Il Cav teme l'effetto domino: altre inchieste dopo il Lazio

Berlusconi preoccupato che i pm si scatenino contro le giunte Pdl. Lo sfogo sulla vicenda Fiorito: laggiù andrebbero cacciati tutti. Ex An sempre più sul piede di guerra

Gianni Letta e Angelino Alfano davanti a Palazzo Grazioli

Chi ha occasione di sentirlo lo racconta «stufo» e «amareggiato». Preoccupato sì dal Laziogate ma soprattutto dalle conseguenze che potrà avere a livello nazionale e dai contraccolpi destinati ad arrivare su quello che ormai da due mesi era per il Pdl un trend di lenta risalita. Il timore del Cavaliere è «quello dell'effetto domino». Dopo il caos esploso a Roma, infatti, ci sono voluti solo due giorni perché la Guardia di finanza facesse capolino negli uffici del Consiglio regionale della Campania e in molti sono convinti che di qui a breve toccherà ad altre regioni. Il rischio, insomma, è che si aprano nuovi fronti, magari solo perché qualche procura si fa prendere da spirito d'emulazione. Un regalo enorme all'antipolitica, a quel Beppe Grillo che proprio adesso nei sondaggi aveva iniziato a perdere qualcosa e che ora potrebbe rifiatare. Per saperlo bisognerà aspettare lunedì, quando ad Arcore dovrebbero arrivare le prossime rilevazione della Euromedia Research di Alessandra Ghisleri. Non solo su Grillo, ma anche sul Pdl che pare sia destinato a sentire il colpo piuttosto forte. Un arretramento ci sarà, avrebbe già anticipato la Ghisleri al Cavaliere. Bisogna vedere di quanto e se anche in Sicilia, dove si vota a fine ottobre e il candidato del centrodestra Nello Musumeci era fino a qualche giorno fa in recupero.
Ecco perché l'ex premier è di pessimo umore e, davvero potesse, farebbe piazza pulita oggi stesso. «Andrebbero cacciati tutti», s'è sfogato ieri. Ma poi anche lui sa bene che molto dipende dalla legge elettorale che ci sarà, da quanto saranno determinanti i cosiddetti «portatori di voti» e dall'eventuale reintroduzione delle preferenze. Ecco perché un rinnovamento ci sarà, ma comunque graduale e con raziocinio.
Il punto, però, è anche capire se davvero Renata Polverini riuscirà a reggere. I rumors, infatti, già raccontano di altre inchieste destinate a coinvolgere uomini vicini alla governatrice. Che per adesso tiene, ma inizia a registrate una leggera presa di distanza da parte dell'Udc. Quando il Cavaliere dice di temere l'effetto domino, infatti, non si riferisce solo alle inchieste ma probabilmente anche al fatto che un eventuale passo indietro della Polverini ridarebbe fiato a chi in questi mesi ha chiesto la stessa cosa a Roberto Formigoni. A quel punto, insomma, sarebbe il caos. A cui si andrebbe ad aggiungere lo scioglimento del Consiglio comunale di Reggio Calabria guidato dal pidiellino Demetri Arena per buco di bilancio o per infiltrazioni mafiose. I soliti ben informati lo danno per scontato. Uno scenario piuttosto complicato. Aggravato dallo scontro tra ex Forza Italia ed ex An che diventa ogni giorno sempre più duro. Anche se in pubblico i toni si sono un po' attenuati, in privato lo scontro ha ormai superato il livello di guardia. Tanto che sembra che lo stesso Berlusconi non abbia gradito alcuni modi un po' ultimativi di Ignazio La Russa. «Se si votano con il Porcellum se ne vadano pure, ma con il proporzionale con premio al partito bisogna restare tutti uniti», s'è sfogato il Cavaliere qualche giorno fa ribadendo che per prendere qualunque decisione bisogna capire con che sistema si voterà. Anche se qualcuno fa notare che se davvero Berlusconi pensa ad un passo indietro a favore di qualcuno che possa aggregare verso il centro (un Montezemolo per esempio) la diaspora degli ex An sarebbe comunque inevitabile. Si vedrà. Di certo c'è che per il momento il Cavaliere ha chiesto a tutti di non alimentare polemiche, tanto che ieri Mariastella Gelmini ha preferito evitare di rispondere pubblicamente a La Russa che l'accusava di essere «in cerca di poltrone».
La verità è che il solco tra ex Forza Italia ed ex An si sta allargando in maniera preoccupante. A parte l'area che fa capo ad Altero Matteoli, infatti, seppur con sfumature e gradazioni diverse sono tutti sul piede di guerra, convinti che alle prossime politiche i posti che avranno a disposizione nelle liste elettorali saranno ben pochi.

