Errani se la ride: tanto a giudicarlo è una toga rossa

L'udienza sul milione alla coop del fratello si terrà davanti a un gup di Magistratura democratica

Le minoranze (Pdl, Lega, grillini) l'hanno costretto a presentarsi in consiglio regionale alla vigilia di Ferragosto e lui, Vasco Errani, governatore democratico dell'Emilia Romagna, non si è sottratto. Nella seduta si è anche parlato del terremoto, ma il tema principale era l'inchiesta Terremerse, nell'ambito della quale il presidente è indagato per falso ideologico. Terremerse è la coop che ricevette ingenti finanziamenti regionali quando era presieduta da Giovanni Errani, fratello maggiore del governatore. Quei fondi sono oggetto di indagine perché, come rivelato dal Giornale tre anni fa, sarebbero state commesse gravi irregolarità dalla coop e dalla stessa regione. La procura di Bologna ha chiesto il rinvio a giudizio per i fratelli Errani (per Giovanni l'accusa è di truffa aggravata ai danni di un ente pubblico), assieme ad alcuni funzionari pubblici e tecnici.
Martedì Errani si è mostrato sereno e sicuro. «Ho sempre espresso rispetto e fiducia nell'operato della magistratura e continuo a farlo - ha detto tra l'altro - non per una ragione di forma ma per intima convinzione. So bene di non aver mai favorito o sfavorito alcuno». Parte di questa tranquillità potrebbe derivargli dal nome del giudice davanti al quale dovrà comparire il prossimo 7 novembre per l'udienza preliminare. Il gup chiamato a decidere se processare o no il governatore è Bruno Giangiacomo, presidente aggiunto della sezione Gip del tribunale di Bologna.

Ma soprattutto, il dottor Giangiacomo, è uno dei leader di Magistratura democratica, la corrente di sinistra delle toghe italiane. Una «toga rossa», insomma. Giangiacomo coordina il gruppo interno di Md dedicato all'ordinamento giudiziario. È una delle articolazioni più importanti della corrente, quella che si occupa del governo interno della magistratura. Il gup Giangiacomo, che è stato anche membro del Csm, è attivissimo nel partecipare a convegni di Magistratura democratica, a rappresentarla in vari appuntamenti e a firmare appelli sempre apertamente schierati. L'ultimo quello promosso dalla rivista Micromega in difesa di Roberto Scarpinato su cui il Csm ha aperto una pratica: il procuratore di Caltanissetta aveva detto di essere «imbarazzato» nel partecipare a commemorazioni delle stragi di mafia con «autorità la cui condotta di vita sembra essere la negazione dei valori» per i quali è morto il giudice Borsellino.

Il magistrato bolognese ha sottoscritto anche l'«appello contro il culto della personalità nei simboli elettorali» proposto dai Comitati Dossetti per la Costituzione (cioè l'intellighenzia rossa bolognese) contro la presenza del nome Berlusconi sulle schede di voto. E figura tra i firmatari - tra gli altri, con gli scrittori Andrea Camilleri e Marcello Fois - della recente «Lettera aperta ai parlamentari per una buona politica a difesa della Costituzione» contraria al progetto di riforme costituzionali in discussione al Senato.
Sul caso Terremerse si è già pronunciato un gip emiliano, Mirko Margiocco, che ha sequestrato ad alcuni indagati una serie di beni (14 case, un'auto e quote societarie) per un milione di euro, l'equivalente dei finanziamenti ricevuti dalla coop rossa. Il 7 novembre tocca a Giangiacomo. Errani è accusato di aver fornito una falsa memoria difensiva per documentare il buon operato della regione e difendere il fratello, mentre per gli altri indagati l'accusa è di truffa aggravata, falso e abuso d'ufficio.

