Il Colle vaglia tutte le ipotesi per preservare la pacificazione: Napolitano in fase di riflessione

Il Colle è al lavoro sulle misure per dare al Cav l'agibilità politica. Ma Napolitano avverte: "Stop intrusioni". Il Pdl ottimista: "Deciderà per il bene del Paese"

Il Quirinale non vuole pressioni. Il dorrier sulla condanna di Silvio Berlusconi è al vaglio del presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. Ieri mattina i capigruppo del Pdl Renato Brunetta e Renato Schifani sono saliti al Colle per chiedere al capo dello Stato che garantisca l'agibilità politica a Berlusconi dopo una sentenza che il Pdl non fatica a definire ingiusta e prettamente dal sapore politico. Napolitano è al lavoro. E fonti vicine alla presidenza della Repubblica si augurano che "non si eserciti su di lui, attraverso interpretazioni infondate e commenti intempestivi, una intrusione in una fase di esame e riflessione che richiede il massimo di ponderazione e serenità".

Da ambienti del Quirinale si apprende che sulle valutazioni esposte ieri al presidente della Repubblica dai capigruppo parlamentari del Pdl non ci sono allo stato "posizioni definite, ma approfondimenti e riflessioni in corso da parte del capo dello Stato". Da qui la secca smentita di certe forzature apperse questa mattina sul Corriere della Sera. "Attribuire al Presidente orientamenti, posizioni e ipotesi come quelli contenuti oggi nell’articolo sul Corriere - spiegano fonti vicine al Colle - non corrisponde in alcun modo a quanto accaduto ieri, al tenore della conversazione di ieri e allo spirito della ricerca in cui è impegnato il presidente della Repubblica". Nelle ultime ore Napolitano si è infatti augurato che "non si eserciti su di lui, attraverso interpretazioni infondate e commenti intempestivi, una intrusione in una fase di esame e riflessione che richiede il massimo di ponderazione e serenità". Nel frattempo i vertici del Pdl stanno a guardare con attenzione le prossime mosse del capo dello Stato. "Faccio fatica a mettere insieme le parole grazia e Berlusconi, non credo sia da chiedere", ha spiegato la deputata del Pdl Daniela Santanchè che, ai microfoni di In Onda, si è detta sicura che "deciderà per il bene del Paese".

Commenti
Ritratto di gzorzi

gzorzi

Mar, 06/08/2013 - 14:12

Insomma, si pensa a tutto tranne a quello che veramente serve a questo paese. Complimenti.

odifrep

Mar, 06/08/2013 - 14:43

Caro RAME, dopo questo commento, leggerò il Suo articolo. Dunque, a mio avviso, il Capo dello Stato, è un emerito IMBRANATO. Questo è il termine perché possa "passarmelo" la redazione. Qualora si fosse trovato, BERLUSCONI, al suo posto, appena dopo la lettura della sentenza, di sicuro avrebbe tracciato le due parallele sulle quali correre e pure velocemente; senza farsi arrivare al Quirinale, persone di parte. Con questo, ho già precedentemente, in analoga situazione, criticata la BIANCOFIORE, per essersi rivolta al Presidente della Repubblica. Spero tanto che Napolitano non "alza" un dito per la sentenza BERLUSCONI. Silvio forever

Ritratto di leopardi50

leopardi50

Mar, 06/08/2013 - 15:11

Concordo con la deputata Santanchè, il Presidente Napolitano deciderà per il bene del paese. Sia comunque chiaro che qualsiasi decisione assumerà ci si dovrà uniformare a questa senza continuare a spaccare il paese. I problemi sono tanti e non possiamo perdere altro tempo e sprecare risorse per gli interessi di un uomo solo. Anche Famiglia Cristiana ha consigliato al Cav di farsi da parte per il bene del paese ma su questo quotidiano nessun articolo in merito.

Ritratto di leopardi50

leopardi50

Mar, 06/08/2013 - 15:11

Concordo con la deputata Santanchè, il Presidente Napolitano deciderà per il bene del paese. Sia comunque chiaro che qualsiasi decisione assumerà ci si dovrà uniformare a questa senza continuare a spaccare il paese. I problemi sono tanti e non possiamo perdere altro tempo e sprecare risorse per gli interessi di un uomo solo. Anche Famiglia Cristiana ha consigliato al Cav di farsi da parte per il bene del paese ma su questo quotidiano nessun articolo in merito.

