E Napolitano stavolta lascia da solo il premier

Secondo indiscrezioni, il capo dello Stato si starebbe convincendo che la corsa di Letta sia arrivata alla fine

Roma - Non parla. Non apre bocca da un paio di settimane. Non difende il governo dal discorso di Capodanno. Non si è fatto vedere un granché nemmeno sul Colle, nel suo ufficio alla Palazzina. E così ora tutti si chiedono: perché Giorgio Napolitano tace? Qual è il messaggio nascosto di questo gennaio bianco? Non si starà preparando a mollare Enrico Letta?
La risposta ufficiale è «no, niente del genere», il rapporto con il premier è ottimo, il capo dello Stato ha solo staccato un po'. Infatti il primo dell'anno è partito per Napoli, per una breve vacanza blindata, qualche giorno di riposo dopo un 2013 inteso. Però anche dopo, una volta tornato a Roma, l'attività del presidente si è ridotta al minimo. La sua agenda registra solo alcune udienze di protocollo. Ha ricordato l'anniversario del tricolore, ha elogiato l'attività del Club Alpino Italiano, ha reso omaggio ad Arnoldo Foà. Ma politica zero. Nessun invito alla coesione, nessuno scudo all'esecutivo: anzi, l'ultimo contatto ufficiale con Letta, quando l'ha obbligato a stralciare dalla manovra il pasticciato decreto Salva Roma, è stato piuttosto ruvido.
Chissà, magari già oggi Napolitano tornerà ad esternare, ma intanto fa rumore il suo silenzio prolungato. Un'insolita assenza di dichiarazioni che dà la stura a ogni genere di supposizioni: è in freddo con Letta, è arrabbiato con tutti, aspetta di vedere che combina Renzi con la legge elettorale, interverrà solo se e quando si chiariranno i contorni e le modalità del rimpasto. Dal Colle filtra una spiegazione ufficiosa: oltre all'esigenza di un piccolo periodo di riposo, il capo dello Stato ha deciso di tenere una linea di basso profilo per rispondere indirettamente a quanti lo accusano di aver esteso i suoi poteri e di aver introdotto un presidenzialismo di fatto. Negli ultimi giorni, presentando il suo nuovo libro, Marco Travaglio ha martellato parecchio su questo tema e al Quirinale non hanno gradito.
Una spiegazione che non convince del tutto gli altri palazzi della politica. Tra le tante elucubrazioni, quella più gettonata in Transatlantico racconta di un capo dello Stato che si starebbe gradualmente convincendo che la corsa di Letta sia arrivata alla fine. Cadute le larghe intese, sistemati almeno per ora i conti pubblici, se la maggioranza non trova un accordo per la fase due e affrontare la disoccupazione...
Difficile capire se davvero un simile dubbio sia arrivato sul Colle o se si tratti soltanto di un desiderio del partito trasversale della crisi. Però di fatto il silenzio del Quirinale sta privando Palazzo Chigi del suo principale schermo, proprio in un momento decisivo. Ministri in bilico, voci di rimpasto, accordo di programma ancora lontano, Renzi in pressing: da un lato assicura che non vuole far cadere il governo, dall'altro lo stressa quotidianamente. E Letta, oggettivamente, è da solo.
Certo, l'asse con il Colle c'è ancora perché la stabilità è uno dei motivi per cui Napolitano ha accettato il bis. Ma l'altro è una normalizzazione politica che passa per una nuova legge elettorale. Sono anni che il capo dello Stato batte su questo tasto e, visto che Renzi sulla riforma sta stanando tutti, forse è meglio restare ancora in silenzio.

Commenti

a.zoin

Lun, 13/01/2014 - 10:49

Quando mai è stata sincera questa persona ??? Dai carrarmati in Ungheria, è stato contro la popolazione e dopo diversi GOLPE si è installato come CAPÙ di stato ed ha combinato poco più di NIENTE, con sbagli abbominevoli. Tutti coloro che sono dalla sua parte dovrebbero ripensarci bene, al momento giusto pagheranno le loro colpe.

