Il Cav: così il governo non va Ma per ora non stacca la spina

Berlusconi insoddisfatto dai tentennamenti su Iva e Imu: però la sfiducia potrebbe diventare un assist per chi spera nel ribaltone. Cresce l'agitazione di parte del Pdl

Un Cavaliere di lotta e di governo. O meglio: di pancia e di testa. La pancia dice che così il governo non va. La testa gli impone di non prendere decisioni affrettate. Ad aggiungere carne al fuoco, le sentenze in arrivo su legittimo impedimento e Ruby. Non solo: il Pdl è una pentola a pressione.
L'umore quindi, specie a causa della questione magistratura, non è dei migliori. Ma Berlusconi attende. Per tattica attende in silenzio, come se una parola fuori posto potesse influire sulle decisioni dei giudici. Rassegnazione e preoccupazione. È da vent'anni che il Cavaliere si sente nel mirino delle frange più politicizzate dei giudici. Ma questa volta la spada di Damocle, se possibile, pesa ancora di più. E continuerà a pesare perché non è detto che con la sentenza del 19 giugno si abbia la parola «fine». Quel giorno la Corte costituzionale dovrà esprimersi sul legittimo impedimento. Potrà accadere che i supremi giudici dicano che sì, in termini generali la riunione di un consiglio dei ministri può essere considerato un impedimento legittimo. Ma potrebbero non andare oltre, parlando appunto in termini generali. Insomma, di principio. Ma poi, nel valutare e decidere se «quel» consiglio dei ministri possa essere considerato impedimento legittimo, è possibile che rientri in campo la corte di Cassazione di Milano. Insomma, il timore è che tutto venga rimandato, prorogato, dilazionato. Con Berlusconi perennemente sotto scacco della magistratura. Da sempre ripete: «Certi giudici mi vogliono far fuori, a loro non interessa la pacificazione nazionale». Già, le larghe intese.
Anche sul fronte prettamente politico Berlusconi non è soddisfatto. È sempre la pancia del Cavaliere a dire che «così il governo non va». Non gli piace che Letta galleggi. Non gli piace che, sebbene l'esecutivo abbia una larghissima maggioranza in Parlamento, tentenni sulle questione economiche. Non passa giorno che qualche ministro metta in discussione le ricette economiche del governo su cui Letta s'è impegnato in Parlamento. Due temi su tutti: Imu e Iva. Per Berlusconi non c'è altra strada se non quella dell'abolizione definitiva della tassa sulla prima casa e dello stop all'aumento di un punto di Iva. Ma Palazzo Chigi frena, tentenna. Motivazione: mancano le risorse. Per il Cavaliere le risorse ci sono e vanno trovate nei tagli alla spesa pubblica ma sa che anche questo governo - come quello di Monti - non ha voglia di usare il machete. Altro motivo di scontentezza. Non solo: altre bandiere del Pdl, invece di essere sventolate da Palazzo Chigi, vengono se non ammainate, quanto meno arrotolate. Su Equitalia, per esempio, il governo sembra non avere intenzione di usare il tronchesino per tagliarne le unghie. E sulla semplificazione idem: il provvedimento allo studio di palazzo Chigi rischia di essere blando. Troppo blando. Insomma, per Berlusconi il governo vivacchia e non prende di petto i problemi del Paese. In ciò concorda con molti esponenti del Pdl tra cui cresce l'irritazione.
Questa la pancia. Poi, però, la testa gli consiglia di non correre troppo. Staccare la spina è facile a dirsi, difficilissimo a farsi. Napolitano, poi, difficilmente scioglierebbe le Camere mandando il Paese al voto con il Porcellum. E in due minuti si farebbe un altro esecutivo, a maggioranza Pd, Sel e parte del M5S. E magari pure con qualche scheggia pidiellina. Già, il Pdl. Il partito è fermento. E un big moderato come Raffaele Fitto, ora si fa sentire: «Chiedo una verifica immediata. Alfano convochi i gruppi di Camera e Senato». C'è da registrare la linea del partito. E se Alfano non rispondesse? «Sono pronto a raccogliere le firme».

