"Archiviare Tarantini e Lavitola": su Berlusconi non fu estorsione

Nessuna estorsione dietro ai 500mila euro donati dal Cav a Tarantini tra marzo e luglio del 2011: i soldi erano un aiuto a un imprenditore in difficoltà economica

Non ci fu alcuna estorsione dietro a quei 500mila euro donati da Silvio Berlusconi a Giampaolo Tarantini nel periodo tra marzo e luglio del 2011. A stabilirlo è stata la procura di Roma che ha chiesto l’archiviazione delle posizioni dell’imprenditore barese e di Walter Lavitola.

La procura di Roma è giunta alla conclusione che i 500mila euro che il Cavaliere girò nel 2011 a Tarantini, per il tramite del giornalista Valter Lavitola, rappresentavano un aiuto a un imprenditore in difficoltà economica. Si è trattato, insomma, di un gesto di generosità affinché Tarantini potesse riprendere la sua attività. Proprio per questo i pm capitolini hanno chiesto al gip di archiviare il procedimento per tentata estorsione ai danni dell’ex premier nei confronti dello stesso Tarantini, della moglie Angela Devenuto, dell’ex direttore dell’Avanti! e di due stretti collaboratori del giornalista incaricati di andare a prendere a Roma i soldi che metteva a disposizioni la segreteria del Cavaliere. Sentito lo scorso maggio dal procuratore capo di Roma Giuseppe Pignatone, dall’aggiunto Francesco Caporale e dal pm Simone Marazza, fu lo stesso Berlusconi a ribadre, facendo seguito a una memoria consegnata nel 2012 dai suoi legali all’aggiunto Pietro Saviotti (poi scomparso), di non aver mai subito alcun ricatto né alcun tipo di pressione o minaccia affinché consegnasse quell’ingente somma di denaro a Tarantini. L’ex premier, che nel procedimento era parte lesa, si fece assistere dagli avvocati essendo accusato a Bari di induzione del testimone (Tarantini) a mentire sul giro di escort.

Berlusconi ha sempre ammise di aver versato denaro a Lavitola che gli aveva rappresentato lo stato di difficoltà dell’imprenditore e di sua moglie. Le conclusioni dei magistrati della Capitale saranno portate a conoscenza del procuratore aggiunto di Bari, Pasquale Drago, che lo scorso luglio ha chiuso l’indagine contestando a Lavitola e a Berlusconi di aver indotto Tarantini a mentire all’autorità giudiziaria sul giro di ragazze che si sarebbero prostituite nelle feste che avvenivano nelle residenze dell’ex premier. Gli inquirenti di Bari ritengono che il mezzo milione di euro versato da Berlusconi servisse proprio per evitare che Tarantini raccontasse la verità. Lo stesso Tarantini ha dichiarato che quei soldi gli erano stati destinati per riprendere la sua attività
imprenditoriale e non per indurlo a mentire all’autorità giudiziaria.

Commenti

benny.manocchia

Gio, 31/10/2013 - 17:14

SILENZIO DEI CHIACCHIERONI COMUNISTI!!! UN ITALIANO IN USA

Ritratto di hernando45

hernando45

Gio, 31/10/2013 - 17:19

Ed ora quelli che hanno LETTERALMENTE MONTATO LA COMMEDIA, siano costretti a pagarne (CON SOLDI PROPRI) le spese!! Intercettazioni, forze dell'ordine impegnate in questo anzicchè nel garantire la sicurezza ai cittadini, ecc. Saludos

Gianca59

Gio, 31/10/2013 - 17:29

Povero Silvio: lui è sempre colpevole di qualcosa, mai vittima…. In qualità di vittima poteva piazzare li una bella denuncia per vedere come finiva con questa magistratura che gli è sempre contro ! Adesso voglio vedere come va a finire la storia della denuncia della Pascale alla Bonev con la richiesta di 10 milioni di risarcimento ! Anzi, voglio andare anche ad assistere al processo in aula evadere con che coraggio la corte glieli negherebbe…..

