Il dubbio dell’esca

C'è un dubbio che ci frulla sulla brutta storia delle baby-prostitute ai Parioli e che riapre l'interrogativo sull'uso delle intercettazioni da parte dei magistrati

C'è un dubbio che ci frulla sulla brutta storia delle baby-prostitute ai Parioli e che riapre l'interrogativo sull'uso delle intercettazioni da parte dei magistrati. Dunque, gli arresti per il traffico di minorenni sono avvenuti lo scorso 28 ottobre. Ma già da maggio, riferiscono i giornali, i magistrati e i carabinieri avevano avviato le intercettazioni e avevano appurato il torbido giro già prima che s'insediasse ai Parioli.

Ma gli inquirenti hanno lasciato che le due ragazzine si prostituissero per incastrare più clienti. Mi congratulo per l'operazione, però chiedo, non da uomo di legge quale non sono, ma da uomo comune e da padre: ma la tutela delle minori non dovrebbe venire prima dell'esigenza di incastrare eventuali, futuri avventori? È come se sapessimo in anticipo di un delitto e, anziché impedirlo, lo lasciassimo compiere per arrestare l'assassino...

E se, nel caso in questione, le due ragazzine avessero incontrato un maniaco, uno stupratore, un assassino? Sono dubbi, non accuse, ma di fronte all'abuso di minori a scopo sessuale e a madri presunte complici, se non sfruttatrici, ti aspetteresti che chi presiede alla giustizia e all'ordine avesse come sua priorità salvare le minorenni e poi punire i loro avventori. Non insinuo che abbiano sacrificato le minori al successo della loro indagine, usandole come esche per pescare i clienti, ma mi chiedo: non abbiamo capito noi la vicenda, siamo ingenui, ragioniamo male o c'è qualcosa che non va in questo modo d'intendere e praticare la giustizia?

Commenti
Ritratto di uccellino44

uccellino44

Gio, 21/11/2013 - 15:09

Egr.Veneziani, lei non può dirlo perché rischierebbe di perdere il lavoro, ma un semplice cittadino che ha ormai perso anche il diritto di respirare può dirlo: è così che funziona la magistratura ed è così che si svolgono le indagini in Italia!! Purtroppo in questo "sistema" è coinvolta anche la categoria cui lei appartiene!!

Ritratto di michele lamacchia

michele lamacchia

Gio, 21/11/2013 - 15:16

Concordo pienamente. Hanno usato il sistema che viene identificato “dell' agente provocatore” arrogandosi il potere di utilizzarlo come lecito strumento, esca; E accantonando ogni altra considerazione. Ma non dimentichiamo che viviamo in un Paese dove non è giusto ciò che è giusto, ma soltanto ciò che viene dichiarato giusto. Anche se sfugge, la differenza è enorme. Ma ormai, dobbiamo chinare la testa...una telefonata, ad esempio, può essere dichiarato giusta, un' altra può valere sette anni di galera.

Ritratto di EdyLampadina

EdyLampadina

Gio, 21/11/2013 - 15:52

Che schifo!

smwooz

Gio, 21/11/2013 - 16:11

Ma è ovvio, egregio Veneziani, i magistrati volevano scoprire se tra i clienti c'era Berlusconi; e per incastrare Berlusconi ogni mezzo e intercettazione è lecita, anzi dovuta.

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Gio, 21/11/2013 - 17:09

E, c'è da chiedersi, perché hanno interrotto questo pozzo di S.Patrizio di sfruttatori di minori, che sarebbe potuto andare benissimo avanti per maggiori retate? E poi, cos'è più criminale, telefonare ad Commissariato per salvare una minore da una sorte crudele? oppure tendere l'esca di una minore per pescare quanti sono colti dalla umana debolezza dei sensi? Serviamo questo quesito sul desco del Presidente del Consiglio Superiore della Magistratura. - riproduzione riservata - 17,09 - 21.11.2013

Ritratto di semovente

semovente

Gio, 21/11/2013 - 17:18

Scusi Veneziani, siamo in Italia per tutti, tranne che per uno, ci vogliono le prove e quindi, che importanza ha, per la nostra magistratura, se viene imposto un sacrificio?

Zizzigo

Gio, 21/11/2013 - 17:44

Carissimo Veneziani, guardiamo un po' più in là del naso e vedremo uno o più magistrati che, sorpresa le grosse esche, hanno teso la rete. Ma per chi? Hanno atteso, nella speranza di acchiappare un grosso merlo, di quelli che fanno tanta pubblicità sui giornali... ma il tempo è passato e si sono dovuti accontentare dei merletti! Ci hanno rimesso le inconsapevoli esche minorenni, le loro famiglie ed i merli, avidi di carni fresche.

Giorgio5819

Gio, 21/11/2013 - 17:46

A pensar male spesso ci si becca...

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Gio, 21/11/2013 - 18:09

@ Dario Maggiulli- Bravo,giustissima domanda,ma ormai la 'giustizia' serve solo per avanzamenti di carriera,nell'ipotesi più ottimistica.

Andoni

Gio, 21/11/2013 - 18:11

...oltre a quello dell'esca io aggiungerei anche "il dubbio dell'entra". Marcè, ma come faccio a prenderti sul serio ? La ésca è quella che metti tu a noi; e che abbocchiamo ad ogni articolo. Riproduzione consentita.

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Gio, 21/11/2013 - 18:34

Ringraziando il dottor Lamacchia,riporto qui un pensiero di A.G. Bukhanrase: "Che stupidaggine quella di rischiare per commettere cattive azioni fuori della legge: non vedete che è perfettamente possibile compierne impunemente dal di dentro?".

Ritratto di mariosirio

mariosirio

Gio, 21/11/2013 - 18:41

per me è surreale che la quella roba lì si chiami prostituzione e sia un reato. e mi pare surreale che una femmina o maschio sviluppato sessualmente non possa farsi fare da chi gli pare. d'alta parte...non so più a che età sia lecito iniziare a lavorare visto che tanto poi, non si può più smettere, voglio dire, in milioni lo prendono in coso e faticano pure per farlo fare a non si sa più chi.

Ritratto di abj14

abj14

Gio, 21/11/2013 - 19:34

Spesso in passato, mi sono posto gli stessi quesiti. Come è possibile che in presenza di atto criminoso la Giustizia (pio eufemismo) lasci che l'atto in questione si perpetui durante mesi invece di intervenire subitissimo per interromperlo/impedirlo. M. Veneziani scrive : "Non insinuo che abbiano sacrificato le minori al successo della loro indagine, usandole come esche per pescare i clienti"; io anche non lo insinuo semplicemente perché penso che sia voluto, caldeggiato e praticato in scienza e coscienza (altro pio eufemismo). Bullshit.

Ritratto di mauriziogiuntoli

mauriziogiuntoli

Gio, 21/11/2013 - 20:06

Le intercettazioni, una montagna di quattrini su cui nessuno indaga, sono l'attesa del crimine maggiore. Per la magistratura è naturale. Sono togati loro e loro sanno quel che è giusto e quello che è sbagliato. Sono i sacerdoti del bene e del male. Quindi si sorvola sul furto ma in attesa dell'omicidio. Si tollera lo sfruttamento dei minori ma in attesa dell'avvio alla prostituzione. Si lavora per gli anni di galera non per la giustizia sociale (scusate, sembra di essere a RAI3). Siamo in mano a costoro, così vuole la costituzione. Anche Grillo e Renzi lo capiscono. Perfino il presidente kompagno potrebbe eccepire visto che è, non per caso, il presidente della casa matta dei giudici, il CSM. E perché non lo si fà? Semplice, non conviene a nessuno mettersi contro le toghe, nere non per caso. Hanno l'avviso di garanzia facile, aprono fascicoli che è un piacere. Chi li ha accusati per anni sta per essere cacciato dal Senato della Repubblica Italiana. Colpevole di aver trafugato la madonnina del Duomo di Milano. Le toghe dicono che sia grave, che l'abbia fatto molte volte e che non conta niente non averlo mai saputo dimostrare. Decidono loro in primo ed ultimo grado ed anche altrove. E' un uomo cattivo dicono. Loro lo sanno e basta così. Ed a loro sostegno arrivano i senatori onesti che accusano l'incauto di aver parcheggiato dove una settimana dopo ci sarebbe stato il cartello di divieto di sosta. E gli italiani tutti zitti. Anzi parenti ed amici dell'improvvido parcheggiatore e trafugatore di madonnine si stanno accortamente sfilando. Quando il gioco si fa duro gli italiani scappano. Così dice il mondo intero.