Commenti
Ritratto di unLuca

unLuca

Sab, 22/09/2012 - 08:29

E' uno schifo, non far dimettere la Polverini è una mossa suicida.

francesco57

Sab, 22/09/2012 - 08:36

Se il Cav teme l'effetto domino, evidentemente non ha tanta fiducia del suo staff. Andate a casa tutti, fate pena.

gianni.g699

Sab, 22/09/2012 - 08:51

A riprova che stiamo vivendo in una nazione di fatto portata al commissariamento, il potere non è più nelle mani del popolo ma da anni nelle mani della magistratura e dei loro veri padroni che abilmente e solo ed esclusivamente per i loro interessi stanno facendo emergere dopo decenni e decenni situazioni fatti e cose di cui tutti erano a conoscenza ma su cui nessuno prendeva provvedimenti curativi e preventivi ma soprattutto in nome per interesse e benessere del popolo sovrano !!! La gente tutta il popolo non ha più alcun valore ne tanto meno potere, il popolo e diventato un misero strumento per produrre denaro ricchezza e potere ed uso e consumo esclusivo di una nuova razza suprema e illuminata di cui fanno parte solo pochi selezionati devoti e ben istruiti elementi !!! il resto del mondo oggi è solo un misero codice fiscale da contabilizzare domani non troppo lontano un microchip da attivare o disattivare a piacimento e/o necessità ...

gianni.g699

Sab, 22/09/2012 - 08:52

A riprova che stiamo vivendo in una nazione di fatto e di forza portata al commissariamento, il potere non è più nelle mani del popolo ma da anni nelle mani della magistratura e dei loro veri padroni che abilmente e solo ed esclusivamente per i loro interessi stanno facendo emergere dopo decenni e decenni situazioni fatti e cose di cui tutti erano a conoscenza ma su cui nessuno prendeva provvedimenti curativi e preventivi ma soprattutto in nome per interesse e benessere del popolo sovrano !!! La gente tutta il popolo non ha più alcun valore ne tanto meno potere, il popolo e diventato un misero strumento per produrre denaro ricchezza e potere ed uso e consumo esclusivo di una nuova razza suprema e illuminata di cui fanno parte solo pochi selezionati devoti e ben istruiti elementi !!! il resto del mondo oggi è solo un misero codice fiscale da contabilizzare domani non troppo lontano un microchip da attivare o disattivare a piacimento e/o necessità …

Ritratto di pinox

pinox

Sab, 22/09/2012 - 08:53

e meno male, ben vengano altre incheste, perchè di questi farabutti che entrano in politica solo per arrichirsi ne è piena l'italia.....il popolo sta annaspando e loro continuano a vivere nel loro mondo di privilegi, di raccomandazioni e di furti legalizzati....è una vergogna, un insulto nei confronti dei pensionati che fanno la spesa nei cassonetti della spazzatura e dei padri di famiglia che devono fa quadrare i conti con un reddito di solo 1000 euro al mese, e di piu' non si puo' avere in busta paga perchè con le tasse dobbiamo mantenere questi farabutti: le loro auto blu, i loro vitalizi, le loro feste romare, le assunzioni nei posti pubblici dei loro parenti, le consulenze dei loro amici......BASTAAAA!!!!....VOTEREMO UN PREMIER CHE PROMETTA 20 anni di galera per chi aprofitta della posizione politica per metttere le mani e sperpera i beni di tutti.

