/06/2013 - 19:08

Sarei curioso di poterle porre una domanda signor Guzzanti. Sapendo che è impossibile che mi risponda (per mancanza di tempo non per altro)la faccio lo stesso e vediamo se qui qualcuno mi sa rispondere. Ora, come lei ha detto i complotti internazionali si perdono nella notte dei tempi, ma sono tutte queste "reti" internazionali si sono sempre contraddistinte per un aspetto, hanno sempre avuto, ed hanno, un contraltare, una contro-rete se vogliamo con i cui interessi si scontravano e contro i cui interessi complottavano. Oggi la situazione è sicuramente più frammentaria di quando queste reti e controreti si rifacevano semplicemente a blocco occidentale e sovietico, ma il principio resta. Un complotto internazionale non si mette in moto solo per indebolire una rete di interessi rivale. Ebbene, se da una parte lei sembra suggerire ci siano magistrati comunisti e Stati Uniti, mi saprebbe dire chi c'è dall'altro? Sappiamo di Putin, sappiamo che Berlusconi aveva uno stalliere molto particolare, sappiamo che in Italia le organizzazioni criminali hanno forti interessi nel settore energetico. Se quindi gli Usa, attraverso magistrati politicizzati come dice lei stessero cercando di colpire Berlusconi per indebolire Putin, questo vorrebbe dire che Berlusconi è di fatto visto a livello internazionale come un burattino di Putin nel cuore dell'Europa... mi dica... lei ce lo vuole un burattino di Putin nel cuore dell'Europa?

Ritratto di abj14

abj14

Mar, 04/06/2013 - 19:11

rataplan73 04/06 12:59 scrive: "che manica di pecoroni che siete. ho pietà di voi...quasi" - - - Si è svegliato male? Problemi in famiglia? Con chi ce l'ha?

Ritratto di StefOmega

StefOmega

Mar, 04/06/2013 - 19:15

Sakarov, è curioso che citi proprio questa storiella, perché io la conoscevo identica, salvo per un dettaglio: onesti, intelligenti e berlusconiani.

angel42xy

Mar, 04/06/2013 - 19:15

splendido sig guzzanti..lei fu a capo di una commissione x l'unione sovietica xchè non pubblica di nuovo i risultati e le stranezze che sono saltate fuori?sarebbe interessantre che i giovani sappiano.

Ritratto di ANGELO POLI

ANGELO POLI

Mar, 04/06/2013 - 19:25

Berlusconi si è trovato a dover destinare l'Italia a fare da base per l'attacco ad una Libia amica( un baciamano val bene un mare di energia e di accordi commerciali. In Francia un re miscredente che era andato ad una messa necessaria essere dichiarato re lo stanno ancora ultra lodando) per non isolare in Europa e internazionalmente il nostro Paese. Per attuare le sue riforme interne (riduzione dei parlamentari, riforma delle due Camere, indirizzo economico, riforma della scuola, della magistratura, della Costituzione ...) ed estere( accordi internazionali con piani strategici, nuove amicizie, nuovo ruolo, fonti energetiche sicure e nuove da Russia e Libia, ristrutturare le nostre industrie per l'esportazione ...) ci volevano vari anni. Anni di compattezza nazionale che non ci sono stati e con una situazione di continua critica della Sinistra a tutto e addirittura di distruzione di quanto fatto. A chi dobbiamo attribuire in primis la colpa di questo fallimento? Alla Sinistra che a suo tempo bloccò il "miracolo italiano" con continue richieste salariali di alcune categorie che ci hanno fatto uscire pian piano dal mercato, e con un'opposizione interna arrivata a portare con tutti i mezzi al ridicolo internazionale un premier regolarmente eletto e che una volta votato doveva diventare la guida di tutto il popolo italiano. E chi è a incolpare di tutto e di più Berlusconi per la situazione in cui ci troviamo? La Sinistra.

