Perché me ne vado da questa Chiesa debole con l'islam

Cinque anni dopo aver ricevuto il battesimo in San Pietro da Benedetto XVI, l'annuncio dell'addio: troppo relativismo

Credo nel Gesù che ho amato sin da bambino, leggendolo nei Vangeli e vivificato da autentici testimoni - religiosi e laici cristiani - attraverso le loro opere buone, ma non credo più nella Chiesa. La mia conversione al cattolicesimo, avvenuta per mano di Benedetto XVI nella notte della Veglia Pasquale il 22 marzo 2008, la considero conclusa ora in concomitanza con la fine del suo papato. Sono stati 5 anni di passione in cui ho toccato con mano la vicissitudine del vivere da cattolico salvaguardando nella verità e in libertà ciò che sostanzia l'essenza del mio essere persona come depositario di valori non negoziabili, di un'identità certa, di una civiltà di cui inorgoglirsi, di una missione che dà un senso alla vita.

La mia è una scelta estremamente sofferta, mentre guardo negli occhi Gesù e i tanti amici cattolici che proveranno amarezza e reagiranno con disapprovazione. C'è stata un'improvvisa accelerazione nel far maturare questa decisione di fronte alla realtà di due Papi, che per la prima volta nella Storia s'incontrano e si abbracciano, entrambi depositari di investitura divina, dal momento che il grande elettore è lo Spirito Santo che si manifesta attraverso i cardinali, entrambi successori di Pietro e vicari di Cristo anche a prescindere dalla decisione umana di dimettersi.

La Papalatria che ha infiammato l'euforia per Francesco I e ha rapidamente archiviato Benedetto XVI, è stata solo la goccia che ha fatto traboccare il vaso di un quadro complessivo di incertezze e dubbi sulla Chiesa che ho descritto correttamente e schiettamente già nel mio «Grazie Gesù» del 2008 e in «Europa Cristiana Libera» del 2009.
Se proprio Benedetto XVI denunciando la «dittatura del relativismo» mi aveva attratto e affascinato, la verità è che la Chiesa è fisiologicamente relativista. Il suo essere contemporaneamente Magistero universale e Stato secolare, ha fatto sì che la Chiesa da sempre accoglie nel suo seno un'infinità di comunità, congregazioni, ideologie, interessi materiali che si traducono nel mettere insieme tutto e il contrario di tutto. Così come la Chiesa è fisiologicamente globalista fondandosi sulla comunione dei cattolici in tutto il mondo, come emerge chiaramente dal Conclave. Ciò fa sì che la Chiesa assume posizioni ideologicamente contrarie alla Nazione come identità e civiltà da preservare, predicando di fatto il superamento delle frontiere nazionali. Come conseguenza la Chiesa è fisiologicamente buonista, mettendo sullo stesso piano, se non addirittura anteponendo, il bene altrui rispetto al bene proprio, compromettendo dalla radice il concetto di bene comune. Infine prendo atto che la Chiesa è fisiologicamente tentata dal male, inteso come violazione della morale pubblica, dal momento che impone dei comportamenti che sono in conflitto con la natura umana, quali il celibato sacerdotale, l'astensione dai rapporti sessuali al di fuori del matrimonio, l'indissolubilità del matrimonio, in aggiunta alla tentazione del denaro.

Ciò che più di ogni altro fattore mi ha allontanato dalla Chiesa è il relativismo religioso e in particolare la legittimazione dell'islam come vera religione, di Allah come vero Dio, di Maometto come vero profeta, del Corano come testo sacro, delle moschee come luogo di culto. È una autentica follia suicida il fatto che Giovanni Paolo II si spinse fino a baciare il Corano il 14 maggio 1999, che Benedetto XVI pose la mano sul Corano pregando in direzione della Mecca all'interno della Moschea Blu di Istanbul il 30 novembre 2006, mentre Francesco I ha esordito esaltando i musulmani «che adorano Dio unico, vivente e misericordioso». Sono invece convinto che, pur nel rispetto dei musulmani depositari al pari di tutte le persone dei diritti inalienabili alla vita, alla dignità e alla libertà, l'islam sia un'ideologia intrinsecamente violenta così come è stata storicamente conflittuale al suo interno e bellicosa al suo esterno. Ancor di più sono sempre più convinto che l'Europa finirà per essere sottomessa all'islam, così come è già accaduto a partire dal Settimo secolo alle altre due sponde del Mediterraneo, se non avrà la lucidità e il coraggio di denunciare l'incompatibilità dell'islam con la nostra civiltà e i diritti fondamentali della persona, se non metterà al bando il Corano per apologia dell'odio, della violenza e della morte nei confronti dei non musulmani, se non condannerà la sharia quale crimine contro l'umanità in quanto predica e pratica la violazione della sacralità della vita di tutti, la pari dignità tra uomo e donna, la libertà religiosa, infine se non bloccherà la diffusione delle moschee.
Sono contrario al globalismo che porta all'apertura incondizionata delle frontiere nazionali sulla base del principio che l'insieme dell'umanità deve concepirsi come fratelli e sorelle, che il mondo intero deve essere concepito come un'unica terra a disposizione di tutta l'umanità. Sono invece convinto che la popolazione autoctona debba legittimamente godere del diritto e del dovere di salvaguardare la propria civiltà e il proprio patrimonio.

Sono contrario al buonismo che porta la Chiesa a ergersi a massimo protettore degli immigrati, compresi - e soprattutto - i clandestini. Io sono per l'accoglienza con regole e la prima regola è che in Italia dobbiamo innanzitutto garantire il bene degli italiani, applicando correttamente l'esortazione di Gesù «ama il prossimo tuo così come ami te stesso».
Sono stati dei testimoni - coloro che fanno sì che la verità che affermano corrisponde alla fede in cui credono e si traduca nelle opere buone che compiono - a persuadermi della bontà, del fascino, della bellezza e della forza del cristianesimo come dimora naturale dei valori non negoziabili, dei binomi indissolubili di verità e libertà, fede e ragione, valori e regole. Ed è proprio nel momento in cui attorno a me viene sempre meno la presenza di testimoni autentici e credibili, in parallelo alla conoscenza approfondita del contesto cattolico di riferimento, che è vacillata la mia fede nella Chiesa.

Faccio questa scelta, nella sofferenza interiore e nella consapevolezza della disapprovazione che genererà nella patria del cattolicesimo, perché sento come imperativo il dovere morale di continuare ad essere coerente con me stesso e con gli altri nel nome del primato della verità e della libertà. Non mi sono mai rassegnato alla menzogna e non mi sono mai sottomesso alla paura. Continuerò a credere nel Gesù che ho sempre amato e a identificarmi orgogliosamente nel cristianesimo come la civiltà che più di altre avvicina l'uomo al Dio che ha scelto di diventare uomo e che più di altre sostanzia l'essenza della nostra comune umanità. Continuerò a difendere laicamente i valori non negoziabili della sacralità della vita, della centralità della famiglia naturale, della dignità della persona, della libertà religiosa. Continuerò ad andare avanti con la schiena dritta e a testa alta per dare il mio contributo alla rinascita valoriale e identitaria degli italiani. Lo farò da uomo integro nell'integralità della mia umanità.
twitter@ioamolitalia.it

Annunci Google
Commenti
Ritratto di barbara.2000

barbara.2000

Lun, 25/03/2013 - 09:27

anche se non si firma , ho capito leggendo chi fosse lei . sono in sintonia con quanto dice , ma si figuri se un ateo , amico intimo di un assassino di persone innocenti e disarmate , parlo di napoòitano , che non ha avuto il buon gusto di andare a commemorare gli ammazzati dai suoi amici dando la colpa esclusivamente ai militari tedeschi , noti che parlo di militari , che non ha detto una parola sui nostri marò anzi è sceso un silenzio assordante da parte delle istituzioni , caro il mio AMO L'ITALIA, non ami più l'italia e a lei un abbraccio . ricordi che satana esiste e si è insediato nei cuori di certe popolazioni solo per sconfiggere il vero dio e suo figlio il cristo . addio

Vittoriomangano

Lun, 25/03/2013 - 10:48

Quanto ci dispiace! Può sempre farsi un giretto come Magdi Buddista Allam...