Holmert

Gio, 21/11/2013 - 20:30

E' la stessa cosa quando i tutori della legge, magistrati compresi ripetono, di fronte a colui che si difende ed ammazza il delinquente che voleva rapinarli, pistola in pugno, che bisogna lasciare fare alla legge e mai farsi giustizia da soli. Tanto che spesso, chi si difende, anche per legittima difesa, viene incarcerato con la grave accusa di omicidio volontario. Quanti orefici e gioiellieri sono incappati in questa accusa per essersi difesi? Certo bisogna lasciar fare alla giustizia, a questa giustizia delirante e da terzo mondo. Verranno i carabinieri a constatare il decesso del rapinato, prenderanno le misure, cerchieranno i bossoli e poi comincerà la caccia all'assassino. Vuoi mettere che un orefice gli tolga questo divertimento? Si lasci ammazzare, poi ci penseranno loro. Ecco, nel caso in oggetto, le ragazze minorenni come esche per pescare più pesci possibili, non importa cosa potrebbe succedere. C'est la vie!

Ritratto di dardo_01

dardo_01

Gio, 21/11/2013 - 23:26

Mi meraviglio che, nel caso specifico, non sia emerso ancora un nome dei personaggi alto-locati, coinvolti nella vicenda. Sarebbe giusto se fosse sempre così. Che sia implicato anche qualche magistrato?

Ritratto di stock47

stock47

Ven, 22/11/2013 - 03:26

Concordo con Veneziani. Usare minorenni che dovrebbero tutelare, appena avuta notizia della situazione in cui si trovavano, è solo cosa schifosa e contro i diritti dei cittadini e del rispetto delle regole sociali. Aggiungo che oltre a questa ovvia cosa che Veneziani ha messo in risalto c'è anche il diritto di coloro che si voleva intrappolare con questo sistema assurdo. Intendiamoci, chi va con una minorenne è colpevole legalmente e eticamente, tuttavia mettere esche del genere per attrarre altra gente è solo che iniquo. E' come se si mettesse la possibilità di ricchezza libera e senza impedimenti sotto il naso di chiunque passi, oppure del cibo gratuito con cui sfamarsi liberamente. Come dice il proverbio: "l'occasione fa l'uomo ladro" a pescindere che sia onesto o meno. Procuratori, giudici e forze dell'ordine non hanno alcun diritto di cercare di far cadere nel "peccato" chiunque passi ma solo di accertarsi se reati ci sono stati e non di creare appositamente l'occasione di fare reato. Hanno il cervello bacato e fuori da qualsiasi senso di legge o di etica. Questa nazione sta perdendo il senso delle cose, se perfino le forze che dovrebbero rispettare la legge sono i primi a non farlo e a tentare di fare cadere in tentazione la gente. Cos'è? Gli manca forse il "lavoro" per tentare di crearselo appositamente?

Efesto

Ven, 22/11/2013 - 07:47

Carissimo dott. Veneziani la Sua rivelazione mi sconvolge perchè una sua eventuale fondatezza configurerebbe il reato di "SFRUTTAMENTO DELLA PROSTITUZIONE MINORILE", reato immorale ed odioso, da parte degli inquirenti. I minori, proprio perchè definiti tali, vanno protetto prima di tutto ed innanzi tutto.

giovauriem

Ven, 22/11/2013 - 08:37

io vorrei andare oltre il discorso di veneziani,che non fa una grinza,la magistratura ha allungato i tempi di adescamento con la speranza di prendere al'amo il nemico storico della sinistra e della magistratura e non ci sono riusciti,ma chi mi dice che non ha abboccato un pesce della loro specie?

Ritratto di rapax

rapax

Ven, 22/11/2013 - 09:02

mi scusi sta parlando della "qualita'" in Italia della filiera magistratura prefettura forze dell ordine? allora parla di bassa qualita' siamo a livelli indecenti

Giorgio Rubiu

Ven, 22/11/2013 - 09:21

#giovauriem - E' quello che penso anch'io. La lunga attesa per prendere un pesce grosso ha dato frutti contrari a quelli sperati nel senso che, quando il pesce grosso è incappato nella rete, si è scoperto che non era tra quelli sperati bensì tra quelli che era meglio non catturare. Da cui la chiusura delle indagini sull'intera sordida faccenda che, se continuate, avrebbero potuto portare alla ribalta il pesce "amico" anziché il pesce "nemico".

Ritratto di enkidu

enkidu

Ven, 22/11/2013 - 10:21

se un uomo comune viene a conoscenza di un reato e consapevolmente omette la denuncia diviene complice. Comunque la sua è una domanda da porre alla Corte di giustizia europea. Infatti se un crimine particolarmente abietto viene reiterato in presenza di chi può farlo cessare prefigura una violazione grave.

Ritratto di dlux

dlux

Ven, 22/11/2013 - 10:28

E' così facile capire come sia andata che mi meraviglio che nessuno l'abbia ancora tirata in ballo; è ovvio che i magistrati l'hanno tirata per le lunghe: aspettavano un presunto, seppur lontanissimo, riferimento a Berlusconi. Se solo qualcuno l'avesse nominato, anche solo per caso e per tutt'altra cosa, non so, un viaggio alle Maldive, il maltempo in Alaska, un terremoto nel Venezuela, ...Ah, come sarebbe cambiata la loro vita! Poi, visto che non arrivava, si son visti costretti ad accontentarsi dei pesciolini caduti nella rete.

tzilighelta

Ven, 22/11/2013 - 10:44

All'esca di Veneziani avete abboccato tutti! A Marcello gli piace vincere facile, io quando leggo il cucù fuori dai trattati filosofico qualunquisti sento odore di trappola per gonzi. Quindi i magistrati a caccia di sfruttatori di minorenni (mi viene in mente uno ma non l'ho dico) hanno a loro volta commesso un delitto ritardando di cinque mesi gli arresti, ma davvero, e che dire allora della deposizione di un certo Salvatore Ligresti che un anno fa ha detto ai magistrati di aver raccomandato una certa signora Cancellieri, amica di famiglia, al presidente del consiglio dell'epoca signor Berlusconi per farla rimanere commissario prefettizio a Parma, un trio di lestofanti ancora a piede libero, una trimurti che ha governato e ancora governa il nostro paese, questa è la notizia non le esche per gonzi di Veneziani detective! Lasciate stare le topoline e occupatevi dei topoloni!

Ritratto di michele lamacchia

michele lamacchia

Ven, 22/11/2013 - 11:10

TZILIGHETTA UP DATE. Immer uber alles. ...allora sicuramente saprà della telefonata della compagna di L che le ricorda: ricordati come mai ti trovi al posto dove sei ora...altro che umanità

Kairos

Ven, 22/11/2013 - 11:20

La differenza tra la telefonata di Cancellieri e quella di Berlusconi? Nessuna, tutte e due erano telefonate ... a cazzo.

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Ven, 22/11/2013 - 11:39

@Tzilighelta - Solerte come sempre nel colpire chi sappiamo.Vorrebbe forse che abboccassimo alla sua, di esca?

Guido_

Ven, 22/11/2013 - 11:45

Caro Veneziani, nell'America che tanto osannate la polizia può arrestare (e lo fa) persone adescate da false-prostitute, falsi spacciatori, falsi corruttori, ecc... Cosa vuole quindi che siano che due ragazze che allegramente la danno via per comprarsi vestiti e oggetti griffati, facciano qualche marchetta in più? Così almeno si è preso chi partecipava a questo mercinomio senza nome, non le pare? Pensi quante altre ragazze sarebbero cadute in una rete simile se tali persone oggi continuassero ad agire indisturbate. Quante altre minori ne soffrirebbero? Caro Veneziani, la sua crociata a favore di chi delinque, dove il suo padrone è in prima fila stride come le unghie sulla lavagna, le consiglio di mettere la sua professionalità a favore della legalità e non a difendere i mariuoli di turno.

giovauriem

Ven, 22/11/2013 - 11:59

Giorgio Rubiu:la cosa che più mi da fastidio,sa quale è ?che questi impigatucci(magistrati)credono che noi italiani siamo una massa di imbecilli.

