Aung San Suu Kyi: "L'Italia resti vicina alla Birmania"

La leader birmana ha incontrato il Papa, Napolitano, Letta ed Emma Bonino. La costituzione birmana le impedisce di diventare presidente perché madre di due figli stranieri

Aung San Suu Kyi è commossa per l’accoglienza ricevuta in Italia. Il premio Nobel per la Pace ha incontrato le massime cariche dello Stato. Poco prima, in Vaticano, il faccia a faccia con Papa Francesco. Durante la conferenza stampa congiunta con il ministro degli Esteri Emma Bonino la leader birmana ha rivolto un appello agli italiani: "Mi auguro che rimaniate al nostro fianco e che ci sosteniate nel nostro cammino. Il nostro obiettivo, fissato venti anni fa, non è ancora stato realizzato". E ha spiegato il senso del suo ragionamento: "Per avere un Paese basato su istituzioni democratiche, per far sì che diventi un Paese veramente democratico, dobbiamo modificare la Costituzione". A proposito delle riforme da attuare, la leader birmana si è limitata a sottolineare che "una Costituzione democratica non può essere basata tenendo a mente una sola persona". Il riferimento è alla Carta costituzionale del suo Paese che le impedisce di diventare presidente perché madre di due figli stranieri. "È chiaro - ha aggiunto - che questa costituzione è stata scritta pensando al mio caso".

"Lo sviluppo economico" della Birmania, ha aggiunto, "dipenderà dalle novità politiche". La leader birmana si è chiesta poi "quante personalità dell’attuale governo abbiano una mentalità nuova per cambiare il paese". Il punto focale è il potere enorme (leggi privilegi) che l'esercito continua ad avere: "Senza una modifica della costituzione l’esercito manterrà i suoi privilegi non solo in ambito politico ma anche nell’economia".

Un pensiero commosso lo ha rivolto anche ai suoi cari:"La mia famiglia non è stata l’unica a essere subordinata alle vicende della Birmania". Durante i lunghi anni degli arresti domiciliari alla Suu Kyi era stato impedito di incontrare il marito in fin di vita (morì nel 1999) e i due figli. La San Suu Kyi ha ricordato le parole che le ha rivolto Papa Francesco durante il loro incontro in Vaticano:"L’odio e la paura sminuiscono la vita e il valore delle persone: dobbiamo valorizzare l’amore e la comprensione per migliorare il mondo in cui viviamo". La San Suu Kyi ammette di non sapere se la Cina verrà "influenzata" dalla sua battaglia per la democrazia in Birmania, ma nel corso del suo viaggio in Europa è rimasta "incoraggiata e sorpresa" dal fatto che i cittadini cinesi incontrati "mi hanno dimostrato il loro sostegno". "Io non cerco di influenzare altri popoli - assicura - voglio che tutti lavoriamo insieme e voglio che le mie convinzioni siano accettate dal mio popolo".

Molto commossa anche Emma Bonino: "È un piacere per me - ha detto il ministro degli Esteri - rivedere di persona Aung San Suu Kyi dopo anni di soli video". La Bonino ha ricordato che il loro ultimo incontro risaliva al 1996. L’ex segretario di Stato Usa, Madeleine Albright - racconta la Bonino - un giorno aveva detto: 'Non ne posso più di video, sogno di vederla un giorno di persona'. Ed ha aggiunto: "Oggi ho il piacere di accoglierla".

Commenti

egi

Lun, 28/10/2013 - 13:55

Spero che non prenda esempio dall'Italia

Ritratto di marforio

marforio

Lun, 28/10/2013 - 14:03

Dovremmo anche noi cambiare costituzione , prima che i rossi ci consegnano ai mao mao.

Ritratto di PELOBICI

PELOBICI

Lun, 28/10/2013 - 14:07

Anche lei un'altra vittima di un regime comunista.

epc

Lun, 28/10/2013 - 14:32

Aung San Suu Kyi: sbaglio o è una pluripregiudicata che ha avuto l'agibilità politica? Nessun sinistro che si stracci le vesti?

