C'è la prova: il giudice è stato pagato

Altro che consulenza gratuita di Esposito: dai conti Ispi risulta beneficiario con la moglie di 974 euro per un ruolo direttivo. ECCO LA PROVA

Roma - La cifra incassata non sarà esorbitante, e non è dato sapere - a meno che non voglia dircelo lui - se la paghetta ha cadenza mensile, annuale o se sia un'elargizione una tantum. O se magari serve per fare beneficenza. Ma il dato in sé non è certo indifferente, perché sembra provare che il giudice Antonio Esposito percepisca compensi dall'Istituto di formazione di famiglia, l'associazione culturale senza scopo di lucro Ispi di Sapri.

Un estratto del conto corrente dell'Ispi, aperto presso una filiale romana dell'Ubibanca, del quale il Giornale è venuto in possesso, riporta infatti un «bonifico sportello» per l'importo di 974,56 euro dalle casse dell'associazione culturale/agenzia di formazione a favore di Antonio Esposito e Maria Giffoni. La causale del pagamento è «compenso direzione centro di consulenza Sapri». La data dell'operazione indica lo scorso 27 maggio, dunque il «centro di consulenza» al quale si riferisce la causale è probabilmente lo stesso inaugurato a inizio febbraio dall'Ispi a Sapri - in convenzione e con il contributo della Provincia di Salerno - del quale ci siamo occupati ieri a proposito dell'apparente coinvolgimento, in mancanza di autorizzazioni del Csm, dell'alto magistrato nelle attività dell'Istituto di famiglia.

Il magistrato, dunque, risulta beneficiario - insieme alla moglie - di un «compenso» per un ruolo direttivo nella struttura aperta dall'Ispi. E va ricordato, come già scritto ieri, che proprio il presidente della sezione feriale della Corte di Cassazione Esposito a novembre 2012 si era presentato a firmare una convenzione con l'istituto statale Dante Alighieri di Sapri in qualità di «rappresentante dell'Ispi e del Centro di consulenza psico-pedagogica presso la sede di Sapri».

Quei mille euro scarsi, insomma, sembrano collidere con l'autodifesa del magistrato, che Esposito giorni fa aveva affidato a un comunicato. Citando, a proposito del suo coinvolgimento nell'Ispi che aveva portato il Csm a decidere per il suo trasferimento d'ufficio (poi annullato dal Tar quando Esposito era già in Cassazione), un virgolettato tratto da un altro verbale del Csm del luglio 2000: «L'accurato accertamento della Sezione Disciplinare (...) consente di rivalutare nel merito l'attività compiuta dal Dott. Esposito presso l'Ispi di esclusivo impegno didattico, senza interessi patrimoniali, regolarmente autorizzata e di nessun intralcio per il normale svolgimento delle funzioni giudiziarie». Il 2013 non è il 2000, ovviamente. Ora l'interesse patrimoniale sembra esserci, mentre non c'è traccia dell'autorizzazione a ricoprire incarichi nella scuola da parte di Palazzo dei Marescialli. Non ve n'è traccia, almeno, fino a due settimane prima di quel bonifico per «compenso direzione centro di consulenza», visto che non risultano autorizzazioni per incarichi extragiudiziari concesse dal Csm a Esposito nell'ultimo elenco pubblicato sul sito web del Consiglio superiore, che «copre» il periodo fino al 13 maggio scorso. Magari l'ha chiesta in quei quattordici giorni, in tempo per l'accredito, ma non ci è possibile appurarlo.

Di certo, se la causale del bonifico non è misteriosamente errata, allora la stessa coinvolge il nome del magistrato in un ruolo direzionale nel centro gestito dall'Ispi. Ruolo che lo stesso Esposito aveva tenuto a smentire nell'ampia replica ospitata ieri sul Fatto Quotidiano, citando ancora il Csm che non confermava la testimonianza di un capitano dei carabinieri «in merito al ruolo di direttore, amministratore o organizzatore di Esposito» nell'Ispi. L'alto magistrato, per il Csm, «svolgeva esclusivamente attività d'insegnamento, non si occupava in alcun modo direttamente o tramite la moglie dei profili gestionali dell'istituto». Va detto che il magistrato si riferiva al passato, alle contestazioni oggetto del procedimento disciplinare davanti al Csm poi annullato dal Tar e smontato dallo stesso consiglio superiore anni dopo.