Ritratto di dlux

dlux

Ven, 22/11/2013 - 12:33

Veneziani, faccia contento Guigo_, metta la Sua professionalità al servizio di La Repubblica, di Scalfari e di De Benedetti. Si sa, lì la legalità è di casa.

migrante

Ven, 22/11/2013 - 13:13

...e se cinque mesi di intercettazioni date in appalto( a caro prezzo) a ditte esterne dessero dei "frutti" ?

gigggi

Ven, 22/11/2013 - 13:51

Il "buon" veneziani ha lanciato l'esca ancora una volta per difendere il suo datore di lavoro...meritevole, senza ombra di dubbio ma, ma non tutti abboccano.Mio signor veneziani da bisceglie... vede sono d'accordo con lei berlusconi non andava condannato per frode fiscale ( attività in voga in questo paese )non andava e non dovrebbe essere condannato per le sue evoluzioni sessuali ( a cui credo poco data l'eta' e la funzione della pompetta) con delle giovinette sempre piu' giovinette... non dovrebbe essere condannato per quei capelli color cacca che ha in testa , per il tacco 12 incorporato per le vecchie e miserabili barzellette, per le figure di m...che ha fatto e ci ha fatto fare nei consessi internazionali quali corna , kapo' , mister obamaaaaaaaaaaaaaa, cucu' , culona inchiavabile e porcherie varie...Andrebbe condannato per aver portato assieme al centrosinistra monti e letta questo povero paese , sempre più giù e, dulcis in fundo, alla inaugurazione della nuova(??????) forza italia ha ancora una volta detto come da 20 anni a questa parte che : il programma del partito (suo) riguarda la revisione delle aliquote fiscali,la rivoluzione liberale, apparato dello stato snello,riforma della burocrazia statale e amenita' varie.Questo è il motivo della sua entrata senza uscita nelle patrie galere accompagnato dai suoi collaboratori di centro sinistra e destra.Con ossequi!

Ritratto di Svevus

Svevus

Ven, 22/11/2013 - 14:20

Ai sensi di quanto dispone il secondo comma dell’art. 40 c.p. “non impedire un evento, che si aveva l’obbligo giuridico di impedire, equivale a cagionarlo”. Il reato omissivo improprio, nel diritto penale, si ha quando un evento delittuoso si è verificato per la condotta omissiva posta in essere da un soggetto che aveva l'obbligo di impedire l'evento stesso. L'omissione è intesa come un "non fare", cioè un rimanere inerti di fronte al verificarsi di un evento - terribile in questo caso e solo al fine di accrescere il numero dei colpevoli anche successivi alle prime intercettazioni. Credo sia opportuno fare un esposto alla Procura della Repubblica ed ovviamente pubblicarlo su tutti i media.

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Ven, 22/11/2013 - 14:44

@gigggi Lei è uomo pieno di livore,con vocazione moralistica a fasi alterne, il cui senso estetico si attiva solo nel notare capelli posticci di dubbia coloritura,che degli eventi politici considera come unica valida solo la sua interpretazione,dettata da faziosità non miope,ma addirittura 'non vedente',noti,prego, come sono sensibile ai suoi gusti anche nell'adottare la terminologia così cara a quelli come lei.

Ritratto di mauriziogiuntoli

mauriziogiuntoli

Ven, 22/11/2013 - 15:35

#tzilighelta# #gigggi# Che coppia!! Hanno l'aggettivo pesante come l'alito! Per il primo ci vorrebbe una bilancina per fargli pesare e capire (?) quello che scrive e paragona. Non ha ancora capito la differenza tra parole e fatti. Per il secondo vale il vecchio detto: scrive molto ma non dice niente. Le questioni estetiche sono la sua morale. Bene che ne dice allora di un tipo come Grillo che si cotona la chioma ed aggiusta le tette? Ma dove li fabbricano questi ceffi?

Efesto

Ven, 22/11/2013 - 16:08

X gigggi - raramente ho visto il veleno dell'idiozia politica raggiungere livelli tali da ignorare la denuncia del dott. Veneziani per l'atrocità esecrabile che si compie verso la minore età sacrificata nella prostituzione. La colpa di questo stupido perbenismo giuridico è certo delle persone come Lei prive di valori morali. Quando un minore delinque e subisce dobbiamo tutti sentirci responsabili per non avergli dato una visione della vita positiva e corretta, a cominciare dalla amministrazione della legge che non può indulgere nella meschinità dell'opportunismo.

gigggi

Ven, 22/11/2013 - 16:27

miei cari euterpe e giuntoli, credo che abbiate bisogno di occhiali e urgentemente...livore???sì, verso tutti i politici non solo il vecchio arrapato che da venti anni venti racconta sempre le stesse frottole con sfrascio totale( sfrascio-cagata) ma anche grillo che con le sue str.... da questo paese letta monti berlusconi e porcate varie... ultima considerazione che faccio e vi invito a soffermarvici senza ricorrere ad offese che potrei fare anch'io( credo d'essere un gentiluomo )vi espongo quanto segue: a voi potra' anche piacere il signor(?) berlusconi o renzi d'alema eccetera e vi va bene che anche sbagliando debba essere perdonato perchè avete una fiducia illimitata ... a me e quelli come me non va per cui,quando sfrasciano ( vedere sopra) se ne devono andare...e il problema è, che non se ne vanno mai e la dimostrazione sta nel fatto che i governi di chiunque destra e sinistra sono sempre lì...come se il paese avesse questa merda politica incorporata, come se l'avesse nel dna...insomma berlusconi, con tutti gli errori e le sfrasciate varie vi va bene..a me e altri 40 milioni di italiani...NO!

terzino

Ven, 22/11/2013 - 16:47

Le intercettazioni dovrebbero, condizionale d'obbligo, essere un mezzo per accertare reati perchè poi dovrebbero, altro condizionale, essere supportate e suffragate da prove. Invece diventano da sole fonte di prova e sono state usate come una rete a strascico, più la si tira più possibilità di pescare pesci esiste.Questione di numeri che esula dalle probabili distorsioni che potrebbero provocare.

gigggi

Ven, 22/11/2013 - 16:55

Efesto, raramente scado nel turpiloquio...se vuole puo' fare considerazioni ma con eleganza e senza offese...le faccio notare che non posso essere che d'accordo con quanto lei dice sulla prostituzione minorile...intervenivo nel blog solo ed esclusivamente perchè sono ANTI berlusconi,prodi, d'alema,letta,monti,grillo,fini e tutti gli altri delinquenti politici dalle cui azioni sono stato toccato direttamente e; ripeto quanto nel precedente intervento: se a voi piacciono lasciatemi la liberta di odiarli ricordandovi che i politici fra qualche giorno percepiranno al minimo 25.000 euri per il mese di dicembre.Mio fratello 58 anni è senza lavoro e non puo' andare in pensione e così tanti amici e parenti...vuole che abbracci e dia gli auguri all'80enne costantemente in tiro o baffino o cotonato grillo?????Con ossequi!

eando

Ven, 22/11/2013 - 17:20

Interrogativo giusto quello di Veneziani. Salvo scordarsi di un certo Spinelli che, sequestrato, una volta libero, invece di avvertire la polizia, ha avvertito gli avvocati del suo datore di lavoro. Curioso vero? Naturalmente all'epoca il dott. Veneziani si guardò bene dal denunciare la cosa. Un altro che tiene famiglia e poca dignità.

tzilighelta

Ven, 22/11/2013 - 17:47

e sia ben chiaro che il fatto di essere una manica di gonzi defi e pure cienti non vi da diritto a nessuna attenuante, neanche generica, li avete votati e difesi in tutte le loro azioni di pirateria politica e ancora continuate a farlo, si chiama reiterazione del reato di cretineria sub umana. Veneziani e il Giornale vi hanno inscatolato il cervello, come il tonno, siete a bagno d'olio, ma soprattutto siete complici, forse inconsapevoli in quanto gonzi comunque responsabili dello sfascio, quindi preparatevi perché vi chiederemo i danni! Raccomandatevi al Signore, fatevi telefonare da Papa Francesco oppure se avete il numero telefonate alla ministra Cancellieri finché è ancora in carica, ma per carità smettetela di frignare e non cercate scuse!