Commenti
Ritratto di gabriellatrasmondi

gabriellatrasmondi

Dom, 16/06/2013 - 08:54

Fra uno che ha promesso di restituirti l'IMU pagata lo scorso anno e sono 1000 euro, ti promette di togliere l'IMU per sempre e sono altri 1000 euro, ti promette di non fare aumentare l'IVA e sono altri 200 euro e chi invece non ti promette niente ma non solo quando e' andato al governo ti ha riempito di tasse, ti ha messo il pizzo sulla tredicesima, ti ha sequestrato 200mila lire dal conto corrente, ti ha tassato il conto corrente di notte come un ladro voi chi scegliereste in tempi di crisi economica nera? La sinistra dice che e' dalla parte dei poveri ma loro sono tutt'altro che poveri e sperperano i soldi dei contribuenti per esempio rimborsi falsi e sono milioni di euro e con stipendi milionari. Quando alla sinistra e gia' adesso gli manchera' Berlusconi da attaccare si rivelera' in tutta la sua pochezza. Un conto e' distruggere. Un conto e' costruire

Cristina Ulcigrai

Dom, 16/06/2013 - 09:22

Indipendentemente da quello che succederà in questo mese a Silvio Berlusconi sul fronte giudiziario,io credo che sia innocente;certo ci saranno ripercussioni nella politica italiana.Un saluto Cristina.

Ritratto di 02121940

02121940

Dom, 16/06/2013 - 09:28

Tentennamenti su IMU e IVA? Due i motivi di fondo: 1) la volontà di rispettare le direttive della UE per evitare le conseguenti sanzioni deliberate dal gruppo di paesi egemoni che fanno capo alla Germania; 2) il progetto "sinistro" di ribaltare la maggioranza attuale, incamerando i grillini dissidenti, e darne la colpa al Pdl. Comunque Silvio non può dimenticare che l'aumento dell'IVA per coprire le falle in bilancio l'avevano già programmato lui e Tremonti e che l'IMU era stata già lanciata da loro, anche se escludendo la prima casa, quest'ultima aggiunta con un grazioso regalino di Monti. Bisogna avere il coraggio di dire alla UE che siamo pronti a lasciare l'euro ed a tornare alla lira e poi bisogna avere il coraggio di farlo. E la Germania tremerà: l'assalto di una lira svalutata sarà per loro una rovina; piangeranno per la loro cecità ed arroganza.

Ritratto di 02121940

02121940

Dom, 16/06/2013 - 09:35

Silvio pensa di “staccare la spina” a Letta? Si ricordi che Bersani ed i sinistri mal sopportano Letta e ne saranno felici. Lo scontro interno a M5S non è casuale, ma mirato a ribaltare governo e maggioranza. Chi è il regista? Non lo so, però lo immagino e penso a Bersani, che infatti ha ripreso voce.

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Dom, 16/06/2013 - 09:35

Lo statista Silvio Berlusconi ancora una volta da un lezione ai sinistri ed agli utili idioti. Con i sondaggi trionfanti (quelli veri di Euromedia , non quelli taroccati di SWG)avrebbe, avremmo la convenienza ad andare subito al voto per prendere quello che il popolo invoca da mesi e che ci spetta : le presidenze del Consiglio e della Repubblica. Ma Silvio antepone la sua visione storica alla convenienza e contingenza politica, ritiene che oggi Letta possa continuare, ma deve rimettersi in carreggiata. Letta non ha un compito difficile, non spetta a lui prendere decisioni, peraltro non ne sarebbe in grado, deve soltanto seguire le indicazioni generali di Silvio (su Giustizia, politica estera, ecc.) e quelle dettagliate di Brunetta in fatto di economia (IMU, IVA,..). Ma se la crisi dovesse avvitarsi a causa delle divisioni (17 correnti !) di un PD in sfacelo, sarebbe necessario andare subito al voto. Il PD è terrorizzato dal voto, stavolta neppure i brogli lo salverebbero: è questa la nostra forza. E' per questo che abbiamo l'obbligo (morale prima che politico) di guidare il governo e stabilirne l'agenda.

