"Gli azzurri hanno retto. Il Pd ha intercettato soltanto 600mila voti"

L'esperta Alessandra Ghisleri: "La perdita a favore di Ncd, Lega e Fdi era prevista ed è rimasta entro i limiti"  

«Me la lascia dire una cosa prima di cominciare l'analisi dei risultati elettorali? Il fatto di bloccare i sondaggi a quindici giorni prima del voto, senza dare più la possibilità di rendere pubblici i risultati delle nostre interviste, ha consentito che chiunque si sentisse in grado di dire e preconizzare qualsiasi cosa, generando così una serie di illazioni e di fantasie che poi, in molti casi si sono rivelate anche drammaticamente inesatte».
Parte così, lancia in resta, contro gli improvvisatori delle previsioni, Alessandra Ghisleri dal ponte di comando della sua Euromedia Research, uno degli osservatori più attenti ai mutamenti sociali e politici nel panorama nazionale e internazionale.
Dottoressa Ghisleri, dunque Renzi ha vinto, questo è fuor di dubbio, ma con quali voti?
«Andiamo con ordine: Forza Italia ha registrato una perdita di 2 milioni e 700mila voti ma sostenere come sostiene il mio collega Piepoli che al Pd sono andati 3 milioni voti di elettori del centrodestra significa intanto considerare una perdita superiore a quella effettivamente subita da Forza Italia e non riconoscere che al Pd, come risulta dalle nostre analisi, siano andati i voti di altre forze politiche come il Movimento Cinque Stelle e Scelta Civica».
Allora cominciamo con l'analisi delle perdite subite da Forza Italia...
«Noi abbiamo calcolato che 500-600mila voti sono andati effettivamente dagli elettori di Forza Italia al Pd, altri 500-700mila sono andati sempre dagli elettori di Forza Italia a Nuovo centrodestra, ma questi erano già conteggiabili fin dall'inizio, cioè dalla diaspora. Altri 100mila voti si sono riversati sulla Lega poi ci sono quei 200mila voti in più racimolati da Fratelli d'Italia, aggiungiamoci una parte di elettori, sempre di area di Forza Italia, che non è andata a votare ed ecco che da questa analisi appare chiaro come gli elettori di Fi non si siano certo riversati in massa verso il Pd. Perché se si va a vedere lo zoccolo duro di Forza Italia resiste»
E allora da quali serbatoi elettorali sono usciti i voti andati al Pd?
«Dalle nostre analisi emerge appunto che da Forza Italia hanno preso la strada di Renzi 500-600mila voti ma poi ci sono i travasi ben più importanti e consistenti, a nostro avviso: un milione di voti che escono dal Movimento Cinque Stelle, che, a sua volta, perde quasi 3 milioni di voti, vanno al Pd e ancora circa un altro milione di voti che da Scelta Civica e dai suoi alleati passano al partito renziano».
E il flop del Movimento Cinque Stelle come si può ricostruire?
«Oltre a quel milione di voti che è passato a Renzi, il Movimento Cinque Stelle cede alla Lega Nord quasi 100mila voti, poi ne cede a Tsipras tra i 50 e i 100 mila, ad altri partiti piccolini ne da intorno ai 10-20 mila. Ma il dato altrettanto, se non più significativo, è rappresentato da quella parte di elettori pentastellati, quasi un milione e mezzo-due milioni, che non ha votato ed ecco che la perdita secca del Movimento di Grillo comincia ad assumere contorni più delineati».
Come è riuscito Renzi ad attrarre anche gli elettori di Grillo?
«Con risposte diverse e più credibili. È come se gli elettori propensi a votare Grillo alla fine avessero avuto paura. Se hai uno spaventapasseri nel campo può andar bene ma se quello spaventapasseri non è propositivo, il campo non riesci a coltivarlo ugualmente, se vogliamo usare una metafora».
A vincere oltre a Renzi anche la Lega Nord, sempre voti sottratti a Forza Italia?
«Come dicevo la Lega prende una parte di voti da Forza Italia e un'altra parte dal Movimento 5 Stelle ed è significativo che nel Nord Est l'elettore moderato abbia subito questo trasporto verso il Pd e verso la Lega Nord in modo sicuramente tutt'altro che trascurabile».
Una battuta sugli sconfitti delle altre formazioni…
«È un dato di fatto che il Pd ha cannibalizzato l'offerta interna recuperando anche la parte di voti di Scelta civica e di Scelta europea che ha subito dichiarato che non si sarebbe alleata con il centrodestra. Diciamo che da queste due formazioni sono arrivate così per Renzi due corroboranti iniezioni di voti».