Ritratto di perigo

perigo

Lun, 25/03/2013 - 10:50

La forza ed il coraggio delle proprie idee, in barba a tutti conformismi di cui siamo circondati.

Noidi

Lun, 25/03/2013 - 10:54

Caro Sig. Allam, faccia un piacere, oltre ad uscire dalla chiesa, se ne esca anche dall'Italia. Di estremisti come Lei ne abbiamo già abbastanza.

Baloo

Lun, 25/03/2013 - 10:55

La chiesa non si lascia,si rifonda!!! Cristiano,Cristiano, sorreggi la mia Chiesa che crolla!direbbe oggi Gesù Cristo alla Porziuncola! Allora disse: "Francesco,Francesco,sorreggi la mia Chiesa che crolla!".Dai Cristiano non rompere,prendi il tuo lettuccio e cammina!!! il capo della Chiesa non è Benedetto nè Francesco ma Gesù Cristo e le forze del'inferno non prevarranno contro di essa...confessiamo la nostra fede Cristiano! E non rompere!!!

calogeno

Lun, 25/03/2013 - 10:56

Infatti, lo dicevano tutti che era un falso cristiano e vedendo che alle ultime elezioni non ha nemmeno ottenuto la meta' del'1%(solo un magro 0,4%)allora e' SCOPPIATO.

Baloo

Lun, 25/03/2013 - 10:59

Nessun addio Cristiano! Da uomini non ci si dimette in eterno!!! Essere cristiani e portare quel nome non è una passeggiata e non abbiamo ancora ricevuto nè dato il martirio! Dio ci ha preservati dalla guerra! siamo fortunati! Speriamo di poter morire in pace con Dio!

Massìno

Lun, 25/03/2013 - 11:00

E un bel "E chi se ne frega?" Prima ci hai raccontato la tua conversione e ora ci devi per forza raccontare anche questa?

Sapere Aude

Lun, 25/03/2013 - 11:04

barbara.2000: "anche se non si firma". Ma guardi che il nome di chi ha redatto l'articolo è bene in vista! Io mi sono fermato a leggere il suo commento dopo il "chi fosse"...ho preso paura per come lei calpesta la lingua italiana!

reliforp

Lun, 25/03/2013 - 11:07

e chi se ne fotte!

lulloferrari

Lun, 25/03/2013 - 11:09

Da cattolico credente e praticante, ammetto, purtroppo, di essere totalmente in sintonia con quanto affermato da Magdi Allam. L'Islam non è una religione, è una cultura violenta, che addirittura educa i propri figli al suicidio e allo sterminio dei cosiddetti infedeli. I nostri preti, vescovi e papi sembrano i politici che abbiamo a Roma, pavidi e vigliacchi che predicano accoglienza assurda per tutti, senza salvaguardare i diritti di chi ha già qualcosa che si è costruito da solo. E poi siamo schietti: la reciprocità deve essere la prima regola e ciò non esiste con l'islam, per cui niente abbracci e niente fratellanze! Ti abbraccio, Magdi Allam.

Ritratto di mina2612

mina2612

Lun, 25/03/2013 - 11:11

Sono tanto dispiaciuta che Magdi Cristiano Allam sia arrivato a questa determinazione. L'ho sempre ammirato per la sua grande cultura e obiettività specialmente in campo religioso, ma non perchè abbia abbracciato la nostra religione, ma proprio perchè, provenendo da quei Paesi che fanno della loro religione il mezzo per sterminare le altre popolazioni inermi, ha cercato di farci vedere e capire a quale grave pericolo andiamo incontro dando loro spazio e considerazione. Ma senza l'esito sperato. Spero che con questo gesto, il suo ultimo grido di allarme possa risvegliare quel poco di dignità atavica che dovremmo ancora avere... ma non credo che l'Italia, l'Europa e il mondo occidentale lo ascolterà, son troppo presi per altri problemi, purtroppo...

waaw33

Lun, 25/03/2013 - 11:15

Grazie Papa francesco che ci ha liberato di un invasato e un crociato che vuole battaglia (con il sangue altrui come tutti quelli di destra...).

KAVAL

Lun, 25/03/2013 - 11:17

Sono pienamente d'accordo con ALLAM !

Ritratto di enkidu

enkidu

Lun, 25/03/2013 - 11:18

almeno siamo in due a pensarla allo stesso modo !

Riunificazione

Lun, 25/03/2013 - 11:20

Condivido in pieno la sua scelta. L´articolo sarebbe stato piú completo se avesse speso due righe contro il concilio vaticano II che ha cominciare da quel momento ha lentamente rovinato la Chiesa. Ancora meglio sarebbe stato se l´autore dell´articolo avesse speso due righe non solo contro l´islam ma anche contro israele e il suo giudaismo perverso che ha contribuito non poco alla rovina della Chiea. Un saluto.

uccellino44

Lun, 25/03/2013 - 11:23

Egregio Magdi Cristiano Allam, l'Italia intera la ringrazia per averla avvertita delle sue intenzioni! Le comunico, comunque, che anche gli italiani hanno una coscienza religiosa (anche se non si direbbe), per cui si "schierano" come meglio credono, pro o contro il Dio (o Dei) in cui credono o che avversano! Ancora grazie per la sua illuminazione!!

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Lun, 25/03/2013 - 11:26

La Chiesa è quello che è, però il Cristianesimo è la religione migliore perché la forza di Gesù è nella sua mitezza. L'Ecclesia è pur sempre un'assemblea, pertanto vi dialogano opinioni distinte. Una pausa di riflessione può essere normale.

VYGA54

Lun, 25/03/2013 - 11:29

Egregio Magdi C.Allam il cristianesimo non ha bisogno di altri Marco d'Aviano e Jan Sobiesky. E non perchè il pericolo Islam sia passato, tutt'altro. In questo concordo con la grande Oriana Fallaci che parlava di Eurabia. Solo che nel terzo millennio la lotta si fa diversamente....

Ritratto di pinoavellino

pinoavellino

Lun, 25/03/2013 - 11:34

Decisione opinabile ma che rientra nel libero arbitrio di ogni uomo. Lei, però, caro Cristiano si arrende troppo facilmente e,secondo me, nel momento sbagliato. Mai come ora la Chiesa ha un Papa del popolo, magari non politicamente corretto, ma uno di noi persona semplice ed umile ma con un carattere forte e le idee chiare che potrà, con l'aiuto di Dio, cambiare finalmente quella componente temporale e di potere insita nella Chiesa riportandola al suo ruolo originario. Una persona che guarda all'essenza stessa dell'essere uomo con i suoi limiti ed i suoi difetti ma con tantissimo amore.Senza nulla togliere a Papa Benedetto XVI uomo timido e di cultura profondo conoscitore della teologia e studioso instancabile . Ci pensi bene e forse converrà che adesso abbiamo la fortuna di avere un Papa "diverso" per approccio e modi di predicare che ricorda tanto il Gesù dei Vangeli.

Ritratto di marforio

marforio

Lun, 25/03/2013 - 11:42

Caro Cristiano, ti consiglio di non abbattere il tuo morale.Abbiamo ancora i buoni insegnamenti di Lefevre.Io anche non vado con la moda , ma tengo duro; anche se sara difficile in questo mondo di illuminati, non farci sottomettere dai buonisti in primis e dopo dai mussulmani.

akhmed

Lun, 25/03/2013 - 12:02

Caro Magdi Dio è amore e non odio!!!

