Una barbarie le toghe che fanno gli scienziati

Grazie a magistrati senza responsabilità e irresponsabili stiamo diventando un Paese di barbari

Grazie a magistrati senza responsabilità e irresponsabili stiamo diventando un Paese di barbari. Barbarie è stato l'arresto di un imprenditore di 86 anni accusato di aver ucciso adulti e bambini con le emissioni della sua acciaieria. Abbiamo già scritto che il rapporto epidemiologico di cui s'è servita la magistrata è scientificamente carente e redatto da signori che già in passato si erano distinti per puntare il dito contro l'inesistente inquinamento elettromagnetico. Questi signori, anziché essere oggetti di una indagine che valuti i presupposti del procurato allarme, sono i consulenti della nostra magistratura.

I dati ci dicono che a Taranto non si muore né si contrae tumore più che altrove in Italia, eppure è da due giorni che tutte le agenzie di stampa strillano perché un rapporto, chiamato «shock», rivelerebbe che a Taranto si sarebbe riscontrato un «eccesso del 419% di mortalità maschile per mesiotelioma pleurico». Soltanto chi conosce solo la statistica di Trilussa si allarma. In tutta la Puglia, negli 8 anni 1993-2001, vi furono 197 maschi con mesiotelioma pleurico certo, di cui 13 nel 1993, 32 nel 1996, e 20 nel 2001. Diremmo che nel 1996, in Puglia, ve ne fu il 146% in più che nel 1993? Lo diremmo se fossimo Trilussa o abituati a procurare, impuniti, allarme, anziché riconoscere che sono numeri troppo piccoli per fare quella statistica. (Peraltro, i Trilussa avrebbero anche dovuto dire che nel 2001 ve ne furono il 38% in meno che nel 1996, ma questo non fa notizia).

Dicono che il colpevole sarebbe il benzopirene misurato con concentrazioni di 1.8 nanogrammi per metrocubo, ma sembra che ignorino che chi fuma una sola sigaretta al giorno di benzopirene ne aspira 20 di nanogrammi. Ora, siccome ci sono gli elementi per rassicurare (cioè, a dispetto delle frottole di questi giorni, non è vero che a Taranto si muore o ci si ammala di più che altrove in Italia) è nostro dovere rassicurare. Rischiando così di essere sbattuti in galera da chi ha il potere - impunibile se sbaglia - di sbatterci in galera.

E questa è barbarie. Come quella che ha fatto condannare a 6 anni di galera alcuni stimati uomini di scienza - uomini che dovremmo tenere in conto come nostro fiore all'occhiello - per omicidio colposo plurimo. Su questo dobbiamo però essere precisi, perché a ridere del fatto che siano stati condannati per non aver previsto il terremoto, non si rende giustizia della barbarie in atto. E, soprattutto, si giustificherebbe la barbarica condanna nel momento stesso in cui essa dovesse rivelare motivazioni diverse da quelle per le quali oggi si ride sgomenti. Non è per non aver previsto il terremoto che sono stati condannati, né di questo erano accusati, ma - hanno dichiarato i pubblici ministeri - «per una carente valutazione degli indicatori di rischio e una errata informazione».

Insomma, i condannati sono colpevoli di avere rassicurato la gente. Siccome le dichiarazioni del professor De Bernardinis sono ascoltabili in rete, le riporto testuali: «Dobbiamo mantenere uno stato d'attenzione senza avere uno stato d'ansia, capendo che abbiamo da affrontare situazioni per le quali dobbiamo essere sì, pronti, ma anche sereni di poter vivere la nostra vita quotidiana». Per la magistratura italiana questo sarebbe omicidio colposo plurimo. De Bernardinis, invece, non ha fatto altro che il proprio dovere: rassicurare. Non per minimizzare il terremoto (che è stato sì devastante, ma solo col senno di poi) ma perché di fronte all'ignoranza (nessuno può prevedere né tempi né intensità dei sismi) il primo dovere è non creare i presupposti per un panico destinato ad avere, quello sì con certezza, conseguenze devastanti.

Nel momento in cui scrivo un terremoto di magnitudo 3 è stato registrato sul Pollino: evacuerà la magistratura Castrovillari? La magistratura o, più precisamente, alcuni magistrati sono il nostro problema: ignoranti di statistica, di gestione dei rischi, di scienza, malati di protagonismo, imbevuti di preconcetti ideologici, sono liberi di muoversi senza freno e senza responsabilità. A cominciare dal fatto che possano far conoscere le motivazioni di una sentenza non contestualmente alla stessa, lasciando così il dubbio che possa essere aggiustata a seconda delle reazioni conseguenti. Una barbarie. Che non giova né al Paese né alla Magistratura stessa.

Annunci
Commenti
Ritratto di Tristano

Tristano

Mer, 24/10/2012 - 08:30

Ma cosa andate cianciando ? Pur di sputtanare i Giudici e rendere poco credibile un’eventuale condanna del vostro eroe, il camerata berlusconi, vi inventate che li hanno condannati perché non avevano la sfera di cristallo (??) Ma avete letto le carte processuali ? Avete letto le motivazioni della sentenza ? Avete mai assistito ad una delle oltre 100 udienze ? La finta riunione che fecero i componenti la commissione Grandi Rischi prima del terremoto era solo politica, come si evince dalle intercettazioni dell’altro vostro eroe bertolaso: “…vengono i luminari, è più una operazione mediatica e diranno che è una operazione normale e non ci sarà la scossa seria pericolosa” Se non avevano la palla di vetro per prevedere i terremoti come facevano a tranquillizzare la popolazione dicendo che il terremoto NON CI SAREBBE STATO ? Dite che l'italia è ridicolizzata dai Giudici, ma l'Italia era già stata sputtanata da quel puttaniere, barzalettiere e camerata berlusconi, non dai Giudici che applicano le leggi.

Ritratto di limick

limick

Mer, 24/10/2012 - 08:34

Napolitano e' una vita che rassicura gli italiani che vengono colpiti dal terremoto fiscale... i nostri geni che chiedono soldi per la ricerca poi fanno la figura dei neutrini... abbiamo 2 maro' che sono diventati cittadini indiani... non riusciamo a processare brigatisti o assassini perche' vanno in ferie in brasile o a cuba... direi che a confronto Berlusconi era una figura di riferimento per il prestigio dell'italia!! Adesso pero' i comunisti non si lamentano piu'.... del "prestigio" italiano calpestato.

Luigi Fassone

Mer, 24/10/2012 - 08:45

Caro Sig.Battaglia,mi associo,eccome ! E adesso che mi sono associato alle BARBARIE che si vanno ripetendo,si consoli. perchè se ci arrestano,potremo almeno chiedere alla "giustizia" di stare assieme in cella,per scambiarci almeno le idee...

gbsirio_1962

Mer, 24/10/2012 - 08:49

invece che condannare costruttori che non rispettano norme antisismiche ...