Ritratto di CIOMPI

CIOMPI

Sab, 22/09/2012 - 09:17

Complimenti ad Adalberto Signore che, con questo articolo, ha il coraggio di mettere in piazza il pantano in cui sta affondando il PDL. Un po' meno complimenti al direttore, o alla Redazione, che per controbilanciare questo articolo ne presenta in contemporanea almeno quattro sui gravi (secondo lui)problemi che devono affrontare IDV, PD, SEL e Grillo.

Ritratto di rapax

rapax

Sab, 22/09/2012 - 09:43

il Pdl e' bollito, e il Cav non sta dimostrando ormai piu' iniziative, non reagisce, impastoiato tra l'appoggio suicida a questo governo e il disfacimento graduale del movimento dall'interno, pare incapace ed e' quello che piu' preoccupa, ad costituire iniziative per recuperare credibilita' tutto fermo, nessuna seria e forte proposta, tutto langue...sembra una morte lenta. di un organismo che non reagisce.

Holmert

Sab, 22/09/2012 - 09:46

Il cavaliere non ha ancora capito che dovrebbe mollare tutto,sparire dalla circolazione in un lontano buen retiro e mandare a fangala tutta la corte che si è creata intorno a lui,irriconoscente e desiderosa di prenderne il posto,non sapendo che loro sono solo una nullità e che devono il proprio successo al mentore Berlusca. Cosa erano i missini"sghettizzati"dal cavaliere? Un nulla,una forza politica fuori dall'arco costituzionale,tenuti in castigo.Che se ne andassero,come ha fatto la lega,che ritengo si sia condannata a scomparire. Simul stabunt,simul cadent,disse papa Pio XI.(Così come insieme staranno,insieme cadranno).E cadrà La Russa e cadrà Gasparri..così come Fini e tutto il cocuzzaro.Dalle parti di Berlusconi,dopo la diaspora del CAF(Craxi-Andreotti-Forlani),sono affluiti i resti della balena bianca,dei socialisti e di tutti i caudatari che si rifocillavano a piene mani ed a sette ganasce in quei partiti...Nessuno si preoccupò di fare una selezione ed i nodi stanno venendo al pettine. Pecunia non olet ed attira molti "aponi"(Grosse api fameliche).

luxorsin

Sab, 22/09/2012 - 10:06

Capisco le preoccupazioni sia del PDL sia di tutti gli altri partiti partecipanti alle allegre merende a spese dei contribuenti. Infatti, credo che alla regione Lazio non si siano inventati nulla di particolare rispetto ad altre Regioni. Il funzionamento credo che sia identico. La casta si autoregolamenta e si autoassolve. Mi è dispiaciuto che la Polverini non abbia dato le dimissioni. Peccato, sarebbe stato il primo test importante per raccogliere gli umori (malumori) dei cittadini verso la politica.

luxorsin

Sab, 22/09/2012 - 10:06

Capisco le preoccupazioni sia del PDL sia di tutti gli altri partiti partecipanti alle allegre merende a spese dei contribuenti. Infatti, credo che alla regione Lazio non si siano inventati nulla di particolare rispetto ad altre Regioni. Il funzionamento credo che sia identico. La casta si autoregolamenta e si autoassolve. Mi è dispiaciuto che la Polverini non abbia dato le dimissioni. Peccato, sarebbe stato il primo test importante per raccogliere gli umori (malumori) dei cittadini verso la politica.

