Dio salvi gli italiani dallo snobismo dei maledetti inglesi

Per sentirsi migliori hanno bisogno di prendersela sempre con uno dei nostri. Ma i maestri del cattivo esempio sono loro

Paolo Di Canio si rivolge verso i tifosi facendo il saluto romano

Dopo 227 partite, 90 gol, una coppa intertoto con il West Ham, un campionato di League One vinto, un premio di calciatore dell'anno, un riconoscimento come calciatore fair play, un titolo di migliore allenatore della League One, un premio come migliore calciatore del West Ham e titolare dell'undici ideale di sempre dello stesso club, un premio Fifa fair play con lettera di Sepp Blatter, gli inglesi hanno scoperto che Paolo Di Canio è un fascista e dunque da sbattere dovunque, non in galera per il momento, ma in prima pagina e a seguire, comprendendo nell'elenco dei misfatti la strage di Bologna, la partecipazione ai funerali di Signorelli, indicato (fu assolto) come la mente dello stesso attentato, l'esibizione di Di Canio con indosso la maglietta «Irriducibili Lazio», frangia estremista della tifoseria biancazzurra, la famosa immagine di Di Canio a torso nudo con il braccio teso nel saluto romano. Un kit esploso per merito di Ed Milliband ex ministro degli Esteri, vicepresidente del Sunderland carica lasciata con dimissioni irrevocabili un minuto dopo l'assunzione dello stesso Di Canio come allenatore del club. Milliband è il leader del partito laburista, suo padre Ralph, belga, è stato teorico marxista, sua padre Marion Kozak è di origine polacca. Di Canio rappresenta per Milliband una provocazione per la storia della propria famiglia. Lo è anche per The Sun, di proprietà del signor Rupert Murdoch le cui idee democratiche, soprattutto all'interno delle proprie aziende editoriali, sono note ai più, tra questi anche a Scotland Yard.

Ma gli inglesi hanno bisogno di sfogarsi una volta alla settimana, presa la paga filtrano nei pub e quindi, tra una minzione e l'altra, cercano il bersaglio facile, se è italiano è meglio. Di Canio è fascista, Balotelli un bad boy, Capello uno che faceva il duro con dei poveri ragazzi rubando il salario alla Football association, Mancini uno che si pettina troppo i capelli durante le partite e ha bruciato i denari degli emiri, Briatore non vi dico, Bruno Barbieri, superbo chef nostrano ha sognato con il suo ristorante Cotidie in Marylbone High street ma ha lasciato l'avventura dopo aver fatto i conti con una cultura enogastronomica di baked beans e con un boicottaggio «cotidie» ogni giorno; poi c'è il problema del razzismo, tra loro stessi, bianchi e neri, neri e neri; poi la pedofilia con Jimmy Savile il numero uno di Bbc che ha collezionato più minorenni, bambini e bambine, di ascoltatori.

Paolo Di Canio, dunque, deve capirli 'sti inglesi, hanno bisogno di sentirsi diversi, hanno la guida a destra, già vivono sull'isola dei famosi, nel senso dei Windsor (buoni pure quelli, con l'ultimo aumento di salario multimilionario per Elisabetta The Queen), già sono fuori dall'euro ma dentro l'Europa, vivono da reduci e il caso del giorno è diventato quello di un ex calciatore e oggi allenatore che per anni è stato un idolo, per i cattolici scozzesi del Celtic, per i «gufi», i tifosi dello Sheffield Wednesday, addirittura al West Ham entrò a far parte dell'Hall of fame. Quando Di Canio scendeva in campo spesso si udiva il coro perfido della fazione avversaria che così cantava, sulla melodia della Donna è mobile: «You have Di Canio, we have your radio...», per dire che mentre il West Ham o lo Sheffield esibivano il loro gioiello i tifosi avversari ne approfittavano per rubare le autoradio ai parcheggi dello stadio. Bella gente, insomma.
A Sunderland, dove si vive il tumulto per l'arrivo dell'italiano di destra, nacque Joseph Swan, l'inventore della lampadina. Un anno prima della sua nascita (1828) moriva a Como il conte Alessandro Giuseppe Antonio Anastasio Volta, il fisico che inventò la pila. Do you understand?