Edomus

Lun, 25/03/2013 - 12:14

Caro Dott. Allam, la notizia del suo abbandono mi sconforta. Ho ammirato la forza delle idee che esprime, condivido molte critiche alla Chiesa odierna troppo buonista ma La invito a ripensarci: prenda spunto da grandi santi come Santa Teresa D'Avila. Ha riformato l'ordine carmelitano dall'interno, non si è chiamata fuori. I cristiani devono fare così. Se il nuovo Pontefice, mi auguro di no, dovesse dimostrare un'indole troppo buonista e terzomondista, che piace tanto alle folle ingenue, possiamo muovere delle critiche costruttive perché riguardano la sua visione del mondo e non i principi fondanti dell'ortodossia e i pronunciamenti ex cathedra che attengono all'infallibilità del primato petrino. Quindi resti con noi, usi la forza che spesso solo i convertiti hanno per aiutarci a cambiare in meglio le cose. Anche in ambito ecclesiastico.

AG485151

Lun, 25/03/2013 - 14:01

CHIESA DEBOLE VERSO L'ISLAM

Ritratto di lucianaza

lucianaza

Lun, 25/03/2013 - 14:08

tutto sommato mi pare che abbia proprio ragione!

Ritratto di mariosirio

mariosirio

Lun, 25/03/2013 - 14:10

i calciatori dicono più o meno la stessa cosa ogni volta che cambiano squadra per colpa del nuovo mister

Ritratto di mirosky

mirosky

Lun, 25/03/2013 - 14:11

magdi cristiano allan non è che un insignificante arrivista,voltagabbana e integralista.

Ritratto di lamar burgess

lamar burgess

Lun, 25/03/2013 - 14:11

non sentiremo la tua mancanza magdi anzi ti suggerisco i tuoi prossimi nomi: magdi indù allam magdi buddista allam magdi ebreo allam magdi taoista allam ma la più bella è magdi confucio allam

Ritratto di Manieri

Manieri

Lun, 25/03/2013 - 14:16

Ecco come si comporta un cristiano vero, fedele alla Verità e non ossequioso del potere. Che Dio la benedica e la premi, Magdi.

Ritratto di ferdnando55

ferdnando55

Lun, 25/03/2013 - 14:16

sei solo un talebano.

AG485151

Lun, 25/03/2013 - 14:17

Tanti bei paroloni. Però ti sei fatto battezzare dal Papa con tanto di TV e non come i comuni mortali ; poi ti sei messo in politica predicando l'uscita dall'euro ; adesso parli di popoli autoctoni , di amare te stesso , di primato della verità ( quale non si sa ), di dare il tuo contributo alla mia rinascita valoriale e identitaria ; di fede nella chiesa ( non nel Vangelo ) che vacilla ; di europa sottomessa all'islam ( ma gli europei ne hanno fatte di cotte e di crude in quei posti fino a poco fa e non solo lì ) ... Ho idea che ci sia un pò di confusione ma penso più ancora a un bell'opportunismo . Dopo la batosta elettorale con questo gesto si torna alle cronache .

MARCO 34

Lun, 25/03/2013 - 14:19

Condivido molti punti dell'articolo, ma non capisco dove, abbandonando la Chiesa Cattolica, intenda andare a parare Magdi Cristiano Allam. Sono anche d'accordo con Riunificazione per ciò che attiene al Concilio Vaticano II che, anche in me, ha creato tanta confusione; infine faccio mie le considerazioni e l'esortazione di Edomus perchè Cristiano resti con noi

mares57

Lun, 25/03/2013 - 14:24

Pensa che questo Papa non rappresenterà il Vangelo? Non tocca alla Chiesa stabilire regole di convivenza civile che sono proprie dello Stato.Dialogare con altre religioni non significa condividerne i dogmi o le credenze. Cercare di dialogare con chi è moderato per fermare i fondamentalismi che sono la piaga di questo tempo io non lo trovo disdicevole. Il rispetto del prossimo in tutte le sue forme è ciò che Gesù ha sempre fatto. Mi scusi io non ho la sua cultura e non saprei probabilmente controbattere le sue affermazioni e neanche lo vorrei perchè rispetto il suo pensiero.

Ritratto di pravda99

pravda99

Lun, 25/03/2013 - 14:26

CRISTIANO...Non frega nulla a nessuno. Piuttosto dimettiti dalla Casta parlamentare e vai a lavorare, e smetti di infiammare gli animi piu' influenzabili con l'odio razziale e religioso che semini.

@ollel63

Lun, 25/03/2013 - 14:29

francesco I ha iniziato maluccio, troppi strombazzamenti su poveri, buonismo peloso e facili carezze ai bimbi, spostamenti in autobus e strette di mano a fedeli e non, inchini e battimani... e infine ci mancava pure il dialogo con l'slam ecc. ecc. Pensiero debole e inutile buonismo di maniera... Egli è il papa, non è san Francesco, non si illuda. E poi guardi che esporsi in quel modo porta solo sperpero di ricchezza, pensi almeno a questa evenienza: "un attentato alla sua vita". Oltre a mettere a repentaglio altre vite, quelle che stanno intorno a lei, sempre tante, c'è il rischio di dover, come minimo, organizzare un nuovo conclave, convocando cardinali ecc, ecc. da tutto il mondo, mantenerli per giorni e giorni a Roma... andata e ritorno ecc. ecc... Lasci perdere Francesco I, faccia il Papa e si guardi intorno e dentro il Vaticano per prima cosa. Non c'è tanto da sorriderci sopra. Altrimenti il gran sacrificio del suo predecessore è stato inutile. Non cerchi il dialogo con chi non lo vuole affatto, né, penso, glielo abbia proposto. L'islam non dialoga.

fisis

Lun, 25/03/2013 - 14:31

Gentile dott. Allam, nonostante i suoi dubbi sulla Chiesa e le sue opinioni(che condivido ) sull'Islam, penso che lei sbagli ad abbandonare la Chiesa cattolica. Penso che avrebbe dovuto semmai combattere per migliorarla, come noi tutti.

Ritratto di woman

woman

Lun, 25/03/2013 - 14:32

Finalmente ha aperto gli occhi sul doppiopesismo della chiesa, che predica contro il relativismo, se è laico-liberale, mentre lei lo pratica verso il peggiore fondamentalismo.

dukestir

Lun, 25/03/2013 - 14:34

E 'sti gran ca.zzi?

CALISESI MAURO

Lun, 25/03/2013 - 14:34

Quello che e' importante a livello personale e' essere Cristiani e che uno ci creda. Quello che succede e sta succedendo dentro le mure vaticane non ha niente a che vedere con Cristo. Lo Ior non ha niente a che vedere con Cristo. La valutazione sulla vera natura dell'islam e' esatta e il nuovo papa ha gia' steccato... ma sembra che sia l'ultimo.

mad2mad

Lun, 25/03/2013 - 14:39

probabilmente questo individuo che dice di aver amato Gesù non sà neanche di cosa sta parlando, di persone come lui tutti ma proprio tutti ne farebbero volentieri a meno. Io non sono un frequentatore di chiese e altri luoghi di culto ma sono intimamente convinto che il vero Dio è quello che ci fà stare bene quando lo preghiamo che sia DIO, Allah, Budda e chi più ne ha più ne metta. Le persone come questo personaggio e come molti altri che scrivono mi fanno paura, sparlano di religioni che incitano la violenza senza forse ricordare che la chiesa cattolica ha fatto più morti, per le proprie idee e per i propri interessi, di buona parte di tutte le guerre fatte. Purtroppo nessuno, quantomeno pochi, sembrano rendersi conto del fatto che chi si arroga il diritto di parlare per conto di/in vece di...un dio qualsiasi lo fa per un proprio tornaconto. E le prove sono sotto gli occhi di tutti. Svegliatevi per quanto tempo ancora andrete avanti a mantenere grassi preti/imam/popi e quant'altro? Quanti di voi in nome del vs Dio sarebbero disposti a rinunciare a tutto quello che hanno e a partire come missionari? purtroppo l'IPOCRISIA è sempre padrona.

