Si cambia, ora è di moda il rischio glaciazione

Dopo l'allarme per il riscaldamento globale ora torna di moda il "rischio glaciazione"

Uno dei più esilaranti fenomeni degli ultimi vent'anni è la pletora d'individui che sdottorano sul clima. Non so se rammentate quando Mario Tozzi, il geologo-showman televisivo, si faceva riprendere dalle telecamere di Rai3 mentre remava in barca nella piazza del Duomo a Milano inondata dalle acque. Avvertiva che quella sarà la Milano fra pochi anni come conseguenza del riscaldamento globale. Tozzi non è il solo a prender granchi: più illustre compagnia gli fanno quelli dell'Ipcc, gratificati addirittura del premio Nobel. Vabbè che non fu per la scienza – né poteva esserlo, per mancanza di scienza – ma pur sempre Nobel fu.

Questi rumorosi e pluridecorati individui che straparlano di clima non sono però una novità. Nel 1977 Time (foto) avvertiva dell'imminente pericolo di raffreddamento globale, visto che era dal 1945 che la temperatura del pianeta calava. La preoccupazione non era giustificata, l'allarme ancora meno, ma fu lanciato lo stesso: costa poco e rende molto, lanciare allarmi. È fresca la notizia di rispettabili studi tedeschi che avvertono dell'imminente piccola era glaciale cui stiamo andando incontro. Insomma, pseudoscienziati e catastrofisti ancora non si sono messi d'accordo se la minaccia che incombe è il caldo o il freddo. I più furbi hanno sciolto il nodo: la minaccia, dicono, è il cambiamento del clima.

E così sono sicuri di non sbagliare. La parte più esilarante viene dall'Ipcc: negli ultimi vent'anni di Rapporti, ha dichiarato una sempre più aumentata confidenza sull'attribuzione all'uomo della causa del global warming: possibile (1995), probabile (2001), molto probabile (2007), e infine estremamente probabile (2013). Peccato che le temperature misurate dai satelliti nel corso di questi anni registrino un divario sempre più crescente con le temperature previste dall'Ipcc: insomma, sono tanto più sicuri di ciò di cui vanno cianciando quanto più i fatti li smentiscono. Comico, no?

Commenti

Noidi

Mer, 11/12/2013 - 09:56

Mi scusi, ma Lei quanto prende per scrivere articoli del genere???? La mattina allo specchio riesce ancora a guardarsi negli occhi senza vergognarsi. E se non sbaglio Lei era quello che diceva che Tschernobyl aveva fatto pochi danni, cosi come Fukushima. Che tristezza, per noi, il suo portafoglio di sicuro sarà contento, la Sua coscienza forse un pò meno, sempre che Lei non abbia venduto anche quella.

yulbrynner

Mer, 11/12/2013 - 10:13

ridicolo non lo sanno manco loro un po' come le previsioni dell'inverno che fara' ridicole.

yulbrynner

Mer, 11/12/2013 - 10:13

ridicolo non lo sanno manco loro un po' come le previsioni dell'inverno che fara' ridicole.

Ritratto di lettore57

lettore57

Mer, 11/12/2013 - 10:21

farà decisamente molto freddo, si vede in foto un addetto che spala la neve :D :D :D

AtqueVale

Mer, 11/12/2013 - 10:40

Non serve essere ciecamente ideologici come il "buon" Battaglia. E' evidente anche a chi non è scienziato che gli eventi meteo stanno diventando più estremi quanto ad intensità ed aumentano i picchi di caldo e freddo nelle stagioni, così come l'intensità delle precipitazioni. Battaglia pare sempre di più come il cinese che dice convinto che l'inquinamento fa bene :-(

mar75

Mer, 11/12/2013 - 10:52

Le sembra normale che il clima cambi da un estremo all'altro senza apparente motivo? In Sardegna ai primi di novembre si poteva andare tranquillamente al mare e fare il bagno! Ora c'è freddo, dal caldo passati al freddo senza gradualità come in passato. Tutto normale secondo Lei? Le innumerevoli inondazioni che ci sono ogni anno, a parte le colpe degli uomini che costruiscono dove non devono, le sembrano tutte cose normali? P.S per che scrive i titoli. Vi pagano di più se scrivete nei titoli "toh" e "smascherare"?