Ritratto di marino.birocco

marino.birocco

Sab, 22/09/2012 - 10:44

Laggiù andrebbero cacciati tutti. Perche quassu' le cose vanno meglio ? Mi riferisco se qualcuno non l'avesse capito alla regione Lombardia. Comunque il cav. ha sempre ragione e probabilmente ne vedremo delle belle. Auguri

Ritratto di Soccorsi

Soccorsi

Sab, 22/09/2012 - 11:01

Sarebbe per noi cittadini perfettamente in ordine e ammissibile fare un eccezione alla regola sui cosiddetti politici italiani da cinquant'anni fino ad oggi, facendo di tutta l'erba un fascio. Qualcuno potrebbe chiedersi la ragione per cui includo anche i più recenti e giovani politici. Semplice perché c'è il rischio che potrebbero essere stati minimamente intaccati anche loro dai vecchi volponi e ladroni della politica, ossia i membri dell'onorata intoccabile Casta. Quando ci si accorge che parte di un prodotto è andato in avaria diventando tossico, conviene disporre di tutta la produzione, inclusa quella nuova, sterilizzare bene i contenitori e ripartire da zero. Fuori tutti e iniziamo da capo. È oggi chiaro che noi cittadini siamo gli unici rimasti con gli strumenti per poterlo fare, annullando le schede elettorali al momento opportuno. O ci avalliamo di questa opportunità o smettiamola di lamentarci. Dopotutto chi è causa del suo male, pianga se stesso.

bruna.amorosi

Sab, 22/09/2012 - 11:07

beh!!!!!!!!!vogliamo mettere BERLUSCONI con la sinistra ? è cari miei quelli i sinistri lo disse a me in diretta radiofonica (perciò verificabbile)DI PIETRO che i komunisti SONO FURBI .poi se ci mettiamo la magistratura demogratica il gioco è fatto l'unica cosa da fare è FAR COMONDARE I MAGISTRATI PERCHè LORO E' QUESTO CHE VOGLIONO .E LO OTTERRANNO STAE TRANQUILLI

bruna.amorosi

Sab, 22/09/2012 - 11:07

beh!!!!!!!!!vogliamo mettere BERLUSCONI con la sinistra ? è cari miei quelli i sinistri lo disse a me in diretta radiofonica (perciò verificabbile)DI PIETRO che i komunisti SONO FURBI .poi se ci mettiamo la magistratura demogratica il gioco è fatto l'unica cosa da fare è FAR COMONDARE I MAGISTRATI PERCHè LORO E' QUESTO CHE VOGLIONO .E LO OTTERRANNO STAE TRANQUILLI

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Sab, 22/09/2012 - 11:14

Gli scandali che stanno colpendo l'Idv, il PD e SEL sono di una gravità inaudita e, almeno fino ad oggi, non hanno provocato la decisa e limpida reazione che la Polverini ha efficacemente attuato nel Lazio ottenendo ottimi risultati (oltre 30 milioni di euro di risparmi) e sospendendo alcuni suoi collaboratori nonostante, sia detto per inciso, non siano accusati di nessun reato dalla magistratura. Giustamente non si è dimessa, deve continuare a governare il Lazio e scongiurare che ritorni il malgoverno dei vari Marrazzo (che andava a trans con l'auto blu !)e altra gente della stessa risma. Nel suo limpido intervento ha detto chiaramente, con nomi e cognomi, chi deve fare ancora pulizia in casa propria: ha detto, alto e forte, che Bersani deve agire immediatamente, i vari casi Penati (e gli altri 400 personaggi inquisiti) non possono essere ignorati pena un grande regalo all'antipolitica. L'efficacia della azione della Polverini ha colpito immediatamente chi gettava ombre sulla sua amministrazione ed adesso ha il DIRITTO DI PRETENDERE che Bersani faccia lo stesso con gli amministratori del PD. Se non lo farà spero venga punito dagli elettori.