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Ven, 22/11/2013 - 17:49

@ eando - Perché tiene solo per sé le informazioni in suo possesso sul sequestro Spinelli? O avanza solo illazioni in modo subdolo?

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Ven, 22/11/2013 - 18:01

@ Tzilighelta- Per la seconda volta domando a lei,che si dice imparziale,equidistante e si chiama fuori da ognu responsabilità,se è solito esprimere il suo astio rabbioso solo nei confronti dei 'gonzi' che postano sul Giornale o se i suoi strali sono diretti in egual misura e violenza anche contro i 'gonzi' di altro colore.Stiamo attendendo una sua risposta ed eventuali riscontri.

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Ven, 22/11/2013 - 18:04

La presenza satanica del (fortunatamente piccolo) branco di sudice menti che costantemente si aggira dalle nostre parti mi da la sensazione di vedere delle igieniche pareti di un bianco candido imbrattate da escrementi color cioccolata. Ho usato l'appellativo 'satanica' perché pur di colpire il più Grande d'Italia, Silvio Berlusconi, con spregevoli attribuzioni, Lo si accosta ad altri 'personaggi', per par condicio. Soltanto Satana è capace di depositare tante 'emissioni'. Caro Veneziani, sono convinto che non ti lasci minimamente toccare dai turpi sberleffi, ma ugualmente intendo fare menzione di queste sgraziate presenze e dare risalto al tessuto migliore del tuo nobilissimo salotto, unico nella sua proposizione sul web. Il contenuto di questo cucù è inattaccabile. Al prossimo, per i prossimi cinquant'anni. Io ci sarò. - riproduzione riservata - 18,02 - 22.11.2013.

Ritratto di rosario.francalanza

rosario.francalanza

Ven, 22/11/2013 - 18:42

@gigggi, mi rattrista sinceramente, mi creda, che Suo fratello abbia delle difficoltà (anche per mio fratello, nonostante la sua eccezionale preparazione, non vi sono molte prospettive in questo Paese). Tuttavia, perchè Lei (e quelli come Lei) tengono bordone ai poteri che hanno costretto il cav a sborsare una cifra terrificante a De Benedetti? Berlusconi avrà dei difetti, ma non ha mai licenziato nessuno delle sue decine di migliaia di dipendenti: a Lei sta bene che qualcuno metta in difficoltà un uomo così speciale? Che si comprometta il lavoro di una vita e la sua possibile utilità per un gran numero di persone? Ma l'Italia è o non è: "fondata sul lavoro"? Per cui non si può accomunare il Cav a D'Alema (un mero funzionario già "assistito" dall'ex Unione Sovietica) e Grillo (un ottimo "catalizzatore" di malcontento, ma niente di più). Berlusconi sarà sempre qualcosa di diverso. Perchè il 'privilegio' di chi milita 'per diritto di nascita' in politica è quello di potersi permettere di difendere la propria posizione attribuendosi la garanzia dell'ordine sociale e dei valori fondanti. Accompagnando questa presunzione, in alcuni casi, con l'eliminazione fisica dell'avversario; oppure più spesso, 'democraticamente', mettendolo a tacere, con le più varie armi (compreso l'odio diffuso nella società o la satira di regime) o attaccandolo e screditandolo; negando qualunque validità al messaggio dell'avversario, anche se dice qualcosa di dirompente, se ha sèguito popolare e ragioni da vendere. Ma non è così che fanno le dittature? Attenzione: non possiamo dichiararci "fuori dalla mischia" e mettere tutti nello stesso mazzo, senza che questo faccia il gioco di chi vuole avere campo libero per "prendersi il banco"! E, a quel punto, i servi staranno meglio di tutti. Ma vogliamo una "serva Italia"?

Bianchetti Andreino

Ven, 22/11/2013 - 18:48

Secondo me sarebbe opportuno analizzare il "come tutelare" qualcuno o qualche cosa. Se il "come tutelare" quelle giovani donne fosse uno scatolone ideale, dove potremo mettere, in quello scatolone, quelle minorenni? La tutela applicata potremo definirla: totale, parziale, ricca o povera di referenze, contrattuale, legata o sciolta da specifiche precise e se sono "mie" figlie vanno al primo posto, mentre le "tue" e le "loro" all'ultimo. Come applicare le leggi di tutela della persona, in questi casi, in cui sentimenti contrastanti chiamano le parti alla battaglia o alla disputa severa nel quotidiano? Il "come" affrontare gli argomenti è sempre stata cosa difficile in ogni campo in tutti i tempi. Una volta scelta una "strada" dalle baby-prostitute il giudice si prende la facoltà d'inseguire gli sfruttatori badando poco alla tutela di quest'ultime. Le conseguenze peggiori vengono lasciate sulle spalle indifese di quelle donne che, ignoranti di un rischio nefasto, affrontano "una vita spericolata" senza nessun "come" uscirne.

Ritratto di mauriziogiuntoli

mauriziogiuntoli

Ven, 22/11/2013 - 19:09

#gigggi# Ma quando è nato lei? Veda piccoletto, i politici han sempre rubato, sempre ed ovunque, più o meno. Se ne faccia una ragione. Ma anche gli italiani come lei son sempre esistiti. E in tutto il mondo sanno che siete vigliacchi, quando il gioco si fa curo scappate, lavorate in sei al posto di due, siete falsinvalidi, pacifisti, disonesti, buonisti, piccoli evasori, militesenti, analfabeti ed ignoranti. Ed i politici dovrebbero essere migliori di quelli come lei? E perché? Si rifaccia una vita ed impari a scrivere piuttosto.

Ritratto di mauriziogiuntoli

mauriziogiuntoli

Ven, 22/11/2013 - 19:21

#tzilighelta# Due consigli. 1.Si riabbottoni la camicia, smetta di sbraitare e si dia una calmata, tanto non dice niente. 2.Impari a scrivere oppure scriva poco, pochissimo che è anche meglio: più scrive e più si vede quel che è. Poca roba. Da non calpestare.

tzilighelta

Ven, 22/11/2013 - 20:40

Ci vuole una bella faccia di bronzo per rivolgersi ancora a me con le solite domande sciocche da bambina ritardata, l'ultima volta mi ha dato del bugiardo e addirittura del "comunista a mia insaputa" e ancora ha il coraggio di rivolgersi a me! Boh, il suo compare di fracalanza dall'alto della sua poltrona sofà ha anche cercato di dare una spiegazione scientifica alle sue elucubrazioni mentali, roba da ospedale psichiatrico per tutte e due. Vedo con piacere che si è aggiunto un'altro berluscone che raglia a vanvera, bofonchia cose senza senso e non ho capito perché mi chiama in causa, lo volete capire o no che io non vi posso aiutare, rivolgetevi altrove, andate a consolare Dario Maggiulli che gli è preso un coccolone dopo che mi ha letto, per voi berluscones gonzi unici senza eguali al mondo non c'è dialogo che tenga, non siete in grado di reggere, nessuno di voi sta sul pezzo, sempre a cercare scuse per giustificare quello che solo un minchione non può vedere, anziché fare domande idiote provate a dare risposte se siete capaci, per il resto vi rimando affan cioè volevo dire che vi rimando al mio post precedente! Copyright bye tzilighelta. Approvato dalla associazione igieniste dentali.

Nadia Vouch

Ven, 22/11/2013 - 23:39

Veneziani...da quanti anni La seguo? Venti? Il tempo passa,veloce, e tanti sono, gli anni. Delle ragazzine si prostituiscono: ebbene, venti o trenta anni fa, altre di allora "ragazzine" facevano esattamente lo stesso. Poi, molte di quelle "ragazzine", trovarono collocazione, spesso in ambienti molto agiati. Non c'è nulla da vergognarsi, o da nascondere, perché è una realtà. Il tempo passa, invecchiamo tutti, anche chi fu all'apice per conquistare e per assicurarsi una posizione sociale. Questa è la vita: si va e si viene e si va di nuovo. Ma, per favore, distinguiamo il tutelare un popolo, per esempio gli italiani, dal normale, anche se struggente, scorrere della vita.

