Porte aperte e teste vuote

L'umanità è salva e non dobbiamo più vergognarci ora che la clandestinità non è più un reato. E poi come fronteggeremo i flussi migratori, accoglieremo e basta?

L'umanità è salva e non dobbiamo più vergognarci ora che la clandestinità non è più un reato. E poi come fronteggeremo i flussi migratori, accoglieremo e basta? Intanto l'importante è sfasciare: la legge, le porte d'ingresso, il pregresso. Come se fosse dipeso da quella norma la tragedia di Lampedusa. E i confini tra chi è cittadino o immigrato regolare e dunque ha diritti e doveri e chi invece no? Si perdono nella notte mediterranea. Che dite, stracciamo pure i nostri documenti? Erano appostati come sciacalli, appena è accaduto, eccoli sul cadavere per sbranare la legge. Un Paese che manda un messaggio al mondo «da noi non è più reato la clandestinità» cosa si aspetta, se non altri flussi incontrollati? E l'Italia può decidere queste cose da sola, considerando che quei clandestini vogliono venire in Europa? Magari ora molti di loro ripiegheranno sull'Italia perché qui non c'è più una legge che frena gli sbarchi, c'è il Papa accogliente, c'è la Boldrake invitante e c'è un ministero ad hoc per incentivare l'immigrazione. La sinistra è una formidabile catena di smontaggio: è incapace di governare e avere un progetto positivo su come affrontare la realtà. In compenso sa smantellare, abolire, sfasciare il preesistente: famiglie, patrie, avversari, leggi, confini, realtà. Ma la cosa peggiore è l'uso barbarico della giustizia in questo Paese: le leggi si applicano, si modificano o si revocano secondo flussi emotivi, odi o passioni del momento, volontà punitive o umanitarie ad hoc. Adottano la legalità e l'illegalità a intermittenza.

Commenti

Nadia Vouch

Ven, 11/10/2013 - 16:12

Quando un ministro della Repubblica Italiana afferma che "la terra è di tutti", significa che ella nega i confini nazionali. Significa equiparare l'Italia alle terre desolate e disabitate di duecento anni fa. Negli attuali Stati Uniti, si tenevano gare, nelle quali chi era più veloce e scaltro si aggiudicava il pezzo più o meno vasto del terreno migliore. Solo che, al tempo, c'erano anche i saloon, gli sceriffi con la stella appuntata sul petto, e le taglie sui ricercati vivi o morti. Accettare questo tipo di invasione, oggi, è anacronistico. Non solo: ci facciamo invadere e, nel contempo, manteniamo gli invasori. Hanno mostrato uno dei centri di accoglienza in Italia. Costa più di centomila euro a settimana. Significa, in un anno, circa tre milioni di euro. Moltiplicato per dieci centri (ma sono di più), significa tre miliardi di euro l'anno. Trentacinque euro a testa ogni arrivato. Io, personalmente, cerco di non spendere per me stessa più di dieci euro al giorno. Il resto sono tasse, spese di servizi e alloggio e spese per mantenere chi? Non di certo me stessa o chi mi è vicino! Così, si acuiscono i disagi sociali. Altro che integrazione!

steacanessa

Ven, 11/10/2013 - 16:16

Perfetto, come sempre.

claudio faleri

Ven, 11/10/2013 - 16:19

siamo un paese con la peggiore classe politica dell'europa, la sinistra sta ottenendo quello che voleva da sempre, annullare gli italiani e rimpiazzarli con i loro schiavetti stranieri.....il continente africano sarà la nostra tomba grazie anche alla chiesa e in special modo a questo papa assetato di protagonismo

Ritratto di michele lamacchia

michele lamacchia

Ven, 11/10/2013 - 16:51

Ancora una volta, a riprova della mia idea, la legalità è soltanto una variabile stupida e inaffidabile la cui plasticità ha del grottesco, specie se, in suo nome, si sono consumate atrocità di ogni genere e addotte all' umanità sofferenze inimmaginabili. La legalità è quel metodo per il quale ciò che illecito oggi può diventare lecito domani, o viceversa. Nel frattempo, molti hanno pagato in sanzioni che non possono venire restituite. Ecco perché ho sempre definito la legalità una brutta imitazione della giustizia; malgrado ciò, dobbiamo essere più rispettosi della legalità che della giustizia. Quella vera. Non tutto ciò che è legale è anche giusto e onesto, e non tutto ciò che è giusto e onesto è anche legale. E così si finisce con l'essere considerati delinquenti o brave persone a seconda delle decisioni prese giorno per giorno dal legislatore, spessissimo in preda a delirio emotivo derivato da un particolare contesto, molto spesso indotto da furbacchioni miserabili pianificatori. Se aggiungiamo, poi, il grottesco della retroattività della sanzione, non possiamo che dirci selvaggi doc: carnefici o vittime doc.