Ritratto di DueUnoDue

DueUnoDue

Lun, 25/03/2013 - 14:49

non credo che lasci veramente la Chiesa, semmai si distacca dall'apostasia e dalle continue eresie che abbondando in questi ultimi giorni. Ben fatto. La vera Chiesa e' eterna e risorgera' dalle ceneri di quello che sta per auto-distruggersi.

D. Cristiana

Lun, 25/03/2013 - 14:54

Il problema è che lei caro Magdi non è mai stato cristiano, se non in un cristianesimo che si è creato a propria immagine.

biricc

Lun, 25/03/2013 - 14:58

La Chiesa intesa come comunità dei cristiani e non come gerarchia ecclesiastica è stata fondata da Gesù per cui non puoi dichiarare di amare Gesù e rinnegare la sua Chiesa.

Ritratto di abraxasso

abraxasso

Lun, 25/03/2013 - 15:02

Un altro traditore! Vengono usate belle parole fumose, si spargono deodoranti profumatissimi, ma la puzza di tradimento resta. Chi viene battezzato ancora in fasce, diventato adulto può anche lamentarsi, ma chi si fa battezzare da adulto, quindi almeno cosciente, e poi ritratta, non mi sembra un granchè nè come cristiano, nè come persona.

Ritratto di bobirons

bobirons

Lun, 25/03/2013 - 15:06

Il magico "Il Travaso", nell'ultima pagina, in basso a destra, pubblicava ogni volta una vignetta intitolata "La Notizia del Chi Se Ne Frega". Le vicissitudini del signor Allam vi troverebbero giusta collocazione. L'impressione é che detto signore, tramite sue scelte molto personali, non cerchi altro che una dosa di visibilità negatagli dal vasto pubblico, ultime elezioni insegnano.

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Lun, 25/03/2013 - 15:16

Concordo con le sue parole

tommy1950

Lun, 25/03/2013 - 15:19

L'articolo del Dott.Allan mi sconforta e mi incute paura perchè sono convinto della giustezza di molte delle sue tesi. Siamo ad un bivio e la chiesa sta vivendo un periodo di crisi di identità e sopratutto spirituale. Il lassismo ideologico,la ricerca della pace apparente con gli altri"fratelli" e la rinuncia a combattere per la difesa della Verità mette in evidenza , come appare in molti commenti,di come la priorità di moda oggi sia quella del "volemose bene" anche a costo di rinunciare ai propri principi e alla propria fede.Qualcuno dovrà pur chiarire l'equivoco che si fa attorno alla figura di S.Francesco (fermo sui principi evangelici in contrapposizione all'islam) Lei ha tanta forza e coraggio e sarebbe stato più utile che avesse lottato dal di dentro.

rbach

Lun, 25/03/2013 - 15:24

Per fortuna personaggi come questo qui sono pochi. Se governassero fanatici di questa risma, che non hanno nemmeno la giustificazione di essere stati indottrinati fin dalla più tenera età, saremmo uno stato cristiano, fondamentalista tanto quelli islamici che tanto aborriamo. Proprio come con i talebani, torneremmo al medioevo con tanto di santa inquisizione.

al59ma63

Lun, 25/03/2013 - 15:28

Magdi e' persona coerente e seria, l' ho conosciuto a Bologna, un vero frate Francescano della Politica, con la P maiuscola, una persona umile che vale la pena ascoltare e dibattere, uno che porta avanti i nostri valori piu' puri, UN GRANDE.

vince50_19

Lun, 25/03/2013 - 15:34

Caro Allam, cercare il dialogo non significa necessariamente partire da una posizione di debolezza. La religione cattolica si rifà al discorso di Gesù presso il lago Tiberiade: meglio che te lo ripassi.. Certo, se poi il dialogo, che non va portato per le lunghe, non sortisce alcunchè di positivo, si può cambiare registro e mantenere le distanze in modo oculato e reale, non fazioso, ideologico e a prescindere. Essere prudenti con l'islam è grande saggezza, essere del tutto prevenuti prima di andare a cercare punti di possibile accordo per una pace vera e duratura, mi pare esagerato. Comunque sia, buona fortuna!

1951renato

Lun, 25/03/2013 - 15:35

Caro Magdi, non hai capito niente di cosa significhi essere credente. Forse era così anche quando eri islamico. Essere credente di una religione non è essere collegato al parroco/vescovo/papa di turno. Tu credi in una dottrina e non nella persona che è fallibile troppo spesso. TU credi in una religione che è al disopra di noi. Non sei cattolico perché c'è un papa o un altro. Se questa è la tua posizione, sei molto povero di spirito. Significa che la tua "presunta" conversione non era vera e supportata dalla fede. Sul fatto che il cattolicesimo sia troppo debole.. è una bestemmia! Il cattolicesimo puro e semplice quello di Gesù è quello di Papa Francesco.. Siamo TUTTI fratelli indipendentemente dalla religione che uno professa... Anzi se siamo di religioni diverse dobbiamo trovare quello che ci unisce e non quello che ci può dividere. Se la pensavi diversamente, hai sbagliato tutto. Se poi questo può essere una remora per la tua esperienza politica-che non voglio commentare - allora sei poca cosa......... Spiace hai sbagliato tutto nella tua vita in Italia

Ritratto di Manieri

Manieri

Lun, 25/03/2013 - 15:38

@rbach, Magdi sarebbe fanatico perché vuole distinguere il Cristianesimo dall'islam? O perché lo vuole distinguere dal marxismo? E' il sincretismo da osteria di quelli come lei che induce la Chiesa a tradire Dio e il suo popolo per conservare un potere basato sul gradimento della gente.

Ritratto di Situation

Situation

Lun, 25/03/2013 - 15:41

....ennesima dimostrazione che le religioni sono causa prima delle "differenze" nel mondo; se si aggiunge che la chiesa romana è un "pasticcio" non risolvibile, la posizione di Allam è giusta MA A NOI CHE CE NE FREGA?

Giorgio Mandozzi

Lun, 25/03/2013 - 15:47

Comprendo e condivido i suoi sentimenti. Da cattolico, non praticante, esprimo le stesse riserve sul comportamento della Chiesa e sul concetto che tutto sia di tutti (meglio se immigrati irregolari) tradendo di fatto le nostre origini, le nostre tradizioni ed i sacrifici dei nostri padri. Da Italiano La ringrazio per i buoni sentimenti nutriti verso la nostra Patria che purtroppo, da tempo, dimostra spesso di non meritarli.

gazzifam

Lun, 25/03/2013 - 15:49

La Chiesa non è uno JukeBox nel quale scegliamo cosa ci va bene. La Chiesa è l'insieme di tutti i Cristiani e i loro sacerdoti , con i loro pregi e difetti.Forse quando si è convertito non ha capito molto e per questo la perdoniamo. Anche il perdono è CRISTIANESIMO Non siamo obbligati a rimanerci. Ciao Ciao

Ritratto di DR JEKILL

DR JEKILL

Lun, 25/03/2013 - 15:51

Come sempre da quest'uomo un mare di scemenze. Non ha di meglio a cui pensar ? RELIGIONI OPPIO DEI POPOLI

michele lascaro

Lun, 25/03/2013 - 15:59

È in gran parte da condividere la decisione di Magdi, non più Cristiano, Allam. Ma, immagino, che non solo, per lui, è facile questa nuova traversata, essendo già stato musulmano, ma che, proprio per questo, possa instaurare un filo diretto con il nostro Dio, cosa che già in parecchi di noi hanno fatto per questo nuovo atteggiamento della Chiesa.

giuliana

Lun, 25/03/2013 - 15:59

Magdi Cristiano, si faccia ricevere dal nuovo Papa e parli direttamente con lui prima di prendere qualunque decisione. La vita di tanti cristiani perseguitati e massacrati dall'islam è solo nelle sue mani, perchè in occidente mi sembra uno dei pochi ai quali interessi veramente. Da ex musulmano battezzato per mano di un Papa è forse l'unico in grado di fare qualcosa e di parlare con cognizione di causa.

pinolino

Lun, 25/03/2013 - 16:15

Che il messaggio del Cristo scritto nei Vangeli fosse una "bella fregatura" per chi coltiva certe aspirazioni te ne potevi anche accorgere prima.

