Berlusconi: due anni di riforme o si vota

Le condizioni per le larghe intese: abolizione e rimborso dell'Imu, taglio dell'Irap e una nuova Equitalia. Il Cav: "Serve responsabilità, no a riedizioni del governo Monti"

Roma - «Ho pareggiato, quasi vinto le elezioni. E l'ho fatto su un programma fiscale ambiziosissimo. O il governo che andiamo a formare corrisponde ai sentimenti dei dieci milioni di italiani che ci hanno votato oppure è meglio non perdere tempo e tornare alle urne». Pubblicamente Silvio Berlusconi non lo direbbe mai, perché non è questo il momento di alzare l'asticella o dare il via a polemiche che possono solo agitare le acque. Non a caso, soltanto quarantotto ore fa a domanda esplicita il Cavaliere escludeva categoricamente il voto anticipato. «Direi di no», era la risposta ai cronisti che in Transatlantico gli chiedevano se vedesse la possibilità di elezioni a giugno.

Questa l'ufficialità. Perché in verità il leader del Pdl non esclude affatto la possibilità di un ritorno alle urne prima dell'estate. La macchina organizzativa di via dell'Umiltà, non a caso, non s'è mai fermata e ancora ieri la Euromedia Research di Alessandra Ghisleri sondava gli umori degli italiani su un eventuale voto anticipato e sulla percezione che ha l'elettorato di centrodestra di un possibile governo di larghe intese. Già, perché Berlusconi sa bene che il consenso guadagnato in questi due mesi (almeno quattro punti, dicono nell'entourage del Cavaliere) potrebbe svanire se il Pdl s'impelagasse in un esecutivo Pd-Pdl di basso profilo oppure in un governo pseudo-tecnico.

Ecco perché, dice a chi ha occasione di sentirlo domenica, «serve un governo alto e che si concentri su alcuni temi economici chiave». Che Berlusconi ha ben chiari: abolizione e rimborso dell'Imu, taglio dell'Irap e riforma di Equitalia. È su questi punti che un eventuale governo di larghe intese deve concentrarsi. Esattamente il contrario, dunque, di quanto andava dicendo sabato il ministro dell'Economia Vittorio Grilli, convinto che il prossimo esecutivo debba comunque «seguire l'agenda Monti». Sono d'accordo a dare il via ad un esecutivo con Pdl e Pd, è il senso dei ragionamenti del Cavaliere, purché «non sia una riedizione del governo Monti». Non solo nel senso che la presenza dei partiti nell'esecutivo deve essere palese, perché ci vuole un'assunzione di responsabilità chiara. Ma pure perché la politica economica seguita fino ad ora deve - dice Berlusconi in privato - essere «completamente rivoluzionata».

L'ex premier, dunque, è pronto a «vedere le carte» per capire se ci sono le condizioni per «dar vita ad un esecutivo». Ma, insiste Berlusconi, solo se si tratta di un impegno serio, soltanto se si mette in piedi un progetto che possa produrre risultati tangibili e concreti, altrimenti - se il Pd non è in grado di prendere un impegno di lungo termine - meglio tornare subito alle urne perché non ha senso gettare a mare tutto il consenso guadagnato in questi mesi. «La bussola del Pdl - spiega il coordinatore dei dipartimenti del Pdl Daniele Capezzone - sono gli otto punti voluti da Berlusconi». Cinque dei quali, non a caso, trattano la materia fiscale.

Il Cavaliere, dunque, punta ad un esecutivo stabile. «Non so se il governo di larghe intese nascerà - dice Angelino Alfano - ma così fosse deve essere forte. Bisogna ragionare su come abrogare l'Imu e rimborsarla, bisogna rispondere alla crisi. Noi sosterremo con ogni forza gli impegni contenuti nel nostro programma». Più esplicito Berlusconi nelle sue conversazioni private: «O si fa un esecutivo che duri almeno due anni per smontare Grillo e frenare Renzi oppure è meglio non farne nulla e tornare al voto».

Perché, è la convinzione dell'ex premier, «gli italiani non ci perdonerebbero un altro anno perso a non far nulla».

Commenti
Ritratto di Reinhard

Reinhard

Lun, 22/04/2013 - 08:18

A Berlusconi conviene votare subito, perché la figura di m.... fatta dal PD per eleggere il presidente della repubblica è clamorosa (erano tutti candidati di sinistra ed è riuscito a spaccarsi). Se va al governo e questo non ci leva l'IMU o altri balzelli, Berlusconi perde voti, come ne ha persi sostenendo il governo Monti.

