Le banconote di grosso taglio diventano una trappola fiscale

Chi compie transazioni bancarie con pezzi da 200 o 500, ora è un soggetto sospetto: sarà segnalato all'Agenzia delle entrate

Avvicinarsi a uno sportello bancario con una banconota di taglio grande d'ora in poi può essere sconsigliabile. Basta un pagamento, o un deposito, superiore ai 2500 euro, e si entra nell'elenco dei sospetti. Conviene guardarsi dai pezzi da 200 e 500 euro, i biglietti rosa e gialli più simili ai soldi di Monopoli che a quelli veri. Quando in banca vedono le banconote pesanti possono avviare verifiche sul cliente. E se manca la giustificazione dell'operazione, l'istituto può decidere di sospendere tutto in attesa dei controlli. Sono le nuove misure antiriciclaggio disposte dalla Banca d'Italia con un provvedimento del 3 aprile scorso. Il ragionamento è questo: i tagli grandi possono agevolare il trasferimento di importi elevati, le banconote pesanti si favoriscono le transazioni non rintracciabili.
Questo è solo uno dei segnali che in un istituto di credito può far partire la catena dei controlli. Verifiche più accurate dovranno d'ora in poi essere disposte nei confronti di clienti extracomunitari e che operino con valori esteri. E anche di politici e di chi riveste cariche pubbliche. All'estero e in Italia. La nuova circolare emessa da Bankitalia prevede una serie di situazioni in cui le banche devono esercitare una «adeguata verifica della clientela». Tra queste, anche il caso di un'operazione occasionale con un movimento di importo pari o superiore ai 15mila euro. Un altro campanello di allarme è il mancato recapito della corrispondenza all'indirizzo comunicato dal cliente, e, in generale, indizi che fanno pensare a una non attendibilità.
Tutto parte dalle ultime raccomandazioni del Gafi, il gruppo di azione finanziaria internazionale, che dispongono monitoraggi più regolari e disciplinati su una serie di clienti, compresi i politici. A questo proposito, prima i controlli approfonditi dovevano svolgersi soltanto nei confronti delle persone «politicamente esposte residenti all'estero», ricorda la Banca d'Italia. Ora, invece, nel mirino delle verifiche ci saranno anche i politici nazionali.
In generale, le banche dovranno controllare tutti i clienti che rivestono, o hanno rivestito «cariche pubbliche», si legge nella circolare di Bankitalia, in quanto sono considerati «a più alto rischio di riciclaggio», perchè «maggiormente esposti a potenziali fenomeni di corruzione». Ai fini dei controlli, assumono comunque rilievo, si legge nel provvedimento di via Nazionale, anche «le cariche ricoperte in ambito societario, in associazioni o fondazioni», oltre che precedenti penali e per danno erariale e per responsabilità amministrativa. Occhi puntati sulle attività legate «all'erogazione di fondi pubblici, anche comunitari», nel settore degli appalti, in particolare per la sanità e per i rifiuti.
Nell'elenco dei soggetti sospetti ci sono quindi anche i clienti che utilizzano con regolarità banconote di grosso taglio (200 e 500 euro). Il provvedimento evidenzia come questa sia un anomalia, perché circolare con tagli di questo tipo espone al rischio di furto e di smarrimento, con un danno consistente.
Di fronte a operazioni superiori ai 2500 euro con le super banconote, recita il provvedimento gli istituti di credito «devono effettuare specifici approfondimenti, anche con il cliente, al fine di verificare che le ragioni alla base di tale operatività, alla luce delle considerazioni sopra indicate, consentano di escludere la connessione delle stesse con fenomeni di riciclaggio». In mancanza «di ragionevoli motivazioni, i destinatari si astengono dall'effettuazione dell'operazione e/o dalla prosecuzione del rapporto continuativo già in essere e valutano se inviare una segnalazione di operazione sospetta».
Ieri sono arrivati intanto i dati 2012 sulla falsificazione di banconote. I biglietti contraffatti sono diminuiti del 40%. In circolazione sono entrate comunque 78.764 banconote o monete irregolari, per un valore di tre milioni e mezzo di euro.