Commenti

Massìno

Ven, 05/04/2013 - 08:53

Gli inglesi sono davvero snob, ma Damascelli sbaglia esempi. Di Canio è fascista, e se ne era orgoglioso fino a poco fa che hja ora da lamentarsi ? Che Balotelli sia una specie di teppista baciato dalla fortuna di possedere un talento calcistico unico è altrettanto vero. Così come è vero che solo da noi si ammirano tipi alla Briatore. Difficile che un paese protestante tollerei soggetti simili.

laMIGLIOREopinione

Ven, 05/04/2013 - 09:09

caro giornalista, con tutto il rispetto: ma che ca**o scrivi?! Di Canio è fascista, e questo si sa, basta notare il suo tatuaggio sul braccio destro, il suo saluto. Che gli inglesi si indegnino per avere in patria un fascista, è più che legittimo. Ma poi cosa c'entra paragonare Di Canio con altri fascisti Italiani morti prima che il movimento di estrema destra facesse seri danni. Articolo davvero estremo e pericoloso, caro "giornalista".

GiorgiBassi

Ven, 05/04/2013 - 09:16

non si riesce a cogliere il senso di questo articolo. sarebbe gli inglesi sono cattivi e di canio è un bravo calciatore? mah...

venessia

Ven, 05/04/2013 - 09:30

non mi piace questo articolo, in ogni modo meglio un fascista in casa che un inglese fuori alla porta

laMIGLIOREopinione

Ven, 05/04/2013 - 09:30

ci sono tanti bravi giornalisti e scritori che scrivono nei blog, graits e fanno collaborazioni gratuite. e sto qua per scrivere questo articolo idiota e senza senso, che neanche un teenager simpatizzante di destra scriverebbe, viene pure patago!!

pilave

Ven, 05/04/2013 - 09:34

Caro Damascelli, ottimo articolo e chiara l'esposizione, purtroppo vedi commenti sopra con questi italiani non c'è niente da fare. L'Italia sarà una Nazione ma gli Italiani non saranno mai un popolo se non riescono a capire quello che hai scritto. Eppure non è difficile capire il tuo articolo, o meglio non dovrebbe essere difficile capire ma se si hanno i cervelli portati all'ammasso è partita persa. Lo dico con sconforto ma è così. Ti rinnovo i complimenti per l'articolo.

MMARTILA

Ven, 05/04/2013 - 09:40

Proprio ieri ho acquistato uno zerbino con la bandiera inglese rappresentata...è un piacere pulirvi le scarpe la sera al rientro!!! Grande Di Canio...sei il mio idolo!

laMIGLIOREopinione

Ven, 05/04/2013 - 09:59

già il titolo : ma che titolo è?? Maledetti Inglesi? ma questo si è svegliato male stamattina e ha pubblicato questa idiozia. Non mi stupisce che ci sia pure chi lo apprezza, dato il livello culturale e l'attaccamento a cattive tradizioni ancora presente in Italia (?!) Ma, giornalista, tieni alto il nome di questa professione e SCRIVI scrivere è un arte nobile, non sprecarla per proclamare stupidaggini da popolino.

-cavecanem-

Ven, 05/04/2013 - 10:28

Intanto c'era anche Zola che gli ha regalato azioni che se le potevano solo sognare. Lui si un campione altro che quella schiappa con cervello bacato di Balotelli, piu' che Badboy da noi si chiamerebbe un "bidone".

vince50

Ven, 05/04/2013 - 10:33

Non abbassare mai e poi mai quel braccio e,non ever paura di tenerlo in alto e ben teso.