Ritratto di pipporm

pipporm

Lun, 22/04/2013 - 08:22

Ben detto. Priorità assoluta per il bene del paese e degli italiani la riforma della giustizia, abolizione del conflitto di interesse, abolizione art. 18, abolizione dei reati di concussione e corruzione per la ripresa economica, libertà di esportare i capitali all'estero.

vince50_19

Lun, 22/04/2013 - 08:25

Esatto: niente riedizioni dell'esattore della Merkel e sterzata decisa per migliorare la situazione economica italiana. Che tutti siano sintonizzati su questa lodevole proposizione, altrimenti alle prossime elezioni Grillo avrà, con suo evidente compiacimento, la maggioranza assoluta!

vabbeh

Lun, 22/04/2013 - 09:01

grave errore insistere con il rimborso dell'imu dal momento che lo stato non ha i soldi per pagare i debiti della pubblica amministrazione, per coprire gli esodati, per far fronte alle missioni di pace all'estero... anche un berlusconiano capirebbe che i soldi per l'imu sono una chimera. dato che silvio ha ottenuto quello che voleva, perche' insistere? rischia di essere un autogoal decisivo. rischia che lo facciano ministro delle finanze nel governo delle larghe intese, allora si che si ride. vorrei proprio vedere che meeenchiate si inventa per giustificare il mancato rimborso.

a.zoin

Lun, 22/04/2013 - 09:19

Questo è il momento che la maggior parte degli ITALIANI si aspettava. Ora Berlusconi deve farsi valere per quello che è e far si che le MALELINGUE dettate in EUROPA dai DEMO-COMUNISTI siano SMUSSATE. AUGURI SILVIO, FÀ vedere le tue capacità e bastona dove si deve.

Ritratto di luigipiso

luigipiso

Lun, 22/04/2013 - 09:21

Su dai, un tentativo anche a riformare la giustizia non lo facciamo? Sicuro che gli hanno garantito l'immunità (impunità) totale?

@ollel63

Lun, 22/04/2013 - 09:21

questo è ragionare. Il resto sono giochi inutili della sinistra; ma difficilmente questa cambierà testa e dunque si andrà presto al voto. Le teste di legno dei sinistri fan solo chiasso.

ugsirio

Lun, 22/04/2013 - 09:23

Basta che non ci propini di nuovo quell'odiato scippatore di “amato”, cassiere e braccio destro di Craxi, condannato per ladrocinio e finanziamento occulto del partito socialista e costretto a morire in Tunisia per mancanza di adeguate cure negategli da questo paese di miserabili politici della stessa pasta SALVATI DA magistrati conniventi. Lui ne è uscito pulito e incensato come se non fosse stato l’esecutore materiale di quella strategia di dirottamento di soldi pubblici ai partiti e, nel suo caso, anche a se stesso. Detentore di pensioni spropositate (più o meno 400.000 euro all’anno oltre alle numerose consulenze regalategli dall’amministrazione pubblica connivente) mentre tagliava impietosamente quella di persone che nella vita non hanno fatto altro che lavorare ingrassando parassiti pubblici e dirigenti privati. Questo stramaledetto ratto di fogna NON LO VOGLIAMO se ne vada dalla politica, vada dove vuole, a godersi il maltolto, ma NON si faccia più vedere dagli italiani. Napolitano non ci infligga ancora una volta questo egocentrico incapace servo di un’oligarchia becera e mariola che pesca surrettiziamente nei conti correnti altrui ma salva i propri. Inoltre un nuovo governo avrà un senso se si abbasseranno i costi di tutta l’amministrazione pubblica e si comincerà finalmente a vendere il patrimonio pubblico immobiliare inutilizzato, anche quello confiscato ai mafiosi, evitando gli abusi di cui beneficiano i soliti notabili. Avrà un senso quando si elimineranno le spese e gli enti inutili o utili solo a portare voti al notabile di turno, quando si razionalizzeranno effettivamente i compiti degli enti territoriali eliminando o accorpandone alcuni ormai ridondanti che producono solo burocrazia inefficiente, quando si adegueranno i costi e il personale degli enti pubblici territoriali e parastatali ai costi standard delle regioni migliori mantenendo servizi a un livello adeguato e equiparabile in tutte le regioni, quando si ridimensioneranno le mafie, anche con l‘ausilio dei militari, (in Italia siamo in guerra ma a nessuno interessa), quando si renderà la magistratura depoliticizzata efficiente e veramente imparziale …… Se vedrò realizzate queste riforme allora crederò che sarà iniziato un cambiamento diretto a fare qualche cosa di veramente utile per la riduzione del debito pubblico, che succhia risorse agli investimenti, impedisce la crescita e aumenta la povertà del paese. Tutto il resto è fumo che non ridurrà lo spread, e ci renderà facilmente ricattabili da parte di mercati e governi europei o internazionali egemoni che fanno il loro sporco interesse. Non sono sogni e non servono saggi super pagati per individuare cosa si deve fare per salvare questo disgraziato paese dalla svendita e dalla colonizzazione in atto da tempo. Non vogliamo più vergognarci di vivere in un paese del quarto mondo, SIAMO STUFI. Vorrei anche che notaste che non sto parlando di ridurre tasse e imposte nell’immediato. Se si riducono e si razionalizzano le spese fra i diversi enti territoriali AUMENTANDO il CONTROLLO SULLE SINGOLE SPESE da parte dell’amministrazione centrale, Imposte e Tasse si potranno ridurre senza scossoni finanziari. La prima cosa da fare è RIDURRE il DEFICIT creando UN’APPOSITA STRUTTURA e finanziare la produzione col ridimensionamento della spesa da fare SUBITO.