Oldserver

Mar, 04/06/2013 - 19:28

c'è solo una cosa che non mi torna. Ammettiamo che sia vero quanto ventilato nell'articolo, le date non tornano. L'incontro "carbonaro" Gorbaciov/obama è del 2009, ma i guai giudiziari di Berlusconi sono iniziati molto prima,. Dal 2009 ad oggi (4 anni) cotali nemici non sono stati in grado di mettere su altro che quattro/cinque processino dal dubbio esito? Ma gli stati unii non hanno fatto saltare governi, democrazie, dittatori, in tutto il mondo in molto meno?

squalotigre

Mar, 04/06/2013 - 19:33

hotmilk73- la p2 non era un'associazione golpista né criminale. Lo dicono i magistrati che lei considera se non pari a Dio almeno agli Arcangeli giustizieri. Il Presidenzialismo, per dirne una, secondo Grillo e molti altri pagliacci non si potrebbe avere in Italia perché lo voleva Licio Gelli. Sarebbe come dire che siccome a Gelli piacevano gli spaghetti, gli spaghetti debbano essere banditi dalle mense degli italiani. Io ho la tessera n.° 34...... del Rotary: sarò golpista anche io? Per quanto riguarda le minorenni, chiamare minorenne Ruby mi pare un po' eccessivo perché le mancavano pochi mesi per compiere la fatidica età di 18 anni. Ammesso e non concesso che fosse una prostituta, si è mai chiesto perché non abbiano inquisito coloro che i giudici dicono abbiano avuto rapporti con lei? Per esempio il calciatore Rolando? E poi le ricordo che 16 anni, per la nostra legge, sono sufficienti per avere un rapporto consenziente con chiunque. L'accusa di pedofilia la rivolga a qualche suo conoscente, sia perché ripeto 16 anni sono sufficienti ad un rapporto sessuale senza incorrere in reati sia perché per rivolgere un'accusa simile bisognerebbe avere le prove, che mancano dal momento che gli interessati Ruby e Silvio negano recisamente e almeno che lei o la PM non siate stati presente alla copula , questo rapporto è difficilmente dimostrabile. Sono pronto a dimostrare però, evincendolo dai suoi post, la sua perfetta idiozia, invidia e totale assenza di intelligenza.

nalegior63

Mar, 04/06/2013 - 19:51

rataplan...il bue che dice cornuto all asino...guardandosi allo specchio,lo specchio dell ignoranza arrogante dei sInIsTrI teste piene di segatura e niente piu

