Chiusura Bridgestone, il sindaco di Bari: "Pronti a occupare la fabbrica"

Il primo cittadino di Bari, Michele Emiliano: "Se il sindacato dovesse deciderlo, la città e il sindaco in persona saranno dalla parte degli operai e occuperanno la fabbrica"

Il sindaco di Bari, Michele Emiliano, preannuncia una dura battaglia per scongiurare la chiusura dello stabilimento della multinazionale Bridgestone, che produce pneumatici e dà lavoro a 950 addetti. Se "il sindacato dovesse decidere per forme di lotta più incisive, come l’occupazione dello stabilimento, la città ed il sindaco in persona saranno dalla parte degli operai e occuperanno la fabbrica". E' una presa di posizione molto dura quella del primo cittadino di Bari, che testimonia la gravità della situazione sul fronte occupazionale, in un periodo già di per sé molto difficile.

Oggi intanto a Roma si è riunito un primo vertice delle istituzioni interessate al caso Bridgestone, la cui chiusura è stata programmata per il primo semestre 2014. Si è deciso di convocare "entro la prossima settimana un incontro con il board di Bridgestone Europa e le parti istituzionali". All’incontro, che si è svolto nella sede del ministero del Welfare, hanno partecipato il viceministro al Lavoro Michel Martone, il sottosegretario allo Sviluppo Economico Claudio De Vincenti, il presidente della Regione Puglia Nichi Vendola e il sindaco di Bari. Già attivati i contatti tra il governo italiano e la casa madre giapponese.

Emiliano scrive a Monti, Bersani e Grillo

La chiusura dello stabilimento "va scongiurata ad ogni costo", ha scritto il sindaco Emiliano in una lettera inviata a Mario Monti, Pierluigi Bersani, e Beppe Grillo. Questo obiettivo non può essere conseguito "esclusivamente dai livelli del governo locale ma deve essere condiviso dal Parlamento e dal futuro Governo con misure atte a contrastare una crisi che, se lasciata alle sole leggi di mercato, rischia di travolgere il tessuto economico e industriale del nostro Paese". Emiliano conclude chiedendo un incontro "per valutare, congiuntamente con il presidente della Regione Puglia, le azioni da dispiegare per evitare il completamento di questo sciagurato disegno aziendale".

Commenti

Boccato

Mar, 05/03/2013 - 18:36

BRAVO SINDACHINO PAZZO !BRAVO ! E DOMANI PIÚ NESSUNA DITTA STRANIERA IN ITALIA . ANDIAMO BENE IN ITALIA HÃ ? ADESSO CON NAPOLEBEPPE GRILLOPARTE E CASALEGIO RASPUTINO...VERRA FONDATA LA U.R.S.F.I., O SIA : UNNIONE DELLE REGIONE SOCIALISTE FALITTE D'ITALIA !BRAVO SINDACONE, BRAVO...NEANCHE CASAPEGGIO CON IL SUO NO TAV, NO LUCE, NO GAZ, NO ETC, POTREBBE FARE MEGLIO, DICO, PEGGIO !

vince50

Mar, 05/03/2013 - 18:43

L'Italia è un paese adatto per gli extra comunitari,non per chi potrebbe garantire posti lavoro e ricchezza.Fanno bene a chiudere e andare via dagli agitatori di bandiere,e mi meraviglia che altri non lo facciano.

Zuba

Mar, 05/03/2013 - 18:50

A una a una le fabbriche chiudono tutte, ma allora hanno deciso di chiudere e svendere l'Italia. Attenzione la democrazia non c'è più da quando è arrivato Monti, i magistrati hanno lo strapotere, tra un pò venderanno gli Italiani come schiavi al miglior offerente| Ci salvi Berlusconi!!!

speranzoso69

Mar, 05/03/2013 - 18:50

Se l'azienda chiude si presenta una ottima occasione per il duo vendola emiliano,possono rilevare l'azienda e renderla competitiva. Vendola dir. generale emiliano capo del personale sindacalisti capi produzione e voilà l'azienda sarà risanata Mica questi personbaggi sono li per smacchiare i giaguari!

speranzoso69

Mar, 05/03/2013 - 18:50

Se l'azienda chiude si presenta una ottima occasione per il duo vendola emiliano,possono rilevare l'azienda e renderla competitiva. Vendola dir. generale emiliano capo del personale sindacalisti capi produzione e voilà l'azienda sarà risanata Mica questi personbaggi sono li per smacchiare i giaguari!

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Mar, 05/03/2013 - 18:53

Non doveva pensarci la Fornero a rendere attraente per l'imprenditoria estera il nostro paese?

Ritratto di Agrippina

Agrippina

Mar, 05/03/2013 - 18:54

boccato 950 famiglie,boccato...950 famiglie,950 famiglie!la bandierina politica in casi come questi sa dove andrebbe adagiata?