Giampaolo Ferrari

Mar, 06/08/2013 - 15:22

Per salvare la pacificazione bisogna sopprimere tutti coloro che percepiscono una pensione dallo stato superiore a tremila euro,in pratica i responsabili dello sperpero del denaro pubblico.Finiti quelli cominciare con quelli che sempre nel settore pubblico percepiscono uno stipendio di 3000 euro mensili.Se non si trovasse il boia io sono disponibile tutte le feste comandate il sabato pomeriggio e per i primi due anni farei gli straordinari la sera,si intende gratuitamente.Gli altri giorni devo lavorare per mantenere questi figli di p.....na che arrivano sempre oltre i novantanni.Se speriamo che la politica faccia questa pulizia ci sbagliamo di grosso.Dopo tanti anni sono riusciti a far condannare Silvio,con tutti i suoi difetti era l'unico che aveva la visione logica per portarci fuori da questo calvario.Tutti i grandi devono portare la croce.

Ritratto di marforio

marforio

Mar, 06/08/2013 - 15:44

Leopardi- ma che ci frega , di cio che dice la ex famiglia cristiana, venduta come la chiesa e i cattocomunisti all'islam.Non e piu credibile per noi cristianiche nel bene o male rimaniamo moralmente differenti e non andiamo appresso alle mode.Quel giornaletto di parroccchia dovrebbe occuparsi di piu per l aborto , gli Italiani , e i bisognosi di questo paese.

unosolo

Mar, 06/08/2013 - 15:46

che te voi riflette , basta vedere ora la DE Benedetti solo multa e ancora ne parliamo , a volte basta pensare al proprio comportamento nella vita ( lunga vita ) parlamentare farsi un esame sul proprio comportamento ed ecco che la pillola fa fare la cosa giusta , quanti ex parlamentari viaggiando o spendendo soldi hanno chiesto rimborsi superiori alla spesa effettuata ? basta questo per mettere a tacere questa brutta situazione ventennale .

Cosean

Mar, 06/08/2013 - 16:09

Guardate che Napolitano non ha il potere di inventarsi un salvacondotto per Silvio. Non ha il potere di soverchiare la Costituzione! Deve salvaguardare la Democrazia, non demolirla!

RenzoTra

Mar, 06/08/2013 - 16:25

Sig. Presidente della repubblica, mi spiace ricordarglielo ma lei ha già sbagliato clamorosamente una volta col graziare quell'altro delinqurente che dirige questo giornale. Sarà contento? Ha visto che razza di pentimento? Continua a spargere m...fango in faccia a tutti i nemici del suo padrone. Spero che questa volta non ricada ancora nello stesso errore, l'ho sempre vista come un concentrato di esperienza e sapienza non ci deluda, cerchi questa volta di essere anche giusto per non essere poi ricordato come uno dei peggiori presidenti della repubblica italiana. P.s. Sono costretto ad inviare più volte i miei commenti perche ho verificato che dalla censura di questa macchina del fango ne passa uno su dieci.

pitagora

Mar, 06/08/2013 - 16:38

gianpaolo ferrari quelli come lei inferiscono sui deboli: se si presentasse il boia a casa sua piangerebbe come un bambino e chiederebbe clemenza. facile proporsi come boia seduto al computer. Sono sicuro che qualsiasi bulletto di 15 anni la terrorizzerebbe solo con uno sguardo. Pitagora

Ritratto di leopardi50

leopardi50

Mar, 06/08/2013 - 16:43

@ marforio - 15:44 - Della chiesa vi fate scudo solo quando pronuncia parole che vi soddisfano salvo poi rinnegarla quando va contro i vostri obiettivi e/o interessi. Forse a te non interesserà quello che dice il giornale cattolico ma in questo paese ci sono anche loro e hanno tutto il diritto ad esprimersi.

cicero08

Mar, 06/08/2013 - 17:47

In carcere e' andato Contrada che, come servitore dello stato, qualche merito l'aveva acquisito e nessuno ha mosso un dito per aiutarlo. Pannella ha lottato strenuamente per migliorare le condizioni carcerarie ma nessuno lo ha seguito. Ora si deve compiere il destino di Silvio berlusconi secondo le leggi e la buona prassi istituzionale. Andare oltre sarebbe eversivo e scatenerebbe ogni rabbia.