Da allora le cose sono forse cambiate, se le convenzioni di fine 2012 con l'istituto statale di Sapri e con la provincia di Salerno sono firmate rispettivamente dalla toga e da sua moglie. Ossia i due beneficiari di quel bonifico. Qualora Esposito obiettasse che la cifra accreditata il 27 del mese, giorno canonico per il pagamento degli stipendi, è il compenso della sola moglie versato su un conto cointestato, la scelta suonerebbe comunque inappropriata, perché i soldi dell'Ispi a cui Esposito si dice estraneo - pur firmando atti per conto dell'associazione e presenziando come relatore agli eventi della stessa - finiscono nella sua disponibilità. E perché in un bonifico, anche se diretto a un conto cointestato, va indicato solo il nome del reale beneficiario.

Commenti
Ritratto di wtrading

wtrading

Mer, 14/08/2013 - 11:45

C'e' qualche sinistriota che dice " Ma il Giornale sa solo parlare dei giudici ?". Ecco, adesso parliamone, ipocriti, sepolcri imbiancati.

Ritratto di pietrorigosi

pietrorigosi

Mer, 14/08/2013 - 11:48

Perche' non li avete scritti prima questi (sic) SCOOP? Si poteva ricusare le corte ah perchè era un giudice 'moderato'

Libertà75

Mer, 14/08/2013 - 11:48

Lo ripeto per l'ennesima volta, AE ha gli stessi difetti di SB. E visto che AE non ha avuto lo stesso successo, si è preso una soddisfazione di iper protagonismo. Magari SB era pure colpevole, ma questo AE era assolutamente inadatto a valutarlo. Spiace perché si pensa sempre che la Cassazione sia la custode del rigore e del diritto, così non è stato invece.

xgerico

Mer, 14/08/2013 - 11:51

Ma avete letto bene, i nomi (2) sul Bonifico?!

ABU NAWAS

Mer, 14/08/2013 - 11:52

NE DOVREBBE DARE DELLE SPIEGAZIONI L'INEFFABILE GIUDICE!!!! CHE IDDIO PROTEGGA GLI ITALIANI, SE NON SI POTESSE ANNULLARE UNA SENTENZA CHE FA SORGERE NON POCHI INQUIETANTI INTERROGATIVI, TANTO PER USARE UN EUFEMISMO!!!!

guidode.zolt

Mer, 14/08/2013 - 11:52

Consulenza aggratise, come direbbe lui, nisba... avrei scommesso la prossima spigola da 3/4 kili ...

xgerico

Mer, 14/08/2013 - 11:52

Ma tutti i milioni, che aveva incassato giorni fa che fine hanno fatto???

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Mer, 14/08/2013 - 11:54

Esposito ha mentito! L'orrendo delitto, peggiorato dalla rilevanza della cifra (non sono pochi euro, ma quasi UN MIGLIAIO!), sta suscitando l'indignazione popolare. Ormai è chiaro che la "grazia" non serve più perché la sentenza va immediatamente annullata e l'Esposito inquisito. Mi sia consentito un ringraziamento ai grandi giornalisti d'inchiesta di questa grande testata, valga come monito alle toghe rosse: CHI PERSEGUITA SILVIO DEVE PAGARNE LE CONSEGUENZE. Per una giustizia giusta.

pastrito

Mer, 14/08/2013 - 11:54

Peccato che Il Giornale non abbia usato la stessa minuziosa attenzione nell'analizzare tutti i casi giudiziari di Berlusconi... p.s.: sbugiardare un magistrato o un giornale non prova di certo l'innocenza di Berlusconi, FATEVENE UNA RAGIONE

Gianfranco__

Mer, 14/08/2013 - 11:55

complimenti sinceri per il coraggio nel mettere giù questo articolo, ben sapendo che Napolitano non potrebbe concedere una seconda grazia per lo stesso reato di diffamazione

guidode.zolt

Mer, 14/08/2013 - 11:58

Vogliamo scommettere una "spigola" che si materializzerà magicamente una richiesta da parte del giudice retrodatata, rispetto all'incasso effettuato, di diciamo 10 gg. ...? però... il giudice non fa sconti a nessuno, neh...?

Ritratto di deep purple

deep purple

Mer, 14/08/2013 - 12:03

Tanto nessun magistrato indagherà mai su di lui, tanto non può essere destituito dal suo incarico, tanto (purtroppo) la condanna a Berlusconi non può essere annullata. D'altronde se Esposito temeva che i vostri articoli potevano danneggiarli la carriera, vi avrebbe già querelato.

Ritratto di Ubidoc

Anonimo (non verificato)

ritardo53

Mer, 14/08/2013 - 12:17

E che AZZ.. manco io fossi un veggente lo prevedevo di già, e chissà dovrà venir ancora fuori.