Ritratto di falso96

falso96

Lun, 25/03/2013 - 16:18

In realtà Lei, ha amato solo uomini vestiti di bianco, e i loro interessi. Se avesse Veramente amato, GESÙ , l'amore per Lui, non le avrebbe permesso di essere influenzato da uomini vestiti di bianco e da interessi che appartengono alle cose terrene e non spirituali, ed è quello che ci insegna Gesù. SI RICORDI QUESTA FRASE: “Nessuno che ha messo mano all'aratro e poi si volge indietro, è adatto per il regno di Dio”.(Luca 9:62)

Bice

Lun, 25/03/2013 - 16:25

Quante persone che non anno capito il senso del discorso di magdi che io invece trovo molto intelligente, logico, con visuale futura, . Grazie magdi ti ammirò molto.... Siamo in un epoca di stolti in vena autodistruttiva

Ritratto di Rosella Meneghini

Rosella Meneghini

Lun, 25/03/2013 - 16:43

Mi auguro che Cristiano Magdi Allam ci ripensi e ritorni a combattere insieme ai cristiani veri che con la Cresima, che anche lui ha ricevuto, sono diventati soldati di Cristo. Non si può tacciare di debolezza, che purtroppo c’é, della Chiesa nei confronti dell’Islam e toglierle quel poco ossigeno che le rimane. Tutti noi invece dobbiamo sostenerla specie ora che il sacrificio di Benedetto XVI sta dando i suoi frutti. Ricordo a tutti che Francesco é un gesuita ed essendo tale, ha le idee molto chiare che unite al messaggio cristiano raccolto e praticato da S. Francesco, sarà un’ottima miscela che darà un ottimo caffé. Per quello che riguarda il dialogo con i musulmani, le aperture al dialogo secondo i gesuiti, sono molto, ma molto diverse da quello che noi pensiamo. Sono tutto meno che buoniste. Vi cito una frase del Vangelo che rispecchia quanto detto: “Siate candidi come colombe e astuti come serpenti”. Se poi aggiungiamo che Francesco é uno che vive in Dio con i piedi saldamente ancorati a terra, basta vedere le sue scarpe,..... beh, abbiamo un pò di speranza a cui aggrapparci. Caro Cristiano Magdi Allam, lei é una persona seria, coerente e preparata; si aggrappi con fiducia a questa speranza sulla quale é sceso lo Spirito Santo e che si chiama Francesco. Non deluda chi le ha somministrato tre sacramenti: il Battesimo, la Comunione e la Cresima. Ora più che mai, l’esiliato volontario, mite ed umile di cuore, ha bisogno di sapere che gli siamo vicini, non solo con le nostre preghiere per quella Chiesa che va riedificata secondo il Suo Fondatore e alla quale, nella più desolante indifferenza e completa solitudine, ha dato tutto sé stesso. Ha bisogno anche di contare sull’aiuto fattivo di persone come lei. Rientri dunque, nell’esercito silenzioso dei cristiani del fare che gliene saranno grati, ma soprattutto onorerà il suo essere Cristiano di nome e di fatto.

marione1944

Lun, 25/03/2013 - 16:46

lulloferrari: concordo pienamente.

BIASINI

Lun, 25/03/2013 - 16:49

Magdi Allam non è certo privo di coraggio. Per quel che conta ed ammesso e non concesso che mi legga, lo inviterei a riflettere sul fatto che ben pochi cattolici sanno cosa sia il relativismo, così come la transustanziazione e non si accorgerebbero nemmeno della sparizione del dogma trinitario. La fede ha come canale privilegiato di trasmissione i "piccoli" e non i "sapienti e gli intelligenti". Comunque, tanti cari auguri.

marione1944

Lun, 25/03/2013 - 16:51

ferdnando55: e lei che cos'è???

Gio_Eagle

Lun, 25/03/2013 - 16:54

Un abbraccio al grande Magdi, uomo vero, coraggioso, coerente e con una prospettiva acuta, purtroppo le sue previsioni nefaste si avvereranno e ciò avverrà ancor prima che noi, imbelli ed ipocriti occidentali obesi di troppa materialità, ce ne si possa rendere conto. Solo dopo capiremo, ma sarà tardi, che ci voleva un ex musulmano per evidenziarci il grado di pervasività, la disumanità e la crudeltà di una siffatta ideologia. Con dolore pensiamo alle generazioni future, afflitte dal nuovo oscurantismo che ne verrà.

venessia

Lun, 25/03/2013 - 17:02

caro Allam è difficile essere cristiani e qui sta il bello. Mistero della fede. Tanti auguri con simpatìa

COSIMODEBARI

Lun, 25/03/2013 - 17:04

Forse voleva essere fatto Papa...

garyapples

Lun, 25/03/2013 - 17:05

Mannaggia! Stanotte non dormiro'!

INGVDI

Lun, 25/03/2013 - 17:14

Condivido pienamente il pensiero e le preoccupazioni di Magdi Cristiano Allam. Nella Chiesa relativista sono pochi i veri credenti ed è facile che si inseriscano e prendano il sopravvento le idiologie materialistiche. Così il sociale prende il posto dello spirituale.

Ritratto di michele lamacchia

michele lamacchia

Lun, 25/03/2013 - 17:22

Nel 2008, ascoltandolo parlare, intervistato dalla Gruber, rilevai che il convertito non aveva afferrato nulla del senso della fede cristiana, anche se proclamava testualmente: "di essere il fondatore del nuovo movimento politico ‘Protagonisti per l'Europa Cristiana’, a suo dire, “laico”, ma “…che non si rivolge solo ai cristiani, …aperto a tutte le persone di buona volontà, compresi i musulmani...” e che mira a “…la riforma etica della politica”. Non mi convinse ed ebbi ragione. Una mentalità che identifica la religiosità in un complesso di regole, non può cogliere il vero senso della fede cristiana. Deluso? io non sono sorpreso.

moshe

Lun, 25/03/2013 - 17:22

Sono solo i cattolici italiani a non capirlo! Sono degli stupido-buonisti all'ennesima potenza. A Milano stanno partendo le moschee volute da Pisapia, con tanto di cupola e di minareto!

galloway

Lun, 25/03/2013 - 17:22

Ma, insomma, io, questa religione che la si sceglie, la si indossa e poi la si sveste come, appunto, un vestito non la capisco. Ovvero non comprendo chi si comporta in questo modo ...

giovanni951

Lun, 25/03/2013 - 17:30

grande Magdi, sei uni dei pochi che ha capito che l'Islam è estremamente pericoloso, che non può esserci alcun dialogo con questi fanatici visto che l'islam moderato non esiste e che prima o poi ci sottometteranno. I suddetti fanatici non fanno che ammazzare cristiani, bruciare le chiese e noi tutti (Vaticano incluso) che facciamo? nulla. E anche qui da noi, quando un padre ammazza la figlia perchè troppo occidentale che facciamo? ci indignamo per un giorno e poi tutto torna come prima. Che vigliacchi che siamo.