Commenti

Gianrico

Ven, 17/08/2012 - 08:52

C'è di che stare allegri.....e fiduciosi nella giustizia (solo quella divina of course).... Quest'uomo peraltro (dico il Vasco) è uno di quelli (insieme a Fini, Casini,D'Alema,Veltroni,Gasparri,Napolitano e chissà quanti me ne scordo...)che della politica ha fatto la sua irrinunciabile professione. "Che mestiere fai?: io faccio il politico". Che bel paese.....

giovanni PERINCIOLO

Ven, 17/08/2012 - 08:55

C'é poco da commentare. Un tempo i giudici si facevano valutare solo ed esclusivamente con le loro sentenze. Oggi invece per le loro "attività parallele" legate a correnti e correnticole di varia colorazione, nessuna esclusa. Quindi il cursus honorum "parallelo" del Dott. Giangiacomo non richiede commenti. Si potrà, forse, commentare ex post giudizio l'influenza o la irrilevanza del "cursus". E' comunque d'obbligo constatare che anche i giornali, da parte loro, non contribuiscono certo a rasserenare l'atmosfera ma, se possibile, contribuiscono mica male ad avvelenarla..... preventivamente e questo vale per tutti i giornali. Nessuno escluso!

giovanni PERINCIOLO

Ven, 17/08/2012 - 08:55

C'é poco da commentare. Un tempo i giudici si facevano valutare solo ed esclusivamente con le loro sentenze. Oggi invece per le loro "attività parallele" legate a correnti e correnticole di varia colorazione, nessuna esclusa. Quindi il cursus honorum "parallelo" del Dott. Giangiacomo non richiede commenti. Si potrà, forse, commentare ex post giudizio l'influenza o la irrilevanza del "cursus". E' comunque d'obbligo constatare che anche i giornali, da parte loro, non contribuiscono certo a rasserenare l'atmosfera ma, se possibile, contribuiscono mica male ad avvelenarla..... preventivamente e questo vale per tutti i giornali. Nessuno escluso!

Ritratto di depil

depil

Ven, 17/08/2012 - 09:01

e nessun TIR che ce ne liberi!

prodomoitalia

Ven, 17/08/2012 - 09:04

Hai,hai,hai Errani come Penati ???? Nulla di fatto ???

rossini

Ven, 17/08/2012 - 09:23

Per i nemici le leggi si applicano, per gli amici le leggi si interpretano. Non c'è dubbio che il GUP di Bologna "interpreterà" la legge ed assolverà Errani. Che significa avere una Magistratura amica !!!

gurgone giuseppe

Ven, 17/08/2012 - 09:30

Ammazza che dentame, ma è uno squalo! I giudici sono tutti dei convinti animalisti. Lo inseriranno certamente nel programma di protezione che tutela i grandi predatori.

Ritratto di marforio

marforio

Ven, 17/08/2012 - 09:32

Tralasciando qui in terra dove la legge non e´uguale per tutti , specialmente se sono comunisti e ruffiani di partito, Confido nella giustizia divina.E spero solo che il Padreterno non sara clemente per tutti questi emeriti gaglioffi.

erminiamusolesi...

Ven, 17/08/2012 - 09:33

certo che è come penati-prodomoitalia-ti ci giochi un caffè?vedrai alla fine gli chiederanno pure le scuse,che miserie......ma le sentinelle della legge non si vergognano x niente?e il loro capo supremo....re giorgio,il suo nasino non lo mette x sentire se c'è puzza?ah già....non è Berlusconi.....tutto ok! Kompagni..........

Ritratto di aliberti.

aliberti.

Ven, 17/08/2012 - 09:35

eh eh eh, il vero zoccolo duro della casta politica, ovvero pd=pci l'unico partito sopravvissuto realmente a mani pulite, difende bene se stesso, sono maestri nell'arte dell'inganno e dell'intrallazzo... con uomini così al potere l'italia è senza speranze... ad aprile non consentiamo a "casta nostra" di perpetuarsi ed evitiamo l'astensione che fa solo il loro gioco

libertus

Ven, 17/08/2012 - 09:52

Il vero regime in Italia è quello della sinistra : hanno occupato università, gran parte dei giornali, Magistratura procure, clientelismo negli enti pubblici e parastatali. Per loro l'assunzione, o la vincita concorsi truccati è normale.Se lo fanno quelli di destra vengono denunciati alla Magistratura. Ma al resto della popolazione non schierata non rimane che l'emigrazione all'estero, se possibile...