Ritratto di wilegio

wilegio

Lun, 13/01/2014 - 10:49

Smettetela di darci illusioni, se non avete la certezza! Ormai ci siamo convinti che quello resterà al colle e sosterrà i suoi compagni di sempre fino alla (sua) fine.

Ritratto di #tuttiacasa.

#tuttiacasa.

Lun, 13/01/2014 - 10:59

a.zoin - tra quelli che sono "dalla sua parte" ci aggiunga anche chi lo ha eletto e ri eletto presidente

linoalo1

Lun, 13/01/2014 - 11:03

Ragazzi miei!Non scordatevi dell'età di Delirio Tremens Napolitano!Dovrebbe essere vietato dalla costituzione avere un Presidente così vecchio!D'accordo,l'età minima!Ma la massima,no?E pensare che per ridurre le Spese dello Stato basterebbe introdurre il limite di età massima!Lino.

Ritratto di 02121940

02121940

Lun, 13/01/2014 - 11:11

Pure il Colle è senza parole. Noi vorremmo prendere il bastone in mano, Lui preferisce tacere. Del resto sia Lui che i suoi predecessori hanno solennemente taciuto sulla cancellazione del referendum del 1993, accettando silenti che i partiti si aumentassero il "finanziamento" cambiandone il nome, al punto tale che non sapevano neppure più come spenderlo, come del resto abbiamo appreso dai casi emersi clamorosamente, quali quelli dei partiti di Rutelli e di Bossi. Però il "fango" della politica viene opportunamente lavato, mentre la gente si suicida e qualcuno addirittura spara.

unosolo

Lun, 13/01/2014 - 11:12

pensando al passato farà bene a ritirarsi entro maggio o prima , l'importante indicare la data delle elezioni , questi pseudo governi di sx sono una rovina per la nazione , sappiamo che solo il lavoro porta soldi veri allo Stato e i governi di sx non hanno quella volontà di lavorare , sappiamo che vogliono solo Stato parassita che campa con rastrellamenti di capitali , in questo modo hanno agito sempre questi governi , abbiamo avuto esperienze negative dal Prodi in poi , i ministeri si sono super gonfiati di parassiti , quando dico parassiti mi rivolgo ai dirigenti spediti solo con lo scopo di sistemare i compagni , amici o parenti , e ovviamente di personale in più solo per ottenere più voti nelle elezioni , sappiamo che questo avviene sia politicamente che sindacalmente , per questo che abbiamo il rallentamento produttivo in tutta la Nazione , i parassiti rompono l'armonia del lavoro e creano sconforto.L'altro probleme sx è la tassazione per mantenere questo sistema non essendo in grado di creare lavoro , alzando l'IVA , le accise e i rincari di ritenute sugli investimenti hanno fermato il lavoro. quello che portava soldi allo Stato e sarà difficile ripartire se non calano questi ultimi aumenti sviscerati , con le tasse non si crea lavoro ma si ferma .

cloroalclero

Lun, 13/01/2014 - 11:14

il parlamento eletto democraticamente dai cittadini è l'unica istituzione che puo' sfiduciare il governo..napolitano ne deve prendere atto..comunque siete ridicoli, fino a prima delle elezioni questo presidente vi andava bene, poi no, poi si..la coerenza non è tra le vostre virtù..ahah

epesce098

Lun, 13/01/2014 - 11:25

Non c'è orbo peggiore di chi non vuol vedere, nè sordo peggiore di chi non vuol sentire. Noi ce lo abbiamo, ce lo hanno imposto come presidente.