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Gio, 31/10/2013 - 17:56

e nessun comunista qui prende atto della sentenza? :-) oh ma guarda un po'! quando la sentenza è contro berlusconi: tutti qui a insultarlo! quando la sentenza è a favore di Berlusconi, tutti spariti! BESTIE COMUNISTE!!! da sputarvi agli occhi!!!!

Ritratto di Scassa

Scassa

Gio, 31/10/2013 - 18:13

scassa Giovedì 31 ottobre Forse non avete ben capito ,non è innocente il Presidente Berlusconi ,sono Lavitola e Tarantini innocenti e puliti e onesti e candidi come gigli . Meno male perché una notizia così può causare uno schock anafilattico E se per caso la notizia e vera,si è sbagliato il giudice o il giornalista !!!!!!!!!!!

diego_piego

Gio, 31/10/2013 - 18:27

non era un ricatto, era il saldo del conto per tutte le escort che Tarantini gli ha portato alle "cene eleganti". Proprio una sentenza a favore di Berlusconi.

Ritratto di Leo Vadala

Leo Vadala

Gio, 31/10/2013 - 18:43

@mortimermouse & benny.manocchia - E nessun berluscones prende atto del fatto che ogni volta che una sentenza va contro Berlusconi voi tutti urlate sempre e esclusivamente che e' la chiara e lampantedimostrazione che i giudici sono di sinistra mentre quando la sentenza va a suo favore misteriosamente i giudici diventano giusti e imparziali? Un altro italiano in USA

ENRICO RESTELLI

Gio, 31/10/2013 - 18:44

Ben per lui anzi ben per loro, anche se io come cittadino nutro forti dubbi che esistano al mondo persone così generose specialmente verso individui tipo Tarantini e Lavitola, ma si sa lui è sensibile e di manica larga verso un certo genere di umanità che Dante saprebbe bene dove collocare.

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Gio, 31/10/2013 - 19:02

No mortimermouse, da "non Berlusconiano" (che qui viene tradotto come "comunista") prendo assolutamente atto della sentenza, prendo atto che la magistratura fa il suo dovere correttamente, sempre, sia quando assolve che quando condanna. Scommetto che lei invece sull'ultimo punto non concorda vero?

berve

Gio, 31/10/2013 - 19:03

mortimermouse.: premesso che non è una sentenza ma l'archiviazione di un procedimento: in questa occasione il Sig. Berlusconi era parte lesa. Non capisco il Suo commento, a meno che Lei non voglia fare dell'ulteriore vittimismo del suddetto.

Ritratto di filippo agostani

filippo agostani

Gio, 31/10/2013 - 19:07

Non capisco questa sentenza (che poi sentenza non è). Ma i giudici non erano tutti comunisti e contro Berlusconi? xMortimer. Parla normalmente senza insultare perchè altrimenti la figura della bestia la fai tu.

Ritratto di Roberto53

Roberto53

Gio, 31/10/2013 - 19:18

Ma Il Presidente B. non aveva altro da fare che dare soldi a destra e a manca?

tzilighelta

Gio, 31/10/2013 - 19:18

le donne costano care (quel tipo che piace al cav sono carissime)ricordo quando dopo lo scandalo B. disse che a Tarantini neanche lo conosceva e per rendere credibile la cosa storpiava pure il nome come faceva Emilio fido, poi si è giustificato dicendo che doveva aiutare un amico in difficoltà, roba da sganasciarsi dal ridere! Complimenti a Benni e Mortimer, loro viaggiano sempre in coppia, chissà perché!

Ritratto di Sanlusti

Sanlusti

Gio, 31/10/2013 - 19:34

Ehi, "topo morto" la smetti di frignare come una zitella ultra ottantenne?. La richiesta romana stabilisce, se mai ce ne fosse ancora bisogno, che NESSUNO è colpevole quando c'è di mezzo il caimano, poichè è sempre lui l'artefice, nel bene o nel male. Non ci fu ricatto, certo, ma ci fu il tentativo invece di far tacere Tarantini. Un'altra zappata sui piedi che questo giornalino dà al padrone.

