Basta con Monti

Imposte più alte, consumi crollati e spread senza soluzione. Altro che ricandidarlo a premier, rimandiamolo a casa

Settimana decisiva, sostengono gli esperti, per la tenuta dell’euro e,quindi,per i con­ti dell’Italia. È ormai un anno che sentia­mo dire che la settimana decisiva è quella che verrà. Sono scettico e temo che tra sette giorni ci ritroveremo a scrivere la stessa cosa. Sempre gli esperti ci dicono che se siamo ancora vivi è perché sono arrivati Monti,l’Imu,gli aumenti delle tasse,i blitz di Cortina, la riduzione dell’utilizzo del con­tante e altre misure depressive che ben conoscia­mo. Se sulla sorte dell’euro siamo condannati ad aspettare i fatti, sulla seconda tesi mi sembra che i fatti parlino chiaro e raccontino di un fallimento tecnico oltre che politico. È dimostrato, infatti, che una dichiarazione di Draghi vale più di dieci prov­vedimenti di Monti. Tanto più che il premier e il suo governo sono riusciti a distruggere quei pochi settori che ancora reggevano. Il gettito dell’Imu lo abbiamo pagato caro: meno consumi, meno va­canze, meno di tutto e saldo negativo pure per le casse pubbliche. Così come lo stato di polizia fisca­le ha solo fatto scappare i turisti con capacità di spe­sa. Costa Azzurra, Corsica e Croazia ringraziano e incassano, i nostri operatori bestemmiano e molti chiudono.

E siamo solo all’inizio.Ora si scopre che la secon­da rata dell’Imu, come era prevedibile ma nasco­sto dai più, sarà una mazzata. I piccoli proprietari sono giustamente esasperati, altri esercizi com­merciali dovranno chiudere e già si parla di un au­mento degli affitti in nero per legittima difesa fisca­le. Insomma, un disastro. Eppure c’è chi ancora si ostina a considerare Monti come una benedizione e a volerlo ricandidare per succedere a se stesso do­po le elezioni. Addirittura si favoleggia di una pos­si­bile lista Monti da appoggiare in modo più o meno bipartisan alle elezioni. Tutto questo, a nostro avvi­so, è pura follia. Prima ci liberiamo di Monti e della sua squadra di tassatori, meglio è. Chi se ne impor­ta di ciò che pensano Merkel e Obama ( tanto pensa­no solo agli affari loro), chi se ne importa dei deside­rata di Napolitano (presidente in uscita), pazienza se qualche parlamentare, anche nel centrodestra, teme di non essere rieletto (in molti casi non ne sen­tiremo la mancanza). Affrontiamo i mercati finan­ziari ( cioè dei banditi) con le armi delle libertà eco­nomiche, le uniche che temono. Per fare tutto que­sto bisogna sostituire Monti, prima che sia troppo tardi, con un governo eletto, l’unico che deve farei conti sì con l’Europa, ma soprattutto con noi.

Commenti

angelo.p

Lun, 30/07/2012 - 16:45

Caro Direttore.per me è impossibile ma forse Lei ci riesce.Ciò che scrive lo gridi nell'orecchio del Cavaliere affinché non cada in tentazioni sbagliate.Via Monti,giù l'IMU e tasse varie,sgravi fiscali alle imprese ed ai lavoratori,sarebbe un buon programma per riacquistare i voti perduti.

Rossana Rossi

Lun, 30/07/2012 - 17:13

Finalmente qualcuno che ha il coraggio di dire le cose come stanno. E' ora di smetterla col benedire Monti per meriti che non ha e non ha saputo avere. Mandiamolo a casa, peggio di così non può andare.

Rossana Rossi

Lun, 30/07/2012 - 17:15

Finalmente qualcuno che ha il coraggio di dire le cose come stanno. E' ora di smetterla col benedire Monti per meriti che non ha e non ha saputo avere. Mandiamolo a casa, peggio di così non può andare.