Boxster65

Lun, 22/04/2013 - 09:23

No, no, subito al voto, ci siamo stufati, caro Berlusconi, dei magheggi politici di PD e PD più elle!!! Il PD si è disgregato e Voi farete la stessa fine. L'Italia DEVE cambiare registro e ripulirsi, con Lei e con Bersani non è possibile farlo. Ci vuole aria nuova, e l'unico movimento in grado di rinnovare è il M5S. Elezioni subito!!

Paul Vara

Lun, 22/04/2013 - 09:41

Si dice "larghe intese" ma vuol dire : ci aggrappiamo alla poltrona e ai nostri lauti compensi e rimborsi con ogni mezzo e continueremo a fare gli affari di banche e amici alla faccia di tutti gli Italiani.

Benado

Lun, 22/04/2013 - 09:41

Lei vabbek e ' in affitto? Non vuole il rimborso de l'IMU, io non ho i soldi per pagarla.

vince50

Lun, 22/04/2013 - 09:51

Io al contrario sono convinto che debba mantenere quanto ha detto,è una questione di dignità e correttezza.Per quanto riguarda il pizzo legalizzato(equitalia)dovrebbe essere completamente "rivangata",ossia se il sig.Tizio dovrebbe pagare 1000Euro e non lo fa perchè impossibilitato a farlo,come c***o farà a pagarne 10.000 pizzo legale compreso?.Quando lo stato deve paga quando vuole(se paga),se deve prendere massacra anche per un giorno di ritardo.Questa è la giustizia del più forte,non è ne democrazia e meno che mai rispetto per chi ha dei problemi.

Ritratto di Alberto43

Alberto43

Lun, 22/04/2013 - 10:07

I soldi per l'IMU ci sono e come, tagliate subito le super pensioni, le super prebende ai dirigenti pubblici, via le province e la caterva di amministratori locali, super tasse alle liquidazioni d'oro, per non parlare della riduzione del numero dei parlamentari....

peter46

Lun, 22/04/2013 - 10:12

Boxster65,elezioni subito anche per non avere amato presidente del consiglio....ma forse non sarebbe il caso di far iniziare la legislatura per poter presentare una proposta di legge per il "decurtamento"di tutte le pensioni dei "politici"(indubbiamente Rodotà escluso,per ripagarlo della disponibilità dimostrata per la PDR, anche se sicuramente gli 8000 eu al mese glieli danno "a sua ed ora a nostra"insaputa)e di tutti gli stipendi superiori ai 2500 eu(sarà vero?)come succede per i "nostri""cittadini"parlamentari?No amato pdc no amato pdc no amato pdc no amato pdc no amato pdc no amato pdcno amato pdc....

Ritratto di Alberto43

Alberto43

Lun, 22/04/2013 - 10:22

@Boxster65 perchè non hai aggiunto che nell'aria nuova si aggirano ectoplasmi tipo Rodotà di anni 80 ex parlamentare italiano ed europeo, ex barone universitario, ex responsabile antitrust e titolare di tanti altri ex che costano alle casse dello stato non ex, ma tanti soldoni in contanti?

Angelo48

Lun, 22/04/2013 - 12:06

luigipiso: anche oggi di prima mattina, la ritrovo a scrivere stupidaggini invece di lavorare....indefessamente come suo solito. Dopo le figuracce rimediate in questi giorni,dovrebbe sentire alto il bisogno di uno scatto di dignità. Già, ho detto dignità:ma lei il vero significato di questo termine ha dimostrato di non conoscerlo altrimenti, non perderebbe tempo dietro il PC invece di lavorare e produrre - nel suo piccolo - qualcosa di utile per il paese e/o per il suo datore di lavoro! VERGOGNA!