gian paolo cardelli

Mer, 11/12/2013 - 11:06

Ai seguaci dei "mutamenti climatici": invece di chiedervi quanto guadagna Battaglia, chiedetevi quanto pagate voi per "finanziare" dei parassiti che hanno sostituito il metodo scientifico (faticoso e rischioso per le tesi che si vogliono propagandare) basato sulla ripetibilità dell'esperimento con la "pappina fatta" dei "modelli matematici computerizzati", a cui date credito solo perchè di informatica non ne capite nulla. Stare a discutere di "mutamenti climatici" (già il fatto che non lo chiamano più "Global Warming" dovrebbe far accendere il cervello sull'attendibilità di questi soloni, purchè però si sia abituati ad usarlo...) col Sole lassù è come stare ad incolpare di un aumento di temperatura chi ha acceso un fiammifero accanto ad una stufa accesa da giorni.

Giustotopik5

Mer, 11/12/2013 - 11:09

In simili casi, nostri vecchi dicevano : "L'è tutta colpa della bomba atomica !" Hehehehehehe... Saluti e buona giornata a tutti

alberto_his

Mer, 11/12/2013 - 11:10

Suvvia non siate troppo duri con il Professore, in fondo sta solo facendo il suo lavoro...

gianni gigli

Mer, 11/12/2013 - 11:14

Stiamo in mano alla scienza politica,per aumentare il prezzo dell'acqua si sono inventati la siccità e la desertificazione a causa del riscaldamento del pianeta,volete vedere che adesso per aumentarci il costo del riscaldamento si inventeranno l'era glaciale.

82masso

Mer, 11/12/2013 - 11:18

lettore57... Spero tu sia ironico! Certo che voi del giornale ne avete ti tempo per sparar cavolate, il fenomeno del surriscaldamento globale non lo si viene di certo a studiare sul suolo italiano dove, è presumibile, un pò di freddo si manifesti (anche se non è da sottovalutare gli scrosci sempre più frequesnti di precipitazioni modello "tropicale"); io comunque questo gelo non lo percepisco e che vivo nel nord-est!. Questo fenomeno si cominciò a studiare quando i ricercatori si accorsero del repentino deterioramento del ghiacci atlantici. Ma qui, ovviamente, l'argomento viene preso a pretesto per buttar veleno su climatologi e ambientalisti chiaramente etichettati come persone di una certa parte politica, il solito dosaggio di odio quotidiano nutrimento del vostri fedeli lettori, tutto qua.

gneo58

Mer, 11/12/2013 - 11:25

c'e' poco da scherzare, nonostante il caldo apparente si va veramente verso una piccola era glaciale. Leggete, informatevi, pensate con la vostra testa e chi ne e' capace faccia due raginamenti in proprio.

Ritratto di cartastraccia

cartastraccia

Mer, 11/12/2013 - 11:33

Tho... un altro guitto scribacchino che scrive articoli vergognosi usando la tastiera scollegata dal cervello. Inutile ribattere a chi non e' in grado o non vuole capire.

mar75

Mer, 11/12/2013 - 11:35

@gian paolo cardelli: mi spiega dove l'ha letto che hanno sostituito il metodo scientifico? Lei come applicherebbe il metodo scientifico al sistema Terra, Sole e Luna per replicare l'esperimento? Attendo una risposta.... Il modello matematico lo si applica perché altrimenti è impossibile simulare il comportamento del clima terrestre in laboratorio. Ha idea dell'impressionante numero di variabili che determinano il clima globale? Hanno fatto carotaggi al polo Sud per conoscere la composizione dell'atmosfera nei secoli e millenni passati, e le differenze le hanno verificate anche con questi metodi che sono scientifici e non matematici.