Ritratto di Michele Corno

Michele Corno

Sab, 23/11/2013 - 00:09

Il problema è il modo in cui vengono svolte le indagini.Capita spesso,purtroppo,di sentire di maestre d'asilo arrestate o di strutture per anziani chiuse a causa di violenze perpetrate sui più deboli soggetti della nostra società,dopo indagini,e dunque reati,protrattisi per mesi.La domanda a cui rispondere è:deve funzionare così?Che cosa centri Berlusconi in questo è davvero un mistero.

Ritratto di siredicorinto

siredicorinto

Sab, 23/11/2013 - 07:42

Ma é semplice! E' come la pesca alla paranza, più aspetti, più pesci prendi = più sei bravo e meritevole di applausi.

Efesto

Sab, 23/11/2013 - 08:17

Sig. giggi la corretta visione delle generazioni future mi impedisce di essere gentile con chi antepone problemi politici e personali (Berlusconi si o no, lavoro, e situazioni economiche varie..) al destino delle future generazioni che sono la nostra sopravvivenza. A 15 anni una bambina è indifesa ed ignara della vita, per cui va protetta anche da se stessa. Non è umano ignorarne i problemi o metterli al di sotto di altri. Loro sono il futuro, sono le future madri. Mi perdoni ma istintivamente disprezzo chi non ha il senso della vita.

gigggi

Sab, 23/11/2013 - 09:03

Non caro signor(?) giuntoli, non voglio scendere di livello e mi limito a segnalarle che ho quasi l'eta' del suo piccolo rotondo e orribile idolo...ho adempiuto agli obblighi di leva nel 1962...sono libero professionista e vivo buona parte dell'anno e da molti anni fra l'ITALIA e il nord america( non ne ha azzezzata una nella sua frettolosa analisi) non mi accompagno con minorenni e non evado le tasse.Nel mio scritto ho criticato tutti i partiti di cui ho un sincero disgusto data la mia lunga esperienza di cittadino ed elettore sempre "fregato" dai vari letta monti prodi e berlusconi o comunque si chiamino le fogne succedutisi alla guida(????) di questo paese.Ovviamente mia opinione e non obbligo nessuno a stare al mio fianco...piuttosto, data la mia eta' , posso consigliarle di leggere attentamente quello che si scrive... in particolare quando chi non ha le sue stesse idee, esprime un parere sulla situazione del nostro paese che colpa della sinistra, della destra o del centro è nella ..... e fin'ora nessuno, ripeto, nessuno è riuscito a far migliorare, neanche ...

angelomaria

Sab, 23/11/2013 - 10:20

ruby gate

@ollel63

Sab, 23/11/2013 - 10:31

sini-stracci tipo-tighelti e gigggioni-vari scoloriti d'ognierbaunfasciofacenti... eccoli sempre qui come uragani violenti, tornado devastanti, terremoti distruttivi-alluvioni-inondazioni-diluvi-incendi-pestilenzeuniversali-invasionibarbarichextraterrestri-milionatediclandestiniaffamati-miliardatedicavallettedivoratrici... Dio ci liberi da costoro!

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Sab, 23/11/2013 - 10:41

Erra,fortemente erra,non candido Tzilighelta, (qualcuno forse coglierà il riferimento),se ritiene di poter non rispondere alla mia domanda ricorrendo al linguaggio e ai modi che le sono congeniali,che in definitiva offendono e qualificano solo lei stesso.Dal suo post si evince la sua doppiezza,il suo infilarsi su un forum frequentato per la maggior parte da persone diverse da lei solo per fare azione di disturbo e per dare libero corso alle sue peggiori pulsioni,indossando la maschera di persona imparziale.Per questo la mia domanda è destinata a rimanere senza risposta o ad avere il tipo di non-risposta di cui lei ha dato un luminoso esempio. Ma,come tutte le commedie,persino quelle recitate da pagliacci,anche la sua è finita.

Ritratto di GABRIELE FOGLIETTA

GABRIELE FOGLIETTA

Sab, 23/11/2013 - 11:09

Stavano aspettando, traccheggiando in attesa di trovare il modo di metterci dentro Berlusconi.

Ritratto di Michele Corno

Michele Corno

Sab, 23/11/2013 - 11:24

@tzilighelta, personalmente mi fa piacere parlare con persone che la pensano in maniera diversa da me. Non sono un berlusconiano convinto, mi creda, ma solo un cittadino non di sinistra.Dunque le vorrei rivolgere una domanda: ritiene che esista in Italia un problema Giustizia, di come è istruita ed amministrata, soprattutto per ciò che riguarda i detenuti in attesa di giudizio? Io credo di sì. E lo credo da ben prima che apparisse B.all'orizzonte politico. Pensa che il potere giudiziario nel nostro Paese sia solo tale, o si sia trasformato in un vero contro-potere? e infine, nel suo post del Ven, 22/11/2013 - 10:44, pensa di essere rimasto in tema o di aver voluto deliberatamente deviare, salvo poi accusare altri di aver fatto lo stesso?

Ritratto di GABRIELE FOGLIETTA

GABRIELE FOGLIETTA

Sab, 23/11/2013 - 11:38

Caro gigggi, auguri per la tua veneranda età. Certo un po' mi dispiace che lo scorrere del tempo ti abbia causato così tanti danni cerebrali. A me ha insegnato a rispettare: sempre e comunque, le idee ed i pensieri degli altri. Persino i tuoi. Il che non vuol certo dire condividerli, anzi. Stai attento alla bava intorno alla bocca che la rabbia produce sarebbe un brutto vedere se dovesse accompagnarti fino alla fine.

frankdenis

Sab, 23/11/2013 - 11:59

Leggo i vari messaggi, compresi i post farneticanti di tali tzilighelta e giggi, e le pacate repliche di Euterpe e MaurizioGiuntoli, e mi rendo sempre più conto di quanto sia doveroso sentirsi orgogliosi di essere uomini di centro-destra e non sinistronzi

Ritratto di rosario.francalanza

rosario.francalanza

Sab, 23/11/2013 - 12:32

@tzilighelta, mi dispiace, ripeto, mi dispiace di constatare che, nonostante i reiterati tentativi di spiegare e razionalizzare il mio sostegno verso Berlusconi (al di là della 'tifoseria'), da parte Sua non ci sia altro che incapacità di capire (o almeno di comprendere). Tra l'altro neanche volevo coivolgerLa, infatti, nel mio commento delle 18.42, ho citato solo @gigggi; non volevo guastare l'impressione, tutto sommato, positiva che avevo riscontrato in alcuni Suoi interventi. Però, come diceva mia nonna, "nun c'esce 'gnente!". Da vent'anni il nostro Paese è diviso. Diviso forse irrimediabilmente. Perchè una genìa politica non vuole ammettere di avere sbagliato, di aver perseguito solo la propria sopravvivenza coprendola con valori, che, magari sulle prime appaiono intoccabili e inattaccabili, ma poi servono solo a giustificare il caos, l'inerzia. Ordine e Legalità. Trovando, alla base, masse di cieca obbedienza; anche a costo di disgregare la solidarietà fra di noi. Sono stati educati ad odiare il Cav "senza se e senza ma". Provate a postare dei commenti pro-Cav sul sito di 'Repubblica': vi assalirà una turba di forsennati; anche io ho dovuto desistere. Qui, tutto sommato, anche chi non è 'berluscones' viene accolto quasi sempre educatamente. Almeno dal sottoscritto! Comunque (credo) che questa sia l'ultima volta che tento di dialogare con Lei. Per lei ci vuole l'ottimo @maurizio giuntoli, migliore di me nel dare giudizi 'tranchant'! Tanto, ormai, credo che ci siamo perfettamente capìti! Per l'ultima volta, cordialità. PS. Essere "compare" di Euterpe non può che essere un onore; dal punto di vista antropologico il "comparato" è un rapporto tra le persone superiore alla parentela e persino al rapporto di coppia. Almeno fino a quando qualche 'legislatore' non vorrà regolamentare il 'divorzio' all'interno del comparato!

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Sab, 23/11/2013 - 13:41

@Angelomaria- E perché non il Forteto gate?