Giangi2

Mer, 14/08/2013 - 12:17

Se tutto ciò non fosse vero ci sarebbero gli estremi della diffamazione come e' giusto che sia. Ma se fosse tutto vero quale sarebbe la sanzione per il giudice? Un buffettino dal CSM oppure la radiazione dall'alto dei giudici?

Ritratto di Uchianghier

Uchianghier

Mer, 14/08/2013 - 12:22

E se fossero solo marchetta da bollo?

Giangi2

Mer, 14/08/2013 - 12:25

@piersilvio nella minuziosa analisi dei casi giudiziari di Berlusconi se ne occuparono già il fatto, rebubblica unità e il 90% della stampa, leggendo se lei l'ha fatto, solo ipotesi di reato, ipotizzati sulla base di supposizioni non avallate da prove, in questo caso Esposito c'è' una prova, un bonifico, altra prova la firma su una convenzione, serve altro per farla rimanere perplessa dal comportamento di un giudice?

benny.manocchia

Mer, 14/08/2013 - 12:27

ma che grazia e grazia:occorre dare la causa a un giudice di cassazione che non sia esposito.E subito. un italiano in usa

antes1

Mer, 14/08/2013 - 12:29

Accidenti! Un bonifico di ben 974 euro. Questo scoop vi varrà il premio Pulitzer. Cosa sono rispetto a questa cifra enorme i 280 milioni di euro (che poi la prescrizione ha ridotto a soli 7,3 mln.) rubati ai contribuenti italiani da Berlusconi?

ECOD13

Mer, 14/08/2013 - 12:31

Grande deduzione: il giudice ha preso 974 Euro quindi ..... Berlusconi è innocente!!! Elementare Watson.

Zizzigo

Mer, 14/08/2013 - 12:37

Nelle Marche (nota regione italiana) ho sentito dire che: "lì, il più pulito ha la rogna..." - che sia vero?

Giorgio1952

Mer, 14/08/2013 - 12:50

Un versamento di ben 974 euro udite udite. Non ha comunque nessuna attinenza con il processo e la condnna : DEFINITIVA! D'accordissimo con pietrorigosi perche' non dirlo prima comunque ormai dado e' tratto.

michele torzi

Mer, 14/08/2013 - 12:53

BISOGNEREBBE INDAGARE SUL FIGLIO DI ESPOSITO, E SU TUTTI I FIGLI E NIPOTI DI MAGISTRATI CHE "INCREDIBILMENTE" VINCONO I CONCORSI IN MAGISTRATURA. QUESTO E'UN ALTRO DEI MISTERI IRRISOLTI ITALIANI..

tonipier

Mer, 14/08/2013 - 12:57

" IN ITALIA LA VERITA' NON VIENE MAI A GALLA" Chi custodisce il libro nero sulla MAGISTRATURA?. Come mai, chi lo detiene non lo mette a disposizione della NAZIONE?. come mai in ITALIA si sa tutto, e niente si fa?

topogigio100

Mer, 14/08/2013 - 13:01

@ X I SINISTROIDI , MA LO VOLETE CAPIRE CHE DIFENDETE L'INDIFENDIBILE? PARLATE DI BERLUSCONI ALLORA PERCHE NON DITE , DI QUANTE FAMIGLIE BERLUSCONI CAMPA (60.000) E DI QUANTI SOLDI HA VERSATO ALLE CASSE DELLLO STATO ? E POI SE VI FA CSI FELICI METTETECI LA CIFRA CHE SECONDO VOI HA RUBATO E CI FACCIAMO QUATTRO RISATE...SIETE DAVVERO DEFICENTI , LA COSA INCREDIBILE NON AVETE LONESTA INTELLETTUALE NEL RICONOSCERE LE COSE , INFATTI NON E' NEL DNA DEI SINISTRI SIETE SOLO A SENSO UNICO

Romolo48

Mer, 14/08/2013 - 13:04

@ pastrito ... "l'innocenza di Berlusconi" non è stata provata perché nessuno dei testimoni a favore è stato ascoltato nei due processi; d'altra parte, neppure "la colpevolezza dei Berlusconi" è stata provata. Ricorda che è il frutto del solito teorema "non poteva non sapere". Certo, per voi sinistri è più che sufficiente, come pure va benissimo il fatto che il Giudice sia un soggetto quanto meno discutibile e senz'altro prevenuto. Bella onestà intellettuale!!