Ritratto di cangrande17

cangrande17

Lun, 13/01/2014 - 11:27

Uno dei pochi errori di Berlusconi: aver sostenuto la rielezione di quella brutta persona nella speranza di garantire un elemento super partes alla Nazione.

cicciosenzaluce

Lun, 13/01/2014 - 11:28

ma smettetela di fare pressioni su Napolitano,non inventatevi nulla,il governo c'è e resta quello,Renzi non farà mai accordi col pregiudicato,altrimenti finisce prima di cominciare,poi i vostri sono solo sogni irrealizzabili,perchè il vostro padrone è incanditabile,e fi non ha ancora trovato il sostituto,e chissà se lo troverà.

giovanni951

Lun, 13/01/2014 - 11:30

come quella di fallimonti...una corsa breve ma dannosissima; non so se qualcuno sarà in grado di porvi rimedio.

epesce098

Lun, 13/01/2014 - 11:31

cloroalclero - Guarda che anche Mussolini all'inizio andava bene, poi sappiamo come è andata a finire. Non è questione di coerenza.

Agostinob

Lun, 13/01/2014 - 11:33

Ora racconterò la solita favola che, di tanto in tanto, racconto. Napolitano non ha deciso di mollare Letta sapendo che tanto costui non ha fatto nulla e non riesce a far nulla ma piuttosto perché tutti i dati raccolti, che a lui si riferiscono, relativamente al gradimento sulla persona, sono talmente negativi da avergli fatto comprendere che gli italiani non lo sopportano più. Ha capito che, dopo una vita di prestigio, era arrivato sull'orlo di farsi mandar via a furor di popolo, lasciando di sé un'immagine talmente negativa che sarebbe stata posta in neretto sui libri di storia. Per cercare, anche se in ritardo, di ovviare a tale problema e dopo numerosi suggerimenti (perché lui non lo capiva) ha accettato di lasciar andare le cose come vanno, così che la gente non continui a legare le disgrazie del Governo e dell'Italia al suo nome. E' tardi ormai. Napolitano sarà per sempre ricordato come il peggiore a pari merito con un altro, ma ormai la frittata è fatta e dunque, si tenta almeno di non peggiorare la cosa.

Agostinob

Lun, 13/01/2014 - 11:36

Berlusconi non ha sostenuto "volontariamente" la rielezione di Napolitano; è stato praticamente obbligato e se non lo avesse fatto......(altra favoletta)

Ritratto di stenos

stenos

Lun, 13/01/2014 - 11:38

Non c'è due senza tre, fuori un altro servo incapace e traditore e dentro un altro.

Ritratto di Orientale

Orientale

Lun, 13/01/2014 - 11:44

Indiscrezioni di tua sorella?

Ritratto di mina2612

mina2612

Lun, 13/01/2014 - 12:00

Quando è stato rieletto Napolitano, l'Italia era nel marasma più totale, e in quel momento sembrava l'unica via d'uscita (c'era il rischio peggiore: Prodi e Rodotà, non ricordate?).. Poi, avendo dato l'incarico anche al cdx di formare il governo, eravamo stati quasi soddisfatti.... Ma quel suo Letta ha tirato fuori il meglio di sè, ossia che è una nullità assoluta.. e la imposizione di volere che ci fosse la piena continuità con il governo Monti, dato che entrambi fanno parte della Trilateral Commission, ci ha condotti in un tunnel fatto solo di tasse e nient'altro.

cicciosenzaluce

Lun, 13/01/2014 - 12:01

Agostinob,le favolette le racconti tu,e non sai nemmeno raccontarle

timoty martin

Lun, 13/01/2014 - 12:04

Dovremmo crederci? proprio questa volta? Impossibile credere un comunista, lui per primo

cicciosenzaluce

Lun, 13/01/2014 - 12:13

siete fissati con i comunisti,guardate nel vostro buco del c...o può darsi che c'e anche li un comunista !I comunisti erano quelli dell'URSS,e il vostro amato Putin,era il capo del KGB tristemente noto,ecco il pregiudicato si faccia spiegare dal suo amico ex sovietico,cosè il comunismo

