Democratici divisi anche sulle mazzette

Pd tra garantisti e giustizialisti. Fassino: "Orsoni uomo onesto". Ma i renziani: con noi niente scandali

È sempre così. Quando succedono queste cose è tutto un fuggi fuggi. Quello non c'entra, quell'altro è innocente, ci auguriamo che la magistratura faccia chiarezza al più presto, bla bla bla. A una settimana dai sorrisoni a trentadue denti mostrati al Nazareno, dopo la schiacciante vittoria di Renzi alle Europee, da ieri mattina il Pd si è improvvisamente ammutolito.

Anzi no, di chiacchiere se ne sono sentite sin troppe, ma del fiume di parole sgorgate dalle bocche dei dirigentoni e esponentoni del partito, qualcuna non solo era dissonante, ma in certi casi contrastante. Nordisti contro sudisti. Veneti contro il resto del mondo. Soprattutto la nuova contro la vecchia guardia. Ex comunisti contro neo demo-renziani.

C'è da capirli ahiloro. Il loro cristallino sindaco di Venezia, di specchiata moralità e ineccepibile levatura, è finito in manette. E si levò nell'aria un unico attestato di stima: «Chiunque conosca Orsoni non può dubitare della sua correttezza e della sua onestà». Parola di Piero Fassino, sindaco di Torino. Virginio Merola gli fa eco da Bologna.

Ma loro appartengono al vecchio, due che Renzi, se fosse il rottamatore, avrebbe già rottamato (per motivi anagrafici). Uno ad uno hanno fatto capolino i nuovi, o quelli rivestiti di nuovo, come la ex bersaniana, poi ultrà renziana, Alessandra Moretti, che da ex vicesindaco di Vicenza scarica tutte le colpe sui vecchi compagni con una frase che i politici di razza definirebbero «concreta»: «È arrivato il tempo che una nuova generazione di politici si prenda la responsabilità di scommettere sul futuro». Parole sacrosante. L'altra conterranea, Laura Puppato, ex sindaco di Montebelluna in provincia di Treviso, salita a forza sullo stipato carro renziano, dà la colpa di tutto questo marciume a quei vecchi bacucchi del suo partito, in via di rottamazione: «Dall'inchiesta sul Mose viene fuori la parte peggiore della politica del passato», mentre «noi con Renzi stiamo voltando pagina da tutto questo». E pure il sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Sandro Gozi, si smarca dalla puzza che fuoriesce dalla laguna, tirando fuori un evergreen: «Siamo il governo del cambiamento».

Quel discolo di Pippo Civati non ci casca e pretende «una maggiore selezione della classe dirigente». Il filosofo ex sindaco di Venezia, Massimo Cacciari aveva la soluzione in tasca ma, guarda caso, nessuno l'ha ascoltato: «Da sindaco, durante i governi Prodi e Berlusconi ebbi modo di ripetere che le procedure assunte non permettevano alcun controllo da parte degli enti locali e che il Mose si poteva fare a condizioni più vantaggiose. L'ho ripetuto milioni di volte». L'eurodeputato rieletto David Sassoli s'improvvisa spazzino e si augura che si faccia «pulizia rapidamente» con un pizzico di retorica: «Voglio una Repubblica fondata sul lavoro non sulle mazzette». Sarà il prossimo ad essere rottamato.

Commenti
Ritratto di giorgio.peire

giorgio.peire

Gio, 05/06/2014 - 08:22

Tanto, come tutto, finirà in una bolla di sapone. Penati docet.

Ritratto di Izdubarino

Izdubarino

Gio, 05/06/2014 - 08:36

Fassino e Orsoni: tra onesti ci s'intende.

Massìno

Gio, 05/06/2014 - 08:37

Democratici divisi anche sulle mazzette, Italoforzuti uniti nel dichiarare "E' colpa dei giudici comunisti"

angelomaria

Gio, 05/06/2014 - 08:46

E TE PAREVA!!!!BUONGIORNO E BUONTUTTO CARI LETTORI!

andrea da grosseto

Gio, 05/06/2014 - 08:48

Niente scandali? A parte il fatto che è patetico il tentativo dei "renziani" di far credere di provenire da Marte e non dal PD, le puttane portate in comune a Firenze che cosa sono? Il nuovo teatro costruito dai finanziatori del PD fiorentino? I permessi dati a tempo record a Eataly appena chiuso il centro storico? Non è che siccome c'è un omertà mafiosa i renziani sono onesti. E' solo che viene messo tutto a tacere.