bruna.amorosi

Ven, 17/08/2012 - 09:59

e chissenefrega ,tanto c'è sempre qualcosa sopra a tutti la così detta DIVINA PROVVIDENZA e da quello che ho visto 2 o 3 già li ha levati da torno .Almeno con QUELLO nulla può la magistratura .

lamwolf

Ven, 17/08/2012 - 10:12

Lo scandalo giustizia nel nostro paese è la magistratura politicizzata. Ma dovrebbero essere apolitici per non favorire/ sfavorire nessuno durante indagini e giudizi? Ma le forze dell'ordine se fanno politica vengono tenuti in servizio o cacciati via? Siamo un paese dove oggi devi avere solo cul@ e fortuna altrimenti con questo sistema iugiusto sei nella merd@ più totale, basta entrare nel sistema contorto dela legge o delle tasse e ogni giorno ne sentiamo e vediamo delle belle.

killkoms

Ven, 17/08/2012 - 10:38

ogni compagno,come i maiali di orwell,è più uguale degli altri davanti alla legge!

prodomoitalia

Ven, 17/08/2012 - 10:45

Cara Erminia il caffè od anche un buon pranzo Te lo offro a priori. Ma non mi gioco un bel niente tanto son sicuro...di perdere!

igna08

Ven, 17/08/2012 - 10:49

Certo che come Presidente delle Regioni d'Italia, questo esimio Signore non da certo un buon esempio. Ma come, si vantano tanto della loro correttezza, serietà , onestà ....

Ritratto di Rosella Meneghini

Rosella Meneghini

Ven, 17/08/2012 - 11:22

Ogni giorno che passa, i media non fanno altro che confermare la prassi in atto per la realizzazione del sinistro progetto. Le tre riforme fondamentale: Costituzione, Giustizia, Legge elettorale sono ormai carta straccia per lo scopo suddetto. Da questo Paese, dove tutti sono contro tutti, dove il buon senso si è trasferito su Marte, non può venire nulla di buono. Come i dinosauri, che continuavano a brucare l’erba o a mangiarsi tra di loro mentre dallo spazio arrivava la distruzione, non ci rendiamo conto di quello che ci aspetta e quando finalmente apriremo gli occhi, la meteora sarà già nell’atmosfera. Troppo tardi!!! #Gentile Signora AMOROSI# è ammirevole la sua fede, ma penso che anche la Provvidenza abbia cambiato strada. Quando era tra di noi, come duemila anno fa fece il popolo ebreo, l’abbiamo messa in croce. Certo dopo tre giorni è resuscitata, ma ora ci tocca aspettare i tre giorni perché se è vero che la politica e la classe dirigenziale sono è marce in modo irreversibile, anche il popolo italiano non è esente da colpe. La saluto cordialmente -Rosella-

Ritratto di vincenzoaliasilcontadino

vincenzoaliasil...

Ven, 17/08/2012 - 11:22

Nain conflitti d'interesse?Ja,vale solo per il Cavaliere? C'est la vie!“Se piace è così,picchè cchiste hanno le Mani Pulite”,altri no!Cchiste,fanno carriera nelle file del PCI-PD,appena usciti dall'Anm,altri assegnata la Vice Presidenza del Csm,anche se sono 4 gatti con Politica sempre la stessa delle“Parallele e Convergenti,anche se,sono ghiotti di Mele,Cannoli e Babà:sarà che siano discendenti di Alì?Ora,Cu**$Camicia con chi era amico con l'Urss con batterie atomiche tutta la serie SS20 puntati sul nostro cranio e nessuno li fermò tranne il mio amico Craxi che ci provò:divenne come per il Corsera“Chi tocca i fili muore!”Così,da Scalfaro,Ciampi,Chiesa,Napolitano e Pci,lo lasciarono crepare in terra straniera,mentre per Silvio Berlusconi,poiché straricco dal'94,lo ingessarono ed infangato con l'aiuto dall'Estero con la Gioiosa Macchina del fango dell'Express Group alias De Benedetti:ma ahimè non siamo in Usa o Gb,dove magistratura non Politica ha fermato il magnate Murdoc!