Ritratto di sances2

sances2

Gio, 31/10/2013 - 20:00

Previsione da maghetto: nel tempo record di 2-3 gg, sarà emanata una legge che prevede sanzioni penali per "gli aiuti economici a un imprenditore in difficoltà", da applicare, naturalmente in modo retroattivo, al Berlusca. Può sembrare una battuta, ma purtroppo nelle ultime settimana la realtà sta superando la fantasia e sempre in modo univoco.

gianni59

Gio, 31/10/2013 - 20:05

E io sono babbo natale....

no_balls

Gio, 31/10/2013 - 21:06

Povero Mortimouse e povero mannocchia.... Ma lo avevate capito che in questo processo Berlusconi era vittima ? e l'accusato era tarantini ?? Se Tarantini ha ricevuto quei soldi senza estorcere nulla cosa aveva da nascondere Berlusconi per pagarlo di sua spontanea volonta' ? ahhhh vero e' un magnate e filantropo... e voi siete dei grulli... Ci sono favori che si chiedono perche' si e' certi che l'altro non puo' dire di no.... non ci sta bisogno di minacciarlo... troppe donnine.... cmq e' tempo sprecato farvi ragionare a voi pdiellini la qui caratteristica peculiare e' la mancanza di senso critico, per non dire altro.

no_balls

Gio, 31/10/2013 - 21:10

per Mortimermouse..... non ne becchi mai una giusta !!! guarda che il processo era contro tarantini. Berlusconi era la vittima per i Pm. Ma hai 10 anni per caso ??? o oltre gli ottanta ? fatti vedere da uno bravo. PEr il pdl avere un elettore come te e' proprio un vanto....ahahahahahah rappresenti il 5% della popolazione . Quella che nei sondaggi dice sempre "non sa".... ed era cliente di wanna marchi. sciacquati la bocca. La puzza si sente fin giu' in Sicilia e ci da molto fastidio. Ci copri il profumo di zagara....

gringo

Gio, 31/10/2013 - 21:23

Per i commentatori di cui sopra: se i PM chiedono l'archiviazione sono corretti, se chiedono l'incriminazione sono toghe rosse. DECIDETEVI e poi commentate.

Cosi_la_penso

Gio, 31/10/2013 - 23:33

Se non fu estorsione il giudice si sara senz'altro sbagliato !!! Stupidi bananas se non ci sono prove sufficienti o viene accertato che non ci fu reato ,m sembra ovvio che si archivi . Al contrario quando le

Cosi_la_penso

Gio, 31/10/2013 - 23:36

Segue quando le prove sono tante e il delitto e' certo , si va in galera .

@ollel63

Ven, 01/11/2013 - 00:13

lasciate in pace i comunisti, è come prendersela con i gallinacei. Ma almeno questi animaletti sono utili e di cervello ne hanno quanto a loro serve, mentre i comunisti sinistrati son dannosi. E il loro cervello? Assente.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Ven, 01/11/2013 - 01:45

Ma siamo sicuri che la storia verrà archiviata? Quando c'è di mezzo Berlusconi salta sempre fuori qualche toga trinariciuta che ribalta la frittata e porta avanti per anni un processo che finirà nelle mani DELLA CORTE DI CASSAZIONE SEMPRE IN ATTESA DI "FARE UN MAZZO COSI" ALL'ACCUSATO.

benny.manocchia

Ven, 01/11/2013 - 11:44

I validi comunisti italiani:si "abbassano"a chiedere spazio a un giornale che del comunisno non vuole sentire nemmeno la puzza.Poi fanno i gradassi,perche' i vari L'Unita',il Fatto,Repubblica ecc.non gli darebbero mezzo centimetro di spazio... un italiano in usa