Amato, Renzi o Letta: chi va a Palazzo Chigi?

Entro sera Napolitano dovrebbe dire il nome del presidente del Consiglio. Ma il bollettino è altalenante. Dal Carroccio l'altolà ad Amato. Renzi in pole: piace anche a Pdl e Scelta civica. Ma il Pd è diviso sulla sua candidatura: al sindaco viene opposto Enrico Letta

"La mia candidatura è la più sorprendente e la meno probabile. Non credo che sia sul tappeto". Matteo Renzi respinge l'ipotesi che possa essere il suo il nome che uscirà dalle consultazioni al Quirinale. Consultazioni con le forze parlamentari che il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha voluto affrettare per arrivare a un nome condiviso entro domani mattina.

Un timing stringente, quello imposto dal capo dello Stato, che vedrà avvicendarsi i rappresentanti dei gruppi parlamentari, non i leader politici. Ma la prima indicazione che arriva è quella di Roberto Maroni, segretario federale della Lega Nord, che pone il suo niet all’ipotesi di consegnare le chiavi di Palazzo Chigi a Giuliano Amato. Il Dottor Sottile vede, di conseguenza, crollare le sue quotazioni a tutto vantaggio di quelle di Renzi, nome gradito anche al Pdl. Almeno fino alla frenata del sindaco di Firenze. A fare per primo il nome del sindaco di Firenze è stato il leader dei giovani turchi del Pd, Matteo Orfini. La premessa dell’incarico a Renzi dovrebbe comunque essere quella delle larghe intese, ipotesi che non piace al Sel di Nichi Vendola. "Sarebbe una camicia di forza per il povero Renzi", ha detto il governatore della Puglia ribadendo il proprio "no" a un governissimo ma impegnandosi a sostenere tutte quelle scelte che vanno in direzione del cambiamento. Non pregiudizialmente contrari al sindaco rottamatore anche i montiani di Scelta Civica, anche se Andrea Romano ha messo in guardia dal rischio che la sua candidatura possa essere una "carta giocata" per risolvere conflitti interni al Pd. Durante la direzione di oggi pomeriggio, infatti, i vertici di via del Nazareno sono arrivati alla resa dei conti. La candidatura di Renzi a Palazzo Chigi non piace a tutti. Tanto che si fa strada l'ipotesi di proporre Enrico Letta alla presidenza del Consiglio in un governo politico.

Commenti
Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Mar, 23/04/2013 - 18:09

Renzino dubito che mangerà la polpetta avvelenata

vince50_19

Mar, 23/04/2013 - 18:11

Letta jr. è nella combriccola denominata Trilateral Ue, "dipendente" di Monti. Mi sa che proverebbe a perpetuare i danni fatti dal varesino, anche se in maniera edulcorata. Tutto sommato sono affari loro, del Pd, però io preferirei che Renzi, prima di Letta jr., almeno di provasse.

Franco60 Ferrara

Mar, 23/04/2013 - 18:13

se ci fosse un minimo d'intelligenza, RENZI!!!!

il sorpasso

Mar, 23/04/2013 - 18:15

Ma Renzi non è pagato per fare il Sindaco di Firenze?

Ilgenerale

Mar, 23/04/2013 - 18:18

Se Berlusconi riuscisse anche in quest'altra impresa sarebbe un mago ed un genio! Infatti Renzi premier oggi significherebbe bruciarlo una volta per tutte, così da raccogliere una facile vittoria alle prossime elezioni! ...ma non credo sia fattibile. Non credo si possa riuscire a infilare Renzi a palazzo Chigi senza elezioni, troppe teste da mettere d'accordo........anche se forse Berlusconi e' proprio l'unico che ci potrebbe riuscire, hihihihi!!!!

elalca

Mar, 23/04/2013 - 18:23

io spero proprio che il nuovo PDC sia Renzi, e lo dico da elettore di destra. Per inciso, qualcuno avvisi la vendolina che ha preso il 3% e i suoi veti se li può picchiare sonoramente sulle ..... ginocchia!