Ritratto di tyandroll

tyandroll

Lun, 22/04/2013 - 12:14

prova da cancellare

Lino.Lo.Giacco

Lun, 22/04/2013 - 12:23

Vabbeh Anzi non va bene per niente Ma la vogliamo finire con sta storia che non ci sono i soldi e che l'imu non può essere eliminata Pensa agli sprechi dei comuni a quanti soldi prende amato moltiplicali Per tutti i ladri della politica e della p.a. È vedi che l'imu per la prima casa e' salva. La prima casa non si tocca cazzo

pintoi

Lun, 22/04/2013 - 12:29

BUFFONI ! Stesse persone del 2010-2011-2012 ... PD e PDL che si fanno le loro leggi salva banche e salva Silvio. Noi continuiamo a pagare tasse ascoltando le loro promesse sempre uguali ma MAI mantenute. Sono stanco di questi LADRI !

benny.manocchia

Lun, 22/04/2013 - 12:30

Piso:continui sull'immunita'.Fino ad ora i magistrati sono andati avanti come carri armati.Di quale immunita' parli? Aspetti ancora la sconfitta di Berlusconi per mano dei magistrati? Aspetta e spera... Un italiano in USA

EmanueleS

Lun, 22/04/2013 - 12:41

Al di là dell'invidia, dell'odio e del livore di certi commenti (e si può anche intuire l'inclinazione politica di chi li fa, il modo di commentare è una cartina di tornasole su come la si pensa), auguro al grande Silvio di ignorare le persone negative e di realizzare il suo ottimo programma di riforme, che può solo far bene al paese. Forza Berlusconi, forza Italia e forza persone italiane positive!

Angelo48

Lun, 22/04/2013 - 12:46

Boxster65: egregio commentatore, provo a riscriverle un commento non comparso. Lei ad un certo punto del suo post, incautamente scrive:"...Ci vuole aria nuova, e l'unico movimento in grado di rinnovare è il M5S..".E mi dica cortesemente: l'aria nuova del M5S sarebbe quella che ha prodotto la candidatura Rodotà dopo averla aspramente criticata sul loro blog l'anno scorso? Al di là del dato anagrafico del personaggio (comune a molti candidati ad onor del vero), lei conosce il curriculum politico del personaggio? E sarebbe questa l'aria nuova? Ed il nuovo vate della politica nostrana - Grillo - per aria nuova intende quelle stupide ed insulse manifestazioni che manda in scena infischiandosene di Leggi e Costituzione? Ha voluto inserire in Parlamento volti nuovi e ci e' riuscito;impari ora a rispettare i dettati della Costituzione che regolano la vita e l'attività dei parlamentari. Oppure pretenderebbe cose diverse per i suoi rappresentanti? Solo in questo modo si possono ottenere stima, fiducia e consensi, non facendo il...Masaniello del 2000. Anche perche', la storia ci viene in soccorso per ricordarci cosa diceva Masaniello nei giorni in cui guidava i rivoltosi a Napoli e che fine questi gli hanno fatto fare. Provi a riflettere, prima di valutare con enfasi eccessiva! Cordialità!

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Lun, 22/04/2013 - 12:50

berlusoni alla fine è quello che ha le carte vincenti. è riuscito, senza fare nulla, a mettere in crisi la sinistra, e costringere napolitano a un supplemento di fatica e di supplizio, per aver proposto i 10 saggi e per aver chiesto un governo tecnico con monti... e i sinistronzi dovranno accettare questa realtà, volenti o nolenti! :-)))

APG

Lun, 22/04/2013 - 13:17

@ luigipiscio - Tacendo rosica !!!!!

luigi civelli

Lun, 22/04/2013 - 13:24

la Riforma della Giustizia è al primo posto dell'agenda governativa del PdL;il testo è già pronto e ,per non perdere tempo (che è denaro),si compone di un solo articolo:'I cittadini, nati a Milano il 29 Settembre 1936,insigniti del titolo di Cavaliere della Repubblica,sono ingiudicabili per qualsivoglia reato,ora e sempre'.

romano felice

Lun, 22/04/2013 - 13:29

Bene l'abolizione totale dell'IMU su prima e seconda casa. Inoltre c'è da abolire e restituire l'imposta dell uno per mille prelevata nel 2012 sul patrimonio bancario (depositi in contante e titoli) che nel 2013 diventerà dell'uno e cinquanta per mille. (Amato il 6 per mille lo prese una tantum, invece questo prelievo è strutturale, ovvero, per sempre,)solo così si potrà dire di non aver messo le mani nelle tasche degli italiani. Abolizione dei sussidi e del danaro dato a fondo perduto, agevolazioni, i burocrati che campano su questi espedienti e potremmo non fermarci più. Basta con la demonizzazione della ricchezza guadagnata lavorando onestamente. Grazie - Romano Felice -

LUCIO DECIO

Lun, 22/04/2013 - 13:30

boxter ma il vostro rinnovamento sarebbe rodota' un anticasta da 400000 euro all'anno di soldi della collettivita''? AUGURI FARETE LA FINE DI BERSANI

CARLINOB

Lun, 22/04/2013 - 13:30

Se l'Italia fosse uno stato normale . questa specie di dittatore da strapazzo più che dettare la linea da seguire sarebbe in Galera come merita!! Altro che il PD , partito di crtapesta comunque ad affondare l'Italia !! è Berlusconi che l'ha già rovinata da un pezzo Lui ed i sui emeriti Sodales una risma di personaggi insignificanti e Yes man .