.uiginor

Lun, 30/07/2012 - 17:22

Caro direttore. Lei dice: " Prima ci liberiamo di Monti e della sua squadra di tassatori, meglio è." Ma Lei crede davvero che via Monti avremo un Governo migliore? Con questa legge elettorale, oggi, l'unica alternativa possibile è un governo Bersani, Vendola e compagni, e sai come loro useranno bene "le armi delle libertà economiche". Ma anche accadesse l'impossibile e vincesse il centrodestra, Lei crede che a Costituzione invariata sia possibile governare? Non le dice niente la strepitosa vittoria del 2008 e la disastrosa caduta del 2011? E' anche Lei uno che crede che Berlusconi non abbia fatto le riforme liberali per incapacità politica, o peggio per ignavia? Per l’elettore medio del Centrodestra quel titolo forse soddisfa qualche mal di pancia, ma, alla fine, è controproducente perché se Monti rimane c’è frustrazione, se va via, cadiamo dalla padella alla brace. Luigi Ruspini Mira

ilbarzo

Lun, 30/07/2012 - 17:59

Possibile che Berlusconi tenga ancora in piedi questo governo di cialtroni,capaci solo di frucare in tasca sempre agli stessi:operai e pensionati.Coloro che nulla possano avedare,anche pur volendo.A volte mi domando se Monti e tutti gli altri pagliacci facente parte del governo,abbiano o meno un po' di cervello dentro a quelle testoline bacate.Mi sa tanto ,che ci sia solo il vuoto.Ma quali professori........

Ritratto di etasrl

etasrl

Lun, 30/07/2012 - 18:06

dovrebbe averlo capito da solo a quest'ora. impossibile pensare persona più inadeguata alla bisogna : la controprova? ce lo lodano tutti , all'Estero !

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Lun, 30/07/2012 - 18:57

Parole sante.Peccato che non trovino molto ascolto in casa PDL.

Ritratto di marinogorsini

marinogorsini

Lun, 30/07/2012 - 19:23

ha una isopprimibile voglia il capo dello stato di una riforma elettorale. giusto...ma per lui deve essere quella che vada bene al suo compagno bersani ed all'utile di turno casini.ormai pensa ke tutto possa ottenere.

gibuizza

Lun, 30/07/2012 - 19:36

Ma chi se ne frega, scusate il termine, se dopo le elezioni vengono dei governi di imbelli e incapaci, vuole dire che li abbiamo voluti noi e quindi ce li dovremo tenere. L'ideale sarebbe avere due governi (il primo eletto ed il secondo eletto) con scelta obbligata da parte degli italiani di stare con l'uno o con l'altro. A questo punto duplichiamo tutto (basta dimezzare il numero e non cambia nulla), facciamo due Italie da 30.000.000 di cittadini cadauna circa e vediamo come va a finire.

Enzolino

Lun, 30/07/2012 - 19:54

Appena arriva uno che vi impone finalmente di pagare tasse sacrosante che si pagano in tutte le altre nazioni si incomincia a frignare.Meglio,molto meglio il bunga bunga e il Burlesque....

luciano160153

Lun, 30/07/2012 - 20:32

la reazione ad un monti bis??la guerra civile

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Lun, 30/07/2012 - 21:06

E' PROPRIO 'PURA FOLLIA'. Ora 'i furbetti tecnici' avendo riscontrato un massiccio introito della prima rata IMU, hanno pensato di spremere ancora i ca,ca,sotto, caricando sino allo spasmo, la prossima. E Manganelli continua ad intascare 600.000 e 'rotti' l'anno. Amato e Dini continuano a sfamarsi a colpi di caviale e MoetChandon. Sulla pelle di milioni di disgraziati che pagano 4.000 lire un litro di benzina, 4.000 lire (quasi) un litro di latte, 5.000 lire un kilo di pane (quello meno caro). Ed i carrieristi delle FF.AA. ed omologhi magistrati e dirigenti vari, si cuccano minimo tre miliardi di lire come buona uscita. EMIRI DI STATO. I privati con Imprese attendono di essere liquidati per lavori eseguiti di 70 miliardi di Euro. A me importa, ECCOME SE IMPORTA, se Obama, la Merkell, il Colle, sono contenti del Bocconiano ! Come pensano di governare il mondo, in cui io esisto ? La tragedia 'collaterale' del sostegno a Monti è rappresentata dalla cancellazione della volontà popolare, dalla cancellazione del Diritto Naturale (Giusnaturalismo), dallo STUPRO che il Potere-Sistema, in spregio alle tanto agitate regole democratiche, pratica sui CORPI NOBILI dei disarmati, indifesi 'vassalli'. IL SUICIDIO in massa, dei sentimenti di civiltà raggiunti. Nei nostri animi è barbarie. Nessuna formazione politica potrà più essere accolta, se non ha come progetto una vera equità redditizia, che contempli un minimo di 20.000 euro per tutti gli italiani in età, e che siano portati i massimi redditi a cifre che non superino i 70.000 euro l'anno. I ritocchi 'cosmetici' sono un insulto. Il prossimo 'elettore' metterà a ferro e fuoco le 'urne' se non saranno rispettate queste regole. NON BASTA DIRE, URLARE, FUORI MONTI E I SUOI BRAVI, OCCORRE SPAVENTARE CHIUNQUE AL POTERE DISATTENDA L'ABBATTIMENTO TOTALE DELLE IMMORALI PREBENDE ELARGITE AGLI EMIRI DI STATO.