Ritratto di randel

randel

Mar, 05/03/2013 - 19:00

@Boccato......invece fino adesso abbiamo avuto troppi si....si alla corruzione, si al falso in bilancio, si all'evasione, si a Ruby nipote di Mubarak....banda di bananas.

disalvod

Mar, 05/03/2013 - 19:03

E COSI' FAN TUTTI.MA GUARDA UN PO' ADESSO VOGLIONO OCCUPARE LA FABBRICA QUANDO ORMAI E' TROPPO TARDI.E' GIA' SUCCESSO TANTISSIME VOLTE CHE PRIMA FANNO SCAPPARE I BUOI E POI VOGLIONO CHIUDERE LA STALLA DANDO SEMPRE E SOLO LA COLPA AI BUOI CHE NON HANNO SAPUTO PROTEGGERE E FARE IN MODO DA FARLI RIMANERE NELLA STALLA.RIMANGO SBALORDITO QUANDO POI SENTO PARLARE TANTI PERSONAGGI,SOLO PERCHE' LA LINGUA PESA POCO, CHE NON HANNO MAI INVESTITO DI SACCOCCIA PROPRIA E CHE NON RIESCONO A CAPIRE COSA VUOL DIRE PORTARE AVANTI ANCHE UNA PICCOLA INDUSTRIA.IN ITALIA CON QUESTE CONDIZIONI E LA SUPERBUROCRAZIA DIVENTA SEMPRE PIU' DIFFICILE INVESTIRE E QUINDI COME CREI I POSTI DI LAVORO?PRIMA DI PARLARE BISOGNA METTERE A FUOCO IL CERVELLO E RISPETTARE TUTTI I DIPENDENTI CHE RISCHIANO IL POSTO DI LAVORO SENZA ILLUDERLI.SE SI CONTINUA COSI' L'ITALIA DIVENTER' UN PAESE DEINDUSTRIALIZZATO.DICIAMO BASTA PERCHE' TANTO NON E' FACILE FAR CAPIRE ED ACCETTARE QUESTE CONDIZIONI PERCHE' MANCA L'OGGETTIVITA' DEL PENSIERO E DELLE RESPONSABILITA'.

aredo

Mar, 05/03/2013 - 19:17

I sindaci comunisti tutti Che Guevara.. Loro "partigiani" occupano le fabbriche.. Oltre questo non sanno fare le persone di sinistra. Lanciatori di molotov di professione. Ladri, mafiosi ed assassini che bruciano i trans.

Ritratto di marystip

marystip

Mar, 05/03/2013 - 19:19

E sai che gliene frega agli inglesi!!!!!Se se ne vanno un motivo ci sarà; ricordatevi la storia del rigassificatore di una società britannica a Brindisi che dopo non so quanti milioni d'investimento in oltre dieci anni non è riuscita ad avere le scartoffie per produrre. Infatti se n'è andata.

idleproc

Mar, 05/03/2013 - 19:19

Semplice. Li espropriamo. Le multinazionali d'assalto fanno quello che vogliono? Vogliono trasformarci in un mercato fino a quando non avranno finito di espropriarci il capitale accumulato nel pubblico e nel privato e trasferire all'estero tecnologie e profitti prodotti in Italia? Li espropriamo.

killkoms

Mar, 05/03/2013 - 19:20

enegia cara e scarse infrastrutture dicono quelli della bridgestone!chi li ha convinti?il referendumfregatura sul nucleare e le campagne contro le grandi opere!ma sì!tanto da noi c'è chi convinto che si possa aiutare l'economia importando stranieri di bassa qualità,mentre per l'energia basterebbe mangiare fagioli per poi andare a scorreggiare nelle turbogas di cdb!!

Ritratto di serramana1964

serramana1964

Mar, 05/03/2013 - 19:32

....randel eviti di dire le solite stronzate...si svegli dal suo torpore....capisco che il Bersani la faccia sbadigliare e non potrebbe essere diversamente....sono riusciti a mettervi in testa che è l'evasione che ha ridotto l'Italia e questo la dice tutta...lei proprio come tutti i sinistrati ha un'orecchio solo x ascoltare e un solo occhio x vedere.....sveglia

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Mar, 05/03/2013 - 19:49

che se la compri il comune e la gestisca con il costo del lavoro e dell'energia italiani, i politici pensano alla legge elettorale ed in Italia chiudono tutti.

carlopriori

Mar, 05/03/2013 - 19:59

spero, mio malgrado, che la chiusura di fabbriche continui in maniera che queste vipere avvelenate contro il "capitalismo" inizino lentamente a morire di fame oppura a rimboccarsi le maniche, riprendersi la loro testa dall'ammasso in cui l'hanno abbandonata per volere dei loro falliti ed incapaci leader e a produrre per capire veramente cosa costa vivere, affiche nella loro testa bacata affiori qualche pensiero come per esempio far quadrare i conti societari e preservare i posti di lavoro. Questi signori fanno i comunisti incitati da persone che in vita loro non hanno mai lavorato, ecco perchè aprono bocca emettendo fiato e sproloquiano senza mettere in funzione il cervello. questa gente però quando non viene più imboccata dai "capitalisti" pende la pistola e ruba (esempio la rapina al porta valori dove un bastardo finalmente ci ha rimesso la pelle).