Ritratto di cartastraccia

cartastraccia

Mer, 11/12/2013 - 11:39

@82masso: hai perfettamente centrato il punto. Data la regola che vige in questa testata pseudogiornalistica che chi protesta normalmente e' comunista ecco che argomenti scientifici complessi come quello dei cambamenti climatici assumono una connotazione da bar in cui emeriti cretini ne fanno una questione politica. Ma stai pure tranquillo che nel momento in cui il cavaliere in cerca di consensi desse credito al fenomeno del global warming ecco che come per magia qui verrebbe eretto il tempio delle ecologia piu' estremista.

releone13

Mer, 11/12/2013 - 11:41

BATTAGLIA...tu sei quello di CHernobyl, no?Sei quello che dice che i bambini che sono morti e che ancora stanno morendo non muoiono per le radiazioni, ma per altre cause....giusto?Beh......la coscienza è tua..............Forse tu non sai che il paradosso è che per l'effetto serra, si può arrivare al punto che i raggi solari non riescano più a giungere sulla Terra , e quindi si può verificare un abbassamento delle temperature a livello globale........forse non oggi, non domani ma succederà......Allora , quando i figli dei figli dei tuoi figli non vedranno più il sole, non vedranno più un albero verde, non potranno più godere della natura come facciamo ancora noi oggi, allora loro diranno....."MA CHI E' QUEL COGLIONE CHE DICEVA CHE ERANO TUTTE PALLE??????????"......Pensaci Battaglia, pensaci.

Ritratto di orcocan

orcocan

Mer, 11/12/2013 - 12:00

Ma e' cosi' difficile esprimere un'opinione sul tema invece di attacare il giornale o il giornalista di turno solo per spirito di contraddizione? Anche il mio pensiero ha dei limiti ma nella cronache leggo molto spesso le statistiche: non nevicava cosi' da 50 anni; una tempesta cosi' non la si vedeva da 30 anni; un caldo cosi' non si registrava da 80 anni... e via discorrendo. La constatazione piu' ovvia e' che certi eventi estremi c'erano anche prima, pensate solo alla grande siccita' in Colorado, Kansas, Oklahoma e Texas negli anni '30 del secolo scorso, oppure alla mega nevicata del 1985, la piu' intensa degli ultimi 100 anni. Non c'e' dubbio che c'e', attualmente, un riscaldamento planetario, ma cio' non induce a trarre conclusioni definitive. Il clima e' sempre stato soggetto a notevoli cambiamenti che gli scienziati piu' seri, non avendo la bacchetta magica, si rifanno alla teoria del caos (effetto farfalla) e, per chiudere il mio ragionamento, ora si continua a discutere sul clima perché la tecnologia attuale ci permette di approfondire gli studi. Ma negli ultimi millenni quanti cambiamenti ci sono stati? Anche per colpa dell'uomo che in alcune parti del mondo ha distrutto flora e fauna.

Ritratto di KNight

KNight

Mer, 11/12/2013 - 12:08

Dai su, non dovete essere così cattivi con Battaglia. In fondo lo "scienziato" è il suo secondo lavoro... dopo quello di giornalista. E i risultati, come potete vedere, non sono esaltati

gian paolo cardelli

Mer, 11/12/2013 - 12:09

Mar75, a domande rispondo: "Lei come applicherebbe il metodo scientifico al sistema Terra, Sole e Luna per replicare l'esperimento?" E' proprio perchè non è applicabile che i "mutamenti climatici" non sono una Scienza, ma un modo per prendere in giro la gente. "Il modello matematico lo si applica perché altrimenti è impossibile simulare il comportamento del clima terrestre in laboratorio." appunto: simulare, non prevedere dando per scontato che il modello c'azzecca solo perchè "lo dice il computer"... "Ha idea dell'impressionante numero di variabili che determinano il clima globale?" certo che ce l'ho, ed è il motivo per cui un "modello matematico computerizzato" non può prevedere il clima: troppe variabili e molte persino sconosciute, quindi che attendibilità possono avere i relativi risultati??? "Hanno fatto carotaggi al polo Sud per conoscere la composizione dell'atmosfera nei secoli e millenni passati, e le differenze le hanno verificate anche con questi metodi che sono scientifici e non matematici." ma la previsione basata sui soli dati tirati fuori dal "computer" (CHE NON PUò TIRARE FUORI NIENT'ALTRO DI QUANTO GLI è STATO INSERITO...) fa ridere i polli!

