Berlusconi striglia tutti: "Stop agli interessi personali"

In vista delle Europee il leader invita la classe dirigente di Forza Italia a fare quadrato per battere la sinistra. E vara il Comitato di presidenza

Li raduna tutti a tarda sera ad Arcore, Berlusconi. Accanto alla famiglia, a Francesca Pascale e Mariarosaria Rossi, ci sono Giovanni Toti, Niccolò Ghedini, Denis Verdini, i capigruppo di Camera e Senato Renato Brunetta e Paolo Romani e il capo delegazione al Parlamento Ue Raffaele Baldassarre. A villa San Martino si apre così una sorta di conclave con l'intento di sciogliere i nodi che ingarbugliano il partito. Candidature europee, organigrammi, successione, linea politica e strategia post 10 aprile sono i dilemmi che scuotono Forza Italia e il suo leader. Che fare? Di carne al fuoco ce n'è tanta e il Cavaliere affronta le questioni con un mood non troppo benevolo nei confronti della vecchia guardia del partito. Berlusconi vorrebbe volti nuovi, gente fresca ed entusiasta ma il desiderio cozza con una realtà: spesso sul territorio chi ha i maggiori consensi sono i politici navigati e abili alla Raffaele Fitto in Puglia o alla Claudio Scajola in Liguria. Un bel dilemma scegliere; e un bel rischio agire col bilancino e stabilire il «tu sì e tu no» senza un criterio certo che valga per tutti. Sugli organigrammi interni, tuttavia, il Cavaliere un passo lo fa. Scioglie le ultime riserve sul Comitato di presidenza e procede alla nomina dell'organismo che contribuirà a votare la linea politica di Fi. Trenta membri effettivi più altri 37 senza diritto di voto. Di fatto, rappresentate tutte le anime del partito. Dentro tutti i big: da Brunetta a Capezzone, passando per Fitto e Carfagna. Accanto a essi una folta rappresentanza di altri maggiorenti.
Ma al di fuori trapelano malumori per una presunta sovraesposizione del duo Pascale-Rossi e così Berlusconi decide di calibrare una nota che vuole spazzare via sospetti, gelosie e divisioni: «Leggo anche oggi sui quotidiani articoli che descrivono scenari inverosimili, alimentati anche da talune lunari dichiarazioni che non corrispondono minimamente né alla realtà del nostro movimento né a quella del Paese in generale». Poi, entra nel merito della questione: «Mi auguro che tutti all'interno del movimento politico ben comprendano la gravità del momento, la crisi di fiducia che investe la politica e l'esigenza di rinnovarci - detta nel comunicato - Uno sforzo che dobbiamo affrontare tutti insieme mettendo da parte interessi personali, ambizioni individuali e la difesa di rendite di posizione assolutamente incompatibili con questo percorso. Sono certo che tutta la nostra classe dirigente saprà fare quadrato per respingere ogni egoismo e per costruire insieme la Forza Italia del futuro».
La compilazione delle liste per le Europee è la riuscita di una torta con troppi ingredienti sul tavolo. Stesso problema quando si deve decidere che linea tenere in Parlamento sui provvedimenti targati Renzi. Così, la nota conclude: «Voglio rassicurare tutti i nostri militanti ed elettori che anche in queste ore stiamo lavorando alla elaborazione del programma per le elezioni europee, alla composizione delle liste per le stesse e alla definizione degli organismi dirigenti di Forza Italia. Come sempre tutte le decisioni che verranno prese nei prossimi giorni saranno dettate solo ed esclusivamente dall'esigenza di rappresentare al meglio i moderati, in Italia e in Europa». L'altro nodo è quello legato al nome Berlusconi alle euroelezioni. Quanto vale il brand Berlusconi? I sondaggi dicono tutto e il contrario di tutto. Per alcuni il solo nome vale dai 3 ai 5 punti. Secondo una rilevazione dell'istituto Ixè per Agorà, invece, «Forza Italia sarebbe votata da quasi la totalità dei suoi elettori (97%) anche se sulla scheda non fosse presente il nome di Silvio Berlusconi». Dato che avvalora la tesi dell'ex premier che aveva annunciato: «I miei figli non correranno per le Europee».

Commenti
Ritratto di gzorzi

gzorzi

Mar, 25/03/2014 - 08:28

Come barzelletta del giorno fa crepare dal ridere, continuate così.

xgerico

Mar, 25/03/2014 - 09:26

Berlusconi striglia tutti: "Stop agli interessi personali"...................Parla lui che il primo della lista per...............interessi!

angelomaria

Mar, 25/03/2014 - 09:28

anche li'conun'unione che si sposta pericolosamente a sinistra loro a bisticciare e per fortuna c'e' SILVIO!