berserker2

Ven, 11/10/2013 - 16:59

Nadia, ma che sorpresa, sottoscrivo pienamente. Ben scritto e ben detto. Ma allora la bella testolina ce l'hai anche per pensare, ragionare e dire cose sensate, non solo per criticare chi non la pensa come te.

roby55

Ven, 11/10/2013 - 17:17

Articolo perfetto, come lo sono quasi sempre i tuoi, caro Marcello. Una cosa sono l'accoglienza verso chi entra nei modi dovuti in casa nostra e la solidarietà che bisogna avere verso chi incappa nelle disgrazie. La clandestinità è un'altra cosa. Essa si pone su un piano giuridico per combattere chi vuole entrare sempre in casa nostra in maniera scorretta. Occorre combattere chi fa soldi a palate su questo fenomeno.

roby55

Ven, 11/10/2013 - 17:25

A seguire la sinistra, finiremo per proporre il premio nobel umanitario per gli scafisti. Essi portano in salvo profughi e fuggiaschi, che nei loro paesi vivono male o non hanno grandi prospettive di futuro. Abolire la Bossi - Fini, non sarà perfetta (ma quale legge lo è?) vuol dire iniziare a costruire dal tetto.

Ritratto di tempus_fugit_888

tempus_fugit_888

Ven, 11/10/2013 - 17:29

Prossima tappa sarà il voto. Disperati e mascalzoni di tutto il mondo unitevi.

Ultima chance

Ven, 11/10/2013 - 17:33

Assolutamente daccordo con Veneziani. L'unico che ha ed esprime idee chiare e condivisibili. IN compenso ho cercato di commentare l'editoriale di Polito oggi sul Corriere. Non si può commentare per qualche ragione ed allora chiedo ospitalità su questa rubrica: "Proprio un bell'articolo, complimentoni! I rischi sarebbero tutti costituiti da chi non è daccordo con la sinistra e non vota a sinistra. Andiamo bene e di questo passo Lei (Polito) presto ci dirà che i tedeschi della DDR non volevano la caduta del muro di Berlino e la perdita dell'economia e della stupenda cultura socialista per "liberare" i compatrioti oppressi della Germania Ovest"

Ritratto di romy

romy

Ven, 11/10/2013 - 17:38

Grande e condivisibile articolo,come sempre,Dott.Veneziani.Mi ha fatto venire in mente un mio commento di sei anni fa su di un forum politico,di estrazione sinistra,non più presente sulla Rete.Scrissi,più o meno,all'epoca,siete tanto intelligenti,voi di sinistra,sull'immigrazione,che un giorno saremo occupati da truppe di colore di ogni tipo,gli Italiani dovranno chiedere permesso e filare dritti in casa loro,per avere qualche privilegio in più,ci sarà,anche chi,arriverà a dipingersi la pelle e scambierà la sua carta d'identità........Attenzione a quello che fate,questo non è un gioco da poco,l'Italia è degli Italiani,fino a prova contraria,chi la dovesse mettere in pericolo se ne assumerà ogni responsabilità futura.

Ritratto di promfran

promfran

Ven, 11/10/2013 - 17:52

Possibile che non si veda all'orizzonte un GIUSTO che ci porti fuori da questo magma puzzolente? ITALIANI DOVE SIETE? TRA 20 ANNI SAREMO RIDOTTI ai minimi termini e sui nosti prati di sicuro non porteremo a spasso i nostri figli. A CHI GIOVA TUTTO QUESTO SFASCIO, A NOI DI SICURO NO!!!!