HANDY16

Mer, 14/08/2013 - 13:06

Ma siamo sicuri che sia una irregolarità? se così fosse perchè farsi pagare con bonifico bancario che viene registrato dalla banca, dall'ordinante nonchè dal beneficiario? Se aveva la consapevolezza dell'irregolarità avrebbe potuto farsi pagare cash visto che era anche sotto il limite dei 1000 euri. Veramente pensate che sia così sprovveduto? Ho il sospetto che qui qualcuno passerà dei guai, magari mi sbaglio ma non ci metterei la mano sul fuoco,

Agostinob

Mer, 14/08/2013 - 13:17

Ed ecco che alcuni di sinistra, che scrivono qui, sono subito disposti a puntualizzare. Solitamente " a prescindere"; pronti ad accusare senza discussione che quando qualcosa è sbagliata lo è, sia che si tratti di pochi euro o di tanti (solo però se il fatto riguardi la Destra, ecco, dicevo, che in questo caso iniziano a disquisire. Si, vabbè, però si tratta di meno di mille euro. Come dire: se è qualcosa che riguarda la Destra, anche 1000 euro rubati, truffati o avuti, sono un segno del peccato. Se riguarda altri e magari di Sinistra, non è poi così grave. Anzi è grave e scocciante che qualcuno osi parlarne.

Ritratto di luigipiso

luigipiso

Mer, 14/08/2013 - 13:18

@Zizzigo quello che dici è vero in Padania, ed è anche ampiamente dimostrato

tiro

Mer, 14/08/2013 - 13:22

Esimio Giudice, suvvia ci spieghi, ci dica, siamo tutti orecchie! zittisca noi e questi indefessi de "Il Giornale". Esimio Giudice, se non ci spiega di quei soldi, noi non andremo in vacanza e continueremo a scrivere, scrivere, scrivere, scrivere ……………e scrivere, sempre fin quando qualcuno un giorno ci SPIEGHERA’ tutto.

marcellopedretti

Mer, 14/08/2013 - 13:25

hai, hai, hai carta canta , invece per berlusconi carta inventa. Di gratuito non c'è niente chissà se ha pagato le tasse per la c.d. consulenza

Accademico

Mer, 14/08/2013 - 13:33

Così ho letto nel Web sulla figura del Magistrato: “…il Magistrato è, nella sua figura costituzionalmente delineata, ed anche nel sentito, rispettoso immaginario collettivo, quel Soggetto Nobile, integro, di elevata statura morale, privo di macchia, al di sopra di ogni sospetto, che dall’alto della sua saggezza dispensa Giustizia. IL SUO MESTIERE, LA SUA FUNZIONE NON SONO CARATTERIZZATI DA ALCUNA FINALITA’ DI PROFITTO RIVENIENTI DA ALTRE UTILITA’ COLLATERALI, AFFINI O PARALLELE…”

levy

Mer, 14/08/2013 - 13:37

Questo é un giudice che infrange la legge.

levy

Mer, 14/08/2013 - 13:39

Si, propio cosí, la sentenza va' annullata.

levy

Mer, 14/08/2013 - 13:41

Berlusconi é il primo contribuente di questo stato, prima di de Benedetti che neanche paga le tasse qui o degli agnelli che chissá dove hanno i soldi, ma li nessuno indaga.

battista36

Mer, 14/08/2013 - 14:04

Il giudice ESPOSITO diventa uno pieno di vizi solo quando condanna Berlusconi. Perché, sig. Malpica, ciò che scrive ora non l'ha scritto almeno un giorno prima della sentenza? Avrebbe dimostrato più onestà intellettuale

Emigrante75

Mer, 14/08/2013 - 14:05

Credevo che l'innocenza del Cav.fosse un fatto certo, almeno per i giornalisti del Giornale. Ma allora a cosa serve la caccia al giudice? Leggendo la maggior parte dei post ho l'impressione che il sole di agosto stia picchiando più forte del normale. Penso che la moralità del giudice non faccia l'innocenza del condannato. Con buona pace dei molti che si scalmanano. A proposito, quando vi renderete conto che non amare Berlusconi non sia prerogativa della sinistra? Ci sono persone di centro o di destra che non ne possono più del saltimbanco di Arcore - per esempio il sottoscritto.

santilberato

Mer, 14/08/2013 - 14:12

vedendo l' estratto conto sembra che si tratta di un conto cointestato al giudice ed alla moglie non e' che si tratta di un rimborso alla sua signora e noi qui facciamo una altra delle nostre becere figure.....Dobbiamo fare attenzione prima di sparare ad alzo zero ? Vi ricordate di Porro con la Marcecaglia ? Rischiamo che poi qualcosa cosa che diciamo e' equiparata da una bufala

peter46

Mer, 14/08/2013 - 14:20

levy...sembra che nell'articolo di ieri "Fondi,l'Ue bacchetta l'Italia..."c'è "posta per te". Luigipiso,dopo la 'melina' di ieri nell'articolo"Cav. ad Arcore con Letta e legali..."sia rimasta inevasa "posta per Te".Mai andare a firmare la ricevuta di ritorno,vero?

