Ecco le telefonate segrete di Napolitano

Su "Panorama" le conversazioni intercettate tra il capo dello Stato e Mancino. Dalle critiche a Berlusconi alla bocciatura di Di Pietro: nelle intercettazioni spuntano il sollievo per il passo indietro del Cav e i giudizi taglienti contro i pm. Scoppia subito la polemica. Ingroia all'attacco: "La copertina del settimanale? Si rischia il ricatto al Colle"

Tutto quello che avreste voluto sapere su Giorgio Napolitano e nessuno ha mai osato rivelarvi. E invece, finalmente, ed è un «finalmente» che sgombra il campo dagli equivoci, dalle illazioni, dalle smentite e dalle contro-smentite, ecco che il settimanale Panorama, in edicola oggi, arriva opportuno a mettere in chiaro le cose. E anche i giudizi e i pensieri, non proprio lusinghieri, che il capo dello Stato nutriva e, si suppone nutra ancora, nei confronti dell'ex premier Silvio Berlusconi.
Oggetto del servizio di copertina del settimanale le conversazioni telefoniche fra Napolitano e l'ex ministro dell'Interno, Nicola Mancino, intercettate dalla Procura di Palermo. Intercettazioni sulle quali è scoppiato un putiferio sull'uso e, nel caso specifico sul «curioso» abuso delle stesse, che ha diviso la stampa italiana. In gran parte «inaspettatamente solidale» (mentre così non è accaduto ogni volta che l'intercetto è stato il Cavaliere) col presidente Napolitano che aveva chiamato in causa la Corte Costituzionale pur di ottenere il massimo riserbo sulle sue conversazioni. Ma veniamo a loro.
Dopo aver ricordato i «casuali» interventi di Ezio Mauro, Marco Travaglio e Adriano Sofri, tutti tesi a difendere le eventuali e lecite parole pronunciate dal capo dello Stato, appena scoppia la grana delle conversazioni presidenziali, Panorama passa alla ricostruzione più attendibile della vicenda. Che cosa si sarebbero detti realmente Napolitano e Mancino nelle conversazioni telefoniche intercettate e avvenute nel novembre e nel dicembre 2011? «Avventurarsi nei virgolettati - avverte Panorama - sarebbe un esercizio pericoloso e soggetto a facili smentite, dal momento che non esistono tracce di questi colloqui nelle carte processuali. Ma si sa per certo che tra le persone oggetto delle discussioni fra il presidente della Repubblica e un amico di vecchia data come l'ex leader democristiano, ci sarebbero stati Berlusconi e Antonio Di Pietro».
In particolare all'ex premier sarebbero state riservate - scrive Panorama - «parole poco benevole con il ricorso a metafore assai lontane dal linguaggio ovattato, proprio delle alte cariche istituzionali. A Berlusconi verrebbe addebitata la responsabilità di aver appannato l'immagine internazionale dell'Italia al punto da fare tirare - scrive ancora Panorama - «un sospiro di sollievo dalle parti del Colle per la sua uscita di scena da Palazzo Chigi». Se poi si considera che l'utenza di Mancino è stata ascoltata dal novembre 2011 all'aprile di quest'anno dai magistrati che indagavano sulla «trattativa» tra Stato e mafia, non è insensato ipotizzare, come giustamente ipotizza il settimanale, che le telefonate dirette tra il presidente e l'ex ministro dell'Interno possano essere più numerose delle due di cui si continua a parlare senza alcuna smentita da Palermo.
Da qui la preoccupazione, per la verità sempre malcelata dal Quirinale, sulle possibili conseguenze sugli assetti politico-istituzionali interni e sui rapporti internazionali dell'Italia, se le intercettazioni, proprio tutte le intercettazioni fra i due, fossero divulgate nei dettagli. Un'ipotesi che ha fatto sobbalzare ieri il magistrato palermitano Antonio Ingroia: «Se così fosse sarebbe un grave illecito e, qualora corrispondesse davvero al tenore delle intercettazioni, il ricatto al capo dello Stato lo farebbe Panorama con quella copertina», ha detto Ingroia, rispondendo a Lucia Annunziata, Luciano Fontana e Maurizio Belpietro che dal palco di Pontremoli, dove presentavano il libro del pm, gli hanno letto le anticipazioni di Panorama. «Non posso parlare del contenuto delle intercettazioni - ha aggiunto Ingroia - Né smentisco né confermo, non ne parlo».
A complicare il già complicato puzzle di parole, messe insieme in ordine sparso da Napolitano con Mancino, ci sarebbero anche giudizi taglienti su alcuni magistrati siciliani e sull'apparato mediatico che fiancheggia acriticamente le toghe siciliane. E poi nel corso di quelle simpaticissime due o più conversazioni telefoniche tra Napolitano e l'amicone Mancino emergerebbe anche un'altra bella e sonora bocciatura del capo dello Stato. Nei riguardi di Antonio Di Pietro. «Un giudizio negativo che non sorprende - evidenziano i colleghi di Panorama - dato che l'ex pm di Mani pulite e attuale leader Idv non ha mai goduto di buona stampa nell'entourage del Quirinale per quel suo populismo giudiziario che da 15 anni condiziona gran parte del centrosinistra».

Commenti

vfangelo

Gio, 30/08/2012 - 08:33

Sare ormai l'ora di mettersi con una corona in mano e chiedere perdono a DIO per i suoi peccati di comunista.

vfangelo

Gio, 30/08/2012 - 08:33

Sare ormai l'ora di mettersi con una corona in mano e chiedere perdono a DIO per i suoi peccati di comunista.

Bozzola Paola

Gio, 30/08/2012 - 08:34

Come è stato fatto per Berlusconi mi auguro vivamente che TUTTE LE INTERCETTAZIONI VENGANO PUBBLICATE. personaggio pubblico e di rilievo uno come l'altro. La giustizia (qui intesa come identico modo di fare) è UGUALE PER TUTTI.

Ritratto di VT52na

VT52na

Gio, 30/08/2012 - 08:35

... «rossi dietro le quinte» ... ne uscirà "pulito" il Presidente ? ... Comunque vada a finire una "macchia indelebile" rimarrà !!! (p.s.: EVVIVA IL COMUNISMO E LA LIBERTA' ... ahahahahah !!!)

Ritratto di VT52na

VT52na

Gio, 30/08/2012 - 08:35

... «rossi dietro le quinte» ... ne uscirà "pulito" il Presidente ? ... Comunque vada a finire una "macchia indelebile" rimarrà !!! (p.s.: EVVIVA IL COMUNISMO E LA LIBERTA' ... ahahahahah !!!)

jovac

Gio, 30/08/2012 - 08:38

E la notizia quale sarebbe? Che Napolitano al telefono considerava B. responsabile della pessima immagine italiana nel mondo?! Monsieur Lapalisse...è sotto gli occhi di chiunque.

cgf

Gio, 30/08/2012 - 08:39

re giorgio dimettiti e restituisci i candelabri (arazzi, ect etc)

Ritratto di marforio

marforio

Gio, 30/08/2012 - 08:41

Morale della favola , abbiamo presidenti che sono stati escludendo i primi due, uno scalare di immonndizia.

Ritratto di pipporm

pipporm

Gio, 30/08/2012 - 08:51

Avrebbe dato giudizi pesanti su Berlusconi??? Lo spero proprio. Mi sembra anche da queste pagine ormai da parte di suoi elettori o ex elettori. Non solo Berlusconi ha il diritto di esprimere opinione sugli altri.

Massimo Bocci

Gio, 30/08/2012 - 08:53

Questo succede a improvvisare le professioni, questo e sempre stato un vetero comunista, con un passato da vetero comunista, che per tutta la vita ha fatto solo il vetero comunista, lo mettono a fare il super partes (un VERO messo in mezzo??) una cosa dal morir dal ridere un comunista super partes (comunista) una balla per comunisti che si definiscono democratici (dal morir dal ridere). L'unica cosa indiscussa e' la conoscenza su quell'accrocchio di carta magna (con cui i comunisti magnano da 65 anni) su questa un vero luminare l'hanno scritta loro i COMUNISTI CATTO.

gianni.g699

Gio, 30/08/2012 - 08:55

Rappresentati da un falso e bugiardo

elio2

Gio, 30/08/2012 - 08:55

Vere o no sono almeno plausibili. D'altra parte non si può certo dire che napolitano, sia stato in qualche occasione un'autorità di garanzia, un rappresentante terzo, di tutto il popolo italiano è sempre stato solo di parte come il dovere di buon comunista gli imponeva.

finish

Gio, 30/08/2012 - 09:02

buon giorno, io Napolitano lo trovo un populista alla stessa stregua di antonio di pietro.....infatti vengono entrambi dallo stesso partito. Ma questo è veramente un gran presidente come gliela suonano e cantano sulla stampa italiana ed estera ( ricordiamo la copertina del times che titolava King George)? Io credo proprio di no, dal momento che se l'Italia è messa così male l'ho dobbiamo a lui e al Sig. Monti che a forza di slogan " CRESCI ITALIA" sta smontando il paese e riducendoci tutti in povertà. Secondo me piu' che Berlusconi le dimissioni le dovrebbero dare Napolitano per le sue intromissioni eccessive di campo e per le scelte sbagliate (vedi l'imposizione di Monti....un disastro completo) che ci hanno consegnato al governo tedesco. Comuqnue io da cittadino faccio parte del popolo suddito e le nostre parole non contano nulla. cordiali saluti