Nadia Vouch

Ven, 11/10/2013 - 18:05

@berserker2. Io non ho una "testolina". Ho una testa e basta. Mi meraviglio che, non se ne sia accorto. Usare termini morbidi nell'esprimersi, non significa essere una "testolina". Significa essere persone democratiche e liberali. Solo che in Italia, ciò viene spesso scambiato per essere degli sciocchi, degli ipocriti, degli stupidi. Si tratta, unicamente, di essere educati. Dispiace che, in Italia, o le cose si dicono di brutto, a muso duro e testa cornuta come quella di un toro all'attacco, oppure sembra che si stia parlando al vento. Peccato. Comunque, cari saluti.

Ritratto di rosario.francalanza

rosario.francalanza

Ven, 11/10/2013 - 18:24

Condivido pienamente la Sua indignazione, Dr. Veneziani. Non capisco, non ho mai capito perchè le sinistre, in tutte le sue declinazioni e varianti, ideologiche e globaliste, abbiano propugnato da decenni, senza la minima ombra di una titubanza, di un dubbio, di un qualche cedimento, l'invasione terzomondista e gli assalti da qualunque parte provengano, senza se e senza ma. Arrivando, ovviamente, ad abolire il reato di clandestinità. Non sono mai indietreggiati dalle loro posizioni di allucinata accoglienza; non hanno mai avuto un sia pur minimo moto di ascolto verso quelli che, magari, con modi grezzi, mostravano perplessità e inquietudine sul destino del nostro Paese. E adesso hanno pure trovato un Papa che "si mette sulla loro strada". Ma posso credere che l'ideologia "a sinistra" sia lo specchio di una accoglienza così cieca, così esaltata e apparentemente così "pura"? Ma se quando uno, mettiamo caso, sul web, si mette contro le decine di migliaia di voci che esaltano la contaminazione e l'immigrazione, ne riceve offese inqualificabili, sputi virtuali e insulti reali (andatevi a vedere il sito di "La repubblica"), non è forse lecito dubitare del loro atteggiamento così esibito e "buonista"? Possibile che loro, così "laici" e "materialisti", così "demonìaci", si trovino in consonanza col Papa? Perdonatemi per quello che dico, ma non è che uno dei due è perlomeno inquietante, per non dire di peggio?

Anonimo (non verificato)

Nonmimandanessuno

Ven, 11/10/2013 - 19:44

Come sempre, di fronte a queste chiarissime posizioni del dottor Veneziani, mi tolgo il cappello! Gli sciocchi che nel nostro Paese permettono che accadano queste cose, lo sono talmente da non capire che stanno togliendo il futuro ai loro figli e nipoti, se li hanno, comunque a tutti quelli degli altri. Basti pensare, ma è solo un esempio, che in tutta Italia stanno diminuendo i posti letto negli ospedali, e se già ora ci si vuol curare adeguatamente occorre pagare. A una mia amica, malata gravemente di tumore, con cicli ripetuti di chemio, hanno prescritto una Tac a brevissimo termine e, per poterla fare ha dovuto pagare. E da celibe, vive sola e prende cinquecento € di pensione! Questi sinistri catto, sono loro si il cancro dell'umanità perchè permettono a tutti coloro che ci invadono persino di curarsi a spese della collettività, senza dover neppure fare la fila per i ticket! MI VIENE IL VOMITO!

Luigi Farinelli

Ven, 11/10/2013 - 20:01

Fra immigrazione senza regole, "femminicidio", omosessualismo, teorie gender fatte passare per realtà, abbattimento della famiglia tradizionale, attacco al padre ed all'uomo (maschio) in genere col più becero e distruttivo radical-femminismo, aborto come "nuovo diritto", eugenetica degno frutto di Galton (uno dei "luminosi" prodotti della Rivoluzione Francese), Gaia che preferisce muoiano i bambini malati piuttosto che i cani sani, riscaldamento "antropico" truffa cosmica ma guai contraddirla, stiamo morendo di ideologie demenziali, rigorosamente politicamente corrette, mefiticamente nocive, rigorosamente imposte ai cittadini da media e guru sinistrosi e massoni (con buona rappresentanza di pseudo-popolari e PDL) senza che alcun neurone venga impegnato per un minimo d'uso di ragione. Dopo si meravigliano che la Destra ricominci ad alzare la testa. A questo punto, spero che la alzi, e pure bene!