Commenti
Ritratto di Maurizio Da Lio

Maurizio Da Lio

Sab, 13/04/2013 - 08:31

Meglio tornare alle conchiglie! Così li voglio vedere a cosa si attaccano.

cgf

Sab, 13/04/2013 - 08:51

E per chi paga con monete scatta automaticamente la diminuzione dell'IRPEF? ma dove siamo arrivati!!

Ritratto di Riky65

Riky65

Sab, 13/04/2013 - 09:30

ma allora perchè ca.....o le stampano a fare ? sempre più da cartoni animati questa italietta!Follia pura al cento per cento!!!! io se la banca me le consegna li restituisco al cassiere e le faccio cambiare con banconote da 10 euro!!!!! hahahahah

blackbird

Sab, 13/04/2013 - 09:46

Se lo avesse fatto il duo Berlusconi-Tremonti la sinistra sarebba discesa in piazza urlando all'anti-europeismo! Quello che indigna sono certamente i furti e le truffe fatte ai contribuenti (non sono soldi "pubblici" o dello Stato o della CE, ma di chi paga le tasse!), ma ancor di più indignano i comportamenti dei finti censori. Qando un provvedimento lo o un comportamento ambiguo lo fa l'avversario: apriti cielo; quando lo fanno loro è completamente legittimo!

Ritratto di Alberto43

Alberto43

Sab, 13/04/2013 - 10:03

Ora avremo due tipi di moneta gli euro puliti e gli euro sporchi, e pian piano, per cause di forza maggiore, resteremo solo con le monetine del salvadanaio!

Gianca59

Sab, 13/04/2013 - 10:05

In dodici anni di euro non ho mai avuto per le mani questi tagli: secondo me gli evasori possono starsene tranquilli .....

sale.nero

Sab, 13/04/2013 - 10:10

Prepariamoci a portarci appresso la borsa delle monetine non superiori a un euro. Se non è imperialismo questo!!!

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Sab, 13/04/2013 - 10:15

Forse siamo direttamente in una commedia all'italiana.Pazzesco forse è meglio pagare con monetine.Mi piacerebbe sapere chi è quel genio del provvedimento............

emma venturini

Sab, 13/04/2013 - 11:07

Stiamo rendendoci ridicoli in tutto il mondo con queste "trovate" da furbetti che poi gli stessi che le inventano sono i peggiori( e mi riferisco ai politici alla Monti che è un vero e diabolico essere pieno di boria ma privo di intelligenza e soprattutto di cultura. Ma che laurea ha preso alla Bocconi?

franco@Trier -DE

Sab, 13/04/2013 - 11:11

fate prima a toglierle dalla circolazione, se volete ve le cambio io 490 ve do per una da 500

Ritratto di giorgio.peire

giorgio.peire

Sab, 13/04/2013 - 11:51

Questa e' l'ultima barzelletta!! Come vengono a saperlo in Brasile prorogano il carnevale. Togliendo dalla circolazione queste monete pensano di arrestare, che cosa???

guidode.zolt

Sab, 13/04/2013 - 12:11

Qui si torna al "baratto"... rimettiamo in funzione i fagioli della Tombola..!

Marcello58

Sab, 13/04/2013 - 12:13

Insomma, la guerra del denaro si arricchisce di nuove armi di sterminio. Tutti siamo assoggettati ad essere 'trasparenti', e l'accumulo di denaro 'personale' diventa un grosso crimine (per i cittadini), e diventa invece un modo di detenere il potere da parte delle banche. Ma nessuno potrà fermare il baratto, l'obbligazione morale, altre valute straniere che si rendessero 'immuni' a questa filosofia immonda......... Io mi sento sempre più antagonista verso questi provvedimenti che di fatto ci rendono sempre più schiavi ed incapaci di avere 'potere d'acquisto', non so voi.........

soleeluna

Sab, 13/04/2013 - 12:15

Possiamo tornare al baratto! Sono ridicoli. Ma pensano davvero che i GRANDI EVASORI si beccano così ? Monti & C. sapessero quanti operai rimpiangono il vecchio fuoribusta in nero; sapessero quanti di sinistra ci hanno tirato avanti la famiglia, fatto il mutuo per la casa...venisse in toscana a fare un giretto per vedere come funziona...