Gianni.Zanata

Gio, 30/08/2012 - 09:03

Menate!Come fa panorama a conoscere il contenuto di quella telefonata?Oppure è una ipotesi di telefonata scrita per tirare su qualche numero?

uprincipa

Gio, 30/08/2012 - 09:04

Attenti, il caso Boffo è dietro l'angolo...certo che poi offrire una cena al Presidente non è come offrirla a Boffo...Ma Mulè non è quel direttore di Panorama che pubblicò in anticipo la richiesta di arresto per Lavitola, prima che venisse effettuato, permettendo al losco figuro di lasciare l'Italia?

zagor

Gio, 30/08/2012 - 09:06

Il sig presidente Napolitano non è un santo ma un uomo come tanti e per giunta è anche un ex komunista

Gianni.Zanata

Gio, 30/08/2012 - 09:06

kazzate! Il procuratore Messineo: "Non mi risultano dialoghi del genere". Testi mai sbobinati.Cosa state scrivendo sono cazzate e cazzaro chi commenta in base a supposizioni di panorama.Ma questo è giornalismo?Fate ridere i polli e pollo chi vi compra..

fabio tincati

Gio, 30/08/2012 - 09:07

è l'Italia pubblica contro la privata.La prima si sente investita da chissà quali meriti e ne pretende prebende e rispetto da parte dell'altra,quella privata,che la foglia l'ha mangiata da un pezzo.Noi privati siamo i sudditi di una monarchia nella quale possiamo sempre rieleggere "loro"e se cambiamo siamo pazzi o ingrati!Con la differenza che "loro" hanno sempre un lauto stipendio garantito e se sbagliano non pagano,noi siamo immorali se non riusciamo a pagare tutte le tasse che ci rifilano per pagarsi i "loro" stipendi.Ogni italiano privato ha un socio che spende quello che a lui necessita indipendentemente da quello che l'altro gli dà.Quindi tutti i pubblici importanti possono dedicarsi,come i nobili di una volta,alle loro guerre di potere come questa.

pintoi

Gio, 30/08/2012 - 09:08

Ma no ... al telefono Napolitano dovrebbe parlare di calcio, di cucina e delle sue collezioni di francobolli ! Sveglia !!! Si tratta del Presidente della Repubblica e suo compito è anche quello di garantire la stabilità politica della Nazione.

bastadestrasinistra

Gio, 30/08/2012 - 09:09

E che ci sarebbe di strano? Perche' era solo Napolitano ad esprimere risentimenti nei confronti di chi ci ha portato nel baratro? Perche il Presidente nel suo essere super partes non puo' dire la sacrosanta verità, e cioè che grazie a Berlusconi ci eravamo resi ridicoli in ambito internazionale? Ma per carita'... Dov e' lo scandalo, il reato o quantomeno il comportamento immorale? Diverso e' invece il caso del Mitico che e' intercettato in evidenti casi di abuso di potere (vedi caso Ruby)

Lucius Iunius Brutus

Gio, 30/08/2012 - 09:09

Il presidente americano si dovette dimettere solo per aver spiato le mosse dell'avversario in campagna elettorale. Un ministro inglese si dovette dimettere per aver acquistato un DVD con la carta di credito pubblica. Il presidente tedesco di dovette dimettere per il sospetto di una sciocchezza, secondo i parametri italiani. Antelope cobbler fu costretto a dimettersi per una questioncella di aereoplani. Cosa farà il difensore dell'Ungheria?

qwertyuiopè

Gio, 30/08/2012 - 09:11

Il fatto che berlusconi abbia reso ridicola l'Italia agli occhi del mondo non è un giudizio del Presidente Napolitano ma un dato di fatto incontestabile.

minestrone

Gio, 30/08/2012 - 09:12

Si vede che il padrone vuole tornare in campo state già muovendo la macchina della mer°a per spianargli la strada.La vittima che occupa una posizione scomoda stavolta è Napolitano.... Avanti e coraggio lacchè il futuro è vostro.

Willy Mz

Gio, 30/08/2012 - 09:15

il vecchio comunista non molla mai! mi piacerebbe leggere il contenuto di queste telefonate....

Ritratto di copyleft

copyleft

Gio, 30/08/2012 - 09:17

Mi sembra che non esca niente di quello che si sapeva già...sarebbe come dire che Berlusconi, cicchitto e la russa parlavano male di napolitano o Fini, non era già palese?

Paul Vara

Gio, 30/08/2012 - 09:19

Se Napolitano si oppone ferocemente alla publicazione di queste telefonate vuol dire che di cose da nascondere ne ha. Peggio per lui, se ha agito in maniera illegale è giusto che gli Italiani lo sappiano.

Ritratto di ettore muti

ettore muti

Gio, 30/08/2012 - 09:22

beh certo che sul berluscaz e' facile

giovanni PERINCIOLO

Gio, 30/08/2012 - 09:23

Ecco spiegata tanta sollecitudine da parte del colle a difendere "le istituzioni", oggi. E ieri??? il Presidente del Consiglio, ancorché si chiami Berlusconi, fa parte oppure no delle "istituzioni"??? Aspettiamo risposta.

primula

Gio, 30/08/2012 - 09:24

a proposito della strage di Falcone, ricordo benissimo una delle prime piste uscite dalle inchieste e cioè del fatto che Falcone era riuscito ad avere per rogatoria l'accesso a notizie da mosca riguardo soldi proveniente dalla mafia in combutta coi costruttori dei quartieri di palermo............ chissà se era vera, certo non riguardava nè silvio, nè dell'utri,ma aziende del nord centro e ovest............... e che nonno giorgio allora ne sapesse molto.Ci vorrebbe qualche curioso che andasse a ravanare a mò di "chi l'ha visto" i fatti dell'epoca,,,,,,,certo è molto più facile e politicamente corretto dare tutta la colpa a silvio e marcello, basta poco che c'è vò.......Mi........a!!!!!!!

gianni71

Gio, 30/08/2012 - 09:31

Napolitano ha soltanto dato voce a ciò che pensano gli italiani per bene e con il cervello teleindipendente.

antonin9421

Gio, 30/08/2012 - 09:33

la sciagura politica dell'Italia è proprio questa: un presidente della repubblica 'irresponsabile per definizione' 'ciarliero per indole' e 'comunista per formazione'. Seguono il resto degli squilibri, storture, nefandezze, malaffari, malversazioni, inganni, sprechi, ruberie... presenti nelle pieghe della pubblica amministrazione economica, politica, sociale...

Tommaso Berretta

Gio, 30/08/2012 - 09:34

Certo è che Napolitano, se dovessero risultare vere le circostanze oggetto di commenti giornalistici, si è rivelato peggio di quello che si poteva pensare. Di Mancino non ci si deve meravigliare più di tanto; se il volto è lo specchio dell'animo.....

FrancescoCeC

Gio, 30/08/2012 - 09:35

Premesso che a quanto pare tutto si basa su una ipotesi giornalistica di parte, lo stesso che paga a voi lo stipendio per intenderci, credo che dare la colpa della crisi italina all'immobilità/incapacità di Berlusconi sia ovvio. Ricordate che quando l'anno scroso ci hanno hciesto fatti il governo Berlusconi ha scritto oslo una lettera d'intenti ma per lui poi la crisi non c'era...ricordate i ristoranti pieni? Comunque torno all'inizio dicendo che probabilemte siamo di fornte ad una invenzione giornalistica.

gicchio38

Gio, 30/08/2012 - 09:37

E anche i giudizi e i pensieri, non proprio lusinghieri, che il capo dello Stato nutriva e, si suppone nutra ancora, nei confronti dell'ex premier Silvio Berlusconi. IL PRESIDENTE COMUNISTA INCALLITO E CHE SI COMMUOVE AD OGNI PIE' SOSPINTO CREDENDO DI POTER PRENDERE ANCORA PER IL CULO I VERI ITALIANI QUELLI CIOE' CHE ODIANO NON SOLO I COMUNISTI, I FASCISTI E I NAZISTI ED ESTREMISTI DA QUALSIASI PARTE O CORRENTE ESSI FACCIANO PARTE, QUELLI CHE VERAMENTE AMANO L'ITALIA E NON VOGLIONO ESSERE RAPPRESENTATI DA GENTE CHE DURANTE TUTTA LA LORO VITA SONO STATI DEGLI OPPORTUNISTI E ARRAFFATUTTO.

prodomoitalia

Gio, 30/08/2012 - 09:39

Marforio,avrei qualche eccezione riguardo a tal Francesco Cossiga .Non trova anche Lei ????

Ritratto di copyleft

copyleft

Gio, 30/08/2012 - 09:41

marforio: si infatti aspettavamo a gloria Berlusconi per invertire la tendenza in tal senso...

pinolino

Gio, 30/08/2012 - 09:43

Chi pensa male di Berlusconi e Di Pietro interpreta il pensiero della maggioranza degli italiani.

bruna.amorosi

Gio, 30/08/2012 - 09:43

NO cariil nostro STATOlo hanno sputtanato i giornali REPUBBLICA E FATTO QUOTIDANO mandando in onda intercettazioni del tutto manomesse .poi siccome fà più rumore un albero che cade che una foresta quando cresce il resto lo avete fatto voi .kompagni .ECCO adesso io PRETENDO di sapere tutto su chi mi dovrebbe difendere perchè capo di STATO invece ha macchinato contro chi non le garbava .

