Arrivano 400 milioni nelle casse della Sicilia

In mattinata l'incontro urgente tra Monti e Napolitano: sul tavolo anche il rischio di default per la Sicilia. In serata il trasferimento di una prima tranche di 400 milioni su un miliardo di crediti vantati dalla Regione nei confronti dello Stato. Lombardo evita così il fallimento e non lascia: "Noi siamo meglio del Piemonte". Poi minaccia di querelare "IlGiornale"

"Non è vero che la Sicilia è al default. Sono tutte fandonie. Il bilancio è certificato dalla Corte dei conti, compresi i residui attivi. Tre agenzie di rating monitorano i nostri conti. La nostra situazione è di BAA2, stiamo meglio di molte altre regioni. Siamo sullo stesso piano del Veneto". Parola del governatore della Sicialia Raffaele Lombardo che non solo rispedisce al mittente i timori legati al default della Trinacria, ma minaccia anche IlGiornale di querela. Poi, in serata, arriva da fonti vicine a Palazzo Chigi la certezza che la Sicilia non corre il rischio di fallire. "Il problema non è strutturale ma di temporanea mancanza di liquidità - assicurano - è stato risolto con trasferimenti per 400 milioni di euro già programmati". E Lombardo rilancia e attacca i governatori Roberto Cota ("Noi siamo messi meglio del Piemonte") e Roberto Formigoni ("Sono ben contento di essere Lombardo solo di nome").

Secondo le fonti governative, il bilancio della Regione Sicilia è stato in attivo nel 2011 e nel 2010. "La spending review - spiega la stessa fonte - prevede interventi di ottimizzazione per la spesa pubblica anche per le Regioni". Per le Regioni a statuto speciale sarebbero, infatti, previsti interventi per complessivi 600 milioni già nel 2012. In una conferenza stampa, oggi pomeriggio, Lombardo ha sottolineato che il bilancio della Sicilia è di 27 miliardi, il debito di 5,5 miliardi, il prodotto interno lordo di 85 miliardi di euro: "Se confrontiamo il pil col debito della Regione e quello dello Stato capiamo meglio: lo Stato ha un pil di 1600 miliardi e 2mila miliardi di euro di debito. Inoltre, lo Stato ci deve circa un miliardo". Dal canto suo, però, il premier Mario Monti ha parlato con chiarezza di criticità della finanza regionale. "Il punto più strano della lettera è quello riguardo alla mia scelta politica di dimettermi - ha spiegato il governatore siciliano - io gli dirò che mi dimetto". Settimana prossima Lombardo incontrerà, infatti, il presidente del Consiglio e, probabilmente, riferirà in Consiglio di ministri sulla situazione della Sicilia.

Al di là della ricostruzione fatta da Lombarda e dalle sue rassicurazioni sulla tenuta dei conti della Sicilia, questa mattina Monti è stato ricevuto al Quirinale per un "incontro urgente e imprevisto" con il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. Un faccia a faccia che è durato circa 70 minuti. Sul tavolo anche i timori del premier sul default della Regione Sicilia. In serata, poi, sarebbe quindi arrivato nell'erario siciliano il trasferimento di una prima tranche di 400 milioni su un miliardo di crediti vantati dalla Sicilia nei confronti dello Stato.

Commenti

toccon

Mer, 18/07/2012 - 21:05

Lombardo

Giustopeppe

Mer, 18/07/2012 - 21:24

Beh, bisogna pur pagare le commissioni per lo sci nordico, o no. Allora si scaperebbe qualche denuncia rischiando il vero default. Se continueranno così si mangeranno pure la lava dell' Etna

Maria Rosa

Mer, 18/07/2012 - 21:44

io non ho problemi strutturali, è la cassa che mi frega. Posso postare in chiaro il mio IBAN e sperare nel buon cuore di Palazzo Chigi?

giottin

Mer, 18/07/2012 - 21:48

Continua la farsa e io pago. La Sicilia è fallita e noi tutti insieme invece, anche. Prima falliamo meglio sarà per tutti, non si può continuare così, la cura mari-o-monti non è servita a nulla, anzi, il debito pubblico continua a schizzare in avanti, le aziende chiudono, la disoccupazione aumenta e le tasse non basteranno mai, va da sè che è meglio ripartire da zero e automaticamente l'imposizione fiscale partirà al massimo con il 15/20% e da quel punto si potrà solo risalire la china, ma ci vorranno tutti altri metodi che adesso nessuno si sogna di adottare! Tutti i politici assieme ai loro assistiti assunti per favoritismi vari che hanno fatto man bassa fino ad oggi bisognerà buttarli a mare e se ci riusciranno potranno raggiungere la Libia, ma senza ritorno!

Maria Rosa

Mer, 18/07/2012 - 21:51

aspettando il default della provincia di Trento (che ha più dipendenti della provincia di Milano). Quando riusciremo mettere mano a questa costituzione vetero-comunista che dichiara che siamo tutti uguali ma poi, tra le pieghe e contropieghe, ha creati tanti meno uguali?