Commenti
Ritratto di gzorzi

gzorzi

Mar, 27/05/2014 - 08:42

Contenti voi, contenti tutti...

Ritratto di luigipiso

luigipiso

Mar, 27/05/2014 - 08:53

Mitica Ghisleri, ha toppato tutti gli exit poll. FI ha creato mostri di ignoranza

Ritratto di luigipiso

luigipiso

Mar, 27/05/2014 - 08:53

Mitica Ghisleri, ha toppato tutti gli exit poll. FI ha creato mostri di ignoranza

Guido_

Mar, 27/05/2014 - 09:14

Il PD ha quasi triplicato i voti di Berlusconi, che ne ha persi per strada più di 4 milioni, e la Ghisleri dice che "gli azzurri hanno retto"? Capisco che la sondaggista di casa sia pagata per sparare numeri a casaccio (Berlusconi un mese fa sbandierava sondaggi della Ghisleri che lo davano al 25%) ma meglio non esagerare... almeno non così tanto... si fa più bella figura...

Totonno58

Mar, 27/05/2014 - 09:32

Buona non per i sondaggi ma per gli oroscopi...

@ollel63

Mar, 27/05/2014 - 09:34

al popolo italiano, banderuola e incapace di visione complessiva, andrebbe tolto per sempre, da subito, il diritto di voto.

BlackMen

Mar, 27/05/2014 - 09:37

Toh, la signora che fino a 15gg fa dava il PD al 27% e FI al 21%...ma ancora parla?

UnCittadinoQualunque

Mar, 27/05/2014 - 09:49

Il titolo è quantomeno "consolatorio": dire "gli azzurri hanno retto" quando hanno perso 2,7 milioni di voti è una interessante lettura della realtà. Aggiungere poi che il PD ha intercettato "solo" 600 mila voti (cioè "solo" il 22% di quei 2,7 milioni)… vuol dire non riconoscere la realtà: il fallimento della politica "urlata" di Berlusconi, Brunetta, Santanchè & C.

procto

Mar, 27/05/2014 - 09:51

"Retto" come vocabolo anatomico, direi

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Mar, 27/05/2014 - 09:58

Grande Ghisleri! Ha smascherato le bugie dei giornali di sinistra con la forza dei numeri e con la luce della verità. Si può ripartire da una base solida e vincente.

El Chapo Isidro

Mar, 27/05/2014 - 10:38

Se lo dice la ghisleri, mitica fallita dei sondaggi che viene strapagata da forza italia dovete credergli...dopotutto la pagate profumatamente ed è giusto che vi dica quello che voi volete sentire!

James Cook

Mar, 27/05/2014 - 10:40

Alessandra Ghisleri (sondaggista di famiglia) maschera le sue previsioni sballate in questo modo: si abbiamo sbagliato le previsioni sui tre partiti maggiori..... però abbiamo centrato la previsione su quelli che ruotavano intorno al 4% Poi su forza italia l'ineffabile Alessandra si esprime con un "soltanto" 600.000 voti sono pasasati al PD.... la prossima volta conviene interpellare per i sondaggi la maga del molinazzo che non ci piglia mai un.......... Comunque per quelli che sanno leggere i numeri i risultati sono questi:PARTITO DEMOCRATICO:8.646.034 milioni alle politiche e 11.172.861 ieri. Pdl alle politiche 7.332.134 e ieri 4.605.331. i numeri non mentono..... per questo è stata chiamata la Ghisleri...

James Cook

Mar, 27/05/2014 - 10:45

Che bell'affare è stata la scissione! proprio una grande lungimiranza del il nostro presidente...... non cestinare prego! servono critiche, non sempre ingoiare umiliazioni.........

Ritratto di marino.birocco

marino.birocco

Mar, 27/05/2014 - 10:52

Alessandra , mi servirebbe qualcuno che mi aiutasse a zappare l'orto ? Dai retta a me cambia mestiere , non ne azzecchi una che è una. Avete perso 4 milioni di voti e vieni a starnazzare dicendo che avete tenuto ?

glasnost

Mar, 27/05/2014 - 11:05

Nel Nord-est voti ex FI sono andati a Renzi per 80 euro ciascuno, mentre sono andati a Salvini perchè ha capito il sentimento della gente che lavora nei riguardi dell'Europa. FI è stata troppo accondiscendente nei riguardi di Monti, Letta, Renzi e le loro tasse e troppo accomodante verso i burosauri europei che cospiravano contro l'Italia.