Lapanto

Gio, 30/08/2012 - 09:47

Evviva finalmente re Giorgio e in mutande ke piacere sapere anche lui intercettato

a.zoin

Gio, 30/08/2012 - 09:54

È sempre stato detto,che con l`età,si diventa MATURI e SAGGI. Ma da buon COMUNISTA,il nostro capo di stato, ha imparato POCO, è arrivato all`età matura, ma di saggezza, lascia a desiderare. Da bravo CAPO DI STATO: >>>DOVREBBE ESSERE IMPARSIALE e CONSIGLIARE>CRITICARE, QUANDO LA PERSONA NON È PRESENTE.

Lapanto

Gio, 30/08/2012 - 09:56

Evvivaaaa re Giorgio finalmente a nudo

GilbertoVR

Gio, 30/08/2012 - 10:00

Come ogni cittatidno il Capo dello Stato è libero di esprimere le sue opinioni. Inoltre il fatto che il Governo Berlusconi abbia danneggaito irreparabilmente l'immgine internazionale del nostro Paese è constatbile da chiunque. Bene ha fatto il Presidente a sollevare il quesito. La massima carica dello Stato deve avere delle tutele particolari non immuninità totali come chiadeva Silvio per se stesso ed è giusto che la Corte Costituzionale si esprima per evitare un degrado anche in ciò.

frankcastle

Gio, 30/08/2012 - 10:06

Il vero scandalo è la disparità di trattamento tra intercettati, le intercettazioni di Berlusconi presidente del consiglio illegalmente intercettato sono state pubblicate allegramente da tutti i giornali di sinistra senza apertura di inchieste, per quelle di napilotano c'è la gara di solidarietà e minacce di inchieste come quella per l'intercettazione di Fassino dove tra gli indagati c'è anche, guarda caso, berlusconi

Ritratto di Aulin

Aulin

Gio, 30/08/2012 - 10:09

Il veterocomunista Napo orso capo sta dando al mondo l'idea esatta della sinistra italiana: sporca, ladra, mafiosa, falsa, e così antidemocratica e traditrice dei propri ideali da insediare un banchiere al governo con golpe bianco. I re dei due pesi e delle due misure. Non si meritano neanche la corda e il sapone, si meritano l'oblio e il nulla, come il loro idolo e modello ispanico Zapatero il perdente. La loro Stasi gli si è rivoltata contro intercettandoli: aspettiamo che si distruggano tra loro, dalle ceneri può nascere solo un'Italia finalmente moderna e moderata.

Ritratto di Soccorsi

Soccorsi

Gio, 30/08/2012 - 10:10

Si è comportato in maniera deplorevole e non consone all'altissima onorevole carica da garante che gli è stata affidata e dove la neutralità è fondamentale. Insomma ha dimostrato di essere simile o peggio di Fini. La prossima volta deve essere scelto dell'elettorato, dai cittadini e non da un accordo tra partiti!.

a.zoin

Gio, 30/08/2012 - 10:12

Mi chiedo,se a ROMA, (Con tutto il danaro she spende inutilmente)non ci sia una > PROCURA PROCURA< all`isola d`ELBA,è più vicina a Roma e molto più conosciuta e >ONESTA< della Sicilia. Finchè il Sicilia ci sono tipi come >LOMBARDO ???

Nadia Vouch

Gio, 30/08/2012 - 10:14

Ieri sera su rai3 ho ascoltato le motivazioni date da una giornalista, mi pare de La Stampa, riguardo a perché non sia concepibile intercettare il Presidente della Repubblica. Ella sosteneva che egli è come "una camera di compensazione" nei momenti, come lo è quello attuale, di grande confusione e crisi. Ossia è un'entità che deve porsi a cuscinetto tra le varie forze politiche e sociali e quindi per questo deve poter agire in una sorta di segretezza. Sono parole che mi hanno leggermente gelata.

Ritratto di pravda99

pravda99

Gio, 30/08/2012 - 10:17

Un detto e non detto da parte di Panorama, perfettamente in linea con certe consuetudini "particolari", il pizzino ermetico, la minaccia trasversale velata. Perfettamente in linea anche con il metodo Boffo, con la macchina del fango, etc etc... Se sapete "cose", scrivetele! Chissa' che qualcuna al vertice non venga invitata di nuovo dai magistrati come persona informata dei fatti... E poi se proprio Napolitano ha detto che B. ha appannato l'immagine dell'Italia, beh non vedo proprio dov'e' il peccato, e' un giudizio politico, e lo sanno gia' tutti, anche la maggioranza, silenziosa e non, dei suoi seguaci. Mi sembra molto meno grave di certi giudizi scurrili di B., fuori dal contesto politico, su capi di governo alleati. Che pena, che tristezza, che noia...

brusco1951

Gio, 30/08/2012 - 10:19

"caro"presidente perché non ti dimetti cosi risparmieremo pure per le spese 624mila€ al gioirno?

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Gio, 30/08/2012 - 10:26

Dio mio ! Questa foto ingrandita in primo piano è di un'atrocità unica. Quello sguardo è più debilitante del 'Re Nudo'.

bruna.amorosi

Gio, 30/08/2012 - 10:29

queste telefate sono vere come vere sono quelle di BERLUSCONI .le avete sentite voikompagni? nò!!!ve le scrive REPUBBLICA E IL FATTO QUOTIDIANO con la differenza che voi a quelli gli credete ad altri no! ma questo dipende dalla vostra scarsa onestà tutto quì.

Bozzola Paola

Gio, 30/08/2012 - 10:29

SAPETE QUAL'E' L'ULTIMA COLPA DI NAPOLITANO? (oltre al fatto dell'Ungheria, di essere comunista e di aver mangiato alla greppia sovietica come tanti altri ai tempi che furono) DI AVERCI MESSO, CON UN GOLPE BIANCO E QUINDI SENZA INTERPELLARE I CITTADINI,IN MANO A DEI TECNICI CHE TECNICI NON SONO. S e fossero stati super partes, come dicevano di essere, avrebbero TOLTO TUTTE LE SUPER PREBENDE ALLA CASTA. Allora si toglievano ai ricchi per dare ai poveri. Invece se la sono presa con pensionati, stipendiati di basso livello ed hanno martellato fino allo sfinimento ed al suicidio con TASSE TASSE TASSE. HANNO FATTO IL LAVORO SPORCO? Non tutto, il meglio l'hanno lasciato perchè c'erano anche loro in mezzo (i tecnici).Di questo governo quanti sono persone "semplici" economicamente? Mi sembra che tra Monti Fornero Passera, Profumo e via dicendo non siano dei poveretti vero?

cesaresg

Gio, 30/08/2012 - 10:31

Gli stipendiati di BERSANOV si stanno scatenando nella difesa del KOMUNISTA Napolitano contro chiunque tenti di portare a conoscenza del cittadino le "opinioni" del presidente, non della Repubblica italiana, ma del ex PCI ora PD. Infatti esso fu eletto solo dalla sinistra in parlamento. Esso non è "super partes" ma "partes" e basta. Esso è anche quello che batteva le mani quando i dirigenti della PATRIA komunista, l'Unione sovietica, invadeva mezza Europa, non con i fiori, ma con i CARRI ARMATI facendo molte vittime innocenti di quei Paesi. Inoltre il PCI si manteneva molto bene con i RUBLI che la patria del socialismo reale mandava a palate in Italia per finanziare i komunisti: leggere L'ORO DI MOSCA per favore.

Anna H.

Gio, 30/08/2012 - 10:32

Francamente trovo abbastanza inverosimile che i segreti che si vogliono cosi' ostinatamente nascondere agli italiani abbiano per oggetto la mera e palmare constatazione, peraltro condivisa dalla maggior parte degli italiani, del degrado dell'immagine dell'Italia all'estero a causa di beruconiesque. Se davvero questo fosse stato il succo delle conversazioni di Napolitano, dovremmo semplicemente dedurne che il Presidente della Repubblica, malgrado l'età avanzata, conserva un certo grado di lucidità.

chiara 2

Gio, 30/08/2012 - 10:41

Berlusca ha colpe e demeriti ed è giusto che se ne parli perchè ha tradito l'elettorato. Mi piacerebbe, però, che una e dico una sola volta uno dei tanto sinistri italioti che affollano il blog, ammettesse che anche loro hanno problemi..MAI! Ed allora perchè io dovrei votare per un partito che nega sistematicamente le proprie colpe e tenta sempre di fare la guerra a chi gli si oppone? La verità è che non solo la sinistra è responsabile di LARGA PARTE del debito pubblico e delle ruberie varie, occorse al nostro Paese dal dopoguerra ad oggi (è un dato di fatto incontrovertibile)ma che vorrebbe continuare a perpetrare il proprio potere, togliendo quel poco che ancora resta ai poveri italiani del comparto assistenziale, per avere i voti degli extracomunitari. Ma se lo fanno loro è sacrosanto, se lo fanno gli altri è peccato! Io non credo agli ipocriti e questi (e chi li vota) sono i peggiori mai incontrati.

cast49

Gio, 30/08/2012 - 10:42

FrancescoCeC, tu sei solo ignorante, nel senso che ignori i fatti; ignori che B. cercava di non far pesare la crisi, e infatti aveva anche fatto due manovre da oltre 250 miliardi; B. sapeva della crisi ma infondeva ottimismo che tu, gran co...ne, non hai capito spinto dal tuo odio per lui; ed ora sei contento di questo governo tecnico? ci ritroviamo col cu...per terra, senza soldi e col debito pubblico alle stelle; stiamo pagando doppio stipendio ai politici, e una caterva di tasse...di sicuro non sarebbe stato così con Berlusconi, e i futuri libri di storia lo dimostreranno.

tulapadula

Gio, 30/08/2012 - 10:43

Alzi la mano chi non ha mai detto al telefono che Berlusconi ci ha fatto fare figure di cacca in giro per il mondo e che Di Pietro è un populista illetterato. Servivano le intercettazioni?