Boccato

Mar, 05/03/2013 - 20:04

CARA AGRIPINA E TUTTI GLI ALTRI...I LAVORATORI IN TUTTO IL MONDO (OVVIO, COMPRESO QUI IN BRASILE DOBE ABITO) STANO A PAGARE IL PREZZO PESANTISSIMO DELLA CATIVA EQUAZIONE "TROPO STATISMO + TASSE = MENO COMPETIZIONE + SINDACALISMO SELVAGGIO = EVASIONE POSTO DI LAVORO CINA" . PURTROPO É COSÍ A OGNI PARTE . PER QUESTO TUTTO LE PIANTE INDUSTRIALE STUPIDAMENTE SE NE VANO ALLA CINA DOVE NON CI SONO REGOLE LAVORISTE E CI SONO LA TRAGEDIA DELLO LAVORO MINOREME ! DOVE NON CÉ LA BELLA DEMOCRAZIA NON SI PUO PROTESTARE COME IN ITALIA, NO ? HO ANZI, AVERE UN SINDACATO ! BASTAREBE UN BELLO DUN BOICOTAGIO AI PRODOTTI D'ORIGINE CINESE IN OCCIDENTE PER MIGLIORARE LE COSE SUBITO...A DOPO, MENO TASSE E MENO STATISMO E UNA REFORMA LAVORALE/SINDACALE DOVE QUESTO ORGANISMI DIVENTASSERO VERAMENTE PROTETIVE DEGLI LAVORATORI E NO APENDITICI DEI PARTICI DI SINISTRA NEL MONDO ! MI FACIO CAPIRE ? GRAZIE !

Boccato

Mar, 05/03/2013 - 20:06

MA VERAMENTE UN SINDACO INVADERE UNA LINEA PRODOTIVA, AH, QUESTA ROBA NON SI PUO FA VERAMENTE...IL MENSAGIO CHE SE PROPAGA É IL PEGGIORE POSSIBILE PER I AGENTI ECONOMICI ! E PROPRIO E GIUSTO IN QUESTO MOMENTO DELICADO IN ITALIA (GRILLO, CASALEGIO, BERSANI, ETC) SAREBE UN COLPO DI MORTI PRE GLI INVESTIMENTI STRANIERI IN ITALIA .

Ritratto di stenos

stenos

Mar, 05/03/2013 - 20:07

Ma feccia tecnica che ci ha governati fino a ieri non sosteneva che con quella infame riforma del lavoro avrebbe attratto capitali esteri? Sicuro, come i conti in ordine del pirla in loden ( si parla di un buco di 14 miliardi di euro).

Boccato

Mar, 05/03/2013 - 20:14

SONO AVVOCATO, IMPRENDITORE ED ECONOMISTA E CONOSCO L'ECONOMIA ITALIA COME LA PALAM DI MIA MANO...VI DICO SENZA NESSUN PIACERE...VOI NON STENO BENNE !...ANZI, LE COSE VANNO MALISSIMA PER VOI, PURTROPO !L'ECONOMIA ITALIANA CROLLA A OCCHI APERTI...L'VUNICA USCITA É IMEDIATAMENTE UN GOVERNO DI UNITA NAZIONALE, MENO TASSE, MENO STATISMO ,MENO BUROCRAZIA E PIU INPRENDENDORISMO...QUANTO DI MENO SIA IL MUNICIPIO, REGIONE E STATO SE INTROMETANO NELLA VITTA DELLO IMPRENDITORE, MEGLIO ! SINDACATI ? VERA PIAGA DI NATURA ANARCO-FASCIO-SOCIAL-COMUNISTA TIPICAMENTE ITALIANA...!!ABOLITEVI !! NEGOZIACIONE DIRECTA TRA LAVORATORI E DIPENDENTI SENZA INGERENZA SINDACALI. FUORI DI QUESTI SINGELI PUNTI IN GENERALEI , PURTROPO SARA IL FALLIMENTO D'ITALIA TRA SEI MESI PER VOI. PRIMO CROLARA IL SISTEMA PENSIONISTICO NAZIONALE, A DOPO, TUTTO . E SAPETE CHE DICO QUESTO CON IMESA DOLORE NEL CUORE PERCHE AMO LA MADRE-PATRIA ITALIA PERO, INSISTO, INVADERE DELLE FABERICHE NON É LA SOLUZIONE ANZI, AGRAVA IL PROBLEMA MA RIMANE BENE NEL CURRICULUM DELLO SIGNOR PREFETTO !

Ritratto di marforio

marforio

Mar, 05/03/2013 - 20:17

Non so per quale motivo venga chiusa la fabbrica.Ma posso pensare che con scioperi e burocrazia varia, con i sindacati di mer.aqualsiasi multinazionale dovrebbe chiudere e andare ad investire altrove. Che gli operai venissero mantenuti dai sindacati e dal partito MPS.

Ritratto di Bartuldin

Bartuldin

Mar, 05/03/2013 - 20:21

Okkupate pure. Imbecilli. Per questo che tutti chiudono e nessuni investe piu in Italia.

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Mar, 05/03/2013 - 20:33

Bravo sindaco,vedrai quanti industriali verranno ancora a insediare fabbriche in Italia.Certo non è un grosso problema come quello di Ruby ma comunque sono 950 posti di lavoro.Continuate con questa politica,e farete dei grandi dispetti alla moglie,mentre in altri paesi aiutano chi investe qui lo si colpevolizza perchè sfrutta la gente ed è un peccatore.Credo che dopo aver smacchiato i giaguari ora iniziate a smacchiare anche le banconote.