Ritratto di enkidu

enkidu

Ven, 05/04/2013 - 10:34

Come nel caso del Lettermann dei poveracci della Bild tv che definiva l'italiano la lingua dei poveracci, questi giornalisti inglesi scrivono sul Sun, ovvero un giornale che sbatte foto di donne nude in terza pagina. Da un giornalismo di questo genere cosa vi aspettate ? Rispetto, obiettività, analisi dei fatti ? Ma per favore.

laMIGLIOREopinione

Ven, 05/04/2013 - 10:47

Io non vorrei mai DiCanio in una squadra in cui gioco. Ne lui ne nessun altro che ostenta idee simili. @vince50 mi fanno paura le persone come lei, con tutto il rispetto possibile. Resta comunque il fatto che questo articolo è penoso.

crudelio

Ven, 05/04/2013 - 10:48

Scusi Damascelli, io penso, mi dica se sbaglio, che a un giornalista non insegnino solo ad azzeccare le argomentazioni, ma anche ad azzeccare gli esempi con cui supportarle. E lei ha scelto tutti quelli sbagliati. Quello di Di Canio poi è sbagliato due volte, xké: 1) è un fascista dichiarato 2) siamo noi italiani ad aver fatto per primi la figura dei citrulli idealisti con lui, condannandolo per aver teso un braccio (e adesso che facciamo, condanniamo tutti quelli che tendono un braccio per salutare gli amici?). Balotelli: esperto in bambinate. Ora magari sarà anche maturato, ma fino a ieri si distingueva per queste ultime. Capello: propugna la filosofia calcistica di 40 anni fa (e guarda caso i risultati in ambito internazionale sono proprio scarsi), e se mi dicono che usa la stessa mentalità retrograda anche nello spogliatoio, beh, perché dovrei stupirmi? Mancini: con il budget che ha a disposizione è riuscito a non arrivare agli scontri diretti in Champions per 2 anni consecutivi, e ha vinto uno scudetto all'ultimo nanosecondo. Ah, un'ultima cosa: quand'è che impareremo a far passare la gente sulle strisce pedonali come gli inglesi? No, perché a me fa ancora il collo dopo che mi hanno investito sulle strisce a Milano qualche tempo fa...

Ritratto di tulapadula

tulapadula

Ven, 05/04/2013 - 11:01

Invece di lamentarci perchè nel mondo ci prendono per il c**o e scrivere articoli "macchietta" sugli inglesi, sarebbe il caso che prendessimo atto di essere diventati il popolo piu' comico del continente, e provassimo a risollevare la nostra immagine all'estero, senza frignare. Io mi comporto da persona seria e preparata, e quando giro in EU per lavoro nessuno mi irride, anche se italiano. Per essere rispettati bisonga farsi rispettare. Di Canio non merita commenti in questo senso, ma visto che in UK se lo son presi, se lo tengano tutto, piedi e cervello.

ATHANASIOS TSAKNAKIS

Ven, 05/04/2013 - 11:08

CHE COSA POSSONO AVERE IN COMUNE GLI ITALIANI E GLI INGLESI? GLI ITALIANI - TIFOSI O NO - SONO I PORTATORI DI UNA CIVILTA SPORTIVA DI ALTISSIMO LIVELLO, MENTRE GLI INGLESI VANNO ALLO STADIO QUANDO NON HANNO L' OPPORTUNITA DI UBRIACARSI AL BAR... ATHANASIOS TSAKNAKIS - GRECIA

vince50

Ven, 05/04/2013 - 11:19

Sig.laMIGLIOREopinione con altrettanto rispetto mi permetta,se lei ha paura(a prescindere)evidentemente ritiene di doverla avere.No è polemica,rispetto lei e chiunque la pensi diversamente,ma io NON ho e NON devo avere paura di manifestare le mie profonde convinzioni.All'insegna dell'obbiettività devo per correttezza dire che potrei potenzialmente sbagliarmi,ma è tutto da dimostrare.Se mi permette,la saluto augurandole una buona giornata.