Ritratto di ANGELO POLI

ANGELO POLI

Mar, 04/06/2013 - 20:17

Quanto andrò dicendo l'ho già detto a commento di articoli di questo giornale molti mesi fa. Berlusconi stava guidando l'Italia ad una trasformazione modernizzatrice e non più succube e colonia di USA e di certe potenze occidentali, sempre le stesse( in primis, Inghilterra, Francia e per ultima di tempo la Germania). Stava attuando riforme, guidando una penetrazione delle nostre industrie attraverso le sedi diplomatiche e altro, facendo accordi in prima persona ad alto livello per assicurare le fonti energetiche necessarie (visto che per colpa della nostra Sinistra erano state abolite le intenzioni del nucleare, anzi si erano addirittura distrutte alcune centrali nuovissime che stavano entrando in funzione e questo sotto l'effetto strumentalizzato e deviato di Cernobyl), stava potenziando attraverso accordi diretti sia con USA che con la Russia e Brasile un'industria aereonautica e delle armi di altissima tecnologia, creando un esercito, una marina, un'aviazione, ridotti ma moderni e con potenzialità di competere sul mercato e non più alla ruota e sotto la tutela delle solite Quattro e come patner secondario. In una parola stava trasformando l'Italia in meglio. Chiaramente se sul mercato vende uno, l'altro rimane al palo e questo suo modo di agire dava fastidio. Chi hanno usato come cavallo di Troia? Proprio la nostra Sinistra, che si crede così furba e progressista con tutti i suoi vasti apparati: TV, giornali (De Bebedetti non aspettava di meglio e questo per i motivi che conosciamo),CGIL, insegnanti e dirigenti di sinistra, magistrati schierati, pazzoidi (vedi il lanciatore), servizi segreti interni ed esterni, il sistema economico (vedi spread), altissime cariche dello Stato interne ed estere... Berlusconi si è trovato a dover destinare l'Italia a fare da base per l'attacco ad una Libia amica( un baciamano val bene un mare di energia e di accordi commerciali. In Francia un re miscredente che era andato ad una messa necessaria essere dichiarato re lo stanno ancora ultra lodando) per non isolare in Europa e internazionalmente il nostro Paese. Per attuare le sue riforme interne (riduzione dei parlamentari, riforma delle due Camere, indirizzo economico, riforma della scuola, della magistratura, della Costituzione ...) ed estere( accordi internazionali con piani strategici, nuove amicizie, nuovo ruolo, fonti energetiche sicure e nuove da Russia e Libia, ristrutturare le nostre industrie per l'esportazione ...) ci volevano vari anni. Anni di compattezza nazionale che non ci sono stati e con una situazione di continua critica della Sinistra a tutto e addirittura di distruzione di quanto fatto. A chi dobbiamo attribuire in primis la colpa di questo fallimento? Alla Sinistra che a suo tempo bloccò il "miracolo italiano" con continue richieste salariali di alcune categorie che ci hanno fatto uscire pian piano dal mercato, e con un'opposizione interna arrivata a portare con tutti i mezzi al ridicolo internazionale un premier regolarmente eletto e che una volta votato doveva diventare la guida di tutto il popolo italiano. E chi è a incolpare di tutto e di più Berlusconi per la situazione in cui ci troviamo? La Sinistra.

Ritratto di rapax

rapax

Mar, 04/06/2013 - 20:23

per pestare i piedi a livello internazionale sopratutto a determinati poteri devi avere le spalle larghe..e l'Italia sopratutto del dopoguerra non le ha mai avute, per questioni di costituzione(si è autotarpata le ali) per questioni di forze politiche "sinistra" sempre al soldo di tutti fuorchè della patria, della chiesa, della mancanza di una strutturazione del servizio segreto adeguata ai compiti internazionali, alla pervicace incapacità dello stato di costruire intorno a chi comandava(eletto) un sistema di sicurezza, intelligence, militare atta a respingere ogni azione anche con le non convenzionali che minasse la sicurezza nazionale, anche a mettere freno imperiosamente alla magistratura, prima la sicurezza nazionale poi la "giustizia"(non parliamo della tarocca e schierata che và abbattuta e spianata), quando ci sono interessi di patria SEMPRE! Berlusconi prima di fare passi importanti doveva strutturare seriamente l'intelligence, riformarla, poi fare i grandi passi strategici..invece si è fatto impallinare come un pivello..tipico dell'Italiano facilone..

Ritratto di genovasempre

genovasempre

Mar, 04/06/2013 - 21:00

impazzimento

Ritratto di ersola

ersola

Mar, 04/06/2013 - 21:15

non sapevo che l'uomo che ha ucciso l'unione sovietica si sia di nuovo convertito al comunismo e si sia alleato con un noto comunista sfegatato come obama x distruggere il paladino italiano dell'anticomunismo.

Anselmo Masala

Mar, 04/06/2013 - 21:32

Rooster69:non fare lo gnorri e il discorso fallo intero... Berlusconi non e' simpatico a nessuno che sia comunista..... azzzzzzzzzzzzz bella scoperta.... sei una cima complimenti!!!