tonipier

Mar, 06/08/2013 - 17:48

" Spett.mo sig. PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA ITALIANA " A Lei le vogliono mettere la museruola... dobbiamo considerare come leggi e tutte agguagliare nell'unica categoria della legge così la Magna Charta inglese, come gli statuti della " mafia" siciliana e della " camorra napoletana" compendia una concezione estremamente paradossale che delinea lo sviluppo del diritto in modo avulso dal suo valore assiologico che deve caratterizzarlo come diritto sociale giusto, diretto a garantire alla collettività il massimo possibile di ordine, ad assicurare ai singoli ed ai gruppi la possibilità di svilupparsi liberamente, di completarsi economicamente ed eticamente.

BeppeZak

Mar, 06/08/2013 - 17:54

Leopardi50. Ma famiglia cristiana conta qualcosa? Non mi sembra abbia un grande pubblico che gli vada dietro. Con tutti i problemi che ha la chiesa, che andrebbe ristrutturata dalle fondamenta, di preoccupano della politica. Controllino gli scheletri che hanno nei loro armadi e poi aprano bocca.

LAMBRO

Mar, 06/08/2013 - 18:03

Sig. Presidente !!!Ecco l'occasione per sbugiardare e sanzionare un malversatore dello stato che non può essere assurto ad esempio di imparzialità quale è imposto dalla Costituzione ai Servitori dello Stato! Ecco l'occasione per ripristinare le condizioni di una pacificazione certamente INFICIATA dalle provocazioni di Epifani con SIAMO PRONTI A TUTTO!! Che ha avuto una risposta adeguata.Non si offenda , ma Epifani non poteva essere ignorato. In fede.

agosvac

Mar, 06/08/2013 - 18:21

Egregio leopardi50, le ricordo che famiglia cristiana non è espressione della Chiesa è solo un giornalino diretto da un pretonzolo estremamente presuntuoso e che va, oltretutto, contro i dettami di gesù che vietò ai suoi di fare politica. Non ricorda le parole del Cristo? " dare a Cesare quel che è di Cesare e a Dio quel che è di Dio", penso che non avrebbe potuto essere più chiaro di così! Credo anche che Papa Francesco, che a certe cose è molto attento, come ha vietato allo Ior di fare banca nel senso comune della parola e cioè alla strenua ricerca del profitto in sè e per sè vieterà prima o poi ogni posizione strettamente politica alla sua Chiesa! Ci vorrà solo un po' di tempo.

unosolo

Mar, 06/08/2013 - 18:36

le chiacchiere stanno a zero sentenza su teorema e inclinazione viziata da sempre , le sentenze vanno rispettate se vere , quanti criminali non vengono neanche processati nonostante le prove o colti sul fatto , eppure per vari motivi escono impunemente , riescono ad uscirne indenni grazie a vizi di forma , sentenze mai depositate , o vizi di forma , eppure riescono ad uscirne puliti . strana velocità e strane vie per certi cattivoni , forse intimoriscono chi deve decidere , meglio impegnarsi su un avversario sicuro che non morde.

Ritratto di leopardi50

leopardi50

Mar, 06/08/2013 - 18:47

@ agosvac - 18:21 - Aldilà che si possa o meno condividere quello che dice "un giornalino diretto da un pretonzolo" credo che si debba avere rispetto ed ascoltare ogni posizione e semmai, contrastarla con argomenti inattacabili piuttosto che sbeffegiarla, offenderla o altro. Quanto all'ipotesi che Papa Francesco vieterà ogni posizione politica della chiesa mi permetto di farle notare che per ora questo è un suo auspicio che non ha riscontri.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mar, 06/08/2013 - 18:48

una diversamente riflessione per un diversamente presidente abile....