guidode.zolt

Sab, 13/04/2013 - 12:19

La diminuzione del 40% di monete contraffatte in circolazione deve tener conto della notevole diminuzione della circolazione del denaro. Durante la recessione è logico che aumenti.

cgf

Sab, 13/04/2013 - 12:32

@emma venturini peggio!! è stato Rettore dell’Università Bocconi dal 1989 al 1994 e poi Presidente!!

guidode.zolt

Sab, 13/04/2013 - 13:42

Ma se per "esportare" denaro lo si fa attraverso un istituto bancario, di cosa andiamo cianciando?

max.cerri.79

Sab, 13/04/2013 - 13:57

Da oggi pagherò tutto con le monetine rosse

precisino54

Sab, 13/04/2013 - 14:05

Ultimamente mi è capitato di vedere spesso nei servizi giornalistici sulla crisi e i suoi risvolti, come sottofondo, le immagini di repertorio di una mazzetta di banconote da 500 € snocciolata tra le dita di un provetto cassiere. A parte l'indubbio senso di frustrazione che può rendere in chiunque vedere tanti soldi in mano ad altri, la mia spontanea considerazione è sempre la stessa che feci già ai tempi dell'entrata in vigore dell'euro. A cosa serve questa banconota? Oggi con le regole sulla tracciabilità la domanda è ancora più attuale. Sono dell'opinione che buona parte di quelle banconote sia impiegata nel riciclaggio e nella esportazione di capitali. Quelle rare volte che mi sono imbattuto in quel taglio di banconota, ho avuto solo problemi. E quando non fossero problemi di cambio e fiscali, il terrore è di incappare in banconote false, vista la rarità con cui ci si trova davanti la "violetta", con le evidenze di di notevoli danni economici. Oltre tutto non si capisce, stando alle parole dei dirigenti del Pd che falsamente affermano in Europa la spesa massima sia di poche centinaia di euro, a cosa debbano servire; per non parlare dell'idea del gargamella di portare a 300 € la cifra massima in contanti. ABOLIAMOLA SUBITO!

guidode.zolt

Sab, 13/04/2013 - 14:10

cgf - quindi il Senatore è stato "magnifico" per 5 anni filati, formando "asini", nobili animali, atti a tirare la carretta...,ma pur sempre asini...!

franco@Trier -DE

Sab, 13/04/2013 - 14:34

max c'è un limite se ci fosse la lira credi di poter pagare un chilo di carne con monetine tutte da 5 lire? Si è rifiutato a Genova un bar di ricevere monetine tutte da 5 lire per pagare un caffè.Comperiamo una automobile con monetine da 2 centesimi?.Certo guidode.zolt,io feci una trasferimento dall'Italia alla banca della mia partner in Germania di ca.10.000euro tutto regolare, ti racconterò la stupidità di certe leggi italiane,tempi della lira, passo frontiera di Chiasso,il finanziere mi trova libretto di risparmio con 1000 DM cambio ca,( io pensavo in caso di rottura auto una frizione un freno ecc.) 1 milione di lire, mi dice aspetti qui, chiama un superiore in borghese il quale mi dice è proibito avere un conto non registrato all'estero, poi mi dice per questa volta vada,,, faccio notare che si poteva portare sino a 10 milioni di lire in contanti,allora pensando penso e dico se vado a Como affitto un autobus con 100 camerati o amici e ad ogniuno di loro dò 10 milioni come di legge x 100 fa un miliardo di lire (avendolo naturalmente)poi passo la frontiera Svizzera metto a tacere i finanzieri, fatta la legge trovato l'inganno, il problema è avere i soldi o valori e si possono trovare in qualunque banca all'estero senza spostare una carta,cosa credete abbiano studiato per cosa gli avvocati e i ragionieri contabili?.

franco@Trier -DE

Sab, 13/04/2013 - 14:37

queste belinate qui all'estero non usano se lo dico qui si mettono a ridere per una ennesima volta, rispetto troppo la Italia per renderla ridicola.

franco@Trier -DE

Sab, 13/04/2013 - 15:01

guidode.zolt se non mi credi spedisci 10000 euro qui,te li restituirò qui.

guidode.zolt

Sab, 13/04/2013 - 15:30

franco@Trier -DE ...trasmetto, con la presente, l'importo di 10.000,00 euro a fronte di: accertamento insussistenza controllo movimenti finanziari, mancanza di norme chiare nonchè lassismo degli organi preposti a detti controlli. In fede.