mgarte

Ven, 17/08/2012 - 11:28

Mentre la Dc e il Psi si preoccupavano soltanto di foraggiare amici e simpatizzanti (e il sud mangione che pretendeva "le industrie", con quali risultati si vede oggi!) il Pci infiltrava la magistratura con giudici "democratici" (democratici nel senso delle democrazie popolari dell'est..). Il risultato si vede oggi, con la magistratura vistosamente spostata a sinistra rispetto al paese. Ma la colpa maggiore è dei maneggioni DC che hanno tollerato e favorito quello scambio indegno!

villiam

Ven, 17/08/2012 - 11:37

non si poteva immaginare altra soluzione ,i magistrati rossi sono infiltrati proprio per proteggere i penati ,gli errani ,i vendola già dalla valigia a botteghe oscure si è visto cosa stava succedendo ,i comunisti in italia non li vogliono ,e allora fanno un colpo di stato con i magistrati,!!!!!tutti a casa!!!!!!!!!!!!!!!!!

federossa

Ven, 17/08/2012 - 11:47

Di questo ne eravamo GIA' CERTI!

Ritratto di CIOMPI

CIOMPI

Ven, 17/08/2012 - 11:55

Un magistrato come Bruno Giangiacomo che si è macchiato di incredibili crimini quali: sottoscrive un appello contro il culto della personalità o firmare una lettera in difesa della Costituzione, non è adatto a giudicare quel delinquente di Errani che ha osato difendere il buon operato della regione. Ma come fate a scrivere simili articoli?

Ritratto di limick

limick

Ven, 17/08/2012 - 12:14

Questi sono come i sovietici piuttosto che dire "sono stato io" si vendono la madre... gia' pignorata.

handy13

Ven, 17/08/2012 - 12:20

..credo che la furbizia sia di sinistra,...credo che il non mantenere le promesse sia di destra...

guidode.zolt

Ven, 17/08/2012 - 12:38

Comunque sappiamo come finira'...ed ha un caso analogo, mai sollevato, nell'incarico dato dal Governo prodi a Nomisma, gestita dal fratello dello stesso, che consisteva in uno studio sull'Alta Velocita'. Venne compensata con 9 Miliardi di vecchie £ e ne risulto' che l'Alta Velocita' serve ad arrivare prima...!

agosvac

Ven, 17/08/2012 - 12:53

Per una questione di tale portata sarebbe stato doveroso fare giudicare Errani in una regione ben lontana dalla sua, e da magistrati ben lontani dalla sua stessa ideologia politica!!!

gardadue

Ven, 17/08/2012 - 12:57

L'ITALIETTA S'è ROSSA TROPPO MOLLE CHI NON LA PENSA COME LORO FANNO BENE !!!!CHE PENA I LORO ELETTORI PERSONE CHE SI CREDONO INTELLIGENTI.

Ritratto di gino5730

gino5730

Ven, 17/08/2012 - 13:02

Soltanto una coincidenza, non vogliamo mica fare cattivi pensieri.Se Errani sarà giudicato da un giudice della sua parte politica è solo un caso.Maligni.

guidode.zolt

Ven, 17/08/2012 - 13:16

Bella risata...assomiglia molto a quella che fece al funerale dei Martiri di Nassirija...

silverio.cerroni

Ven, 17/08/2012 - 13:27

@- Stim.mo Stefano! Con questo suo art. Lei non ha fatto altro che rafforzare, senza che ve ne fosse bisogno, il mio già scarso sentimento di fiducia che nutro nei confronti di alcuni degli operatori della giustizia "infarciti" di politica. Lo stesso sentimento, a dire il vero, lo nutro anche nei confronti di altri funzionari pubblici che, ove richiesto, per analoghi motivi, non possano operare con imparzialità. La mia convinzione trova giustificazione nel fatto che difficilmente una persona possa "pensare" in un modo ed agire in un altro.

killkoms

Ven, 17/08/2012 - 13:37

@ciompi,già!meglio gli articolo dell'unità contro Giovanni Falcone,vero?

Martin Lutero

Ven, 17/08/2012 - 13:40

Oramai sono anni che la Casta Magistratica FALCE e MARTELLO protegge a spada tratta gli amici e gli amici degli amici. Basta avere la stessa fede politica. Del famoso pool di Milano, uno è un valoroso niente, mentre alcuni altri sono rigorosamente nelle fila del pd o nelle immediate vicinanze!!!!

