Comunicato del Cdr

Il Giornale ieri è uscito in foliazione ridotta per lo sciopero proclamato dai giornalisti per protestare contro la decisione dell’editore di allegare al quotidiano un settimanale chiaramente identificabile con un movimento politico.
Il Comitato di redazione ha ieri incontrato il direttore Maurizio Belpietro al quale ha nuovamente manifestato il disagio della redazione e ribadito la contrarietà alla decisione di allegare un periodico politico che lede l’immagine della testata e mina l’autonomia dei giornalisti.
Il direttore ha affermato che l’autonomia dei giornalisti non è né sarà mai minacciata e ha assicurato che si farà personalmente garante affinché questa venga tutelata in tutte le sue forme. Il direttore ha aggiunto inoltre che si farà parte attiva con l’editore per valutare nuovamente l’opportunità dell’iniziativa editoriale.
Il Cdr, assistito dall’Associazione Lombarda Giornalisti, dando fiducia al direttore ha preso atto delle garanzie fornite. In ogni caso il Cdr verificherà nei fatti che l’azienda dia precisi segnali che non siano in contrasto con l’autonomia e la professionalità dei giornalisti.