Il Cavaliere vedrà il sindaco: pronto all'ok sullo "spagnolo"

Legge elettorale, faccia a faccia Berlusconi-Renzi entro domenica. Tensioni nel partito. E al Tg7 Mentana attacca Toti: "Ti devi dimettere". La replica: "Guarda nella tua rete"

L'incontro con Matteo Renzi si farà. Forse sabato, molto probabilmente prima della prossima settimana. Con l'obiettivo di chiudere un accordo sul modello spagnolo con premio di maggioranza e bipolarismo garantito. L'ambasciatore del Cav Denis Verdini non sembra avere più dubbi, come se l'intesa fosse davvero a portata di mano. Con Renzi si sono visti in più occasioni e ieri c'è stato un lungo incontro tra l'ex coordinatore del Pdl e Roberto D'Alimonte, consulente del sindaco in materia elettorale. La strada, a sentire Verdini e chi ha avuto occasione di parlargli, sarebbe ormai in discesa e l'incontro tra Silvio Berlusconi e Renzi servirebbe proprio a suggellare l'intesa.

D'altra parte, Renzi non avrebbe alcun interesse a vedere il Cavaliere se non per chiudere. Un incontro che per il Cavaliere avrebbe un doppio valore: dimostrare di essere ancora al centro della scena politica ma anche una nuova legittimazione dopo la sua decadenza. Non è un caso, infatti, che il leader di Forza Italia – che avrebbe dato il suo placet sullo spagnolo – abbia chiesto che il faccia a faccia si tenga in un luogo «pubblico» – come la sede del Pd o di Fi – così che l'impatto mediatico sia ancora più forte. E Renzi sarebbe anche disponibile purché si chiuda alle sue condizioni, in particolare sul superamento del Senato.

Nonostante le beghe interne al partito, dunque, è soprattutto su questo che si concentra il Cavaliere durante la giornata (a parte una parentesi giudiziaria: la Cassazione deciderà il 18 marzo se confermare i due anni di interdizione per la condanna Mediaset). Così, l'incontro a Palazzo Grazioli con Verdini non serve tanto a rimettere insieme i cocci dopo la sonora litigata notturna di qualche ora prima («Facciamo la conta tra partito e club e vediamo chi ha davvero i numeri», è sbottato a un certo punto l'ex coordinatore), ma a fare il punto della trattativa con Renzi. Già, perché in queste ore Verdini gioca una doppia partita: quella di chi dentro Forza Italia si oppone ad una riorganizzazione drastica che veda Giovanni Toti nominato numero due esecutivo con il lancio in pompa magna dei Club di Marcello Fiori e quella – decisamente più importante – sulla legge elettorale.

Ed è nella prima veste che martedì notte è arrivato ad alzare la voce con un Berlusconi che continua a puntare sul direttore di Studio Aperto e Tg4 per «svecchiare» il partito. Con toni meno coloriti, le stesse obiezioni le ha fatte ieri Raffaele Fitto, a pranzo a Palazzo Grazioli (si sono uniti anche Niccolò Ghedini e Gianni Letta) per ribadire la sua contrarietà alla nomina di Toti. Il Cavaliere si è mostrato comprensivo, anche se poi in privato si è lamentato delle pressioni interne. Mi hanno fatto litigare con Alfano – il senso delle sue parole – e ora vogliono impedirmi di rinnovare il partito. Nonostante la brusca frenata, insomma, la partita non sarebbe chiusa. Allo stato Toti dovrebbe essere nominato portavoce e responsabile della comunicazione, con un incarico nell'Ufficio di presidenza ma senza il ruolo di primus inter pares. E magari essere candidato alle Europee (ma con il rischio che il partito non lo aiuti nel raccogliere un numero soddisfacente di preferenze). Una posizione, quella di Toti, che ha spinto il direttore del Tg di La7 Enrico Mentana a un'incauta presa di posizione: «Si può essere direttore di telegiornali e contemporaneamente coordinatore di partito?», s'è chiesto Mentana nel suo solito preambolo al tg delle 20, scatenando la pronta risposta dell'interessato: «Sui rapporti tra giornalismo e politica credo che Mentana possa trovare voci più esperte della mia nella sua stessa rete».