Ritratto di nestore55

nestore55

Ven, 17/08/2012 - 13:52

CIOMPI.....Ma lei è sicuro di sentirsi bene?? Il presidente rosso è indagato per falso ideologico...Se si trattasse del medesimo capo di imputazione, ma a carico di Silvio Berlusconi, sareste sulle vostre luride barricate gridando : a morte, a morte!!!Vergogna....In primavera sarete spazzati via definitivamente....E.A.

giottin

Ven, 17/08/2012 - 14:15

Ce ne fosse uno di codesti kompagnoni che non si dichiari sereno e che porti rispetto e fiducia nell'operato della magistratura!!!!

canova.emilio

Ven, 17/08/2012 - 14:25

Tutti quelli di destra colpevoli, tutti quelli di sinistra innocenti. La chiamano magistratura democratica. C'è da rabbrividire al solo pensiero ! Un'altra chicca per la quale, assieme a tutte le altre l'Italia è "famosa" e derisa nel mondo. Altro che Berlusconi con la bandana.

a.zoin

Ven, 17/08/2012 - 14:38

L`italia `dovrebbe essere un paese Democratico. Lo sanno ? la magistratura e i governanti di questo paese cosa vuol dire DEMOCRAZIA ? Un paese democratico, con a capo un COMUNISTA!!!!! Una MAGISTRATURA, che pure nei paesi sottosviluppati danno il nome di FASCISTA. Dei governanti che fanno quello che vogliono e comportano come una BANDA di MAFIOSI. Pure MUSSOLINI,se vedesse in che stato sono questi parlamentari, e questa MAGISTRATURA, si rigirerebbe nella sua bara. Se non cambia in Italia, che sia BENVENUTO IL VERO FASCISMO,e che bastoni per bene quei quattro galletti che si credono padreterni. Si potrebbe dare un nuovo nome a questo insieme di politicanti, e magistratura.IL CIRCO DEI PUPAZZI (I) TALIANI. Gli Italiani sono all`ESTERO.

G M

Ven, 17/08/2012 - 15:04

Che significa che tanto a giudicarlo è una toga rossa. Se avrà commesso dei reati sarà condannato! E' mai possibile che, da quando Berlusconi ha criminalizzato la Magistratura, si debba ragionare in questo modo? L'Italia è uno Stato di Diritto, basato anche su norme giuridiche sanzionatorie, valide erga omnes. Ammettiamo che vi sia un giudice "politicizzato" che voglia mettere i bastoni tra le ruote ad un avversario politico; al massimo potrà lavorare con il massimo impegno, utilizzerà tutti gli strumenti disponibili per incastrarlo, ma di certo non potrà inventarsi i reati! Sentirsi perseguitati, perché un giudice si sta impegnando a rendere effettiva la sanzione per un reato realmente commesso, è veramente ridicolo. E che molte persone ci caschino è racappricciante!

Ritratto di illuso

illuso

Ven, 17/08/2012 - 15:22

Tranquilli,al buon Errani se trovato colpevole, quattro sculaccioni non glieli leverà nessuno.

Ritratto di nestore55

nestore55

Ven, 17/08/2012 - 15:37

G M....Scusi la domanda: è arrivato in questi giorni dal pianeta Marte o da Venere??? Le faccio un banale, piccolissimo esempio: mi trovi, per cortesia, sul Codice di Procedura Penale il reato di "Concorso esterno in associazione di tipo mafioso o concorso esterno in associazione mafiosa"....Questa bella invenzione dei democratici pm di Palermo (casellanti ad DISONOREM), è servita per spezzare le reni al Sen. Andreotti (dovendo poi cedere alla evidenza dei fatti e degli ATTI, ma dopo 18 anni!!!). La stessa imputazione è tornata agli onori della cronaca per il Senatore Dell'Utri etc...Le posso trovare altri esempi di scempio perpetrato da solerti pm diversamente ed antropologicamente superiori...Il fatto, gravissimo, che il Italia le Leggi vengano "interpretate" e non "APPLICATE", è il tumore che va estirpato; parallelamente va promulgata la riforma della Giustizia:separazione delle carriere e responsabilità civile e penale DIRETTA degli organi giudicanti ed inquirenti...Tutto il resto è fuffa...E.A.

