Casta, ancora privilegiI politici hanno mutuoa tasso dell'1,57%

In un <a href="/video/mutui_agevolati_senatori/id=mutui_casta?" target="_blank"><strong>video</strong></a> di Francesco Barbato (Idv) andato in onda a <em>Piazzapulita</em>, la "proposta indecente" di una filiale Bnl

"Quello per i senatori è il top del top, ha un tasso variabile dell’1,57%". Nuovo scoop dell'onorevole Francesco Barbato andato in onda ieri sera a Piazzapulita. Nel salotto di Corrado Formigli, il senatore dell'Idv - che già aveva raccontato con la sua telecamera nascosta la compravendita dei parlamentari - ha svelato un altro privilegio della casta.

Barbato è entrato in una filiale Bnl per chiedere un mutuo per l’acquisto di una casa e si è visto proporre un tasso oiù che agevolato: "È una pacchia di cui possono beneficiare anche altre persone - ha precisato l’addetto allo sportello - ma ci deve stare sempre un senatore dietro".  Guarda il video

Commenti

km_fbi

Ven, 09/03/2012 - 12:15

Mica tanto casta, la"casta"... invece di preoccuparsi dei problemi del paese, si preoccupano di accaparrarsi privilegi su privilegi, in barba alla gente comune che si sta arrampicando sugli specchi per cercare di sbarcare il lunario (arrivare viva a fine mese).

Ritratto di Carlo_Rovelli

Carlo_Rovelli

Ven, 09/03/2012 - 12:46

A casa tutti i politici della casta, vogliamo nomi nuovi e una nuova legge elettorale o voteremo in massa scheda bianca. Banchieri e politici collusi per spennare il popolo!

Ritratto di roberto-sixty-four

roberto-sixty-four

Ven, 09/03/2012 - 13:09

Complimenti

jas

Ven, 09/03/2012 - 13:10

Scrivi qui il tuo commento

uggla2011

Ven, 09/03/2012 - 13:22

Infami,miserabili,straccioni e pezzenti.I forconi?No,calci nelle p...e con rincorsa.

franco peppe

Ven, 09/03/2012 - 13:50

L'Italia è tutta da rifare.La costituzione non è servita a nulla.La legge non è e non è stata mai uguale per tutti.

Ritratto di Nazario49

Nazario49

Ven, 09/03/2012 - 14:05

Se un'azienda paga un politico per favori, è tangente e #corruzione. Se lo fanno le banche, con tassi agevolati per #mutui è legale. Faccio questo esempio: se una banca ha bisogno di un permesso edilizio rapido e di favore, per costruire una nuova filiale, o per ristrutturare un suo palazzo, nel momento in cui presta soldi al politico che segue la pratica al Comune a #tasso agevolato, che fa? Business o Corruzione?

Roberto 4444

Ven, 09/03/2012 - 14:12

Scusate ma io non vedo nessuna casta. La BNL è una banca privata e fa le offerte che vuole. Se fa sconti li sostiene la banca, mica i cittadini. Quando sono andato a chiedere un mutuo alla MPS, mi hanno detto che le spese standard del conto corrente non le sostene nessun cliente, perchè grazie all'iscrizione a qualche associazione, sindacato ecc. tutti hanno dei vantaggi. Mi hanno dato il librone con l'elenco delle associazioni per sapere se anch'io potevo essere convenzionato. E poi scusate: se la BNL ha uno sportello all'interno del Senato, dovrà pur offrire qualche vantaggio a chi la frequenta, altrimenti commercialmente è un suicidio.

gaetanoimme

Ven, 09/03/2012 - 14:13

L'On. Barbato o Formigli vorrebbero farci bere che questo sia "un privilegio" tenuto nascosto e che loro , eroi col petto in fuori, lo hanno scoperto? Ma che andassero a lavorare sul serio! E' da sempre - ripeto DA SEMPRE, ripeto DAL 1950 per essere più precisi - che le cose stanno così. Dipendenti e loro parenti di Banca d'Italia, Senato, Camera , Palazzo Chigi e dintorni: mutuo (p.e.) al sette percento, loro pagavano e pagano il due % ed il 5% lo mette quella istituzione. Che siano dei " privilegi" da abolire è ovvio, naturale, ma non era necessario tanto clamore , Barbato avrebbe duvuto proporre una legge, in Parlamento, non andare a sceneggiare in TV. Le solite sparate di gente come Barbato e Formigli , per i soliti gonzi che ci credono. Mandateli a lavorare sul serio a questi spacciatori di bufale ! Gaetano Immè