Ritratto di marforio

marforio

Mer, 24/10/2012 - 08:51

Il mondo intero comincia a scoprire che tipi di mentecatti amministrano la giustizia qui da noi.

Ritratto di wilfredoc47

wilfredoc47

Mer, 24/10/2012 - 08:55

Professore, sarà certamente condannato alla Cayenna per diffamazione. Ma tranquillo, Le farò pervenire arance e cioccolata. Saluti

briegel70

Mer, 24/10/2012 - 09:03

Le toghe non fanno gli scienziati. Le toghe si limitano a condannare quegli scienziati che - NONOSTANTE I TERREMOTI SIANO IMPREVEDIBILI - si sono comportati da "frati indovini" e hanno detto alla gente di non preoccuparsi del terremoto. LA BARBARIE E' STATA PERPETRATA DA QUESTI "SCIENZIATI DISINVOLTI".

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Mer, 24/10/2012 - 09:10

Il problema è che la Magistratura,con gli attuali meccanismi di assunzione,carriere,controlli,imposti da una Costituzione contorta,nata vecchia,è sgaciata dal tessuto reale-attuale,dalle "affinità" del POPOLO(non essendo elettiva,non rispondendo in modo DIRETTO al POPOLO stesso),per cui gli effetti di "casta", sono devastanti,con continue sentenze,atteggiamenti "stonati"(eufemismo). Come,quando la Chiesa,sosteneva la visione Aristotelico-Tolemaica dell'Universo,opponendosi con tutte le forze(persecuzioni,etc.),verso chi abbracciava la visione Copernicana. La Magistratura(moderna),deve essere elettiva,e per "affinità",intonata costantemente con il "senso comune" del Popolo!!

giancarlo1956

Mer, 24/10/2012 - 09:12

hanno chiesto al mago otelma la carica di presidente della commissione grandi rischi. penso che ci stia pensando.

meverix

Mer, 24/10/2012 - 09:30

Ricapitoliamo. Gli scienziati sono stati condannati perchè hanno sottovalutato il pericolo. Se avessero fatto del catastrofismo e non fosse successo nulla, sarebbero stati condannati per procurato allarme. Un pò come le previsioni del tempo. Un evento naturale violento non è prevedibile, causa vittime, tutti in galera. Allertano i comuni per una probabile perturbazione violenta, non succede nulla o quasi, altro procurato allarme. Tutti in galera. E i magistrati, quando sbagliano, perchè rimangono impuniti?

Holmert

Mer, 24/10/2012 - 09:34

Ecco cosa scrivono i giornali americani. Italians Convicted of Underestimating Quake Threat An Italian court convicted six scientists and a government official of manslaughter for failing to adequately warn of the earthquake risks in the city of L'Aquila before a deadly 2009 quake, in a surprise ruling that experts said could undermine their work. Judge Marco Billi ordered each of the defendants to six years in prison—a sentence that is harsher than prosecutors' original requests. The judge, speaking in a makeshift courtroom in L'Aquila, also barred the six men from holding public office for life. The sentences don't come into effect until after the end of any appeals process. "This is, frankly, an incomprehensible verdict," Francesco Petrelli, lawyer for Franco Barberi, a professor of volcanology who was convicted Monday, who along with the other six people convicted Monday was a member of Italy's National Commission for the Forecast and Prevention of Major Risks at the time of the earthquake. The Commission had been tasked with evaluating the possible risks of an earthquake around Aquila in the spring of 2009, when tremors began hitting the area. "The findings of the Commission were backed by all international experts," added Mr. Petrelli. He said he would appeal the ruling. Also convicted was Bernardo De Bernardinis, who at the time was a top official at Italy's Civil Protection unit, a government agency. "I am in truth an operative. I can pull people out of mud and natural disasters," Mr. De Bernardinis told reporters after the ruling. A spokesman for the Civil Protection Agency said the agency had no comment. In bringing the case to trial, Italian public magistrates said the commission had—in late March—played down the possibility of a quake hitting the area, which they argued had placed people in danger and resulted in more deaths because the population wasn't adequately prepared. At a March 31 news conference, Mr. De Bernardinis said that "there was no danger." In the early hours of April 6, the most devastating earthquake in Italy in nearly three decades hit L'Aquila and its surroundings, killing more than 300 people. The trial has outraged and worried many scientists, who said that predicting a specific earthquake or other natural disaster is virtually impossible and that they shouldn't be held responsible for such risk predictions. "The concern is this could have a very chilling effect for future scientists in seismology," said Joanne Padrón Carney, director of the Office of Government Relations at the American Association for the Advancement of Science. "Where does the responsibility lie? It's really a political question, a process question, not a science question," she said. Scientists are trying to improve predictive models. An international collaboration has been working on a global earthquake model to improve calculations internationally and how risk can be presented, according to Dr. Carney

maesto

Mer, 24/10/2012 - 09:37

Risulterebbe che ci siano indagini in corso contro il servizio meteo dell'Aeronautica per non aver previsto la gravità di una serie di funesti temporali che invece sarebbero stati previsti dalla zingara con la sfera di cristallo piena di radon. Sembra inoltre che gli inquirenti, poiché le previsioni si basano molto su statistica e probabilità, ritengano colpevoli Gauss, Bernoulli, Kolmogorov ed altri per non aver fatto teorie più utili. Al momento le richieste di estradizione sarebbero ferme per avvenuto decesso dei sospettati.

sergio linari

Mer, 24/10/2012 - 09:46

Più che Tristano sei un tristo! Ma che c...o c'entra Berlusconi con questa faccenda? Non hai altre argomentazioni più serie perchè ormai il cervello te lo sei fumato tutto. L'Italia è un territorio ad alto rischio sismico quindi andate tutti a dormire in una tenda in aperta campagna vita natural durante!!!!!!!!!Tristano, che tristezza!

francotala

Mer, 24/10/2012 - 09:54

MA E' MAI POSSIBILE, CHE HANNO LA PRESUNZIONE DI SAPERE TUTTO, PREVBALERE SU TUTTI, DECIDERE SU TUTTI NEL BENE E NEL MALE, MA 99% SBAGLIANO SEMPRE?MA CHI CREDONO DI ESSERE? DECIDONO SUI MINORI, E SBAGLIANO, SULLE SENTENZE DEL LAVORO, E SBAGLIANO, SUGLI OMICIDI, SBAGLIANO E NON PAGANO MAI. MA VIVONO SU MARTE? SCENDANO SULLA TERRA, VADINO A LAVORARE SODO, NON SULLA CARTA. BASTA X PIACERE. PREVEDERE I TERREMOTI E' IL COLMO, PERCHE' ESSI NON LI HANNO PREVISTI?

vykort

Mer, 24/10/2012 - 10:02

Non sapevamo di avere ancora la Santa Inquisizione!