Ritratto di RoseLyn

RoseLyn

Sab, 13/04/2013 - 15:51

Ma se n'è accorto nessuno di questi insigni burocrati che uno dei motivi per cui i consumi si sono drasticamente ridotti nel nostro paese è che le persone si sentono osservate dal Grande Fratello anche quando si comprano un paio di scarpe. Frenano pertanto gli acquisti salvo poi scatenarsi nei paesi UE confinanti come l'Austria o la Francia dove non essendoci alcun obbligo doganale o altro non resta traccia, naturalmente le loro economie vanno guarda caso meglio della nostra e anche l'iva la incassano loro a nostre spese. Davvero geniale signori burocrati.

cgf

Dom, 14/04/2013 - 13:28

Non è un caso che vogliano portare il limite dei pagamenti in contanti a 300 euro, di fatto le banconote da 500 sarebbero inusabili, ma i pezzi da 500 che circolano nell’Eurozona rappresentano un terzo della moneta unica circolante, tra l'altro 'quel' taglio fu fortemente voluto da un 'esimio' professore di economia, certo Frodi della provincia di reggio emilia e per fortuna che non gli fecero fare le monete da 5 euro come aveva richiesto. Già nel 2002 (primo anno dell'Euro) parcheggiare l'auto ad Amsterdam era minimo... 2 euro!! poi hanno scoperto che con le banconote da 500 euro si possono nascondere 20 mila euro in un pacchetto di sigarette e stipare una valigetta 24 ore con 6 milioni di euro..... ma chi crede ancora che la droga e le armi vengano pagate per contanti è solo alla ricerca di pesci piccoli, legalissimi trasferimenti bancari sono più sicuri e ci sono milleduno modi per aggirare i controlli bancari, è li che dovrebbero cercare meglio ed invece la politica economica europea è solo a salvaguardia delle banche.. per forza, se alzi 'quel' coperchio crolla tutto!!

Ritratto di barbara.2000

barbara.2000

Dom, 14/04/2013 - 15:49

@cgf non molti anni fa , governo prodi , visco alle finanze , fanno una leggina idiota . il commercialista , quando vede sul conto corrente del cliente dei movimenti sospetti , deve denunciare il cliente alla guardia di finanza .ora per prima cosa io non perdo un cliente per fare un favore a visco , secondo non sono tenuto a controllare la banca , posso solo controllare le fatture che vado a registrare e la prima nota che vado a registrare sempre che il mio cliente sia una società , e di certo non lo incastro , ma gli dico come fare per non incorrere in errori . quindi vede , siamo governati da beceri cretini . stia bene

franco@Trier -DE

Dom, 14/04/2013 - 18:46

Riky65 le hanno stampate per i paesi europei più civili e più economicamente avanzati non paesini primitivi come l'Italia, Spagna, Grecia,Portogallo ecc, ecc, purtroppo, sono questi i paesi che rovinano la Europa..Guidode allora mangia con le parole.

Zizzigo

Mar, 23/09/2014 - 12:32

Tutte le contromisure messe in atto, per rintracciare i cosiddetti "evasori-malviventi-politici-disgarziati-esportatori-di-capitali-all'-estero", sembra considerino che queste persone siano tutte imbecilli???? Ma fateci il piacere!...

Roberto Casnati

Mar, 23/09/2014 - 22:41

L'idiozia dei burocrati di ogni ordine e grado va combattuta con le armi dell'idiozia: versiamo in banca importi elevati in monete al massimo di un euro e poi divertiamoci a vedere il cassiere che spende un'ora del suo tempo a contare le monetine del nostro versamento e, quando avrà finito di contare, chiediamogli di contarle di nuovo per una verifica!

max.cerri.79

Mar, 03/02/2015 - 09:53

Prima li stampano, poi li mettono quasi fuorilegge... siamo un paese di pagliacci... controlli sui politici? Ahahahahahahahhahahahahahahaha fosse vero sarebbero TUTTI in galera da tempo...