Dossier illegali, chiesti due anni di carcere per Tronchetti Provera

Chiesti due anni di carcere per l'ex presidente di Telecom: quando ricevette il materiale proveniente dai computer della Kroll, sapeva che proveniva da un reato

"Condannate Marco Tronchetti Provera". Il pubblico ministero Alfredo Robledo ha chiesto oggi la condanna dell'ex presidente di Telecom a due anni di carcere per ricettazione. Secondo Robledo, Tronchetti è colpevole di avere ricevuto, sapendo perfettamente che provenivano da un reato di hackeraggio, i segreti che la security di Telecom, guidata all'epoca da Giuliano Tavaroli, aveva succhiato dai computer della agenzia di investigazioni Kroll. Siamo all'epoca dello scontro frontale tra Telecom Italia e gli imprenditori Daniel Dantas e Carla Cico per il controllo della telefonia cellulare in Brasile. Uno scontro senza esclusione di colpi, che vide scendere in campo anche gli "spioni" di entrambi gli schieramenti.

Anche la vicenda Kroll è venuta a galla, dopo l'arresto di Tavaroli, nella gigantesca indagine sui dossier illegali raccolti dall'ufficio sicurezza di Telecom. Di numerose attività compiute dal Tiger Team di Tavaroli, la procura ha sostenuto che Tronchetti era all'oscuro. Ma nella vicenda Kroll, il pm Robledo si è convinto che la analisi dei fatti ("e i fatti - ha ricordato oggi - sono testardi") dimostra che Troncheti, quando ricevette il materiale proveniente dai computer della Kroll, sapeva perfettamente che proveniva da un reato. Ciò nonostante, l'amministratore delegato accettò di farsi mandare una finta lettera anonima contenente un dischetto, per poterlo poi usare nella guerra con Dantas e la Cico. E questo per la procura è a tutti gli effetti un reato di ricettazione.

Le modalità per fare avere a Tronchetti il dischetto vennero concordate, secondo una testimonianza di Tavaroli che Robledo considera riscontrata da documenti e altre testimonianze, in un vertice alla presenza del capo dell'ufficio legale di Telecom, Chiappetta, e del professor Francesco Mucciarelli, difensore del gruppo. Mucciarelli, interrogato in aula, ha smentito. Ma nei suoi confronti la procura ha chiesto di aprire un procedimento per falsa testimonianza. Contro questa iniziativa del pm ha aspramente polemizzato in una memoria il difensore dell'imputato.

Tronchetti non era presente in aula. L'ex numero uno di Telecom era previsto che rendesse delle dichiarazioni spontanee al tribunale. Ma il suo legale, Roberto Rampioni, ha invece depositato una memoria in cui spiega in modo polemico verso la procura la assenza del suo assistito, dovuta alla "eccezionalità di quanto avvenuto, non disgiunta da un modus operandi fatto di ripetuti stralci di procedimenti, di iscrizioni nascoste, improvvise accelerazioni ovvero incomprensibili ritardi nella chiusura dei diversi sub procedimenti (un insieme che genera flussi mediatico gravemente dannosi per una azienda quotata in borsa e che, in particolare, opera da lungo tempo in Brasile dove ha una importante quota dei propri investimenti)".

La prossima udienza è stata fissata per il 10 luglio quando interverranno gli avvocati delle parti civili (contro Tronchetti si sono costituiti Dantas, la Cico e i nuovi amministratori di Telecom Italia), verrà data la parola alla difesa e probabilmente il giudice pronuncerà la sentenza. I due anni richiesti dalla Procura sarebbero, in caso di condanna, interamente assorbiti dalla condizionale e dall'indulto.

Commenti
Ritratto di leopardi50

leopardi50

Lun, 01/07/2013 - 13:22

Chissà perchè per questo procedimento non si parla di toghe rosse, riforma della giustizia e di complotti comunisti. Ma non sono i problemi fondamentali di questo Stato?

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Lun, 01/07/2013 - 13:26

processo molto anomalo, c'è la mafia comunista dietro? :-)

scric

Lun, 01/07/2013 - 13:42

Se è colpevole e' giusta la condanna però è da applicare la stessa fermezza che è stata fatta per il cavaliere

kingdavid

Lun, 01/07/2013 - 14:09

@leopardi50.....Egregio Signore credo sia importante aspettare la sentenza, che, sono portato a pensare, sara' di assoluzione piena.... poi se vuole, ne riparliamo. Cordialmente.

Ritratto di leopardi50

leopardi50

Lun, 01/07/2013 - 14:36

@kingdavid - Intanto la sentenza non c'è stata. Questo conferma ancora di più che talune persone vivono di preconcetti e si lasciano intorpidire le meningi da certa propaganda.

Ritratto di gianni1950

gianni1950

Lun, 01/07/2013 - 14:56

Lo condanneranno alle calende greche, se fosse Berlusconi lo avrebbero condannato da tempo senza colpo ferire e senza tante chiacchiere.

maubol@libero.it

Lun, 01/07/2013 - 15:09

lo condanneranno mail è mica Berlusconi!

Angela P.

Lun, 01/07/2013 - 15:38

Secondo voi verrà condannato? Si chiama Tronchetti Provera e non Berlusconi.

Gianca59

Lun, 01/07/2013 - 15:55

Con i soldi che ha, Tronchetti doveva affidarsi agli avvocati di Berlusconi, sempre che questi avessero avuto tempo da dedicargli .....

Ritratto di falso96

falso96

Lun, 01/07/2013 - 17:16

iL pm POTREBBE CHIEDERGLI Come si è auto_venduto gli immobili della Telecom?? ecco un altro bel dilemma. Berlusconi ha lanciato l'idea "liberalizzare l'elefante" , il governo D'alema lo ha realizzato, Collaninno,Tronchetti,Banche e adesso che dell'elefante ne è rimasto solo il ciuffetto di peli in fondo alla coda ,lo restituiscono allo stato (Cassa Depositi e Prestiti) e così ricominciamo a pagarcelo NOI (mezza pubblica e mezza privata) A NOI LE SPESE, AI "PRIVATI" GLI UTILI!! La Bocassini potrebbe indagare, investigare....

Giacinto49

Lun, 01/07/2013 - 18:36

Ogni volta che si parla di intercettazioni illegali mi torna alla mente il "suicidio" per lancio dal cavalcavia napoletano di Adamo Bove, dirigente telecom ex poliziotto implicato in casi di intercettazioni illegali insieme con, guarda caso, tale Tovaroli implicato anche in questa vicenda.

Amelia Tersigni

Lun, 01/07/2013 - 19:51

Come si fa a dimostrare che qualcuno..."si è fatto mandare una lettera anonima"... !?!?!?!

Ritratto di scandalo

scandalo

Lun, 01/07/2013 - 21:00

Non so se sia colpevole , ma per il fatto che con i suoi Kompagni moratti e rossi ha contribiuito a rubare 2 scudetti alla GRANDE JUVE va comunque CONDANNATO !!

Silviovimangiatutti

Mar, 02/07/2013 - 05:12

Siamo sicuri che il GIP avesse avuto a suo tempo tutti gli elementi per poter dare vita al processo ? Quanti processi inutili e che vanno contro lo stesso interesse del ns. paese.