elalca

Mar, 23/04/2013 - 18:23

io spero proprio che il nuovo PDC sia Renzi, e lo dico da elettore di destra. Per inciso, qualcuno avvisi la vendolina che ha preso il 3% e i suoi veti se li può picchiare sonoramente sulle ..... ginocchia!

giovanni pecoraro

Mar, 23/04/2013 - 18:24

Tra tutti i nomi proposti per il per il Capo del Governo, do la mia preferenza a Sergio Chiamparino. GP

m.m.f

Mar, 23/04/2013 - 18:29

e a fare in culo chi ci va una volta per tutte??? ma basta guardarli in faccia questi non sono in grado di fare col calcolatore 1+1.................

Duka

Mar, 23/04/2013 - 18:33

Non capisco perchè questi tre nomi appartenenti all'aera PD- Poco fa abbiamo ascoltato da un delegato intervistato all'uscita dell'assemblea che non hanno formulato nessun documento in sostanza hanno deciso di NON decidere. L'interlocutore ha chiaramente detto che si rimettono alla volontà del capo dello stato in quanto il partito (PD) non è in grado di formulare nessun nome. Quindi.......

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mar, 23/04/2013 - 18:35

credo che renzi sia più adatto dopo le elezioni, se venisse nominato presidente del consiglio ora, finirebbe bruciato. a questo punto meglio letta, o alla peggio, amato, e che comunque sia, tutti finirebbero per sottostare alle regole di berlusconi, perciò un nome vale un altro, almeno fino alla fine delle larghe intese e nuove elezioni da indire prossimamente (sia che si tratti di giugno oppure tra 1 anno). ho detto. ugh!

Ritratto di oliveto

oliveto

Mar, 23/04/2013 - 18:36

Nessuno degli elencati riceverà l'incarico di formare il nuovo governo, è nell'ordine delle cose e della logica. L'incarico verrà assegnato al leader più credibile e con un seguito coeso. Chi sarà? Vediamo. Bersani aveva( pensava ) una macchina da guerra pronta a smacchiare il giaguaro e invece si ritrova ruderi sparpagliati; grillo saltella nella prateria senza ancora capire da che parte andare, ha perso la bussola quella della barca perché quella politica non l'ha mai avuta; Monti, ma di che parliamo; resta solo il cavaliere...

maubol@libero.it

Mar, 23/04/2013 - 18:36

Spero nessuno dei 3, ma se la minestra è questa, accontentiamoci di Letta.

GiulioCesare

Mar, 23/04/2013 - 18:40

Bè.. perchè non VENDOLA.. con 5 punti : le coppie di fatto, 200k nuovi dipendenti pubblici, 99.9999% di tasse sull'imprese, patrimoniale per retribuzioni sopra a 1.600,00 euro, IMU sulla tenda al campeggio...

eovero

Mar, 23/04/2013 - 18:46

è già tutto deciso,non servono altre consultazioni,come hanno deciso che il presidente sarebbe stato Napolitano,hanno anche messo giù i nominativi del governo...da una settimana, se non di più.

eovero

Mar, 23/04/2013 - 18:47

non ringraziare se poi non lo pubblichi.

hotmilk73

Mar, 23/04/2013 - 18:54

ma vi rendete conto che la MUMMIA nel suo discorso ha CAZZIATO i partiti e i loro parlamentari APPLAUDIVANO????..ahahahaah,ma cos era,zelig??..teatro?? cabaret??..i parlamentari di m5s sono gl UNICI che possono permettersi di uscire dai palazzi,parlare e mischiarsi ai cittadini !!,,gl altri se NON escono con la scorta verrebbero LAPIDATI !!..ahahahah..siete delle PECORE

unosolo

Mar, 23/04/2013 - 18:59

forse sbaglio ma non credo che esca uno di loro .

Ritratto di £a.Casta.

£a.Casta.

Mar, 23/04/2013 - 19:03

bella scelta! come scegliere tra schifo, scandalo e scalogna

Ritratto di Gorilla Gor

Gorilla Gor

Mar, 23/04/2013 - 19:03

Toh!...Le tre sorelle bandiera rosa.