Ritratto di 02121940

02121940

Dom, 16/06/2013 - 09:40

@ gabriellatrasmondi – Lei ha perfettamente ragione. Ma che ci vuol fare quando c’è gente che invece di dolersi di quanto lei lamenta ne è addirittura contenta? Solo in odio a Berlusconi.

tazions

Dom, 16/06/2013 - 09:48

Berlusconi se vuole veramente il bene dell'Italia deve fare una lotta intelligente. Questi provvedimenti vanno per il bene della nazione, in appresso dovrà far valere le sue ipotesi di lavoro se sono compatibili con le risorse, non per partito preso. E' arrivato il momento che i decreti legislativi, con le opposte fazioni allo stesso governo, possano passare dalle parole (mere considerazioni di bottega) ai fatti che ridanno fiducia al paese e, forse anche ai "politicanti". e' ora di farla finita con i personalismi, e se veramente, i politici credono che il popolo è sovrano, dovranno tener conto del benessere del popolo e non solo di loro stessi dei loro parenti dei loro amici e amici degli amici! Tazions

MEFEL68

Dom, 16/06/2013 - 09:49

Quando si tratta di prendere provvedimenti che impongono nuove tasse, bloccano stipendie pensioni o aumentano i costi dei servizi, tutti concordi e veloci come Speedy Gonzales. Gli ostacoli scompaiono e se ci sono non se netiene conto. Se, invece, si tratta di prendere sagge decisioni, nonostante la pletora di saggi, autority, garanti, commissari e super commissari, nonostante la riconosciuta inderogabilità tutto procede (se procede) "lento pede", come diceva Brancaleone. Che il Governo si ispiri, appunto, all'armata Brancaleone?

AH1A

Dom, 16/06/2013 - 09:49

gabriellatrasmondi, buon giorno, ma che prima casa hai per aver pagato 1000 Euro d'IMU? Mi pare di ricordare che le cifre medie siano di gran lunga inferiori. In realtà io non saprei che farmene di 150 Euro d'IMU e di 200 d'IVA, ma preferirei che ci si concentrasse come dar lavoro a chi non ne ha. Con le 150 Euro non pagate/restituite, una famiglia ci va a cena UNA sera (forse) e poi il resto del mese che mangia? L'abolizione dell'IMU serve al Silvio per propaganda ed ai grandi costruttori per lobby di convenienza. Apriamo gli occhi per favore.

tartavit

Dom, 16/06/2013 - 10:12

Non si può non essere d'accordo con il cavaliere: il governo galleggia, niente di nuovo sotto il sole, si va avanti a toppe e rappezzi. Riforme zero, tagli alle spesa pubblica zero, il debito aumenta a vista d’occhio. Si continua nelle mezze misure che il più delle volte incidono solo negativamente, aggravando la situazione a livello generale. Due esempi emblematici possono spiegare quanto affermato pocanzi: nel mese scorso, aumento delle entrate e aumento del debito pubblico che ormai veleggia a 2.046 miliardi di euro. Inspiegabile il comportamento del Presidente della Repubblica che non interviene con più decisione sul Presidente del Consiglio e sul governo per costringerlo a fare molto di più di quanto fa. E la legge elettorale, verrà modificata? Quando?

Pierofco

Dom, 16/06/2013 - 10:12

A me sembra che quello dell' IMU sia un falso problema; Berlusconi aveva detto in campagna elettorale che i 4 miliardi mancanti sarebbero stati coperti dall'aumento delle tasse su giochi e sigarette. In alternativa dal recupero dell'esportazione di capitali in Svizzera, cosa realizzabile in poche settimane...Se poi ciò non fosse stato possibile, avrebbe pagato lui, con il proprio patrimonio. Dunque, perchè preoccuparsi? Le soluzioni ci sono; personalmente, opterei per l'ultima.

xgerico

Dom, 16/06/2013 - 10:13

@gabriellatrasmondi - Pane promesso non riempie lo stomaco.

Ritratto di 02121940

02121940

Dom, 16/06/2013 - 10:17

@AH1A - se lei avesse casa a Roma scoprirebbe che per pagare 1000 € e più di IMU bastano 100 m2 in zona semicentrale. Esattamente il mio caso. Lei fa bene a tenere bene aperti gli occhi, ma cerchi pure di far bene i conti. E stia bene attento che non glieli faccia meglio l'Agenzia delle entrate.

MEFEL68

Dom, 16/06/2013 - 10:31

@@ AH1A - Non occorre avere un castello per essere spolpati per l'IMU. Io, semplice dipendente pubblico pensionato, per un appartamento e relativo posto auto in Roma, comprato più di 40 anni fa, ho pagato un'IMU di ben 1.676 euro. Più di quanto prendo di pensione. Meno male che ho potuto attingere da quello che mi è rimasto del TFR, altrimenti, avrei dovuto chiedere un prestito. Come vede non si tratta di una cena...e neanche elegante.

