Il metodo Esposito

Indebolito il Pdl facendo fuori il suo leader per via giudiziaria, il partito delle tasse rialza la testa. Come può stare ancora il Pdl in simile compagnia?

Ecco cosa succede a indebolire il Pdl facendo fuori il suo leader per via giudiziaria. Succede che il partito delle tasse rialza la testa, che si torna a parlare di lasciare l'Imu e di alzare l'Iva, succede che il governo delle larghe intese diventa a trazione sinistra. Sinistro in tutti i sensi, politico e di sguardo sui cittadini succubi. Tornano i blitz della Guardia di Finanza nelle località turistiche, si permette alla magistratura di spiare l'intera direzione di un giornale (Panorama), di commettere un femminicidio di Stato tenendo in detenzione preventiva una donna, Giulia Ligresti, che si sta lasciando morire in una cella del carcere di Vercelli mentre i suoi pm carnefici stanno a godersi il sole su qualche spiaggia. Mi chiedo, e chiedo al capo delegazione Angelino Alfano, come può stare ancora il Pdl in simile compagnia e per di più in silenzio, dando così l'impressione di essere dalla parte dei carnefici invece che dei propri elettori?
Se questo è l'antipasto, figuriamoci cosa succederà quando sarà servito il primo: l'unico arresto in Europa Occidentale del leader del primo partito. Perché ormai è chiaro che l'arbitro Giorgio Napolitano non ha alcuna intenzione di fischiare il fallo contro la democrazia e il buonsenso commesso dalla magistratura incarnata da un giudice, Antonio Esposito, che già in passato ne aveva combinate più di Bertoldo come stiamo documentando in questi giorni. E a proposito, sarà interessante vedere che cosa accadrà quando il Csm avrà acquisito l'intera registrazione della ormai famosa telefonata tra Esposito e il giornalista del Mattino. Il quotidiano di Napoli ne ha reso pubblica solo la parte nella quale il giudice anticipa, violando la legge, le motivazioni della sentenza, ma mi risulta che nella conversazione ci siano passaggi di una tale gravità da mettere in discussione la legittimità della sentenza stessa. Qualcuno avrà il coraggio di ascoltare quel nastro prima che la situazione precipiti del tutto e il Paese finisca nel caos politico? Perché hanno un bel dire professori e politici interessati che bisogna stare calmi e prendere tempo, che non si può andare a votare con questa legge e altre baggianate del genere. Il tempo è scaduto, per Napolitano e per il governo. Il silenzio del capo dello Stato, il suo essersi in passato girato dall'altra parte per non vedere lo scempio, lo fanno complice del complotto. La responsabilità del caos politico che verrà sarà solo sua. Non può pensare di fare il furbo e fare pagare a noi il conto di un Paese che gli è, nella migliore delle ipotesi, sfuggito di mano.

Commenti
Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Sab, 10/08/2013 - 15:41

io direi: metodo camorristico. ma tanto è uguale, visto che esposito è uno dei maggiori clan camorristici di napoli... :-)

ammazzalupi

Sab, 10/08/2013 - 15:50

FUORI da questo governo di INFAMI e TRADITORI!!!

giovannibid

Sab, 10/08/2013 - 16:01

se questa è la giustizia democratica meglio la DITTATURA

levy

Sab, 10/08/2013 - 16:13

Napolitano riflette, avrebbe dovuto riflettere prima e scegliere tra la posizione di super partes o quella di complice del complotto. Ma non cancellerá la volontá di milioni di cittadini che non ne vogliono sapere di votare a sinistra, neanche con l'arresto di Berlusconi. Il popolo alla fine vincerá.