Pourparler

Ven, 05/04/2013 - 11:20

Sono Inglesi... Non dimentichiamocelo!! Sono quelli che vengono a dire "Italiani cattivi" contro gli Eritrei durante la guerra coloniale.... Salvo dimenticarsi quanti Indiani, Sudafricani e Pachistani hanno scannato durante l'Impero di sua maestà! Sono gli stessi che dicono peste e corna delle altre nazioni.. salvo poi mandare come aiuti alle popolazioni africane tonnellate e tonnellate di cibi scaduti! Sono quelli che hanno fatto esperimenti atomici... in casa di altri (Le bombe Inglesi sono state testate nei deserti Australiani!). Sempre gli stessi che hanno dovuto ringraziare i Romani per capire la differenza tra una casa ed una grotta. Ringraziare i pirati Corsari (delinquenti quindi..) per arricchirsi a spese delle altre nazioni e diventare potenza commerciale e marittima. Ringraziare i milioni di schiavi del Commonwealth che hanno creato l'impero Coloniale Britannico. Diventare schiavi succubi degli USA in entrambi le guerre, senza il cui aiuto fondamentale non avrebbero combinato una mazza. La bomba atomica gliel'hanno regalata gli USA. Hanno creato la City, l'alta finanza... e ne vediamo adesso le conseguenze in tutto il mondo! Davvero un grande popolo.. sempre pronti con il ditino alzato..e sempre pronti a fregare il prossimo..sin da quando sono nella culla... Anche da morti!

BlackMen

Ven, 05/04/2013 - 11:28

pilave: siete un enclave di cervelloni allora visto che lo ha capito solo lei e, forse, damascelli.

Ritratto di jagomar

jagomar

Ven, 05/04/2013 - 11:28

Per vince50 ed altri: allenatevi a far quel gesto a testa in giù, che p.le Loreto ha ancora posto.

BlackMen

Ven, 05/04/2013 - 11:38

Di Canio se ne facesse una ragione...il suo idolo è stato appeso a testa in giù come un maiale sgozzato nella pubblica piazza tra le urla di gioia della popolazione.

eovero

Ven, 05/04/2013 - 11:41

@VENESSIA Mi sa che di venessian abbia ben poco,sta citando dei detti che sono si Veneziani,ma con un'altro senso,forse l'avrà sentito da qualcuno ora vuole riportarli in senso sbagliato...quanti travestiti!!!

marco m

Ven, 05/04/2013 - 11:41

Tutte le volte che leggo un articolo di Damascelli resto sconcertato, da Italiano che vive a Londra, dalla quantita' e dalla rozzezza dei luoghi comuni che esprime, e dall'ignoranza (non nel senso di offesa, nel senso letterale di non conoscere) che ne traspare. Frasi come "Ma gli inglesi hanno bisogno di sfogarsi una volta alla settimana, presa la paga filtrano nei pub e quindi, tra una minzione e l'altra, cercano il bersaglio facile, se è italiano è meglio..." "ha lasciato l'avventura dopo aver fatto i conti con una cultura enogastronomica di baked beans..." sono frasi che si commentano da sole. A parte che gradirei sapere se sono cosi' bistrattati come mai calciatori ed allenatori italiani sono emigrati in massa in UK ed occupano posizioni di rispetto, come Zola che e' entrato nella storia del West Ham, Mancini, lo stesso Di Canio e via andare, vorrei sapere dal giornalista Damascelli se ha mai pensato di dare un'occhiata alla lista dei ristoranti di Londra ed alle recensioni degli stessi. Forse, ma forse, se lo facesse prima di scrivere gli articoli eviterebbe di scrivere articoli provinciali come questo ed eviterebbe una brutta figura al suo giornale.

laMIGLIOREopinione

Ven, 05/04/2013 - 11:45

gentile vince50 avrà notato che non ho usato ne toni offensivi, ne degrigratori; appunto nel pieno rispetto altrui. Rispetto tutte le idee e auspico ad una liberale espressione di espressione. Mi trovo tuttavia in disaccordo con l'artico, secondo me privo di senso e con similitudini poco azzecati. cordialmente buona giornata

lorenzo464

Ven, 05/04/2013 - 11:56

solo Tony (sarà inglese spero per lui con questo nome..) Damascelli poteva far diventare, con una simile accozzaglia di luoghi comuni ed idiozie, gli inglesi simpatici, la cosa andrebbe studiata...