Nebbiafitta

Mar, 25/03/2014 - 10:11

Non è bello vedere il vertice del partito che non si vuole adattare alle regole del suo presidente. Appare chiaro all'opinione pubblica, che certe persone più che gli interessi del partito Forza Italia nazionale, stanno facendo una battaglia politica per il potere personale con meschini ricatti non degni di persone che dovrebbero governare l'Italia. Con la confusione in atto mi sembra difficile che la situazione sia destinata a migliorare prevedendo per il partito l'inizio di un lento e inesorabile declino. Sono sicuro che tanti simpatizzanti del centro destra in questa fase elettorale diserteranno le urne facendo così sentire il loro malessere e la loro disapprovazione per questo stato di cose. Quando troppe persone vogliono comandare, questi sono i risultati!!!

Atlantico

Mar, 25/03/2014 - 10:26

La comicità involontaria è sempre la più divertente ( per gli altri ). Primo invio 10:26

M_TRM

Mar, 25/03/2014 - 10:28

Bruttissimo segnale: non manca alcuna delle giovani e meno giovani fanciulle che circondano il cavaliere e costituiscono l'apparato. Presente la Polverini che per prima introdusse la dama bianca sui voli di Stato ma assente Claudio Scajola, il quale esce pienamente assolto (non prescritto) dalle vicende della casa del Colosseo: vero che qualcuno pagò una parte della casa, ma a sua insaputa col solo scopo di poterlo ricattare in futuro dal momento che non era corruttibile. Una persona così, di spessore politico, capacità organizzativa, senso delle istituzioni non meritava un posto nel comitato di Presidenza, magari al posto della compagna di qualcuno? Sì ai giovani, ma GIUSTAMENTE non è stato ad esempio escluso un personaggio come Antonio Martino: invece abbiamo capi e capetti solo interessati a ritagliarsi il loro orticello, alla faccia dello stop agli interessi personali!!!!

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Mar, 25/03/2014 - 10:33

Che nomi! Roba da cambiare treno se, per avventura, li si dovesse incontrare nello stesso scompartimento.

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Mar, 25/03/2014 - 10:48

Egregio cavaliere questi discorsi andavano fatti vent'anni fa !!!!!!

mister_B

Mar, 25/03/2014 - 11:03

"Dentro tutti i big: da Brunetta a Capezzone, passando per Fitto e Carfagna". Grazie Francesco Cramer che ci rendi la giornata spassosa con i tuoi articoli.

eso71

Mar, 25/03/2014 - 11:38

WOW...da quale pulpito!

pagano2010

Mar, 25/03/2014 - 11:43

Caso Ruby, Cassazione assolve il pm Fiorillo e condanna il Csm.... parlando di interessi personali questo fece scomodare il ministro di grazia e giustizia che infatti ne uscito perdente dalla diffamazione al PM dei minori. PUBBLICARE PREGO!

Ritratto di Farusman

Farusman

Mar, 25/03/2014 - 12:00

Ma dov'è finito Berlusconi? Forza Italia è un mistero ove non si capisce chi comandi. I clubs Forza Silvio non hanno una linea comune e non si sa bene cosa facciano. Il Milan è allo sbando in attesa dei suoi "ghe pensi mi". E intanto la magistratura,a breve, prenderà le sue temutissime decisioni. E cosa c'entra la Pascale? Chi l'ha scelta? Chi l'ha votata? E chi voterà Forza Italia, ancora una volta, dovrà subire le scelte del Capo che, anche in un recente passato, quasi mai si sono rivelate azzeccate?

no beluscao

Mar, 25/03/2014 - 12:47

2.o post il primo censurato come al solito dai cari giornalisti pagati dal pregiudicato : ma è questo sugnore che prima di tutti ha fatto i capperi ed affari suoi ed ora vi da la morale ? enjoy

Ritratto di mark 61

mark 61

Mar, 25/03/2014 - 14:23

Stop agli interessi personali" ahahahahah detto da quello che è entrato in politica solo x quel motivo è veramente ridicolo ……..........COSI GIUSTO PER RICORDARLO Povero santo accerchiato da falchi colombe pitoni non sa più che pesci pigliare per fortuna che ti sei fatto consigliare da TOTI – e dalla BIANCOFIORE ora ti rimane solo DUDU il più sano del branco INVIATO PER LA TERZA VOLTA