Ritratto di Gigliese

Gigliese

Mar, 05/03/2013 - 20:54

Il Sindaco ha finito le ostriche ne vuole altre stavolta dai cittadini.

blackbird

Mar, 05/03/2013 - 20:59

950 senza lavoro? Ma scherziamo? Questi hanno il "posto fisso"! Parola di sindacato. O no?

fedele50

Mar, 05/03/2013 - 21:00

QUESTA NOSTRA PATRIA E' STATA DISTRUTTA DAI SINDACATI,DA UNA TASSAZIONE SELVAGGIA , E DA POLITICHE INDUSTRIALI SCRITTE DA INCOMPETENTI, GLI UNICI A FARE IMPRESA SONO GLI EXTRACOMUNITARI DI TUTTE LE RAZZE, IN PRIMIS I CINESI ,HO PARLATO CONO PICCOLI IMPRENDITORI DELL'EST , ECCO LA LORO RISPOSTA , VUOI LA FATTURA?? CERTO TANTO IO NON PAGO NULLA INTASCO TUTTO , E PRIMA CHE SE NE ACCORGONO HO FATTO FAGOTTO , E POI SE MI SCOPRONO IO NON POSSIEDO MANCO GLI OCCHI PER PIANGERE , E VENIAMO AI CINESI, COMPRANO DI TUTTO CASE NEGOZI BAR RISTORANTI , MA DOVE PRENDONO TANTI SOLDI NON SI SA , NON C'è PRODOTTO CHE NON SIA CINESE, PRODUCE IN E NESSUNO INDAGA............ MA SANTIDDIO MACHECAZZO SI PRODUCE IN ITALIA ...............NIENTEEEEEEEEEE, POI SE UNO DI NOI SGARRA GIU MULTE DA, EQUITALIA, GUARDIA DI FINANZA, CARABINIERI, POLIZIA, COMUNE, PROVINCIA, REGIONE , FINO ALL'AMMINISTATORE DEL CONDOMINIO.E' FINITA QUESTA MIA PATRIA CHE AMO TANTO

fedele50

Mar, 05/03/2013 - 21:00

QUESTA NOSTRA PATRIA E' STATA DISTRUTTA DAI SINDACATI,DA UNA TASSAZIONE SELVAGGIA , E DA POLITICHE INDUSTRIALI SCRITTE DA INCOMPETENTI, GLI UNICI A FARE IMPRESA SONO GLI EXTRACOMUNITARI DI TUTTE LE RAZZE, IN PRIMIS I CINESI ,HO PARLATO CONO PICCOLI IMPRENDITORI DELL'EST , ECCO LA LORO RISPOSTA , VUOI LA FATTURA?? CERTO TANTO IO NON PAGO NULLA INTASCO TUTTO , E PRIMA CHE SE NE ACCORGONO HO FATTO FAGOTTO , E POI SE MI SCOPRONO IO NON POSSIEDO MANCO GLI OCCHI PER PIANGERE , E VENIAMO AI CINESI, COMPRANO DI TUTTO CASE NEGOZI BAR RISTORANTI , MA DOVE PRENDONO TANTI SOLDI NON SI SA , NON C'è PRODOTTO CHE NON SIA CINESE, PRODUCE IN E NESSUNO INDAGA............ MA SANTIDDIO MACHECAZZO SI PRODUCE IN ITALIA ...............NIENTEEEEEEEEEE, POI SE UNO DI NOI SGARRA GIU MULTE DA, EQUITALIA, GUARDIA DI FINANZA, CARABINIERI, POLIZIA, COMUNE, PROVINCIA, REGIONE , FINO ALL'AMMINISTATORE DEL CONDOMINIO.E' FINITA QUESTA MIA PATRIA CHE AMO TANTO

fedele50

Mar, 05/03/2013 - 21:01

QUESTA NOSTRA PATRIA E' STATA DISTRUTTA DAI SINDACATI,DA UNA TASSAZIONE SELVAGGIA , E DA POLITICHE INDUSTRIALI SCRITTE DA INCOMPETENTI, GLI UNICI A FARE IMPRESA SONO GLI EXTRACOMUNITARI DI TUTTE LE RAZZE, IN PRIMIS I CINESI ,HO PARLATO CONO PICCOLI IMPRENDITORI DELL'EST , ECCO LA LORO RISPOSTA , VUOI LA FATTURA?? CERTO TANTO IO NON PAGO NULLA INTASCO TUTTO , E PRIMA CHE SE NE ACCORGONO HO FATTO FAGOTTO , E POI SE MI SCOPRONO IO NON POSSIEDO MANCO GLI OCCHI PER PIANGERE , E VENIAMO AI CINESI, COMPRANO DI TUTTO CASE NEGOZI BAR RISTORANTI , MA DOVE PRENDONO TANTI SOLDI NON SI SA , NON C'è PRODOTTO CHE NON SIA CINESE, PRODUCE IN E NESSUNO INDAGA............ MA SANTIDDIO MACHECAZZO SI PRODUCE IN ITALIA ...............NIENTEEEEEEEEEE, POI SE UNO DI NOI SGARRA GIU MULTE DA, EQUITALIA, GUARDIA DI FINANZA, CARABINIERI, POLIZIA, COMUNE, PROVINCIA, REGIONE , FINO ALL'AMMINISTATORE DEL CONDOMINIO.E' FINITA QUESTA MIA PATRIA CHE AMO TANTO

adogio48

Mar, 05/03/2013 - 21:08

Sai che glie ne fotte alla multinazionale. Ma Sig. Magi(disa)strato dove vive? E io allora? Licenziato quando mi manca 1 anno e mezzo alla pensione? Chi mi difende? I suoi perniciosi sindacati? Ma si potrebbe conoscere il contratto di quei lavoratori di Bari? Sarei proprio curioso di conoscerlo.