Ritratto di andrea78andrea

andrea78andrea

Lun, 28/10/2013 - 14:39

Bisognerebbe che qualcuno spigasse alla Signora, che anche in Europa vige un regime criminale che tiene schiavi i popoli e le loro nazioni e che questo regime si chiama UE, ed è comandato da: BCE ed FMI e i due personaggi che ha accanto nella foto sono solo dei servi collaborazionisti di questo regime e sono colpevoli di alto tradimento.

Prameri

Lun, 28/10/2013 - 15:38

Senza dubbio i militari Birmani agiscono per il bene della Birmania. I Birmani non sono d'accordo ma non sono maturi per decidere da soli. Votano addirittura a favore di una criminale pluri condannata ed evasa dagli arresti domiciliari! Sono pazzi e sostenitori di una criminale! Lei è una come gli altri e come si permette di ignorare le leggi? Almeno noi siamo più civili e i nostri militari sono delle mansuete pecorelle. Ci è bastato il duce con la sua dittatura. Ora siamo liberi con una parte della nostra magistratura che fa il brutto e il cattivo tempo e che fa il nostro bene anche condannando un antipatico (a lei) leader e sottoponendolo alla propria interpretazione della legge che è uguale per tutti e anche di più.

BlackMen

Lun, 28/10/2013 - 16:02

epc: il suo intervento è un concentrato di pura ignoranza...non mi prendo neanche la briga di spiegarglielo...se lo vada a cercare

Ritratto di Dr.Dux 87

Dr.Dux 87

Lun, 28/10/2013 - 16:08

Bene Letta ha accolto la pregiudicata...adesso??gli danno una pacca sulla spalla...ma va la va!!!!perché non accoglie un poveraccio qualsiasi italiano disperato e senza lavoro?!cosa dobbiamo farcene di una pregiudicata birmana?!

Ritratto di Dr.Dux 87

Dr.Dux 87

Lun, 28/10/2013 - 16:10

"epc" no non sbagli...pluripregiudicata è il termine giusto...ma a sinistra non lo vedono perché per loro l'unico pregiudicato è il Berlusca...

Il giusto

Lun, 28/10/2013 - 16:11

...l'ignoranza regna sovrana...

Ritratto di Dr.Dux 87

Dr.Dux 87

Lun, 28/10/2013 - 16:13

Blackman è stata arrestata più di una volta quindi è una pregiudicata il termine è quello...ora bisogna raccontarlo ai cari amici birmani che l'hanno arrestata,che hanno sbagliato ed il loro è un regime dittatoriale...ce lo va a spiegare lei?!

Ritratto di Dr.Dux 87

Dr.Dux 87

Lun, 28/10/2013 - 16:14

Andrea78andrea ben detto!sono due servitori della UE invece che essere servitori dell'Italia...

Ritratto di Dr.Dux 87

Dr.Dux 87

Lun, 28/10/2013 - 16:17

Dice la Bonino che per lei è un piacere rivedere la pregiudicata Birmana...e a noi cosa ce ne importa?!a cosa serve la sua visita qui?!ad abbassare le tasse?a ridurre gli sprechi in politica?a migliorare il sistema sanitario nazionale?beh la risposta è no,quindi non ce ne può fregar di meno!saluti Aung San Suu Kyi

Ritratto di marforio

marforio

Lun, 28/10/2013 - 16:46

La malino non Bonino, e tutta presa dai suoi diletti delinquenti internazionali tipo " nessuno tocchi caino", "non cé pace senza giustizia","bingo bongo e´ mio fratello""venite mussulmani ", che non gli importa (un pepino ;,cetriolo in spagnolo) dei nostri maro´.

maurizio50

Lun, 28/10/2013 - 16:53

Se Letta fosse appena un poco intelligente pregherebbe la signora birmana di intercedere presso il governo indiano perchè i nostri due marò tornino a casa: o forse sia Letta che la befana Bonino si sono già dimenticati dei due nostri ragazzi???