pedrosa

Lun, 30/07/2012 - 21:31

A gridare basta siamo tutti capaci, mi piacerebbe una buona volta leggere una soluzione ai tanti problemi che ci affligono, purchè sia credibile, e chi dovrebbe essere colui che ci salva.

ilbarzo

Lun, 30/07/2012 - 23:19

Era ora che i partiti lo avessero gia' sfiduciato e che fosse gia' stato mandato a casa,oppure da qualche altra parte,purche' non piu' al governo a prendere per i fondelli il popolo togliendogli tutto o quasi quel che possiedono,con l'ausilio di Napolitano,che sta' ogni giorno a pontificare, ma per se ed il Quirinale,non ha tagliato nulla.

Ritratto di balonid

balonid

Lun, 30/07/2012 - 23:14

Caro direttore, @..uiginor ha ragione. Alla prossima tornata elettorale vinceranno Bersani, Vendola e Casini, sai che soddisfazione! Il centrodestra, per molti anni ancora, e' da considerarsi morto (ma dove vai con Larussa, Alfano, Brunetta, Fitto, Sacconi, Scaiola, Dell'utri e...non mi viene piú in mente nessuno o forse Santanche' o Gelmini o Ghedini possono essere accreditati di una qualche consistenza politica?). Mi sto convincendo che Monti e' il minore dei mali.

Ritratto di gangelini

gangelini

Mar, 31/07/2012 - 01:03

Monti doveva fare il lavoro sporco di ridurre la spesa della pubblica amministrazione, di dare flessibilita' al mercato del lavoro, di fare le riforme. Si e' limitato a tartassare il risparmio e la parte produttiva del paese, tutto questo su indicazione di Napolitano, Bersani e Camusso. Nel frattempo l'Italia affonda nella burocrazie e nella spesa pubblica. UN SUCCESSO. E' la sinistra in questo disastro tace; e fa anche bene a tacere perche' e' proprio lei che ha creato questa situazione fallimentare.

ferna

Mar, 31/07/2012 - 08:49

quanta demagogia, ma ci guardiamo intorno, con quale squadra formiamo un governo..ancora Berlusconi o Bersani ed i vari Cicchito o Bindi, etc etc..non c'è futuro allo stato attuale e senza vere riforme elettorali e parlamentari e veri uomini liberali..

Ritratto di balonid

balonid

Mar, 31/07/2012 - 10:07

.uiginor. Lei ha perfettamente ragione. Dal momento che il centrodestra mostra elettroencefalogramma piatto(Larussa,Alfano,Cicchitto,Brunetta ecc..e qaundo non è piatto mostra attività convulsiva,come nel caso di Silvio) è chiaro che le elezioni saranno vinte da Bersani,Vendola,Casini,Fini,Dipietro.Loro sì che daranno fiducia ai mercati. Allora,meglio Monti. P.S. Per quanto riguarda l'uso del contante io continuo ad augurarmi che venga abolito del tutto: l'evasione fiscale continua alla grande e diventa vieppiù indecente ed insopportabile.

Ritratto di unicobatman

unicobatman

Mar, 31/07/2012 - 10:56

Monti è un incapace, questo è vero, ma i politici che conosciamo lo sono ancora di più. Se non sappiamo o non possiamo eleggere gente migliore, arrivi pure un Monti bis, purchè abbia più palle ed intelligenza, oltre che pieni poteri, altrimenti l'Italia non cambierà mai.

Masci gina

Mar, 31/07/2012 - 12:05

Bravo Sallusti. Fuori Monti e dentro lei e la Santanche' a sottoscrivere i nostri titoli del debito pubblico. Perche' non si vergogna un po' di prendere in giro i lettori del suo giornale? Le sue tesi sono scemenze che farebbero ridere anche un somaro. Le ricordo che l'Italia, prima che il suo padrone si accomodasse fuori da Palazzo Chigi, ha rischiato seriamente di non poter piu' pagare le pensioni e gli stipendi dei pubblici dipendenti.Lei il suo giornale e l'intera Fininvest, dovrebbe fare un monumento al Prof. Monti. Lei non e' degno neanche di pronunciarlo questo nome. E si faccia dare consigli migliori dalla Signora Santnche', non scriva piu' scemenze.