nino47

Mar, 05/03/2013 - 21:16

..e purtroppo le leggi di mercato sono quelle che ....dettano legge! Se in Italia la situazione e la condizione fiscale economico-burocratica delle imprese non cambia, hai voglia di invocare il governo!!!...che poi, a giudicare dagli ultimi atti del governo 2012, mi pare che peggio di così.....altro che investire in italia!!!I sindacati non hanno ancora capito che sventolare bandiere serve solo ad ottenere l'effetto opposto e ad allontanare qualsiasi investitore!

speranzoso69

Mar, 05/03/2013 - 21:21

vendola emiliano gestite voi l'azienda fate vedere le vostre capacità.Dimostrate al popolo come si gestisce una azienda. Non potete prendere per i fondelli i lavoratori mettendovi al loro fianco.Se le aziende chiudono è vostra la responsabilità.

vince50

Mar, 05/03/2013 - 21:34

Di questi tempi 950 posti lavoro sono tantissi,quindi molte famiglie con dei seri problemi.Soluzioni possibili?nessuna,questi magari portano tutto all'est e mandano aff****lo L'Italia.Da come siamo messi non basta più neppure la marcia su Roma.

Ritratto di luigipiso

luigipiso

Mar, 05/03/2013 - 21:43

Emiliano, un giudice, un mito. Un Sindaco, un eroe. Mica robaccia del PDL

killkoms

Mar, 05/03/2013 - 22:05

@luigipiso,già!il 1°giudice ad essere"investito"del cosidetto 2scandalo arcobaleno",il saccheggio degli aiuti italiani all'albania da gruppi di facinorosi locali,sotto gli occhi degli italiani!all'epoca c'era il governo d'alema!quel caso è stato lasciato andare in prescrizione,e il tizo che se n'é occupato per 1°ora sta con quelli su cui avrebbe dovuto lndagare!ma noi siamo un paese normale..!

rossono

Mar, 05/03/2013 - 22:17

luigipiso per questo a Bari lui e il vendolino li hanno mandati a fanc.. quel paese! Per il vendolino andare a f....tanto non dispiace..

MMARTILA

Mar, 05/03/2013 - 22:28

Bravi governanti...continuate così che tra poco mangeremo la terra...con la gentile complicità dei sindacati tutti riuscirete nell intento di far scappare tutte le aziende dal nostro paese.

Ritratto di elio2

elio2

Mar, 05/03/2013 - 22:29

Emiliano, ma il tuo governatore cosa fa? Chiama il bersani che ti pettina tutte le bambole della città. Senti se nessuno ti da retta, prendi su un po' di compagni e andate a sventolare un po' di bandiere rosse davanti allo stabilimento, magari portatevi qualche magistrato del partito che obblighi la Bridgestone a continuare la produzione per ordine di marx.

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Mar, 05/03/2013 - 23:33

Italia terra di babbei

Ritratto di miladicodro

miladicodro

Mer, 06/03/2013 - 00:05

Poi guarda tu salta fuori un certo arringatore di fuori di testa di nome santoro che propone al clown di mettere nel governo che verrà al Ministero dell'industria il guerrafondaio landini, poi rompono gli zebedei perché le industrie scappano. Emiliano, affabulatore mascellare avanti occupate la fabbrica così almeno dopo l'Italsider la Puglia dovrà per vivere vendere le pietre dei trulli ai turisti. Come farà why not con le macerie del museo bassoliniano andato a fuoco.

peroperi

Mer, 06/03/2013 - 00:29

cosa se ne fanno di una fabbrica che non riesce a vendere il proprio prodotto? Cio' che serve in Italia non è il lavoro in genere ma il lavoro utile al Paese.

brunog

Mer, 06/03/2013 - 02:28

Al sindaco e ai sindacati la chiusura dello stabilimento non interessa un fico secco, a loro basta farsi vedere per promuovere la loro carriera. Mandate il Vendola a trattare, come lui non c'e' nessuno.

CALISESI MAURO

Mer, 06/03/2013 - 04:33

Non diminuire i costi per attrarre gli investimenti e ottimizzare la burocrazia, ma occupare una fabbrica che la proprieta' ritiene di dover chiudere, un favore quindi alla proprieta'. Bravi molto intelligenti come al solito e le maestraenza naturalmente cadranno ancora nel tranello.

Ritratto di depil

depil

Mer, 06/03/2013 - 06:53

ma Emiliano cosa dici? quelli sono scappati sotto il peso della sacra corona togata che tu dirigi...