Dario40

Gio, 30/08/2012 - 10:45

visto che quelle di Berlkusconi sono state pubblicate tutte, per equità bisogna pubblicare anche quelle di Napolitano !

chiarainvernizzi

Gio, 30/08/2012 - 10:51

Nonstante non abbia mai amato la sinsitra e Napolitano, devo dire che quando ha preso in mano la situazione, convinto Berlusconi a dare le dimissioni ed invitato il Prof. Monti, ha fatto quanto di meglio si potesse fare per l'Italia. La stampa estera, e quindi gli investitori stranieri, si facevano beffe del nostro paese, ora il nostro Primo Ministro e' riveuto e ascoltato da tutti, persino Obama gli ha chiesto previsionisulla situazione economica mondiale. Parla correntemente tre lingue e, soprattutto, quando apre bocca, non lo fa per raccontare stupide barzellette! Stiamo facendo sacrifici, e molti, ma sen altro non siamo piu' lo zimbello dell'Unione europea, insieme a Grecia, Spagna e Portogallo! Ma diamine, com'e' posssibile che una nazione come l'Italia che produce di tutto, sia nelle stesse condizioni dei tre paesi sopradetti?!? E' anche vero che i nostri governi sono stati democraticamente eletti e che quindi ci siamo meritati quello che ci e' accaduto, per cui, non solo la Cancelliera Merkel, ma anche tutti gli italiani di buona volonta' dovrebbero volere, e dico fortemente volere un Monti bis, tris e chi piu' ne ha ne metta!!! Per riconquistare quel prestigio che non abbiamo mai avuto ma che aremmo sempre meritato, molto piu' di Francia e Germania!!!

Anna H.

Gio, 30/08/2012 - 10:59

@bruna.amorosi Quali sarebbero le intercettazioni del tutto manomesse? Quelle con le squillo? Mi fa la gelosa?

bruna.amorosi

Gio, 30/08/2012 - 11:03

ma no!!!!!!!!!!chiara2 redenta sulla via di DAMASCO e chi lo avrebbe detto finalmente si è accorta che la sporcizia non è da una sola parte .però stia tranquilla che è sola gli altri kompagni a questo punto saranno disgustati da lei .

makeng

Gio, 30/08/2012 - 11:04

ma certo! Ovvio! Dopo aver sputt..ato Berlusconi a livello mondiale facendogli subire processi farsa e addossandogli falsità, adesso ve la cavate dicendo " COSA C'E' DI STRANO"??? LA COSA "STRANA" E' CHE AVETE FATTO FUORI UNO CHE NON LA PENSA COME VOI IN PERFETTO STILE KOMUNISTA STALINIANO KGB!! Siete l'antidemocrazia e rappresentate oggi il peggior esempio di dittatura ideologica. Ma state attenti al B. perchè qualcuno di voi ha detto " quello IO lo sfascio" , senza riuscirci mai !!! E sarà sempre così! Vai berlusca , VAI AVANTI!!!!

Ritratto di luigipiso

luigipiso

Gio, 30/08/2012 - 11:04

Bando alle ciance. E' stata espressa la realtà. berlusconi si ritiri e lasci in pace l'Italia, la nostra povera Italia distrutta dal suo mandato. E basta no!!!!

ersilla71

Gio, 30/08/2012 - 11:06

magari fosse stato comunista, era della corrente migliorista, quella che voleva l'unione con craxi. se fosse stato comunista avrebbe avuto idee sbagliate ma perlomeno oneste. Invece è uno a cui piace avere a che fare coi ladroni e i traffichini. Uno della peggior specie. Certo che si devono pubblicare. come sempre

eovero

Gio, 30/08/2012 - 11:08

napolitano dovrebbe dimettersi subito punto e basta

Roberto Casnati

Gio, 30/08/2012 - 11:17

Credo che a questo punto non ci sia più gara, Napolitano ha vinto il premio peggior presidente d'Italia.

antonin9421

Gio, 30/08/2012 - 11:18

Gianni.Zanata... dal mercato dei polli

Ritratto di corvo rosso

corvo rosso

Gio, 30/08/2012 - 11:19

Una domanda ai cari commentatori del "piffero" Se Napolitano su Berlusconi ha detto la verità o espresso un sentimento comune a tutti gli Italiani per che cazzo si oppone così fortemente alla diffusione delle intercettasioni. Il perchè riguardano tutti coloro che hanno contribuito a diffamare Berlusconi di fronte al mondo. A proposito cari pifferai dov'è la famosa intercettazione della "Culona inchiavabile" mi sa che è stata inventata da qualche pifferaio per diffamare Berlusconi e l'Italia. Guardate che queste azioni sono "Alto Tradimento" Saluti a tutti i "Pifferai"

antonin9421

Gio, 30/08/2012 - 11:22

chiarainvernizzi... questo è quel che dice, appunto, quella stampa piegata a 90°.

Ritratto di marystip

marystip

Gio, 30/08/2012 - 11:28

Nessuna meraviglia; Napolitano da buon comunista sodale del suo (ex?) partito, ha fatto un colpo di Stato. Si sapeva.

stef1953

Gio, 30/08/2012 - 11:32

Finalmente si parla del contenuto e non solo delle telefonate: fino ad oggi si è avuta la sensazione che mostrandoci la luna stoltamente continuassimo a guardare il dito e non la luna : ma è una novità che Napolitano parli male di Berlusconi? Non è forse lui che ha organizzato la sua disfatta? Chi è l'autore del colpo di stato realizzato con il Governo Monti se non lui? E allora dov'è lo stupore?

mezzalunapiena

Gio, 30/08/2012 - 11:33

in usa impeachment significa essere processato per alto tradimento,italianizzato impicciarsi degli affari altrui.sicuramente re giorgio non darà le dimissioni.

luigi civelli

Gio, 30/08/2012 - 11:35

I leader politici amici dell'ex premier Berlusconi,erano Gheddafi (pace all'anima sua),A.Lukascenko,dittatore della povera Bielorussia,l'amico Putin, quello che combatte l'opposizione con il carcere e gli assassinii su commissione (A.S.Politkovskaja). I leader dei Paesi nostri alleti,U.S.A.,G.B,Germania,Francia ecc. si rifiutavano d'incontrare Berlusconi ed esibivano sorrisetti di commiserazione al solo nominare il suo nome.Grazie alla ferma azione del Presidente Napolitano e alle sue sagge scelte siamo momentaneamente fuori dal buco nero del fallimento-Italia,ma per i suoi avversari politici è giunto il momento della reazione, caratterizzata dall'ennesima campagna di fango mediatico;mi auguro che il nostro Presidente sia più coriaceo del povero Boffo.

andrea da grosseto

Gio, 30/08/2012 - 11:35

Ingroia rappresenta bene certi magistrati: di Berlusconi (che ricordo è stato eletto liberamente dalla maggioranza, quindi da rispettare e difendere molto più del Presidente della Repubblica)si deve pubblicare tutto, di quest'altro no. Berlusconi si deve dimettere perché può essere ricattato, Napolitano invece va difeso perché viene ricattato...Ma questa gente non si fa schifo da sola a cambiare discorso quando gli fa comodo?

FRAGO

Gio, 30/08/2012 - 11:38

Come diceva Orson Welles in "Quarto potere", più ne parli e più il carattere è grande, più la notizia diventa vera. Dico questo perché un commentatore, di questa notizia, nonostante il processo e il non luogo a procedere "per il supposto abuso di potere del premier Berlusconi, assolto, anzi "NON LUOGO A PROCEDERE PERCHE' IL FATTO NON SUSSISTE" commenta come se Berlusconi fosse colpevole. Purtroppo la stampa che ha creato tale iniquità ora appoggia Napolitano.

Anna H.

Gio, 30/08/2012 - 11:39

@bruna.amorosi Signora amorosi, mi consenta, c'è una differenza sostanziale tra le telefonate di B. e quelle del Colle: le registrazioni delle prime sono state pubblicate da Reppubblica (tipo Minetti: "love of my life, stasera ti porto una ragazza con due lauree" e il Cavaliere: "ottimo")e molti di noi le hanno ascoltate, eccome. Il contenuto delle seconde, invece, è sconosciuto anche ai giornalisti di Panorama, i quali formulano delle semplici congetture verosimili per far finta di aver fatto lo scoop.

cast49

Gio, 30/08/2012 - 11:41

luigipiso, siete voi comunisti che dovreste smammare, andate a cuba, in iran, in cina. dove cazzo volete e lasciate l'italia a chi la sa governare.

gianni59

Gio, 30/08/2012 - 11:49

ormai l'informazione è a zero: i giornali riportano gli articoli degli altri giornali....