Giangi2

Mer, 14/08/2013 - 14:23

Su questo le do ragione, se avpronto fatto prima questa campagna pubblicitaria magari avrebbero ricusato il magistrato. Dilettanti.

eros57

Mer, 14/08/2013 - 14:25

Viste le recenti esternazioni dell'ex pm. di pietro sulla tangente di raul gardini, onesti di sinistra perchè non confessate i nomi degli ex pc che l'hanno ricevuta, dopo potete parlare di onestà dei giudici e di voi stessi!

Ritratto di marmolada

marmolada

Mer, 14/08/2013 - 14:27

Beh per chi ha obiettivamente seguito il processo, non è il caso dei bavosi sinistri, è chiaro che questi giudici si sono comportati come "kompagni" della sezione rionale del vecchio PCI! I pochi italiani che ancora credono nella giustizia vera, quella esercitata super partes da giudici insospettabili e al di sopra di ogni sospetto, vedono crollare miseramente questa speranza! Questi giudici (mi vergogno a chiamarli così) sono persone normalissime ma "bacate" da odio politico personale nei confronti di Silvio. Sono di parte e fanno veramente schifo per come hanno gestito il processo e condannato Silvio! Ricordo ai bavosi sinistrati che il "loro" Ingegnere "De Maledetti", che ha messo in piedi un sistema per truffare il fisco italiano (stesso reato contestato a Berlusconi)è stato condannato a pagare 220 milioni di euro che ha rubato all'Italia. Quindi una semplice sanzione amministrativa. Berlusconi che avrebbe rubato 7 (dico sette...) milioni di euro, 4 anni di galera + 3 di interdizione!! Una persona normale rimarrebbe sconvolta da uno schifo così grande! E' evidente a tutto il mondo che Berlusconi è perseguitato da una accolita di magistrati mafiosi, e vigliacchi naturalmente di sinistra. La grazia per Berlusconi è un obbligo morale per cancellare una sentenza stupida, vigliacca e bugiarda!!!

Libertà75

Mer, 14/08/2013 - 14:28

accademico, lei è troppo romantico

Accademico

Mer, 14/08/2013 - 14:31

Ogni giorno una "nuova" sul conto di questo magistrato... come dire.. un po' sui generis. Sinceramente non vorrei trovarmi nei panni di Santacroce, nè di Vitaliano Esposito, fratello del Nostro, nè di Vietti, e neppure di Napolituano. In tutto questo imbarazzo, non posso non andare col ricordo al trapassato Emilio Fede che in questi casi ne aveva "una" ad hoc per classificare il genere di siffatti accadimenti!

benny.manocchia

Mer, 14/08/2013 - 14:33

battista 36 - ma si puo' essere piu' deficienti di lei? Rilegga attentamente le sue parole (se sono sue) e capira' le cvazzate che ha scritto. un italiano in usa

Ritratto di wtrading

wtrading

Mer, 14/08/2013 - 15:30

@benny.mannocchia Lei mi fa impazzire quando si incazza cosi e mi fa veramente venire il piacere di ridere, anche in questi tempi infausti. Io mi trovo sempre totalmente d'accordo con i suoi scritti. Ormai scrivo sapendo che il sinistriota non legge o non sa leggere o, peggio, non ha capacità di discernimento. Che cosa vuole farci ? Comunque, caro Mannocchia, sono una razza in estinzione, oppure bisognerà provvedere ad estinguerli. Che dice lei ?

Ritratto di Soccorsi

Soccorsi

Mer, 14/08/2013 - 15:41

Resto allibito, non ho più parole. Sono indignato dal fatto che un personaggio del genere possa essere incaricato a giudicare e passare sentenze su cittadini spesso molto più onesti di quanto lo sia mai stato lui.

Ritratto di EMILIO1239

EMILIO1239

Mer, 14/08/2013 - 16:18

Ora il FATTO QUOTIDIANO che dirà? Semplice era dovuto per l'impegno di questo cosiddetto Giudice.