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Mer, 11/12/2013 - 12:12

Battaglia, buffone a pagamento. Visto che stiamo andando incontro ad un'era glaciale a quanto dici, com'è che dal 1979 ad oggi l'estensione della banchisa in estate si è ridotta del 12% ogni dieci anni (misurata da quegli stessi satelliti che tanto ti piacciono)? Come funzionano le glaciazioni che hai studiato? Col ghiaccio che diminuisce invece che aumentare di decennio in decennio? Ma eri compagno di corso del Trota per caso? Seppoi avessi davvero studiato qualcosa sapresti che l'effetto tangibile del global warming è l'aumento della violenza dei fenomeni metereologici locali su base annua. Volerci dire che andiamo verso una glaciazione perché in questi giorni fa un pò più freddo del solito è una stronzata degna dello straccione che sei!

STEFANOZOPPI

Mer, 11/12/2013 - 12:15

Onore al Prof. Battaglia , uomo con la schiena dritta che non segue il gregge del politicamente corretto vero cancro dell'Italia e dell'Occidente. Onore a chi ancora ha il coraggio di professare la verità anche di fronte alla mafia rosso-verde che ammorba la nostra società.

Ritratto di dante57

dante57

Mer, 11/12/2013 - 12:21

Quanti "scienziati" che commentano ...con immense castronerie,senza portare dati ma solo insulti di vario genere ,il riscaldamento globale di origie antropica è la più grande, enorme ,immensa truffa che l'uomo ha organizzato , basterebbe pensare ,a chi dispone di un cervello funzionante ,che il "Protocollo di Kyoto" se venisse attuato in toto costerebbe trilioni e trilioni di dollari al contribuente mondiale ....

STEFANOZOPPI

Mer, 11/12/2013 - 12:23

Contrordine compagni , non farà caldo ma freddo anzi no ci sarà un cambiamento ma non sappiamo quale , intanto iniziamo a chiamare BOMBE d'acqua i vecchi temporali e ONDATE di calore la calura estiva poi si vedrà. Purtroppo , come al solito , i nostri cari amici rossi e verdi si accorgeranno fra una ventina di anni di aver sbagliato tutto , a quel punto i miliardi buttati al vento in opere inutili e controproducenti e le occasioni perdute saranno ormai irrecuperabili con buona pace del nostro benessere.

Ritratto di Goldglimmer

Goldglimmer

Mer, 11/12/2013 - 12:25

Io vivo in montagna a 1500 metri slm. A casa mia avevamo un albero melo che fioriva a giugno e crescevano le mele che poi non riuscivano a maturare. Da 10 anni a questa parte tutti gli anni riusciamo a raccogliere bellissime mele come si trovano anche nei negozi. Poi non parliamo dei ghiacciai che in tutto il mondo si stanno squagliando, compresa la Groenlandia e l'Antartide.....Franco Battaglia mi dica che è tutta una balla....