absinthium

Ven, 11/10/2013 - 20:55

@nadia vouch: condivido appieno il suo pensiero. un pò meno il suo algoritmo matematico. se è vero che un centro costa 100.000 euro a settimana, significa che si deve moltiplicare 100.000 per il numero di settimane in un anno, ovvero in media 52. otteniamo € 5.200.000 annui che moltiplicati per dieci centri produce € 52.000.000. come diceva il buon totò...alla faccia del bicarbonato di sodio!!! ovviamente questo è il conto della serva, non tutti i centri accolgono lo stesso numero di disgraziati, ma le cifre in gioco, fossero anche la metà del risultato sopra indicato, devono comunque far riflettere.

dare 54

Ven, 11/10/2013 - 21:50

mi sono perso dai quotidiani o dai telegiornali l'affermazione di qualche Ministro della R.I. che "la terra è di tutti". Quel Ministro non ha ben chiaro che non è un Ministro della terra, bensì della Repubblica Italiana, e che la sua missione è far crescere l'Italia e assicurare il benessere e la ordinata vita sociale degli Italiani. Altrimenti vada a fare la missionaria, oppure all'ONU, o alla FAO. E comunque, qualcuno più in alto dovrebbe ricordarle quali sono i suoi compiti, oppure invitarla a cambiare mestiere!

Ritratto di abj14

abj14

Sab, 12/10/2013 - 00:32

Articolo di un quotidiano in Costa d'Avorio (Nord-Sud 05/10/13 a firma Cissé Sindou) : "Vergogna ! Questa parola di 5 lettere usata da Papa Francesco è, a ns avviso, il miglior riassunto della catastrofe di Lampedusa . . . La vera vergogna in quest'affare, è per i dirigenti dei paesi d'origine di queste miglia di uomini, donne e bambini che periscono in mare. Vengono da quasi tutta l'Africa. . . . Un'Africa afona da questo 3 ottobre nero. I dirigenti africani, pronti a criticare l'Occidente in altre occasioni, hanno stavolta perso la voce. La faccia pure. Poiché è nella cattiva gestione delle risorse dei loro paesi, indipendenti da più di mezzo secolo, che va ricercata la causa prima di questi esodi tragici." - - - Pregasi ritrasmettere a Mme Kienge-Kashetu e a Sig.ra Boldrini chiedendo loro cortesi lumi/commenti in merito. Anzi, pregasi mandare il duo Boldrini-Kienge (e non solo) a ripetizione dal Sig. Cissé soprattutto in materia di onestà intellettuale.

CALISESI MAURO

Sab, 12/10/2013 - 05:40

Bei commenti.... tutti pero' non conducono a niente, la sx si sa ci sta' demolendo e sono i primi traditori di se stessi e dei loro figli. E' la gente di cdx che non capisco, tutti vogliono essere cosi' liberali, cosi educati, cosi MODERATI!:)) Chiaro che chi sta' organizzando la nostra fine se ne fa un baffo di tale persone. Date un colpo di reni e le prossime elezioni mandate a casa i moderati e riempite il parlamento di non moderati. vedrete come le cose cambieranno. sapete chi intendo...

guidode.zolt

Sab, 12/10/2013 - 08:05

L'eliminazione della legge sull'immigrazione come lavacro delle coscienze o parte di un antico disegno sinistro...? forse tutte due...Io provo pietà, è ovvio, e grande per quei poveri migranti affondati con la barca e la cosa mi ha colpito molto, ma è stato il frutto della stupidità di qualche singolo; come può nascere l'idea di accendere un fuoco su di una barca di legno col ponte impregnato di carburante senza scatenare qualcosa di irreparabile ..? non era forse meglio star lì buoni e aspettare la luce del giorno ed essere avvistati..? Quindi, per ovviare ad un atto inconsulto, dettato dalla stupidità di uno che se la cavava meglio coi cammelli piuttosto che su una barca, cancelliamo una legge che serviva a proteggere i nostri confini usando la stessa stupidità del cammelliere in questione. Giunti a questo punto potremmo anche risolvere il problema carcerario eliminando il 7° Comandamento che recita, se ricordo bene, "non rubare" e tutte le leggi relative al furto e legalizziamo la stupidità!

