Disonora il padre e la madre

Genitore 1 a genitore 2: non è una comunicazione in codice della Volante ma è il nuovo codice della famiglia, già adottato in mezza Europa

Genitore 1 a genitore 2, passo e chiudo la famiglia. Non è una comunicazione in codice della Volante ma è il nuovo codice della famiglia, già adottato in mezza Europa e prima o poi anche da noi, che siamo provinciali e ci adeguiamo sempre «all'estero», come dicono gli idioti. La famiglia finisce in coda, prendi il numeretto e ti metti in fila. Magari sarà previsto anche un genitore 3, 4, e così via. Non importa il sesso e l'effettivo rapporto col minore, basta avere i numeri. L'abolizione del Padre, ente superfluo, ha preceduto solo di qualche anno la soppressione di un altro ente inutile, la Madre, anzi la Mamma come la chiamavano i mammiferi preistorici.

Per le famiglie numerose procediamo alla separazione dei beni filiali, il genitore 1 si cura dei figli dalla fila uno in giù, il genitore 2 di quelli dalla fila tre in avanti. Io che sono figlio 4, sarei capitato con genitore 2, ma non so chi sarebbe stato dei due. Primo è il maschio, come si faceva nel tempo maschilista o vale il detto «nelle case dei galantuomini prima la femmina e poi l'omini»? Forse in ordine d'arrivo, come i numeretti alla posta. L'abolizione di padre e madre, ridotti a genere neutro, nasce dalla delicatezza di non offendere le unioni gay, ma è la prova, anche semantica, che il danno di cui ci preoccupiamo noi fanatici (vero, galan-bondi?) non è la legittimazione delle unioni gay ma l'abolizione della civiltà fondata sul padre e sulla madre.
A proposito di unioni: e se abolissimo l'unione europea piuttosto che cancellare il padre e la madre?

Commenti

vince50

Dom, 09/06/2013 - 15:37

Concordo pienamente con l'ulima frase:A proposito di unioni..........

pajoe

Dom, 09/06/2013 - 15:39

Kudos, cominciamo dall'ultimo paragrafo, il più importante.

plaunad

Dom, 09/06/2013 - 16:08

D'accordo, ma qual'é l' uno e quale il due?

Ritratto di michele lamacchia

michele lamacchia

Dom, 09/06/2013 - 16:49

La legge impone la neutralizzazione dei nomi; escluso che si possa ancora dire genitore e genitrice: chiamiamoli genitali.

giuliana

Dom, 09/06/2013 - 16:52

E non è tutto. Per non offendere i pedofili permetteranno la pedofilia. Il processo è già iniziato con la richiesta, apparentemente innocua, di abbassare l'età del voto. Con la maggiore età si è maggiorenni e capaci di intendere e volere, quindi l'abuso di minore non esisterà più. Poi, per non offendere i musulmani seguaci del pedofilo maomatto, si potranno sposare le bambine di nove anni; sarà permessa la necrofilia (già autorizzata da qualche imam) e il sesso con animali. FUORI SUBITO da questa FOGNA DI DEPRAVATI e di FUORI DI TESTA!!!!

laran

Dom, 09/06/2013 - 17:07

Ormai non ci sono più barriere al disgregarsi di tutto ciò che da sempre è risultata la normalità della vita. Dalla questione parentale di cui parliamo alle remore che portano i maestri a vietare le recite di Natale per non offendere i mussulmani e altre questioni del genere. Stiamo raggiungendo il baratro dell'opportunismo e delle convenienze. Solo che le mascheriamo da modernità. Che tristezza.

leserin

Dom, 09/06/2013 - 18:53

Sottoscrivo in pieno l'ultima parte. A forza di dare voce alle minoranze e di fissarsi sulla non-discriminazione (principio di per sé condivisibile) siamo discriminando le maggioranze e distruggendo millenni di storia. Prima o poi torneremo alla clava.

guidode.zolt

Dom, 09/06/2013 - 19:38

E' un'ottima idea e concordo...quella di abolire l'unione europea e, a proposito, l'amante del triangolo, entrerà di diritto nella numerazione...? in caso contrario si potrebbe offendere la sua sensibilità...