Gioortu

Gio, 30/08/2012 - 11:58

Sarebbe utile e doveroso sapere a che titolo il sig.Mancino ha eventualmente telefonato al Capo dello Stato.Sarebbe altresì doveroso far conoscere in che veste il Capo dello Stato interloquiva con il sig.Mancino,se si trattava di faccende di Stato o questioni personali del sig.Mancino.Se l'oggetto delle telefonate evenutuali,siano state questioni personali del sig.Mancino,il Capo dello Stato ha parlato in veste del tutto privata e pertanto le telefonate in argomento devono essere rese note,anche tutelare la rispettabilità del Presidente della Repubblica.

antonin9421

Gio, 30/08/2012 - 12:00

chiara 2... non è Berlusca ad aver tradito l'elettorato, sono altri ad aver tradito lui e l'elettorato: egli non aveva poteri sovrani, solo quelli della 'moral suasion' né sui ministri né sui parlamentari eletti nella sua lista. Son questi che l'anno tradito (tradendo spudoratamente e vergognosamente anche gli elettori), ma non soltanto loro. Ci si è messo di traverso un sistema fatto apposta (anche dalla costituzione) per ingolfare, disconnettere, disingranare, disgregare... qualsiasi volontà o disegno di cambiamento ritenuto necessario dalla maggioranza risultante dalle urne.... «-vedi- il sistema giudiziario (con lo strapotere... autonomo, praticamente non soggetto a nessuno e non solo di certi pm.. di certe corti.. di certi organi interni -cosiddetti di controllo 'appunto'...), -vedi- il sistema informativo-mediatico, -vedi- la farriginosità del sistema bicamerale, delle commissioni, dei presidenti di camera(sic!) e senato, ...della presidenza della repubblica(altro sic!)... -vedi- il sistema amministrativo-politico-clienterlare di una miriade di enti, a cominciare da regioni, province, comuni, ecc. ecc. -vedi- il sistema sindacale(sic!)... delle corporazioni... -vedi- l'apparato di tutte la caste che ruotano intorno alla politica.... UN GOVERNO REGOLARMENTE ELETTO E COSTITUITO in Italia, se non gradito a questa miriade di castaioli... per qualsiasi banale scusa, virgola, postilla, invidia, stronzaggine qualsiasi... NULLA POTRA' FARE. Nemmeno un milione di Berlusconi messi insieme. Rassegnati GLI ITALIANI SON PECORE e nulla possono contro i cani del cane-pastore, se non si trasformano in lupi (non inteso come crudeltà, ma come saggezza, arguzia, intelligenza, organizzazione...)

Gioortu

Gio, 30/08/2012 - 12:00

Il contenuto delle telefonate private di Berlusconi con le sue amiche sono state pubblicate in tutto il mondo.Due pesi e due misure.

Ritratto di bingo bongo

bingo bongo

Gio, 30/08/2012 - 12:03

Il nostro Presidente Napolitano, colui che disse che l'invasione dell'Ungheria da parte dell'Unione Sovietica, era un atto dovuto e doveroso. Ecco,con un Presidente così, comunista che non ha mai fatto un distinguo sulle atrocita' del compagno Stalin,sul pugno di ferro di questi e dei suoi successori con le repubbliche satelliti:dall'Ungheria alla Cecoslovacchia, passando per le repubbliche baltiche e l'anomalia Finlandia.Ecco,da un comunista come questo,conoscitore della "lavatrice" festa de L'Unita' per i soldi provenienti all'Urss,quale giudizio poteva dare di Berlusconi,unico ostacolo ai comunisti per la presa di potere con "mani pulite" nelle elezioni politiche del 1994? Negativo,appunto.Come la storia lo dara' di lui,esteta della parola.

Ritratto di luigipiso

luigipiso

Gio, 30/08/2012 - 12:05

@cast49 Non si può fare, l'Italia non è fascista. Ma vi rendete conto di quello che avete combinato se, addirittura, un capo di stato esterna preoccupazioni? E smettiamola una buona volta con questo berlusconi, che sparisca e riprendiamo a vivere

Howl

Gio, 30/08/2012 - 12:11

Premessa : come dovevano ,secondo me, essere pubblicate le telefonate NON di B.( al telefono si parla in due di solito ) ma di chi parlava CON B. così devono essere pubblicate quelle tra Mancino ( l'intercettato ) che stava al telefono parlando stranamente NON con se stesso ma con l'amico Napolitano. Cosa si sono detti ? che B. è uno str***o, rompi00 ?è disdicevole ma non è un reato, rivela un pessimo giudizio su B. ? non è un reato..........e comunque quei giudizi li hanno espressi anche i suoi amici e colleghi ( vd le telefonate tra Briatore e la Santanchè )..........se però al telefono si "invita", magari un direttore generale di una società pubblica a cacciare un dipendente perchè scomodo, questo è reato e comunque non è un comportamento semplicemente maleducato ma legalmente scorretto !un discorso è essere scurrile un altro è "concutere" ( vd processo Ruby ) Proprio non riuscite a capire la differenza tra illecito e maldicenza e/o maleducazione...........se poi dalle intercettazioni risultano notizie di reato si proceda : la legge è uguale per tutti - per B. per Napolitano e per ogni cittadino. Ora qualcuno griderà : GIUSTIZIALISTA ! io un opinione me la faccio solo dopo la sentenza di 1° grado e se si è assolti per prescrizione allora sono giustizialista perchè la prescrizione NON E' NON AVERE COMMESSO IL FATTO MA NON POTERE APPLICARE LA PENA

Daniele Sanson

Gio, 30/08/2012 - 12:11

Nò comment sul Presidente Napolitano.Gran parte degli italiani si lasciano piacevolemte abbindolare da quanto certi giornalisti riescono a manipolare sia in tele che sui giornali,sembrano comari al mercato attente solo all'ultimo scandalo che per il 90% sono inventati.Quel che è peggio è che nessuno sembra rendersi conto della deriva giustizialista che il nostro paese sta imboccando.Se non stiamo attenti,avremo un Khomeinismo dettato da una parte della magistratura .Attenti !!! danisan

Howl

Gio, 30/08/2012 - 12:18

Premessa : come dovevano ,secondo me, essere pubblicate le telefonate NON di B.( al telefono si parla in due di solito ) ma di chi parlava CON B. così devono essere pubblicate quelle tra Mancino ( l'intercettato ) che stava al telefono parlando stranamente NON con se stesso ma con l'amico Napolitano. Cosa si sono detti ? che B. è uno str***o, rompi00 ?è disdicevole ma non è un reato, rivela un pessimo giudizio su B. ? non è un reato..........e comunque quei giudizi li hanno espressi anche i suoi amici e colleghi ( vd le telefonate tra Briatore e la Santanchè )..........se però al telefono si "invita", magari un direttore generale di una società pubblica a cacciare un dipendente perchè scomodo, questo è reato e comunque non è un comportamento semplicemente maleducato ma legalmente scorretto !un discorso è essere scurrile un altro è "concutere" ( vd processo Ruby ) Proprio non riuscite a capire la differenza tra illecito e maldicenza e/o maleducazione...........se poi dalle intercettazioni risultano notizie di reato si proceda : la legge è uguale per tutti - per B. per Napolitano e per ogni cittadino. Ora qualcuno griderà : GIUSTIZIALISTA ! io un opinione me la faccio solo dopo la sentenza di 1° grado e se si è assolti per prescrizione allora sono giustizialista perchè la prescrizione NON E' NON AVERE COMMESSO IL FATTO MA NON POTERE APPLICARE LA PENA

Abia68

Gio, 30/08/2012 - 12:20

X jovec: Il nostro prode PRESIDENTE, al contrario, ha sempre tenuto alto il buon nome del paese: tanto da essere giudicato persona sgradita in Ungheria per le sue idee aperte e liberali (che lo hanno obbligato ad una pubblica abiura). Voi coìmunisti negate la storia ma cerco di rinfrescarti al memoria: correva l'anno 1956... all'indomani dell'invasione dei carri armati sovietici a Budapest, mentre Antonio Giolitti e altri dirigenti comunisti di primo piano lasciarono il Partito Comunista Italiano, mentre "l'Unità" definiva «teppisti» gli operai e gli studenti insorti, Giorgio Napolitano si profondeva in elogi ai sovietici. L'Unione Sovietica, infatti, secondo lui, sparando con i carri armati sulle folle inermi e facendo fucilare i rivoltosi di Budapest, avrebbe addirittura contribuito a rafforzare la «pace nel mondo»...

baio1969@libero.it

Gio, 30/08/2012 - 12:20

Alla fine Napolitano, soprattutto quando parla di B., esprime il pensiero della maggioranza degli italiani e nn vedo dove sia lo scandalo. Diverso è parlare al telefono di Bunga Bunga e annessi e connessi ....