Ritratto di marystip

marystip

Sab, 10/08/2013 - 16:26

sempre saputo che il capobanda sta al colle.

pickman

Sab, 10/08/2013 - 16:42

Caro Sallusti, mi spiace dirlo ma il PDL non ha gli attributi. Bisogna uscire subito da questo governo di invertebrati, succube dei comunisti e della magistratura.

dukestir

Sab, 10/08/2013 - 16:43

Il piu' grande errore di Napolitano e' stato commutare la pena di Sallusti.

giuliana

Sab, 10/08/2013 - 16:52

piano Kalergi- Berlusconi ha dimostrato di essere uno scolaretto indisciplinato e un po'(troppo poco, purtroppo)ribelle che ora merita una giusta punizione con l'augurio che possa servirgli da lezione per il futuro. Se Berlusconi si fosse opposto in modo più deciso al piano europeo probabilmente ci avrebbe lasciato la pelle. Aiutiamolo indirettamente rivelando parola per parola il piano Kalergi e denunciando per alto tradimento tutte le più alte cariche dello stato(Napolitano in primis). La denuncia è stata presentata un anno fa dall'avv. Paola Musu e da tanti altri italiani. Non uno straccio di giudice che porti avanti la denuncia. Il piano Kalergi è la programmazione del genocidio dei popoli europei. La Kyenge ha parlato di meticciato a ragion veduta, ed è per questo che l'europa ci IMPONE l'invasione dei nostri territori costringendoci al silenzio con l'accusa di razzismo. La prego, direttore, cerchi informazioni sul piano Kalergi.

Silvio B Parodi

Sab, 10/08/2013 - 17:11

Attento arbitro,Napolitano che se non fiscchi il rigore per fallo commesso da un difensore della giustizia, nei confronti di un avversario Berlusconi, ci puo' stare l'invasione di campo, e hai voglia a scappare, I tifosi ti ritroveranno anche negli spogliatoi, mi immagino cosa succederebbe al difensore della "giustizia"

robytopy

Sab, 10/08/2013 - 17:17

-il partito delle tasse rialza la testa- Sallusti forse si è dimenticato che la pressione fiscale è aumentata durante il governo del suo amato.

Ritratto di depil

depil

Sab, 10/08/2013 - 17:21

ma qualcuno pensa che a Napoli lo stalinista possa avere fatto carriera politica senza l'appoggio della ca...ra?

Ritratto di mauriziogiuntoli

mauriziogiuntoli

Sab, 10/08/2013 - 17:26

In Italia è nato il primo partito fascista dell'Europa. L' Italia, con i suoi migliaia di Esposito, è il primo paese fascista dell'Europa Unita.

Censore71

Sab, 10/08/2013 - 17:36

Siamo proprio messi bene: che il pdl chiami a raccolta i suoi uomini migliori, quelli che danno onore all'Italia. Dove sono scajola, brancher, fiorito, cosentino, razzi, scilipoti, fede, mora, minetti, dell'utri, previti. Dove sono gli uomini migliori del pdl? Che si facciano avanti. Li invochiamo a gran voce

benny.manocchia

Sab, 10/08/2013 - 17:53

I comunisti fanno i galletti intimando che soltanto i "rossi" hanno le palle per una ribellione nazionale.Stronzi:avete dimenticato quanti comunisti durante gli anni Venti scapparono dall'Italia con la coda tra le gambe? Se succedera',vedremo chi ha veramnete gli attributi. Un italiano in uSA

Ritratto di tulapadula

tulapadula

Sab, 10/08/2013 - 17:56

Finche' l'alternativa e' questa destra di Brunetta, Gasparri e amici purtroppo dovremo rassegnarci a mandare giu' bocconi amari. Metterci nelle mani di questa destra adesso sarebbe volersi fare davvero del male (e questa in genere e' la specialita' della sinistra... come dice Moretti). Siamo un paese triste.

benny.manocchia

Sab, 10/08/2013 - 18:02

Non esiste una sola possibilita' che il comunismo in iTalia(Napolitano e magistratura) facciano il bello e il cattivo tempo. Perche' il cattivo tempo porta fulmini,che spesso ammazzano. Arrivera' presto il point of no return r allora vedrete che cosa succedera' in Italia. Un italiano in usa