Ritratto di Rosella Meneghini

Rosella Meneghini

Mar, 31/07/2012 - 12:28

Io di economia non capisco un’acca, ma se fossi stata io al posto di Monti, me ne sarei altamente impippata dello spread, Sarei andata a prendere gli evasori fiscali che la finanza sa benissimo dove scovarli. Avrei abbassato iva e tasse con la condizione che chi malgrado ciò avesse evaso comunque, si sarebbe trovato con le manette ai polsi. Avrei messo subito in pagamento il debito che lo Stato ha verso i suoi fornitori. Avrei snellito tutta la burocrazia che impastoia le nascita e la crescita delle aziende. Senza contare i tagli netti alle spese della casta (e per dare il buon esempio a cominciare dalle proprie), seguiti a ruota dalle altre spese faraoniche che lo Stato allegramente non si fa mancare. Senza contare l’annullamento delle province ed enti inutili tenuti in piedi da gente ancor più inutile. Insomma avrei fatto di tutto per rimettere in moto la macchina della produttività. Fatto ciò avrei subito riformato Costituzione, Giustizia e legge elettorale in modo da mettere il prossimo governo nella possibilità di governare. Monti non doveva essere lì a fare quello che i partiti per interessi ideologici e di bottega non realizzavano, ma che il popolo lavoratore auspicava, visto che l’Italia è una repubblica fondata sul lavoro e non sulle tasse? O forse la logica è un altro valore in via d’estinzione? O forse sono io che la logica l’ha persa per strada?

INGVDI

Mar, 31/07/2012 - 12:30

Caro Sallusti, basta con Monti, d'accordo. Lo deve dire forte e chiaro soprattutto a Berlusconi il Cavalier Tentenna. Chissà che si svegli, si liberi della veste di politicante che ultimamente ha indossato e torni quello di un tempo.

rickyced

Mar, 31/07/2012 - 12:37

Lo stato di polizia sarebbe controllare se gli esercenti fanno gli scontrini nelle località turistiche????? Se questo non va bene ma si facciamo fare agli esercenti come par loro così va bene. della serie meno tasse per tutti i furbi. Il solito populismo!!!!!

Ritratto di rapax

rapax

Mar, 31/07/2012 - 16:38

basta piu' che altro con i napolitano e gli zerbini politici TUTTI che hanno favorito disastro Monti..Caro Direttore, no perche' se sono tra ricercare tra gli stessi i prossimi go

vacabundo

Mer, 01/08/2012 - 10:26

Mi piacerebbe sapere come è mio diritto sapere dal presidente Napolitano,e dato che è anche suo dovere dire le cose come stanno,quale benessere ha prodotto fino ad oggi il governo Monti?Qua non esiste ragion di stato che veramente a mio modestissimo parere non dovrebbe esistere mai,lo stato siamo noi, tutti i cittadini e tutti dobbiamo sapere cosa combinano quei sigg,che abbiamo eletti per rappresentarci e governarci nel migliore dei modi possibili e non a rubarci,a mortificarci, a pagare tasse su tasse come nel medio evo per sorreggere solamente loro stessi.Quanta anomalia c'è in questo stato.La moltitudine degli italiani non lo vuole più. veramente mai lo ha voluto,bastavano e soperchiavano quelli che c'erano e lui con il suo padrino fanno orecchie di mercanti.A che gioco giocate?Questa è democrazia, sig Napolitano?O ancora si crede vivere nel periodo peggiore del comunismo russo, tanto amato da lei.Si mette da parte lei con il suo pupillo in nome della democrazia,se è leale con il giuramento fatto alla nazione e se ama l'Italia davvero.amen

finish

Mer, 01/08/2012 - 12:02

Buon giorno, mi sa tanto che invece di un premier abbiamo uno che è un montato di testa. Ma come si fa a dire siamo fuori dal tunnel, quando abbiamo un tasso di disoccupazione altissimo e le tasse ci stanno impoverendo sempre di piu'. Ma diteglielo Voi, Egregio Sig.Monti invece di andare in giro per l'europa a pavoneggiarsi, che tanto non risolve nulla, stia un pò piu' a Roma e si occupi dei problemi veri degli italiani. In tutto ciò comunque i partiti fanno ancora piu' pena del governo Monti. Paghiamo 20.000 euro al mese dei parlamentari che non solo approvano tutte le leggi " ditruggi Italia" del governo monti, per poi dopo due minuti inziare i vari distinguo , ma ancor peggio, per loro il problema è la legge elettorale e non l'economia che va a rotoli. Che ci volete fare......il nuovo slogan per l'italia è " Con meno spread e una legge elettorale migliore ci sarà piu' pane per tutti". buone ferie a chi ci andrà e buon agosto a chi starà a casa, finish