Ritratto di Vincenzo Morganti

Vincenzo Morganti

Gio, 05/06/2014 - 08:55

perbacco che sorpresa !! ma i sinceri democratici non erano il partito immacolato come una verginella ? ( il compagno G prendeva i soldi solo per se, mica per il partito ! "mani pulite" non li aveva nemmeno sfiorati ) adesso anche loro rubano: è proprio vero che il mondo sta cambiando !!

Agostinob

Gio, 05/06/2014 - 08:58

Il concetto del "con noi niente scandali" che non appare nell'articolo ma che è stato detto, è piuttosto curioso. Niente scandali nel senso che non li vogliono, o "con noi niente scandali" nel senso di avvertimento e messaggio a chi deve investigare e giudicare?

pinuzzo48

Gio, 05/06/2014 - 09:00

il paese è distrutto e le famiglie fanno miracoli per andare avanti questi delinguenti rubano da nord a sud,perche non mandarlli al 41 bis come esempio ha chi non e stato ancora scoperto

MateDe

Gio, 05/06/2014 - 09:05

Come sempre e' piuttosto curioso il modo di fare informazione di questo giornale. Si da risalto ad una democratica espressione di opinioni diverse etichettandola come DIVISIONE dimenticandosi che nel partito di riferimento de Il giornale ormai il termine DIVISIONE e' stato superato e si e' al CAOS. Inoltre si da piu' rilevenza a questa notizia rispetto al milione di euro di cui avrebbe goduto Galan, salvo poi SMASCHERARSI (termine a voi caro) in un articoletto constatando effettivamente che il reato che avrebbe commesso da Galan e' molto piu grave degli altri.E' triste constatare lo scarso rispetto che avete nei confronti dell'intelligenza dei vostri lettori di riferimento. Fino a quando la ricostruzione del centro destra sara' portata avanti con questi strumenti il fallimento e' garantito e le percentuali continueranno a scendere!

Ritratto di dbell56

dbell56

Gio, 05/06/2014 - 09:11

Si, sono tutti onesti! Si, con i soldi degli altri!! Il fatto poi che la Moretti indichi, come soluzione al problema, una nuova classe dirigente, a me fa ridere da matti! Si, come sostituire ladri ad altri ladri! L'Italia è ormai giunta alla fine come nazione evoluta. Ci siamo illusi sino ad adesso. Continuarlo a fare è solo da struzzi. La cosa tragica è che continuiamo a farlo, per cui la fine sarà peggio di quella della Grecia. Il caos è assoluto ed i numeri sono tutti lì a dimostrarlo

giovauriem

Gio, 05/06/2014 - 09:16

nelle ruberie di sinistra manca anche la scusante che a rubare sono le nuove leve,infatti quelli pizzicati sono tutti "vecchi scarponi"(ricordate la canzoncina) e ciò significa che rubano e hanno sempre rubato,a questa notizia non restiamo basiti,perchè le ruberie dei comunisti non avevano bisogno di conferme e certificazione ufficiale,già c'era

Ritratto di luigipiso

luigipiso

Gio, 05/06/2014 - 09:27

Povero Sud, da 20 anni senza più un misero miliardo di tangenti. Tutte al nord, con conseguente evasione di tasse e fancazzismo degli imprenditori.

KARLO-VE

Gio, 05/06/2014 - 09:30

Certo che stando ai vostri titoli e articoli, sembra siano implicati solamente il pd ed il suo sindaco, (ieri titolone a tutto campo) mentre sono vagamente citati tutti gli altri personaggini dell'ex governo berlusconi accusati di aver preso tangenti non da poco, vedi Galan, Chisso. Orsoni sarebbe accusato solo di finanziamento illecito, ma bisogna dire che voi con grandissima etica e serietà propfessionale, sapete riportare le notizie in modo equilibrato.

Ritratto di marino.birocco

marino.birocco

Gio, 05/06/2014 - 09:35

MateDe sottoscrivo al 100%.

linoalo1

Gio, 05/06/2014 - 09:37

C'è sempre il solito furbo,normalmente Comunista,che avrebbe un rimedio per tutto!Bravo Comunistaccio!Prova un po' a sconfiggere la prostituzione o la delinquenza!A parole,tutti sono bravi!Ma poi?Quindi,lasciate a riposo la lingua e,prima,imparate a ragionare!E poi,questa storia,sarà tutta vera?Prevenire,non è forse meglio che punire dopo?Se la storia fosse tutta vera,non c'è anche un po di colpa delle Istituzioni?Qualcuno dirà: ma anche le Istituzioni sono corrotte!Ed allora,cosa facciamo?Non facciamo più niente,solo per paura?La soluzione c'è!E' la volontà che manca!Lino.

