E' guerra nel CarroccioMaroni replica a Bossi:"Voglio pieni poteri"

L'ex ministro dell'Interno replica al Senatùr che aveva dichiarato che il nuovo segretario "deve andare d'accordo con me": "Non sono interessato a una cogestione, a essere un segretario dimezzato"

E' guerra di dichiarazioni tra Roberto Maroni e Umberto Bossi. Dopo che il Senatùr, in una intervista a Skytg24, a chi gli chiedeva quale consiglio avrebbe dato al futuro segretario ha risposto con un perentorio "Andare d’accordo con me", l'ex ministro dell'Interno ha fatto sentire la sua voce.

"Non sono interessato a una cogestione, a essere un segretario dimezzato o sotto tutela", ha detto Maroni rispondendo al termine di un incontro con i consiglieri comunali della Lega Nord a Milano.

Bobo ha poi spiegato che "la mia ambizione non è quella di passare da triumviro a duumviro.... Non so se esiste questo termine. Se il congresso deciderà di eleggermi segretario, o chiunque sarà segretario deve avere pieni poteri sulla linea politica e sulla gestione del partito. È una regola semplice che permette di gestire una organizzazione complessa, la Lega è un movimento politico ancora più complesso: o c’è questo, o non ci sono le condizioni".

Il leghista ha poi parlato del rapporto del Carroccio con il Pdl, dopo che ieri hanno votato insieme in Senato sulle riforme costituzionali, spiegando però che non significa che lo strappo tra i due partiti dell’ex maggioranza di governo sia stato ricucito.

"Non c’è nessun asse Lega-Pdl, ma solo una convergenza su questo tema. Finché il Pdl sosterrà il governo Monti non ci potrà essere nessuna alleanza se non su questo tema del Senato federale", ha concluso Maroni.

Commenti

lot

Gio, 28/06/2012 - 18:27

Maroni avrà vinto una battaglia interna contro Bossi grazie all'assist della solita magistratura impegnata a creare guai cercando nella spazzatura, ma di fatto la Lega è creatura di Bossi e delle sue idee, pensare di sostitutirlo in un momento politico come questo, è solo che un suicidio per tutta la Lega.

lot

Gio, 28/06/2012 - 18:27

Maroni avrà vinto una battaglia interna contro Bossi grazie all'assist della solita magistratura impegnata a creare guai cercando nella spazzatura, ma di fatto la Lega è creatura di Bossi e delle sue idee, pensare di sostitutirlo in un momento politico come questo, è solo che un suicidio per tutta la Lega.

idleproc

Gio, 28/06/2012 - 18:34

Noi Italiani ci accontentiamo di meno, ci basta l'autista che ci paghi i conti e ci dia la paghetta. Si, è vero, anche gli altri fanno così. Anche il Pollo Sovrano vorrebbe partecipare, grazie.

idleproc

Gio, 28/06/2012 - 18:34

Noi Italiani ci accontentiamo di meno, ci basta l'autista che ci paghi i conti e ci dia la paghetta. Si, è vero, anche gli altri fanno così. Anche il Pollo Sovrano vorrebbe partecipare, grazie.

scipione

Gio, 28/06/2012 - 18:35

Allora ,caro Maroni,molla la lega ,prima di distruggerla. Ti stai comportando come un bambino capriccioso che vuol distruggere il suo giocattolo piu' prezioso. IL PADRE DELLA LEGA,BOSSI, NON RUSCIRAI AD " ARCHIVIARLO ".

scipione

Gio, 28/06/2012 - 18:35

Allora ,caro Maroni,molla la lega ,prima di distruggerla. Ti stai comportando come un bambino capriccioso che vuol distruggere il suo giocattolo piu' prezioso. IL PADRE DELLA LEGA,BOSSI, NON RUSCIRAI AD " ARCHIVIARLO ".