Totonno58

Dom, 16/06/2013 - 10:33

Berlusconi dice che il governo così non va?Non so se riusciremo a dormire con questa preoccuapzione...

audionova

Dom, 16/06/2013 - 10:52

fate ripartire il lavoro,ah gia' se berlusca lo sapesse fare lo avrebbe gia' fatto.illusi

franco@Trier -DE

Dom, 16/06/2013 - 10:53

Cristina cosa ne sai se è innocente lo possono sapere gli agenti segreti italiani no tu.

Gianca59

Dom, 16/06/2013 - 10:53

E si continua su questo tema mettendo la manina sulla spina. Ma cosa vuole che facciano in queste condizioni di mancanza di serenità ?

audionova

Dom, 16/06/2013 - 11:01

adesso silvio sa tutto,prima ci ha messo nella melma ora dice che sa come fare.perche' allora non lo ha fatto prima,perche' non ha previsto la crisi invece di dire a ripetizione che i ristoranti erano pieni?siete tutti degli illusi,vedremo chi restera'.ah scusate, voi del pdl siete pieni di soldi quindi a voi dei lavoratori non ve ne frega niente.

Ritratto di mark 61

mark 61

Dom, 16/06/2013 - 11:09

meglio dire cosi il PDL va a fondo

chiara63

Dom, 16/06/2013 - 11:16

Anche oggi perSilvio46 non ha rinunciato a propinarci le solite idiozie. Mi piacerebbe tanto sapere chi oltre a quelli del Pdl e magari neanche a tutti di loro, sarebbero contenti di avere come Presidente del Consiglio e Presidente della Repubblica il Sig. Berlusconi? Ma non ci è bastato questo ventennio?

xgerico

Dom, 16/06/2013 - 11:34

Il Cav: così il governo non va Ma per ora non stacca la spina .................. Ma la scossa non la prende mai? Così gli passa la voglia!

dikkesus

Dom, 16/06/2013 - 11:39

Njet per i commenti/risposte di dikkesus Perché

Ritratto di Marco Marconon

Marco Marconon

Dom, 16/06/2013 - 11:44

Tra un personaggio, partito, che ti promette il rimborso dell'IMU già pagata, l' abolizione della stessa, il non aumento dell'IVA e un milione di posti di lavoro, e chi si dice impossibilitato ad effettuare queste manovre, conti alla mano, chi, secondo voi, e' più populista? Vi ricordate i faccendieri degli anni 80, che raccoglievano fondi promettendo il 20% d rendimento, e poi fallivano, ormai scappati in paesi senza estradizione? Il sapore è lo stesso. Ieri ci cascavano in 10.000, oggi in 10.000.000

Ritratto di marino.birocco

marino.birocco

Dom, 16/06/2013 - 11:48

Il Cav: così il governo non va Ma per ora non stacca la spina. Stia attento che non gliela stacchino a lui la spina.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Dom, 16/06/2013 - 11:49

i comunisti si mettano l'animo in pace (ammesso che abbiano l'anima, essendo atei per definizione...)! Berlusconi non si metterà da parte per farsi battere dai comunisti :-) semmai, saranno i comunisti a dover rinunciare alla cadrega e a doversela sudare, se la vogliono. ed in modo leale, senza mettere in mezzo gli attacchi giudiziari, la stampa, e sputtanamenti gratuiti...

xgerico

Dom, 16/06/2013 - 12:06

@chiara63 _ Mi scusi signara, ma devo dirle che lei è una "allocca". Rilegga il post in chiave ironica.

cryptox

Dom, 16/06/2013 - 12:16

Il Cavaliere dovrebbe ricordarsi anche dei tentennamenti del suo precedente Governo! Di quella esperienza, noi ricordiamo, oggi, solo i molteplici casi di malgoverno, le liti con Fini e le sistematiche divergenze con Tremonti che hanno determinato la totale paralisi dell'esecutivo. Gli consiglio di rifondare radicalmente il PDL da domani, di lasciare da parte i noti "parolai" della politica e relegare le responabilità della direzione del nuovo "soggetto" ai soli professionisti onesti che hanno dimostrato nella loro vita di saper agire e saper "fare" concretamente le cose, sapendosi anche assumere la responsabilità dei propri errori.

handy13

Dom, 16/06/2013 - 12:35

...il brutto di questa crisi è che nessun governo...destra-sinistra-grillini....ha o vuole avere la ricetta giusta che tutti vedono,...basta paragonare lo stato ad ogni famiglia,...in ogni famiglia in crisi dove si può risparmiare si risparmia e si spende meno....lo stato spende ogni anno 800 migliardi....risparmiarne una decina NON dovrebbe essere difficile,...invece che fa...aumentano le entrate e aumentano le uscite...incredibile!!!!