Ritratto di tenaquila---

tenaquila---

Mar, 23/04/2013 - 19:05

E... lo scherzo continua!

Ritratto di Baliano

Baliano

Mar, 23/04/2013 - 19:15

Napolitano, lo ammettiamo, non è uno stupido, anzi. Non può dare a Renzi l'incarico: Lo brucerebbe! Oltre che spaccare ancora più in fretta il PCIPD come un cocomero maturo. In fondo non vuole e non può seccare definitivamente le sue "radici".

BaroneRosso

Mar, 23/04/2013 - 19:16

a sto punto spero nel sindaco oltretutto e giovane e molto intelligente sperando che la cricca non riesca a mettere il sorcio se no siamo punto e da capo e ricominciano i guai.

Rey22

Mar, 23/04/2013 - 19:22

Forza Amato spero che Napolitano darà a lui l'incarico. Renzi troppo giovane, e Letta troppo di partito.

edoardo55

Mar, 23/04/2013 - 19:22

Vedo bene il tandem Letta-Alfano affiancati da economisti non politici. Dare spazio alla nuova generazione. Anche Berlusconi dovrebbe fare un passo indietro, dare la propria esperienza : come un buon calciatore che diventa allenatore. Non è abdicare ma cambiare ruolo. Eviteremmo la solita Bocassini, Ruby, lo stalliere Mangano, conflitto di interessi, cose di cui siamo stufi.

MMARTILA

Mar, 23/04/2013 - 19:24

3 brutte facce!

wolfma

Mar, 23/04/2013 - 19:24

Io nominerei Grillo Presidente del Consiglio, così lo mettiamo alla prova e vediamo le cretinate che combina. Si brucia nello spazio di tre mesi!! Ma non accetterebbe perchè è più facile fare casino e contestare tutto e tutti, stando fuori.

janry 45

Mar, 23/04/2013 - 19:25

Ci va Letta, i don "abbondio" non possono fare una scelta diversa,e poi anche se fosse impreparato c'è lo zietto che l'aiuta.Meglio di così.

Fabrizio Di Gleria

Mar, 23/04/2013 - 19:27

O Renzi o Letta, ma non AMATO, quello deve starsene a casa in pensione, ci vogliono forze fresche, non VECCHI ARNESI pieni di scheletri nell'armadio. E per scheletri, intendo, piaceri da ritornare alle vecchia nomenclatura di SINISTRA e di DESTRA.

Acquila della notte

Mar, 23/04/2013 - 19:38

i ragazzetti del pd pensano di essere dei geni. candidano renzi per bruciarlo. roba che durante la prima repubblica veniva insegnata all'asilo! il bello è che i vari suerp pippa civati e brutto anatroccolo orfini pensano di essere geni!!! ma come si fa a fare un governo con questi? preferisco un delinquente intelligente che uno stupido e questi sono stupidi puri!!

Ritratto di jasper

jasper

Mar, 23/04/2013 - 19:48

C'è solo da sperare che il PD rimanga sulla sua posizione di irresponsabile e sia contrario al governissimo o a larghe intese che dir si vioglia. L'offerta di Berlusconi va bene (sperando che non venga accolta dal PD) perchè fa passare il PdL per un partito responsabile a cui stà a cuore il bene del Paese mentre il PD fa la figura cialtrona d'essere pronto a mandare l'Italia in rovina per suo proprio scopo ideologico. Questa impostazione dovrebbe portare alla vittoria il PdL alle prossime elezioni.La nostra posizione deve essere quella di essere o almeno sembrare RESPONSABILI. Tanto il PD ci pensa da solo ad autocastrarsi. Noi non dobbiamo fare assolutamente nulla. Avanti così.

idleproc

Mar, 23/04/2013 - 20:12

Sono seriamente preoccupato. E' un governo di sopravvivenza della casta. L'unica possibilità che ha questa casta di sopravvivere è quella di continuare a stare agganciata al sistema dell'euro. Non abbiamo nessun margine di manovra. E' già troppo tardi per la lunga catena di tradimenti e cialtroneria anche ha destra. Finiranno di svendersi il sistema produttivo. La palla passerà inevitabilmente in mano al popolo e diventerà un problema di ordine pubblico. Non riusciranno a gestirlo. Se pensano di riuscirci, si illudono.

illy

Mar, 23/04/2013 - 20:19

RENZI ed ancora RENZI! La stupidità del PD nelle sue Primarie ora è emersa del tutto. Ora non saremmo in questo marasma. Imbecilli ed ancora imbecilli!