Sul tavolo del Cav resta anche l'ipotesi del comitato ristretto da affidare al coordinamento di Toti (avrebbe così un ruolo più centrale), magari con l'innesto di qualche volto «nuovo» come quello del sindaco di Pavia Alessandro Cattaneo o del governatore campano Stefano Caldoro. Sarà decisivo il week end, quando – come sempre accade ad Arcore - torneranno alla carica i sostenitori della svolta generazionale.

Commenti
Ritratto di Patchonki

Patchonki

Gio, 16/01/2014 - 08:27

Olè!

xgerico

Gio, 16/01/2014 - 08:29

Haaaaa.......... ho capito! Ora chi comanda in FI e Verdini-Fitto-Ghedini-Letta, praticamente lo tengono per le "palle"!

hectorre

Gio, 16/01/2014 - 08:43

chiccomitraglia,ha perso un'altra occasione per stare zitto.....c'è chi si schiera apertamente con un partito e chi invece si zerbina sventolando ai quattro venti la propria totale "indipendenza e imparzialità".......ricordo ancora il nervosismo di mentana durante il faccia a faccia con berlusconi, faceva domande e criticava le risposte!!...poi l'ho visto all'opera con monti e bersani.....faceva tenerezza,così garbato...quasi timoroso di mettere in difficoltà gli ospiti......

cicero08

Gio, 16/01/2014 - 08:54

Il problema sollevato da Mentana, al di là della risposta di Toti, esiste eccome. Ma la soluzioneè venuta dalle cornacchie starnazzanti o falchi et similia che circondano o assediano il cav. Toti è destinato a rientrare nel suo alveo. Dopo quello di Alfano, un altro boccone amaro da ingoiare per Berlusconi.

Ritratto di perSilvio46

Anonimo (non verificato)

Ritratto di mark 61

mark 61

Gio, 16/01/2014 - 09:32

a tutti è un CONDANNATO come sempre cerca di usare trucchetti per aggirare le norme: è un condannato e nessuno nessuno può ammettere il contrario, quindi è incandidabile, anzi dovrebbe restare nell'ombra, agli arresti domiciliari o ai servizi sociali. ....... Adalberto Signore - lo sai vero ???????

Ritratto di pravda99

pravda99

Gio, 16/01/2014 - 09:49

Lo Stato tratto' con la Mafia, Renzi, nel suo piccolo, tratta con Berlusconi.

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Gio, 16/01/2014 - 10:37

BISOGNEREBBE REGALARE A MENTANA UNA MACCHINETTA, QUELLA PER FARSI I C... SUOI. COSA GLI INTERESSA SE TOTI FA UNA SCELTA O UN'ALTRA, NON SONO COSE CHE LO RIGUARDANO, PENSI AL SUO PD CHE E' PEGGIO DEL MUCCHIO SELVAGGIO...

vince50

Gio, 16/01/2014 - 10:38

Ma io mi chiedo(e qui ci scapperebbe un turpiloquio),è mai possibile che dobbiamo sempre imitare gli altri nel tentativo disperato di partorire qualcosa di utile?.Perchè dobbiamo fare come gli spagnoli,perchè come i francesi oppure come altri ancora?.Ma a cosa servono questi "tanto cari" senatori onorevoli e leccaculo del caso,non dimenticando che i signori?! di cui sopra sono italiani,quindi con il solo vincolo di fottere fottere fottere.Se questa "cosa" si può definire democrazia e fantomatica libertà io me ne tiro fuori molto volentieri fuori,considerando che il popolo italico non va amministrato,ma raddrizzato e soggiogato con il bastone(e senza carota).Non siamo degni della Libertà con la elle maiuscola,non la capiremmo perchè non presuppone la possibilità di fottersi gli uni con gli altri.

moshe

Gio, 16/01/2014 - 10:38

Sarebbe molto utile che Berlusconi si esprimesse in modo molto chiaro anche sullo svuotacarceri e sull'abolizione del reato di immigrazione clandestina!