Requiem sharmutta

Mar, 06/08/2013 - 18:54

Penso che Berlusconi debba andare in prigione (o scontare la pena alternativa, se e come è previsto dalla vigente Legge italiana). Desidero che la pena non venga commutata "ad arte" per dare a Berlusconi "agilità politica". B ha sbagliato, è stato condannato in tre gradi di giudizio, ora sconti la sua pena: stop! Berlusconi ha costruito la sua attività imprenditoriale e politica, cambiando le leggi ogni volta che queste non gli permettevano di fare quello che voleva. Ossia invece di rispettare ed adeguarsi alle Leggi, lui cambiava le leggi con modifiche Ad-Personam. Ricordo ad esempio che quando, molti anni fa, Berlusconi voleva creare un impero TV (il Biscione, Mediaset) ma la Legge Mammì glielo impediva, lui fece un finanziamento illecito al Partito di Bettinio Craxi per ottenere la modifica della Legge (Riferimento: Finanziamento illecito di 23 miliardi Lire a Bettino Craxi; Berlusconi condannato in 1° grado a 2 anni e prescritto prima dell'Appello). Ora basta! Mi aspetto che il Presidente Napolitano non modifichi la condanna a Berlusconi....sarebbe troppo comodo!!

pinux3

Mar, 06/08/2013 - 20:12

Napolitano non può certamente CAMBIARE LA SENTENZA. Se fossi in voi mi farei meno illusioni...

Ritratto di mark 61

mark 61

Mar, 06/08/2013 - 20:15

Il Colle vaglia tutte le ipotesi per salvare la pacificazione NO PER salvare il condannato

tanax

Mar, 06/08/2013 - 20:16

Pacificazione fra chi?? Fra vertici di partito,forse, non tra la base,non tra i due popoli. Napolitano faccia un gesto di coraggio! lasci che le cose vadano come devono andare! Lasci che la decisione di un potere dello stato faccia il suo corso.

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Mar, 06/08/2013 - 20:23

La inquisizione di Jagoda, Ezov e Beria per la sottomissione del Paese e i suoi Lavoratori allo stato mafioso e parassita. É tutto normale. É l´ITALIA KAPUT.

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Mar, 06/08/2013 - 20:23

La inquisizione di Jagoda, Ezov e Beria per la sottomissione del Paese e i suoi Lavoratori allo stato mafioso e parassita. É tutto normale. É l´ITALIA KAPUT.

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Mar, 06/08/2013 - 20:30

La inquisizione di Jagoda, Ezov e Beria per la sottomissione del Paese e i suoi Lavoratori allo stato mafioso e parassita. É tutto normale. É l´ITALIA KAPUT.

Ritratto di vincenzoaliasilcontadino

vincenzoaliasil...

Mar, 06/08/2013 - 22:05

Come salvare lo Statista Senatore Silvio Berlusconi. Zì Giulio dopo 10 anni di sputtanamento viene nominato Senatore a vita, ma non aveva colpe Politiche? Monti eletto Senatore a vita, sondo voi che c** ha fatto da Patriota per l'Italia? Io credo che se “ George Marx I-II ” vuole essere ricordato nomini Statista Silvio Berlusconi senatore a vita salvando capro ed espiatorio del Cav per dare una risposta, una volta per tutte a questi Magistrati che scavalcano il Parlamento o vuole essere complice di questo colpo di Stato Giudiziale? Pensaci Giacomino.

ABU NAWAS

Mar, 06/08/2013 - 22:05

MA QUANTO TEMPO DURERANNO LE RIUFLESSIONI????????????? DOPO QUANTO EMERSO, SULLE ESTERNAZIONI DEL GIUDICE "CHIACCHERONE", LA SENTENZA ANDREBBE ANNULLATA, CON TANTE DOVEROSE SCUSE AL POVERO BERLUSCONI PER QUANTO HA SOFFERTO E SOFFRIRA' PER GLI ABUSI DELLE TOGHE ROSSE. L'ANM VORREBBE ORA CAVARSELA CON UN PIETOSA DIFESA DEL GIUDICE "CHIACCHERONE"... "INTERVISTA INOPPORTUNA"!!!!!!! COS'E' CHE ASPETTA IL COLLE PER ANNNULLARE L'INQUALIFICABILE SENTENZA, E DARE UNA RIPULITINA ALL'ANM???? SARA' SEMPRE TROPPO TARDI PER UN PAESE, GIA' PATRIA DEL DIRITTO!!!