Ritratto di robertoguli

robertoguli

Gio, 30/08/2012 - 12:25

Molti commenti graniticamente ancorati alla suggestione di capire quanto sta accadendo, quest'inverno farà freddo e forse anche la scialba coperta berlusconiana avrebbe fatto comodo: saranno in tanti ad accorgersene! Distinti saluti. Roby

andrea da grosseto

Gio, 30/08/2012 - 12:26

Anna H. tutto questo ti sembra normale? Non c'è niente di strano? Va tutto bene così?

handy13

Gio, 30/08/2012 - 12:26

..bhè quando si insediano lo dicono sempre,..solo che NON finiscono mai la frase,...io sarò il presidente di tutti,..(i comunisti)...sono anni che il capo dello stato è SEMPRE di sinistra, che la magistratura ha il sindacato maggiore di sinistra,..che il CSM ha la maggioranza di sinistra,...che l'Italia va male anche x questo..?? sarebbe una riprova che il capo del governo NON conta niente se ha "CONTRO" queste istituzioni...

squalotigre

Gio, 30/08/2012 - 12:26

luigipiso penso che quando scrive i suoi post sia in preda a deliri etilici o di altra natura. Le intercettazioni telefoniche fatte a strascico e pubblicate sono una vergogna nazionale. Da dove sono uscite le conversazioni di Napolitano? Sicuramente dalla procura di Palermo. Chi le ha divulgate? Sicuramente uno dei suoi componenti. Le risulta che sia stato istruito un processo per il gravissimo reato di diffusione di atti coperti da segreto? I magistrati continuano a fare quello che vogliono ma quando toccavano Silvio era cosa buona e giusta mentre se appena appena sfiorano un personaggio della sx allora commettono abusi e i giornalisti che per professione pubblicano accusati di spargere fango. E' indegno che si rivelino ai giornali il contenuto di conversazioni private. Mi vuole dire che tipo di reato avrebbe commesso Berlusconi nell' avere rapporti con ragazze anche a pagamento? Per quale cavolo di motivo i magistrati dovevano intercettarlo? Lo sfruttamento della prostituzione non riguarda colui che paga la prestazione sessuale,ma colui che incassa i soldi sfruttando le ragazze. Se andare ad escort è reato, secondo Boccassini et similia, si preparino a requisire gli stadi e non basterebbero per incarcerare i clienti delle prostitute. Vorrei inoltre ricordare a lei e agli altri idioti che infestano questo forum che in nessuno paese del mondo è PERMESSA non solo la divulgazione, ma l'intercettazione delle massime cariche dello stato senza autorizzazione parlamentare. Almeno nei paesi democratici. A Cuba, in Iran ed in Corea del Nord forse avviene il contrario e sono quelli i paesi che lei e quelli come lei ammira e nei quali sarei contento di spedirlo, anche pagandole di tasca il biglietto. Di sola andata, però.

andrea da grosseto

Gio, 30/08/2012 - 12:31

Howl ma stai dicendo sul serio? E' uno scherzo quello che hai scritto vero? Anche se ora che ci penso il doppiopesismo è tipico di certà mentalità italiana.

Howl

Gio, 30/08/2012 - 12:38

La solita subdola machiavellica manovrina per far passare la legge-bavaglio........il vero ricatto lo fa Panorama (-Mondadori-M.Berlusconi )

Ritratto di Simbruino

Simbruino

Gio, 30/08/2012 - 12:39

io non credo che le intercettazioni siano terminate ad aprile 2102, perche' a maggio sono arrivate soffiate di avviso al csm ed al quirinale su qualche odore che era trapelato nell' aria- e poi Napolitano si sa, se parla con Dipietro dice male di Mancino Berlusconi ed Ingroia, se parla con Ingroia dice male di Dipietro Mancino e Berlusconi, se parla com Berlusconi dice male di Ingroia Dipietro mancino,, e cosi via-Napolitano comunque dovrebbe essere lasciato libero di dire quello che vuole senza essere giudicato da nessuno,,, e' il Presidente---

lucia.rosi

Gio, 30/08/2012 - 12:43

Giusto,finalmente deve venir fuori la"manus longa"del dio napolitano,il presidente che non mi rappresenta e che,sempre a mio avviso,è stato la causa primaria del governo dei l***i autorizzati,con a capo il novello senatore monti!Che non amasse Berlusconi era ben chiaro sin da subito,come nel tempo è stato altrettanto chiaro che ha usato i suoi poteri ben al di sopra di quelli previsti dalla sua ben amata costituzione.Quindi,se siamo a questi punti,il primo da ringraziare è proprio lui!In quanto alla magistratura e company,mi sbaglio o lui ne è a capo e mi sbaglio ancora se penso che avrebbe potuto intervenire solo un pochino al fine di lasciare al Presidente del Consiglio,liberamente e democraticamente eletto da una stragrande maggioranza degli italiani,la facoltà di lavorare,rimandandogli ogni bega giudiziaria alla fine del mandato?Invece,+ o _in combutta con tutti gli sfascisti,ha minato la credibilità di Berlusconi( e,quindi, dell'Italia!) al fine di cambiare "con la forza occulta"l'esito chiaro delle elezioni.Alla faccia della vera DEMOCRAZIA!Io mi vergogno di essere rappresentata da una persona così,oltretutto sempre pronta a blaterare ed a sentenziare!Bene,è arrivato il momento di vedere anche lui attraverso la lente di ingrandimento e che Dio ci aiuti a far uscire tutta la verità,superando le ipocrisie e connivenze proprie della politica sporca!

plague

Gio, 30/08/2012 - 12:43

Il peggior presidente degli ultimi 150 anni...

Ritratto di bingo bongo

bingo bongo

Gio, 30/08/2012 - 12:44

Berlusconi unico ostacolo fra i comunisti ed il potere.Un appunto: un cittadino è innocente sino a condanna definitiva, o no? La cosa sporca negl'avvisi di garanzia, cosi come i titoloni di notizie inventare, che il NON LUOGO A PROCEDERE PERCHE' IL FATTO NON SUSSISTE viene scritto (quando viene scritto..) in un trafiletto in una pagina interna vicino ai necrologi. In altri stati,come la Francia,certi magistrati sarebbero nel carcele di Regina Coeli altro che Guatemala.

chiara63

Gio, 30/08/2012 - 12:50

Se Napolitano ha espresso in conversazioni private dei giudizi poco lusinghieri sulla credibilità internazionale di Berlusconi non ha fatto che riportare il pensiero della maggioranza degli italiani. Per questo spero vivamente che Berlusconi si decida a lasciare la politica e forse potrò ancora votare un Pdl che si occupi dei problemi del paese come sta facendo Monti.

uprincipa

Gio, 30/08/2012 - 12:57

@cast49...per come racconta le storie sulle cose fatte o che avrebbe fatto in futuro Berlusconi (e che per fortuna non abbiamo avuto il dispiacere di vedere...), secondo me lei supera ampiamente ogni possibile forma di immaginazione. Non capisco se tutto ciò sia da genio o da folle da manicomio...e comunque i giudici che dovrebbero essere in possesso delle intercettazioni di Panorama hanno già smentito...

arkangel72

Gio, 30/08/2012 - 13:19

Alla fine smentiranno tutto e lui se ne uscirà con uno scalfariano "Non ci sto!" Il che vorrà dire insabbiate ogni cosa o ve la faccio pagare!

Turbo

Gio, 30/08/2012 - 13:23

Non capisco questi elogi sperticati di Monti. Il giudizio lo esprime il mercato. Nessuno dico NESSUNO puo' permettersi di dice che il mercato promuove Monti. Di Berlusconi si si puo' dire di tutto, dal gossip al mancato rispetto delle regole. Ma riguardo l'economia reale, Monti, Merkel, Hollande, ecc., devono inchinarsi a Berlusconi. L'economia andava bene, finche Napolitano non ha fatto un colpo di stato mandando al potere i servi della finanza e la finanza sta distruggendo l'economia Italiana. Non e' piu contrasto tra capitale e lavoro, ma tra economia reale (quella produttiva delle aziende e delle persone) e economia virtuale (quella dei tassi di interessi che generano ricchezza senza avere una base produttiva di un qualcosa). Con la scusa dell'evasione fiscale, la finanza sta divorando con i tassi di interesse gonfiati ad arte tutto che cio' che l'economia produce e Napolitano permette al servo della Finanza Monti di farlo. E voi applaudite. Vergogna.

federossa

Gio, 30/08/2012 - 13:37

il "CADAVERE PARLANTE" ora non PARLA PIU! Sarà la VERGOGNA che prova prima di trovarsi davanti a DIO!

Massimo Bocci

Gio, 30/08/2012 - 13:41

Il vetero si e' sentito sollevato quando l'unico vero eletto dal popolo liberale e democratico, l'unico anti regime e casta,l'unico mai stato dalla perte dello sfruttato Bue,si e' dimesso (precisiamo) sono riusciti a far dimettere con il loro apparato Sovietico poliziesco da veri democratici (a voglia) le mistificazioni,le menzogne e i raggiri spread ,il vetero avrà pensato anche questo lo abbiamo sistemato (il regime e' salvo), grazie Stalin.

Ritratto di nestore55

nestore55

Gio, 30/08/2012 - 13:44

luigi civelli...Questo è ciò che ammannisce la propaganda...Di suo ha qualche cosa da dire, o si limita a ripetere a memoria??E.A.

voxabolo

Gio, 30/08/2012 - 13:44

quanto scritto dalla stampa di destra è frutto di "una RICOSTRUZIONE delle intercettazioni". Non è quanto dicono i verbali nè, tantomeno, il contenuto delle bobine di registrazione della/e telefonata/te. Quindi vengono ipotizzati dei giudizi. Tutti noi sui trascorsi politici di molti personaggi potremmo RICOSTRUIRE dichiarazioni, punti di vista, accuse e quant'altro. Questo servizio è esclusivamente politico. Lancia il messaggio a quei destrorsi incapaci di pensare (ce ne sono anche a sinistra), che le intercettazioni sono da eliminare, facendo quindi la volontà dell'imperatore.

andrea da grosseto

Gio, 30/08/2012 - 13:53

Chiara63 la maggioranza degli italiani pensa esattamente il contrario di quello che scrive lei. Soprattutto riguardo a Monti

giottin

Gio, 30/08/2012 - 14:03

Caro re dei Borboni, solo questo ti meriti: vattene essere ignobile, puah!

Gioortu

Gio, 30/08/2012 - 14:05

Owl.Dovrersti dare un'occhiata al codice di procedura penale e alle sue varianti.La prescrizione di un reato ,non recita assolto per non aver commesso il fatto ma semplicemente che trascorsi i tempi previsti dalla legge stessa,non si può procedere in dibattimento e ciò non vuole dire che l'imputato di quel processo è innocente ma non dice neanche che sia colpevole.Ricordati che in democrazia,parola questa tanto cara alla sinistra nostrana,un imputato ù dichiarato colpevole del reato a lui ascritto,solo dopo il terzo grado di giudizio.

andrea da grosseto

Gio, 30/08/2012 - 14:10

Voxabolo, lancia il messaggio contrario, e cioè che vogliamo finalmente sapere con precisione cosa si dice in quelle telefonate. Non si è fatto così con Berlusconi?