Ritratto di rosario.francalanza

rosario.francalanza

Dom, 09/06/2013 - 20:11

Abbiamo prodotto il bel risultato di abolire gli affetti, ma solo quelli ancora legati, in qualche modo, alla ragione, al rigore del rispetto. Per cui via la madre, via il padre, rimane solo il figlio; ma solo perchè è rimasto un rapporto viscerale, irrazionale, totale, annullante, disperante, incontrollato. Facciamo mostra di essere una civiltà razionale, esempio di confronto e dialogo; che ha superato odi e intolleranze, omofobia e scomuniche. Ma i figli non hanno altrettanta visceralità verso i genitori. La globalizzazione, il "diritto alle emozioni" e le frontiere digitali hanno fornito un potere mai visto alle giovani generazioni. I genitori ora sono soli, perché non sanno cosa dire ai figli e i figli hanno adesso un mondo tutto per loro, ma, col divorzio, hanno perso i genitori: la famiglia è (forse definitivamente) destrutturata, un congegno smontato che produce i suicidi dei giovani che non hanno dialogato coi genitori. Sopravvive solo lo sfarzo dei matrimoni "da favola", che sembrano celebrare, in modo ipocrita e inutile, una futura famiglia che lo sarà altrettanto.

Ritratto di Chichi

Chichi

Dom, 09/06/2013 - 20:24

E meno male che sono gli stessi che ci asfissiano ogni momento con il rispetto della natura. Evidentemente in questa cantilena non rientra la verità della natura vivente. Saranno i figli di genitore 1 e genitore 2 a non voler essere prole 1 e prole 2, vedendosi anatomicamente, e non solo, differenti. E poi, perché genitore e non genitrice? Consiglio a questi solerti negatori della verità insita nelle cose di rimediare all'intollerabile svista: il neutro latino sarebbe perfetto: genitorud unud, per esempio.

Rocknbike2010

Dom, 09/06/2013 - 22:09

Gentile Giuliana trovo molto azzeccato il suo commento. Purtroppo il voler essere progressisti ad ogni costo porta a non usare quasi mai il cervello. E le pecore sono lì belle e pronte a seguire .....

Ritratto di limick

limick

Dom, 09/06/2013 - 22:23

Io in realta' non ho mai capito perché non esiste un movimento che abbia in programma l'uscita dall'europa. Non ditemi che l'unione europea non lo prevede... perché allora vuole dire che siamo delle capre, e ci meritiamo l'euro, l'europa dei cetrioli e della culona, in nome ed in onore dei limoni, spremuti e gettati come i cittadini italiani. Dovremmo abolire il 25 aprile visto che accettiamo il nazismo della germania, dovremmo abolire il 1 maggio perché il lavoro non c'e' piu', dovremmo abolire la befana perché c'e' la culona, dovremmo abolire Natale perché i turchi si offendono, dovremmo fare un ponte e indire il 3 novembre per i suicidi di questa europa, dovremmo avere famiglie composte da un illimitato numero di persone di qualsiasi sesso cosi' sono contenti tutti, senza un euro ma con un sacco di principi nuovi!! Ah! Potremmo abolire anche le elezioni, una spesa inutile, visto che anche stavolta chi ci governa non e' stato eletto, e il capetto Napolitano si e' autoesteso l'incarico... dopo il disastro Monti.... che ci sia genitore 1 o genitore 2 a sto punto e' veramente secondario e ridicolo.

Ritratto di Falco1952

Falco1952

Dom, 09/06/2013 - 22:50

In un paese dove chi uccide il padre e la madre,esce di galera palestrato,laureato,romanziere,famoso,conteso dalle donne(donne?),con un lavoro ,cosa ca..o vi aspettate?

Ritratto di Falco1952

Falco1952

Dom, 09/06/2013 - 22:54

Siamo un paese strano,dove se si vedono due tette in tv,si grida allo scandalo,se però due uomini si accoppiano,si sposano (gulp!) e adottano un figlio (stragulp!) è tutto normale,mi ripeto:che ca..o vi aspettate?