Ritratto di Riky65

Riky65

Mar, 23/04/2013 - 20:21

Ci vuole un po' di coraggio ...ci vuole gente giovane e esperta avanti renzi o letta!!!

edoardo55

Mar, 23/04/2013 - 20:22

ILl prof. SAVONA all'economia. Basta bocconiani fallimentari:non ne hanno azzeccata una. Un'analisi seria sull'uscita dell'Italia dall'euro.

edoardo55

Mar, 23/04/2013 - 20:28

Amato è un giurista, che ne capisce di economia. Anche Ciampi:non si è mai capito come un laureato in lettere fosse diventato Governatore della Banca d'Italia. E ci ha portato nell'euro!!!!!!

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mar, 23/04/2013 - 20:29

I fans sarebbero capaci di lodare anche l'elezione di Amato. Se Berlusconi dice che gli piace, piacerà anche ai fans

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mar, 23/04/2013 - 20:29

Renzi non è così idiota da bruciarsi ora...

km_fbi

Mar, 23/04/2013 - 20:38

Sul Pd nessuno oggi può contare, per un saldo sostegno ad un governo di larghe intese finalizzato a realizzare gli otto punti proposti da Berlusconi, perché coloro che oggi hanno approvato il documento della direzione Pd - al netto dei contrari e degli astenuti - sono gli stessi che hanno bellamente impallinato Marini e Prodi e messo nel sacco Bersani, dopo aver acclamato le sue mosse. Sostanzialmente sono totalmente inaffidabili, proprio quello che Napolitano vuole assolutamente evitare...

nalegior63

Mar, 23/04/2013 - 20:42

FLOP DEI PAGLIACCI che sanno solo contestare e no lavorare..parassiti come i politici anzi sono dei batteri..E MI RIFERISCO AL pd E AL m5s..I vannamarchini

grattino

Mar, 23/04/2013 - 20:51

@jasper Veramente complimenti! Bellissima linea di pensiero! Il tocco finale poi... La nostra posizione deve essere quella di essere o almeno sembrare RESPONSABILI. che pena...

mbotawy'

Mar, 23/04/2013 - 20:52

Speriamo che cio' non avvenga.Sarebbe una catastrofe, una altra perdita di tempo. Una reazione pericolosa da vari settori.L'unico che e' in grado di una ripresa per la nazione e' solo ed unico il Silvio Berlusconi,grazie alla sua abilita' e competenza e principalmente i suoi importantissimi contatti di vera amicizia con un grande paese europeo,ottimo cliente dei prodotti italiani.

Ritratto di Riky65

Riky65

Mar, 23/04/2013 - 21:00

Erano dieci piccoli indiani........e alla fine rimase il solito piccolo roditore messicano notturno nelle tasche degli italiani!

aredo

Mar, 23/04/2013 - 21:09

Berlusconi ha chiesto a Napolitano di mettere Amato ? Ma Berlusconi ha deciso di regalare l'Italia alla sinistra sperando che così non lo mettano in galera i compagni comunisti ? NON HA CAPITO UNA MAZZA! Non solo così finirà in galera ma il centro-destra sparirà, lui ed il PDL perderanno tutti i consensi e la sinistra dominerà incontrastata assieme a Grillo/Casaleggio. Come diavolo pensa Berlusconi di poter giustificare il sì ad Amato? E poi no a Renzi ? Ha paura di bruciarlo? Che Renzi è del PDL ? Berlusconi sta sbagliando tutto! Si è infilato in un cul-de-sac da cui ne uscirà solo con le ossa rotte. E' molto peggio di Monti tutto questo, la sinistra ci va a nozze! L'unica cosa giusta da fare sono le elezioni. Punto. Così Berlusconi ed il PDL spariranno e la sinistra avrà campo libero.

mbotawy'

Mar, 23/04/2013 - 21:13

Speriamo che cio' non accada,altrimenti ritorniamo indietro nel caos e fame.Sono tre elementi,Amato,Letta e Renzi incapaci per affrontare e sanare la presente disperata situazione italiana. Qui ci vuole un abile e super conosciuto leader,come Silvio Berlusconi, con idee chiare,libere da erronei consigli, e intimo e stimato amico da una potente nazione europea.