mariano1963

Gio, 05/06/2014 - 09:40

Perché questi arresti appena dopo le elezioni e non prima?... chi sono i veri delinquenti?

syntronik

Gio, 05/06/2014 - 09:56

«Siamo il governo del cambiamento». Si è veroooooo, Monti era diverso, lui aumentava la tasse e lo diceva, mentre ora garantiscono 80 euro per avere un appoggino alle europee, poi scoprono che non hanno nemmeno i soldi per il caffè, a differenza del bocconiano, loro le aumentano senza dire niente, "tanto" penseranno gli italiani sono dei pecoroni analfabeti, non se ne accorgono nemmeno, visto come li hanno premiati!! Ma queste sono bombe ad orologeria, scoppiano in ritardo.

onurb

Gio, 05/06/2014 - 09:59

I politici e gli affaristi dimostrano di essere degli stupidi, veramente volevo dire co...oni, e di meritarsi tutto ciò che sta capitando loro. Anche i mentecatti sanno che le opere pubbliche per loro sono come lo zucchero per le mosche, ma essi non riescono a trattenersi dall'accorrere al banchetto, dove i magistrati li aspettano fiduciosi, come i leoni che, sul far della sera, attendono presso la fonte le loro prede che si vanno ad abbeverare. E' un'attesa paziente e fruttuosa. I nostri baldi politici, stupidi o co...oni come ho già detto, pur coscienti di essere accerchiati dai predatori, non riescono ad astenersi dai loro loschi traffici e dal renderli pubblici attraverso le loro imprudenti telefonate. Hanno la stessa discrezione delle escort, e noi a costoro affidiamo le sorti dell'Italia. Siamo più sprovveduti di loro.

Gioa

Gio, 05/06/2014 - 10:07

Voglio proprio vedere se anche questa volta i messia, santi incoronati di cui nessuno è disonesto, ma tutto come al solito in buoma fede.....finisce "a tarallucci e vino"...

Miraldo

Gio, 05/06/2014 - 11:11

Il primo verbo della sinistra è RUBARE" NOI" se lo fanno gli altri incitano i giudici al processo. Perché nessuno controlla l'operato che ha fatto Renzi quando era presidente della provincia di Firenze? O quello che sta facendo il suo caro compagetto Rossi presidente della regione Toscana? E vedrete che il carro della sinistra salterebbe in un secondo.

Balza70

Gio, 05/06/2014 - 11:12

Posso rivolgerVi una domanda...ma com'è che questo non sia l'argomento principale da prima paginissima?!?!!' ma com'è che si parla solo del pd '!?!' Ah vero il sindaco pare abbia preso 50 mila euro per finanziarsi la campagna elettorale!!! Ma dei 500 mila euro o milioni di euro presi dal vice-comandante Speziante della guardia di finanza ??? Marco Milanese (parlamentare PDL e braccio destro dell'ex ministro Tremonti) vi dice niente ?!?! i milioncini annuali per Galan (senatore FI) ?? e i 250 mila annuali per l'assessore regionale alle infrastrutture Chisso (FI) e potremmo continuare a sparare a zero a destra e sinistra...però prendersela col sindaco corrotto e non inveire contro il santo corruttore galan mi sembra un po da ciechi...

ettore80

Gio, 05/06/2014 - 11:20

@onurb: non credo sai, cosa succede loro dopo che vengono scoperti? qualche giorno di arresti DOMICILIARI, quando non sono parlamentari s'intende... qualche anno di processi, collegi di avvocati che che allungano il processo fino alla prescrizione, e nei rari casi in cui si arriva a sentenza pene blande tipo affidamento ai servizi sociali e mai un euro restituito. Direi che pur sapendo di esseri beccati è comunque conveniente per loro, le loro famiglie, e le generazioni future....loro.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Gio, 05/06/2014 - 11:25

E Galan? Già scomparso dai radar? In attesa che si scateni la controffensiva garantista di Farsa Italia?