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Lun, 13/01/2014 - 12:20

Letta o Renzi il topo sindacalista dell'anti-impresa lo può derattizzzare solo Napolitano. Un'altra bella pantegana è quella dei PDmagistrati in vena di arbitro-cornutismo arte in cui Napolitano è maestro e presidente. Questa bestia la si derattizza col controlo di Bankitalia, feudo dei Napolitano, appunto. E allora chi dovrebbe far cessare gli ammanchi di cassa (conti in disordine) constatati da tutti premier (Monti compreso)? Forse Berlusconi? Ma se la magistratura napolitanizzata a momenti lo condannava a morte... Con quegli arbitri ci vuole ben altro che il Gran Mogol fiorentino, per avere in busta le prebende per una cinquantina di case, come quel burino di Montenero di Bisaccia, grazie ai suoi soldi (dice lui), sarebbero capaci di tutto. Con questi grattacapi, al capataz Napolitano, il sonno porterà consiglio.

Marzia Italiana

Lun, 13/01/2014 - 12:34

Io penso che Napolitano abbia fatto un passo indietro per quanti lo hanno accusato di essere troppo ingerente. D'altronde, cosa volete che faccia? Se il governo non da' risultati, ne ' buoni, ne' cattivi! Se deve correre ai ripari, interviene, come quando ha bocciato il decreto "Salva Roma". Dire che il governo Letta, creato da lui stesso, è arrivato alla fine, sarebbe come ammettere di aver sbagliato nuovamente, e poi cane non mangia cane!

Marzia Italiana

Lun, 13/01/2014 - 12:41

..... E intanto il nostro caro Premier, continua a scorrazzare indisturbato dalle Alpi alle Piramidi, dal Manzanarre al Reno a spese nostre! Adesso, è sbarcato in Messico, invece d'incollarsi col sedere sulla poltrona per fare le tanto agognate riforme, lui approfitta di questo momento di fama, dimenticandosi della fame! per viaggiare......

Marzia Italiana

Lun, 13/01/2014 - 12:48

Cloro al clero - ci andava bene finché non ha cominciato a fare Re Giorgio e a manipolare tutte le situazioni per dare il colpo di grazia a Berlusconi ! Infatti, a questo fine, non dimentichiamo che ha nominato ben 5 senatori a vita in un anno! Senatori che resteranno a vita anche post mortem del paese! E chi li mantiene, lui?

cicciosenzaluce

Lun, 13/01/2014 - 12:51

Marzia,certo le riforme fatte dal pregiudicato,ce le invidia tutto il mondo,infatti con lui l'italia era il paese più avanzato e ricco d'europa,poi sono arrivati i soliti comunisti e l'hanno cacciato,mannaggia li pesci,come si può cacciare un pregiudicato ? Bastardi,con i pregiudicati i paesi crescono e hanno benessere.

Marzia Italiana

Lun, 13/01/2014 - 12:52

Agostino B - nessuna favoletta! Berlusconi ha sostenuto Napolitano, come anche una grandissima parte degl'italiani, perché obiettivamente non c'era nessuno all'altezza di rimpiazzarlo, se non lo stesso Berlusconi. Tra 'altro, Napolitano si era inizialmente mostrato super-partes.

agosvac

Lun, 13/01/2014 - 12:59

Egregio tuttiacasa, lei dimentica, perchè gli fa comodo, che ad eleggere Napolitano è stato in primo luogo bersani perchè non era riuscito nè a fare eleggere il Presidente concordato col Cdx nè il suo Presidente scelto solo da lui. Troppo comodo dare ad altri colpe solo proprie!!!!!

agosvac

Lun, 13/01/2014 - 13:03

Egregio cicciosenzaluce, lei è veramente senza luce, senza la luce dell'intelletto! Renzi farà accordi con chiunque, Berlusconi per primo, pur di mettere in difficoltà questo governaccio!