vittoriomazzucato

Mer, 01/08/2012 - 12:09

Sono Luca. Così bisogna fare. Questo è come Prodi, è capace solo di tassare. Ha in più qualche conoscenza in UE, ma non basta. Casini, Pomicino, zio Giorgio ce lo hanno messo perché è fatto della loro stessa pasta. Ma è una pasta riscaldata e non la vogliamo. A casa e non alla Bocconi ora che lo conosciamo. GRAZIE.

finish

Mer, 01/08/2012 - 12:07

bravo direttore, confemro tutto quello che ha scritto. Monti non è uan benedizione per il paese, ma una sciagura. L'unica cosa che sa fare è andar ein giro per il mondo a pavoneggairsi, mentre i suoi bei decreti "salva e cresci italia" stanno distruggendo il Paese. Ma come si fa a dire che siamo alla fine del tunnel, quando abbiamo un tasso di disoccupazioen altrissimo e glis tipendi sono da fame, mentre i costi dei prodotti e le tasse sono smepre piui' gravosi per le famiglie. Se alla Bocconi escono sifatti manager siamo messi bene. Cordilamente, roberto

krono

Mer, 01/08/2012 - 12:49

Caro Sallustri, siamo tutti grandi e vaccinati.Sappiamo che il suo giornale è espressione del PdL.Io non apprezzo questo doppio gioco che va avanti da mesi. Il PdL appoggia Monti nei fatti votando tutte le porcate che lei ha correttamente elencato ed aiutandolo ad arrivare al 2013. Poi, sempre il PdL, affida al suo giornale le critiche a Monti. Se il PdL,per l'incapacità dei suoi uomini,non ha il coraggio di far cadere Monti e presentarsi agli elettori (sono rassegnati alla sconfitta?,quando andremo a votare sapremo tutti che i danni provocati hanno anche il PdL come responsabile (insieme a PD, UDC, Napolitano ecc.) e ci regoleremo di conseguenza nonostante i suoi condivisibili articoli.Se lei è sincero,provi a spiegarlo nel partito.

saleri gian luigi

Mer, 01/08/2012 - 14:14

Grazie Monti,andiamo sempre meglio ,ora dovremo rendere conto come spendere i nostri sodi, non usare contante,anche se sono VERGOGNOSAMETE supertassati prima che arrivino sul conto corrente.un pensionato.

bettybetty

Mer, 01/08/2012 - 15:20

Via Monti,si',ma via pure l'intera classe politica che non mi pare abbia fatto granche'.La nuova legge elettorale dovrebbe specificare che dopo due mandati si vada a casa e spazio ad altri candidati!magari giovani,onesti e con tanta voglia di fare,fare bene,fare del bene per l'intera nazione.ah,gia',e per le casse del nostro paese,ovvero per le nostre tasche,bisogna tagliare il numero dei deputati,tagliare stipendi,e via anche i senatori a vita!ci vorrebbe un grande tasto'reset'da poter pigiare...

Ritratto di antonio vivaldi

antonio vivaldi

Mer, 01/08/2012 - 15:15

Ha ragione direttore, concordo con lei. Basta con Monti, rivogliamo Berlusconi. Mi sono rimasti gli ultimi 20 euro sul conto, facciamo che io perda anche quelli.

robytopy

Mer, 01/08/2012 - 16:39

con Monti o senza Monti per salvare l'Italia occorrono medicine amare e impopolari. Se la coalizione vincente le prenderà salveranno l'Italia ma saranno criticati come lei critica adesso Monti. Se non le prenderanno forse si salveranno la faccia ma manderanno a picco questo paese.

Ritratto di Ambrosia

Ambrosia

Mer, 01/08/2012 - 16:43

Carissimo Direttore, credo sia proprio ora di smetterla con il "turismo politico".

robytopy

Mer, 01/08/2012 - 16:47

ma quali sono i provvedimenti che lei prenderebbe ? in particolare come combatterebbe l' evasione fiscale ? come mai gli danno tanto fastidio le norme sulla riduzione del contante ? io lo so perchè... perchè sono norme che danno fastidio ai suoi fedeli lettori e ... al suo capo.

robytopy

Mer, 01/08/2012 - 17:36

caro Ibarzo, se il Monti non avesse avuto le mani legate dal Berlusca stai tranquillo che molta più equità sociale ce l' avrebbe messa in tutti i suoi provvedimenti ( patrimoniale su grandi patrimoni,lotta all' evasione fatta in maniera seria etc. etc)

Otaner

Mer, 01/08/2012 - 17:55

Purtroppo non credo che Monti riesca a farcela a superare questa crisi. E' meglio che vada a casa coi suoi professori.