Ritratto di atlantide23

atlantide23

Gio, 05/06/2014 - 11:25

ma scusate, che dovrebbero fare questi poveracci rapinatori, corrotti e ingordi...la CASTA, insomma ? POSSONO E DEVONO solo continuare a essere corrotti e ingordi, VISTO CHE IL POPOLO LI HA STRAVOTATI. Secondo me sono ancora stralunati: ma come, li derubiamo, li affamiamo, distruggiamo il lavoro ANCHE PER I LORO FIGLI, li costringiamo a chiudere le imprese, li facciamo suicidare, sprechiamo i loro soldi....E QUESTI COGLIONI CONTINUANO A VOTARCI ?? Li vedo, si stanno sfregando le mani, soddisfatti e la mer*da ritorna a galla :Fini e Di Pietro... Gli italiani , tra la CASTA e il futuro dei loro FIGLI , hanno scelto la CASTA ! E si lamentano, ma di cosa si lamentano...

Ritratto di ettore muti

ettore muti

Gio, 05/06/2014 - 11:25

expo e mose a quando la tav? e' solo l'inizio bisogna far tavola rasa, i politici vanno intercettati per legge!!!

manente

Gio, 05/06/2014 - 11:33

Aspettiamo ancora di sapere che fine ha fatto il processo per l’enorme scandalo del Monte dei Paschi di Siena dove il Pd con Mussari e soci è coinvolto fino al collo ed anche che fine ha fatto il processo per la enorme evasione fiscale di De Benedetti, tessera n° 1 del Pd. E' inutile che l'ancella di Bersani Alessandra Moretti "bocca di rosa", collega di partito del sindaco "renziano" arrestato Orsoni ed il Di Pietro in Mercedes, vadano in televisione dalla "bilderberghina" Lilli Gruber a fare le "verginelle illibate" facendo finta di scandalizzarsi per le tangenti del Mose, quando l'ex tesoriere del Pd Greganti, uscito quasi indenne dalle “indagini” di Di Pietro, va ancora in giro ad assegnare appalti con la forza contrattuale che non può che derivargli dalla sua appartenenza al Pd!!!

Ritratto di attilio-di-schioppo

attilio-di-schioppo

Gio, 05/06/2014 - 11:35

Balza70 questo e' un posto di ciechi e se ci vieni e' perche ti diverti a vedere discorsi da ciechi e sordi, opportunisti delle proprie idee, non ti aspetterai certo che diano obbiettivi?!?! altrimenti non avrebbero votato un signore con la fedina penale non immacolata...

puntopresa10

Gio, 05/06/2014 - 11:39

ragazzi così va il mondo,vi meravigliate,posso solo dire che sono sempre eclatanti le inchieste che riguardano le regioni come il veneto e la lombardia,ma sento un silenzio assordante per le regioni rosse per antonomasia,toscana,emilia romagna,dove lì veramente sono tutti marci,istituzioni, magistratura,coop e clero (dicasi dc).provate ad andare con una qualsiasi impresa a lavorare,non si muove foglia che coop non voglia.

scipione

Gio, 05/06/2014 - 11:42

Orsoni e' finito in manette. Fassino dice che e' un uomo onesto.Che fa Fassino, ORA dubita della magistratura? Non me la conta giusta.

Libertà75

Gio, 05/06/2014 - 11:42

sono compagni diversamente moralmente superiori

Amon

Gio, 05/06/2014 - 12:18

anche nel PDL se la cavano decisamente bene, diciamo che le larghe intese funzionano.

clamajo

Gio, 05/06/2014 - 12:31

@luigipiso...provi ad aprire una partita iva e mettersi in proprio...sono sicuro che qualcosa cambierebbe nella sua testa...ma mi tolga una curiosità...lei è un dipendente pubblico?...

Ritratto di luigipiso

luigipiso

Gio, 05/06/2014 - 12:54

@clamajo dipendente pubblico non per grazia ricevuta, con partita iva per prestazioni occasionali. Il problema è che i miliardi di tangenti se li fregano gli imprenditori del nord da anni, in particolare gli sfatigati leghisti. Chiamasi "la questione settentrionale".

PATCOL

Gio, 05/06/2014 - 13:30

ergastolo a chi ruba più di 5000 euro. LAVORI FORZATI!!!!!!!!!!!

andrea da grosseto

Gio, 05/06/2014 - 14:20

Balza70 visto che praticamente tutti gli altri giornali mettono invece in risalto solo Galan mi sembra giusto riequilibrare un po' altrimenti, come al solito, potrebbe passare il fatto che quelli di sinistra non ci sono mai e non rubano mai. Nessun telegiornale che ho sentito (anche alla radio) ha ricordato che la giunta di Venezia è di sinistra. Tutti invece hanno messo bene in evidenza di che partito è Galan. Quindi mi sembra giusto che qui si faccia il contrario.