blues188

Mer, 06/03/2013 - 07:31

A mio avviso con la mentalità che c'è al Sud, la fabbrica non ha reso molto e la conseguenze naturale era chiuderla. Il Sud si intromette in tutti gli affari e abilmente e con sotterfugi, si porta via commesse, lavori e contratti. Salvo poi dare un contributo lavorativo neppure minimo. Hanno fatto così anche alla Fiat quando è stata portata dalle parti di Napoli e ad ogni partita di calcio 'importante' una buona metà dei 'lavoratori' era (guarda un po') ammalata. SPiace per le famiglie, ma finché al Sud non diventeranno come il Nord (tanto preso in giro perché pensa solo a lavorare) le aziende se ne andranno. Da poco hanno portato via l'Indesit e portata al Sud. Vedrete che entro breve dovrà andarsene. Le aziende vogliono gente che lavora, non gente che parla solo

albe555

Mer, 06/03/2013 - 07:34

Fatico a capire. O sono io limitato (e ci può stare) o anche il sindaco di Bari è su un altro pianeta. Bridgestone vuole chiudere, e si corre ai ripari, consultazioni ministeriali, occupazione della fabbrica, chiacchieroni che si muovono e che si stracciano le vesti.... "Va tenuta aperta ad ogni costo". Ma stiamo scherzando? E chi pensa alle migliaia di piccoli/medi imprenditori che quotidianamente chiudono? Se bridgestone vuole chiudere che chiuda! Lasci per strada il migliaio di dipendenti! Ma per l'amor patrio, e per l'amor dei loro scranni dorati, i "nostri" politici si sveglino e ripristino le condizioni legislative e contributive per un VERO libero mercato, per poter veramente tornare a fare impresa in Italia, e allora per una bridgestone che chiude apriranno duecento piccole/medie attività! Diversamente, il rischio che corriamo è quello di vedere il nostro magnifico paese impoverito, deturpato e alla fine conquistato. Amo ricordare i versi del Manzoni, che oggi mi sembrano più che mai attuali: "O compagni sul letto di morte, O fratelli su libero suol." Se non siamo tutti uniti verso il medesimo scopo di risollevare le sorti del paese, non avremo scampo!

brunicione

Mer, 06/03/2013 - 07:34

Se la società ha deciso di chiudere, è perchè produrre in questo stabilimento, non conviene. Le ragioni sono molteplici, ma sostanzialmente si possono sintetizzare in tre fattori determinanti: Tassazione eccessiva-Burocrazia asfissiante-Mercato del lavoro ingessato. I sindacati, responsabili di tutto ciò, provino a rilevare lo stabilimento e dimostrare che riescono a mantenerlo attivo salvagurdando i posti di lavoro.

biricc

Mer, 06/03/2013 - 08:10

Gli inglesi hanno ragione, abbiamo troppi parassiti da mantenere per cui hanno tassato il lavoro all'inverosimile. Bandiera rossa la trionferà sui cessi pubblici della città, vecchio adagio che ora più che mai è diventato realtà.

rossini

Mer, 06/03/2013 - 08:15

Buffoni, Emiliano e Vendola. Dopo che hanno criminalizzato gli imprenditori e che hanno fatto tanto antindustrialismo a buon mercato, adesso vogliono fare gli arruffapopolo in vista delle prossime elezioni regionali in Puglia. E tutto sulla pelle della gente comune. L'unica cosa che devono fare è SPARIRE!!!

gicchio38

Mer, 06/03/2013 - 08:49

SI OCCUPATELA E POI VE LA MANGIATE A COLAZIONE.

onurb

Mer, 06/03/2013 - 08:52

Occupano la fabbrica e poi cosa fanno? Mi sembra che questo sindaco stia sollecitando l'attuazione di un'azione illegale. Ma Monti non aveva detto che l'Italia aveva riacquistato credibilità e che gli stranieri sarebbero venuti a investire da noi?

gamma

Mer, 06/03/2013 - 09:07

Così oltre a chiudere Bridgestone, se ne vanno anche quelle altre poche aziende straniere che ci sono ancora in Italia. Bridgestone ha motivato ampiamente la propria decisione mostrando i dati di un inesorabile calo delle vendite in Italia dovuto sia alla crisi dell'auto sia al minore potere d'acquisto delle famiglie che nell'ultimo anno hanno ridotto considerevolmente l'uso stesso dell'auto (la vendita di carburanti è scesa del 20%) nel 2012. Inoltre Bridgestone ha evidenziato come da paesi come Cina, India e sopratutto Turchia arrivino pnumatici di scarsissima qualità ma a prezzi così invitanti da non permettere all'azienda giapponese di competere. A questo punto prendersela con Bridgestone occupando la fabbrica mi sembra assolutamente inutile e anzi un cattivo segnale per le altre aziende. Semmai potrebbe essere più utile creare per le aziende in difficoltà un fondo che possa aiutarle a competere maggiormente ed un azzeramento del carico fiscale per un anno.

Roberto Casnati

Mer, 06/03/2013 - 09:32

Soprattutto dopo l'ammazaimprese Monti è ovvio che qualsivoglia imprenditore cerchi di salvarsi lasciando l'Italia.Io farei lo stesso.

Ritratto di Ezechiele lupo

Ezechiele lupo

Mer, 06/03/2013 - 09:52

Lettera/fax pervenutami ieri in ufficio. Fondazione di una srl in 1 giorno da 2.000€ ( all inclusive ) Avvia il tuo businness tramite Srl in .......... ( lo scrivo dopo ) Perchè conviene la XXXXXXXXX . Tassazione unica sull'utile al 18% fisso . No tasse regionali, no TRF, no IMU . costo manodopera inferiore all'Italia . Con una Srl in XXXX potrete lavorare in tutta Europa senza dogana. . IVA 20% ( rimborsata sul conto corrente ogni mese puntualmente) Varie consulenze veloci e gratuite in lingua italiana. . Tutto in un solo punto ed un solo giorno. Ora chi ha letto penserà a qualche paradiso fiscale o peggio. No, cari signori , questo fax viene dalla Slovenia , membro dell'Unione europea e un bel concorrente contro il quale è difficile spuntarla. Caro Monti, cosa propone ? Ci trasferiamo tutti in Slovenia ? O l'Italia diventa porto franco o falliremo tutti.