DANZA

Sab, 10/08/2013 - 18:03

Secondo il giudice Antonio Esposito, l'unica intervista autorizzata al Mattino è quella relativa al fax pubblicato anche da " Il Sole 24 Ore " l'8 agosto 2013 dove non risulta alcun riferimento al fatto che Tizio , Caio e Sempronio hanno confermato che l'imputato era a conoscenza. Oltrettutto il contenuto dell'intervista telefonica, afferma il giudice Esposito, era di carattere generale e non specificatamente relativa al processo Mediaset. Se realmente le cose stanno in tal senso, non vorrei trovarmi nei panni del giornalista e del direttore del Mattino e sopratutto nei panni del dott. Sallusti , graziato dal carcere già una volta dal presidente Napolitano per diffamazione a mezzo stampa.

Totonno58

Sab, 10/08/2013 - 18:09

Dice il poeta "da che punto guardi il mondo tutto dipende"...come può stare il PD in simile compagnia?"...anche così il ragionamento fila, no?:)

GUGLIELMO.DONATONE

Sab, 10/08/2013 - 18:10

"dukestir" - ...e il più grande errore di Sallusti è quello di permettere che vengano pubblicati i suoi stupidi commenti!

doris39

Sab, 10/08/2013 - 18:15

@ Robytopy. Secondo l'Oecd la pressione fiscale è stata nel :2006 42,1 %; 2007 43,2 %; 2008 43 %; 2009 43%; 2010 42,9%2011 42,9% Secondo l'Istat. 2006 43,1%2007 42%; 2008 42,6%; 2009 43,1% 2010 42,6% 2011 42,5%. " Ciò non toglie che durante il governo Berlusconi IV la pressione fiscale sia rimasta molto alta, ma questa è stata pressoché costante e non è stata ridimensionata (solo una leggera riduzione). Bisogna quindi ammettere che in senso “stretto” la massima pressione fiscale è argomento del governo Prodi II: ad essere onesti, non è proprio populismo destrorso dire che le sinistre “aumentano le tasse”!

luicom

Sab, 10/08/2013 - 18:26

Scusi Direttore....ma possibile che quei pochi arresti ad esponenti del sistema politico-industriale sono tutti clamorosi errori giudiziari. Non è così improbabile che gente come Ligresti, Del Turco (tanto per citarne due degli ultimi) abbia commesso realmente qualche rato e ora si meriti la pena che sta pagando? L'Italia ha bisogno di pulizia, su questo converrà anche lei, da qualche parte bisogna pure cominciare

m.nanni

Sab, 10/08/2013 - 19:26

Mi chiedo con quale spirito e serenità il presidente Napolitano continui a restare al Colle, sapendo che una larghissima parte dell'opinione pubblica, ovvero di italiane e italiani è indignato al massimo livello con lui.

sic

Sab, 10/08/2013 - 22:13

Per dedurre la mostruosità processuale, "elementare" Watson, non sarebbe servito intervistare il presidente affari costituzionali Francesco Paolo Sisto, in quanto lo stato allarmante della lunga deriva istituzionale giudiziaria è frutto dell'inadempienza del ben 95% della categoria dei magistrati (non del 5%). Nulla di nuovo dunque, neppure il protagonismo di cui la stessa è gravemente malata. Anche l'approdo alla sezione feriale per causa di forza maggiore al fine di evitare la prescrizione è attribuibile alla medesima devianza inclusa la trattazione del processo da parte di giudici inesperti di reati fiscali. Del tutto leggitimo chiedersi se invece la sentenza non fosse già stata decisa a prescindere, e se il burattinaio di turno Esposito non sia stato scelto come vittima sacrificale della aberranza del sistema giudiziario che da lungo corso ha travalicato il rispetto del valore dell'intelligenza che deve restare immune dal rovinoso corporativismo, non essendo l'intelligenza una espressione di arbitrio. Nulla di nuovo da difendere contro il cancro del paese raccontanto realisticamente nel partito dei magistrati di mauro mellini.