disalvod

Ven, 09/03/2012 - 14:26

E' Inutile Gridare Al Vento Quando Non Ti Sente E Continua A Distruggere Tutto Quello Che Trova Nel Suo Cammino Incurante Degli Altri.bisogna Annullare Tutte Le Caste, Voltare Pagina E Ricominciare Dai Vertici Sino Alla Base.bisogna,comunque,constatare E Dire Con Tutta Chiarezza Che L'italia E' Un Paese Ingovernabile Ed Ingestibile Sotto Tutti I Punti Di Vista.l'italia Diventera' Il Paese Di Nessuno.tutte Le Istituzioni Sono Rappresentate Da Personaggi Che Hanno Tanti Titoli Ma Nella Realta' Sono Vuoti A Perdere.a Volte Mi Domando Come Possono Rappresentare L'italia Ed Il Popolo Italiano Personaggi Che Solo A Vederli Ti Fanno Girare Lo Stomaco E Vomitare?.

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Ven, 09/03/2012 - 14:36

Nei cartoni animati,quando la barca per qualche motivo affonda,si vedono i personaggi tappare i vari "buchi" che si formano con le dita delle mani...... Ogni giorno,si apprende di continui privilegi di "questa gente",a cui doveva essere tolto il finanziamento pubblico,ridotto l'appetito,il numero,più questo,più quello,....in 65 anni,con l'avvallo della ns bella COSTITUZIONE,non lo ha fatto nessuno... Fra un pò,non basteranno nemmeno le dita dei piedi! La "questione morale".....mi fa ridere! Rimettere questo paese,sulla "retta via",sarà dura. Il nostro inno nazionale,ha in sè una grande,storica verità. Il paese si regge su priviligi,corporazioni,burocrazia,lavori fasulli,immigrazione opprimente,una miriade di intrecci,di greppie,di leggi,leggine,tutta una serie di fardelli,fatti apposta per mantenere tutto ingessato,a svantaggio di quei pochi,che lo hanno alimentato,SOSTENUTO in 65 anni,con una attività "NORMALE",con un comportamento "NORMALE",offuscati,traditi dalle ideologie....

pierks750

Ven, 09/03/2012 - 14:36

forse invece di casta dovremmo chiamarli: COSTA

attilio baldan

Ven, 09/03/2012 - 14:41

In Germania, appena qualche giorno fa, il Presidente della Repubblica Wulff si è dovuto dimettere per aver accettato un mutuo bancario ad un tasso tre volte superiore a questo, ma inferiore di un punto a quello praticato ai comuni cittadini.

franco peppe

Ven, 09/03/2012 - 15:22

8 Roberto.non so se tu sia un onorevole,ma anche se lo fossi, dovresti sapere che un interesse all'1,57% le banche non lo darebbero nemmeno al Papa.

Ritratto di 02121940

02121940

Ven, 09/03/2012 - 15:47

Non è il primo caso di cui io abbia notizia. Le banche, che ricevono denaro all'1%, invece di finanziare le imprese stanno facendo carne di porco dando soldi a destra e sinistra, agli amici degli amici. Un comportamento che offende il popolo che paga e soffre, mentre Banche e Casta vanno a braccetto, a spese nostre.

franco peppe

Ven, 09/03/2012 - 17:27

Poi il conflitto di interessi che danneggiava gli italiani erano le reti televisive di Berlusconi.

Ritratto di semovente

semovente

Ven, 09/03/2012 - 17:32

Quanto mi piace questa repubblica.