Ritratto di nestore55

nestore55

Gio, 30/08/2012 - 14:15

Howl....La prescrizione, in diritto penale determina l'estinzione di un reato a seguito del trascorrere di un determinato periodo di tempo. La ratio della norma è che, a distanza di molto tempo dal fatto, viene meno sia l'interesse dello Stato a punire la relativa condotta, sia la necessità di un processo di reinserimento sociale del reo......Questo in punta di Diritto. Lei di cosa sta cianciando???E.A.

Ritratto di a-tifoso

a-tifoso

Gio, 30/08/2012 - 14:29

Il legame tra Napolitano e Mancino mi fa ricordare quella tappa storica innaturale chiamata Compromesso Storico, quando volevano farci credere che aceto e olio erano miscibili, unaq delle tante balle che la Sx ha venduto in Italia. Appare evidente che entrambi i protagonisti attuali sembrano "compromessi", altrimnenti ignorerebbero il tema. Interessante questa spaccatura interna alla sinistra, con Scalfari una volta tanto "legalista", visto che propone rispetare la legge sulle intercettazioni a favore degli intercetati affini a lui (cosa mai sostenuta quando l'indagato era il nemico di suo padrone De Benedetti - cioe' 2 pesi e 2 misure) e dall'altra sponda il partito dei giudici, che ormai sembra non faccia sconti a nessuno.

toroinfuriato24

Gio, 30/08/2012 - 14:31

Tutto è bene quel che finisce bene. Purtroppo questa volta in Italia finisce male. Ci sono minatori che si tagliano i polsi e minacciano di farsi saltare con la dinamite. Ci sono stati due padri di famiglia che si sono dati fuoco. Le risorse sono finite, la festa è finita e la casta non se ne va. Le famiglie sono allo stremo perché sono decine di anni che fanno da ammortizzatore sociale curando i propri vecchi e aiutando i propri giovani precari a vita. Arriva Napolitano che (da super partes) non difende il governo in carica democraticamente eletto a maggioranza dagli italiani, ma dando sponda a traditori e oppositori che agitavano lo spread sui titoli di Stato Italiani gridando all'imminente disastro, con una tempistica che dire sospetta è una presa per il c**o nomina Monti senatore a vita accetta le dimissioni di governo, ne nomina uno nuovo di tecnici. Fine delle speranze per l'Italia di diventare un Paese normale. L'epoca dei "Comuni" dei "Guelfi e Ghibellini" non è mai finita è insita nell'animo degli Iitaliani. Sono gli unici Comunisti che non hanno mai vissuto e assaggiato il comunismo e per questo ancora ci sperano. Nuovo Governo di Tecnici: fase "uno" rapina ai pensionati rapina a coloro che che meritatamente stavano per raggiungere la pensione, bombardamento di tasse, regali vari alla "CASTA" regali vari agli evasori sia a quelli che se la sono cavata con il 5% del condono scudo sia per quelli che non si sono fidati e ancora hanno i soldi all'estero (non si sente parlare di iniziative) rivisitazione della spesa: "nessun taglio dei privilegi, dei costi della politica, delle prebende agli apparti compresi partiti associazioni giornali, solo e soltanto taglio delle risorse e conseguente riduzione dei servizi. Fase due: "Cresci Italia"! nessuno risponde, sono tutti morti! la Fornero: " meno male così i conti dell'INPS tornano a posto" dopo i saccheggi per finanziare tutto meno che le pensioni"

agosvac

Gio, 30/08/2012 - 14:34

La cosa strana è che, oggi, ingroia parli di ricatto nei confronti del Presidente Napolitano. Ma non era ricatto il non avere immediatamente cancellate queste intercettazioni???? Se non ricordo male la procura di Palermo, cioè ingroia, avrebbe voluto che a decidere fosse un magistrato con la partecipazione delle parti in causa. Quindi tutti, in parole povere, avrebbero saputo il contenuto di queste intercettazioni. Forse, però, ingroia avrebbe sperato che a pubblicare il testo integrale delle intercettazioni fossero stati i suoi giornali di riferimento, il fatto e repubblica, ai quali le avrebbe fornito lui stesso di persona!!!Comunque quelle di Panorama sono solo ricostruzioni, quelle vere ed integrali devono ancora venire fuori. Credo che a questo punto sarebbe bene che il Quirinale "pretendesse" la pubblicazione integrale delle intercettazioni, solo così potrebbe uscirsene al meglio da questo casino!!!!

Apophis

Gio, 30/08/2012 - 14:45

Signori rossi, ma vi ricordate quando urlavate che il presidente è super partes?. SUPER PARTES. Immagino lo sia stato, ma se questo non fosse vero, e lo leggeremo dalle intercettazioni, sarebbe da chiedere o non chiedere come avete fatto per Cossiga, il suo proprio impeachment?. No ovviamente, daltronde tutti gli altri (eccetto voi) sono dei fascisti.

tartavit

Gio, 30/08/2012 - 14:52

"A Berlusconi verrebbe addebitata la responsabilità di aver appannato l'immagine internazionale dell'Italia...." Questo è vero e lo sanno tutti, ma non perché lo avrebbe detto il Presidente della Repubblica, perché lo hanno detto e ne sono convinti tantissimi. Per il resto "Panorama" ha fatto solo illazioni ed ipotesi in quanto il contenuto delle intercettazioni è ancora tutto da sbobinare.

Howl

Gio, 30/08/2012 - 15:04

Gioortu : guardi lasci stare lei non ha capito nulla......non basta leggere un articolo di un codice per capire di cosa si parla e lei ne è la dimostrazione. Non è questa la sede per disquisire sulla natura giuridica dell'istituto della prescrizione. E' riuscito a scrivere talmente tante inesattezze e grossolanità in due righe che neanche la signora bruna.amorosi ( a cui non rispondo mai vista l'ignoranza e la volgarità ) in tutti i suoi post. A proposito le varianti del cpp rispetto a cosa e DI CHI ? allude alla legge Cirielli ? l'istituto della prescrizione lo trova nel cp non nel cpp...... ribadisco lasci stare e prima di rispondermi legga e capisca il mio post

giovanni PERINCIOLO

Gio, 30/08/2012 - 15:11

Cari trinariciuti difensori di Napolitano una sola cosa voglio dirvi. Un Presidente, se non ha le palle per sostenere di fronte a tutti le sue opinioni ma le esterna solo nel "segreto" delle telefonate con gli amici, é come il bimbo che tira la pietra e nasconde poi la mano dietro la schiena. Se é cosi non credo sia degno del posto che occupa. In tal caso é lui che dovrebbe "smammare", se poi si portasse dietro pure tutti i luigipiso & compagni diventerebbe un benemerito dela repubblica italiana, ad vita aeternam!

Angelo48

Gio, 30/08/2012 - 15:17

Howl: buon pomeriggio a lei! Solo 1 minuto le rubo del suo prezioso tempo, al solo scopo di significarle che lei ha un concetto TUTTO SUO sul significato di prescrizione. I sacri testi di diritto - se li legge bene - dicono ed affermano ben altro. Certo se dopo averli letti li si interpretano a propio piacimento, allora il discorso cambia. Tutto quì! La saluto. A proposito: se vuole non mi risponda, tanto ho capito che tipo di confronto lei e' disposto.....ad accettare! Se invece decidesse di rispondermi, sarò ben lieto di leggerla!

Ritratto di nestore55

nestore55

Gio, 30/08/2012 - 15:21

Howl...Meno male che voi, sapienti, esistete..Almeno una risata al giorno la rimediamo, senza bisogno di ascoltare benigni che recita la Divina Commedia...A proposito di ignoranti: cosa vuol dire "l'istituto della prescrizione lo trova nel cp non nel cpp"...mi illumini, la prego...mi stupisca....E.A.

Ritratto di nestore55

nestore55

Gio, 30/08/2012 - 15:30

Angelo48....Buongiorno, ho tentato anch'io, con altri termini ed in punta di diritto...Invano...Cordialità,E.A.

futuro libero

Gio, 30/08/2012 - 16:22

gianni zanata come faceva repubblica a sapere il contenuto delle intercettazioni di Berlusconi?