Labronico-bis

Mer, 24/10/2012 - 10:03

Tristano che ne pensi della mastodontica macchina giudiziaria messa in atto per il "processo Ruby"? Siamo interessati alla tua opinione...

maan

Mer, 24/10/2012 - 10:03

E chissà quali e quante carte processuali si è letto "Tristano". E chissà quanti e quali terremoti prevedono le zecche rosse o rossastre. "Tristano" o " Beot...iano" ?

Holmert

Mer, 24/10/2012 - 10:05

@Tristano. Lei parte lancia in resta è dà del camerata a Berlusconi,cosa che farebbero i cretini patentati.Lei non credo lo sia,o mi sbaglio? Eppure Berlusconi ha dato agli aquilani un tetto in tre mesi per potersi riparare dalle intemperie.Se non fosse stato lui a dargli un tetto,ora gli aquilani starebbero ancora sotto le tende a gelarsi dal freddo.Bella riconoscenza! A pensare che la situazione della ricostruzione ancora langue e tutto dopo tre anni sta come il giorno dopo il sisma.Ed ora con chi ve la prendete,con Barbablu? Professionisti della protesta e basta. Poi vorrei fare una considerazione. Ammesso che gli esperti in terremoti(esperti sulle cause e sui movimenti della crosta terrestre,non certo nel dire come e quando ci sarà la scossa)abbiano detto che non c'era pericolo alcuno,dopo che la terra tremava da 4 mesi,lei ci ha creduto? Allora è un ignorante che non ha mai letto e recepito,dopo tante volte che se ne parla in ambito scientifico e mondiale,che i terremoti non si possono prevedere.Nessuno ne ha facoltà,solo il Padreterno. Eppure gli aquilani pare ci abbiano creduto,con annessi e connessi ed autorità locali. Tra l'altro avevate il vostro scienziato locale,che con il suo misuratore di radon vi aveva allertati.Perchè credere ai grandi rischi e non allo scienziato locale? Io credo però che molti aquilani poco inclini a credere alle cose non prevedibili se la siano data a gambe ,molte settimane prima,rifuguandosi chi presso parenti,chi nelle seconde case al mare o in montagna. E chi non si accultura e si informa di come va la vita è rimasto a casa,impotente. Io invece al minimo sussulto scappo e fuggo in lidi sicuri. Faccio male? La pelle è una sola.Quando mai le rassicurazioni scientifiche hanno vinto la velocità nella fuga che la paura infonde? E la terra che trema sotto i piedi,fa davvero paura.

onurb

Mer, 24/10/2012 - 10:08

Tristano. Lei ha bisogno di un'intensa cura di valium: cosa c'entra Berlusconi con il terremoto dell'Emilia? Lei ha letto le motivazioni della sentenza? non credo, visto che ancora non ci sono. Ha mai fatto il giudice popolare? non lo so, ma penso di no, altrimenti non parlerebbe con tanto fervore a favore dei giudici. Io ho avuto la fortuna di farlo, il giudice popolare, e l'esperienza mi ha aperto un mondo che non conoscevo. Le auguro non le succeda mai di doversi trovare di fronte a un giudice in attesa della sua sentenza.

Ritratto di Giorgio Prinzi

Giorgio Prinzi

Mer, 24/10/2012 - 10:08

Se ci fosse coerenza la Procura competente dovrebbe incriminare i magistrati del luogo per omissione di atti d'ufficio in quanto, avuta notizia dei "segni premonitori", non hanno provveduto al sequestro della faglia affidandola ad un commissario da loro nominato. Lascio alla fantasia dei pm di turno l'individuazione di altre fattispecie, quale ad esempio il "concorso esterno in sisma".

Pazz84

Mer, 24/10/2012 - 10:10

Ancora una volta una marea di stronzate, ma non vi vergonate mai. Lo "status" di giornalista lo danno proprio a tutti, cani e porci. @Tristano Lascia perdere, li hanno lobotomizzati a tal punto che credono a ogni cavolata che gli propinano. Mica è colpa dei fantomatici scienziati che si sono venduti a Bertolaso dicendo pari pari quello che gli veniva suggerito. Bisognava tranquillizzare la gente e mandarla a morire nelle proprie case rassicurati per bene. Mica gli hanno detto che erano stati avvertiti che ci sarebbe stata una scossa di maggiore entità, era preferibbile credere a quel coglione di Bertolaso, che come è risaputo è anche un geologo a tempo perso. Le carriere di questi scienziati non sono state rovinate dai giudici, ma se le sono rovinate da soli, quando hanno scelto di mentire ai cittadini anziche avvisarli dei possibili pericoli

abocca55

Mer, 24/10/2012 - 10:10

Ci sarà per reazione una precauzione furbesca che peserà moltissimo sulle nostre tasche e sul funzionamento dello stato. Nessuno si prenderà più la responsabilità di pronunciarsi. Abbiamo una magistratura, strapagata, che è una delle cause della decadenza vertiginosa del Paese. Di contro un potere legislativo farraginoso e caotico che riesce con fatica e male a produrre leggi. A voglia benigni di preparare l'esaltazione della costituzione. Qui si usano i mezzi di comunicazione per aggravare la situazione terrificante e annientante. Che incubo!!!

Rossana Rossi

Mer, 24/10/2012 - 10:14

Questa vergognosa vicenda checchè ne dicano alcuni commenti demenziali, dimostra cosa sia la giustizia in Italia: una farsa gestita da pseudo-magistrati incompetenti in tutto.

Pazz84

Mer, 24/10/2012 - 10:15

@briegel70 vallo a spiegare a chi ha perso metà della famiglia solo perchè è rimasta in casa rassicurata da questi ciarlatani disinvolti. Ascoltati le intercettasioni e magari la smetti di parlare a vanvera. Qualcun'altro aveva già deciso a tavolino cosa dovevano dire gli esperti che difendi tanto.

Ritratto di Renzo Riva

Renzo Riva

Mer, 24/10/2012 - 10:17

Prof. Battaglia, gli ultimi 4 capoversi: MAGISTRALI. Mi unisco anch'io al Luigi Fassone; ma sa che le dico: stiamo già (ri)stretti di così che forse è meglio ritrovarci nelle ora d'aria che lor signori ci concederanno per scambiarci i saluti e le opinioni. Temo però sarà più il tempo che starò ad ascoltarla. Mandi

stefano1776

Mer, 24/10/2012 - 10:23

Vedrete che la conclusione sarà la stessa di tante altre vicende processuali che ahnno conosciuto la ribalta delle cronache: condanna in primo grado per non dispiacere ai colleghi procuratori ed ai periti e consulenti dei tribunali e poi assoluzione in appello. Un copione ormai consolidato.