Ritratto di abraxasso

abraxasso

Sab, 12/10/2013 - 08:10

Usavamo gli stessi argomenti e gli stessi atteggiamenti per i meridionali che emigravano al nord. Di più: usavamo gli stessi argomenti anche per il vicino di borgata che veniva a lavorare nella nostra. Mi viene da dire che o l'esperienza non riesce più a insegnarci niente, oppure noi siamo proprio irrimediabilmente cocciuti!

Ritratto di abraxasso

abraxasso

Sab, 12/10/2013 - 08:17

Io mi lamento perché ci hanno ingannato! Prima ci mandano in avanscoperta le Lola Falana, le Grace Jones, e altre morettine del genere perché ci immaginiamo che siano tutte così e quindi ci prepariamo all'accoglienza con la bava alla bocca e poi invece ci fanno arrivare....lasciamo perdere! Non si fa così! Non siamo più bambini (forse)! Dove siamo? Al mercato, che mettono sempre sopra le mele più belle?

enzo1944

Sab, 12/10/2013 - 08:41

Capisco,dr.Veneziani, l'odio della sinistra nei suoi confronti!....Purtroppo il mondo che ci circonda, è composto anche da tanti PECORONI ROSSI,che rispondono sempre all'appello della segreteria del partito PCI-PD!....ed è una sciocca"squadra"di pollastri che obbediscono sempre e vanno esattamente dove chiede il partito......ma sempre verso l'ammasso e la stupida furbizia,che credono di avere(riuscire a farsi mantenere dai Contribuenti Italiani,facendo il minimo possibile)!Costoro non hanno ancora capito che il comunismo è fallito in tutto il mondo,perchè è anche contro la natura umana e contro l'Uomo! I Popoli hanno dentro la loro anima pensieri e valori di Libertà,Autonomia,Indipendenza,Amor proprio e Voglia di fare...........Tutto ciò che si scontra con la cultura e la "furbizia rossa"comunista!........Perderanno sempre,.....ma loro non si convinceranno mai(finchè hanno i magistrati politicizzati dalla loro parte)!

Ritratto di combirio

combirio

Sab, 12/10/2013 - 09:11

Io la mia semplice ricetta per tamponare questi flussi migratori l' ho già espressa ma la ripropongo non vedendo altra soluzione. Questo falso buonismo sostenuto dalla sinistra e dalla chiesa UCCIDE. Fà molte vittime, lo vediammo da migliaia di incidenti e annegamenti che succedono. Inoltre ci riempe di gente con usi, costumi, religione diversa dalla nostra e fra dieci anni saranno più di noi. Ciò vuol dire, e mi riferisco alle teste vuote, che saremo noi che dovremo adattarci alle loro leggi. Oltre a tutti gli altri problemi che si susseguono. La soluzione più proficua è aprire dei centri profughi in Libia avviando anche delle attività lavorative di autosostentamento. Purttroppo non essendoci più interlocutori validi e trattare con fazioni che si fronteggiano, non ci porterebbe a nulla. L' unica soluzione sarebbe utilizzare i nostri militari e farsi i centri anche con la forza se occorresse e i barconi che sfuggissero verrebbero trainati dove sono partiti. Tutto il resto sono solo chiacchere empiriche che provocheranno più vittime e disagi in tutta Europa.

Ritratto di rosario.francalanza

rosario.francalanza

Sab, 12/10/2013 - 09:59

Insomma, se ho capito bene: se qualcuno entra a casa mia è (giustamente, almeno per il momento!) "furto" e "violazione di domicilio"; se masse di disperati (maddechè?) entrano in Italia non è più reato di "clandestinità". Allora? Conclusione: l'Italia non è più uno spazio identitario della persona e inviolabile per la sua sicurezza personale come lo è la casa. Quindi non è niente. Quindi è morto lo Stato. Allora assaltiamo Montecitorio e il Quirinale: tanto non sono niente, non rappresentano niente! Se non per i lauti vitalizi di chi ci lavora!