mila

Lun, 28/10/2013 - 17:33

@ maurizio50 -Una birmana che intercede presso il Governo indiano? Non so neanche se le darebbero un visto turistico.

mila

Lun, 28/10/2013 - 17:36

@ maurizio -Una birmana che intercede presso il Governo indiano? Non so neppure se le darebbero un visto turistico.

berserker2

Lun, 28/10/2013 - 19:14

Oh il Governo Birmano, alla prospettiva che l'Italia rimanga vicino a loro, non ci sta dormendo la notte, consci della importanza strategica e internazionale che l'Italia ha nel mondo, appresa la notizia che la San Su Kayzz è stata ricevuta da letta e bonina sono disperati.

Ritratto di Vendetta

Vendetta

Lun, 28/10/2013 - 19:32

UNA GRANDE DONNA

glasnost

Lun, 28/10/2013 - 19:42

Se conoscesse l'Italia davvero, resterebbe sorpresa della somiglianza della sua storia con quella del Berlusca. Invece...solo buonismo di facciata.

beale

Lun, 28/10/2013 - 22:44

quale lobby rappresenta la Bonino?

APG

Lun, 28/10/2013 - 22:51

Spero che la bonino si sia almeno messo la crestina bianca da cameriera per servire il thè alla birmana Aung San Chi Caz Zè. Non mi spiego altrimenti cosa facesse quell'insulsa, che alla riunione si muoveva come una scimmia spingendo il collo in avanti sul tavolo per farsi sentire dalla birmana.

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Lun, 28/10/2013 - 22:53

Ma cosa ci fanno queste due nullità di fianco a questa grande donna????

Ritratto di Quasar

Quasar

Lun, 28/10/2013 - 23:00

Aung San Suu Kyi, una Grande Donna. Vittima di una terribile dittatura. Risoluta e Saggia. Non ci sono parole. Napolitano e Letta non meritano di incontrarla, la Bonino e il Papa quasi sicuramente si.

ESILIATO

Mar, 29/10/2013 - 01:48

Questa e' una persona che ha abbandonato il marito ,in stadio tumorale terminale , in Inghilterra per andare a fare l'eroina non voluta in Birmania ...buttatela fuori invece di sprecare i miei soldi delle tasse ad accoglierla con tutti gli onori e salamelecchi.

Ritratto di giuseppe zanandrea

giuseppe zanandrea

Mar, 29/10/2013 - 06:55

ma che c***o ci importa della Birmania...che solo si portasse via i cinesi & affini che hanno invaso interi quartieri delle ns. città e fanno concorrenza sleale a commercianti e artigiani! Ne abbiamo di problemi in casa nostra ben più gravi e pressanti della democrazia in quel paese...abbiamo (hanno) dato il sostegno morale a codesta Aung...KYi(?) adesso facciamoci i fatti nostri che non sappiamo nemmeno da dove cominciare...

barretta gennaro

Mar, 29/10/2013 - 08:47

Almeno in Birmania avete una costituzione che prevede il presidenzialismo , mentre buona parte degli italiani non conosce nemmeno il significato della parola presidenzialismo

berserker2

Mar, 29/10/2013 - 12:56

Aung San Suu Kazz: "L'Italia resti vicina alla Birmania".... presto altra task force, operazione "birmana nostrum"....20 milioni di euro al mese e bla bla bla bla.....corridoio umanitario per poter permettere alla birmana di venire a fare lo shopping in europa. Griffe e marche a sconto pieno però perchè è sempre un premio nobel e col cambio euro/michiette birmane ci va a perdere. Oh, è quasi magra, secca, rinsecchita e attraente come la ministra Bonina, se ha anche la stessa capacità, cultura ed intelligenza adesso si capisce perchè l'hanno tenuta chiusa qualche annetto in casa. Non potrà fare il presidente in Birmania, però se è diplomata per corrispondenza con la Elettra Torino in oculistica, un bel posto da ministra in Italia non glielo leva nessuno. MODERATORI.....lo pubblicate per favore