abosh

Sab, 10/08/2013 - 22:45

Caro Direttore, dopo che il primo contribuente italiano di sempre ( dal 1861 ad oggi) è stato condannato per evasione fiscale (cos'è una barzelletta?) speriamo che Silvio decida di andare in galera, almeno avremo alcune conseguenze positive: 1. l'Italia sarà il primo Paese occidentale ad avere prigionieri politici, mostrando il suo vero volto. 2. Silvio nella sua grandezza di uomo conoscerà meglio una realtà, quella delle carceri ,scandalosa per un Paese civile e speriamo ponga dei rimedi 3. Noi non comunisti gli saremo molto vicini e i voti a Forza Italia non potranno che crescere. Detto ciò, risulta chiaro che i comunisti in Italia sono una realtà che non si può eliminare. Per questo motivo l'Italia non sarà mai una democrazia. Sorge spontanea la domanda di cosa debba fare un cittadino moralmente evoluto che non accetti di fare parte di questa mafia politica ben peggiore della mafia criminale e che voglia non emigrare? Credo che la soluzione sia nell'organizzare Forza Italia come un movimento che assista e faciliti la vita quotidiana di chi aderisce e non si occupi solo di politica. Immaginiamo una organizzazione che ad esempio fornisca i beni di consumo a prezzi stracciati attraverso una rete di vendita online non profit, che istituisca e sponsorizzi centri di eccellenza in Italia per coloro che vogliono crescere nella conoscenza di una professione, che favorisca la comunicazione per accedere alllo studio e allo lavoro, che favorisca servizi alle imprese ..et cetera. Tutto quello che dovrebbe fare lo Stato ma che in Italia è meglio che lo faccia la parte sana del Paese in modo privatistico, e gli altri milioni di corrotti e violenti, lasciamoli al loro destino, lasciamoli alle loro attività criminali ( ricordiamoci che nella maggior parte dei Paesi civili i comunisti sono considerati criminali e i loro partiti poibiti per legge) , purtroppo dobbiamo subire questa convivenza in un Paese che sarebbe uno dei più belli del mondo se non ci fosse tale fetore da dover inalare ogni giorno. Un caro saluto..

bluprince

Dom, 11/08/2013 - 00:25

Caro Direttore, io non so Lei, ma io non ce la faccio più di vivere in questo paese comunista. A quale nazione europea si può chiedere asilo politico? (Non è una battuta). Grazie per la la passione che mette nei suoi articoli.

tiro

Dom, 11/08/2013 - 07:51

Caro Direttore capisco bene la necessità di innalzare la guardia per scongiurare le cattive conseguenze politiche che potrebbero imbattersi sul popolo delle libertà grazie allo scellerato metodo Esposito. Ma, sinceramente ciò che trovo sconcertante ancora oggi, sebbene siano passati alcuni giorni, è lo squallido “metodo bugiardo” posto in essere da un giudice di Cassazione. E per via di questa infamia vorrei tanto che a sollevare il grido d’indignazione siano proprio quelle stesse persone (gli eruditi della sinistra, i politologi e i perbenisti della liberal chic rossa) che fino a qualche tempo fa esternavano indignazione e imbarazzo per la presenza in parlamento di una figura come Silvio Berlusconi, ritenuta da lorsignori, evidentemente, di basso profilo al cospetto dell’Europa e del resto del Mondo. Obiettivamente, adesso ritengo che ci sia sconcerto e indignazione, all’indomani delle performance neglette esternate da una figura istituzionale di altissimo livello della “Giustizia italiana”; situazioni vergognose che ledono l’immagine della Nazione e paventano semmai una pochezza istituzionale tale da irridere la legittimità di uno Stato democratico di grande prestigio internazionale. Qui stiamo giocando e probabilmente cincischiando con i VALORI CARDINE DELLA COSTITUZIONE. E noi che facciamo invece, ci crogioliamo di un esilarante personaggio della macchietta napoletana che “strillando” in dialetto sarnese e in pieno stile da bar dello sport, sentenzia e spettegola fatti e misfatti, “niente po’ po’ di meno che” sulla persona più significativa e rappresentativa sotto tutti gli aspetti degli ultimi 20 anni in politica e da sempre nell’ambito dell’imprenditoria (quella VERA) italiana. Ma stiamo scherzando!