gianluca....64

Mer, 06/03/2013 - 10:02

continua la serie "il modello pugliese da esportare in europa", grazie vendola.

blues188

Mer, 06/03/2013 - 10:13

gianniverde, al Sud continuano a rubare posti di lavoro al Nord, poi non sapendo lavorare per poca voglia, vedono chiudere le fabbriche. Ecco a cosa porta la loro mentalità del non far mai fatica e campare con i soldi degli altri.

vince50

Mer, 06/03/2013 - 10:24

Ragazzi(si fa pre dire!!),sarà banale dirlo ma prima o poi i nodi vengono al pettine.Noi e chi dopo di noi pagherà tutti gli errori commessi da una miriade di pseudo governanti dal 45 i poi.L'Italia e stata letteralmente sbranata da numerosissime iene e sciacalli di ogni sorta,stanno strappando gli ultimi brandelli di carne ma oramai sono arrivati all'osso.Abbiamo avuto la capacità di mandare in rovina una nazione che poteva dare lezioni di ogni genere a chiunque,non dimentichiamo cosa è stato detto:Quando noi avevamo le case in marmo,i barbari non erano neppure capaci di tramandare le loro tradizioni attraverso la scrittura.Di che è la colpa se non di noi stessi,di chi è la colpa se veniamo ridicoliizzati,prima di accusare qualcuno bisogna saper guardare dentro se stessi.Siamo un popolo bizarro e inaffidabile,mi fa male dirlo anche se come ha detto qualcuno:Ringrazia Dio di essere Italiano(sempre lo stesso B.M.)

Ritratto di Luigi.Morettini

Luigi.Morettini

Mer, 06/03/2013 - 10:29

I comunisti non cambiano mai. Sempre più ridicoli! Credono di risolvere la crisi della Bridgestone "occupando" la fabbrica. Provassero, invece, a comprarsela loro, anzichè continuare a tentare di acquisire Banche. Magari insieme ai loro degni compari della CGIL e della Fiom. Dimostando con i fatti di saper gestire e rendere attiva una propria fabbrica acquisendola con i propri soldi, visto che ne hanno in grande quantità. Raddoppiassero poi ai loro lavoratori dipendenti sia gli stipendi che le ferie, senza trascurare, ovviamente, la conseguente riduzione delle ore di lavoro a non più di 4-5 al giorno per non stressarli e, soprattutto, per permetterne l'assunzione di tantissimi altri. Forza, fatevi sotto. Dimostrate a questi incoscenti PADRONI quanto valete!

Ritratto di dalton.russel

dalton.russel

Mer, 06/03/2013 - 10:35

Caro Emiliano, la Bridgestone è la più grande produttrice di gomma al mondo.Ha un fatturato di 30 mld di dollari anno e circa 136mila dipendenti in tutto il mondo.Ha sede in Giappone dove, dei sindacati non se ne possono fregare di meno.I pneumatici li produce per "sport" in tutti i sensi.Ossia, produce ANCHE pneumatici.Se pensi che okkupando risolvi il problema, temo che come sempre,dimostri che la sinistra è l'economia, stanno come i condizionatori agli eskimesi.Questi producono utili e se ne sbattono le palle dei 950 dipendenti italiani che sono lo zero virgola zero, zero zero per cento.Quindi, se hanno deciso di chiudere, il motivo è semplicissimo: non hanno più interesse a produrre.Poi, se tu e tutti quelli come te pensate che i posti di lavoro si creano per "diritto", allora sei proprio residente su un altro pianeta. Se a sinistra non cambiate modo di intendere l'economia, temo che tra non molto, avrete modo di okkupare tante altre fabbriche.Dalton Russell.Però sono convinto di una cosa: è impossibile farvi cambiare idea.Siete nati statalisti e morirete disokkupati.Dalton Russell.

krgferr

Mer, 06/03/2013 - 10:42

Intorno alla seconda metà degli anni settanta, nel pieno del furore palingenetico di quel periodo in cui ogni pasto non concesso gratis era un pasto avvelenato oltre che osceno, comparvero un mattino di fronte ai cancelli della fabbrichetta di un mio amico (venti dipendenti più o meno) fasci di bandiere e manipoli di picchettanti in difesa di un qualche diritto metalmeccanico, a giudizio dei manifestanti, non rispettato; il “boss” della situazione dichiarò solennemente al mio amico che, in mancanza di una sollecita e positiva risposta alle irrinunciabili (e immancabilmente democratiche) rivendicazioni, avrebbero provveduto alla occupazione della fabbrica anche a costo di forzare gli ingressi. Il mio amico ribatté che non era il caso di arrivare a tanto ed, estratte di tasca le chiavi del cancello le offrì al capo dei picchettanti augurando loro buon lavoro. Un paio di ore dopo le bandiere erano state ripiegate e, dei picchetti di fronte all'azienda restavano le cicche e le lattine vuote di Coca-Cola. Dimenticavo: l'offerta delle chiavi non fu accettata. Saluti. Piero