Franciccio

Mar, 27/05/2014 - 11:06

Come per i quotidiani anche i sondaggisti hanno colori politici ben evidenziati. Questa è la sondaggista di casa, che usa i numeri facendo i salti mortali per dimostrare che lo zoccolo duro ha retto. Ebbene senza fare tanti conteggi strampalati e calcoli funambolici mi pare di una ovvietà sconcertante pensare che ci sia uno zoccolo duro di persone succubi di un colore politico che il segretario di turno potrebbe ammazzargli il cane e loro continuerebbero a votarlo cmq. Questo giornale come quelli spiccatamente di sinistra ne danno continua dimostrazione, non tanto per i giornalisti che fanno il loro lavoro ( lautamente ? ) pagati, ma in tutti quei lettori fedaisti e partigiani a cui assolutamente il Verbo acceca gli occhi. In questo contesto l'autoreferenzialità, il Giornale ne è una riserva naturale protetta, diventa tema dominante e verbo. Un po di sana critica anche su quanto dicono le voci amiche specialmente quando basate su CALCOLI e approssimazioni(?) mi sembra minimo d'obbligo. il centrodx che mantiene lo zoccolo duro,come lo ha mantenuto il csx nei tempi bui è normalità, anormale essere piombati dal 39% di cinque anni or sono al 17 o 21 o 25 se vogliamo proprio contare i plausibili alleati. Per @ollel63 ovviamente il senso critico sta nel cercare di capire che usare un'argomento come il suo è un'arma a doppio taglio che può essere usata con la stessa efficacia ma a parti opposte, insomma un pessimo argomento.

Duka

Mar, 27/05/2014 - 11:11

Mah sarà così, vero è che la campagna molto poco elegante anzi da comare del cortile accanto, contro Grillo non ha dato nessun vantaggio a FI ma al PD. Bell'affare!!

Franciccio

Mar, 27/05/2014 - 11:24

Come per i quotidiani anche i sondaggisti hanno colori politici ben evidenziati. Questa è la sondaggista di casa, che usa i numeri facendo i salti mortali per dimostrare che lo zoccolo duro ha retto. Ebbene senza fare tanti conteggi strampalati e calcoli funambolici mi pare di una ovvietà sconcertante pensare che ci sia uno zoccolo duro di persone succubi di un colore politico che il segretario di turno potrebbe ammazzargli il cane e loro continuerebbero a votarlo cmq. Questo giornale come quelli spiccatamente di sinistra ne danno continua dimostrazione, non tanto per i giornalisti che fanno il loro lavoro ( lautamente ? ) pagati, ma in tutti quei lettori fedaisti e partigiani a cui assolutamente il Verbo acceca gli occhi. In questo contesto l'autoreferenzialità, il Giornale ne è una riserva naturale protetta, diventa tema dominante e verbo. Un po di sana critica anche su quanto dicono le voci amiche specialmente quando basate su CALCOLI e approssimazioni(?) mi sembra minimo d'obbligo. il centrodx che mantiene lo zoccolo duro,come lo ha mantenuto il csx nei tempi bui è normalità, anormale essere piombati dal 39% di cinque anni or sono al 17 o 21 o 25 se vogliamo proprio contare i plausibili alleati. Per @ollel63 ovviamente il senso critico sta nel cercare di capire che usare un'argomento come il suo è un'arma a doppio taglio che può essere usata con la stessa efficacia ma a parti opposte, insomma un pessimo argomento. 2° invio 11.24

MEFEL68

Mar, 27/05/2014 - 11:47

Anche se la perdita non fosse da codice rosso, ma giallo, il risultato non cambia di molto le cose. Quello che più deve preoccupare Forza Italia è il recupero degli astenuti. Credo che l'80% siano elettori di centro-destra, geneticamente meno attaccati al regime di partito. Inoltre, dovrà considerare fra le sue passività, i voti che inevitabilmente il M5S perderà alle prossime elezioni che in gran quantità ritorneranno nelle casse del PD. Ma anche quelli che continueranno a votare M5S, in caso di ballottaggio, fra Forza Italia e PD quale sceglieranno? Io credo il secondo. Fare aridi calcoli percentuali su queste elezioni è solo perdita di tempo.