Angelo48

Gio, 30/08/2012 - 16:25

chiara 2: PROVO A RISCRIVERLE. Egregia signora, lei e' stata abbastanza ...chiara! Perdoni la battuta, ma quella che ha descritto e' pura verità. I signori di sx o gli antiberlusconiani (ce ne sono anche a dx nonostante i favori personali che hanno avuto) fan tutti finta di non aver capito dov'e' il nocciolo della questione in esame. Non si tratta di valutare se,in quelle telefonate, ci sono particolari rilevanze penali, ma anche per Napolitano si evidenzierebbe una DUBBIA terzietà di ordine ISTITUZIONALE. D'altronde, se lui e Mancino non si fossero detti cose.."piccanti e istituzionalmente disdicevoli", non capisco l'alzata di scudo del Colle sull'uso strumentale dell'intercettazione. Tema questo, oltremodo scottante e trattato - dai media in genere - a convenienza. Se trattasi di intercettazioni su Silvio (di qualunque natura esse siano)si versano fiumi di inchiostro e nessuno si preoccupa di determinare se siano vere sino in fondo e se e' giusto divulgarle. Quando trattasi invece, di "figure" appartenenti ad altra area a certi stampa + consona, tutto e' lecito. Un solo esempio per tutti. Si ricorda le intercettazioni tra Dell'Utri e Silvio dalle quali si scoprì che nella villa di Arcore lavorara un certo Mangano (mafioso)come stalliere? Quante storie certa stampa ha costruito su quella vicenda?--> Segue

Angelo48

Gio, 30/08/2012 - 16:27

(2a parte)Ora lei ricorda che altrettante storie sono state costruite sull'amicizia tra il PM Ingroia ed il suo braccio dx il poliziotto Giuseppe Ciuro,(arrestato anche lui per associazione mafiosa nel 2004)oltre all'amicizia tra lo steso Ingroia ed il boss mafioso di Bagheria tale Michelle Ajello super protetto da Provenzano? Questa amicizia (il mafioso Ajello costruì anche una villa accanto alla sua per Ingroia)fu scoperta e venne a galla, grazie a delle intercettazioni del Gruppo Operativo Antimafia di Palermo nel 2003. Si disse: qual'e' il problema? Dov'e' il reato? E dopo pochi giorni non se ne seppe + nulla!Il problema quindi, era ed e' tutt'ora, solo l'amicizia di Berlusconi con il mafioso Mangano, dal quale si e' sempre dedotto che Silvio avesse rapporti stretti con la mafia. Ha notato la differenza di trattamento mediatico e giudiziario tra i 2 identici eventi? Perdoni la lungaggine, ma purtroppo così vanno le cose nel n/s Paese. Cordialità. E' possibile vederlo pubblicato? Ho scritto qualcosa che non va? GRAZIE!

Angelo48

Gio, 30/08/2012 - 17:21

Commento rivolto ai soliti lettori di sx ( e non solo, perchè ce ne sono anche di Fli e dell'UDC)che intervengono (eufemismo) su questo forum. Ma prima di scrivere e lanciare accuse e giudizi precostituiti e trancianti, perche'non vi informate meglio? Dalle ore 12.30 in poi su varie emittenti nazionali (Rai compresa), e' andata in onda una intervista con Giorgio Mulè direttore di Panorama, il quale ha spiegato a chiare lettere l'intendimento del suo settimanale nel pubblicare il tema in discussione. Per chi avesse perso questa intervista o facesse finta di non averla vista - al sol scopo di denigrare a tutti i costi - consiglio di avvalersi del web (così tanto caro ai sinistroidi quando conviene)e cliccare sul sito di Panorama. Troveranno quanto siano diversi i loro intendimenti denigratori e trancianti, dall'intendimento "diffusivo" da parte di Panorama.Nel contempo, sono dell'idea che questo semplice INVITO, resterà inascoltato!

giangior

Gio, 30/08/2012 - 17:23

SECONDO IL MIO MODESTO PARERE,A QUESTO PèUNTO TUTTI I COMMENTI DIVENTANO SOLTANTO POLEMICHE,OCCORRE CHE TUTTI NOI ITALIANI FACCIAMO IN MODO CHE A COMINCIARE DAL CAPO DELLO STATO,ORMAI GLI E' RIMASTO POCO ,FORTUNATAMENTE,A TUTTI I VARI POLITICI CHE CI HANNO GUIDATO FINO AD OGGI ,TUTTI INCLUSI,VADANO A CASA,MA ESCANO DEFINITIVAMENTE DALLA SCENA DELLA POLITICA,ABBIAMO TANTI GIOVANI PREPARATI ED ESENTI DA INQUINAMENTO...INIZIARE DACCAPO SIGNIFICA GOVERNARECON LA CONSAPEVOLEZZA CHE NOI ITALIANI NON SIAMO STUPIDI..PER SVARIATI MOTIVI SIAMO COSTRETTI AD INGOIARE IL ROSPO...MA POI SIAMO ALTRETTANTO PRONTI A RISPEDIRLO AL MITTENTE,ANCHE CON GLI INTERESSI.E' DEL TUTTO INUTILE CHE IL CARO NAPOLITANO TENTI DI NASCONDERSI DIETRO IL PROPRIO DITO..E' ARRIVATO IL MOMENTO CHE QUEST'UOMO SI MOSTRI INNANZI AGLI ITALIANI CON LA SUA REALE IDENTITA'....MIO PADRE ATTENTO SERVITORTE DELLO STato soleva dire : le cose per non sapersi occorre non farle,tanto prima o poi si sapranno...!!!!saluti al direttore.

Ritratto di 02121940

02121940

Gio, 30/08/2012 - 18:14

Nel 1956 Napolitano si schierò con i carri armati bolscevichi che avevano invaso l'Ungheria, esaltando l’operazione militare: oltre 20 mila morti con la conseguente repressine e centinaia di migliaia di ungheresi fuggiti all'estero. Tutto ciò non risulta da intercettazioni telefoniche ma da quanto da lui stesso scritto allora sulla stampa comunista. Una vergogna permanente per l'Italia esibire un P/te della Repubblica filosovietico e guerrafondaio, ancorché trasformatosi in pecorella dopo la caduta della cortina di ferro. Ormai conto i giorni: uno peggiore di lui non ci può capitare.

ciro4113

Gio, 30/08/2012 - 18:47

Si parla della ímmagine dell'Italia rovinata da Berlusconi,ma ci dimentichiamo che abbiamo avuto un parlamento con Cicciolina e pure con Luxuria e che dire se avremo anche Grillo,sai che ridere,e poi Berlusconi ha mangiato e speso sempre di suo,al contrario del re del colle e company che e`piu`di mezzo secolo che spendono e mangiano sulle spalle di pantalone,e per non parlare di super mario che ci sta facendo diventare lo zebrino della Merkel.

Gioortu

Gio, 30/08/2012 - 19:01

Owl.Ho letto e non ho capito.Ho capito solo una cosa lei è ossesionato da Berlusconi.Si metta l'anima in pace il Cavaliere non la farà riposare per molto tempo ancora.

compitese

Gio, 30/08/2012 - 19:08

Ae togliamo De Nicola, Einaudi e Cossiga come Presidenti della Repubblica abbiamo sempre avuto personaggi di modestissime capacità e alcuni anche di comportamento assai discutibile. Riterrei opportuno passare ad una vera Repubblica Presidenziale.

ciro4113

Gio, 30/08/2012 - 19:48

A Chiarainvernizzi ma dove vivi ma non vedi che siamo diventati lo zebrino della Merkel,e questa qua da del bravo a super mario solo perche`sta seguendo la linea di sottomissione dell`europa alla prossima regina della europa educata e vissuta nella stasi.

federossa

Gio, 30/08/2012 - 19:52

la storia del "IO NON CI STO2" è risaputa. Ascoltiamo a RETI UNIFICATE la registrazione, così vedremo chi SI DEVE VERGOGNARE!

st.it

Gio, 30/08/2012 - 22:59

Mancino si è defilato perchè adesso che il gioco si fa duro i duri cominciano a giocare,e il komunista è uno tosto,gli tocca a lui togliere le castagne dal fuoco,e vedrete che ne esce pulito in perfetto stile sovietico:avete presente stalin? beh ne ha fatti fuori alcuni milioni più di hitler ma nessuno lo ha considerato,o classificato criminale.il presidente sovversivo fa la stessa cosa non vorrete mica che tanti anni di frquentazione di breznev,gromiko,kossigin &co non abbiano dato i loro frutti.

mau57

Gio, 30/08/2012 - 23:15

come mi stai sulle palle presidente di merda

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Gio, 30/08/2012 - 23:15

Napolitano è l' epitome dell' opportunismo italico: comunista sovietico quando conveniva, ora leccapiedi delle oligarchie finanziarie massoniche. Per lui provo solo disprezzo, come per tutti gli opportunisti. Ora censurate anche questo...

enzo1944

Ven, 31/08/2012 - 08:14

Questo vecchio komunista,che crede di essere furbo solo lui,perchè cita e gira con la Costituzione sotto il braccio 24 ore al giorno,non ha ancora capito,o fa finta di non capire,che gli Italiani sanno che è FALSO E BUGIARDO COME GIUDA!..insieme ai suoi sempre amici della sinistra e cattocomunisti,NON E' MAI STATO SUPERPARTES e non ha MAI RAPPRESENTATO GLI ITALIANI!......ha solo se SEMPRE SERVITO IL SUO VECCHIO PCI-ORA PD-usando la Costituzione ad uso e consumo personale,e per ABBATTERE I SUOI NEMICI POLITICI! Vattene via vecchio bolso,ed ormai anche rincog......to! Toranatene a Napoli e falla pulire!....Napoli è una delle Città più belle del Mondo,ricordatelo.......furbacchione.... e lascia gli arazzi al Colle,perchè non sono tuoi!(pubbl.grazie)!

herbavoliox

Ven, 31/08/2012 - 09:14

Signor Giorgio, sembra una persona saggia, quindi per porre fine a queste dicerie pubblichi il testo integrale delle conversazioni e la chiudiamo qui. Non capisco tutto questo rumor per nulla. Se non lo fa significa che c'è qualcosa da nascondere evidentemente...

herbavoliox

Ven, 31/08/2012 - 09:17

x gianni 71: Napolitano dovrebbe essere, quale presidente, super partes, se non lo sa fare se ne vada non è in grado di garantire quanto previsto dal suo mandato. E dopo tutto non è che faccia molto... visto il compenso milionario e non da straccione.