Angelo48

Mer, 14/08/2013 - 17:02

santilberato: leggo solo ora il suo commento e quello di altri lettori. Lei si pone timorosamente una domanda: " vedendo l' estratto conto sembra che si tratta di un conto cointestato al giudice ed alla moglie non è che si tratta di un rimborso alla sua signora e noi qui facciamo una altra delle nostre becere figure....??" Beh, rispondo a lei e a qualche altro lettore pronto con le sue battute a seminar zizzania. Dunque egregio lettore, le spiego in breve come tecnicamente si effettua un bonifico bancario. Primo passo obbligato: devi avere le coordinate del beneficiario, cioè di colui che riceve il bonifico. Trattasi di numeri utili per identificare la banca e il nr. di conto corrente del beneficiario. Il codice ABI identifica la banca mentre il CAB identifica lo sportello. Attenzione ora: poi c'è il numero di conto corrente e solo con questi dati E IL NOME DI CHI RICEVE IL BONIFICO, ti puoi recare in banca per "spedire" dei soldi ad un'altra persona. Quindi, nella fattispecie, al Giornale dovrebbe esser risultato facile risalire al beneficiario del bonifico. Che poi sull'estratto conto compaiano i 2 nomi dei contestatari del conto, poco importa: se si spediscono soldi ad uno dei due nomi del conto, nell'estratto compare sempre che quella somma è stata accreditata sul numero di conto corrente "x" che risulta essere cointestatario. Ma contemporaneamente di lato, compare la dicitura esatta di chi dei due ha ricevuto il bonifico. Soddisfatto e più tranquillo ora? Spero di esserle stato di aiuto! Cordialità.

Rogliano1

Mer, 14/08/2013 - 17:51

Non so cosa realmente pensare sulla vicenda del denaro, penso invece seriamente a chi è stata affidata la giustizia estrema della Repubblica!

rossono

Mer, 14/08/2013 - 18:01

Emigrante75 lei si farebbe giudicare da uno che imbroglia piu' di lei! In un mondiale l'arbitro Moreno e stato massacrato dagli'Italiani tutti dopo la partita non prima perche' prima si credeva alla sua lealta' e neutralita'la malafede si e vista dopo...

Virgilio999

Mer, 14/08/2013 - 18:03

Quindi? Resuscita il CAV? E' una sentenza definitiva, fatevene una ragione. Neanche politicamente lo potete rendere "agibile" ....

Ritratto di Kasparov77

Kasparov77

Mer, 14/08/2013 - 18:06

974 €! E questo sarebbe lo scoop

Ritratto di luigipiso

luigipiso

Mer, 14/08/2013 - 18:06

@levy, per caso hai saputo anche tu che c'è stata sentenza definitiva della cassazione per la colpevolezza di berlusconi. Gira questa voce, non vorrei fosse un'invenzione dei comunisti

Bartleby

Mer, 14/08/2013 - 18:16

I giudici della cassazione erano 5. Mi domando il perché di tanto accanimento contro uno solo, perché se anche le notizie fossero vere non scagionerebbero comunque il pregiudicato. O forse sono in arrivo altre palate di fango contro gli altri 4? I fabbricatori di balle sono al lavoro.

zadina

Mer, 14/08/2013 - 18:21

Tutti i simpatizzanti ed iscritti di sinistra si credono unti dal Signore possono dire e fare quello che credono che tutto è lecito e dovuto il vecchio detto cane non mangia cane è realtà in quel lato

EasyRider

Mer, 14/08/2013 - 18:45

Ormai Esposito è definitivamente sputtanato, e con lui la Cassazione. Quindi anche la Giustizia. Magistratura Democratica va dichiarata fuori legge, cosa aspetta il capo del CSM?

machete883

Mer, 14/08/2013 - 18:51

UNA VERGOGNA NAZIONALE...il nome già dice molto,... ma poi sentirlo parlare..avrebbe fatto sfigurare un pescivendolo di Forcella...è solo monnezza anche lui !!

machete883

Mer, 14/08/2013 - 18:54

è sempre tutto A UMMA A UMMA.... per quelli con quel nome...

Silvio B Parodi

Mer, 14/08/2013 - 19:16

ECOD13 Lei ha ragione? il giudice e' un disonesto non doveva prendere ne 900 euro ne 1 euro quindi non aveva il diritto di giudicare e di condannare in quanto Lui stesso era fuori legge. ELEMENTARE WATSON.

Il giusto

Mer, 14/08/2013 - 19:43

ai silvioti...ma non trovate strano tutto questo impegno per cercare una magagna contro un giudice?Perchè non cercarne nel processo,tra le prove?Forse perché non ce ne sono?Per non parlare di MPS,anche là nessuna ricerca,forse perché coinvolto anche il pdl?