Ritratto di ferdnando55

ferdnando55

Lun, 22/04/2013 - 13:36

@mortimermouse. il tuo bassotto di riferimento ride solo perchè con quello che è successo si è assicurato altre scuse per sfangarsi i processi (porco) ma il dazio che napo orso capo gli fara' pagare sara' salato... ride e beve... hahahah perdentiii

grattino

Lun, 22/04/2013 - 13:44

Se gli italiani non capiscono dopo questa ennesima messa in scena pietosa che pd-pdl sono sempre andati a braccetto insieme,allora ci meritiamo veramente di finire come la Grecia. Ha detto bene Travaglio, il pd sono 20 anni che sbagliano o sono 20 anni che sono d'accordo con Berlusconi?

edoardo55

Lun, 22/04/2013 - 13:48

Ho mandato due commenti. perchè non li pubblicate?

maubol@libero.it

Lun, 22/04/2013 - 13:56

Meglio votare subito!

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Lun, 22/04/2013 - 14:03

FERDNANDO55 questo lo credi solo tu :-) ma presto ride bene chi riderà per ultimo :-))

precisino54

Lun, 22/04/2013 - 14:05

La critica maggiore ad un possibile esecutivo sostenuto dai partiti che avevano dato corpo al passato esecutivo era che questo fosse una riedizione del governo Monti, stava tutta nel non capire, o nel far finta di non capire, che senso avesse riproporre quanto censurato e bollato come negativo. Quello che dovrebbe nascere deve innanzitutto essere un esecutivo politico, dove con questa definizione si intende un esecutivo diretta espressione dei partiti e di conseguenza della volontà popolare. Deve quindi dare una chiara connotazione di quanto intende fare e di quanto ciò sia prossimo a quanto promesso in campagna elettorale. Ecco quindi che non vanno fatti sconti a quelle ipotesi di provvedimenti inerenti in primo luogo fisco e tasse. Ovviamente dovendo essere pure un esecutivo di coalizione, non si può pensare che questo possa deliberare in quelle parti che sembravano fatte apposte per combattere l'avversario, quindi niente ineleggibilità o leggi su conflitto di interessi somiglianti a leggi "contra personam", e questo mi sembra il punto critico, stante il fatto che tra i primi provvedimenti pensati dal Pd ci stavano appuuto delle proposte legislative che sembravano avere un chiaro intento. Deve anche proporsi di legiferare su riduzione di parlamentari e dei costi della macchina parlamentare, anche in questo caso si potrebbero avere delle difficoltà, ma su questi punti mi pare che quanto detto dai saggi fosse chiaro e ovviamente ineludibile facilmente. Questa sera avremo comunque le idee più chiare di quello che potrebbe essere il nostro futuro. Aspettiamo fiduciosi, dopo quasi due mesi di consultazioni sterili, riusciremo ad attendere ancora qualche ora. Quello che in ogni caso deve fare, è non perdersi in quei bizantinismi così poco comprensibili da chi ha il problema di cosa mettere in tavola.

Ritratto di pisistrato

pisistrato

Lun, 22/04/2013 - 14:18

"Le condizioni per le larghe intese: abolizione e rimborso dell'Imu, taglio dell'Irap e una nuova Equitalia.". Probabilmente il Berlusca ha fatto installare in gran segreto una stamperia clandestina di euro sotto la sua residenza di Arcore.

Angelo48

Lun, 22/04/2013 - 14:36

precisino54: da un siffatto commento ben argomentato, non mi resta altro che condividere in toto le tue sagge valutazioni. Ho paura però, che da..quella parte faranno di tutto per valutare in modo difforme dal noi. Resto dell'idea che - stante l'effetto voto appena trascorso - entro l'autunno torneremo a votare di nuovo. Riuscirà il nostro Paese a vivacchiare per altri 6 mesi in queste condizioni? E' un interrogativo a cui dovrebbe rispondere la parte sinistra del parlamento; la nostra parte parlamentare ha sempre avuto idee chiare in proposito sin dal 27 febbraio u.s. Una larga intesa basata sui criteri da te enunciati, per un governo di scopo duraturo e coeso per meglio esser rappresentati in Europa, non disgiunto da una seria volontà di abbandonare interessi personali e voglie di rivalse sui rispettivi avversari politici. Questo chiede e questo pretende il popolo sofferente e vessato; un modo come un altro per far sì che i nostri politicanti sappiano rivalutare il loro ruolo parlamentare. Un abbraccio fraterno.