Ritratto di Falchetta per Silvio

Falchetta per Silvio

Sab, 12/10/2013 - 10:10

Ha ragione dott. Veneziani, soprattutto sulle "teste vuote". Lo sanno anche i bambini che approvare leggi sotto l'ondata emotiva è una bestialità. Le leggi dovrebbero essere informate a criteri di logica e razionalità per valutarne gli effetti a medio e lungo termine sugli equilibri di un popolo.

Ritratto di rosario.francalanza

rosario.francalanza

Sab, 12/10/2013 - 10:12

E' il colpo di coda del comunismo! L'invasione programmata sul benessere e sui presunti sensi di colpa della civiltà del benessere. Andassero a quel paese Sandokan e Kunta Kinte che, negli anni '70, ci hanno intenerito sul terzomondo e sul colonialismo! Tutto il bene da una parte (Asia e Africa) e tutta la malvagità dall'altra (i bianchi). Un semplicismo teatrale che ci sta annientando! Ahò! Ma lo posso dire o no che a me Adolfo Celi-Lord James Brooke mi stava tremendamente simpatico?

blues188

Sab, 12/10/2013 - 10:32

Marcè.. io però mi ricordo le sue sottili ironie sulla lega e su Bossi, i quali, se siricorda, hanno fatto un legge che ci proteggeva. La legge, poi, è stata annacquata da Fini (o non se lo ricorda?) che aveva aperto varchi dove era meglio non averne. Ora lei, Marcé. denuncia che la clandestinità è un reato e che non dovrebbe essere permesso entrare di straforo. Si legga qualche descrizione della coerenza, le farà bene.

Ritratto di SCACIOSO

SCACIOSO

Sab, 12/10/2013 - 11:49

Vittime di una demagogia sinistra! I veri Italiani non si vergognano perche' non lo sono. Una demagogia ad orologeria, premeditata. Chi illude questi disgraziati, sono gli stessi che da anni illudono le masse, i lavoratori,i pensionati. Forse hanno capito che potrebbero attingere da nuovi consensi. Forse potrebbero recuperare il perso. Falsi ipocriti, attori, estorsori della vita altrui, tirchi predicatori, altruisti con le tasche degli altri, loro, ciarlatani spavaldi e benestanti. Non c' e' lavoro per i nostri ragazzi, non ci sono le case, non c'e' che la fame e la depressione in giro. E loro? Perche' ritengono razzisti coloro che non vorrebbero tutto questo? Semplice, si riempiono la bocca e non solo quella con paroloni. Tirassero fuori il quattrino per le adozioni a distanza. Gia', ma con quelle il potere non puo' essere garantito. Una grande terra, l'Italia, terra vittima gia' di un flusso dell'est, chi ha distrutto l'est, chi ha ridotto quei popoli alla fame? Il fascismo o gli antenati del Silvio?. Miserabili, ecco cosa siete, ladri di potere!

Zizzigo

Sab, 12/10/2013 - 12:18

Non più terra di confine ma terra di nessuno, patria per tutti i rifiuti. Nessuna libertà per gli italiani, mano libera per le bande di delinquenti respinte da altri paesi. Forze di Polizia inermi. E' ora di montare le ghigliottine nelle nostre piazze!

luca 1972

Sab, 12/10/2013 - 13:07

paragonare le opportunita' che aveva un italiano emigrante in america o in nord italia 50 anni con questi appena sbarcati a lampedusa significa vivere sulle nuvole e non capire nulla . significa avere nel cervello la nebbia. lo vogliamo capire o no che i primi poveracci siamo noi con i nostri stipendi da fame,le nostre case tassate che si sono svalutate, i nostri figli e mogli senza opportunita' di lavoro e di minimo riscatto?? ma ci vogliamo svegliare???

Ritratto di rosario.francalanza

rosario.francalanza

Sab, 12/10/2013 - 13:49

Scusate l'ulteriore intervento, ma su RaiStoria sto rivedendo un brano di "Aggiungi un posto a tavola". Se non vado letteralmente in bestia sentendo: "sorridi al nuovo ospite, non farlo andare via" e "se sposti un po' la seggiola stai comodo anche tu" è solo perchè la celebre commedia di Garinei e Giovannini è stata scritta in tempi non sospetti, nel 1974, quando ancora emigravamo noi; e quindi la sentivamo con un orecchio più sereno. Oggi, anche se questo lo so perfettamente, non posso non associarla alla mala fede e al compiacimento con cui gli "accoglisti" a tutti i costi la sentono e se la gustano!