Ritratto di rabillo

rabillo

Mer, 14/08/2013 - 20:15

Ma se queste più le altre storie dovesse venir definitivamente confermate questo porterebbe a un annullamento della sentenza di B. ? Se è cosi dovrà farlo per ogni sentenza confermata in cassazione dal Esposito ? Imprevedibili le conseguenza: questo non si sarà occupato solo di personaggi come Vanna Marchi e Berlusconi, quanti altre ne usciranno beneficiati ?

Ritratto di bracco

bracco

Mer, 14/08/2013 - 20:34

A TUTTO QUESTO AGGIUNGEREI, SAREBBE POSSIBILE QUANTIFICARE QUANDI MILIONI DI EURO, TRA QUELLI DESTINATI AL FINANZIAMRNTO DEI PARTITI, O PROVENIENTI DA QUALCHE ILLUSTRE TESSERATO LA SINISTRA HA SPESO IN QUESTI ULTIMI VENTI ANNI PER RIUSCIRE AD ELIMINARE BERLUSCONI DALLA POLITICA ?

santilberato

Mer, 14/08/2013 - 23:05

Per Angelo 48 ...te lo avevo detto io che pur non facendo il cassiere di banca ,ma avendo comunque un conto cointestato che quando tu affermi non corrisponde al vero infatti il giudice Esposito avrebbe querelato nuovamente, il Giornale per questa ragione i 974 euro erano compensi per la moglie riportati nel suo registro fatture ,ed anche perche' non si puo' come proponevi tu mandare un giornalista in banca a chiedere estratti conto ....Noi prima di accusare a vanvera dobbiamo essere seri altrimenti facciamo la figura dei peracottai ed invece di avere un vantaggio facciamo come ne gioco dell' oca due passi indietro e stiamo pure fermi per piu' giri. Certo che non bisogna essere dei geni per pensare questo evitandoci spese e figuracce su questo fronte sono d' accordo con Lupi non bisogna essere talebani.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Gio, 15/08/2013 - 00:00

Se la giustizia qui in Italia aveva raggiunto il minimo della considerazione, con il verdetto della cassazione su Berlusconi ha perso ogni credibilità. QUESTO E' IL RISULTATO DI UN SISTEMA CHE VEDE AVANZARE PER ANZIANITA' MAGISTRATI CHE MERITEREBBERO INVECE L'ESPULSIONE PER INDEGNITA'

Walter78

Gio, 15/08/2013 - 00:57

Angelo48, complimenti per la lezioncina di come si fa un bonifico, peccato che il suo ragionamento dimostra che lei ci ha capito pochino della questione dell'articolo: l'estratto conto prodotto dall'articolo (come il Giornale ne sia entrato in possesso dovrebbe essere un'altra bella storiella dal titolo "il segreto bancario") non è del conto di Esposito e moglie, ma dell'ispi... L'operazione che è riportata infatti è "bonifico a favore di" e infatti il rigo successivo riporta le spese per il bonifico effettuato... In sostanza la domanda di santiliberato rimane: mi spieghi, Angelo48, se un mio cliente mi fa un bonifico sul conto cointestato con mia moglie e, nell'estratto conto del cliente, appare la dicitura "bonifico effettuato a favore di" e vengono indicati i nomi degli intestatari del conto, cioè io e mia moglie, come fa esclusivamente dalla descrizione dell'operazione a sapere che il bonifico è indirizzato al sottoscritto invece che a mia moglie, che è cointestataria? Mi spieghi, Angelo48

Ritratto di limick

limick

Gio, 15/08/2013 - 00:59

Io credo che quest'anno la corsa dei somari la vince per forza un comunista, sono iscritti tutti di loro. E v'e' come s'impegnano!! vinca il migliore.. si fa per dire... :)

papik40

Gio, 15/08/2013 - 02:33

Questa è la prova provata che le "associazioni" devono presentare bilanci pubblici certificati! Nelle loro attività - spesso FINTO benefiche - son certo che si nasconde di tutto favori, prebende, stipendi, tangenti etc etc. La lotta all'evasione passa anche attraverso queste società rese impenetrabili dai politici per VANTAGGI PERSONALI! Nessuna organizzazione, associazione, sindacato, partito politico etc etc in un paese civile dovrebbe essere esentata dalla pubblicazione di bilanci certificati oltretutto sapendo benissimo che le cifre annuali che vi transitano sono enormi e per scoprire veramente l'uso che ne viene fatto!

LAMBRO

Gio, 15/08/2013 - 05:38

Ma le associazioni senza scopo di lucro NON debbono pagare i soci che sono tenuti a prestazioni gratuite di volontariato? O per il giudice vigeva una legge speciale?