Angelo48

Lun, 22/04/2013 - 14:42

pisistrato: e le sue larghe intese quali sarebbero? Ecco, ci sono: subito le condanne a Silvio, il conflitto di interessi, l'ineleggibilità ecc. ecc. I disoccupati, le imprese che chiudono, i suicidi, le famiglie che stentano e la disoccupazione, sono quisquiglie ...come direbbe Totò. Ah dimenticavo un punto nodale: le nozze gay e/o le unioni civili!!!!!

21v3

Lun, 22/04/2013 - 14:56

Fatti processare buffone.

Ritratto di Fradrys

Fradrys

Lun, 22/04/2013 - 14:57

@ pipporm, vedi che parli a caso e prendi le info da La Repubblica e non da Il Giornale? Ma allora vai a fare i tuoi sproloqui da altra parte, qui fai solo la figura del fesso. Anzi, peggio: del fesso di sinistra!!!

APG

Lun, 22/04/2013 - 15:04

Sinistrati avete perso, ah ah ah ah ah ah ah ah ah ahah ah ah ah ahah ah ah ah ahah ah ah ah ahah ah ah ah ahah ah ah ah ah....... ora andate a piangere da nonna bindi o da zietta finocchiara!!!

gpl_srl@yahoo.it

Lun, 22/04/2013 - 15:07

Appena dovesse arrivare una proposta seria fatta dalla destra ci sarà la rissa e sara inevitabile riscorrere allo scioglimento delle camere: nemmeno Napolitano sarà in grado di arrestare le lotte interne

APG

Lun, 22/04/2013 - 15:10

@ mortimermouse - Commento perfetto!

edoardo fauro

Lun, 22/04/2013 - 15:17

La vera preoccupazione di Berluskoni è di cancellare al più presto tutte le sue pendenze giudiziarie. Sarebbe disposto per definitivo legittimo impedimento a farsi diagnosticare il CANCRO!

baio57

Lun, 22/04/2013 - 15:19

@ ferdnando1955 ( alias riccio.lone )- Scusa ,ma chi sono i perdenti? Così solo per capire. Al Leonka oggi niente narghilè al kerosene ?

Ritratto di pisistrato

pisistrato

Lun, 22/04/2013 - 15:24

@Angelo48 - sono 20 anni che Berlusca racconta favole, sei davvero così ottuso da dargli ancora credito ? Pensi che le grandi intese le farebbero per riformare il paese ? Non c'è riuscito un governo tecnico figuriamoci uno politico. Metti i soldi sotto il materasso che è meglio....

21v3

Lun, 22/04/2013 - 15:24

E' dal 1994 che dice le stesse cose "e ora le riforme". Dal 2008 al 2011 con larghissima maggioranza (52 volte la fiducia) non ha fatto nulla. Ha sempre dato la colpa al PdR comunista! E vi aspettiate davvero che faccia qualcosa ORA? Nemmeno la legge elettorale chiesta dal 1.200.000 persone in 5 anni è riuscito a fare! Anzi non ha voluto, come tutto i resto.

peter46

Lun, 22/04/2013 - 15:33

no amato pdc no amato pdc no amato pdc no amato pdc no amato pdc no amato pdc....

Roberto Monaco

Lun, 22/04/2013 - 15:33

Sentir parlare di due anni di riforme da uno che, negli ultimi due anni di governo, non ha mosso un dito contro la crisi, sarebbe come se mio cognato, che fuma 60 sigarette al giorno, si facesse promotore di una campagna contro al fumo

Lino1234

Lun, 22/04/2013 - 15:43

#luigipiso : VERGOGNATI E VATTI A NASCONDERE. Sei indegno di scrivere su questo giornale. Hai superato tutti i limiti della sopportabilità. Caro Silvio, ti invito a querelare questo individuo che, in dispregio al Diritto ed alla Costituzione, ti vuole condannato senza colpe, ma in base a sole accuse, mai dimostrate. L’immensa ignoranza di costui gli consente di condannarti in mancanza di sentenze, decretate per legge da un Tribunale, dopo averne rese probanti e non solo vagamente probabili, almeno una delle tante accuse strumentali e false di cui sei vittima politica. Dunque ti invito a difendere oltre te stesso, anche noi tuoi estimatori da un tuo calunniatore e torturatore quotidiano. Cancellalo!!! Lino. W SILVIO.