Ritratto di combirio

combirio

Sab, 12/10/2013 - 14:44

Se fossi un politico sinistro e cioè una capra, per promuovere il lavoro direi: adesso che tutti possono entrare il Italia senza documenti visto che non è più reato diamo incentivi alle Agenzie di Viaggi, affinchè possano organizzare direttamente la traversata dei poveri disgraziati eliminando direttamente gli scafisti, pottremmo ache fargli lo sconto del 20 % e fornirgli un viaggio più confortevole.

Lino1234

Sab, 12/10/2013 - 14:53

Fra tante malefatte, riuscirà il BUONISMO, il maledetto buonismo, frutto del compromesso storico fra comunismo e peggiore Democrazia Cristiana, a trasformare l'Italia in una terra di nessuno (?????) in balia di avventurieri e delinquenti di tutto il mondo? "Quando la Patria è in pericolo, ogni italiano VERO sente impellente la necessità di intervenire. Con tutti i mezzi possibili. E' nostro sacrosanto dovere evitare, anche a costo della vita, che tale DELITTO venga compiuto. Chi scrive è persona anziana che non teme per la propria vita ma per quella dei propri figli e nipoti, che sono la sola importante ragione di vita. Eliminiamo: con il voto o con la rivoluzione, i politicanti impazziti. che stanno per approvare una legge pazza che condurrebbe inevitabilmente alla distruzione, in poco tempo, della nostra cara Patria e di tutto il suo immenso patrimonio culturale. PATRIA : termine andato ormai in disuso e sostituito con un volgare "paese". Altro portato negativo del cattocomunismo. Saluti. Lino. W Silvio.

aprisco

Sab, 12/10/2013 - 15:07

Diceva il compagno santoro nella sua ultima; che c'è tanta gente contraria all'immigrazione, che però non ha visibilità,in parte questo corrisponde a verità, in quanto il regime ci confina nei blog e solo in questo ambito il cittadino ha diritto alla sua protesta, mentre nella larga scala del sistema informativo di massa ,tutti coloro che sono contrari al monopolio di regime vengono tacitati e vituperati con epiteti, vari dando libero spazio a personaggi tipo Manconi oppure il telese di turno di matrix peggio acora il gad lerner oppure il vecchio maurizio costanzo che fa danni anche imbalsamato com'è ,e come loro centinaia di personaggi che dettano legge imponendo all'intera collettività il proprio modo di far dittatura. il sistema televisivo andrebbe cambiato attraverso una rivoluzione di tipo francese con tanto di gligliottina fuori dalle sedi televisive.

Nadia Vouch

Sab, 12/10/2013 - 16:42

@absinthium. Il calcolo è una media. Lei non deve limitarsi a calcolare 100.000X4=400.000 che X 12 mesi farebbe la cifra che Lei dice. Vi possono essere più o meno ospiti, a seconda del periodo. Perciò, diciamo che indicativamente, ossia sommariamente, un centro di prima accoglienza ci costa circa tot milioni all'anno, che, moltiplicato i centri in italia, fa miliardi. Perchè, secondo Lei, attualmente, sappiamo esattamente quanto stiamo spendendo? A me non risulta. E' tutta una approsimazione! E ciò è profondamente ingiusto verso gli italiani, che contribuiscono ad un quid del quale nemmeno vengono edotti quale sia la portata. Saluti.

Ritratto di SCACIOSO

SCACIOSO

Sab, 12/10/2013 - 18:18

Lino1234- sei un grande!

Ritratto di SCACIOSO

SCACIOSO

Sab, 12/10/2013 - 18:39

Nadia Vouck- gentilissima Sig.ra. Ormai e' noto che certi soggetti politici e vari discepoli, sanno fare bene i conti, ma quelli delle proprie tasche. La loro umanita' e' solo un 'idea, la pratica riguarda il popolo. Pensare costa poco e loro presumo di pensare, ma i danni nella pratica si vedono da anni. Vogliono ridurre in schiavitu' anche gli emigrati, estorgeranno loro un voto, quel voto che sara' solo il loro interesse e quello di pochi . Mi creda, io vivo dove questo succede. Saluti