albertzanna

Mer, 11/12/2013 - 12:31

Questi soloni ipercritici che scrivono commenti, probabilmente sono fra quelli che a scuola, medie e superiori, per assommare 5+3 dovevano usare le dita, se giovani negli anni 50/60, o la calcolatrice portatile, anni 70 in su. Una volta un tale di intelligenza abbastanza normale (sono volutamente ironico), di nome e cognome faceva Karl Heisenberg, fisico e matematico che fu fra i co-fondatori della meccanica quantistica (tutt'ora incompresa per oltre il 50%) e scopritore del Principio di Indeterminazione, che è alla base della fisica delle particelle, cioè dal Big Bang in qua, ebbe ad affermare che la matematica che regola le leggi della quantistica è di difficile comprensione, ma abbastanza semplice, se confrontata con i modelli matematici che occorrono per capire le variazioni delle condizioni atmosferiche nell'arco di un giorno, un giorno e mezzo, rispetto al momento in cui vengono predette. Heisenberg morì nel 1976, quando già i computer erano entrati nei calcoli previsionali del bollettino meteo giornaliero. A tutt'oggi i veri meteorologi, quindi non i cioccapiatti che vanno a concionare da Fazio assieme alla Littizetto, pur con l'aiuto dei supercomputer della Nasa, i più potenti al mondo, si spingono fino a 3, forse 4 giorni di probabilità, ma non oltre perché, se con l’uso della astrazione matematica si riesce a formulare un modello complesso che tenga conto di ciò che accade nei moti convettivi che regolano l'atmosfera terrestre, ma è dimostrato, tragicamente, ogni anno con i vari uragani e tifoni che impazzano in varie zone, ora anche nel Meditterraneo, che ancora si conosce si e no il 50% delle leggi fisiche di questi fenomeni, che spingersi a fare previsioni sul futuro del pianeta, che verrà desertificato o innondato dall'aumento della presenza del CO2 antropico prodotto dall'attività umana, è semplicemente funzionale a certi personaggi, tipo Al Gore e Pachauri, grandi guru dell'IPCC e del protocollo di Kioto, che su questi drammi umani si sono costruiti fortune finanziarie dell’ordine delle centinaia di milioni di dollari ed ogni anno fanno pressioni perché le nazioni firmatarie del protocollo investano miliardi e miliardi di dollari in tecnologie di limitazione della immissione di CO2 nell’atmosfera, senza chiedersi se la terra, come pianeta, sia o no un organismo vivente che da miliardi di anni sa come fare ad autoregolarsi, nella eliminazione naturale dell’anidride carbonica, per esempio attraverso gli organismi viventi che si chiamano “vegetazione”, cioè alberi, in tutte le loro espressioni, dalle foreste planetarie fino agli alberi del proprio giardino o le piante sul davanzale della finestra. E l’uomo fa di tutto per eliminare le foreste primigenie, per esempio la foresta amazonica che è uno dei polmoni del pianeta che ogni hanno viene distrutta sempre più per scavare l’oro ed altre risorse naturali che si trovano nel sottosuolo o per l’estrazione del petrolio e del gas. Ci sarebbe da dire una infinità di cose, su questi comportamenti dissennati, ma non è certo con i commenti di gente di sinistra, come quelli sopra, che si può arrivare a ragionare intelligentemente, perché questi commentatori si limitano a leggere le veline di partito o di cellula, e con queste in mano si presentano e affermano: noi siamo gli intelligenti e i colti, e chi da una vita si dedica al vero studio dei fenomeni atmosferici deve tacere, perché è un buffone al servizio di chi vuole rovinare l’Italia, perché questo è il succo di tutto i discorso. Franco Battaglia non è di sinistra ed è conoscente di Berlusconi, e tanto basta, ai comunisti, per dipingerlo come un incompetente e buffone. E pensare che se quelli di sinistra accettassero, una sola volta in vita loro, di aprire gli occhi e guardarsi in casa, cioè dentro al PCI/PD, vi scoprirebbero intere legioni di veri professionisti nell’arte fasulla dei buffoni di corte, la corte rossa. Albertzanna

albertzanna

Mer, 11/12/2013 - 12:42

Avevo dimemticato di segnalare questo link - http://pannisporchi.wordpress.com/interviste/prof-franco-battaglia/. Suggerirei ai sinistri di leggerlo, perchè non è mai troppo tardi per imparare qualche cosa. Si, lo so, è più complicato dell'abbecedario o della tabellina del nove, ma sarebbe un piccolo sforzo che potreste fare, per uscire dalla solita lettura dell'unità e di repubblica. Buona lettura

alberto_his

Mer, 11/12/2013 - 12:50

@dante57: ma che logica segue? Sostiene che il riscaldamento globale di origine antropica sia un'immensa truffa (anche il sottoscritto considera il contributo antropico secondario, pure se presente, rispetto a dinamiche naturali) e come prova riporta i costi enormi che comporterebbe l'attuazione del Protocollo di Kyoto? Siamo su due piani ben diversi.