LiberoDiPensare

Lun, 22/04/2013 - 15:48

Le condizioni sono: a) Abolizione e rimborso dell' IMU, tassa che il governo berlusconi ha abbozzato e votato sotto il governo monti b) una nuova Equitalia, quella che fece nel 2005 non gli piace più... ricordate "Con la costituzione di Riscossione S.p.A., che nel 2007 ha cambiato nome in Equitalia S.p.A., il servizio nazionale della riscossione dei tributi è tornato in mano pubblica. La riforma della riscossione è avvenuta con l'entrata in vigore dell'art. 3 del decreto legge n. 203 del 30 settembre 2005 deliberato dal Governo Berlusconi III[1], convertito con modificazioni nella legge n. 248 del 2 dicembre 2005.[2]" c)L'Imposta Regionale sulle Attività Produttive, nota anche con l'acronimo IRAP, è stata istituita con il decreto legislativo 15 dicembre 1997 n.446 dal governo Prodi, dall'allora ministro delle finanze Vincenzo Visco. Con la Finanziaria 2008 assume la natura di imposta propria della Regione e, nella sua applicazione più comune, colpisce il valore della produzione netto delle imprese, ossia, in termini generali, il reddito prodotto al lordo dei costi per il personale e degli oneri e dei proventi di natura finanziaria. Per la serie: ho fatto anche io minc..ate ma a mia insaputa

LiberoDiPensare

Lun, 22/04/2013 - 15:49

Le condizioni sono: a) Abolizione e rimborso dell' IMU, tassa che il governo berlusconi ha abbozzato e votato sotto il governo monti b) una nuova Equitalia, quella che fece nel 2005 non gli piace più... ricordate "Con la costituzione di Riscossione S.p.A., che nel 2007 ha cambiato nome in Equitalia S.p.A., il servizio nazionale della riscossione dei tributi è tornato in mano pubblica. La riforma della riscossione è avvenuta con l'entrata in vigore dell'art. 3 del decreto legge n. 203 del 30 settembre 2005 deliberato dal Governo Berlusconi III[1], convertito con modificazioni nella legge n. 248 del 2 dicembre 2005.[2]" c)L'Imposta Regionale sulle Attività Produttive, nota anche con l'acronimo IRAP, è stata istituita con il decreto legislativo 15 dicembre 1997 n.446 dal governo Prodi, dall'allora ministro delle finanze Vincenzo Visco. Con la Finanziaria 2008 assume la natura di imposta propria della Regione e, nella sua applicazione più comune, colpisce il valore della produzione netto delle imprese, ossia, in termini generali, il reddito prodotto al lordo dei costi per il personale e degli oneri e dei proventi di natura finanziaria. Per la serie: ho fatto anche io minc..ate ma a mia insaputa

Ritratto di ferdnando55

ferdnando55

Lun, 22/04/2013 - 16:20

@baio57. lo sai, chi ha votato per pdl o pd è un perdente (da sempre e per sempre) e chi ha votato m5s è un illuso. solo le bombe sistemeranno la situazione. un abbraccio!

romano felice

Lun, 22/04/2013 - 16:48

Felice IMU sulla casa e patrimoniale sui depositi. Due imposte applicate solo per esigenze finanziarie dello Stato. La prima casa, fosse anche la seconda o terza, se costruita o comprata con soldi provenienti da lavoro onesto e regolarmente tassato, perché assoggettarla ad ulteriore imposizione, quando su pietre, magistero, licenza edilizia e quant'altro occorrente vi è stato già un gravame impositivo eccessivo richiesti dalla burocrazia che gira intorno a questa attività? Inoltre la casa in cui si abita non è produttrice di reddito, anzi è fonte di costi per le riparazioni di cui ha bisogno annualmente, dei quali lo Stato non se ne fa per niente carico. La seconda casa, anche se in fitto, vero che produce reddito, ma questo è sottoposto ad imposta del 22%, perché tassare ancora una volta le pietre? La perniciosa tassa, ovvero il prelievo forzoso, dell'1,50% su c/c e depositi titoli è cosa molto grave perché viene ad intaccare il risparmio, ricchezza proveniente da lavoro, sottoposto, peraltro, ad imposta. Se questa ricchezza viene reimmessa in circolazione, tramite il canale bancario, a disposizione di altri che ne potranno beneficiare, sia pure con l'intento di ricavarne un reddito, che notoriamente è assoggettato ad imposta, perché demonizzarne il possesso fino a mortificarlo svilendone la funzione sociale? Non può essere considerato una Grazia Divina e benedire chi ha la fortuna di guadagnarlo e possederlo secondo la consuetudine dei paesi Anglo-Sassoni? Mia madre diceva:Meglio avere per amico un ricco avaro che un povero generoso. Inoltre questo Stato Italiano deve essere sempre così vorace da inventare e imporre sempre nuovi balzelli per il pareggio di Bilancio? In un'azienda privata se il bilancio non è attivo o presenta sintomi di dissesto, gli amministratori pagano per le loro scellerataggini, perché non far valere le stesse per i governanti pubblici? Io le tasse le pago e sono disposto anche a fare qualche sacrificio in più, una volta tanto, ma questi nostri governanti chiedono sempre, ma la loro botte, non si riempie mai? Al contrario le cronache provenienti dalle ispezioni della Guardia di Finanza sul loro operato sembra indicare una sciagurata gestione del denaro pubblico. Quindi Abolizione totale dell'IMU e della tassa sul patrimonio bancario. Grazie

