Berlusconi rassicura Renzi: "In Senato avviate riforme proposte da noi nel 2005"

Renzi resta in piedi grazie ai voti di Forza Italia. Il Cavaliere: "Pronti a dire sì al governo se la situazione è catastrofica"

"Anche i campioni hanno bisogno di fare allenamento...". Nel corso di una conferenza stampa nella sede di Forza Italia, Silvio Berlusconi non dimostra alcuna preoccupazione per i sondaggi che danno il partito intorno al 17%. "Erano quattordici mesi che non facevo televisione - avverte - ora sono allenato, peggio per voi".

All'indomani di una giornata di fibrillazioni all'interno della maggioranza, che hanno seriamente minato la tenuta del governo, Berlusconi torna a offrire il proprio appoggio al premier Matteo Renzi per riuscire a portare a termine le riforme che rischiano di arenarsi per le barricate e i capricci dell'ala più radicale del Partito democratico. "Ove si verificassero situazioni catastrofiche noi come sempre agiremmo in maniera responsabile - assicura il leader di Forza Italia - al contrario della sinistra che quando è stata all'opposizione applicò la teoria del tanto meglio tanto peggio". Quando si trovava a Palazzo Chigi, Berlusconi ricevette infatti numerosissimo "no" dalla sinistra che, per mero spirito anti berlusconiano, arrivò a bocciare qualsiasi proposta del centrodestra. E ricorda: "Arrivarono addirittura a fare un referendum che io ho definito sciagurato contro le nostre riforme dell’assetto costituzionale". Proprio per questo, parlando del voto di ieri in commissione al Senato che ha licenziato il testo base del ddl costituzionale, ha riconosciuto a Renzi di aver avviato un percorso che ingloba pure "una delle riforme che avevamo proposto noi nel 2005".

Come raccontato dallo stesso Berlusconi, ieri notte sono state fatte forti pressioni sui parlamentari di Forza Italia perché venisse votato il testo base sulla riforma del Senato. "Per non cadere nella situazione che si dicesse che Forza Italia interrompeva questa collaborazione, abbiamo detto va bene che prima si voti un ordine del giorno e poi il testo base con il Pd", spiega ricordando i passaggi che hanno portato all’accordo con Renzi sulle riforme. Forza Italia ha, infatti, dato il proprio assenso alla proposta del premier che si snoda su tre punti cardine: "Il Senato dovrà costare di meno; il Senato non deve dare la fiducia e non deve votare le leggi e neppure deve avere un’elezione apposita". Su questi punti c’era l’accordo e l’accordo c’è sempre stato, poi inopinatamente il governo ha deciso di varare una serie di norme e ha presentato questo progetto al Senato. Un progetto ritenuto inaccettabile dagli stessi senatori del Pd.

Durante la conferenza stampa il Cavaliere ha parlato anche del futuro di Forza Italia ed è tornato a sconsigliare alla figlia Marina di scendere in politica. "Tutto quello che io riuscirò a fare per impedirle di scendere in politica per rispondere agli attacchi fatti a suo padre lo farò - spiega - Marina ha un’energia straordinaria e lo si vede come guida le aziende ma io da padre non vedo come una cosa positiva l’ingresso in questa politica". Il leader di Forza Italia si sofferma anche sul tema giustizia, sottolineando che "è necessaria una riforma vera" perché ora "chi entra nel girone infernale dei processi ha la vita distrutta". Berlusconi la definisce "la riforma delle riforme", e sottolinea che "se una legge non piace alla sinistra, un pm di sinistra la impugna davanti alla Consulta e questa la abroga".

Commenti
Ritratto di Patchonki

Patchonki

Mer, 07/05/2014 - 13:56

Nel 2005 il popolo, non la sinistra, ha bocciato queste riforme! Basta ritornare sempre sulle stesse cose! IL POPOLO NON LA SINISTRA!!!!!!!!

Ritratto di massiga

massiga

Mer, 07/05/2014 - 14:00

Si, certo Berlusconi. Hai matti devi dare sempre ragione.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mer, 07/05/2014 - 14:53

sinistronzi questo dovete impararlo a memoria, perchè questo non ve lo dicono i vostri amici mafiosi: berlusconi ha fatto queste riforme, e oggi il governo renzi sta facendo le stesse cose che voleva berlusconi! ora dovete dirci perchè all'epoca avevate ostacolato queste riforme, mentre ora non c'è alcun ostacolo!!! COME MAI??????