Prameri

Dom, 11/08/2013 - 09:53

D'accordo col Direttore.

Giacosky72

Dom, 11/08/2013 - 10:36

Decantate tanto la Libertà, be a mio parere Libertà significa solo poter scegliere , per voi altri invece significa delinquere e poter farla franca... anzi quando qualcuno vi condanna (Berlusconi _ Sallusti) pretendete la grazia o l'intervento di chi può salvarvi nascondendovi dietro la maschera del Non Giustizialismo...RIDICOLI

Giacosky72

Dom, 11/08/2013 - 10:38

Benny manocchia ti aspettiamo con ansia e paura!!! Conviene che te ne stai in America

acam

Dom, 11/08/2013 - 10:48

professione o vocazione? imprenditore o impresa? politica o Società? Imposte, Opere pubblico, privato ... tutti binomi imprescindibili o antitetici, che possono generare contrasti nel fatto, o nel principi e sono interpretabili secondo principi liberali o socialcomunisti l'interpretazione porta spesso a una forma di giudizio da assegnare a degli incaricati. giudizio, giudice una biunivocità imprescindibile che per essere leale verso quanti fanno parte del processo interpretativo, tento di ricapitolare i principi, per raccapezzarmi nell'intrigo etico morale in cui ci troviamo, estraniando i componenti dell'intricata matassa e valutando se gli attori sono compatibili nel ruolo che hanno o vanno assumendo, non dando un giudizio ma osservando se le reciproche influenze possano essere compatibili

acam

Dom, 11/08/2013 - 10:49

per favore non tirate dentro vanna marchi per aumentare la confusione

Anonimo (non verificato)

piserik

Dom, 11/08/2013 - 11:10

Sallusti dimentica che Berlusconi, ormai "indigeribile" a tutta l'Europa, aveva dovuto firmare una cambiale in bianco che Monti ha dovuto pagare: ecco perchè si parla di Imu e di Iva. Infine, Esposito o no, la Cassazione ha semplicemente detto che i precedenti processi sono stati regolari. Alla fine della fiera, Berlusconi ha evaso il fisco e frodato lo stato; praticamente, ha messo le sue mani direttamente nelle nostre tasche. Tutto il resto è fuffa, caro Sallusti, e se ne faccia una ragione.

AlSallutsto

Dom, 11/08/2013 - 11:45

Caro direttore, vada in vacanza. Ne ha bisogno

enzo1944

Dom, 11/08/2013 - 12:51

Il "far fuori"gli avversari politici(con ogni mezzo),è sempre stata la tecnica dei kompagni komunisti nel mondo!....Dopo lenin,stalin,beria etc.,sono arrivati in tutti i paesi del mondo,i prezzolati dai Russi,che hanno sempre provato,con ogni mezzo,a portare i loro Paesi sotto la cappella di Mosca!!....ed in Italia,con togliatti e gramsci,sono stati il napoletano del Colle con il suo amico cossutta,a viaggiare a Mosca per "dollari e rubli",e convincere gli Italiani a passare con i paese dell'Est!...Infatti il napoletano,ha applaudito i Russi per avere invaso Budapest(24.000 morti)ed aver liberato l'Ungheria!..La gente però,piano piano,ha capito e si è resa conto di cosa sia il komunismo e che "porcherie"porta nel mondo!.....Infatti è FALLITO IN TUTTO IL MONDO(resiste a Cuba e Korea nord),ed ha lasciato indietro 120 milioni di morti!!......In conclusione il komunismo(che si nasconde in modi e partiti diversi)NON VINCERA'MAI!|....Perchè il komunismo è CONTRO LA NATURA UMANA,E'CONTRO L'UOMO....La gente vuole libertà,autonomia,verità,indipendenza e non chiacchere e prese in giro come fa sempre la rossa sinistra Italiana!!