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Mer, 06/03/2013 - 11:00

Leggo tante osservazioni sensate come:carlopriori,Boccato,KilKoms,Fedele50,marforio,etc,ma tante che di economia,non capiscono niente. Gente,che vivete sulle nuvole dell'ideologia,dell'assistenzialismo,in questa persistente visione "comunista",di perfezione,di uguaglianza,di annullamento della meritocrazia,di miti,di 68,di "progressismo",di No questo,No quello,adrenalina,superamento delle barriere naturali,giri e rigiri,no global,"centri sociali",puttanate varie,etc.etc.,VI SIETE ACCORTI,che il mondo dell'economia VERA(non quella della finanza,della borsa,della politica),a livello GLOBALE,è fatta da Imprese,che sono disposte ad investire in una attività produttiva,SOLO,se le condizioni LOCALI,sono "convenienti",nel presente e nel futuro.Con Mercati internazionali,estremamente incerti,questi cercano condizioni locali,certe,favorevoli ad una gestione "smooth"(morbida),non da "mal di testa",per una conflittualità permanente,per norme di insediamento complicate,tasse,giustizia,burocrazia,mafie,camorre,politicanti collusi.Questi,quando vedono che il gioco,non vale la candela,chiudono.Smettiamola poi,di continuare a produrre in Italia,cose da Cinesi,cercando di competere con la manodopera a basso costo,formata da "ex migranti",con tutti i problemi del caso.Sono decenni,che in Italia,non si fa una vera politica(per motivi clientelari spiccioli locali e nazionali,attenti ai "bacini elettorali"),verso l'innovazione,verso l'alta tecnologia,utilizzando risorse NOSTRANE,manodopera NOSTRANA,con una VISIONE,che massimizzi il ns territorio,le ns "materie prime"....E non parlatemi più di Sindacati!

Mechwarrior

Mer, 06/03/2013 - 11:27

Direi ottimo: molto meno inquinamento nella zona. non siamo un popolo ecologista che ama le domeniche senza auto per salvare dallo smog i nostri bambini? che chiudano tutte le fabbriche e niente mezzi di trasporto. tutti a zappare la terra :-)

Holmert

Mer, 06/03/2013 - 11:34

Io al posto del sindaco andrei in ginocchio dai dirigenti della Bridgestone,pregandoli di non chiudere,magari dando la possibilità agli operai di lavorare con la promessa di una produzione più buona e più copiosa. Certe forme di lotta fanno parte di un sistema ormai tramontato,quando lo stato e la DC,per quieto vivere intervenivano e ci mettevano una pezza in soldoni. Dopo l'aggancio dell'Italia in Ue ed il trattato di Maastricht,lo stato non può più intervenire,e se Emiliano occupa la fabbrica ci resta a mangiare fagioli.

kingdavid

Mer, 06/03/2013 - 11:40

leggo con attenzione i commenti e rilevo che a fronte di numerose argomentazioni oggettive sul motivi della chiusura della Bridgestone, alcuni lettori (ideologizzati)contappongono motivazioni a dir poco bizzarre o quantomeno non pertinenti e che sottendono come sempre a rancore , invidia, rabbia, risentimento,intolleranza, frustrazione..... Atteso che questi ultimi sono un campione di una massa numerosa(almeno il 50% dell'elettorato)l'Italia non ha altro destino che il fallimento e la guerra civile. Solo un pazzo furioso puo'ancora investire in questo Paese. Che Dio ci aiuti!

nino47

Mer, 06/03/2013 - 11:57

@Kilcoms: Le ricordo cortesemente che Luigipisio va letto. Non contestato!

Ritratto di Andrea B.

Andrea B.

Mer, 06/03/2013 - 11:57

Ovvio...gli appartenenti ad una certa parte politica godono ed applaudono alle nuove tasse ed alle schedature di chi spende, nonchè teorizzano la "decrescita" (i più colti) e poi vorrebbero produrre gomme a tutto spiano ... per equipaggiare quale automobili ? Si dai, nazionalizziamo tutto, così diamo posti per produrre pneumatici e pure posti per distruggere quelli invenduti...e chi paga ?

Ricky70

Mer, 06/03/2013 - 12:04

Bravi i nostri sinistri a occupare lo stabilimento, fatto preparatorio alla nazionalizzazione alla Chavez delle società straniere. E’ senz’altro il miglior modo di attirare investimenti dall’estero. Ma che possiamo aspettarci dalla sinistra quando in un’Italia portata da Monti in forte recessione con tutti gli indicatori economici in picchiata e con le attività imprenditoriali che chiudono al tasso di 1000 al giorno e una dilagante disoccupazione, le priorità del primo Consiglio dei Ministri annunciate in campagna elettorale da Vendola e Bersani erano i matrimoni gay con adozioni, la cittadinanza agli extra comunitari e altri punti di rilancio dell’economia che non avrebbero creato neppure 1 posto di lavoro

killkoms

Mer, 06/03/2013 - 13:46

@nino47,in genere lo leggo bgen"volentiri",ma coime diceva il compianto sordi"quanno ce vò,ce vò"!

fedele50

Mer, 06/03/2013 - 20:41

zagovan testatagliata , dovresti leggere attentamente il mio post coglione.E' tutto l'opposto di cio' che ai letto.

fedele50

Mer, 06/03/2013 - 20:41

zagovan testatagliata , dovresti leggere attentamente il mio post coglione.E' tutto l'opposto di cio' che ai letto.