Ritratto di bassfox

bassfox

Mar, 27/05/2014 - 12:36

bananas, avete ragione voi! continuate ad affidarvi a seri professionisti come la Ghisleri! ahahah si vince facile anche alla prossima....

Ritratto di Agrippina

Agrippina

Mar, 27/05/2014 - 12:37

D'accordissimo con la Ghisleri seppur per altro motivo ovvero FI ha retto,e' vero,il 16% cioe' 4milioni e passa voti sono un risultato eccezzionale per un partito inesistente e per un leader ormai finito dagli stessi elettori.Il problema e' accettare o no questo epilogo?se ci sara' buonsenso e si vorra' il bene del cdx e dei liberali,ci si toglie di mezzo in modo che si possa azzerare e ricostruire,nuove idee,nuovi protagonisti e si ricomincia.Diversamente si e' complici di renzi a cui si garantisce un sereno futuro.

Ritratto di bassfox

bassfox

Mar, 27/05/2014 - 12:38

@ollel63: lei ne è un chiaro esempio, inizi a rinunciarci per sempre....

Emigrante75

Mar, 27/05/2014 - 12:40

Euromedia Research, uno degli osservatori più attenti ai mutamenti sociali e politici nel panorama nazionale e internazionale.... Questo ci dice il giornalista Villa. In realtà, chiunque conosca anche solo un poco il mondo dei sondaggi sa' bene cha la sciura Ghisleri conta come il due di picche quando la briscola è cuori tranne che in quel di Arcore dove, per un mistero non ancora risolto, le sue cazzate sono ancora pagate profumatamente... In ogni caso, per ritornare all'analisi, una volta di più da' prova di un'ignoranza statistica degna di iglior causa. Quando i risultati sono cosi, tenuto conto dell'iniezione di nuovi voti venuta dai Silvio Boys che hanno votato per la prima volta, dichiarare che "gli azzurri hanno retto" significa soltanto avere una faccia di bronzo degna della statua di Vittorio Emanuele in piazza Duomo. L'emorragia c'è stata e soprattutto al nord dove la parte più produttiva del paese ha mostrato chiaramente di averne le palle piene di Nonno Silvio. FI sta diventando un partito meridionale (da Roma in giù) dove l'assistenzialismo e la mafia sono ancora le leve più forti. Penso che la sciura Ghisleri dovrebbe farsi adottare da qualche famiglia napoletana... Se si chiamasse Cacace o Esposito sarebbe più in linea con il nuovo profile di FI.

Emigrante75

Mar, 27/05/2014 - 12:40

Euromedia Research, uno degli osservatori più attenti ai mutamenti sociali e politici nel panorama nazionale e internazionale.... Questo ci dice il giornalista Villa. In realtà, chiunque conosca anche solo un poco il mondo dei sondaggi sa' bene cha la sciura Ghisleri conta come il due di picche quando la briscola è cuori tranne che in quel di Arcore dove, per un mistero non ancora risolto, le sue cazzate sono ancora pagate profumatamente... In ogni caso, per ritornare all'analisi, una volta di più da' prova di un'ignoranza statistica degna di iglior causa. Quando i risultati sono cosi, tenuto conto dell'iniezione di nuovi voti venuta dai Silvio Boys che hanno votato per la prima volta, dichiarare che "gli azzurri hanno retto" significa soltanto avere una faccia di bronzo degna della statua di Vittorio Emanuele in piazza Duomo. L'emorragia c'è stata e soprattutto al nord dove la parte più produttiva del paese ha mostrato chiaramente di averne le palle piene di Nonno Silvio. FI sta diventando un partito meridionale (da Roma in giù) dove l'assistenzialismo e la mafia sono ancora le leve più forti. Penso che la sciura Ghisleri dovrebbe farsi adottare da qualche famiglia napoletana... Se si chiamasse Cacace o Esposito sarebbe più in linea con il nuovo profile di FI.

killkoms

Mar, 27/05/2014 - 17:32

come è riuscito il sindachì ad attirare tanti voti?achille lauro dava una scarpa prima ed un'altra dopo il voto,il sindachì ha dto,pro tempore 80 €,il costo di un buon paio di scarpe!

Ritratto di giorgio51

giorgio51

Mar, 27/05/2014 - 21:46

Leggendo qua e la giudizi strampalati dai soliti radical-chic, niente cervello solo slogan, forse non hanno capito ancora come di danno le analisi dei flussi dei voti. Provateci è un lavoro complesso e difficile ma voi avete tutto l' endorsment di sinistra che vi supposta no vi supporta