levy

Mar, 06/08/2013 - 23:42

Napolitano come ponzio pilato

Pikus87

Mar, 06/08/2013 - 23:51

Cari marforio e agosvac, "Famiglia cristiana" è spesso stata in prima linea, anche contro l'"Osservatore Romano", nel criticare i comportamenti privati di Berlusconi. Forse per questo avete il dente avvelenato?... E poi, Gesù ha detto "Date a Cesare quel che è di Cesare" ma se ricordate si riferiva in prima istanza... alle tasse, no? Ma guarda, che coincidenza! Quindi Gesù vietava di evadere le tasse??! Non solo quindi di dare scandalo con i/le minorenni... Mi piace poi che dite di essere cristiani diversi, diversi da "Famiglia cristiana" e diversi addirittura dalla Chiesa. Ohibò!, che vi ha fatto la Chiesa?? E se non siete cristiani nella Chiesa, che ne è dell'"Extra Ecclesiam nulla salus"??

VermeSantoro

Mer, 07/08/2013 - 07:40

Ma figuratevi Napolitano cosa ha da riflettere se siamo al 7 di agosto e Lui è in ferie ..... Al massimo la cosa da parte del Quirinale si risolverà in un discorso gia trito e ritrito , formale ed inutile rivolto alle camere ed ai partiti. Eppoi chiedere intervento di Napolitano mi sembra come chiedere elemosina, non solo ci sono altri processi che arriveranno alla condanna e che si fara? si chiederanno altre grazie ? Ma per favore Berluscò ""vattene a casa"".Quanto a noi che l'abbiamo votato l'unica cosa da fare è non recarci piu ai seggi tanto siamo in uno stato in cui comandano i giudici e non c'è nulla da fare se non un grosso sollevamento popolare tipo rivoluzione francese, ma noi popolo italiano a differenza dei nostri cugini non abbiamo le Palle per farlo, quindi subiamo e stiamoci zitti.

a.zoin

Mer, 07/08/2013 - 07:45

Che il COLLE, cominci a far VALERE LA LEGGE ,E CHE SIA UGUALE PER TUTTI,"non per simpatie o antipatie." PERCHÈ QUESTA GRANDE DIFFERENZA TRA DE BENEDETTI E BERLUSCONI ??? La maggioranza della popolazione ESIGE che IL COLLE "ANNULLI la sentenza di questo GIUDICE-MALAFEDE e che venga dimesso da ogni manzione pubblica". OLTRE A CIÒ, CHE RISALCISCA I DANNI CAUSATI AL COMMENDATORE

millycarlino

Mer, 07/08/2013 - 07:50

Re Giorgio non si è accorto con quanta solerzia i giudici agiscono su Berlusconi e invece quanto ignorano le evasioni fiscali di De Benedetti. Ma lui sta meditando..... Milly Carlino

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Mer, 07/08/2013 - 23:18

L'unica ipotesi che il Napolitano avrebbe dovuto vagliare era la vergognosa interferenza delle toghe rosse nella vita politica del paese. CHE CI STA A FARE A CAPO DELLO STATO SE NON E' IN GRADO DI FERMARE L'IGNOMINIOSA INVADENZA DELLA PROCURA DI MILANO?

Ritratto di SEXYBOMB

SEXYBOMB

Mer, 07/08/2013 - 23:55

....MMMM IL COLLE VAGLIA??....MMMMM

Ritratto di SEXYBOMB

SEXYBOMB

Mer, 07/08/2013 - 23:58

MMMMMM...DECIDERA'PER IL BENE DEL PAESE..MMMM ... MA PER IL BENE DI DI QUALE PARTE DEL PAESE?..MMM?

Ritratto di SEXYBOMB

SEXYBOMB

Gio, 08/08/2013 - 00:02

E ADESSO AVREMO : "GIORGIUS NAPOLITANUS SUPERSTAR"

Ritratto di Robinhood56

Robinhood56

Ven, 29/11/2013 - 16:29

Luciano Violante e vari Giuristi hanno denunciato un abuso di potere da parte di "certi magistrati".Non sarà forse che anche il Presidente Napolitano cominci ad avere qualche dubbio sulle "Abitudini a Delinquere" del Noto Pregiudicato Silvio Berlusconi?

Ritratto di Robinhood56

Robinhood56

Ven, 29/11/2013 - 16:33

Prima era king Giorg e vi andava bene,adesso non + ???