andrea da grosseto

Gio, 05/06/2014 - 14:22

Balza70 ammesso poi che tutti questi politici e imprenditori siano veramente colpevoli di qualche reato, cosa di cui dubito fortemente vista la qualità assolutamente infima della nostra magistratura.

narteco

Gio, 05/06/2014 - 17:39

Chiunque conosca Orsoni non può dubitare della sua correttezza e della sua onestà» chi poteva santificare uno come Orsoni se non Fassino detto uè c'abbiamo una banca???,le intercettazioni che lo smascherano poi pubblicate sul Giornale lo hanno inferocito,unico colpevole alla fine sarà però Berlusconi che non poteva non sapere,condannato per lesa reputazione Silvio sborsa la somma di 80.000 euro a fassino che ne chiedeva alcuni milioni,sperava forse un mega risarcimento come quello concesso al suo mentore Debenedetti di oltre 560 milioni di euro per mancata chance,reato inesistente nel codice.Il sunto è questo:uno denuncia un tentativo di furto con prove irrefutabili,fornisce il nome del ladro e il giudice che fa?? condanna e fa arrestare il denunziante,non contento il ladro sentitosi infangato gli chiede pure i danni per lesa reputazione,il giudice ancora una volta che fa?? concede al ladro un mega risarcimento, sembra una barzelletta ma è tutto realmente accaduto.La privacy vale solo per Fassino e compagni, poco importa se è tutto vero quanto scritto ,la sentenza contro Silvio serve come deterrente futuro per chi osa smascherarli.Il caso Orsoni è identico a quello di Penati caduto per puro caso in prescrizione come quello di Dalema della missione arcobaleno e tanti altri targati pd,idv,sel.Ai vertici del partito di Fassino e Chiamparino si trovava l'ex sodale del "compagno G" Greganti Giancarlo Quagliotti e poi Salvatore Gallo, signore delle tessere e "corrente autostradale" dei democratici. Il candidato Viotti quasi un mese fà affermava: "Questione morale non affrontata" nel Pd di Torino, non c'era solo Greganti,i condannati di Mani pulite e nuove leve ricoprivano posizioni chiave.La storia del denaro transitato su due conti aperti da Quagliotti e Greganti in Svizzera, “Idea” e “Sorgente, o quella del conto gabbietta non sono il passato e furono incontestabilmente provati”, scrissero i giudici, che riscontrarono anche la “piena coscienza dei due imputati di concorrere in un finanziamento illecito”,indirizzato all’ora Pci.Dopo oltre 20 anni nulla è cambiato.La storia di Bersani che non sa nulla degli affari del suo fidato compagno Penati ne meno che meno della sua segretaria Zoia Veronesi e conto su cui finiscono tutti i contributi è una vera farsa,nelle ruberie di sinistra manca anche la scusante che a rubare sono le nuove leve,infatti quelli pizzicati sono in maggioranza tutte "vecchie glorie o pezzi da 90 dell' ex Pci"e ciò significa che rubano e hanno sempre rubato,dov'è la novità,le ruberie dei comunisti non avevano bisogno di conferme e certificazione ufficiali,o di nuove prove,si è sempre saputo.Il silenzio assordante delle regioni rosse come piemonte,liguria,emilia romagna,marche,toscana,campania dove l'intreccio e connivenza tra istituzioni,comuni,provincie,magistratura,coop e alcune falangi rosse del clero è un rodato sistema intoccabile che non può essere negato,non si muove foglia che Pd o coop non voglia, un vero vaso di pandora sinistrato che mai sarà scoperchiato.Il Pd è un partito di alti valori morali e onestà politica al servizio del popolo,le coop rosse,monte dei paschi di siena,e imprenditoria alla debenedetti o tangentari doc per il partito come Greganti ne sono la prova probante.Il libro di Caprotti falce e carrello conferma al 100% il sistema affarista-lobbista con monopolio totale delle coop rosse e relative coperture a 360 gradi,e con un simile sistema predatorio legalizzato osano pure fare la morale al Berlusca con processi farseschi condotti da un manipolo di miliziani togati che da oltre 20 anni cercano di eliminarlo dalla scena politica lasciando mani libere a tutti quelli sulla sponda sinistra che fanno il bello e i brutto tempo,dando perfino lezioni di morale e onestà.

onurb

Gio, 05/06/2014 - 18:59

ettore80. Lei ha ragione. Nel mio commento mi sono fermato a un certo punto perché avevo da fare. Il seguito del commento era esattamente questo: come mai i nostri politici che ho definito co...oni, ma che tali non sono, si fanno beccare così stupidamente dai PM? Semplice: sanno di andare sempre impuniti.