Giacinto49

Lun, 25/03/2013 - 17:35

Francamente sono d'accordo con Allam. E' giusto cercare un dialogo con le altre religioni, come ribadito da Papa Francesco, ma paritario e ognuno in casa sua. La Boldrini, appena sentito parlare di ponti verso le altre religioni vagheggiava commossa, con l'aiuto di quel giuggiolone insipido di Fazio (Che tempo che fà - 24/3/13) l'aperture di un vero ponte per portare in Italia quanti più mussulmani possibile. A noi è bastata Babele.

Lino1234

Lun, 25/03/2013 - 17:40

Caro Magdi, Non so se la cosa può consolarti. A me, leggendo i commenti dei soliti "sinistri" che si proclamano cattolici, mi hanno fatto venire la voglia non solo di scappare dal cattolicesimo, ma anche dal cristianesimo. Chi ama Cristo non può sopportare questa chiesa che da Cristo si allontana sempre più avendo troppo cari il potere e la ricchezza di cui godono immeritatamente. Cristo ci perdonerà: il nostro è il solo modo per continuare a cercarlo. ne sono certo. Saluti. Lino

MB

Lun, 25/03/2013 - 17:52

Mi appaiono un po' in contraddizione tra loro le diverse motivazioni addotte, ma rispetto sempre la coscienza altrui.

griso67

Lun, 25/03/2013 - 18:07

Il tuo articolo sarà sicuramente condiviso da tanta gente, anch'io vedo la differenza tra chiesa e Gesù Cristo! Molti invece ipocritamente continuano a pensare che aprire le porte al prossimo sia fare sempre del bene, che unire vuol dire arricchimento ecc. Troppe volte la storia ci ha fatto capire che queste sono solo belle favole e guarda un po che se non ci fossero state le "Crociate" adesso saremmo tutti con il c..o per aria in direzione della mecca a pregare! Gli ultimi papi non hanno capito o fanno finta di non capire! Complimenti per la rettitudine e l'onestà delle tue idee Cristiano!

clamor

Lun, 25/03/2013 - 18:08

Non capisco il perché di tanta ironia, se non proprio irrispettoso sarcasmo da parte di molti commentatori, su la scelta di una persona, che come tale, dovrebbe essere comunque rispettata. E cosa ha detto di sbagliato ? Le stesse cose che diceva Oriana Fallaci e non è stata creduta, ma le sue profezie si stanno purtroppo avverando: l'Eurabia !

Dario Maggiulli

Lun, 25/03/2013 - 18:14

25.3.13--h.18,14Sul tappeto resta l'interrogativo della difficoltà di reclutare l'enormità numerica del Clero di cui la Chiesa Istituzione abbisogna per gestire la sua mission su tutto il Pianeta. Nel guscio di una noce, se si adottasse un filtro severissimo per ripascere le spiagge della Fede Cattolica, non si riuscerebbe a legittimare chè soltanto il 10% (e sono ottimista) degli 'officianti' in campo. Come dire 'estinzione'. La natura profonda del 'sacerdote' è la più ambigua che si possa immaginare nel 'regno degli uomini'. Propendente al 'Grande Mistificatore'. Anche se è pur vero che Cristo è ''' l'Uomo che vince in sé la negatività più forte, l'ebraismo, creando così la più forte positività, il cristianesimo, come quanto di più opposto all'ebraismo. Dalla condizione anteriore all'essere, si separano essere e non-essere. Ora le sorti sono decise: l'antico Israele si divide in ebrei e cristiani. L'ebreo, quale lo conosciamo, nasce simultaneamente al cristiano. Cristianesimo ed ebraismo si determinano vicendevolmente nella storia universale come posizione e negazione. In Israele vi erano le massime possibilità che mai un popolo abbia sortito: la possibilità di Cristo. L'altra possibilità è l'ebreo. Il Cristianesimo è la negazione assoluta dell'Ebraismo, ma con questo ha lo stesso rapporto che collega tutte le cose con il loro opposto, ogni posizione con la negazione che da essa è vinta. Niente è più facile che essere ebrei, niente è più difficile che essere cristiani. L'Ebraismo è l'abisso sopra il quale è edificato il Cristianesimo, ed è per questo che l'ebreo è motivo del timore più intenso e della più profonda avversione dell'ario. ''' Alla luce di queste dotte riflessioni di un Grande del Pensiero, aggiungiamo il fatto che la struttura sacerdotale della Chiesa Istituzione Cattolica odierna, è rimasta tale e quale era in Israele prima, durante e dopo l'Avvento di Cristo. Vale a dire, con la impura psicologia costitutiva di cui era prerogativa il Sinedrio e la sottostante rete sacerdotale ebrea. Abisso! Quell'abisso che ci si rifiuta di voler vedere per paura di venire a perdere quel punto di riferimento etico-morale che gli dà certezza di 'equilibrio'. Emergono in questo modo due livelli di sensibilità sociale. Quello dell'oceanico popolo degli 'umili' (Francesco ha donato l'icona della Madonna dell'umiltà, quasi 'sintomaticamente', a Benedetto, essendo quella la forza che li protegge, e che pregano non si diradi), e quello di coloro che hanno come motto --- Amicus Plato, sed magis amica veritas --- Purtroppo dovrete dedicare alla lettura di questo mio denso intervento più e più ritorni. -----

simpatizzante

Lun, 25/03/2013 - 18:16

Nell'umiltà del silenzio si potrebbe ritrovare quella Fede che senza visibilità produce la gioia partecipe verso la dottrina del Cristo.

angelomaria

Lun, 25/03/2013 - 18:25

LA VERITA FA' MALE RICORDATEVI IL PREZZO PAGATO DA la cara oriana fallaci RIPOSI IN PACE A QUI IL COMUNE DI FIRENZE RIFIUTOIL NOME DI UNA VIA QUANDO SI DICE2 PESI 2 MISURE E SONO GLI STESSI CHE DA;SEMPRE LECCANO IL DIDETRO DEI MUSSLUIM E CONTINUANO NEL FRATTEMPO NON SOLO A RUBARCI UN'IDENTITA CRISTIANA SECOLARE MA ANCHE LA MNO NELLE TASCHE DI TUTTI LOo DA QUANDO COME LA CHIESA SONO NATI

WSINGSING

Lun, 25/03/2013 - 18:32

...Sono convinto che nessuno ne resterà dispiaciuto......

Ritratto di fioellino

fioellino

Lun, 25/03/2013 - 18:33

Sono d'accordo con Magdi in tutto e per tutto. Firmato: una cattolica/organica. Fiorella

occhiotv

Lun, 25/03/2013 - 18:34

Ma che strano, prima è diventato cattolico, perche' pensava di essere votato da noi cattolici, poi appena finite le elezioni e nessuno lo ha preso in considerazione come candidato, allora lui se la prende con la chiesa e cambia verso l'islam. Niente niente si vuole preparare per le prossime votazioni catturando chi veramente come religione professa l'islam? Mahhh!!!!!!!!!!!

Gianni74

Lun, 25/03/2013 - 18:38

Purtroppo Magdi ha ragione... l'islamizzazione dell'europa é cominciata da un po' ed avanza inesorabile (vedi Belgio, a Bruxelles capitale d'Europa, dove il primo nome maschile ormai é Mohammed e il 40% della popolazione é islamica) Siamo troppo deboli! ...

Ritratto di ferdnando55

ferdnando55

Lun, 25/03/2013 - 18:43

@angelomaria. vedi la lucina in alto a destra della tastiera? è il CAPS LOCK!