Ritratto di scandalo

scandalo

Mer, 18/07/2012 - 22:10

WWW L'ITALIA !!

Ritratto di danie

danie

Mer, 18/07/2012 - 22:22

Quest'isola è un pozzo senza fondo perché è un pozzo di voti. Prevale il concetto ANTIQUATO che ai bisogni dei cittadini provveda lo Stato. Ora dico basta!

Vispateresa

Mer, 18/07/2012 - 22:24

Da semplice privato cittadino posso solo esternare la mia rabbia e la mia indignazione invitando TUTTA l'attuale classe politica ad andare a cag@re !!!!! Altro non posso fare e di questo mi rammarico molto !!!!

cividale

Mer, 18/07/2012 - 22:26

Come mai che il 90% delle querele contro i giornali sono contro Libero e il Giornale? Ci sara' un motivo. Secondo me gli editori di questi 2 giornali nemmeno leggono i loro giornali.

Marzia Italiana

Mer, 18/07/2012 - 23:10

Certo che la Sicilia non e' al default, se lo stato le versa miliardi come se fossero noccioline! Che non si paragoni al Veneto, che e' una delle regioni piu produttive d'Italia. La grande fonte di guadagno in Sicilia e' la pubblica amministrazione, succhia e basta! Monti non ti fare abbindolare da quell'uomo, deve essere licenziato in tronco e senza privilegi. Non c'e più motivo che la Sicilia sia a statuto speciale, non vedo perché debba mantenere questi privilegi. La guerra e' guerra e quando viene , viene x tutti!

Vittorio11

Mer, 18/07/2012 - 23:35

io dico cediamo tutta l'isola alla tunisia e così risolviamo il problema una volta per tutte ho la sensazione che ne vedremo delle belle questi stanno messi proprio male e continuano con un menefreghismo incredibile.

Vittorio11

Mer, 18/07/2012 - 23:34

io dico cediamo tutta l'isola alla tunisia e così risolviamo il problema una volta per tutte ho la sensazione che ne vedremo delle belle questi stanno messi proprio male e continuano con un menefreghismo incredibile.

Vittorio11

Mer, 18/07/2012 - 23:35

io dico cediamo tutta l'isola alla tunisia e così risolviamo il problema una volta per tutte ho la sensazione che ne vedremo delle belle questi stanno messi proprio male e continuano con un menefreghismo incredibile.

violoncella

Mer, 18/07/2012 - 23:54

che schifo questa italia! ai terremotati non arrivano soldi, alla sicilia subito!! il monte va dal napoletano e subito partono i soldi! una domanda , chi li paga ?dal momento che l'europa rivuole tutto il malloppo che gli hanno estorto con la menzogna? sicilia africa o italia? tutti i politici in sicilia e trainiamola al suo posto che merita!

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Gio, 19/07/2012 - 00:34

Non bastano quelli che hanno già sprecato. Ne vogliono altri?

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Gio, 19/07/2012 - 00:35

Non bastano quelli che hanno già sprecato. Ne vogliono altri?

Willy Mz

Gio, 19/07/2012 - 07:09

è persino inutile dirlo: non cambia e non cambierà niente. ormai siamo alla frutta ed ognuno tira l'acqua al suo mulino. tanto affogheremo tutti anche se il professore tappa i buchi contabili di qua e di la. cosa faranno quei poveri "camminatori" appena assunti? certo che ci vuole una bella fantasia ad inventarsi questi lavori!! ma tanto c'è chi paga, anche se non cè più grana

Bozzola Paola

Gio, 19/07/2012 - 07:56

ALLA SICILIA CHE DICE DI AVERE UN CREDITO CON LO STATO DI 1 MILIONE DI € ROMA NE HA SGANCIATI SUBITO 400 E INVECE A QUEGLI IMPRENDITORI CHE SI SONO SUICIDATI PERCHE NON RIUSCIVANO AD AVERE CIO' CHE SPETTAVA LORO DALLO STATO NO VERO? fIGLI E FIGLIASTRI.

bobsg

Gio, 19/07/2012 - 07:56

Che schifo! La Lombardia ha 400 forestali, la Sicilia 28000. La Sicilia ha le foreste 70 volte più estese della Lombardia!

Ritratto di barbara.2000

barbara.2000

Gio, 19/07/2012 - 08:09

la sicilia ha detto ieri " possiamo andarcene dall'italia che ci sfrutta" sono pienamente d'accordo . ci dica con chi volete andare ? rimane poco al sud europa. e poi quale europa , quella di napolitano e monti assieme , uno sa leggere e uno sa scrivere .

dinross

Gio, 19/07/2012 - 08:18

Corsi per maestri di sci, camminatori, numero di dipendenti superiori a tutte le regioni del nord messe assiele, forestali di più del Canada e chi più ne ha più ne metta. Nessun problema, tanto la mamma Roma amoravolmente paga, con i soldi estorti a quei polentoni del nord.