Ritratto di MIKI59

MIKI59

Ven, 09/03/2012 - 17:44

Datosi che reputo "Il Giornale" un quotidiano serio, chiedo anche a nome di miei amici, che non venga mai meno, anzi, chiediamo che ogni giorno siano dati colpi su colpi alle caste di politici e non, che offendono i comuni cittadini che lavorano seriamente, e non come loro che oziano e vengono pagati solo per il posto che occupano, il quale posto potrebbe essere occupato da chiunque. Non si deve dare tregua. Infatti è da giorni che non si parla più degli stipendi d'oro. Non deve finire tutto in una bolla di sapone. Scorticateli vivi, fate sentire il fiato sul collo, devono aver paura che qualcuno gli stia addosso. Non devono avere mai il tempo di respirare. Noi cittadini onesti, dobbiamo e abbiamo il diritto di chiedere conto a lor signori, di ciò che amministrano, visto che i soldi sono nostri. E poi infine, pubblicate le entrate giornaliere dell'erario, in media, così possiamo renderci conto di quello che entra.

tommy1950

Ven, 09/03/2012 - 18:18

Dopo lo scandalo del finanziamento ai partiti;compreso quelli che non esistono più, certamente questo è un altro scandalo da approfondire e buttare in pasto all'opinione pubblica perchè ci si renda conto , qualora ce ne fosse bisogno, di che gente abbiamo mandato al parlamento in tutti questi anni. Ormai hanno perso il senso della vergogna altrimenti chiederebbero perdono e se ne andrebbero con la coda tra le gambe a lavorare. Bravo e grazie comunque a Barbato.

MARCANTONIO48

Ven, 09/03/2012 - 18:52

Mi piacerebbe sapere se anche giorgio o' napulitano ne era a conoscenza e se lui, i suoi figli ed i suoi parenti ne hanno beneficiato o ne beneficiano. Così anche il mortadella che ha approfittato delle norme del governo Berlusconi per donare i suoi immobili ai figli senza pagare dazio. Questi sono tutti esseri immondi che predicano bene ma razzolano male.Non faranno mai leggi per diminuire i loro privilegi, e più passa il tempo e più ne conosceremo.Leggo che alcuni commentatori ne erano a conoscenza da tempo,perchè nessuno ha mai denunciato nulla?

aspide007

Ven, 09/03/2012 - 18:52

@- E' "comprensibile" che verso i senatori ed i deputati, organismi legislativi, le banche abbiamo un occhio di riguardo concedendo mutui a tassi agevolati, ossia una pacchia, mentre è altrettanto "comprensibile" che si comportino da quasi usurai nei confronti dei meno abbienti, per le seguenti ragioni: Dal Senato e dalla Camera, possono sempre ottenere, allorquando legiferano, un occhio di riguardo, di contro, nei mutui concessi ai poveracci c'è solo e sempre il rischio di rimanere insoluti. E, comunque, la colpa è sempre di voi poveracci, condannati ad essere tali da.../

Roberto 4444

Ven, 09/03/2012 - 19:39

@14 franco peppe non sono onorevole :-)

Ritratto di 02121940

02121940

Ven, 09/03/2012 - 21:11

Ma quando finalmente i nostri politici saranno considerati dei cittadini uguali agli altri come in tutti i paesi civili? Le banche, che ricevono denaro all'1%, invece di finanziare le imprese stanno facendo carne di porco dando soldi a destra e sinistra, agli amici degli amici. Un comportamento che offende il popolo che paga e soffre, mentre Banche e Casta vanno a braccetto, a spese nostre “Usque tandem abutere patientia nostra?” Fino a quando non faremo la rivoluzione?

Loreno Bardelli

Sab, 10/03/2012 - 10:13

Bene ! Dopo aver visto che l'agenzia BNL ubicata a Palazzo Madama concede mutui "top del top" e certamente altre agevolazioni ai senatori ed ai loro parenti ed amici .... ma che bisogno aveva Fassino , di chiedere , sempre riferendosi alla famosa scalata , "ABBIAMO UNA BANCA?". Sempre a proposito di istituti bancari e "padroni del vapore" come non ricordare le code di parlamentari , per prosciugare i loro depositi , agli sportelli ubicati nei Palazzi nei primi giorni del luglio 1992 .... onde evitare , beati loro , il prelievo forzoso del 6 per mille sui conti correnti deciso da Amato nella notte dell'11 luglio 1992 , con retroattività al 9 luglio . E infine ..... DO YOU REMEMBER ATLANTA ?