cicciosenzaluce

Lun, 13/01/2014 - 13:04

Italiana,( noi siamo francesi vero ?) a novembre la produzione industriale è aumentata del 0,3% dopo 21 mesi,la borsa sale,ciò vuol dire che cominciano a darci credito,da quando è stato cacciato colui che ha distrutto tutto,qundi calma e rilassati,tanto il tuo con la politica ha finito

cicciosenzaluce

Lun, 13/01/2014 - 13:06

Marzia un pregiudicato capo dello stato,ahahahahahah,altro che repubblica delle banane,ahahahah

cicciosenzaluce

Lun, 13/01/2014 - 13:12

leggete le notizie finanziare,che ovviamente questo giornale omette,e vedrete,che le scelte fatte cominciano a dare qualche frutto.

moshe

Lun, 13/01/2014 - 13:21

VATTENE !!!!! sei la rovina dell'Italia !!!!! Sei un incapace ed un'inutile essere sulla faccia della terra !!!!!

robysalv

Lun, 13/01/2014 - 13:37

mah poco ci credo...i comunisti non mollano le poltrone e sono molto affiatati tra loro.

maubol@libero.it

Lun, 13/01/2014 - 13:41

Minkia ci è arrivato anche lui! Era ora, un esecutivo da paura. Una figuraccia dopo l'altra, promesse mai mantenute. Il teatrino sulla casa è un'indecenza. Sono dei dilettanti... ma dubito che Napolitano licenzierà il governicchio. La sinistra, dopo Letta, non la spunta più...

Agostinob

Lun, 13/01/2014 - 13:56

Quando parlo di "favole" parlo per chi vuol capire e perché certe cose se non fossero "favole" sarebbe difficile dirle.

enzo1944

Lun, 13/01/2014 - 14:01

Mai super partes,questo napoletano che sta al Colle,ha sempre e solo lavorato per il suo PCI-PD e mai per l'Italia e gli Italiani!...Se ne è fregato di noi,al punto di cancellare le Elezioni del 2008,e mettere a Capo del Governo quel somaro arrogante e presuntuoso di monti,e subito dopo il suo vergognoso fallimento totale,un altro leccapiedi e massone come lui lettino,zerbino jr!!.....ed ora,si deve essere il napolitano reso conto che ha toppato ancora e non sa più come uscirne!....Sei il peggior PDR che ha mai avuto l'Italia,ma la cosa più grave è che sarai ricordato come quello che ha lavorato per la massoneria internazionale,lasciando sputtanare l'Italia,pur di eliminare il tuo avversario politico Berlusconi!...Vergognati presidente di neanche 1/5 degli Italiani!!

Ritratto di Scassa

Scassa

Lun, 13/01/2014 - 14:22

scassa Lunedì 13 gennaio 2014 Ciccio senza luce ...ha mai provato a mettersi in gioco contando sulle sue sole forze ,arrancando tra raccomandati ,mantenuti e venduti ,ma tutti con in tasca la tessera del pc pds ds PD ,tra veri truffatori,malversatori,intrallazzatori,pregiudicati veri,evasori,concussori,mandanti di omicidi,ma rimasti impuniti per perduta memoria dei testimoni ? Prima di sparare idiozie si informi seriamente e non solo sui vangeli apocrifi della sinistra e ricordi che se la verità sta sempre in mezzo ,e anche come una brutta donna ... Nessuno la vuole !!! S.Sassatelli .

macchiapam

Lun, 13/01/2014 - 14:45

Ma guarda: se ne è accorto soltanto adesso, Napolitano, che la formula Letta non avrebbe potuto funzionare? E chi, facendo franare incostituzionalmente un governo in carica (Berlusconi & C.), ha causato il ridicolo balletto di Monti prima e di Letta poi? Vogliamo, finalmente, passare al metodo democratico ricorrendo al voto dei cittadini? o si preferisce continuare a rimestare con governi di poca autorevolezza, che appassiscono dans l'espace d'un matin?