Cinghiale

Mer, 24/10/2012 - 10:23

@Tristano Mer, 24/10/2012 - 08:30 - Egregio cavaliere, per il terremoto qui in Emilia chi deve essere condannato? La seconda scossa ha mietuto vittime come la prima. Chi doveva dire tutti fuori e nessun dorma? I terremoti non si possono prevedere, ma a lei interessa solo tirare in ballo Berlusconi, si faccia curare che è complessato.

Giovanmario

Mer, 24/10/2012 - 10:29

Tristano.. la prossima volta.. ci vai tu dal prefetto (anzi signor prefetto).. a dirgli di far sloggiare tutti gli abitanti di paesi e città perchè sta per accadere un terremoto? e se il signor prefetto ti dovesse chiedere: ma per quanto tempo la gente dovrà dormire in strada, gli uffici dovranno restare chiusi, i negozi sbarrati, i vigili del fuoco con le scale in mano, quelli del 118 con le barelle in mano, i militari con i pentoloni fumanti.. avresti tu il coraggio di rispondergli: ma.. da un giorno a.. cinque mesi? troppo facile rispondermi, a posteriori, che si sarebbero comunque salvate delle persone.. perchè ti ricordo che, purtroppo, moltissime di quelle persone sono morte perchè le abitazioni erano state costruite male.. non per il terremoto! Saluti a Isotta

a.zoin

Mer, 24/10/2012 - 10:29

Quando non c`è stabilità POLITICA in una NAZIONE, le TOGHE, abusano del potere. Con la loro NEGLIGENZA e pa loro ARROGANZA.

ilPavo

Mer, 24/10/2012 - 10:30

Un incentivo in più alla fuga di cervelli... e da noi rimangono solo sti str....zi. Dai commenti che vedo la Commissione Grandi Rischi andava incontro a condanna certa o per aver rassicurato inopportunamente la popolazione o per procurato allarme nel caso avessero avvertito e non si fosse verificato il sisma... mi sembra che persone a digiuno di scienza commentino azioni fatte da chi di scienza non sa nulla ed ecco il risultato.

blackbird

Mer, 24/10/2012 - 10:40

Secondo un'antica profezia orale che circola in ambienti non-islamici dalle parti di Antiochia, Roma verrà rasa al suolo da un violentissimo terremoto nella notte del 31 ottobre 2012. Cosa facciamo adesso? Evacuamo la capitale per "maggior precauzione"? Quale scienziato potrà con scienza e conoscenza affermare che la profezia non si avvererà?

Ritratto di marcello.sanna

marcello.sanna

Mer, 24/10/2012 - 10:43

Bene, bene. Naturalmente leggere le parole del Prof. Battaglia fa molto male ai babbei rossi. Nessuno escluso. Al prossimo terremoto o alla prossima alluvione con chi se la prenderanno i bavosi manettari ? Manderanno un avviso di garanzia a Gesù Cristo ? Per il momento non ho visto nessuno indagato per aver fatto costruire nei greti di fiume o per aver cementificato torrenti. Per il momento i lamentosi terremotati aquilani hanno un tetto sopra la testa. A differenza di quelli emiliani. Preferisco un puttaniere-barzellettiere-camerata a una masnada di ladri di lungo corso puntellati da irresponsabili impuniti. Definizione, quella del Prof. Battaglia, ben sostenuta dal complessivo giudizio esternato reiteratamente dalla Corte di Giustizia Europea. Notoriamente non al soldo di Berlusconi.

lulloferrari

Mer, 24/10/2012 - 10:49

Sono perfettamente d'accordo coi giudici: hanno condannato chi si è spacciato per indovino! Appena 10 giorni orsono, ci hanno allarmato per inondazioni in arrivo che non si sono verificate, eccetera eccetera. Ora basta, i buffoni superpagati hanno fatto bene a dimettersi, e che nessuno li sostituisca, vivremo tutti meglio! Mi meraviglia soltanto la presa di posizione di tutta la stampa a difesa di un branco di incapaci!

gibuizza

Mer, 24/10/2012 - 10:49

Oramai i magistrati si sentono dei semidei. Nelle trasmissioni televisive parlano di tecniche di indagine, psicologia, psichiatria, problemi tecnici, matematici e fisici come fossero esperti in tutto. Se solo si analizzano le materie di esame della facoltà da loro fatta si capisce che non sono preparati in nulla fuorché nel diritto, però, visto che nessuno al mondo può contraddirli, si permettono di dire tutto (e il contrario di tutto magari nel processo di appello) senza mai pagare dazio! L'ultima assurdità l'ho sentita a "Porta a Porta" di ieri sera: compito del giudice è ascoltare i periti di parte e quello d'ufficio e poi lui, da solo, si ritira e decide in scienza (!) e coscienza per dire qual'è la verità, ma siamo (o sono) impazziti!!

Ritratto di mvasconi

mvasconi

Mer, 24/10/2012 - 10:51

Egregio maesto, non dubiti. Verranno processati i cadaveri dei suddetti (aggiungerei peró a scanso di equivoci Boltzmann e l'intera fisica quantistica)...

Ritratto di wilfredoc47

wilfredoc47

Mer, 24/10/2012 - 11:00

Le nullità vanno ignorate perchè si atrofizzino. Saluti

Baccanale

Mer, 24/10/2012 - 11:04

x il Sig. Tristano, veramente Lei con il suo livore da bassa politica di sinistra si è messo il paraocchi. Mai sentito parlare di statistica ? no è ? inoltre, se una Commissione non fa doverose riunioni si punisca per quello, che centra l'omicidio ? crede di averle lette solo Lei le carte ? ma ci dica la verità , magari, non è che Lei fa parte della razza (auto)eletta ? non è che Lei è un magistrato ?

uccellino44

Mer, 24/10/2012 - 11:07

Cosa dire della nostra magistratura? Non si può nulla! Nel mio piccolo, ho tolto la lettera maiuscola davanti al temine. Il bello sapete qual'è? Davanti a queste sentenze il loro "capo", Il nostro amato Presidente della Repubblica (ho lasciato le maiuscole per non essere incriminato!) non si indigna, come, invece, fa quando è toccato personalmente o con sentenze di Tribunali stranieri! Dio salvi questa povera Italia!!!