Albaba19

Ven, 05/04/2013 - 12:01

ATHANASIOS TSAKNAKIS---già!!! ha ragione, infatti dalla grande cultura che abbiamo siamo stati costretti a recintare il campo da gioco con una protezione alta trenta metri mentre loro sono seduti dietro i cartelloni pubblicitari, ehh si abbiamo proprio una bella cultura sportiva.. ritenti con un'altro commento

BlackMen

Ven, 05/04/2013 - 12:02

Damascelli a Londra non ci ha evidentemente mai messo piede altrimenti saprebbe che ci mangiano in testa sotto tutti i punti di vista.

Albaba19

Ven, 05/04/2013 - 12:05

una rticolo che a mio avviso non fa onore ad un giornalista sportivo del calibro di Damascelli, apparte il fatto di offendere gratuitiamente gli inglesi il gesto sbagliato lo ha fatto Di Canio e se è vero che ogniuno si deve assumere le sue responsabilità in particolare per personaggi che hanno una visibilità come la sua, il povero Di canio deve fare solo memento. in conclusione, gli inglesi saranno anche maledetti ma noi italiani siamo malettamente Pirla.

plaunad

Ven, 05/04/2013 - 12:06

Quegli stramaledetti pirati comincino a restituire Gibilterra alla Spagna e le Malvinas all'Argentina

Rossana Rossi

Ven, 05/04/2013 - 12:07

Purtroppo nelle menti di piccola gente la realtà è così. Ma qualcuno mi sa spiegare perchè se uno alza il pugno è da riverire non ostante stalin ne abbia ammazzati a migliaia mentre se alza la mano è un individuo spregevole? Forse stalin è stato meglio di Mussolini? Boh, fate voi.............

plaunad

Ven, 05/04/2013 - 12:10

x MassinoQuindi le vuol dire che i protestanti anglicani sono solo degli ipocriti. Sono d'accordo. Basta ricordare il ridicolo periodo vittoriano

plaunad

Ven, 05/04/2013 - 12:16

x marco m, visto che vive Londra (masochista? io ci ho vissuto 4 anni e poi ne sono scappato va nauseato),perché non ci spiega qual'é la cucina inglese e quanto ristoranti "inglesi" ci son (ha si, a parte i "fish and chips" tutti di altissimo livello.....ha ha ha ha!)

Ritratto di stock47

stock47

Ven, 05/04/2013 - 12:16

Non per niente Mussolini parlava di "Perfida" Albione. Pongono sempre problemi fasulli davanti, per costringere gli altri a reagire o a difendersi giustificandosi. Agli inglesi servono dei Target da colpire e su cui scaricare le loro frustrazioni personali, sociali, politiche e perfino sportive. Il motivo è che non hanno un vero credo religioso, non l'hanno mai avuto e si rendono conto che quello che hanno è solo una vuota parodia per questioni politiche d'allora e di adesso. Si sono sempre rifiutati di prendere atto pubblicamente della loro essenza individuale e collettiva, del loro reale "essere". Sono riusciti perfino, assieme agli illuministi del centro Europa, per far passare alla storia gli Spagnoli come distruttori di popoli amerindi mentre in realtà, finiti i primi inevitabili contrasti e conduzioni errate individualistiche, gli spagnoli si fusero con i suddetti popoli. Quelli che massacrarono gli amerindi furono proprio inglesi e Europei illuministi, li distrussero e non si sognarono di fondersi con essi, chiudendo in riserve i pochi sopravvissuti.