BENNY1936

Sab, 22/09/2012 - 11:47

Mi associo a @unLuca ore 08:29 : un suicidio ottuso non capire che la Polverini è indifendibile; E poi se si preoccupassero non tanto del "trend in risalita" del PdLora compromesso, ma del bene della Nazione questa sì che sarebbe una balle notizia... Che statisti ci ritroviamo!

Ritratto di CIOMPI

CIOMPI

Sab, 22/09/2012 - 12:00

@perSilvio46: Faccia come Signore, la smetta di guardare in casa altrui. Segua quel proverbio arabo (o cinese) che recita: se ognuno pulisse davanti a casa propria la strada sarebbe pulita.

Ritratto di vincenzoaliasilcontadino

vincenzoaliasil...

Sab, 22/09/2012 - 12:06

E se a sorpresa Silvio candiderebbe Monti a Premer A Parte per Napolitano fuori de ball, Bersani, Rutelli, Casini e Fini voterebbero la fiducia su questa Leggi e Riforme, come stanno facendo oggi o correrebbero a prendere il fresco sull'Aventino come hanno fatto per 60 anni fatta eccezione per il proclamatosi “ Re Giorgio I? ”

Ritratto di randel

randel

Sab, 22/09/2012 - 12:12

Titolo fuorviante ....come al solito......se le giunte fossero a posto non ci sarebbe nulla di cui preoccuparsi. Non cerchiamo di girare sempre la frittata. TUTTI A CASA !!!!!!!

chiara63

Sab, 22/09/2012 - 12:34

Vorrei dire a perSilvio46 che la Polverini se voleva fare veramente qualcosa di concreto avrebbe dovuto dimettersi come dovrebbe fare pure il celeste Formigoni e allora il ns. Pdl sarebbe un po' più credibile.

maxmello

Sab, 22/09/2012 - 13:32

Sfortunata destra italiana che porta vanti valori più o meno condivisibili e necessari ma che ha avuto la sfortuna di essere presa ostaggio prima dal duce, e ci sono voluti 50 anni per uscire dall'equazione destra= fascismo. Quanti anni ci vorranno ora per uscire da quella di destra= PDL? Spero non altri 50 anni perchè questo paese ha un estremo bisogno di quest'area politica e del suo pensiero.

Marcello.Oltolina

Sab, 22/09/2012 - 13:42

Il Sig Berlusconi è un ottimo imprenditore, ma come presidente del consiglio ha commesso una catasta di piccoli e grandi errori che gli impediranno di vincere le elezioni. Vincerà il partito delle astensioni al voto come lo scrivente ed altri 15 e 20 milioni di aventi diritto che non andranno a votare questa cozzaglia di politici ladri e fannulloni .

libero46

Sab, 22/09/2012 - 14:09

il kompagno CIOMPI...dice"...che per controbilanciare questo articolo ne presenta in contemporanea almeno quattro sui gravi (secondo lui)problemi che devono affrontare IDV, PD, SEL e Grillo." Come può rileggere, caro Ciompi, per lei i problemi del PDL sono seri, gli altri furti o altro fatti dai suoi compagni sono cosette da poco... ma si rende conto di quanto ridicolo è??? Sono tutti "ladri" ma non alcuni più degli altri solo perché di dx. Incredibile quanto sia profonda la cecità dei sx!!!

luigi civelli

Sab, 22/09/2012 - 14:12

Dice niente la parola 'tsunami'?

libero46

Sab, 22/09/2012 - 14:14

A Silvio Berlusconi dico: stia tranquillo, caro presidente, se nel PDL vi sono mele marce non è che negli altri gruppi ce ne siano di meno… quindi!? Importante riuscire a estirpare la zizzania in tempo e fare una accurata cernita delle persone migliori e più credibili per continuare a governare, gettare la zavorra fa solo bene al salvataggio della nave. Auguri e ritorni presto!!!

giottin

Sab, 22/09/2012 - 14:22

La verità unica è che non vi sopporto proprio più, tutti, i sinistrati per motivi congeniti ed i liberali perché fanno di tutto per somigliare a quelli che non sopporto per quello che ho testè detto!!!