Ritratto di Falco1952

Falco1952

Dom, 09/06/2013 - 22:58

Ma mi chiedo: come mai Dio ha creato un uomo e una donna? Mah?si sarà forse sbagliato?avrà forse fatto confusione oppure i confusi siamo noi? (Io no!).

Ritratto di Falco1952

Falco1952

Dom, 09/06/2013 - 23:02

Comunque grande Marcello,ma parli in un serraglio di capponi,è fiato sprecato,siamo in un vicolo cieco dove oramai gli unici a non confondersi salvo casi sporadici,sono gli animali.

Ritratto di Luca Scialò

Luca Scialò

Dom, 09/06/2013 - 23:20

Prima si è estinta la famiglia matriarcale, poi quella patriarcale, poi quella estesa, infine quella nucleare. Probabilmente destinato a estinguersi è proprio l'uomo, visto l'andazzo...

Nadia Vouch

Lun, 10/06/2013 - 02:16

Quanta animosità, caro Veneziani!. Calma, calma. Dire "Mamma", non mi pare cosa da mammiferi preistorici. Anzi, direi che è una delle prime parole che da neonati pronunciamo ed è, purtroppo, una delle ultime che esce dalle nostre labbra ormai stanche, spesso solo qualche istante prima di spirare: "mamma". Perché? Non lo sappiamo. Solo chi ha figli potrebbe davvero dire la sua. Io che di figli non ne ho, posso solo parlare per astrazione, magari e persino con espressioni di effetto, ma poi alla fine, quello che conta resta l'esperienza: omosessuale o bisessuale.

Ritratto di marystip

marystip

Lun, 10/06/2013 - 08:01

L'uomo moderno ha perso il comune buon senso oltre che ogni pudore. E' diventato un cretino, un ebete, un vuoto assoluto.

charliehawk

Lun, 10/06/2013 - 08:05

Se non fosse che è tutto vero, ci sarebbe da ridere, invece, come dicevano Benigni e Troisi, "non ci resta che piangere...", per la distruzione che stanno portando questi politicanti europei da strapazzo, in nome del "politicamente corretto". Condivido poi, il dubbio di"plaunad", su come si potrà ottenere l'ambito riconoscimento di "GENITORE N° 1 " !

cgf

Lun, 10/06/2013 - 08:52

genitore 1 e 2 chi sono se confrontati all'inizio del secolo scorso? ok, niente identificazione del sesso, però con quale criterio vengono numerati? chi 'viene' prima?

Mercurio_09

Lun, 10/06/2013 - 10:23

Concordo pienamente Sig. Veneziani. I falsi sofismi che ha evidenziato sono solo masturbazioni semantiche di chi vuole ghettizzare la normalità a favore di qualcosa che non è definito. Qui non è il caso di distruggere ciò che esiste per creare una nuova forma,qui si vuole solo distruggere per creare in onnipotenza il RIDICOLO!

Ritratto di spectrum

spectrum

Lun, 10/06/2013 - 10:27

Aggiungerei una cosa all'articolo: tutte queste legiferazioni che gli adulti fanno o non fanno non tengono mai conto di cio che pensa il bimbo. Di cio che vorrebbe il bimbo. Dei complessi che gli si creeranno. L'adulto con le sue idee comuniste calpesta continuamente il volere dei piccoli, come uccide gli embrioni, etc etc. Solita filosofia csx italiano, liberta' e' tutto quello che fa comodo a me adulto che sono il piu forte, anche uccidere. Forse i piccoli preferiscono una sana coppia eterosessuale ? Forse c'e' un perche' per cui tutto cio che vive deriva da coppie eterosessuali (anche i gay) come natura e il Dio creatore hanno voluto, e non da unioni gay ? Si possono comparare queste coppie ? Naturalmente no, state tranquilli, neanche se l'uomo fara tutte le leggi del mondo.