Ritratto di stock47

stock47

Ven, 05/04/2013 - 12:17

Non per niente Mussolini parlava di "Perfida" Albione. Pongono sempre problemi fasulli davanti, per costringere gli altri a reagire o a difendersi giustificandosi. Agli inglesi servono dei Target da colpire e su cui scaricare le loro frustrazioni personali, sociali, politiche e perfino sportive. Il motivo è che non hanno un vero credo religioso, non l'hanno mai avuto e si rendono conto che quello che hanno è solo una vuota parodia per questioni politiche d'allora e di adesso. Si sono sempre rifiutati di prendere atto pubblicamente della loro essenza individuale e collettiva, del loro reale "essere". Sono riusciti perfino, assieme agli illuministi del centro Europa, per far passare alla storia gli Spagnoli come distruttori di popoli amerindi mentre in realtà, finiti i primi inevitabili contrasti e conduzioni errate individualistiche, gli spagnoli si fusero con i suddetti popoli. Quelli che massacrarono gli amerindi furono proprio inglesi e Europei illuministi, li distrussero e non si sognarono di fondersi con essi, chiudendo in riserve i pochi sopravvissuti.

laMIGLIOREopinione

Ven, 05/04/2013 - 12:18

@Rossana 1)impara a scrivere italiano Qui qualcuno ha detto che STalin sia meglio di Mussolini ?? ma che argomenti tira fuori? Qui si condanna in primis l'articolo penoso, secondo: a mio avviso è da condannare il fascismo come il comunismo! Prima di scrivere ca**te conti fino a 10.

BlackMen

Ven, 05/04/2013 - 12:30

Rossana Rossi: no cara non è stato meglio Stalin. E sbaglia nel dire che stalin è responsabile di "migliaia" di morti...sono milioni purtroppo. Il punto è che la simbologia fascista è vietata in italia in quanto siamo stati assoggettati al suo regime. La stesura della Costituzione, immediatamente successiva al crollo del fascismo, recepì il pericolo della restaurazione del regime e si legiferò al riguardo creando i reati di ricostituzione del partito fascista ed apologia del fascimo. La stessa cosa non è stata fatta con la simbologia comunista in quanto non c'è mai stato un vero regime comunista in italia. Semplice

Tino Gianbattis...

Ven, 05/04/2013 - 12:37

Dio stramaledica gli inglesi con tutta la loro fuffa monarcomafiosa

Trek62

Ven, 05/04/2013 - 12:38

Se qualcuno da italiano si sente un pirla puo' anche emigrare e raggingere quel popolo di guerrafondai, leccac..lo degli americani, sterminatori di popoli, colonizzatori e ubriaconi.

jacopo82

Ven, 05/04/2013 - 12:44

Che articolo ridicolo. Il "coro", peraltro, esiste solo qui, il che mi fa pensare che sia inventato di sana pianta. Giornalismo di livello.

Ritratto di Ennaz

Ennaz

Ven, 05/04/2013 - 13:03

Ricordate (ovviamente mi rivolgo a coloro che hanno studiato la storia!)che la perfida Albione è stata sempre la nemica giurata dell'Italia dai tempi dell'Impero Romano!L'Inghilterra ha contribuito con la frode e con la violenza a formare un'Italia dall'aggressione ad un Regno(quello Borbonico),che dava ombra alla sua smania di grandezza ed alla sua economia,l'Inghilterra ha isolato l'Italia Fascista costringendola all'alleanza con la Germania nazista per non essere invasa,l'Inghilterra ha tradito i contatti tra Mussolini e Churchill volti a portare la pace in Europa,l'Inghilterra ancora oggi si è sottratta all'inganno dell'euro ,lasciando che l'Italia ed altri Paesi si impantanassero in un'Europa filogermanica che sta portando la rovina economica e sociale !L'Inghilterra guarda sempre con invidia ed ostilità al ns.Paese e ne teme la rinascita e noi,coglioni,da repubblicani stiamo sempre a lodare ed ossequiare la Corona Britannica,dopo aver cacciato con l'inganno la ns.monarchia(che non era la migliore.,ma...!)!!Italiani,razza di ignavi senza più onore e dignità!!