Ritratto di ANGELO POLI

ANGELO POLI

Lun, 25/03/2013 - 18:54

Magdi Cristiano Allam, la sua decisione e le sue motivazioni mi hanno colpito. La prima cosa che mi è venuta in mente è stato:- Ma come ha egli interpretato le parole di Gesù "Ama Dio con tutto il tuo cuore..e il prossimo tuo come te stesso"(Matteo 22, 34-40, Marco 12,28-34; Luca 10, 25-28, la collegata parabola del Buon Samaritano (Luca10,23-37? e "Il discorso della Montagna delle Beatitudini (Luca 6,20-36; Matteo 5,1-12) ?- Essere cristiani come Gesù ci vuole è sicuramente difficile e a volte difficilissimo; l'importante è cercare intraprendere un cammino per diventarlo col tempo, mettendoci tutto l'impegno, sapendo che siamo uomini. Se leggerai queste righe fammi sapere qualcosa su questo blog.

roberto zanella

Lun, 25/03/2013 - 19:12

La capisco,i Mangano imbecilli che fanno battute da angiporto confermano la poca intelligenza del melting pot grillin-comunista. Ma cosa vuole che capiscono poveri ignoranti.Anch'io sono rimasto deluso dalla nomina di questo Papa,ci vedo la religione di Boff da socialismo sud americano.Comunque avrei aspettato ancora a lasciare per capire bene come Francesco si muoverà. Questa storia di seguire gli emarginati l'abbiamo capita. Chissà perchè i compagni come i Mangano Vittorio non si pongono la domanda se mai Francesco,invece che Videla,abbia mai parlato o stretto la mano a Chavez,perchè i Manganiani potrebbero accusarlo di non averlo mai fatto e caro Magdi ne saremmo contenti.Sull'Islam aspettiamo,credo che con quello che sta dicendo,voglia pure far emergere il senso religioso,bisognerà vedere se la risposta sarà solo temporale.Non credo che sia uomo Francesco nato solo per prendere sberle.Gesù lo fece capire "dai pure anche l'altra di guancia",ma non prosegue facendo capire che bisognava continuare a dare le proprie guance per riceverle.

chiara 22

Lun, 25/03/2013 - 19:16

Rilevabile l'enorme differenza fra i due credo: l'uno (cristiano) lascia libero l'individuo se rinnovare la propria fede, il secondo (islam) nella migliore delle ipotesi discredita l'apostata.

Ritratto di ferdnando55

ferdnando55

Lun, 25/03/2013 - 19:17

@Gianni74. "l'islamizzazione dell'europa é cominciata da un po'" le guerre arabo bizantine cominciarono intorno al 600... arrivi un po' tardi, no? sei solo talebano raxxista e faxista come l'allam...

gimuma

Lun, 25/03/2013 - 19:23

Sono totalmente in sintonia con quanto scritto da questo Vero Uomo dalla schiena diritta che con il coraggio delle proprie idee denuncia una situazione-all'interno della Chiesa-imbarazzante,ondivaga,remissoria nei confronti di un Islam arrogante e pericoloso.Il continuar a calar le brache di fronte a quella pericolosa religione non ci portera',purtroppo,nulla di buono.Che Gesu la illumini sempre.Grazie Magdi Cristiano Allam

FRANCK56

Lun, 25/03/2013 - 19:31

Ma che notizia!.....perche' non porta via le suole anche lui,e voi pseudo cattolici che gli date ancora ragione,a voi in realta' non ve ne fotte niente della religione,vi interessa solo che stia dalla vostra parte politica di destroidi razzisti!

lacostamagna

Lun, 25/03/2013 - 19:32

Caro Magdi Cristiano Allam,concordo sulle sue motivazioni,ma non concordo sulla sua decisione,troppo presto lei si è arreso,rimanga con noi e ci aiuti a combattere.Glielo dice uno che ha seguito la sua conversione e attraverso di essa ha rafforzato la propria fede. Qualcosa mi deve.

pietrom

Lun, 25/03/2013 - 19:33

Caro Magdi, apprezzo questa sua "confessione" nei confronti degli italiani. La religione, le religioni, sono cose umane, e quindi imperfette, piu' o meno lontane dalla Verita'. Il problema che e' alla radice della religione sta nei dogmi, nel fatto di *dover credere* senza poter criticare. E cosi' ci trasciniamo principi enunciati millenni or sono, quando il Mondo e' cambiato. Il problema sta nel metodo che le varie Chiese hanno scelto per sviluppare le loro "filosofie", incentrato sul *credere*: ascoltare, imparare, ripetere, possibilmente fin da piccoli. Dio sembra quasi un pretesto. Le consiglio di fare il confronto con un altro modo di considerare la realta': la Scienza. Anche questa umana e imperfetta, ma fondata su un principio opposto: qualsiasi cosa e' criticabile; qualsiasi teoria puo' essere smontata; basta una dimostrazione o un esperimento. Per rendersi conto della differenza basta guardare ai risultati raggiunti, considerando che i suoi aspetti negativi non dipendono dalla Scienza in se, ma dalla Politica. Caro Magdi... ci tenga aggiornati, e buon proseguimento!

Totonno58

Lun, 25/03/2013 - 19:36

Non leggerò neanche una sillaba dell'articolo di questo aspirante concorrente de "L'Isola dei famosi"...te ne vai dalla Chiesa?E sti c...i!:)

Ritratto di makisenefrega

makisenefrega

Lun, 25/03/2013 - 19:38

Caro Allam, non so se leggerà questo mio post, ma ho letto i post di tanti altri i quali mi fanno capire quanto lei abbia ragione. Io sono atea, ma mi riconosco nella cultura cristiana la quale difenderei fino alla morte. Infatti è proprio la cultura il problema, quella che stiamo perdendo, quella che non difendiamo perchè, ormai, impregnati di questo sterile buonismo. No cari signori, non può esserci dialogo con chi vuole la distruzione della nostra cultura. Non mi deve importare se la Chiesa si porta sulla coscienza le crociate. Quanti millenni devono passare prima che possa scollarmi di dosso i sensi di colpa? Non ha senso, noi abbiamo avuto l'illuminismo, abbiamo imparato quanto sia importante la vita di ogni singolo individuo e quella vita va difesa con forza. Adesso stiamo rinunciando a questa nostra meravigliosa identità (della quale io sono orgogliosa) per morali che mi impediscono di esprimere le mie preoccupazioni, altrimenti vengo tacciata e schedata come razzista. Il razzismo è un'altra cosa. Ho letto anche indecenti post antisemiti, a parte quelli che sono talmente superficiali da vergognarsi dell'ignoranza che dilaga in questo paese. La decadenza della nostra cultura si vede in ogni cosa, dalla politica, dall'amministrazione pubblica, dall'arte, dall'ignoranza. Stiamo perdendo e saremo sconfitti da quella cultura aggressiva islamica che, al contrario di noi, mantiene una forte identità. Non mi interessa un Papa che non riporta il tema dell'identità come primo punto della politica clericale, di demagogie mi bastano quelle dei politici e delle loro basi ignoranti. "Beati i poveri che andranno nel regno dei cieli"? No, grazie. La povertà non è un valore, la povertà va combattuta. Aiutare i poveri è sacrosanto, ma sostenere che sia un valore è tutt'altra cosa. E' tanto valore che dove v'è povertà, di conseguenza, aumenta la percentuale di criminalità. La cultura giudaica è molto legata a noi culturalmente e quindi non accetto l'antisemitismo, come tollero tutte le religioni/culture che non vogliono distruggere la mia. Tra queste non v'è l'islam. Con rispetto, Lisa Piccolo

G_Gavelli

Lun, 25/03/2013 - 19:42

Magdi, hai ragione! E' una Chiesa affaristica e che si caga sotto nei confronti dell'Islam!!!

marco m

Lun, 25/03/2013 - 19:42

marforio: quindi lei e' uno scismatico ed un eretico seguace di scomunicati. Ok, a posto.