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Sab, 23/11/2013 - 14:36

Cara Nadia,affermando che certi fenomeni sono sempre presenti in ogni tempo e in ogni tipo di società, non so se tu voglia riferirti all'uso strumentale del sesso da parte di alcune donne,anche di giovane età, col fine di raggiungere una posizione matrimoniale,uno 'status' sociale migliori,oppure al fenomeno diverso,cioè alla prostituzione minorile e al suo sfruttamento 'tout court'.Ho usato l'aggettivo 'diverso',anche se so bene che sempre di un prostituirsi si tratta in ultima analisi.Dobbiamo però tener presente la condizionie storica femminile,per cui nel primo caso, in passato, si trattava di uno di quei mezzi di adescamento a cui la donna era quasi costretta dalla sua posizione nella società, che non le permetteva di avere un riconoscimento, un ruolo autonomo e non le offriva la possibilità dell'indipendenza economica,per cui la sua esistenza doveva necessariamente ruotare intorno al matrimonio,che diventava quasi un fine di sopravvivenza.Per questo anche il giudizio collettivo sui modi in cui si esplicava la'seduttività' femminile non era severo,basta leggere le opere di Jane Austen per averne la conferma.Oggi la condizione femminile è cambiata,la donna potrebbe conservare il rispetto di se stessa senza giungere a simili compromessi,ma molte preferiscono continuare a percorrere la stessa strada,più facile,più comoda,anche se i fini sono cambiati e si punta solo al guadagno facile. Il mio discorso intende riferirsi alla società occidentale.Allora cosa facciamo? Dobbiamo rassegnarci passivamente e giudicare 'normale' la prostituzione anche minorile? Dobbiamo ormai farci dominare da certe realtà con la motivazione che sono lì da sempre e che sono immodificabili? Dobbiamo pertanto astenerci da ogni giudizio morale e reprimere ogni sentimento di repulsione?Io sinceramente non me la sento. Un caro saluto.

Ritratto di tempus_fugit_888

tempus_fugit_888

Sab, 23/11/2013 - 15:03

X Euterpe. Ho letto il tuo post delle 14:36 con cui concordo pienamente e che credo poter riassumere in pochissime parole. Da quando mondo è mondo le donne sanno usare e normalmente usano molto bene gli strumenti di cui la natura le ha dotate. Cambia il contesto ma non cambia la strategia.

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Sab, 23/11/2013 - 15:39

Tempus_fugit_888 - Siamo nella normale legge di mercato 'domanda-offerta'.Non è tutta colpa delle donne se la domanda è così vasta, disposta a pagare qualsiaso prezzo pur di acquisire il 'bene'.

tzilighelta

Sab, 23/11/2013 - 16:08

Michele corno, per quanto riguarda la giustizia, sono molto più radicale di lei rispondo alla sua domanda, non solo penso che ci sia un problema giustizia credo che essa vada riformata in modo radicale, i cittadini sono trattati come sudditi e non appena sgarrano vengono bastonati in sede civile e penale in un modo sproporzionato e anacronistico che invece non sfiora minimamente i potenti che hanno l'opportunità di difendersi come nessuno mai, il caso Ligresti Cancellieri è l'ultimo esempio, aggiungo che secondo me la signora Giulia Ligresti in carcere non ci doveva neanche entrare, la potevano lasciare a casa agli arresti domiciliari, il modo migliore per punire un reato finanziario, una volta accertato il reato, è prendergli quello che ha rubato! Il ricorso alla gabbia deve essere ridotto a reati gravi contro le persone. Lei ha ragione quando afferma che la giustizia si è sostituita all'esecutivo, questo è avvenuto perché da venti anni a questa parte la politica non esiste più e siccome la giustizia è un potere indipendente dello stato ha preso il sopravvento, considero aberrante la divisione della magistratura in correnti ispirate a ideologia politica. Infine concludo dicendo che il mio primo intervento al cucù di Veneziani era assolutamente pertinente e in tema, considero il pezzo di Veneziani subdolo, con un fine che tende alla difesa di B. il messaggio è stato raccolto da tutti berluscones come si può leggere dai post che hanno preceduto il mio, il messaggio subliminale ha avuto effetto e io che sono in minoranza mi sono difeso dalle solite provocazioni che niente avevano a che fare con l'argomento in oggetto, ammetto di aver esagerato nei toni, ma non sopporto quando il dialogo non è alla pari, non mi piace parlare con persone "benaltriste " che svicolano dall'argomento per cercare di alleggerire il danno. Tutto sommato mi è andata bene, in questo momento scrivo con l'iPhone, sono seduto in strada su una catasta di mobili, con i piedi in acqua, un momento di relax, ho passato gli ultimi quattro giorni a spalare fango, sono capitato nel bel mezzo del l'alluvione che ha colpito la mia terra! Mi è andata bene! Saluti!

Ritratto di SCACIOSO

SCACIOSO

Sab, 23/11/2013 - 16:48

Tzi+ghelta- Sua Altezza Olbiale, quello che e' cosi alto che per vendemmiarre ha bisogno dello sgabello.Ajo'!Sì, e' lui, quel gosto non gonzo, quello non ritardato, ma mai arrivatto.Lui l'alletterato impigliato nella sua rette. Ajo'! Prova un nuovo apriscattole, ponilo sulla scatolletta che trovvi sopra il collo, prova ad aprirla, con tanta pazienza e, doppo tanto tempo, cerca il tuo cervello. Ajo!

Ritratto di SCACIOSO

SCACIOSO

Sab, 23/11/2013 - 17:04

Tzi- dispiacere per il popolo sardo, brava gente! Ma conosci il verbo sdirazzare.

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Sab, 23/11/2013 - 17:19

tzilighelta - a parte i tuoi devastanti, inaccettabili commenti, forse dovuti ad un tuo personalissimo perenne stato alluvionale, questa rivelazione del tuo attuale coinvolgimento nella tragica circostanza in cui versa la Sardegna, mi scuote sensibilmente al punto da rendermi partecipe nel desiderio di vederti fuori dalle difficoltà in cui ti vieni a trovare. Ti prego di darci maggiori ragguagli. Siamo tutti vicini a questa tua drammatica situazione. Però, spero tu sappia ridimensionare la descrizione dell'evento, rimpicciolendolo, misurandolo con la forte filosofia esistenziale sarda. Io adoro la Sardegna ed i suoi nativi. Tu sei giovane e forte. Se proprio necessiti di pregare per avere soccorso, rivolgiti a San Silvio Berlusconi più che a San Giuda Taddeo, il Santo delle cose impossibili. Se poi ti convertissi del tutto, il miracolo di passare a miglior vita (in questa vita)ti colpirebbe di sicuro. Scherzi a parte, ti sono sinceramente vicino con i migliori sentimenti. -- riproduzione riservata - 17,18 - 23.11.2013

tzilighelta

Sab, 23/11/2013 - 17:25

Scacioso, carissimo sei uno spasso, il tuo impegno nei miei confronti è commovente, lo so che ti piaccio e cerchi di metterti in mostra ma ti avverto, con me non c'è niente da fare, è inutile che ti atteggi a checca isterica, a me piace la topa, come si dice dalle tue parti, e tu che sei un po' fri fri non puoi capire, cara scasciosa la finocchiona ti saluto a distanza e mi raccomando contieniti, in tutti i sensi, se ti agiti ancora un po' te la fai addosso!

Ritratto di abj14

abj14

Sab, 23/11/2013 - 18:00

tzilighelta 23/11 16:08 scrive: "… considero il pezzo di Veneziani subdolo, con un fine che tende alla difesa di B. il messaggio è stato raccolto da tutti berluscones come si può leggere dai post che hanno preceduto il mio …" - - - Non concordo affatto con questo suo passaggio specialmente quando assimila a dei berluscones tutti quelli che non la pensano come lei (comunque, meglio berluscones che trinariciuto). Prova ne è che se legge il mio commento delle 19:34 di ieri dico "Spesso in passato, mi sono posto gli stessi quesiti" il che significa che non ho bisogno, e tanti altri pure, della ricarica di M. Veneziani alla mia molla cerebrale. M. Veneziani, se teso a difendere Berlusconi lo è come per qualsiasi altro disgraziato cittadino italico che abbia a che fare con certi protagonisti della magistratura. Non capisco questo vezzo di pensare che se qualcosa va vantaggio di SB non s'ha da fare anche se fa bene a migliaia o milioni di italiani. Prendo comunque nota che, al di là di ogni blablablà da qualsiasi parte provenga, in pratica lei concorda sul fatto che la parola "giustizia" oggigiorno e da troppo tempo sia un mero e pio eufemismo. A riprova del mio citato eufemismo, basta vedere che opinione aveva e come massacrava la magistratura il buon Cossiga (Berlusconi al confronto è un chierichetto) ben più di 20 anni fa. – Last but not least, mi dispiace sinceramente per le sue sventure attuali e le sono vicino ancorché fisicamente molto lontano.