Ritratto di Ennaz

Ennaz

Ven, 05/04/2013 - 13:05

la MIGLIORE OPINIONE...le peggiori strupidaggini!!

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Ven, 05/04/2013 - 14:34

#albaba.Se, Athanasios Tsaknakis deve riprovare a scrivere un,altro commento tu dovresti imparare ad essere una persona civile, i tuoi amici Inglesi negli anni passati Hanno messo a Ferro é fuoco diverse Cittá nell,Europa Continentale con morti é feriti é il Termine Hoolighens non é italiano ma Inglese!,tu prima di fare la morale agli altri dovresti sapere che nell,Heisel Stadion di Bruxelles i tuoi amici Inglesi Hanno ammazzato 36 Italiani Tifosi della Juventus Fra cui anche dei Bambini in una finale di Coppa dei Campioni!, facci il favore di tacere invece di scrivere cazzate capito????!. # Athanasios tsaknakis. Scusa, questo ignorante che non sá quello che scrive!.

goebbles

Ven, 05/04/2013 - 19:21

Mi piacerebbe incontrare jagoar a Piazzale Loreto e appenderlo a testa in giù. Vedi, caro il io comunista da due soldi falsi, se vieni da solo, non hai possibilità di scampo. Se vieni in compagnia, il risultato non cambia.

Ritratto di abj14

abj14

Ven, 05/04/2013 - 19:35

BlackMen 05/04 12:02 dice "ci (gli inglesi) mangiano in testa sotto tutti i punti di vista". Ovviamente è una sua opinione e non impegna che lei. La inviterei comunque a leggere (visto che ci mangiano in testa) l'articolo del Corriere della Sera del 04-08-2008 "GLI INGLESI RINGRAZIANO GLI ANTICHI ROMANI «SENZA DI LORO PARLEREMMO GALLESE»" del quale le propongo uno stralcio : - - - «Il popolo britannico va fiero di aver respinto l'Armada spagnola, le truppe di Napoleone e e quelle di Hitler», scrive il 'Times' in un editoriale dedicato alla scoperta, «ma quella di Claudio penetrò profondamente. E certo avvenne in violazione di tutte le leggi internazionali... Forse gli italiani ci devono delle anacronistiche scuse». «Ma se non fosse stato per i romani - continua il 'Times' - avremmo tutti i capelli rossi e parleremmo gallese; berremmo birra invece che vino; probabilmente avremmo dovuto aspettare 16 secoli in più per avere l'acqua calda, i gabinetti a sifone e il riscaldamento e le nostre strade sarebbero rimaste per la maggior parte inglesi. Ovvero a zig zag. Senza contare che, se Roma avesse fallito, l'inglese oggi sarebbe una sorta di olandese al quadrato dove luglio si dice 'Hooy-Maand»'. «A pensarci meglio - conclude ironicamente il quotidiano - 'Ave atque Vale', antichi romani. E lasciate perdere le scuse».

Albaba19

Ven, 05/04/2013 - 20:10

Pasquale.esposito-io credo che un po di civilta dovrebbe averla lei nelle risposte legga meglio e cerchi di essere piu' corretto opure non ha imparato nulla in germania? Peccato

Albaba19

Ven, 05/04/2013 - 20:12

Pasquale esposito-- dimenticavo, io con lei non ci ho mai mangiato insieme quindi il tu lo dia a qualcun' altro se dice di esere una persona civile.

Ritratto di abj14

abj14

Ven, 05/04/2013 - 23:23

jagomar 05/04 11:28 scrive: "Per vince50 ed altri: allenatevi a far quel gesto a testa in giù, che p.le Loreto ha ancora posto" - - - Visto che Piazzale Loreto ha ancora posto, cominci pure a riempirlo con tutta la sua parentela terminando il riempimento con lei stesso medesimo. – (2° invio)

arcasha

Sab, 06/04/2013 - 21:44

E la solita storia distorta, sono solo i fascisti l'orrore del secolo scorso, ma certo Stalin e compagni vanno beatificati, ma andate ... ovunque purchè fuori dall'Italia.