Ritratto di spectrum

spectrum

Lun, 10/06/2013 - 10:35

Cara giuliana, chiaro, la pedofilia e' sull'onda dell'approvazione, e cosa accadra' dopo in questa Sodoma. speriamo in un meteorite dal cielo, cje colpisca per priomi paesi come l'olanda dove esiste il partito dei pedofili. La sinistra recita "qua qua qua" che dobbiamo prendere esempio dagli altri schifo di paesi europeri ... invece di riconoscere che l'italia si salva ancora per qualche aspetto morale e tenercelo caro. Lo schifo di societa' in qui viviamo e' per molta parte grazie alle legiferazioni delal sinistram che governa 1 anno ogni 5 ma ne fa di danni ... Ma l'importante e' fare i moralisti e sbattere in galera Berlusconi per una festa a villa certosa.

guidode.zolt

Lun, 10/06/2013 - 10:39

..e come se la caveranno con le preghiere dove si cita Padre nostro...? anche Lui diverrà un Genitore numerato...?

Ritratto di spectrum

spectrum

Lun, 10/06/2013 - 11:04

Ormai e' ETEROFOBIA. Guai a professare qualche propria idea a favore dell'eterosessualita' ... questo e' grave reato d'odio verso i gay. Speriamo come ai tempi di Sodoma biblica, in un meteorite, chissa che non cada sull'olanda (sperando che le brave persone si salvino), dove si vende il corpo in vetrina ed e' sorto il partito dei pedofili. Uniformarsi alla grande UE ..... dicono i sinistri ... pagliacci ! L'italia ha ancora oggi delle leggi che, seppur vecchie, sono ancora morali e umane e sarebbero da proteggere. Siamo unici in questo, e vogliamo cancellarle per uniformarci allo schifo.

Giacinto49

Lun, 10/06/2013 - 11:29

Leggendo notizie così mi ritorna in mente il materno "Svegliati S. Giovanni, non dormire......" recitato nell'approssimarsi del maltempo. Memoria di una infanzia in cui le madri erano Madri, i padri erano Padri i "gay" minoranze sconosciute da trattare con rispetto e circospezione (per quanto mi riguarda ancora oggi è così). Prima o poi un nuovo Diluvio Universale ci seppellirà tutti!

Ritratto di Max Muccini

Max Muccini

Lun, 10/06/2013 - 11:39

GRANDE MARCELLO VENEZIANI come sempre! Galan sara anche liberale ocme lo sono io ma sui principifondamentali non si deroga.Bondi e' un comunista cattolico convertito a non so' cosa,penosi!

Giuseppe-Vizzari

Lun, 10/06/2013 - 11:41

Possibile che la nostra società si sia ridotta cosi male che il bene e gli interessi dei pochi sono più importanti di quelli dei molti??? Mi ricordo del sacrificio del Dr Spaak (star treck) e di quello che ne segui...li in effetti l'interesse di uno fu messo davanti a quello dei molti...ma era un film...e una bella storia di amicizia...ma qui si parla di diritti civili e della crescita e educazione dei nostri figli...basta con le deroghe alla famiglia, alla cultura, alle nostre radici religiose in nome dell'integrazione. Integrarsi significa accettare...e quindi noi si accetta le unioni civili degli omosessuali...si accetta la diversa religione dei musulmani....si accetta che portino avanti i loro usi e costumi, sin tanto che questi rimangano nella NOSTRA legalità. E dall'altra parte???cosa accettano??? Manca una parte fondamentale dell'integrazione...ed è che bisogna accettare da entrambe le parti, con buona pace di chi pensa che i "diversi" abbiano solo diritti e niente doveri.

p.nat

Lun, 10/06/2013 - 12:31

Ma un sonoro ceffone dal suo genitore1 o dal suo genitore2, chi ha avuto questa bella pensata, l'ha mai preso?

giuliana

Lun, 10/06/2013 - 14:09

Chi ci ha svenduti all'europa o ci costringe a restarci è corresponsabile delle follie partorite dalle menti malate dei manovratori di Bruxelles. L'unico partito che, con grande coraggio, ha messo nero su bianco tutto ciò, è il partito Io amo l'Italia di Magdi Cristiano Allam. Che alle ultime elezioni ha avuto circa lo 0,0001. Boicottato dai mezzi di informazione, è vero, ma voi che usate internet e il cervello, dove eravate al momento del voto? E' ormai l'unico partito che rappresenti un'ancora di salvezza per il popolo italiano. Informatevi, per favore.