La bomba kazaka riesplode su Alfano

Documenti taciuti: in mano ai magistrati uno scambio di mail tra i legali della donna. I grillini: "Inefficiente e inadeguata la gestione dell'ordine pubblico"

Roma - «Un blitz a mia insaputa». Sul caso Shalabayeva si difese così il ministro dell'Interno Angelino Alfano, lo scorso 16 luglio. Gli andò bene perché la mozione di sfiducia non passò nonostante i forti mal di pancia del Pd e le molte zone grigie della sua ricostruzione. Caso chiuso? Niente affatto. Il pasticcio kazako rischia di riaprirsi e i grillini tornano a mettere nel mirino il capo del Viminale: «Incapace - accusano i pentastellati che hanno appena depositato un'altra mozione di sfiducia -. L'inefficienza e inadeguatezza dimostrate nella gestione dell'ordine pubblico in occasione della finale di coppa Italia allungano la lista delle sue nefandezze a cui, da ultimo, si aggiunge la riapertura del caso Shalabayeva».
La procura di Perugia, infatti, sta accendendo i riflettori su altri punti oscuri della vicenda che tanto ha imbarazzato e presumibilmente imbarazzerà ancora il ministro: il pasticcio dei passaporti, un verbale lacunoso, uno scambio di mail taciuto. L'affare si (ri)complica.

Riassunto delle puntate precedenti: La notte del 28 maggio 2013 Alma Shalabayeva, moglie dell'imprenditore e dissidente kazako Mukhtar Ablyazov, viene arrestata a Casal Palocco da agenti della questura di Roma, insieme alla figlia di sei anni. Le forze dell'ordine cercano il marito e agiscono su richiesta delle autorità del Kazakistan. Ablyazov non è in casa e Shalabayeva viene arrestata. L'accusa: il suo passaporto è falso. Nel giro di soli due giorni le donne sono rispedite in Kazakistan e messe agli arresti domiciliari. La vicenda viene alla luce e scoppia il caso. Il 5 luglio una sentenza del tribunale di Roma condanna l'operato della questura di Roma dichiarando che il passaporto della Repubblica Centroafricana di Alma Shalabayeva è valido.
Alfano è nel mirino e, in Parlamento, si difende così: «Non ero stato informato, non era stato informato nessuno del governo, non era stato informato il presidente del Consiglio». Insomma, nessuno sapeva nulla. Quindi Angelino fa rotolare un po' di teste al Viminale: via il suo capo di gabinetto al Viminale, Giuseppe Procaccini; via il responsabile della segreteria del capo del dipartimento di pubblica sicurezza, il prefetto Alessandro Valeri.

A dimostrazione che il passaporto della Shalabayeva fosse valido c'è una lettera dell'ambasciatore della Repubblica Centrafricana a Parigi Emmanuel Bongopassi che riferisce come l'ambasciatore kazako abbia chiesto che i passaporti di Ablyazov e Shalabayeva fossero annullati. Nella relazione di Alfano si dice invece che i documenti erano «palesemente contraffatti».

La mattina del 31 maggio, poi, al Centro di identificazione ed espulsione di Ponte Galeria, c'è l'udienza di convalida del fermo della Shalabayeva, alla presenza dei suoi legali. Alle 5 del pomeriggio la procura dà il «nulla osta» al rimpatrio. Ma i legali accusano: con enfasi abbiamo segnalato che Alma è moglie di un dissidente kazako, che rischiava la persecuzione se rimandata nel suo Paese e che quindi intendeva chiedere asilo all'Italia; ma di tutto ciò non vi è traccia nel verbale di udienza. Alfano, su questo punto, ha detto in Aula: «In nessuna fase i funzionari italiani hanno avuto notizia alcuna sul fatto che Ablyazov fosse un dissidente politico». Chi mente?
Inoltre durante le prime perquisizioni nella villa di Casal Palocco sono state trovate delle mail tra i legali della donna nelle quali era chiaro che la Shalabayeva fosse la compagna di un dissidente kazako. Insomma, la storia è tutt'altro che chiarita.

Commenti
Ritratto di Il corvo

Il corvo

Dom, 11/05/2014 - 13:09

Possibile che non si riesca a pescare pesci grossi. Il Giornale dovrebbe pubblicare gravi reati penali a carico di Renzi, Bersani, Cuperlo o alti dirigenti PD. Si colpiscono Alfano, Penati, Greganti, pesci piccoli. Mentre in FI vengono accusati Scajola e Dell'Utri. Avanti di questo passo il PD doppia nei consensi Forza Italia. Avanti dunque inventatevi qualche grave reato a carico del PD o siete destinati a perdere.

elio2

Dom, 11/05/2014 - 13:10

Ma guarda che coincidenza, solo adesso sotto elezioni, i nostri baldi magistrati si sono accorti che c'era qualche cosa che non quadrava nel caso della Shalabayeva. Sarò cattivo, ma credo che i suoi nuovi amici comunisti abbiano dato l'ordine ai compagni magistrati che certamente si erano già preparato il dossier, di scaricarlo, al tempo era ancora l'utile idiota che gli serviva, ma oggi, utilizzando i transfughi del M5S e i compagni di Sel, il consenso del traditore del CDX NON serve più.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Dom, 11/05/2014 - 13:13

il caso salabayeva fu un caso parecchio anomalo! chi manovra queste storie è napolitano! ci può anche essere letta e qualche altro incapace, forse alfano stesso. chissà. di sicuro è il segnale che nel governo c'è gente che rimesta nel torbido con lo scopo di far cadere Berlusconi, come al solito :-) gira e rigira, le accuse finiscono a sinistra :-)

Luigi Fassone

Dom, 11/05/2014 - 13:26

Basta sapere che chi vuole sfiduciare il ministro Alfano è il Movimento degli inconcludenti grillini,per capire tutto...!

benny.manocchia

Dom, 11/05/2014 - 13:29

Alfano rientra nella tua caverna!Traditore. un italiano in usa

Ritratto di ersola

ersola

Dom, 11/05/2014 - 13:37

il corvo addirittura chiede al giornale di INVENTARE accuse al pd,guarda corvo non c'è bisogno di inventare basta spingere su mps ma qualcosa mi dice che non conviene neanche alla destra.