Ritratto di Reinhard

Reinhard

Mar, 23/04/2013 - 21:23

Date l'incarico a Papa Francesco!

Ritratto di Ciccio Baciccio

Ciccio Baciccio

Mar, 23/04/2013 - 21:40

*** Amato o Letta, storia già letta! Cosa si scriverà sui futuri libri di storia? Come eran stolto il popolo bue in quell'Epoca. Ma, come riuscivano a sopportar tal torpore? Specialmente i beceri!*

Ritratto di balonid

balonid

Mar, 23/04/2013 - 22:02

Leggo questo articolo dal Regno Unito dove mi trovo per lavoro. Non ci sono parole. Letta o Amato. Mi viene il Vomito.

Anselmo Masala

Mar, 23/04/2013 - 22:13

Insomma a questo Matteo Renzi a casa sua,nessuno lo vuole,...o lo temono???

istroveneto

Mar, 23/04/2013 - 22:25

Amato chi? Il rapinatore notturno di conti correnti? Ma non vi ricordate che e' stata lui la causa del dirottamento all'estero di migliaia di conti regolari, con fondi a tassa assolta, ma per i quali non ci si fidava piu' dello stato italiano?

obregia

Mar, 23/04/2013 - 22:25

renzi presidente del consiglio?nient'altro che un bulletto.Come può piacere al pdl?mistero.

gamma

Mar, 23/04/2013 - 22:30

Renzi rischierebbe di bruciarsi. Se proprio dobbiamo scegliere fra Letta e Amato ... sceglierei ... Ichino.

Ritratto di Soccorsi

Soccorsi

Mar, 23/04/2013 - 22:38

NO AMATO NO, NESSUNO LO AMA NESSUNO LO VUOLE. NO PUÒ RAPPRESENTARE IL POPOLO CON LE SUE PENSIONI E VITALIZI D'ORO.

forbot

Mar, 23/04/2013 - 22:43

Renzi, è il Premier ideale, considerando la sinistra vincente alle elezioni e Bersani dimissionario, per iniziare ad avere una Democrazia più moderna e alla pari in pochi anni alle altre democrazie europee. Se fosse ritenuto troppo giovane e inesperto per il compito gravoso di Premier, non gli mancherebbe il modo di richiedere a chi di dovere gli opportuni aiuti e suggerimenti. Ma non credo ne abbia bisogno, sveglio com'è. Inoltre, una cosa veramente importante, è quello che potrebbe dar vita e creare un modo nuovo di fare politica, abbattendo quel muro di diffidenza, ostracismo, cattiveria, demonizzazione fra le parti politiche, e creare finalmente due forze politiche contrapposte che pur con metodi e idee diverse lavorino, con rispetto reciproco, tutti per lo stesso fine: il bene del Paese. Noi potremmo finalmente tirare un sospiro di sollievo perchè è disfattismo puro e deprimente assistere alle continue diatribe fra le varie fazioni all'interno dello stesso Paese. Bandire le lotte interne che provocano danni enormi con i continui sabotaggi al loro supposto nemico, e il peggio l'ho subiamo sempre noi.

fede_angelo

Mar, 23/04/2013 - 22:56

mi sembra di vivere un sogno, mi sembra di vivere fuori dal mondo, eppure non sono io ad essere sbagliato. è possibile che 60 milioni di italiani continuino a chiedere un cambiamento e 1007 imbambiti continuino a rinominare se stessi?