BAF

Mer, 11/12/2013 - 12:58

#Giustotopik# Hai ragione ,ero ragazzino ed i francesi avevano fatto il primo esperimento atomico,già allora non vi era più molta differenza fra le stagioni e mi ricordo gli adulti nei loro ragionamenti incolpavano gli esperimenti francesi del cambio delle stagioni

rokko

Mer, 11/12/2013 - 13:00

Il prof. Battaglia confonde gli aspetti climatici con il meteo. Cerco di spiegarglielo con esempi semplici: Oggi c'è la neve su tutta Italia : meteo. È prevista un' estate afosa : meteo. I ghiacciai del pianeta si stanno ritirando : clima. In Africa centrale le temperature sono record : meteo. Le tenperature dei mari aumentano anno dopo anno: clima. Spero che gli sia chiaro.

Ritratto di stufo

stufo

Mer, 11/12/2013 - 13:04

...quanti che si dimenticano i più di centocinquantamila sfollati dal Polesine nel '51,l'alluvione dell'Arno a Firenze del 4 novembre 1966 ecc. ecc.. Per chi lo ignora, rimando a www.tornadoit.org , poi continuate pure a credere all'effetto serra, buco nell'ozono e quant'altro. Il mio maestro delle elementari raccontava che nel 2000 la marina di Trieste sarebbe stata a pelo d'acqua ecc. ecc. . E sì che già alle elementari ci insegnava la precessione degli equinozi, nutazione e quant'altro...Evidentemente ognuno (me compreso) la pensa come la pensa e la vede come la vede.

Ritratto di stock47

stock47

Mer, 11/12/2013 - 13:10

Battaglia ha solo che ragione, chiunque può rendersene conto da solo a meno di non voler negare perfino l'evidenza. Il riscaldamento globale è stata una bufala mediatica e scientifica, fatta solo per socpi politici di parte. Uno scienziato italiano, che lavora a stretto contatto con la Nasa, l'ha già spegato da tempo. Il riscaldamento che abbiamo avuto è stato dovuto al Sole, influnezato dall'orbita comune che periodicamente assumono i due maggiori pianeti del sistema solare, Giove e Saturno. Così come la Luna attua il fenomeno delle nostre maree, i due pianeti in questione influiscono con la lora forza di gravità sulle emissioni solari che aumentano d'intensità, provocando periodicamente l'eccesso di caldo. Altrettanto periodicamente, quando il fenomeno planetare avviene dalla parte opposta alla nostra, si hanno forti situazioni di congelamento terrestre. Il periodo previsto dal nostro scienziato è proprio l'attuale e peggiorerà per altri anni, fino agli anni 2030. Chi vuole leggere l'intero articolo, a tale proposito, non ha da fare altro che andare al seguente sito: http://www.ilgiornale.it/interni/se_terra_si_surriscalda_colpa_sole_luomo_non_centra/25-10-2009/articolo-id=393648-page=0-comments=1

BAF

Mer, 11/12/2013 - 13:11

#Orcocan# Lo sai che hai fatto il mio stesso pensiero? ogni volta che capita un evento meteo straordinario sento sempre affermazioni "non pioveva così da 50 anni un caldo così da 80 anni" allora anche quando non c'era il riscaldamento globale e l'inquinamento capitavano questi eventi. Per buona pace dei catastrofisti io non so se hanno ragione o torto ma so per certo che cambiamenti climatici avvengono nell'arco non di pochi anni ma di millenni

Ivano66

Mer, 11/12/2013 - 13:15

Franco Battaglia è un venduto. Basta fare un giro su internet per capire il livello delle sue affermazioni: persino grottesco nel suo essere un pseudo scienziato prezzolato. Una risata lo seppellirà, povero cortigiano servile.