Cosean

Dom, 16/06/2013 - 12:40

@ perSilvio46 Guarda che non si va a votazioni, solo con lo scopo finale di far vincere una determinata persona. Tornatene in Unione Sovietica per favore! Siamo stufi di chi preferisce le dittature.

Cosean

Dom, 16/06/2013 - 12:45

@ 02121940 Se hai casa a Roma in posizione semicentrale, non è colpa del popolo Italiano! Comincia a pensare a livello Politico! Non in maniera di interessi personali.

Cosean

Dom, 16/06/2013 - 12:49

@ MEFEL68 Come vede anche lei non ragiona politicamente ma solo per interessi personali. Il risultato è che politicamente rimane una nullità,

Cosean

Dom, 16/06/2013 - 12:50

@ MEFEL68 Come vede anche lei non ragiona politicamente ma solo per interessi personali. Il risultato è che politicamente rimane una nullità,

Ritratto di Markos

Markos

Dom, 16/06/2013 - 13:01

Pierofco - scusi lei e un dipendente statale posto fisso ? di quelli insomma che fanno la cacca tre volte al giorno . Stia zitto per favore , se non ci riesce infili la testa nel wc allunghi la mano e prema il pulsante .

Ritratto di 02121940

02121940

Dom, 16/06/2013 - 16:10

@Cosean- Guardi Cosean che io non son affatto contento di pagare oltre 1200 € di IMU, che considero un vero schifo, soprattutto quando ci sono persone che per pagare somme del genere non possono mangiare. Comunque, prima di sparare fregnacce, veda a quale proposito ho scritto a tale AHIA. Ho tanto la sensazione che lei tendenzialmente la pensa come me, ma io non mi faccio ottenebrare dalla "politica", che lei sembra porre a regola del suo sentire e vivere. Anzi, ho piuttosto schifo della politica e di coloro che vivono di politica e per la politica.

Cosean

Lun, 17/06/2013 - 15:14

@ 02121940 Gli antichi greci (gente sveglia e intelligente) definivano chi non si occupava di politica con il nome di idiotes: questa parola significava persona isolata, che non ha nulla da offrire agli altri, ossessionata dai piccoli problemi di casa sua e in fin dei conti alla mercé di tutta la comunità. Da quell’idiotes greco deriva il nostro idiota attuale, e non c’è bisogno che ti spieghi che cosa vuol dire… Anche se lo rivendichi con orgoglio, SMETTI DI ESSERE IDIOTA!

Ritratto di 02121940

02121940

Lun, 17/06/2013 - 19:40

Caro Cosean, potrei rigirarle l'insulto da lei “arditamente” inviatomi, magari con buoni argomenti e trovando anche il modo di arricchire la sua tanto eccelsa cultura. Mi limito invece a ricordarle il celebre verso che persona molto più eccelsa di noi mise in bocca a Virgilio: « Fama di loro il mondo esser non lassa; misericordia e giustizia li sdegna: non ragioniam di lor, ma guarda e passa. » Non so se Lei sia da qualificare tra gli “ignavi”, ma probabilmente non sbaglierei se la collocassi tra gli quelli che allignano nella categoria a cui lei ha dedicato i suoi studi, con singolare e stupefacente evidenza.

Cosean

Mar, 18/06/2013 - 21:07

@ 02121940 Non approfitti che "idiota" sia anche un insulto! Io l'ho usato per il suo reale significato, e come ha ampiamente dimostrato non è riuscito a scalfirne minimamente l'analisi. Essere idioti o volerlo essere, non è un motivo di merito. Comunque trovo singolare il fatto che accetti di essere "idiotes" e nel contempo sentirsi offeso per essere "idiotes"! Capirà che i sentimenti che prova verso se stesso, dipendono dai suoi comportamenti, dalla sua esposizione nel post e dalla suà mentalità! Io sono un semplice spettatore che le ha ricordato la Grecia antica con la nascita della Democrazia.