Holmert

Mer, 24/10/2012 - 11:14

Caro Pazz84.è lei e Tristano che avete creduto ciecamente alle cavolate che hanno detto "gli scienziati" ed ora ve la prendete con loro che hanno fatto gli indovini e con il Giornale che dice pane al pane e vino al vino. Allora chi crede alle cavolate,noi o voi? Noi lobotomizzati,voi un cervello così piccolo che quando due pensieri si incontrano devono fare manovra. Voi vi bevete tutte le stronzate e restate dentro casa a farvi massacrare dal terremoto. I furbi invece se la sono data a gambe levate,come Tiramolla ed hanno ancora la pelle salva.

vittoriomazzucato

Mer, 24/10/2012 - 11:15

Sono Luca. Per colpa di una sentenza scritta da un giudice e dei pm il ns. Paese non può essere classificato barbaro. Basta che il CSM e Napolitano facciano il loro dovere. GRAZIE.

Ritratto di mina2612

mina2612

Mer, 24/10/2012 - 11:15

@ TRISTANO. MA CHE CA##ATE VA CIANCIANDO? E' lei che non ha letto la sentenza, ossia che 'gli scienziati hanno affermato che un sisma di grande potenza era improbabile ma possibile', sottolineando l'incertezza in questo campo. Di questi simil- giudici siamo stanchi! Ci parla di Italia già ridicolizzata? Certo, ma da chi? SOLAMENTE DAI GIUDICI ISCRITTI ALLA MAGISTRATURA DEMOCRATICA, che con i loro processi assurdi hanno sputtanato l'Italia, e non dall'ex Premier Berlusconi! Cerchi di riflettere obiettivamente.

libertyfighter2

Mer, 24/10/2012 - 11:16

Caro Franco, benché approvi quasi sempre tutti i tuoi articoli, riguardo la Commissione Grandi Rischi, hai torto. Trattasi di commissione governativa lautamente pagata per dire la sua sui terremoti. E dire "E' escluso il big one, perché lo sciame sismico si scarica gradualmente, quindi tornate bellamente nelle vostre case", è negligenza ed omicidio colposo plurimo. Se vuoi dare un parere spassionato, non ti fai pagare e non ti fai mettere a capo di commissioni pubbliche piene di soldi. Se viceversa ti prendi la responsabilità, allora se non sei sicuro, eviti di sbilanciarti. Se fosse stato un gruppo privato di valutazione l'avrebbero sbattuti dentro senza nessuno che avesse detto A.

claudio faleri

Mer, 24/10/2012 - 11:22

io non credo che dove alberga l'ILVA la salute sia eccezionale, inutile nascondere che queste industrie inquinano molto ma la CGIL che ama gli operai non si è mai interessata delle condizione dell'azienda non ha mai fatto presente alle autorità che gli impianto erano obsoleti, cosa si deve penzare.....viene istintivo penzare a robuste mazzette, distribuite con grazia

gibuizza

Mer, 24/10/2012 - 11:28

Egregio professor Battaglia, la vittoria della disinformazione si base sul fatto che ancora troppo poco spazio ha la scienza (intesa come fisica, matematica, chimica) rispetto alle "chiacchere". Le chiedo di valutare attentamente la nuova applicazione, adottata dal Corriere.it, di "fact checking - la verifica della notizia" perché è uno strumento potente per verificare e soprattuto contestare notizie fasulle e disinformanti. (il sito è https://factchecking.civiclinks.it/it/)

Ritratto di Dulcamara

Dulcamara

Mer, 24/10/2012 - 11:45

Parte seconda : contro Finmeccanica, grande gioiello dell'industria Italiana, accusata da uno che non ha mai vinto una causa, ma che ha sputtanate tanta gente, senza mai rispondere di queste sue malefatte, di aver venduto attrezzature militari a paesi emergenti (che finezza: emergenti invece di sottosviluppati!) con un po' do lubrificazione aggiuntiva (novità assoluta messa già in evidenza da Alberto Sordi in un suo famoso film); ma sopratutto - perla fra le perle - ha distrutto del tutto, dopo averci provato invano contro Bertolaso (eroe invidiatoci da tutto il mondo), la Protezione Civile nella quale qualsiasi scienziato di qualche valore vorrà mai più militare. Solo negli ultimi giorni: urge "rottamatore" !

Ritratto di Dulcamara

Dulcamara

Mer, 24/10/2012 - 11:46

Parte prima : In pochi giorni il devastante impegno di alcuni nostri magistrati si é accanito contro la maggiore acciaieria d'Europa, che dà lavoro a dodicimila famiglie più quasi altrettane nell'indotto, dando retta a dati interpretati in modo cervellotico da consulenti notoriamenti verdi (!); contro la Libertà di stampa, definendo "delinquente" un Direttore di giornale e condannandolo alla galera (mentre i vari Santoro, Luttazzi, Guzzanti, Grillo, Travaglio, Vauro sono angioletti casti e puri);

Martin Lutero

Mer, 24/10/2012 - 11:49

La CASTA MAGISTRATICA delle toghe rosse non fanno solo gli scienziati ma fanno politica Falce&Martello a 360 gradi. Non bisogna mai dimenticare il pm di Milano davigo che voleva rigirare l'Italia come un calzino. Sono intoccabili perché la nostra vetusta Costituzione del 1946/1948, dettata dall'allora ministro della giustizia il "migliore komunista palmiro togliatti", ha blindato le magnifiche toghe rosse, mentre l'attuale Presidente del Colle nonché Presidente del csm tace e acconsente.!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

pinolino

Mer, 24/10/2012 - 11:55

Avrebbero potuto fornire un parere pilatesco e invece, per evidenti pressioni politiche, venne trasmesso alla popolazione il messaggio "tutto a posto, state pure tranquilli dentro casa vostra". Piuttosto sarebbe interessante chiedere ai direttori per quale motivo ieri e oggi la maggior parte di giornali e tg hanno titolato con "condannati per non aver previsto il terremoto" che sta al confine tra la mistificazione e la menzogna.

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Mer, 24/10/2012 - 12:02

Nessuno commenta il mio post in posizione 8??

Ritratto di g02827

g02827

Mer, 24/10/2012 - 12:05

Mi auguro che questo giudice sia nominato alla presidenza della commissione grandi rischi, visto che Lui sa come prevedere i terremoti e sa come informare nei dovuti modi la popolazione. L'Italia ha fatto una figuraccia interplanetaria, si sente anche lo sghignazzare dei marziani. Che figura di.......