Anselmo Masala

Mar, 04/06/2013 - 21:54

piero1939:Silvio ha giocato giusto,lui il fiuto lo ha... a volerlo inculare sono stati i nostri politici trinarciuti per primi....corrosi dall'invidia e dalla loro pochezza, a non vedere ad un palmo dal proprio naso.... preoccupati della popolarita' che potrebbe assumere uno che mette il suo intelletto a servizio della nazione... ma v'immaginate se Silvio riuscisse col suo ingegno a risolvere delle questioni,che certi politici non vogliono risolvere,che succederebbe????Questa ipotesi e' quella che non fa' dormire moolta gente a sinistra.... allora vai con la magistratura e persino con i finti pazzi che lanciano le statuette al nemico da abbattere...... se non finira' questo odio sproporzionato verso una sola persona,non usciremo indenni da questi casini.Silvio aveva visto giusto anche con Gheddafi e la Libia...ma i nostri verginelli e puri giornalisti rotti,ops rossi vedevano solo il baciamano...che meschini!!!

Ritratto di Svevus

Svevus

Mar, 04/06/2013 - 22:03

"Nancy Pelosi incorona Gianfranco Fini come interlocutore privilegiato degli Usa, uno dei leader preferiti dall'America. la bibbia dei liberal, il settimanale the Nation, lo ha definito «il leader più lungimirante, responsabile e democratico della destra italiana." etc etc Ecco chi stava dietro il tradimento infame del montecarlino-

mila

Mar, 04/06/2013 - 22:25

@ giovanniceriana -Non e' che gli Americani volessero solo vendicarsi di Craxi e Andreotti. Volevano tenere ancor piu' sottomessa l'Italia (come altri Paesi europei) e impedire che si riavvicinasse alla Russia o coltivasse velleita' di indipendenza. Un mezzo era consegnarla ai comunisti nostrani (leggi catto-anarchici), ben controllati da loro. O Lei pensa che l'elite americana abbia scrupoli morali?

CALISESI MAURO

Mar, 04/06/2013 - 22:48

reliform take or pay non take and pay, e' un po diverso ma va bene comunque, tuttavia ho sentito dei dati emessi da specialisti del settore dove noi pagheremmo di piu', prego da dove vengono queste fonti? Cosi perche' da quelle parti c'ero anchio.

luigi civelli

Mar, 04/06/2013 - 23:24

Nostalgia dell'indimenticabile Commissione Mitrokhin e della proficua Commissione Trantino?

Ritratto di Zione

Zione

Mer, 05/06/2013 - 00:10

Zione e il Giudiciume ("Piemontese ?") ---------- L'ignobile Prepotenza e l'infame Turpitudine del vile GIUDICIUME (italico ...) ha portato questo sventurato Paese sull'orlo del BARATRO di un incommensurabile "Caos Civile"; a causa delle Scellelleratezze di questi fetentissimi Affamatori e ASSASSINI del Popolo.

al59ma63

Mer, 05/06/2013 - 00:38

Ebbene si, abbiamo assistito ad un colpo di stato nel 1991. Solo la sinistra con l'appoggio dei giudici politicizzati ne e' rimasta fuori...il caso Penati idem....prescritto!!

Amedeo Nazzari

Mer, 05/06/2013 - 06:46

mi sfugge una cosina: ma se in questo ameno foruum riuscite a parlare solo di voi e dei comunisti come fa il simpatico e fulgido cast49, allora VOI chi siete? nella vostra logica siete i giusti? grillo e' comunista? i socialisti sono comunisti? quelli che ragionano come la maggior parte di voi sono gia finiti. per fortuna.

Amedeo Nazzari

Mer, 05/06/2013 - 06:47

Sakarov la tua barzelletta e' carina ma io la sapevo con fascista al posto di comunista.