Ritratto di HEINZVONMARKEN

HEINZVONMARKEN

Gio, 15/08/2013 - 05:46

900 euro in tasca a esposito sono NEPPURE come 6 milioni in tasca a berlusconi. SE è GRAVE L'UNO è GRAVE PURE L'ALTRO, SOLO CHE ESPOSITO SI CHE LO SAPEVA CERTAMENTE, VISTO CHE HA FORNITO I SUOI DATI PERSONALI PER IL BONIFICO, MENTRE BERLUSCONI (FORSE) NO, ED "in dubio pro reo"

Ritratto di HEINZVONMARKEN

HEINZVONMARKEN

Gio, 15/08/2013 - 05:48

LUIGIPISO, LA SENTENZA CI è STATA, MA CI SARà ANCHE UN RAGIONEVOLE DUBBIO CHE SIA STATA UN PO' "SPINTA " OPPURE NO???

Duka

Gio, 15/08/2013 - 08:05

Ma il sig. Esposito che ha tutta l'aria d'essere un furfante NON finirà mai in galera solo perchè veste una toga???????

a.zoin

Gio, 15/08/2013 - 08:23

Come fà una persona così INSULSA ad avere mansioni così potenti ??? Essendo questa una "SETTA-DEMOCRATICA, cosa deve pensare la popolazione, che siamo in una DITTATURA-DEMOCRATICA, dove se non sei dei nostri, "CREPA" !!! E di chi vuole cambiamento o MIGLIORAMENTO della situazione, non hà alcuna possibilità di agibilità??? È il sistema DEMOCRATICO cosi CORROTTO che difficilmente si può risanare ,oppure sono gli ITALIANI che non vogliono cambiare questo modo MESCHINO DI VIVERE ???

HANDY16

Gio, 15/08/2013 - 08:52

X Angelo48: Il documento dimostra solo che l'ordinante ha fatto un bonifico a due persone: A.Esposito e la moglie. Poichè l'estratto conto è quello dell'ordinante riporta esattamente quello che l'ordinante stesso ha dichiarato nella causale del bonifico. Il conto poteva essere intestato anche ad altre 10 persone ma nell'estratto conto dell'ordinante appare solo quello che ha dichiarato. Nell'estratto conto del beneficiario appare la stessa identica cosa nella causale del bonifico ricevuto ma con l'unica variante che l'intestazione del conto è a tutti gli intestatari anche se il bonifico è stato fatto ad uno solo di essi. Tanto per precisare e per fare chiarezza su un bonifico che, per importo ( non in cifra tonda), e per l'evidente tracciabilità potrebbe anche essere regolare e riconducibile a una causale alla luce del sole. In definitiva ci andrei con cautela perchè quel documento che viene mostrato come scoop in realtà potrebbe non dimostrare un bel nulla.

HANDY16

Gio, 15/08/2013 - 08:58

X Angelo48: Non faccia confusione in quanto il documento dimostra solo che l'ordinante ha fatto un bonifico a due persone: A.Esposito e la moglie. Poichè l'estratto conto è quello dell'ordinante riporta esattamente quello che l'ordinante stesso ha dichiarato nella causale del bonifico. Il conto del beneficiario poteva essere intestato anche ad altre 10 persone ma nell'estratto conto dell'ordinante appare solo quello che ha dichiarato(e cioè le due persone). Nell'estratto conto del beneficiario appare la stessa identica cosa nella causale del bonifico ricevuto con la differenza che l'intestazione del conto è a tutti gli intestatari anche se il bonifico è stato fatto ad uno solo di essi. Tanto per precisare e per fare chiarezza su un bonifico che, per importo ( non in cifra tonda), e per l'evidente tracciabilità potrebbe anche essere regolare e riconducibile a una causale alla luce del sole. In definitiva ci andrei con cautela perchè quel documento che viene mostrato come scoop in realtà potrebbe non dimostrare un bel nulla.

1filippo1

Gio, 15/08/2013 - 09:50

La prova? Ma vuoi vedere che per il TAR la prova non prova un bel niente?Chi vivrà vedrà.Esempi di malversazioni,di malcostume,di arroganza,di indagini sprecone e infruttuose,di sentenze talvolta sovversive-indice di un potere che assume tutto l'aspetto di un contropotere nei confronti della politica-il tutto sta ancora una volta a dimostrare che la riforma della giustizia,non esclusa la giustizia amministrativa,è una riforma ormai non più rinviabile,pena la involuzione della società italiana in una direzione antidemocratia,sempre più conflittuale e con esiti che è difficile prevedere come non nefasti e distruttivi.