Ritratto di RaddrizzoLeBanane

RaddrizzoLeBanane

Mer, 07/05/2014 - 14:58

Patchocone..bello di mamma! e allora perchè.. il POPOLO NON LA SINISTRA!!!"..adesso dovrebbe approvare una riforma identica a quella del 2005? se era sbagliata allora sarebbe sbagliata anche adesso..ecco perchè non vuoi ritornare sull'argomento..FURBETTO DEL QUARTIERINO!!..Vuoi nascondere l'evidenza sotto un tappeto..."

syntronik

Mer, 07/05/2014 - 16:09

i sinistrofinacci, non ricordano quello che voleva fare FI anni fa, dicevano che era anticostituzionale, ora hanno scoperto che invece si può, anzi si deve, una chiara dimostrazione delle teste bacate, e duri da sbalzare dal seggiolone, ma prima o poi cadranno anche i più testoni, sperando che non battano la testa al suolo, evitando spese per mattonelle rotte.

rokko

Mer, 07/05/2014 - 17:33

Le riforme del 2005 contenevano parte di quello che è in cantiere oggi; peccato però che contenessero anche molto altro. E' come se un supermercato proponesse ad un cliente un carrello preconfezionato con cozze, tonno, banane, cipolle, pasta, taleggio, gazzosa e speck e quello dicesse "assolutamente no, voglio solo taleggio e speck". Bene, poi il cliente si compra a parte taleggio e speck, ed il commesso del supermercato comincia a rompere i cocomeri: "ma nel carrello che ti avevo proposto c'erano le stesse cose che stai comprando!" ; il cliente cosa dovrebbe rispondere se non "sì, però gazzosa tonno e banane mettitele in quel determinato posto" ? Ecco, questa è la situazione: taluni pagliacci continuano a ripetere che queste riforme sono le stesse del 2005 (bocciate dal popolo, tra l'altro) peccato che ci fosse molto altro, in blocco, prendere o lasciare. Chi ha capito ha capito, chi non ha capito pazienza.

veradestra

Mer, 07/05/2014 - 17:48

syntronik ma li leggi gli articoli prima di commentarli? o leggi solo i titoli?

APG

Mer, 07/05/2014 - 18:04

Forza Italia in aiuto del governo! Pagliacci, pagliacci e buffoni! Non c'è differenza fra voi ed alfano, siete il peggio dei rimasugli trasformisti della DC !! Come al solito vi dimostrate i rammolliti senza palle di sempre. Non avrete più il mio voto finchè campo. Altro che partito dei moderati !! Gli Italiani sono INCAZZATI, altro che moderati! Provate ad incazzarvi seriamente anche voi per una volta, se avete le palle. Voi di Forza Italia non rappresentate gli Italiani che lavorano, si fanno il mazzo e sono costretti a mantenere questa casta di politici inutili e queste orde di migliaia e migliaia di clandestini che ogni giorno vengono sbarcati sulle nostre coste. Forza Italia siete ridicoli ed inutili, tanto quanto alfano e soci!!

Ritratto di luigipiso

luigipiso

Mer, 07/05/2014 - 18:23

Leggete soli i titoli, perchè gli articoli sono vuoti di contenuti. berlusconi riconosce che Renzi sa fare le cose che lui non ha mai saputo fare.

Ritratto di andrea626390

andrea626390

Mer, 07/05/2014 - 18:32

Adesso si inventa, ad uso e consumo di chi lo vota, la storiellina delle riforme!!!! Ricordo cosa disse Montanelli al suo riguardo ("Silvio Berlusconi è un mentitore professionale: mente a tutti, sempre, anche a se stesso, al punto da credere alle sue stesse menzogne"). Come vedete, senza inventarmi alcunché, ho citato solo il grande Indro, che conosceva molto bene il pregiudicato truffatore …………..

Ritratto di andrea626390

andrea626390

Mer, 07/05/2014 - 19:41

RaddrizzoLeBanane, il tuo caro pregiudicato alle ultime elezioni ha chiesto il voto a evasori, abusivi, delinquenti, promettendo di tutto e di più. Tu farai parte di quest'ultima categoria e non oso immaginare le soddisfazioni che si saranno tolti con te in cella. Ora capisco il tuo nickname: raddrizzi veramente le banane, ma quali però?????? P.S. – Una raccomandazione a favore delle scimmie: non offenderle mettendo la loro immagine. Loro hanno un I.Q. superiore al tuo. Con simpatia.

Ritratto di Carlito Brigante

Carlito Brigante

Mer, 07/05/2014 - 20:03

Sono le riforme del 2005? Un motivo in più per sostenere il governo allora. Silvio ha stima per Renzi ma purtroppo essendo lui di sinistra è per definizione un tassatore. Silvio stesso lo vorrebbe a Forza Italia ma in tal caso la qualifica di tassatore sparirebbe per merito del drake Silvio. Per quanto riguarda Marina le idee sono chiarissime. Se Marina scende in campo e con la sponsorizzazione del cavaliere si potrebbero magari anche fare le primarie ma non ce ne sarebbe per nessuno e forse gli altri neanche si presenterebbero. Sarebbero una coppia d'oro e farebbero un gran bene al nostro Paese lavorando per noi come due rulli compressori. Nonostante questo però lui sconsiglia a Marina la discesa in campo. Insomma alla fine se Marina dovesse scendere in campo sarà non certo per volere del padre ma per necessità del Paese che ha un forte bisogno di un erede politico (e non solo) di Berlusconi.