Ritratto di abj14

abj14

Mer, 05/06/2013 - 09:33

Noidi 04/06 13:36 scrive: "@maxaureli: Ha ragione, errore mio. Ero convinto che l'Italia avesse solo permesso l'utilizzo delle basi aeree!!" - - - Onde ragion per cui, sarebbe saggio mordersi 10 volte la lingua (o le dita) prima di sputar sentenze. – (2° invio)

precisino54

Mer, 05/06/2013 - 14:48

Ottimo articolo, ma anche ottimo ed esilarante il primo commento -Sakarov Mar, 10:22. Al buon Guzzanti, che non ha mai fatto mancare la sua voce critica nei confronti del Cav, e quindi nonostante la parentesi della commissione Mitrokin e le sue implicazioni, si dovrebbe dare credito! Perché meravigliarsi della "stranezza" che non ci sia stata nessuna casa editrice che si sia presa la briga di pubblicare il libro in questione. Sappiamo pure i lazzi provenienti da certa area per il ponderoso tomo "gli orrori del comunismo", se non sbaglio a citare il titolo. E' chiaro l'ostracismo che ne verrebbe in tal evenienza, meglio evitare di "toccare i fili"! Potrebbe invero pubblicarlo la Mondadori che invece da spazio alla spazzatura di qualunque autore ovviamente se anticav, ma si astiene perché sarebbe visto come una non libera scelta imprenditoriale, ma come tentativo di portare acqua al mulino del satrapo di Arcore ed inquinare gli animi. Certamente la questione è interessante, e presenta aspetti che andrebbero indagati, ma evidentemente non c'è questa volontà! Indubbiamente la vicenda Sigonella lasciò più di un malumore ai nostri alleati d'oltre oceano, e a questi andrebbero pure aggiunte le stranezze sugli inizi della carriera del "mitico" trattorista che voleva "sfasciare" non ricordo più chi. Stranezze che in effetti hanno circondato i vari passaggi della vita di quel soggetto. Senza troppo addentrarmi sui vari aspetti dell'articolo ed in particolare alla domanda che andrebbe fatta in privato, mi chiedo se la stessa sia mai stata proposta dell'autore alla di lui progenie con riferimento primo alla figlia Sabina, che ha fatto dell'avversione a B il suo motivo di vita. Che poi quanto detto in relazione ad un certo strabismo togato, e nascite editoriali, non mi soffermerei troppo: non è possibile nascondere il sole! Anche se ideologia ed imbecillità sono riuscite in un qualche modo in questo intento! Per quanto riguarda la trasformazione di Gorbaciov in rappresentante collettore di lobby non c'erano dubbi, specie se si considerano i continui giri di conferenze internazionali sul nulla, e quando dico nulla lo dico su dati di fatto, vista la sponsorizzazione data al medesimo dal grandissimo inutile sempre ridens, che risponde al nome di Fazio, comunemente inteso "tappetino". X Rooster69, Mar- 11:04; si certo, in particolare a tutti quanti ha pestato i piedi per dare spazio e credibilità alla nostra Italia. X cgf, Mar – 11:17; proprio così, basta considerare che tra i più strenui sostenitori dell'intervento troviamo i francesi che si erano visti scavalcare nell'acquisizione di contratti vantaggiosi, che giusto per non smentirsi hanno attaccato con i bombardamenti prima di aver posto in discussione la questione al consiglio Nato ed europeo. Francesi che da quella vicenda hanno ulteriormente rinsaldato i rapporti con la Germania sempre pronta a fornire armi a chiunque senza farsi scrupolo di amicizia ed embarghi vari. A chi non ricordasse, rinfresco la memoria pure con la vicenda della prima guerra nel Golfo, con i francesi che sino all'ultimo hanno spinto per una soluzione pacifica insieme ai tedeschi; guarda caso la Erg aveva stipulato contratti molto vantaggiosi con il regime di Saddam, mentre i soliti tedeschi avevano fornito alta tecnologia militare aggirando l'embargo in atto. Se si facesse ogni tanto un reset di memoria per riaccendere i fari se alcune questioni poi il resto si capirebbe istantaneamente! X giovanni.ceriana- Mar – 16:50; se fai uno sforzo di memoria ricorderai che il fulcro di mani pulite era un certo partito, lo stesso di quello che fu lasciato morire in esilio per poi essere riabilitato da gran parte dei suoi avversari. Ma proprio la memoria vi fa difetto?