Ritratto di Patchonki

Patchonki

Gio, 16/01/2014 - 11:02

Una frase che ripeteva Spadolini, o Francia o Soagna, purchè se magna! Molto attuale! Olè! Ho l'impressione che voteremo col proporzionale puro!!!!!

marcello.favale

Gio, 16/01/2014 - 11:10

C'è qualche anima pia che mi spieghi BENE che cosa consiste il sistema spagnolo. Inventarne uno noi, no.. '

Ritratto di luigipiso

luigipiso

Gio, 16/01/2014 - 11:42

Addirittura Renzi comanda a bacchetta FI. Bel colpo per il sindaco

linoalo1

Gio, 16/01/2014 - 11:47

Purchè si provi a cambiare Governo al più presto,qualsiasi Legge Elettorale può andare bene!Lino.

cast49

Gio, 16/01/2014 - 11:52

xgerico, fatti i cazzi tuoi...

Ritratto di ettore muti

ettore muti

Gio, 16/01/2014 - 11:54

e si come no, ma dai, il berluscaz conta come il due di briscola .....pregiudicato e decaduto ahahahahahah in galera

Ritratto di fabiobonari

fabiobonari

Gio, 16/01/2014 - 12:00

Ma il Cav se lo ricorda che nel '93, noi popolo sovrano, abbiamo scelto? Uninominale, senza quote proporzionali. (Naturalmente, quando dico "popolo sovrano", faccio della facile ironia).

gi.lit

Gio, 16/01/2014 - 12:13

Va bene parlare dei massimi sistemi. Ma non potreste ogni tanto parlare anche degli stipendi e delle pensioni d'oro reclamandone l'abolizione?

mima64

Gio, 16/01/2014 - 12:28

il cav.senza cavallo vuole svecchiare il partito lui pero' 91 anni rimane.Ma ritirati dove vuoi andare che tre poco vai ar gabbio. Toti go. porello bruciato anche lui

BlackMen

Gio, 16/01/2014 - 12:29

marcello.favale: si tratta di un proporzionale con liste bloccate e sbarramento al 5%

alfredewinston

Gio, 16/01/2014 - 12:36

schifidus, ci hai venduto per 20 anni.

Ritratto di Agrippina

Agrippina

Gio, 16/01/2014 - 12:54

Si da per certo un accordo tra renzi e b. sul sistema spagnolo.Eppure se dovessi buttare un euro punterei sul fatto che cosi' non sara'.Aggiungo,penoso da parte di un leader mendicare un incontro,per di piu' pubblico,per dimosrrare che e' ancora un leader.Ovemai gli fosse negato sarebbe una pessima figura,ma chi gli consiglia queste strategie?Resta la certezza che ormai renzi si e' preso il centro della scena,che non significa affatto che sia una cosa positiva,per noi si intende.

Atlantico

Gio, 16/01/2014 - 13:44

A Berlusconi non interessa scegliere questa o quella legge elettorale: gli basta incontrare Renzi da qualche parte e davanti alle telecamere. Purtroppo per lui Renzi ha detto ieri che incontrarsi per bere un caffè insieme non ha senso ed ha chiesto che FI accetti esplicitamente una delle tre ipotesi da lui fatte e soprattutto l'abolizione del Senato come è oggi e delle provincie. Insomma, Berlusconi deve dire di sì a Renzi per tutta la linea. A questo punto non sarei del tutto certo che l'incontro ci sarà perchè le condizioni poste dal segretario del PD non sono 'comodissime'.