Gianna Lorella

Mer, 24/10/2012 - 12:08

Ma è assodato o no che si parla sempre e comunque di ipotesi, probabilità, possibilità non di certezze, per cui non s'è mai detto, anche perchè non si potava dire, che il terremoto non ci sarebbe stato, ma che PROBABILMENTE, nell'immediato futuro, non ci sarebbe stata attività sismica importante, per cui non doveva esistere neanche l'imputabilità dei condannati; anche se avessero detto il contrario si trattava sempre e comunque di una IPOTESI NON PROVATA, per cui c' è stata solo una caccia alle streghe che ha portato a delle condanne assolutamente ingiuste di persone diventate a tutti costi capri espiatori di un evento imprevedibile, di cui ha colpa, se mai, solo il Padreterno.

VYGA54

Mer, 24/10/2012 - 12:18

Sentenza pericolosissima. Con questo metro di giudizio si potrebbe un domani condannare un magistrato che magari ha assolto un presunto delinquente che, una volta libero, uccide qualcuno... O no?

Cinghiale

Mer, 24/10/2012 - 12:20

@Zagovian Mer, 24/10/2012 - 12:02 - Perchè si dovrebbe commentare? O ha solo un pò di malinconia.

pajoe

Mer, 24/10/2012 - 12:28

Certo che oggi essere italiano all'estero, anche se oriundo è un po mortificante,scienziati condannati, giornalisti in attesa di arresto, soldati Italiani, con mandato ONU, prigionieri in India a tempo indeterminato e finche Dio vorrà, corruzione dilagante in tutti i settori e branche del sottobosco politico. Queste sono le vere cause della perdita di prestigio e dignità dell'Italia e non come dice il tristemente Tristano,in questo blog,le barzellette e le cavalcate di Silvio Berlusconi. Un altro guaio italiano è che la lingua inglese è quasi sconosciuta, al contrario degli altri Paesi Europei, dalla grande maggioranza degli Italiani, cio'impedisce anche a gente di cultura di leggere cosa scrivono i media internazionali su questo Paese, che in quanto a diritti civili e alla pari con il Ghana.

Ritratto di marforio

marforio

Mer, 24/10/2012 - 12:38

xpajoe-Le consiglio come cittadino Italiano all ´esterosempre di precisare di chi e la colpa .Tanto si sa la propaganda becera e rossa, e si fa anche li , lo dico per esperienza 40ennale.

Giovanmario

Mer, 24/10/2012 - 12:45

purtroppo si dice chacchiere e non chiacchere.. anche se suona meglio la seconda

Sapere Aude

Mer, 24/10/2012 - 12:45

Tristano. Ci dica lei le robuste motivazioni della sentenza, se sono già state depositate. Sono curioso proprio di saperle. Perché se prima si condanna senza che il popolo capisca le ragioni vere, non può lamentarsi di questa calata di scudi. Ci erudisca!

Ritratto di Bartuldin

Bartuldin

Mer, 24/10/2012 - 12:58

Tristano: E se gli scienziati avessero detto: beh, é verosimile che possa verificarsi un sisma. A questo punto le autoritá avrebbero evaquato la popolazione. E se poi il sisma non si fosse verificato quanto avrebbe dovuto durare? Le dico questo perché il verificarsi di un sisma e´qualcosa di imprevedibile e imponderabile. In California c'é ogni giorno uno sciame di scosse telluriche ma il Governatore mai si sognerebbe di evaquare Sisco benche la probabilitá del verificarsi di un sisma sia alta. In quella cittá sanno benissimo che potrebbe avvenire in qualsiasi momento. Lo discono gli scienziati e la popolazione lo sa. Il giorno che si verificherá il terremoto, é si verificherá ne puó star certo, sará tremendo. Nel dopo-terremoto mai la Giustizia si avvarrá sopra gli scienziati o sopra le autoritá e sai perché? Semplicemente perché quella Magistratura sá che l'evento é imprevedibile ed imponderabile. La nostra giustizia invece, con il verdetto, fa scompisciare dalle risate il resto del mondo, sopratutto quello scientifico. Leggiti un po' di stampa estera se ne sei capace, e non solo ottusamente quella a te vicina politicamente. O la casua di tutti mali, terremoti compresi, sono da addossare a Berlusconi, come traspare dal tuo commento. Che centra Berlusconi con il terremoto e la sentenza? Fai proprio pena. La tua pochezza intelettuale ti fa scivere tante sciocchezze e per quello io ti compatisco. Peró ti consiglio una cosa: va a scriverle da altre parti, dove verranno accolte con sana allegria.

Giovanmario

Mer, 24/10/2012 - 13:06

gibuizza.. mi rivolgevo a te

grattino

Mer, 24/10/2012 - 13:09

LA TELEFONATA DI BERTOLASO: “DEVONO DIRE CHE LA SCOSSA NON CI SARA’”. La ragione di quel vertice lo racconta Guido Bertolaso, allora capo della Protezione civile, dipartimento della presidenza del consiglio, con Palazzo Chigi occupato al tempo da Silvio Berlusconi: “Ti chiamerà De Bernardinis, il mio vice, al quale ho detto di fare una riunione lì all’Aquila domani su questa vicenda di questo sciame sismico che continua, in modo da zittire subito qualsiasi imbecille, placare illazioni, preoccupazioni, eccetera”, spiega Bertolaso a Daniela Stati, assessore regionale abruzzese alla Protezione civile, in una telefonata intercettata per un’altra inchiesta (quella sugli appalti del G8). Si tratta soprattutto di rintuzzare gli allarmi lanciati da Giampaolo Giuliani, un ricercatore che si diceva in grado di prevedere ulteriori scosse sulla base dell’analisi del gas radon, metodo noto ai sismologi, ma giudicato inaffidabile. “Io non vengo, ma vengono Zamberletti, Barberi, Boschi, quindi i luminari del terremoto d’Italia”, continuava Bertolaso. “Li faccio venire all’Aquila o da te o in prefettura, decidete voi, a me non frega niente, di modo che è più un’operazione mediatica, hai capito? Così loro, che sono i massimi esperti di terremoti diranno: è una situazione normale, sono fenomeni che si verificano, meglio che ci siano 100 scosse di 4 scala Richter piuttosto che il silenzio perché 100 scosse servono a liberare energia e non ci sarà mai la scossa, quella che fa male”. Quindi la conclusione: “Parla con De Bernardinis e decidete dove fare questa riunione domani, che non è perché siamo spaventati e preoccupati, ma è perché vogliamo tranquillizzare la gente“. Prima di commentare,informatevi..

tiptap

Mer, 24/10/2012 - 13:11

Siamo nella fase di piena virulenza del virus dell'ignoranza contratto da intere generazioni a causa del sessantottismo. Tenere il popolo nell'ignoranza è un tipico metodo di potere dei dittatori, e si vede nelle manovre dei comunisti di tutti i tempi. L'ignoranza dilaga, si parla per spot, slogan, preconcetti ideologici. Sembra che ben pochi siano ancora in grado di cercare e di capire la verità. Non la cercano perché hanno perso la sane radici cristiane, origine della saggezza occidentale, non la capiscono perché sono ignoranti come zucche vuote. Fra costoro ci sono non solo dei ragazzotti ingenui, ma, ahimè, evidentemente anche molti giudici, politici, per non parlare del mondo dei media, che è letteralmente infestato di ignoranza crassa delle piú elementari regole di logica e buon senso. Che Dio ci aiuti e li aiuti.