Ritratto di rosario.francalanza

rosario.francalanza

Sab, 23/11/2013 - 19:05

@tzilighelta, trasgredisco solo per un ultimo commento al mio proposito di voler interrompere le discussioni con Lei (tanto abbiamo chiarito le nostre posizioni) e Le invio tutto il mio appoggio per le difficoltà che deve fronteggiare. Le auguro di cuore tanta buona fortuna. Forza Sardegna! E adesso, veramente per l'ultima volta, tanta cordialità.

tzilighelta

Sab, 23/11/2013 - 21:36

Voglio ringraziare Dario Maggiulli e tutti gli altri che mi hanno mandato messaggi di solidarietà, in particolare Dario Maggiulli mi ha fatto molto piacere leggere il suo post. La situazione si sta normalizzando, nel senso che è normale vedere intere vie con cataste di arredi fuori in strada, anche chi non ha avuto danni si prodiga per aiutare chi ha perso casa e arredi, considerato che ci sono stati dei morti proprio qui vicino, la maggior parte ci consideriamo fortunati. Tutto è accaduto in fretta, in pochi minuti è cambiato il mondo, mezzora prima ero nel mio ufficio, mezzora dopo nuotavo! A proposito del mio "personalissimo perenne stato alluvionale" forse hai ragione tu, deve essere stato quello che mi ha permesso di galleggiare con l'acqua alla gola e nuotare in una strada dove poche ore prima ero passato con la macchina, le scene di panico non le racconto, ad ogni modo stiamo ripulendo tutto, e il fatto di essere in tanti ci da coraggio, non mancano le situazioni surreali, di tutti i generi, il giorno dopo l'alluvione, spalando il fango tra una lavatrice e un motorino arrivato li chissà da dove, è spuntata una bottiglia di spumante, l'abbiamo risciacquata, sembrava intatta, uno di noi afferra quattro bicchieri di plastica e stappa la bottiglia, ce la siamo bevuta alla nostra salute, siamo stati subito imitati da tutto il vicinato, chi con aranciata chi con un succo di frutta, insomma non ci siamo persi d'animo. Oggi è piovuto ancora, e pure domani, ci vorranno mesi per tornare alla normalità, ma non per tutti! Grazie ancora ciao! P.s. Per quanto riguarda le preghiere a San Silvio credo che rimanderò l'evento, me lo conservo come jolly con la speranza di non usarlo mai!

Nadia Vouch

Dom, 24/11/2013 - 09:37

@Euterpe. Buongiorno. La prostituzione è un fenomeno complesso, che riguarda tutte le classi sociali, che include sia maschi che femmine, di ogni età. Le motivazioni? Possono essere le più diverse: dal desiderio di avere denaro "facile", o di ottenere altri favori, alla imitazione di modelli tra i quali si vive e cresce, allo stato di bisogno sia economico (devo sfamare i miei figli) che indotto (devo drogarmi), all'obbligo imposto da altri con torture e minacce. Quindi, possiamo scandalizzarci all'infinito: la prostituzione è qualcosa che sorge e si sviluppa in molteplici modi. E poi, mi si spieghi la reale differenza tra una creatura che ha diciassette anni e 364 giorni e un'altra che di anni ne ha diciotto più 24 ore. Sono limiti fissati per legge. Sono convenzioni. Veneziani dice che la legge doveva tutelare le minori e non attendere. Mah! O parliamo di mesi e di giorni e di ore, o affrontiamo un discorso più in profondità, che mi pare sia quello che la legge stia compiendo. Cari saluti.

Ritratto di SCACIOSO

SCACIOSO

Dom, 24/11/2013 - 10:12

Tzi+ghelta- Versero'un contributo per il popolo sardo. Per il resto,sei un bel popò di gosto.Di piu':credo che tu abbia visto una cosa quando sei natto, orra bisognoso di sgabello sei per vederla. Dalla tua 'granatiera' altezza e dalla fragranza che emanano i tuoi postatelli , e che fragranza, dedduco che i tuoi gleba -scritti non possano che confermare gli effetti derivanti dal mangiare i Phallus Hadriani. Per quanto mi riguarda, io preferisco l'Amanita Caesarea. Inutile il tuo 'alletterato 'colpo di coda. Concordo con il Maggiulli per il Santo, ma, sperando che lo stesso mi perdoni, aggiungerei 'san Culazzo', il tuo personale protettore. Ti ricordo inoltre che se fossi 'buco', sarei del tuo partito. Ajò, tzi+ghelta, sono proprio un 'gnorante', mi mandi l'applicazzionne ipad-pala? 'Tzi,'alletterato' fru fru, al già citato popò,ora aggiungerrei pippì, quella che te hai fatto controvvento con me. Bravvo volponcello , non arrivvi al grappolo e vai dicendo che è acerbo.Ajò!

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Dom, 24/11/2013 - 12:53

Rammentiamoci del terremoto dell'Aquila, che vide un autentico Angelo dal nome Silvio che in un batter d'occhio discese come lo Spirito Santo dal Cielo e distribuì villette antisismiche corredate di ogni ben di Dio. Prima che un altro terremoto quello degli invidiosissimi magistrati distruggessero la Provvidenziale Macchina del Soccorso. Rammentiamoci dei video ipergettonati in tutto il mondo che facevano vedere una Napoli sommersa da irremovibili rifiuti. Eletto Berlusconi, come prima cosa fiondò sul luogo, insediandovi un suo ufficio, e tempo poche settimane riuscì a riportare la normalità, restituendo a tutti gli Italiani fiducia nel Santo delle cose impossibili. Ora, io sono pronto a giuocarmi le palle (che sono di diamante) che il portatore di quelle d'acciaio non avrebbe saputo muovere un dito in quei frangenti.(L'Aquila,Napoli,ed altro) Ma non solo lui, chiunque altro. - Questo mio Amarcord per far riflettere tutti gli Italiani che l'unico Grande d'Italia, Silvio Berlusconi, capace realmente di riformare il Mondo (non è un eufemismo), viene insudiciato da un grumo di fetide e fetidi delle Procure sataniche, ed abbandonato sanguinante peggio di Nostro Signore Gesù Cristo nella Via Crucis. Se Lui fosse stato al Governo, la Sardegna sarebbe stata soccorsa in modo più congruo. MEMENTO ITALIANI. - Caro tzilighelta, ti ringraziamo di cuore per la tua perfetta relazione su quanto accaduto e siamo anche ammirati dello spirito virile con cui affrontate questi terribili'disagi'. Io personalmente ho scoperto qualcosa che non sapevo di possedere, (o forse parzialmente lo percepivo) cioè che la radice del mio animo è di grande afflato verso il mio simile, a prescindere dalle differenti vedute, che poi sono sempre da attribuire a sviste, a circostanze culturali antropologiche varie che non devono sconfinare dall'ambito di mere polemiche. Grazie all'opportunità che questa neonata forma di comunicazione ci fornisce, trovo in fondo che la civiltà è un bicchiere mezzo pieno. In omaggio a queste scoperte sensibilità che mi accomunano a te, tacerò davanti a tuoi interventi sui quali dissento, pronto sempre a manifestarti affetto quando lo meriti. Un abbraccio. - riproduzione riservata - 12,53 - 24.11.2013

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Dom, 24/11/2013 - 14:40

Nadia, quale sarebbe il il discorso più in profondità che la legge sta compiendo? Sono d'accordo che il limite posto tra minore e maggiore età sia un fatto convenzionale,che sembra contenere una dose d'insensatezza,ma credo che esso sia un punto di riferimento necessario ,senza il quale non ci sarebbe più possibilità d'orientamento né d'intervento.