Angelo48

Lun, 22/04/2013 - 17:02

pisistrato: il commento da lei inviatomi(e non da te per un normale forma di rispetto che non dovrebbe mai mancare), e' una conferma del vostro stato mentale. E' troppo facile puntare il dito e criticare, ma la stima la si guadagna cercando di evidenziare cosa le andrebbe bene che accadesse. Ma si sa, quel che va bene a voi non collima con il bene del paese. Ed allora, non vi resta che sparare sul nemico odiato. Sono 20 anni che lo fate ma, chissà perche'dopo tanto sparare,scompaiono e muoiono (politicamente s'intende)solo i suoi nemici. Dopo Occhetto, Veltroni,poi Di Pietro, poi Fini,poi Casini e..dulcis in fundo lo smacchiatore dei giaguari! Possibile che sia così ottuso, da non riuscirsi a spiegare il perche'? Ci pensi, ci pensi......

precisino54

Lun, 22/04/2013 - 17:40

X Angelo48- 14:36; carissimo amico, sono appena rientrato e ho controllato che fine avessero fatto i commenti che avevo preparato stamane ed inviato a pranzo, panino con speck. Sai bene che per me è sempre un piacere leggere gli apprezzamenti altrui, ed i tuoi in particolare; come pure che le mie parole, che condividi, per quelli della nostra idea e della nostra età sono la base. Come non capire l’ABC, ma come vedi si trova sempre lo sciocco che fa finta di non capire. Siamo dei poveri illusi che crediamo di essere capaci di far ragionare, e ripeto ragionare; non ho la pretesa di cambiare le teste altrui, mi basta far ragionare gli stolti, chissà magari qualcuno rinsavisce. Ovvio che in questa mia idea non considero certi irrecuperabili con paraocchi e le fette di salame. Ricambio il tuo abbraccio fraterno. Ps anche quest’anno i tuoi gobbetti ce l’hanno fatta, ahimè sarà per la prossima, mentre il mio diavolo dovrà sudarsi la partecipazione con i preliminari. Ad maiora, p-

Angelo48

Lun, 22/04/2013 - 18:04

precisino54: mio caro, divaghiamo un pò sul tema principale. Premesso che il termine "gobetti" ti porta improvvidamente a far parte di quella schiera di tifosi beceri e non ragionevoli (cosa che non meriti), ti inviterei a guardarti alle spalle. Se il tuo 11+ riserve continua in questa involuzione negativa, potresti ritrovarvi(tu e loro)in un'altra europa calcistica. Francamente, non ho capito l'atteggiamento tattico del diavolo ieri sera. Comunque, resta l'abbraccio e la stima che nutro per te!

precisino54

Lun, 22/04/2013 - 18:07

X Angelo48- 14:36; carissimo come vedi le tue parole di plauso mi hanno confuso e ho dimenticato quanto volevo. E’ chiaro che anch’io nutro seri dubbi sulla capacità di questa sinistra di capire che sono la necessità del paese che vanno considerate e non quelle del partito. Per cui le mie aspettative cozzano con la logica delle cose, ed ho poche speranze sulla possibilità di un governo in grado di fare quanto urgente. Giusto per togliere dubbi a queste mie, ti sottolineo le parole della signorina più bella che intelligente, che stamane ribadiva il suo no ad un governo di larghe intese con il PdL-

precisino54

Mar, 23/04/2013 - 00:12

X Angelo48- 18:04; mio caro, mi deludi se pensi che possa “fare parte di una schiera di tifosi beceri e non ragionevoli” – stavo solo facendo un po’ di celia, solo per sfruculiarti. Come puoi notare ho usato un diminutivo con una sfumatura quasi affettuosa. Non ho nulla da recriminare se non il disappunto di vedere deluse le speranze di una rimonta fallita, che con un po’ di fortuna avrebbe potuto portare ad esiti interessanti: ahimè la partita casalinga che ci ha visti annientare il Barca ci ha illusi e fatto pensare in grande erroneamente, è stata la stessa a fare da spartiacque segnando pure un calo di concentrazione e di prestazioni. Per quanto riguarda la partita non ho modo di darti spiegazioni, sia perché sul tema non mi sento preparato, sia perché non l’ho vista: mi sono limitato al servizio dedicato. Sulla vicenda quello che mi disturba è la dichiarazione di Bonolis: “... è chiaro un piano per portare il Milan in Europa ...!”, per il resto ripeto nulla da recriminare, forse anche perché avendo ceduto i pezzi migliori e pensionato tanti campioni, cosa ci si poteva aspettare di più. La stagione comunque risulterà positiva per aver trovato dei giovani che promettono di poter fare bene-