Ritratto di stock47

stock47

Mer, 24/10/2012 - 13:11

Zagovian Mer, 24/10/2012 - 09:10, glie lo commento io il suo post. Sono perfettamente d’accordo con lei su ciò che ha scritto nella prima metà del suo post e nell'ultima frase, il nostro sistema giudiziario DEVE essere radicalmente cambiato, non ha più niente a che fare con la società reale, vive in un altro mondo. Dissento completamente, invece dal suo accostamento con il processo galileiano di cui accusa la sentenza d’essere stata iniqua, questo con il senno di poi che, come si dice, sono piene le fosse. La Chiesa d’allora non aveva niente contro le teorie scientifiche di Galilei, tant'è che era sostenuto nelle sue ricerche da molti cardinali di cui uno, che era suo stretto amico e che addirittura gli suggerì il titolo per la sua opera, divenne Papa proprio durante il processo che si intentò a Galilei. Il giudizio gli fu intentato dal Santo Uffizio su denuncia anonima, perché si diceva che Galilei aveva fatto un accostamento tra le sue teorie e il Vecchio Testamento, contraddicendolo apertamente e pubblicamente. Occorre conoscere il contesto storico di quell'epoca, prima di continuare. Vi erano stati in Europa grandi rivolte popolari a seguito delle teorie eretiche di Lutero e altri, con guerre e rivolte sociali. La Chiesa non poteva permettere che il disordine e la violenza arrivassero pure in Italia, quindi, qualsiasi manifestazione eretica che usciva dal seminato era vista come un pericolo dell’ordine sociale. Di conseguenza Galileo fu processato per questo pericoloso motivo e non tanto per le sue idee scientifiche. D'altronde all'epoca tutto era a favore della teoria tolemaica, il parere di studiosi e astronomi del passato e la stessa osservazione dei movimenti celesti mentre la teoria Copernicana e di Galileo era basata su scarse e poco provabili risultanze scientifiche dell’epoca, tant'è che per essere dimostrata occorse aspettare la teoria di Newton sulla gravità che avvenne nel 700, cioè oltre un secolo dopo. Di conseguenza la sentenza che costrinse Galileo a ritrattare (sentenza morbida che fu dovuta proprio alle sue benemerenze scientifiche riconosciutegli dalla Chiesa stessa) era corretta per quell'epoca e per le conoscenze scientifiche di allora, inoltre i giudici non erano dei fanatici accecati dalla loro fede, erano ecclesiasti studiosi anche essi. Il caso Galileo fu utilizzato dagli illuministi, genitori dei comunisti e delle sinistre attuali, falsando il tutto e facendo fare alla Chiesa la parte di oscurantisti. Falsa propaganda che si è protratta fino ad adesso, come si può leggere dalle sue parole. Perciò non faccia questo improprio accostamento alla vaccata attuale.

macemax

Mer, 24/10/2012 - 13:11

Mettiamo per favore un punto fermo di partenza? Diciamo a tutti a scanso di equivoci allora che I TERREMOTI NON SI POSSONO PREVEDERE!!!! In queso caso, premesso che sono un Aquilano, agli scenziati l'unica cosa che gli si può recriminare, con intelligenza, è il fatto che forse, potevano non emettere dei bollettini dal tenore un pò troppo trenquillizanti, certamente per una loro sottostima della gravità, non possono, onestamente essere condannati. Il futuro lo sa solo il Padreterno, al momento. Tutto il resto è frutto di ragionamenti contorti.

ciannosecco

Mer, 24/10/2012 - 13:19

Di tutte le sentenze che mi è capitato di leggere,questa è la più ridicola.Non spreco più di due parole per cercare di spiegare l'aborto giuridico,tanto in Appello questa sentenza finisce certamente nel cassone della carta.Faccio solo notare un particolare,leggendo i commenti che mi hanno preceduto,mi sono reso conto che molti non sanno che l'eccesso di prudenza è considerato un reato.Sembra strano,ma in questa Babilonia che è la nostra magistratura,avvisare di un possibile disastro è considerato procurato allarme.(art.658 c.p.)

Chichi

Mer, 24/10/2012 - 13:24

OKNOtizie è una rete sociale in cui è possibile confrontare le proprie opinioni con tanti utenti in maniera produttiva di conoscenza. Purtroppo, ma temo sia così un po’ su tutto internet, e fitta, fitta di grillini, ex-post- ante PCI, disobbedienti, ambientalisti so tutto io, anti Silvio, no TAV e simili cultori del sapere. Dialogavo, nei limiti di ciò che ho appena detto, sulla condanna dei sette membri della Commissione grandi rischi. Qualcuno mi ha dato sulla voce perché criticavo l’operato di “magistrati coraggiosi”, che osavano processare i “potenti”. Evidentemente, per il mio interlocutore i magistrati sono privi di ogni potere e le loro scorribande in ogni settore dell’attività umana le fanno a loro rischio e pericolo, poverini! C’è in giro anche questa indoratura di un fatto osceno, ben alimentata politicamente e velleitariamente suffragata dai distinguo e dalle solite mezze verità, che, come diceva qualcuno, sono come mezzi mattoni; si possono portare sempre più lontano uno dall’altro. Condivido quanto scrive Franco Battaglia (lo leggo sempre volentieri) e lo ringrazio per aver messo in evidenza a quali dati “inconfutabili” aggancino la loro azione distruttiva i nostri magistrati. No, non faccio distinguo ipocriti e bugiardi: i nostri magistrati punto e basta. Se i protagonisti attivi di questo scempio sono relativamente pochi e noti, gli altri, salvo qualche coraggiosa (in questo caso sì) eccezione, brillano per il loro silenzio assenso. Usando, con molta più coerenza i loro stessi argomenti, i primi dovrebbero essere interdetti in eterno da ogni funzione, pubblica o privata, che anche solo tangenzialmente possa toccare la vita di altre persone. Gli atri meritano appieno la condanna a tanti anni di carcere, quanti sono quelli in cui indossano la toga, per mancato allarme sulla barbarie della loro “giustizia”. Questo sì, necessario è chiaramente determinabile. Qualche nota sul termine barbarie la posterò con un altro commento.