yulbrynner

Mer, 11/12/2013 - 13:16

tel chi el zanna ... a me di cosa voti e di chi sia amico questo "scienziato " di cognome battaglia al cui confronto zichicchirichi e' un genio... non me ne puo fregare di meno... ricordo pero' cio che disse sui bambini di Chernobyl ..non morivano a causa dell'0asorbimento delle radiazioni CAZZATA COLLSSSALE e io dovrei fidarmi di simile scienziato???? e poi BASTA CAZZO CAZZO con la politica in tutte le salse.. anche dove c'entra come il parmigiano sul profitterol--- ah zanna vatte a fida' de scienziati como el dottor battaglia annamo proprio bbene.

yulbrynner

Mer, 11/12/2013 - 13:19

tozzi e un geologo se non ricordo male e non un metereologo x cui magari qualche cappellata l'ha pure fatta il dottor battaglia non rirocrdo ma forse e ' laureato in fisica nucleare ma con la storiella dei bimbi di Chernobyl mi sa che la laurea l'ha acchiappata con il 60 politico ahahahaaha

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Mer, 11/12/2013 - 13:23

rokko - 13.00 "È prevista un' estate afosa": un'affermazione del genere non è nè meteo, nè clima, è solo una stupidaggine, dal momento che previsioni meteorologiche attendibili che vadano oltre i 3-4 giorni sono scientificamente impossibili. Convengo che poi di bufale del genere ne circolano molte, perchè molti pseudo-meteorologi si rifanno alla statistica, ma la statistica applicata alla meteorologia lascia il tempo che trova ... Stesso discorso si può fare per i mutamenti climatici, è un argomento in cui è difficile trovare delle certezze scientifiche, e in cui invece ci sono molte ideologie e interessi in gioco. Sull'argomento, ognuno si può formare una sua opinione, ci sono molti studi e molte pubblicazioni al riguardo ...

syntronik

Mer, 11/12/2013 - 13:32

Strano, che gli INTELLETTUALI sinistri, non abbiano ancora incolpato, il cav, sia se freddo che caldo

yulbrynner

Mer, 11/12/2013 - 13:33

bernacca lui si che era un GIUSTO! PERSONA SERIA E COMPETENTE e x i drogati della politica chissenefrega x chi votasse .. non lo so e non lo voglio sapere, ci beccava più lui di molti altri pseudo meterologi io ero bambino e ragazzino lo ricordo ancora 10 100 1000 bernacca

yulbrynner

Mer, 11/12/2013 - 13:48

nel 1998 lavorai x qualche giorno in una base aerea italiana, oltre ai compiti militari, sviluppavano le previsioni del tempo x la zona..e mi dissero che a quel tempo le previsioni giornaliere avevano un affidabilità di circa il 75% ci sono quelle a tre o 4 giorni del 50% circa e quelle di una settimana del 30% circa

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Mer, 11/12/2013 - 14:31

yulbrynner - 13:48, esatto, e sai perchè col passare dei giorni l'affidabilità diminuisce? Perchè diminuiscono le previsioni basate su dati reali (es. spostamento delle perturbazioni, intensità delle precipitazioni, ecc.) che si rilevano con gli strumenti (satelliti, stazioni meteo, palloni - sonda, ricognizioni aeree, ecc.), mentre aumentano, nei modelli matematici, i dati statistici. Dopo i 5 giorni praticamente le previsioni sono tutte basate sui dati statistici, per cui, se invece di consultare il meteo si tirasse a testa o croce, la previsione avrebbe all'incirca la stessa probabilità ... Purtroppo molta gente "abbocca" a previsioni di questo tipo.

yulbrynner

Mer, 11/12/2013 - 14:33

il dottor battaglia...ad anno zero in 25 anni Chernobyl ha causato 0 ZERO MORTI..... ahahahaahahaha non ho nulla da aggiungere ....il personaggio si commenta da solo!

eando

Mer, 11/12/2013 - 15:19

E' rispuntato il sor Battaja. Pensavo fosse a Fukushima, per dimostrare che lì va tutto bene. Ovviamente,da bravo ciarlatano, lasciata perdere Fukushima, riparte con un altro suo cavallo ( o meglio ciuchino) da battaglia. Caro Battaglia, già le avevo proposto un periodo di riposo (a Fukushima ovviamente), perchè non accetta il consiglio? Sicuramente nessuno, nemmeno la sua famiglia sentirà la mancanza delle sue scemate.