Amelia Tersigni

Lun, 25/03/2013 - 20:12

Caro Allam, la tua religione è molto debole, sei troppo...."intellettuale" !!. Una volta un Sacerdote mi disse: "l'origine divina della Chiesa è dimostrata dal fatto che, malgrado le innumerevoli colpe di NOI ministri di Dio, questa religione ancora esiste e continua a fare proseliti. E questo è un miracolo...perenne che Gesù ci fa giorno dopo giorno !!. Questa è la religione Cristiana. Questo è avere la fede !!.

Ausonio

Lun, 25/03/2013 - 20:31

Magdi... si faccia ebreo. Rende di più

alberto_his

Lun, 25/03/2013 - 20:42

Ancora stordito dalla schiacciante affermazione elettorale (si fa per dire, ma le elezioni sembra proprio che le vincano sempre tutti) ecco il nuovo scritto del nostro Magdi, più confuso e smarrito che mai. Non ci ha capito poi molto della Chiesa e del Cristianesimo, del messaggio di fratellanza portato avanti dal nuovo Pontefice; una cosa è la globalizzazione economica che appiattisce e schiaccia le culture nazionali, altra cosa sono i valori (Cristici) universali e unificanti. Forse si aspettava una schiera di combattenti in armi contro il da lui odiato Islam. Non resta che aspettare che si rimetta la kippah...

alvara

Lun, 25/03/2013 - 20:45

ha perfettamente ragione ma per i detrattori voglio affrontare il problema da altro punto di vista. la nostra costituzione prevede libertà di parola, di associazione e di culto. ok. ma prevede anche il divieto di ricostituzione del partito fascista, evidentemente anche di quello nazista e di ogni ideologia e, ovviamente, religione contraria ai principi fondamentali. l'islam che predica la morte degli infedeli, la sharia, le donne ridotte a schiave etc etc è con tutta evidenza incostituzionale.se se ne tragono le conseguenze dovrebbe essere vietato, come il nazismo ed il fascismo.

Ritratto di ferdnando55

ferdnando55

Lun, 25/03/2013 - 20:56

@Amelia Tersigni. come dire, finche' ci sono pesci che abboccano il pescatore è felice. contenti voi... boccaloni.

manlioste

Lun, 25/03/2013 - 22:56

Caro Magdi,concordo.A proposito di testimoni credibili,ha mai notato quanti preti,appena terminata la S. Messa,si mettono immediatamente in abiti borghesi,anche quando i fedeli sono ancora in chiesa? Come se avessero fretta,o come se si vergognassero di farsi riconoscere come sacerdoti? Per forza allora le chiese si svuotano ed i cattolici scompaiono,con questi esempi.Però ritengo che bisogna lottare,e non andarsene.

Gianni74

Lun, 25/03/2013 - 23:10

@ferdnando55 : il mio messaggio era semplicemente un dato di fatto, che non ha niente a che vedere con razzismo e fascismo! Invece quello che vedo é che i tuoi interventi sono sempre "molto gentili e rispettosi dei pensieri degli altri" ! allora chi é il talebano?

PAWI

Lun, 25/03/2013 - 23:20

Carissimo Magdi Cristiano Allam, ti voglio bene.

marco m

Mar, 26/03/2013 - 00:06

Signor Allam, e prima la conversione spettacolare in San Pietro, e poi l'abbandono del PPE strillato ai quattro giornali, adesso l'abbandono al cristianesimo ancora a mezzo agenzie stampa. Mai sentito parlare di modestia? Eppure mi risulta fosse uno dei valori propugnati da quel Gesu' che dice di amare e sostenere

Ritratto di makisenefrega

makisenefrega

Mar, 26/03/2013 - 01:11

Avevo dimenticato di aggiungere una cosa che rafforza il concetto di mancata tutela della cultura cristiana da parte della Chiesa. Baciare il Corano, posare la mano su di esso mentre si prega in direzione della Mecca, affermare che l'Islam è una religione onorevole con un Dio unico misericordioso mentre, in paesi musulmani, vengono trucidati cristiani ogni giorno, è il tipico esempio di sottomissione alla cultura islamica.

mad2mad

Mar, 26/03/2013 - 07:14

SE VEDONO UNO CHE CHIEDE L'ELEMOSINA GIRANO LA TESTA DALL'ALTRA PARTE.

nicola1963

Mar, 26/03/2013 - 12:08

tradotto in parole povere: armiamoci e partiamo per le crociate! Questo Allam vuole dare fuoco alle polveri. Altrochè la religione della pace e della nonviolenza. Nei deserti afgani c'è chi la pensa esattamente come lui.

stefanosl59

Mar, 26/03/2013 - 12:12

Magdi trova inadeguate le religioni tradizionali, il suo è un percorso legittimo, sente il bisogno di andare oltre, verso una coscienza più personale e essenziale.

Grundtvig

Mar, 26/03/2013 - 23:34

Oggi nelle chiese cristiane europee su questioni come l'omosessualità e l'Islam, invece di prendere posizioni chiare,così come la Bibbia sollecita, si tende a rincorrere lo spirito del tempo. Essendo io luterano ma in dissenso con la Danske Folkekirke, comprendo la scelta di M.Allam. Abbandonare la Chiesa cattolica non significa rinnegare Cristo. Anche Lutero fece una scelta dolorosa, ma la sua fede rimase incrollabile. Benvenuto Allam fra gli "Eretici". DK

rescim

Mar, 26/03/2013 - 23:53

Magdi, con tutto il rispetto per la sua scelta religiosa, mi permetto di ricordarle che il tempo delle Crociate è passato da troppo tempo. L'esistenza di una minoranza fanatica islamica non dovrebbe snaturare il profondo senso di quella religione. Semplicemente va contestualizzata ad un altro ambiente geografico e culturale. Forse lei non ricorda che il nostro Gesù Cristo ci esortava a porgere l'altra guancia in caso d'offesa. Noto con dispiacere che a poco è servita la sua conversione. Pregherò per lei, con molto affetto.

Ritratto di laisa1942

laisa1942

Mer, 27/03/2013 - 23:58

Triste realta' , e purtroppo chi capisce VERAMENTE sono pochissimi!...a tutti i livelli.O forse fanno finta di non capire? Si Papa Benedetto aveva capito ed aveva sofferto per non poter continuare a dire!!!...infatto Al Azhar lo odiava, e inneggia gia' al cambiamento che avviene : questo dovrebbe dirla lunga. BROVO E CORAGGIOSO Magdi Allam-

manlioste

Sab, 30/03/2013 - 18:52

a completamento di quanto detto affermato nell mia del 25/03/13 ore 22,56 affermo di non essere d'accordo con la frase in cui si afferma che la Chiesa è fisiologicamente tentata da male.I problemi si risolvono restando nella Chiesa

pgbassan

Mar, 30/04/2013 - 13:58

Condivido in toto. Però, Magdi, il mio invito è di rimanere nella Chiesa Cattolica. Abbiamo bisogno di gente coerente e combattiva, gente non buonista (la bontà di Gesù è un'altra cosa). Rimanere all'interno della Chiesa per contribuire a fermarne le derive. Il rispetto delle altre religioni va bene, ma un falso ecumenismo porta al relativismo anche religioso, che tanto Papa Benedetto ha combattuto (ma il gesto del Corano andava almeno evitato). Ora Papa Francesco ha sorpreso tutti, già dal nome scelto, che è tutto un programma. Ma prendere strade che sviliscono e tolgono identità della religione cattolica non va bene. Il Vangelo e Gesù sono chiari oltremodo. Al di là degli uomini rimane la centralità di Cristo, che ha ricordato "non praevalebunt". E' lui la nostra salvezza e saprà sostenere la Chiesa oltremodo. Saluti. Con grande stima e ammirazione.