Francesco Michelazzi

Dom, 11/08/2013 - 15:06

Ha ha ha ha

Titanio

Dom, 11/08/2013 - 15:54

#tiro...lei non conosce il significato di negletto, quindi è chiaro che non sappia di cosa stia parlando! Un imprenditore, "un grande" imprenditore, è uno che da lavoro, prosperità, contribuisce allo sviluppo economico del proprio paese e soprattutto lo fa con comportamenti irreprensibili e tutto all'interno delle regole. Tutta la storia di Berlusconi è figlia di scorrettezze e imbrogli, sempre ai ns danni. Un esempio per tutti? Ha portato i suoi avvocati in parlamemto e questi, pur percependo la lauta retribuzione da parlamentari, non hanno mai presenziato una seduta parlamentare..ignorante!!!

Giorgio di Faenza

Dom, 11/08/2013 - 16:08

Gentile Direttore, mi permetto questa considerazione che in qualche misura La chiama in causa: ormai è assodato che la "politica", per interesse, per viltà, per quieto vivere, per complicità, per autotutela, ecc., non riformerà mai veramente la "giustizia", eliminando quelle storture e quelle tossine ideologiche che stanno distruggendo il Paese, ben al di là della sola sfera politico-amministrativa (la sintesi di Marchionne è verità assoluta!). L'unica riforma può, dunque, venire solo dal suo interno e lo credo possibile perchè mi rifiuto di pensare che tutti i magistrati non di sinistra dichiarata siano della pasta (apparentemente "libero battitore") di questo personaggio balzato alle cronache. Orbene, questi magistrati andrebbero stimolati a mettersi in gioco per il bene comune,e ce ne sarà ben qualcuno che ancora fà dell'onestà intellettuale e del prestigio del proprio lavoro dei riferimenti irrinunciabili! Bisognerebbe però dare loro l'occasione per esprimersi: quando individuate nel comportamento di un magistrato atti o parole potenzialmente intimidatorie, non mettetvi in difesa ad aspettare la querela, ma fatela Voi! Quando ritenete che un magistrato abbia violato qualche regola (anche la "consuetudine" può essere regola vincolante!) fate una denuncia non solo giornalistica! Voi siete tra i pochi, per fortuna di portafoglio e/o di notorietà e/o di ruolo sociale, che possono permettersi di affrontare simili processi! Sono convinto che prima o poi trovereste il famoso "giudice berlinese" e si avvierebbe uno sgretolamento che potrebbe portare ad esiti oggi neanche immaginabili. Nel mio "piccolissimo mondo" quando è stato necessario ho sempre messo, rimettendoci in termini di piccola carriera, la mia "faccia" al posto di quella di chi non mi sembrava nelle condizioni appropriate per tutelarsi da solo... ma, fortunatamente, le mie controparti non erano mai persone che potessero decidere della mia libertà...

Ritratto di deep purple

deep purple

Dom, 11/08/2013 - 16:25

Come può stare ancora il Pdl in simile compagnia? Poltrona, caro Sallusti, poltrona. Sa quanti parlamentari del pdl sono pronti a fare come Follini, Casini e Fini? La stragrande maggioranza!

rickyced

Dom, 11/08/2013 - 17:34

Sallusti la deve finire,prima fini con la casa vi è importato finchè Fini non è sparito dalla politica e poi??Fine tanto era quello il vostro obiettivo.Ora il giudice esposito è reo di aver condannato il capo e allora giù con le notizie anni 80 ha rubato una caramella ad un bimbo, anni 90 doppio lavoro a Sapri, anni 2000 l'edicolante dice che compra il Fatto e Repubblica.Gravissimo!!! Ma quando la finite con queste indagini da poveri ignobili imbrattacarte??? avete toccando il fondo.

angelo paolo

Dom, 11/08/2013 - 18:08

Sallusti io ti approvo ma qualche altro argomento non lo sai trattare ? ma cambia va che è meglio sembri troppo indottrinato l'italia ne ha parecchi di problemi