agosvac

Mer, 24/10/2012 - 13:25

Egregio tristano, lei è un povero deficiente! Gli esponenti della commissione non hanno MAI detto che il terremoto non ci sarebbe stato, ma solo che non era prevedibile che ci sarebbe stato.Hanno detto che non sempre uno sciame sismico porta ad una scossa devastante. Il che è riconosciuto dai più grandi scienziati mondiali specializzati nello studio dei terremoti e che, non per niente, oggi criticano questa assurda sentenza! Se poi lei è così demenzialmente "conturbato" dalla figura di Berlusconi, che in questo caso c'entra ben poco, allora si faccia visitare da un bravo psichiatra perchè è indubbiamente malato di mente!!!!

laura.canu

Mer, 24/10/2012 - 13:32

LO SAPETE CHE IL GIUDICE MONOCRATICO CHE HA EMESSO QUESTA SENTENZA E' UN TERREMOTATO?

agosvac

Mer, 24/10/2012 - 13:34

Egregio Maesto, mi congratulo vivamente con lei per questo commento simpatico, divertente e oltremodo vero! Infatti molti magistrati neanche sanno di queste persone da lei citate, quindi potrebbero realmente cercarle per incriminarle!!!!!

laura.canu

Mer, 24/10/2012 - 13:36

ZAGOVIAN ASSOLUTAMENTE CONDIVISIBILE IL SUO POST NON SI ASPETTI CHE QUEI QUATTRO SCIAMMANNATI DE SINISTRA CHE POSTANO SUL "GIORNALE" LE RISPONDANO....PROBABILMENTE NON SONO IN GRADO DI CAPIRE O...PIU' SEMPLICEMENTE...NON SANNO COSA RISPONDERLE..C'E' UN LIMITE ANCHE ALLA FAZIOSITA' E SE NE RENDONO CONTO

agosvac

Mer, 24/10/2012 - 13:40

Egregio Giorgio Prinzi, meno male che ci sono persone come lei che sanno trovare il ridicolo dove è di casa! Il suo commento mi è molto piaciuto, congratulazioni!!!

Ritratto di zocchi

zocchi

Mer, 24/10/2012 - 13:42

Da quando in quà, possiamo prevedere i terremoti ? Quindi ad ogni minima scossa nelle zone sismiche 60 /80 % del territorio italiano, EVAQUARE tutta la popolazione esistente nella zona

maesto

Mer, 24/10/2012 - 13:45

Per mvasconi.Ho avuto ora ora un'indiscrezione che un pm partenopeo starebbe per iscrivere nel registro degli indagati i responsabili del CERN e del laboratorio del Gran Sasso per immissione illegale di neutrini dalla Svizzera all'Italia. Su incarico del suddetto pm la guardia di finanza cercando il corpo del reato avrebbe trovato il bosone di Higgs

Ritratto di stock47

stock47

Mer, 24/10/2012 - 14:19

maesto Mer, 24/10/2012 - 13:45, il suo post è divertente e spiritoso, tuttavia su tali ricerche scientifiche, le confesso che mi sento un pò in ansia. Normalmente sono favorevole a tutte le ricerche scientifiche ma questa, di far accelerare e scontrare le particelle dentro gli acceleratori, ha l'inconveniente di ricreare il Big Bang in piccolo e con esso anche eventuali Buchi Neri. Il controllo di piccoli quantitativi energetici so che gli scienziati sono capaci di farlo ma, per quanto riguarda i Buchi Neri, nessuno ha un idea di come si possa fermarli. Un Buco Nero, per quanto piccolo esso sia, può inghiottire in poco tempo tutta la nostra Terra e l'intero Sistema Solare. Tale possibilità è stata prospettata, come ipotesi, da una delle più prestigiose università scientifiche USA, anche se molti altri scienziati dicono che non c'è nessun pericolo. Finora non si è verificato nessun problema ma anche perché, le velocità e gli scontri attuati di particelle, non hanno superato una certa potenza. Di certo c'è che mi bastavano già i pericoli naturali di terremoti, inquinamento atmosferico e maremoti, per non parlare di quelli umani di guerre nucleari chimiche o batteriologiche. Adesso credo che abbiamo anche questo nuovo e ulteriore pericolo, di ricerca del sapere ad ogni costo, cioè al costo dell'intero genere umano. Perciò il suo post mi diverte ma tuttavia mi rammenta questo possibile pericolo.

Ritratto di wilfredoc47

wilfredoc47

Mer, 24/10/2012 - 14:22

La cultura sessantottina, oltre che produrre sentenze di questa fatta, induce a scrivere "evacuare" con la "q". Attenzione, la matita blu è in agguato ed il commento viene cestinato! Saluti

Luigi Fassone

Mer, 24/10/2012 - 14:39

La mi scusi tanto,Sig.TRISTANO,ma non le pare di essere oltrechè molto di parte,anche AZZARDATO ? Lo sa o no che se in una zona altamente sismica e con case costruite ai tempi del LANCASCIU'gli esperti allertano la popolazione per possibile terremoto e poi quello,stanco,se ne va ai giardinetti di altra zone di questo povero mondo, quelli (i nostrani giudici,specialisti anche in vulcanologia e sismologia) come minimo li INDAGANO ? Rifletta un tantino,per favore. Con affetto...

Ritratto di fritz1996

fritz1996

Mer, 24/10/2012 - 15:00

Tristano: ti consiglio la lettura - sempre che tu sia in grado di comprendere l'italiano classico: da come scrivi non si direbbe - della Storia della Colonna Infame di tal Manzoni: all'epoca (1630), giudici barbari e demagoghi condannarono a supplizi inenarrabili dei poveretti accusati di aver sparso la peste; oggi, per fortuna, i supplizi non ci sono più, ma un giudice inconsapevole imitatore di quelli di allora fa del suo meglio e condanna a sei anni di carcere illustri scienziati colpevoli di non possedere la palla di vetro. Per fortuna, alla faccia di certi giudici e di quelli come te sempre pronti a gridare dagli all'untore, adesso non sono più necessari secoli per riabilitare le vittime della caccia alle streghe: la comunità scientifica internazionale si è fatta sentire subito, e se l'infame sentenza non dovesse essere - come invece mi auguro - riformata in appello o in cassazione, la magistratura italiana sarà svergognata davanti al mondo intero.

Ritratto di Uchianghier

Uchianghier

Mer, 24/10/2012 - 16:05

La magistratura da quanto si è buttata in politica si è svergognata davanti al mondo, questa è solo una delle ultime gocce che ha fatto traboccare il vaso. Ecco perché adesso VENGONO A GALLA i vari Tristano, briegel70 etc etc..

franco.cavola

Mer, 24/10/2012 - 17:04

Questo è parlar chiaro, con i fatti e non con le chiacchiere! Complimenti Dott. Battaglia.