Alessandro Fantini

Mer, 01/08/2012 - 19:58

Incredibile! Le cose si fanno con il criterio che, qualora non dovessero funzionare, si possa tornare indietro e non commettere errori ancor più grossi: errare è umano ma perseverare è diabolico. Dall'anno di grazia 2002 abbiamo fatto il fatidico passo di entrare in "zona euro": ora, se un passo si fa, è per migliorare la propria condizione quindi.... 1) dall'anno di grazia 2002 abbiamo con l'ingresso in "zona euro" migliorato i conti pubblici? NO 2) dall'anno di grazia 2002 abbiamo con l'ingresso in "zona euro" migliorato la disoccupazione nel nostro Bel Paese? NO 3) dall'anno di grazia 2002 abbiamo con l'ingresso in "zona euro" migliorato la nostra condizione lavorativa? NO, niente aumenti stipendiali e perdita del potere d'acquisto! 4) dall'anno di grazia 2002 abbiamo con l'ingresso in "zona euro" migliorato i rappoorti con l'estero? NO, anzi... Allora, anche un bambino sarebbe in grado di comprendere che non abbiamo scampo: l'euro è stata una scelta scellerata ed ancor di più lo è continuare a restarci, chi dobbiamo salvaguardare, le banche? la cara Cancelliera Merkel?, i nostri politici radical chic sinistroidi ed ignoranti (oltre che collusi - anche se non lo lasciano vedere)? Certo sarà difficile uscire, ma meglio ora con le ossa più o meno rotte che all'interno di una bara!!!

Alessandro Fantini

Mer, 01/08/2012 - 20:18

Caro robytopy, forse dimentica che l'ingresso nell'euro (ancora una volta operazione scellerata!) è stata fatta dal caro prof. Prodi. Mi si dirà che tale operazione era davvero necessaria perché così si è salvata l'Italia (anche se abbiamo affossato gli italiani), ma ora è lecito immaginare che per poter far fronte a problemi di bilancio si debbano pagar più tasse e balzelli comunque e dovunque disposti? Non si pensa al fatto che avendo meno da spendere i consumi non potranno MAI crescere? A casa mia, se ho da pagare qualche strano balzello, non faccio spese voluttuarie: spenderò il necessario per mangiare, ma di certo non andrò ad acquistare il capo firmato o a fare la vacanza in riviera! Si chiama recessione questa cosa! Ma continuiamo pure con i pannicelli caldi: tra qualche settimana lo spread volerà ancor di più (a proposito, non erano i signori della sinistra - nella fattispecie E. Letta- che blateravano di come lo spread sarebbe sceso in tempi brevissimi alle dimissioni di Berlusconi? Professionisti del NULLA!) e lo Stato dovrà onorare gli impegni presi con gli investitori, pagare cioè gli interessi sui Titoli di Stato! Rendiamoci conto della realtà e FUGGIAMO dall'euro e da coloro che ci stanno strozzando con i loro ricatti economici.

antiquark

Gio, 02/08/2012 - 00:13

Domanda: ma se l'Italia esce dall'Euro che problemi si possono aggiungere a quelli che già abbiamo? Io penso che: per fare un nuovo governo e sopratutto un nuovo parlamento non serve una nuova pagliacciata, spacciata per legge elettorale che deve superare due camere ed essere vagliata, modificata da un sistema politico che riesce a trasformare in rospo la più bella delle principesse. Ci vuole un "contratto di assunzione" che deve firmare ogni futuro politico, ove si fissano stipendi, bonus incarichi ed obbiettivi. Un ATTO NOTORIO con gli italiani che non possono e non devono aggirare. Inoltre propongo un sistema bipartitico, senza possibilità di creare cialtronate che servono solo a mangiare soldi pubblici con finanziamenti degli italiani che si rompono la schiena per pagare le tasse. Il sistema liberale americano è li da 300 anni, non ha subito modifiche di rilievo. E' la rappresentazione del sistema liberale. Sarà sbagliato per certi versi, ma gli altri sistemi sono crollati come castelli di carte.