Beaufou

Mer, 11/12/2013 - 15:25

Noidi, AtqueVale: il prof. Battaglia ne sa molto di più di tanti catastrofisti e pseudo-ambientalisti, e ha il solo torto (per me, una qualità) di non seguire le mode e di non essere "politicamente corretto", cioè di dire quello che pensa, checché ne dicano Noidi e AtqueVale sul suo presunto ideologismo o servilismo.

Noidi

Mer, 11/12/2013 - 16:01

@Beaufou: Che il Prof. Battaglia sappia quello che dice è tutto da verificare. Una persone che dice i bambini ammalati/morti a Tschernobyl si sono ammalati o morti non per le radiazioni, ma per altro la dice lunga sulle "capacità" di tale persona. Il Sig. (meglio) Battaglia potrebbe anche detenere la verità assoluta, ma quello che dice lo squalifica in maniera netta. Oppure anche Lei, caro Beaufou, viene pagato per scrivere queste sciocchezze. Perchè da quello che Lei dice anche Lei è d'accordo con il Sig. Battaglia sul discorso di Tschernobyl e Fukushima.

yulbrynner

Mer, 11/12/2013 - 16:07

sugli effetti della contaminazione da energia nucleare x fissione non sa na'sega

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Mer, 11/12/2013 - 16:43

Vorrei far osservare che è noto che il Prof. Battaglia, su certi temi (come il nucleare) è decisamente schierato e politicizzato, per cui anche alcune sue affermazioni risultano estremizzate e non credibili. Non bisogna perciò pensare che tutto quello che dice sia sbagliato. E' mia opinione che invece su molte cose abbia ragione, ad esempio sulle teorie riguardanti i mutamenti climatici sembra assodato, negli ambienti scientifici non ideologizzati, che non è affatto dimostrata una causa antropica ai predetti mutamenti climatici. Sull'argomento, se non si vuol credere al prof. Battaglia, si può leggere il libro "No slogan. L'eco-ottimismo ai tempi del catastrofismo", di Teodoro Giorgiadis del CNR e Luigi Mariani dell'Università di Milano, che mi sembra fuori dalle ideologie, un testo interessato solo ad affermare gli aspetti scientifici del problema al di là delle credenze comuni.

pietrom

Mer, 11/12/2013 - 23:43

C'e' un piccolo problema nel punto di vista di molti: negano i cambiamenti climatici, e sono contro le politiche degli ambientalisti. Direi invece che pur essendo contro le politiche "verdi" (che porterebbero alla rovina qualunque stato), non si può negare l'evidenza degli stravolgimenti in atto. L'unica soluzione e' l'abbandono dell'energia chimica (carbone, petrolio e gas), l'abbandono delle energie alternative/costosissime/inutili, e l'utilizzo da parte di tutti dell'energia nucleare, possibilmente da torio anziché uranio.

Ritratto di Renzo Riva

Renzo Riva

Dom, 29/12/2013 - 22:00

Quanto segue da il senso della stupidità degli abitanti di questo Paese. http://messaggeroveneto.gelocal.it/cronaca/2013/12/27/news/mezza-carnia-al-buio-esplode-la-protesta-1.8366394 . Se fosse un film si potrebbe titolare: LE COMICHE DI NATALE . Ma film non è e da qui discende che i montanari di oggi non hanno la stoffa e gli scarponi di quelli d'un tempo che avevano installato le prime centraline idrauliche per portare la luce ed il benessere in montagna. Anzi oggi assistiamo ai comitati no a tutto.