Atlantico

Gio, 16/01/2014 - 14:26

L'intera politica italiana danza alla musica scelta da Renzi. Persino colui che ha dominato la scena per 20 anni ( i peggiori anni della nostra storia, a parte il ventennio fascista ).

ugsirio

Gio, 16/01/2014 - 14:37

"Bipolarismo garantito" coi cespulghi che di fatto condizionano il governo. Morale non cambia nulla. Siamo sempre chiusi nel Lupanare all'italiana con una pletora di partiti e relative organizzazioni da mantenere, con un debito pubblico che continua a salire, con spese folli degli enti pubblici territoriali e nessuno che prenda decisioni per invertire questa tendenza. Di fatto tutti sono allineati su un solo obiettivo non cambiare nulla e lasciare che noi tutti si vada al fallimento.

Ritratto di RaddrizzoLeBanane

RaddrizzoLeBanane

Gio, 16/01/2014 - 14:52

Sinistroni ma Silvio non doveva contare più una mazza?...Ancora una volta legnate sui denti..mi fate pena una vita di delusioni e frustrazioni..è per quello che vi siete inkarogniti..

ghorio

Gio, 16/01/2014 - 15:03

Anche se il Cavaliere è pronto all' o.k. per il sistema spagnolo, dubito che questo sistema elettorale passi. L'incontro Renzi- Berlusconi è solo coreografico. Tra l'altro Renzi vuole incontrarsi con Berlusconi e poi parla di "inciucio": manca di coerenza. Non solo una nuova legge elettorale deve coinvolgere il governo in carica, che non è solo il Pd, ma i commentatori italici di politica interna sono abbagliati di tutte le affermazioni di Renzi.

Ritratto di pravda99

pravda99

Gio, 16/01/2014 - 15:13

RaddrizzoLeBanane - A giudicare dal suo tono, delusione+frustrazione=inkarognito le si addice piu' che a chiunque altro. Comunque, Silvio non doveva contare piu' una mazza, perche' pregiudicato e decaduto, nonche' politicamente irrilevante, ma evidentemente Renzie, clone malriuscito di Silvio, ex portaborse e politicante da mercatino rionale, spessore politico zero (per questo amato da Berlusconi e dai berlusconidi che vedono in lui continuita' con la loro misera politica di basso profilo) vuole mostrare di essere aperto a tutti, specialmente a chi lo ha gia ospitato in villa a caviale e champagne. Ecco perche' Silvio e' tornato in gioco. Non certo per il suo valore nel borsino politico odierno. Buon proseguimento della sua delusione inkarognita.

Ritratto di ALESSANDRO DI PROSPERO

ALESSANDRO DI P...

Gio, 16/01/2014 - 15:47

Non so come gli altri che debbono votare come la pensino. Personalmente ho sempre gradito ELEZIONE UNICA E NON BALLOTTAGGIO.Il Sistema del Ballottaggio crea quasi sempre la indisponibilitò del cittadino a tornare alle Urne. Certamente poi, nel Ballottaggio ci sarà una percentuale "architettata" che andrà SI a votare ma non sarà la VERA ESPRESSIONE DEL POPOLO INTERO. Pertanto la VOTAZIONE UNICA senza Ballottaggio sarà la vera espressione del popolo e quella dovrebbe effettivamente contare. L' Italia poi ha assolutamente bisogno del BIPOLARISMO e si dovrebbe pertanto elimunare per sempre tutti quei Partitini che sono soltanto DANNOSI al Partito vincente. Personalmente eliminerei Partiti o Movimenti che raggiungessero anche il 20 percento. Questi partiti eliminati dovrebbero accodarsi alle due coalizioni maggiori a loro discrezione. Solo quello che alla fine raggiungerà il 51 per cento, sarà il vincitore e comanderà. Infine il Presidente della Rep. dovrebbe essere eletto direttamente dal popolo in una sola votazione. Solo così in Italia tramonterebbero tutte le infinite discussioni e dannose questioni politiche.

