E la dieta tisanoreica sbarca in America

Sbarca negli Stati Uniti la dieta Tisanoreica. È stato appena presentato, all'Istituto culturale di Los Angeles, «I'm not on a diet: I'm on Tisanoreica» l'ultimo libro di Gianluca Mech, il creatore dell'omonima dieta.
«La nostra tecnica salutistica, che è ben più di una semplice dieta, è basata su i principi della decottopia, una tradizione di famiglia lunga più di 500 anni, proprio quanto la storia degli Stati Uniti d'America» ha dichiarato Mech che è anche presidente dell'azienda di famiglia.
Fra gli obbiettivi quello di esportare progetti di prevenzione all'obesità infantile e di enfatizzare il prodotto agroalimentare italiano di qualità.
«Si parla ovunque di “diete”, ma quasi mai della necessaria qualità del cibo - ha aggiunto Gianluca Mech - aspetto questo che viene troppo spesso sottovalutato. I tipici marchi italiani di qualità Dop (Denominazione di origine protetta) e Igp (Indicazione geografica protetta) rappresentano una garanzia di qualità del cibo e danno la sicurezza di seguire una dieta sana e con prodotti Made in Italy». Mech ha tradotto in inglese l'elenco delle denominazioni italiane perchè «l'educazione alimentare deve essere parte integrante di percorsi formativi che partano già nelle scuole, per promuovere corretti stili di vita e far conoscere la cultura gastronomica italiana con le sue varianti regionali. Sono anni che organismi autorevoli, come la Coldiretti portano avanti battaglie in questa direzione». Fra gli intenti di Mech anche quello di unire agli studi americani le ricerche italiane dedicati alla chetosi che è lo stato del corpo indotto dalla dieta per far bruciare grassi al posto degli zuccheri.
Nel libro l'autore illustra i contenuti della dieta Tisanoreica, i segreti della chetosi verde, della Nutrigenomica - l'applicazione nell'alimentazione degli studi più avanzati in campo genetico - e della decottopia.
Cosa c'entrano i cibi Dop e Igp con la dieta Tisanoreica? «Non si può restare a dieta tutta la vita - riconosce Mech - Una volta che si è raggiunto il peso desiderato e ci si è depurati occorre saper scegliere i nutrienti giusti (anche gli sgarri alimentari si possono fare bene, ad esempio scegliendo un dolce di pasticceria e non uno confezionato). Durante un dimagrimento si liberano tossine, quelle accumulate nei depositi di grasso e quelle che ingeriamo con i cibi confezionati, ecco perchè suggeriamo la decottopia, l'antico procedimento di lavorazione delle erbe officinali per depurare l'organismo».