Ritratto di 02121940

02121940

Sab, 22/09/2012 - 15:22

Silvio è preoccupato che i giudici si scatenino contro le giunte del Pdl? Ma se sono come quella della Regione Lazio me lo auguro ardentemente. Anzi mi auguro che vadano a "pettinare" tutta la politica, visto che i fatti recenti testimoniano che inchieste giudiziarie hanno investito tutti i partiti, solo che quelli di sinistra, complice la "libera stampa", hanno la capacità di evitare l'enorme eco che ha avuto la vicenda Polverini-Fiorito. segue

Ritratto di 02121940

02121940

Sab, 22/09/2012 - 15:22

segue Silvio dovrebbe riflettere sulla circostanza che l'intero consiglio regionale ha approvato i "diktat" sacrosanti della Polverini, per due evidenti motivi: 1) perché gli eletti, tutti, vogliono continuare a scaldarsi con i soldi pubblici; 2) perché la sopravvivenza della giunta Polverini NON è giudicata positivamente dall'elettorato di destra che non è disponibile (come quello di sinistra) a continuare ad appoggiare in qualsiasi caso il partito votato. Meglio sarebbe stato che la Polverini se ne fosse andata a casa e con lei la massa di "profittatori", sia che siano di destra (e alcuni casi sono già accertati) che di sinistra (e bisognerà vedere come finiranno le indispensabili indagini della GdiF).

Ritratto di pravda99

pravda99

Sab, 22/09/2012 - 16:22

@ gianni.g699 - Non ci credera' ma sono d'accordo con lei su quasi tutta la linea. Tranne il presupposto, ossia che "il potere sia nelle mani della magistratura". Secondo lei cosa avrebbe dovuto fare la magistratura in presenza del palese Sistema Regione Lazio? Ignorarlo? E questo vale per tutti gli altri "sistemi" palesi e non, a DX e a SX, su cui indaga la Magistratura. Se li ignorasse, allora si' che questo organo eserciterebbe un potere che non le compete. Non pensa?

gianni.g699

Sab, 22/09/2012 - 18:26

Per ... pravda99 ... la magistratura fa bene a fare il suo dovere specie quando lo fa nei giusti modi nei giusti tempi e per giusta causa, nei casi attuali pur rimanendo la necessaria utilità delle azioni intraprese (meglio tardi che mai), resta sempre il fatto che sono azioni compiute fuori tempo di almeno 20 anni, ed abbiamo tutti sotto gli occhi ma soprattutto nel portafogli cosa hanno significato 20 anni di ritardo !!! ma soprattutto ad oggi stante gli attuali equilibri di potere nazionale ed internazionale le azioni compiute non sono certamente mirate verso il bene del popolo !!! anzi se così fosse dovremmo chiedere in prestito le patrie galere degli stati a noi confinanti perché le nostre traboccherebbero di detenuti politici, della pubblica amministrazione, medici, insegnanti e corrotti e corruttibili di ogni tipo e genere … pertanto ben venga qualsiasi tipo di azione atta a ripristinare legalità e rispetto della cosa pubblica specialmente da parte di chi è preposto alla gestione ed al buon funzionamento di essa, ma chi ha deciso di fare pulizia lo faccia almeno nell’interesse pel popolo e della nazione …

Ritratto di CIOMPI

CIOMPI

Sab, 22/09/2012 - 19:32

@libero46: dovrebbe essere più attento a quello che scrive. 1°Ho elogiato Signore, 2°Gli articoli che ho citato si riferivano a vicende già ampiamente trattate, non a vicende meno gravi, 3° Non sono ne' cieco, ne' kompagno. Mi stia bene e soprattutto sia meno di parte.