Ritratto di BIASINI

BIASINI

Gio, 16/01/2014 - 15:48

Ancora il trafficone Verdini? Per quel che conta, un partito che annoveri un Verdini, non avrà mai il mio voto. Non lo avrà nemmeno con la Pitonessa (è così importante che non ne ricordo il nome). Per fortuna il Formigoni si è auto escluso e spero sia considerata una fortuna senza ripescaggio in extremis.

Ritratto di deep purple

deep purple

Gio, 16/01/2014 - 16:08

"Mi hanno fatto litigare con Alfano". Cioè, sogna ancora di ritornare con quel personaggio? Meno male che si vuole conquistare il 50%+1 dei voti.

gedeone@libero.it

Gio, 16/01/2014 - 16:17

-Cavaliere noi ci fidiamo solo di te. Rinnova il Partito, rottamali tutti a cominciare da Verdini e zio Letta.

Libertà75

Gio, 16/01/2014 - 16:22

Non che a me dispiaccia il sistema spagnolo per carità, preferirei sicuramente quello australiano, ma sarebbe un percorso impossibile in Italia. Tuttavia mi domando come la sinistra si faccia promotore di un siffatto sistema che non è poi molto dissimile da quello che c'è in Italia per l'elezione del Senato. In ogni caso mi auguro si facciano su collegi da 7 rappresentanti, 4 a chi prende la maggioranza, 3 all'opposizione.

stefano.colussi

Gio, 16/01/2014 - 16:37

non Ti invidio Zio Silvio..Ti tocca sopportare anche i nipotini alla renzi..e va bene votiamo alla spagnola..olè..olè..olè però voglio votare il Silvio Berlusconi alla Presidenza di Commissione Europea..quello è il Tuo posto. Stefano Colussi, Cervignano del Friuli, Stati Uniti d'Europa.

Ritratto di wilegio

wilegio

Gio, 16/01/2014 - 16:53

Spero proprio che venga affidato un ruolo di rilievo ad Alessandro Cattaneo, che ha dimostrato a più riprese di avere ben altre doti politiche, oltre a quella di esser giovane, che di per sè non significa proprio niente.

Pinozzo

Gio, 16/01/2014 - 17:15

PS la risposta di Toti non vuol dire niente, "guarda nella tua rete".. guarda cosa? c'e' qualche direttore di telegiornale alla 7 candidato politico? Che piccola persona.

luigi civelli

Gio, 16/01/2014 - 18:44

Che apertura di credito pùò fare Renzi al presidente di un partito personale che non riesce nemmeno a nominare un nuovo coordinatore di suo gradimento per la guerra in corso fra i suoi "fedeli" seguaci? Spero che Renzi non regali una patente di rispettabilità politica al noto pregiudicato,accettando d'incontrarlo.

Ritratto di tatiana josipovic

tatiana josipovic

Gio, 16/01/2014 - 19:11

Basta farsi fare diktat da Verdini o da chi per lui!Il Movimento deve essere rimodernato e le facce devono cambiare o anche solo aumentare,ma devono essere facce che piacciano e che hanno lo sguardo semplice e pulito, come piace a noi gente semplice,elettorato leale di Forza Italia,che chiede facce nuove e sopratutto BASTA AI DIKTAT!!Non si possono più sopportare! Verdini se ne faccia ragione e anche Fitto! Ci siamo liberati, a fatica del traditore Alfini, adesso dobbiamo subire, ancora ancora ancora?!! No! Presidente non ascolti nessuno, faccia quello che lei ritiene più giusto! Sindaco Cattaneo,persona perbene senza alcun dubbio,faccia pulita,competenza!Perchè mai non dovrebbe essere la parte nuova?! Faccia le sue scelte senza alcun rimorso,non ne deve avere,ha dato tutto per la gente che la contorna in cambio, spesso, ha avuto dolore! La Mussolini sempre in televisione, lei piace a tutti e le cose le dice come si devono dire, senza alcun problema di sorta,oltretutto le dice tutte GIUSTE!! E' brava,leale,simpatica!! FORZA PRESIDENTE noi siamo con LEI SEMPRE!