rinaldo

Gio, 02/08/2012 - 09:29

PAROLE SANTE LE SU DIRETTORE, PECCATO CHE NESSUNO LE ASCOLTI.OGGI MONTI FINALMENTE DICHIARA CHE ANCHE L'ITALIA AVRA' BIDOGNO DELLO SCUDO. A COSA SONO SERVITE ALLORE TUTTE LE TASSE CHE CI HANNO MESSO? MONTI LO DEVE SPIEGARE AGLI ITALIANI

IVO FONTANESI

Gio, 02/08/2012 - 09:55

Caro direttore vado fuori tema , vorrei però farle notare una vera e propria ruberia eseguita dalla unipol .Questi stanno dissanguando i loro azionisti in barba alla consob ecc. ecc. , continuano a fare balzelli di ogni tipo e continuano ad avere azioni che quotidianamente perdono valore . vorrei che lei facesse fare una verifica ai suoi esperti collaboratori , penso che ne valga la pena . ringrazio e cordialmente invio distinti saluti i. f.

maximus77

Gio, 02/08/2012 - 10:01

A mio modesto parere, mandando fuori Monti il sanguisuga, non ci rimane altro che un branco di incapaci, partendo dalla destra fino ad arrivare alla sinistra. Sono pienamente convinto che l'unica possibilità è quella di non pagare più le tasse, o meglio EVADERLE!!!! Vorrei vedere se tutti gli italiani in concumitanza tra loro, riuscissero a evadere le tasse, come farebbero i nostri beniamini della politica a sopravvivere senza un beniamato euro. È una rivoluzione vera e propria, senza manifestazioni in piazza, scontri con le forze dell'ordine e quantaltro. Pensateci, è l'unica soluzione che ci rimane.

fisis

Gio, 02/08/2012 - 10:25

Sono d'accordo in toto.

pedrosa

Gio, 02/08/2012 - 11:20

Egr. Vagabundo, Monti non è stato messo li, per immediati benefici, ma per evitare se possibile il disastro a cui inevitabilmente eravamo destinati, altrimenti Berlusconi mai e poi mai avrebbe lasciato.

ratm

Gio, 02/08/2012 - 12:42

va bene la sostituzione di Monti...ma mi domando chi sarà il successore, spero veramente che non sia di nuovo colui o coloro che ci hanno portato allo sfascio...

Ritratto di lectiones

lectiones

Gio, 02/08/2012 - 15:18

Il nostro Monti, senatore e professore, tecnico chiamato d’urgenza a spegnere l’incendio che divora l’Italia, non ne azzecca una. Con aria professorale diagnostica la patologia eprescrive la terapia. Pendiamo dalle sue labbra e prendiamo per oro colato qualsiasi cosa ci ordini per salvare l’Italia e noi italiani perseguitati dai politicanti fannulloni. Purtroppo non ha la sfera di cristallo e molti pronostici annunziati come rimedi sicuri per successi in cantiere, alla prova del fuoco sono restati inceneriti. L’ultimo in ordine di tempo è quella certezza ostentata nei confronti della Bce che noi, italiani, non avremmo avuto bisogno di alcun intervento euromiliardario per sorreggere la nostra economia. Da noi, modestamente, diceva Mario Monti: tutto bene! Siamo in grado di procedere da soli. Allanima della palla! Se ne esce oggi, dopo l’incontro con Hollande di ieri all’Eliseo, andando a Helsinki per confrontarsi col premier Jyrki Katainem, che l’Italia sì avrà bisogno dell’intervento salvifico, ma solo poco poco, “’ncoppa coppa”, tanto per non far vedere che anche noi siamo con le “pacche nell’acqua”. Oggi Monti progetta un intervento Efsf-Esm-Bce in varie combinazioni (in contanti o a cambiali purché sull’unghia) in modo che i Paesi virtuosi (?) possano godere di “una boccata d’ossigeno” (l’essere pentiti dei bagordi trascorsi non è che autorizzi alla virtù come blasone odierno, c’è sempre un purgatorio nel quale spurgare le nostre tante malefatte). Ora è pur vero che l’insediarsi in Palazzo Chigi del nostro Monti, è avvenuto in un momento drammatico dell’economia italiana ed europea, ma le promesse elargite con aria MOSAICA e severa, non è che abbiano conseguito lo sperato successo. Lo spread, moderno MINOTAURO dell’economia mondiale, incorna a più riprese l’Italia e il prof. Monti assoggettato alla sua incredula esosità: l’ostinazione della speculazione e il rifiuto della Bundesbank a slargare la borsa. Insomma, la realtà è quella che è, ma per favore, professor Monti, ci risparmi queste delusioni che potrebbero prostrarci più di quanto già non siamo. Katainen, si racconta, che sia rimasto molto colpito dalle ragioni sciorinate dal premier italiano e ha condiviso, afflitto, l’ingiustizia che colpisce l’Italia, debitrice di 2000 miliardi a troppi creditori. Questo è quanto: scusate se è poco. Celestino Ferraro