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Dom, 24/11/2013 - 16:14

Cara Nadia,dalla rilettura del tuo ultimo post si può dedurre che ritieni inutile,sterile,ipocrita non dico scandalizzarsi,ma anche mostrare riprovazione per il fenomeno della prostituzione, perché esso ha radici e motivazioni molteplici ,di vario tipo. Ma se seguissimo questa linea di pensiero, dovremmo non dico accettare,ma tollerare qualsiasi comportamento lesivo della dignità umana.Tu che ne dici?

tzilighelta

Dom, 24/11/2013 - 17:44

Nadia Vouch, finalmente una lettura sobria e razionale, distaccata dalle ideologie e tifoserie di parte, Veneziani si può criticare si spera senza essere attacati, lei lo ha fatto e quando ho letto il suo post, mi è venuto in mente il film "zombie" di Romero, che c'entra? Ha presente la scena dove la città è invasa dagli zombie e i quattro superstiti cercano di nascondersi evitando di incontrare i non morti, poi succede che incontrano uno e non sanno se è uno zombo pure lui, finalmente realizzano che non è uno zombie e cosi si unisce al gruppo di scampati! Ecco leggendo il suo post ho pensato meno male, Nadia Vouch non è una zomba! Perché qua dentro non so se lei se ne accorta ma è pieno di non morti che mi vogliono mangiare! Non mi ricordo più se noi due avevamo fatto pace oppure se eravamo ancora "a sa mala" in disamistade, come si dice dalle mie parti. La saluto e stia attenta agli zombie, c'è gente che è non-morta e nessuno glielo ha comunicato!

Ritratto di SCACIOSO

SCACIOSO

Dom, 24/11/2013 - 21:24

Per tutti coloro che ora sono presenti e leggono . Anch'io lo scorso anno ho subito l'alluvione, le drammatiche immagini ed i commenti venivano trasmessi dalle tv. Certamente non avevo il tempo e non avrei preso l'ipad per dare dei' gonzi 'ecc. a chi tranquillamente scriveva nel Cucu', caratterialmente mai mi sarei permesso di entrare in casa altrui, spalare menzogne e denigrare tutti coloro che hanno e rispettano il Santo a cui si riferisce Maggiulli. Contrariamente alle affermazioni di un cronista per caso, io sono vivo, noi siamo vivi, oltre che vivi abbiamo delle idee, siamo schierati, ed in base a questo possono esserci critiche interne e costruttive. Ma cio' viene censurato in modo sublime e in stile 'granatiere' da un certo 'alletterato' che poi si rifugia nel ruolo di patetico cronista improvvisato. Vi dico: la mia è regione rossa dai tempi della nascita della 'democrazia', provincia pure e comune anche. Loro ,i gestori del territorio ,dei consorzi , loro ipervedenti , lascio alla libera interpretazione l'immagine dei lavori fatti e quelli che invece avrebbero dovuto esser fatti per evitare disastri ambientali. Consolatevi tutti, i responsabili trovarono un motivo ,un colpevole, un demone di nome Silvio, e tutti ,o quasi, si sentirono appagati,contenti. Se tutto si svolgera' come da copione , il cronista con lo sgabello e quelli come lui, chiederanno e otterranno dalla Divina Legge che San Silvio venga preso a pedate anche dal nostro Buon Dio, che per nostra fortuna lo creò .Diversi sono i sentimenti e le emozioni degli umani, e comuni sono le gesta di solidarieta' per chi è colpito da sciagure, ma , per qualche 'sgabelliere', che piagne e fotte ,credo che il rifugiarsi dietro un disastro certifichi che i vivi-morti sono vivi, e che i vivi e basta forse mai invocheranno il Santo, ma ne beatificheranno altri, chiaramente dopo le primarie.

Nadia Vouch

Dom, 24/11/2013 - 21:59

@tzighelta. Zombie? Lei mi suggerisce quale può essere la reazione, normale, alla società odierna. Da un lato, ci si può estraniare, divenendo zombie per apparente insensibilità. Dall'altro lato, ci si può conformare, divenendo zombie per imitazione. E poi, alla fine, zombie nel tentativo di non sentire, in una sorta di anestesia sociale. Quando vedo una prostituta, e di ragazzine piccole a battere sulla strada ne ho vedute già venti anni fa, per cui il fenomeno non è recente, provo un senso di sconfitta come donna. Non è facilmente spiegabile. Si tratta di un dolore profondo. @Euterpe. Io non mi scandalizzo difronte alla prostituzione. Provo tenerezza e grande pena per chi si prostituisce. Cordiali saluti.

Ritratto di SCACIOSO

SCACIOSO

Lun, 25/11/2013 - 08:21

Per tutti coloro che ora sono presenti e leggono . Anch'io lo scorso anno ho subito l'alluvione, le drammatiche immagini ed i commenti venivano trasmessi dalle tv. Certamente non avevo il tempo e non avrei preso l'ipad per dare dei' gonzi 'ecc. a chi tranquillamente scriveva nel Cucu', caratterialmente mai mi sarei permesso di entrare in casa altrui, spalare menzogne e denigrare tutti coloro che hanno e rispettano il Santo a cui si riferisce Maggiulli. Contrariamente alle affermazioni di un cronista per caso, io sono vivo, noi siamo vivi, oltre che vivi abbiamo delle idee, siamo schierati, ed in base a questo possono esserci critiche interne e costruttive. Ma cio' viene censurato in modo sublime e in stile 'granatiere' da un certo 'alletterato' che poi si rifugia nel ruolo di patetico cronista improvvisato. Vi dico: la mia è regione rossa dai tempi della nascita della 'democrazia', provincia pure e comune anche. Loro ,i gestori del territorio ,dei consorzi , loro ipervedenti , lascio alla libera interpretazione l'immagine dei lavori fatti e quelli che invece avrebbero dovuto esser fatti per evitare disastri ambientali. Consolatevi tutti, i responsabili trovarono un motivo ,un colpevole, un demone di nome Silvio, e tutti ,o quasi, si sentirono appagati,contenti. Se tutto si svolgera' come da copione , il cronista con lo sgabello e quelli come lui, chiederanno e otterranno dalla Divina Legge che San Silvio venga preso a pedate anche dal nostro Buon Dio, che per nostra fortuna lo creò .Diversi sono i sentimenti e le emozioni degli umani, e comuni sono le gesta di solidarieta' per chi è colpito da sciagure, ma , per qualche 'sgabelliere', che piagne e fotte ,credo che il rifugiarsi dietro un disastro certifichi che i vivi-morti sono vivi, e che i vivi e basta forse mai invocheranno il Santo, ma ne beatificheranno altri, chiaramente dopo le primarie.

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Lun, 25/11/2013 - 16:12

Cara Nadia,credo che chiunque conservi e coltivi un minimo di 'humanitas'partecipi all'altrui sofferenza,quella che tutti,in misura maggiore e minore,abbiamo sperimentato o che ancora viviamo.Ma questa compartecipazione emotiva può essere sufficiente in ambito interpersonale,quando si fa anche consolatoria,ma in ambiti vasti essa è insufficiente,perché forse serve solo a noi, a farci sentire 'anime belle',capaci di provare sentimenti elevati,ma se si traduce in accettazione passiva ,in vario modo giustificata con l'appellarci all'ineluttabilità di certi fenomeni sociali negativi,considerati inestirpabili,la nostra empatia risulta sterile.Allora io preferisco praticare la 'coscienza infelice',conoscere almeno le cause e le concause e tentare nei limiti delle mie possibilità d'intervenire,sia pure solo con la non-rassegnazione,esprimendo la mia rabbia affinché non si finisca col considerare normali,quindi accettabili dalla coscienza comune e pertanto sottratti all'attenzione collettiva,certi fenomeni.Non considerarmi un'ingenua idealista, perché conosco bene ciò che ha affermato Kurt Kotrschal, successore di Lorenz,cioè che gli appelli alla coscienza della società (e ai suoi mezzi di comunicazione) sono privi di senso e innaturali,perché prevale sempre l'egoismo e la legge del profitto.Ma ,per chiudere,mi sia permesso di citare,con i dovuti 'distinguo',una frase del dottor House:"Quando stai per morire,preferisci un medico che ti tenga la mano o uno che cerca di salvarti la vita?".Ecco,le sue parole si riferiscono sia alla prima parte del mio breve discorso,sia alla seconda,perché House pur di 'salvare' il paziente,non si fermava di fronte a nessun ostacolo,anche a costo di essere considerato 'folle'. C