Ritratto di filippo agostani

filippo agostani

Dom, 11/08/2013 - 18:28

xEnzo1944.Hai detto bene sui comunisti, però ti sei dimenticato chi scatenò la 2° guerra mondiale e chi uccise "vigliaccamente" miglioni di ebrei. Quando sento le parole "comunisti o Fascisti" messi in contrapposizione, pensando che gli uni siano meglio degli altri, mi accorgo di quanto siano becere certe persone e mi trovo costretto a rispondere. Caro signore le persone se sono delinquenti, delinquenti rimangono siano di sinistra o di destra.Così le brave persone. Non pensi di essere il meglio perchè innalza un vessillo di un colore anzicchè di un'altro. pensi invece, se le riesce, che dobbiamo camminare tutti assieme se vogliamo vincere le sfide presenti e future.

Ritratto di filippo agostani

filippo agostani

Dom, 11/08/2013 - 18:49

xtiro. I valori della costituzione si salvaguardano rispettando i tre poteri dello stato e non insultandone uno perchè fa comodo. Come si dovrebbero rispettare le leggi fatte dal parlamento. Chi secondo te ha leso l'immagine della nazione da spingere il financial time a scrivere " cala il sipario sul buffone di roma". Forse il financial è di De benedetti o di qualche comunista.

Ritratto di Adriano Romaldi

Adriano Romaldi

Dom, 11/08/2013 - 20:58

Non è che si chiami Esposto? Sapete avevo uno zio, morto da decenni, che era stato adottato dalla mia Bisnonna; era un furbastro tanto che ai fratelli gliene dava dieci (di metri di distanza) e si è fatto anche un negozietto di Generi Alimentari ed uno spaccio di sigarette. Non c'è da fidarsi degli esposti; troppo furbi.

greenarrows

Dom, 11/08/2013 - 21:10

Sallusti, avete ragione: togliete l'incomodo. Non vogliamo continuare a essere governati da un pregiudicato.

Ritratto di rapax

rapax

Dom, 11/08/2013 - 21:54

Caro Sallusti è nel vivo della Battaglia che si vedono i Kompagni!! e Napuletano il bon bon confezionato a suo tempo dai sinistri per sabotare il governo certo e bulgaro del Berlusca è rimasto a cavallo ed INNESCATO..grazie ai chiribizi tattici anche del Pdl..e del Cav..che quando vi è bonaccia..si riammorbida(invece di colpire) e quando è colpito..ormai è troppo tardi..

AndJusticeForAll

Dom, 11/08/2013 - 22:14

Perché il mio commento è stato cancellato? io volevo solo fare una considerazione: Esposito è incensurato, e tutte le volte che è stato colpito da qualche inchiesta (roba minore, tipo aver sostituito un giudice perché questi era malato tipo) è sempre stato assolto con formula piena. Dov'è l'audio completo dell'intervista del Mattino? Curioso che si sia salvata solo quella frase no?

masbalde

Lun, 12/08/2013 - 06:57

E' evidente che non si può andare avanti con un leader ricattato dalla Magistratura da anni, ora ancor di più con la minaccia concreta del carcere e dell'interdizione. Non si può dialogare ne tantomeno governare con questa sinistra falsa e determinata ad eliminare gli avversari per via giudiziaria. Questa magistratura che ignora i fattacci di MPS, Coop, Unipol, Mitrokin, etc etc. non è più credibile. Meglio pagare l'Imu ed andare a votare ed eliminare per sempre il comunismo dall'Italia: l'Imu si può sempre restituire dopo aver vinto le elezioni.