vkaspar

Gio, 02/08/2012 - 16:08

Con una maggioranza quasi da dittatura,con i mass media per lo più osannanti che hanno lasciato passare quasi in silenzio il "fiscal compact"(ESM), con l'economia reale che va in pezzi,la povertà e disoccupazione che aumentano, PIL in caduta libera,spread e debito pubblico ai massimi e chi più ne ha...Siamo anche costretti a sentire che si vede la luce in fondo al tunnel! Perchè non far pagare, in solido, a questi Amministratori Pubblici, come nelle aziende private, i danni prodotti alla Cosa Pubblica e ai Cittadini ?

ursus spelaeus

Gio, 02/08/2012 - 19:53

la volpe e l la volpe e l' uva qualsiasi scusa è buona per giustificare mancati obbiettivi !!! se sputiamo un nocciolo di oliva , il Premier menerà il torrone perchè mangiamo olive greche e non wurstel tedeschi . ergo la colpa del maxi spread è nostra ! MANDIAMOLI A CASA bitte !!!!

Ritratto di lorenzo74

lorenzo74

Gio, 02/08/2012 - 21:55

Le ultime parole famose: "Siamo quasi fuori dal tunnel" Solo che il tunnel sfocia nel baratro... come quelli di VilCoyote!! Poveri noi, governati o dai ladri o dai dilettanti allo sbaraglio!

robytopy

Ven, 03/08/2012 - 10:08

forse ci sta sfuggendo una cosa I sacrifici danno noia a tutti, salvare le banche che nella crisi ci hanno e ci stanno marciando, uscire dall' euro che ci ha strozzati, far cadere Monti che ci ha tartassato (quale leader e quale forza politica adesso può avere la credibilità del prof ?). Tutte cose giuste ma sapete qual'è l'alternativa ? Come la Grecia, taglio di stipendi e pensioni, svalutazione e rinegoziazione del debito sovrano. Il che significa che il popolo italiano grande risparmiatore (soprattutto in titoli di stato italiani)si vedrà decurtato il proprio risparmio come minimo del 50%. Vogliamo proprio questo ?

soldellavvenire

Ven, 03/08/2012 - 10:56

io invece dico basta con berlusconi, bersani, casini. monti senza queste palle al piede ci porterebbe nel mondo dorato del capitalismo puro, dove solo la più spietata concorrenza vige e finalmente combatteremmo il nemico guardandolo negli occhi, colle potentissime armi che abbiamo: mafia, industria delle armi, bellissime coste da vendere al cemento, bellissime femmine per l'industria della "comunicazione", in cambio chiediamo pace sociale, posto statale per tutti a stipendio garantito a vita, libertà di espatrio capitali, concessioni demaniali (spiagge, montagne, frequenze tv e telefoniche, acqua e suolo, aria fra non molto) ereditarie e a costo zero... come! è già così? allora abbiamo quello che volevamo, di che state parlando?

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Ven, 03/08/2012 - 13:22

Il cavallo da corsa (Monti), è attaccato come un asino, dove vuole il padrone (Napolitano). Fino al 2013.

sorciverdi

Ven, 03/08/2012 - 14:37

Monti se ne deve andare per aver trasformato un periodo di grave difficoltà in un vero e proprio disastro, per giunta sulla pelle delle fasce meno ricche della popolazione. Assieme a lui se ne deve andare Giorgio Napolitano; questo prima che scada il suo mandato in quanto merita che il suo curriculum riporti il valore negativo dell'esperimento Monti! Monti ha fatto disastri perché forse non sa che ad ogni azione corrisponde una reazione uguale e contraria infatti all'aumento esagerato delle tasse ha fatto seguito il crollo dei consumi con conseguente perdita di posti di lavoro: già questo basterebbe per mandarlo a casa tuttavia vorrei aggiungere che se ne devono andare anche tutti quelli che lo hanno sostenuto incondizionatamente. Ad esempio l'inutile Casini dovrebbe avere la decenza di essere il primo a chiedere scusa per poi andarsene con, in scia, Bersani ed Alfano oltre a tutti i quacquaracquà della politica che non si sono neppure sognati di esprimere non dico una condanna ma almeno un dubbio sull'operato del governo Monti. Quindi a casa tutti!