BUBUCCIONE

Ven, 17/08/2012 - 15:59

PER NESTORE 55………pur pensandola ESATTAMENTE come lei, temo……...ahimè…….che sarà molto, molto difficile spazzare via definitivamente la cozzaglia rossa con a capo Bersanov.!!!! Ad ogni modo, qualora la maggioranza del popolo decidesse di fare vincere la suddetta cozzaglia, credo proprio che una moltitudine di italiani validi, giovani e anche meno giovani, lascino il paese. Con i rossi al governo, questo paese è destinato a REGREDIRE sempre di più.

FRANCK56

Ven, 17/08/2012 - 16:00

Prima di fare tutti questi commenti aspettate l'esito del processo.....

mariolino50

Ven, 17/08/2012 - 16:01

IO, come credo tutti quelli che scrivono qui sopra, non conosco i fatti di cui si parla, però non capisco perchè uno, essendo fratello del presidente della regione, non possa accedere a contributi pubblici a fondo perduto, spesso dati a cani e porci, allora invece di essere un vantaggio avere parenti in politica, diventa una palla al piede.

Ritratto di nestore55

nestore55

Ven, 17/08/2012 - 16:12

mariolino50...Non c'è nulla di male nell'ottenere contributi pubblici, ancorchè a fondo perduto, certo. Forse lei si è perso un passaggio: per ottenere quei fondi, il fratellino si è avvalso di una documentazione falsa: dava per concluso un cantiere (dichiarazione di fine lavori!!!) che in realtà non era ancora iniziato....Se le sembra poco, avanti!!! E.A.

killkoms

Ven, 17/08/2012 - 17:06

g.m.parole,le tue,tanto belle quanto inutili!berlusconi non ha criminalizzato la magistratura;ha messo in dubbio la santità di"mani pulite",e glie l'hanno fatta pagare!300 milioni di spese legali e più di altri 500 praticamente"regalati"ad un bancarottiere che ha fatto solo danni!berlusconi,in questi giorni dovrà recarsi a palermo perchè i togati locali vogliono sapere per quale motivo ha dato dei soldi ad una persona che ha lavorato per lui e che con lui ha un antico vincolo di amicizia!"ipotizzano"il reato di estorsione!chissà perchè,se berlusconi decide di dare i"suoi"soldi a chi gli pare,ò è corruzione ò è estorsione!viceversa,se un ex magistrato, oggi"predicatore"di valori in parlamento,riceveva,quando era ancora magistrato,soldi(ed altre regalie)da discutibili personaggi,erano "semplici prestiti",a tasso zero!se per te questo è da"Stato di Diritto",mi viene in mente una frase di Giovanni Falcone,"..l'Italia,paventata culla del Diritto,né sta diventando la tomba"!

Ritratto di marforio

marforio

Ven, 17/08/2012 - 19:20

xgm - Scusi ma ha pensato a cio che ha scritto? uno stato di diritto l ´Italia´ .Ma mi faccia il piacere. Forse voleva dire uno stato di dritti, sinistrati.

guidode.zolt

Ven, 17/08/2012 - 20:57

mariolino50 ...bravo mariolino, ti apprezzo solo per l'ingenuita' del tuo commento, scusa se ti do del tu ma vi sono portato dal nick e dal contenuto del commento...! Beh!...stasera a letto senza frutta...!

mariolino50

Sab, 18/08/2012 - 08:05

Ven, 17/08/2012 - 20:57 Il commento era una provocazione verso i garantisti a senso unico, e giustizialisti a priori per gli altri, fate come ADP al contrario, 50 è l'anno di nascita e a letto ci vado con la frutta e il dolce, inoltre mi sembra strana che le decisioni per tali contributi facciano capo al presidente della regione, dovrebbero essere burocrati molto al di sotto a firmare, se poi si sospetta la buona parola del fratello presidente è anche difficile da dimostrare, non sembra così scemo da aver firmato lui.