Giorgio1952

Lun, 12/08/2013 - 09:55

Il titolo corretto sarebbe "il metodo Boffo" ovvero la macchina del fango : i blitz della guardia di finanza non fanno paura agli onesti, servono a stanare gli evasori, in quanto alla redazione di Panorama lasciamo perdere, il femminicidio della Ligresti che si lascia morire in carcere e' uno spot pro Berlusconi, quando sono a piede libero godono tutti di buona salute appena li mettono dentro vanno tutti in infermeria da Provenzano a Tanzi, chissa' come mai. In quanto ad Alfano mi chiedo come possa stare nel Pdl dopo essere stato ridicolizzato con le non primarie, messo da parte in campagna elettorale e vice premier solo grazie alle larghe intese. Se questo e' l'antipasto la conclusione non puo' essere la grazia per chi in 20 anni ne ha fatto peggio di Bertoldo cioe' Ber.....lusconi con Bertold....ino Angelino ed i cacasenni Cicchitto e Gasparri. Infine domanda delle cento pistole : la registrazione dell'intervista era autorizzata od era una intercettazione illegale? Visto che siete i paladini nella lotta alle intercettazioni seco do me sacrosante nelle indagini per scoprire reati, come gia' detto in precedenza le persone oneste non hanno nulla da temere.

Ritratto di Carlito Brigante

Carlito Brigante

Lun, 12/08/2013 - 10:07

Assomiglia un po' al metodo Boffo di cui al Giornale siamo buoni conoscitori. Maledetto Esposito!

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Lun, 12/08/2013 - 11:14

"Indebolito il Pdl facendo fuori il suo leader per via giudiziaria, il partito delle tasse rialza la testa. Come può stare ancora il Pdl in simile compagnia?" E' una bella domanda caro Direttore ma oltre a buttarla lì non mi sembra che lei o qualcuno dei suoi redattori stiano tentando di approfondire un pò la cosa. Potrebbe magari tentare di togliere spazio a qualcuno degli articoli "al percolato di discarica" e mettere al loro posto uno straccio di disamina delle motivazioni per cui il PdL, chiacchiere a parte, mantiene ben saldo l'abbraccio a Letta e al PD. Se lo facesse lo leggerei con interesse anche se una risposta me la sono già data: perché tirare a campare gli conviene, ma esclusivamente a loro si intende.

Giorgio1952

Lun, 12/08/2013 - 12:39

Benny mannocchia ma da quando sei negli Usa? La guerra fredda e' finita da un pezzo, il muro di Berlino e' caduto nel 1989, la gioiosa macchina da guerra di Occhetto ha ormai 20 anni ...... di regime berlusconiano purtroppo ed i frutti si sono visti, adesso diciamo basta andiamo al voto e vediamo quanti milioni di elettori lo seguiranno.

Wolfy

Lun, 12/08/2013 - 13:16

Giorgio, dittatura berlusconiana? Ma in quale paese vivi? e più che altro, quale livello di istruzione hai? Siamo in una democrazia in cui Berlusconi ha sempre vinto perché ha sempre ottenuto la maggioranza dei voti del popolo. Evitiamo di far andare la lingua a vanvera. Sempre che tu non sia un sinistroide iscritto a "IlGiornale" con il solo intento di trollare un po'. La cosa simpatica è che di persone di destra che si iscrivono sui giornali di sinistra per fare casino non ce n'è, mentre di persone di sinistra sui giornali di destra è pieno. Sarà che siete un po' frustrati per le vostre continue disfatte?

Ritratto di Ambrosia

Ambrosia

Lun, 12/08/2013 - 13:37

Grazie Direttore. Il piacere di leggere la pura verità' e' sempre gratificante. GIANCARLO DEAMBROGI

Ritratto di Carlito Brigante

Carlito Brigante

Lun, 12/08/2013 - 14:58

@Giorgio1952 12:39. Guardi che gli ultimi soldati giapponesi hanno continuato a credere che la guerra era ancora in atto fino alla fine. Il che ci insegna che la lontananza dalla patria puo' tirare brutti scherzi. E poi non creda che non sia attuale parlare della gioiosa macchina da guerra di Occhetto: magari d'epoca ma ancora cammina, anche se, bisogna dirlo, essendo stata battuta a suo tempo fa un po' di fumo, rosso ovviamente