Ritratto di unLuca

unLuca

Gio, 28/06/2012 - 19:05

Com'era lo slogan ....................... ROMA LADRONA 8=D

Ritratto di unLuca

unLuca

Gio, 28/06/2012 - 19:05

Com'era lo slogan ....................... ROMA LADRONA 8=D

Ritratto di scappato

scappato

Gio, 28/06/2012 - 19:26

Senza Maroni a capo, la lega non ha futuro.

Rigoletto

Gio, 28/06/2012 - 19:39

Maroni, ovvero il Fini della Lega.... Quando i numeri due si danno da fare è la fine di un partito

achina

Gio, 28/06/2012 - 19:43

Caro Bossi, sei stato capace di creare un partito, ma anche di distruggerlo come anche le aspirazioni di tanti onesti lavoratori. Sei più LADRO di "Roma ladrona". Leva l'incomodo e lascia il posto a chi ha dimostrato di avere i "MARONI" e va a zappare con il trota.

cardo

Gio, 28/06/2012 - 20:24

Caro maroni, il termine esatto sarebbe "diarchia"- Per il resto sono d'accordo con il lettore Lot: la Lega è Bossi, almeno fino a quando non se ne andrà lui spontaneamente o per l'evento naturale che riguarda tutti noi umani (il più tardi possibile)

pedrosa

Gio, 28/06/2012 - 20:39

Anche la lega ha finito il suo ventennio, gli irrudicibili con le corna in testa se ne facciano una ragione, abbiamo visto solo balle e folkore

roberto zanella

Gio, 28/06/2012 - 20:58

Maroni tiremm innanz....se Bossi è ancora manovrato da moglie e cerchio magico..non bisogna aspettare le porcate che ancora usciranno sul "padrone" della Lega...caro Bobo sei stato troppo educato,ma Bossi non l'ha capito essendo un toc da legn,dovevi attaccarlo quella sera a Bergamo,intanto la scissione ci sarà e presto.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Gio, 28/06/2012 - 21:33

#1 lot. La lega si è già suicidata. Solo che, come nel film "Il sesto senso", non si è ancora accorta di essere morta e continua ad agitarsi.

ABU NAWAS

Gio, 28/06/2012 - 21:55

BOSSI VA RISPETTATO DA TUTTI! Maroni deve frenare le sue ambizioni, anche perchè Bossi da Berlusconi ottiene tutto, lui no. E senza Berlusconi, per la Lega non sarà facile recuperare quanto ha perso.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Ven, 29/06/2012 - 02:18

Il Maroni sta dando un'immagine ci sé più vicina al dittatorello che ad un segretario di partito. La sua efficiente rigidità, che andava bene quando era ministro dell'interno, però ora acquista una dimensione ambigua in contrasto con certi principi democratici. Non è che si è montato troppo la testa?

Marcello51

Ven, 29/06/2012 - 08:33

La Lega come FLI. Suicidio.......................... Aff........................................

Ritratto di giuseppe zanandrea

giuseppe zanandrea

Ven, 29/06/2012 - 09:26

PRIMO: Bossi ha esaurito- forse in modo troppo penalizzante- il proprio ruolo sia di guida che di padre nobile del Movimento.Ccerto hanno pesato i comportamenti di familiari e amici stretti, contrari a qualsiasi deontologia antiromana e anticasta. sono stasti traditi i sentimenti e la fiducia di militanti e simpatizzanti per i quali la Lega era altro rispetto a partiti e lobbi di piotere che siedeono in parlamento , nei consigli e nelle giunte degli enti locali.E se anche Bossi non sapeva," culpa in vigilando non excusat". SECONDO: Maroni seppur di caratura minore rispetto a Bossi, gode di prestigio e integrità morale al di sopra di ogni sospetto. La Lega ha subito un durissimo colpo dall' "affare Trota &Co"! Lo zoccolo duro lombardo-veneto del movimento vuole un cambio di vertice! Bossi se ne deve andare e far cessare un' inutile agonia che puo' causare la fine del Movimento! ZANNA