Ritratto di ersola

ersola

Dom, 11/05/2014 - 13:42

benny ma in usa te lo hanno dato il permesso di soggiorno o sei un clandestino?

lamiaterra

Dom, 11/05/2014 - 14:45

ALFANO, BUONO A NULLA, SEI SOLO UN MORTO CHE CAMMINA!! -- LA TUA FINE E' SEGNATA,IL POPOLO DI CENTRO DESTRA TI ASPETTA AI SEGGI ELETTORALI

Ritratto di RaddrizzoLeBanane

RaddrizzoLeBanane

Dom, 11/05/2014 - 14:49

Il corvo..impossibile i Kommmmunisti sono maestri della palla..se poi consideri che i Magistrati sono programmati per accettare solo le menzogne di Sinistra e rifiutare le verità dei moderati..capisci che sarebbe una missione senza senso!!!

Ritratto di RaddrizzoLeBanane

RaddrizzoLeBanane

Dom, 11/05/2014 - 14:51

ersola..perchè quando il Padreterno distribuiva cervelli.. tu non hai puntato la sveglia?

Ritratto di danutaki

danutaki

Dom, 11/05/2014 - 15:37

@ ersola...immagino che lei abbia una carta di "indindirinddà" !!

Raoul Pontalti

Dom, 11/05/2014 - 17:28

La bomba kazakha si ritorce su Alfano se si dimostra che come insinuano le male lingue (la Bonino, che dice che l'ambasciatore kazakho anziché alla Farnesina si rivolgeva al Viminale perché lì era di casa grazie al padrone di quella casa..., mentre la figlia maggiore della Shalabayeva giura che il gran capo kazakho era con Silvio a cena in Sardegna subito dopo l'arresto della madre e della sorella) Angelino sapeva tutto ed era d'accordo per compiacere i Kazakhi. Delle scempiaggini degli uomini (e delle donne) del Viminale Angelino altrimenti non può ritenersi responsabile: forse che è lui quale ministro dell'interno ad occuparsi di ogni espulsione? e di passaporti falsificati? Così come la vicenda di Genny 'a carogna: se, come pare (interpretando in un certo modo la sentenza del giudice sportivo), le forze dell'ordine trattarono con i facinorosi per far giocare la partita, Angelino che nemmeno era presente dovrebbe esserne il responsabile in quanto suggeritore? Tornando al caso Shalabayeva: ai silvioti conviene che sia messa a tacere la vicenda perché il rischio più grosso è che possa saltar fuori un interessamento di Silvio, di cui allora Angelino era sodale, fedelissimo anzi, per compiacere i kazakhi suoi amici (in particolare il presidente kazakho).

Anonimo (non verificato)

CARLOBERGAMO50

Dom, 11/05/2014 - 19:34

MA QUESTO TRADITORE, INETTO E VOLTAGABBANA ANCORA NON HA CAPITO CHE DEVE SOLO DIMETTERSI. - IL SUO DICASTERO STA PORTANDO L'ITALIA AD ESSERE PRESA IN GIRO DA TUTTA L'OPINIONE EUROPEA, VEDI I CASI - VIOLENZA DEGLI ULTRA - SBARCHI DI CLANDESTINI A CENTINAIA DI MIGLIAIA - DELIQUANZA CHE AUMENTA A DISMISURA - CASO SALABAYEVA BASTA DEVI SPARIRE E RITORA A COLTIVARE, PER NON DIRE , A ZAPPARE LA TERRA.

CARLOBERGAMO50

Dom, 11/05/2014 - 19:34

MA QUESTO TRADITORE, INETTO E VOLTAGABBANA ANCORA NON HA CAPITO CHE DEVE SOLO DIMETTERSI. - IL SUO DICASTERO STA PORTANDO L'ITALIA AD ESSERE PRESA IN GIRO DA TUTTA L'OPINIONE EUROPEA, VEDI I CASI - VIOLENZA DEGLI ULTRA - SBARCHI DI CLANDESTINI A CENTINAIA DI MIGLIAIA - DELIQUANZA CHE AUMENTA A DISMISURA - CASO SALABAYEVA BASTA DEVI SPARIRE E RITORA A COLTIVARE, PER NON DIRE , A ZAPPARE LA TERRA.

CARLOBERGAMO50

Dom, 11/05/2014 - 19:38

VOGLIO AGGIUNGERE CHE AL 100% ALLE PROSSIME ELEZIONI IL TUO NCD VERRA' TROMBATO ED ALLA GRANDE. E NON PROVARE A TORNARE DAL NOSTRO BEN AMATO CAVALIERE, ALTRIMENTI ANZICHE' DUDU' NOI ITALIANI SGUINZAGLIEREMO UNA DIECINA DI BESTIE FEROCI O FORSE CI PENSERANNO I TUPOI COMPAGNI SI SVENTURA A DIVORARTI. BEN TI STA GIUDA.::::::::::::::