Ritratto di spectrum

spectrum

Mar, 23/04/2013 - 22:57

hehe come finira la storia ? al solito, la sinistra pigliatutto, per quel pugno di voti che ha ottenuto in piu del PDL, occupera' ancora una volta piu poltone possibili, tutte, per colmare 20 anni di insuccessi. Sara' una finta apertura al PDL che finira' molto probabilmente in qualche mese con l'auto sfiducia e le faide interne. Irresponsabili, impresentabili.

Ritratto di Kasparov77

Kasparov77

Mar, 23/04/2013 - 22:58

Dopo la buona volontà espressa da tutti i principali partiti per porre rimedio all’emergenza economica, se non si concretizzasse anche una riforma elettorale seria torneremmo presto e ripetutamente a situazioni di ingovernabilità. La soluzione è nella mente di molti italiani e si può riassumere subito in una forma di rappresentatività snella, poco costosa, efficiente e soprattutto CHE RISOLVA SUBITO I PROBLEMI PRIMARI : I GIOCHI DI POTERE POLITICI ED UN ATTACCO SERIO SENZA PIETA’ ALLE LOBBY ECONOMICHE E SOPRATTUTTO A QUELLE FINANZIARIE. In maniera radicale altrimenti sarebbe inutile, i cancri non si curano con i palliativi… Solo così il problema della disoccupazione in Italia e nel mondo potrebbe diventare un brutto ricordo. I have a dream…

Ritratto di _alb_

_alb_

Mar, 23/04/2013 - 23:56

Perché Berlusconi appoggerebbe questi parassiti? Non fatemi votare Grillo. Ma a chi altri davvero interessa cambiare qualcosa in positivo in questo paese?

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Mer, 24/04/2013 - 00:09

Letta mi sembra che appartenga al battaglione degli incrollabili antiberlusconiani. Non vedo come potrà conciliare l'invito di Napolitano con le proprie certezze antiB. D'Amato ci ha già messo le mani in tasca una volta. SARA' RINSAVITO?

gian carlo galli

Mer, 24/04/2013 - 01:36

Amato & Letta : ma andassero entrambi a quel paese. l'Italia ha bisogno di bel altro. la sinistra e' proprio uno schifo !!!!

cangurino

Mer, 24/04/2013 - 04:40

Purtroppo temo che sia un toponomina e non un totonomina. Preferirei Renzi alla prova dei fatti. Ripeterà operazioni incoerenti ed opportunistiche come l'appoggio a Prodi?

Accademico

Mer, 24/04/2013 - 07:08

Dio ci scansi e liberi da entrambi. Letta è una longa manu di Monti, un suo sodale (ricordate il pizzino che gli inviò all'atto dell'insediamento a premier?), con affini, se non medesime, appartenenze associonistiche d'origine: proseguiremmo nel prendere ordini da Merkel. Peggiore ove possibile... l'ancor più antipatico nonchè dannoso dr. Sottile, il Pensionato d'oro, il ragioniere di Craxi, suo datore di lavoro appena caduto in disgrazia, al quale non esitò in conferenza stampa, a far pervenire in risposta a un giornalista straniero il seguente "messaggio" di ingrato distacco: "I dont think mr. Craxy will have a political future" !

laura franceschini

Mer, 24/04/2013 - 07:25

Che Dio ci aiuti. Essere lì a scegliere tra un "topo" e un "prete". Stiamo messi proprio male.

Ritratto di dlux

dlux

Mer, 24/04/2013 - 07:48

Speriamo sia un terzo, possibilmente migliore dei due. Di questi, uno è il fantoccio di partito, l'altro è l'impresentabile ladro numero uno, colui che verrà ricordato, purtroppo, per aver messo le mani nelle tasche degli italiani, facendo man bassa per poter consentire la liquidazione delle sue prebende, come di tanti altri parassiti come lui. Attenzione, tutti parlano di tagli alla spesa, ma nessuno, dico nessuno, ha mai parlato di tagli dei compensi, delle pensioni e delle liquidazioni dei parlamentari...Comunque No a Letta, doppio NO ad Amato.

cesar

Mer, 24/04/2013 - 07:53

perchè bisogna scegliere fra letta e amato?....e come decidere se è peggio morire di fame o di sete....