CarloP51

Lun, 13/01/2014 - 14:46

Ha perso parecchia stima. Non è stato super-partes come mi aspettavo. Lo doveva essere già nel difendere Berlusconi (almeno come ruolo di capo del governo), contro gli attacchi indecorosi, così come ha difeso altre figure dello scenario politico (più dalla sua parte). Non ha saputo neppure interpretare l'esigenze delle famiglie, delle piccole imprese, dei meno abbienti; non ha potuto pertanto essere il regista del cambiamento, pur esercitando dalla fine del 2011 un presidenzialismo mai visto nel ns. Paese. Troppo intrecciato alla politica, alla magistratura e prigioniero della sua visione comunista. Berlusconi ha fatto male a concedergli ancora fiducia, nella speranza di ottenere un periodo di pacificazione tra centro sinistra e centrodestra.

fabiou

Lun, 13/01/2014 - 14:48

perche non ci vanno votare? cosa c'è di piu corretto, giusto e pulito che rifare le elezioni?? AVETE PAURA DI PERDERE MALEDETTI! che se vada lui e letta e che non venga quell infame di monti.

antoniociotto

Lun, 13/01/2014 - 14:53

la mummia che rinsavisce. forse qualcuno lo ha drogato. o non sarà vero. un komunista che si pente del suo operato non potrà mai essere un vero komunista. forse sarà l'età ma le mummie sono da sempre vecchie. chissà cosa sta tramando. Auguri.

unosolo

Lun, 13/01/2014 - 15:15

il pericolo peggiore non era Prodi o Rodotà ma il Violante , si paura per i veterani del PCI nascosti , sono loro che hanno messo i paletti altrimenti la Nazione col Violante non era in questo stato. La mancanza di un uomo con le palle al di sopra della inclinazione politica ha fermato la produzione Italiana lasciando la Nazione in mano alla magistratura. Il Violante ha dimostrato di essere coerente ed obbiettivo , ma i veterani non lo vogliono per questo , oggi siamo sotto tutti gli altri Paesi Europei , grazie alla mancanza di parzialità politica del capo che lo ha dimostrato varie volte , ovviamente ha seguito la linea dei suoi predecessori anzi è andato oltre , Il Letta ha solo portato avanti il piano del capo , incapacità e deficienza hanno bloccato una grande Nazione come la ITALIA , abbiamo cacciato inprenditori e aziende praticamente come per dire a noi il lavoro non serve bastano le tasse e la pressione fiscale , da incompetenti e noi li paghiamo.

Fradi

Lun, 13/01/2014 - 15:54

Che abbia finalmente imparato a fare il suo mestiere?

Ritratto di saròfranco

saròfranco

Lun, 13/01/2014 - 16:11

cicciosenzaluce: avevi ragione!Ho guardato il mio buco del c...o ed ho visto uscire un comunista.

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Lun, 13/01/2014 - 16:29

Ma, "cicciosenzaluce"é il fratello di luigilopiscio? io leggo tutti i suoi commenti su qualsiasi tema é non ho mai letto tanta di quelle caxxate che solo un idiota come lui sá scrivere, per lui Berlusconi é un pregiudicato mentre Debenedetti é un santo da leccare il culo, questo cretino si sente importante dietro un nickname mentre é solo un vigliacco che si nasconde dietro ad una tastiera di PC! IO INVITO TUTTI QUELLI CHE HANNO UNA VISIONE DELLA REALTÁ ITALIANA AD IGNORARE I COMMENTI DI QUESTO COMPLETO IDIOTA!.

Ritratto di wilegio

wilegio

Lun, 13/01/2014 - 17:41

Agostinob più che favole mi sembra che lei scriva racconti di fantascienza! Secondo lei al vecchio comunista frega qualcosa di cosa gli Italiani ne pensano di lui? Lui se ne va solo se costretto da qualcuno più forte di lui (che nel caso specifico potrebbe anche essere la vecchia bab... pardon, volevo dire la first lady che pare non ne possa più di stare in mezzo ai riflettori) o sfiduciato dal parlamento. Ma questa, per l'appunto, è fantascienza.