Gli ex vertici di Mps indagati per Antonveneta: "Manipolarono il mercato"

Mussari e Vigni avrebbero immesso sul mercato notizie false per alterare il prezzo dell’azione di Mps. La Finanza sequestra 40 milioni di euro "scudati" in banche e fiduciarie

Il presidente dell'Abi Giuseppe Mussari

Nuova bufera sul Monte dei Paschi di Siena. L’ex presidente Giuseppe Mussari e l’ex direttore generale Antonio Vigni sono indagati per concorso per falso in prospetto e manipolazione del mercato. Secondo l’accusa sarebbero state fornite "false informazioni" agli organi preposti al controllo.

Al fine di portare a termine l’operazione denominata "Trash 2008" per l’acquisizione di Antonveneta, sia Mussari sia Vigni avrebbero immesso sul mercato notizie false "idonee a determinare una sensibile alterazione del prezzo dell’azione ordinaria" del Monte dei Paschi. Stando a quanto emerge dagli inviti a comparire inviati dalla procura di Siena agli indagati, gli stessi reati vengono contestati anche all’ex direttore finanziario di Mps Daniele Pirondini, che deve rispondere anche, insieme a Vigni, del reato di ostacolo all’esercizio delle funzioni delle autorità di vigilanza.

Nel frattempo, gli ispettori del Ministero delle Finanze arrivati da Roma stanno controllando, ormai da diversi giorni, tutti i bilanci del Comune di Siena dal 2004 al 2012. In particolare, starebbero verificando se le azioni messe in atto dalle ultime amministrazioni comunali per l’assestamento dei bilanci del 2009 e 2010 siano state adeguate. Proprio sui conti comunali, nel giugno scorso, è caduta la giunta di centrosinistra presieduta dall’ex sindaco Franco Ceccuzzi (Pd). Il bilancio, infatti, non fu votato da otto consiglieri appartenenti al Pd, oltre che dalle opposizioni. I cosiddetti consiglieri "ribelli" vennero poi espulsi dal partito e nel palazzo comunale arrivò il commissario prefettizio Enrico Laudanna. Siena tornerà alle urne alla fine di maggio e il centrosinistra ha già fatto le primarie vinte dallo stesso Ceccuzzi. "Si tratta di ispezioni ordinarie, ce ne sono a decine sul territorio - fanno sapere fonti del ministero dell’Economia - non sono legate agli ultimi avvenimenti".

La Guardia di finanza sta intanto sequestrando titoli e liquidità in banche e fiduciarie collegate per circa 40 milioni di euro, oggetto di scudo fiscale. I provvedimenti - secondo quanto si è appreso - vengono eseguiti nei confronti di banche e fiduciarie nell’ mbito del reato contestato ad alcuni indagati dell’inchiesta di associazione per delinquere finalizzata alla truffa ai danni del Monte dei Paschi di Siena

Commenti
Ritratto di stegalas

stegalas

Mer, 06/02/2013 - 17:52

"La Fondazione presenta denuncia contro ignoti per le notizie sui giornali". Ahahahahaha, questi mattacchioni ci sono già costati 4,9 MILIARDI di euro (che, come sappiamo per esperienza, non rivedremo mai più) e, invece di scusarsi con tutto il popolo italiano per un disastro secondo solo a Caporetto, girando per Piazza del Campo in senso retrogrado, con un logoro saio addosso e spargendosi cenere in testa, fanno pure la voce grossa e manifestano la loro "indignazione". Poi dicono che il Medioevo fu l'Età Buia, ma dopo che sei stato "hanged, drawn and quartered", lo vedi se poi t'indigni ancora...

castragalli

Mer, 06/02/2013 - 18:02

ma sti personaggi ci andranno mai in galera dopo aver restituito tutti i soldi (nostri) che hanno ladrato in tutti questi anni?? E mussari l'hanno pure messo a capo dell'abi? In che mondo viviamo..

Massimo Bocci

Mer, 06/02/2013 - 18:11

Due BICEFALI coministi, solito schema, solita gente,di merda!!!! Unico scopo RUBARE!!! In fondo perché cambiare un simile sistemino a delinquere !!!! Gli c'è voluto 65 anni per perfezionare un simile sustemino di LADRI!!!!

Duka

Mer, 06/02/2013 - 18:15

Ma bersanov non ne sa niente "noi non c'entriamo" mai visto banchieri a sentirlo pare perfino che non sappia neppure dove si trova Siena. Che forza e che PELO SULLO STOMACO

Ritratto di WjnnEx

WjnnEx

Mer, 06/02/2013 - 18:31

Ispettori controllano il bilancio del Comune di Siena Ma non solo. Un ispettore arrivato da Roma starebbe controllando da giorni il bilancio 2011 del Comune di Siena. Proprio sul bilancio 2011 nel giugno scorso è caduta la giunta di centrosinistra presieduta dall’ex sindaco Franco Ceccuzzi (Pd). Il bilancio, infatti, non fu votato da otto consiglieri appartenenti al Pd, oltre che dalle opposizioni. I cosiddetti consiglieri “ribelli” vennero poi espulsi dal partito e nel palazzo comunale arrivò il commissario prefettizio Enrico Laudanna. Siena tornerà alle urne alla fine di maggio e il centrosinistra ha già fatto le primarie vinte dallo stesso Ceccuzzi. Gli inviati dell’Ispettorato generale delle finanze della Ragioneria sono a Siena ormai da giorni. La conferma arriva da fonti del ministero dell’Economia che però aggiunge: “Si tratta di ispezioni ordinarie, ce ne sono a decine sul territorio. Non sono legate agli ultimi avvenimenti”.

cast49

Mer, 06/02/2013 - 18:34

i coglioni comunisti non si permettono di commentare, maledetti schifosi, ladri, e ballisti...

Ritratto di gianni1950

gianni1950

Mer, 06/02/2013 - 18:40

i sinistrorsi ora diranno che quella Banca, con ladri e imbroglioni era di proprieta di Berlusconi. Non mi stupirei imbecillità e menzogne ne raccontano tanto anche su questo forum.

Ritratto di gianni1950

gianni1950

Mer, 06/02/2013 - 18:40

i sinistrorsi ora diranno che quella Banca, con ladri e imbroglioni era di proprieta di Berlusconi. Non mi stupirei imbecillità e menzogne ne raccontano tanto anche su questo forum.

Ritratto di falso96

falso96

Mer, 06/02/2013 - 18:51

Sui giornali (web) sinistri MPS non esiste più. GRANDI!!!

piedilucy

Mer, 06/02/2013 - 19:06

metteteli in galeraaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa

leo.nar.do

Mer, 06/02/2013 - 19:15

Sveglia "Giornale" ... i soldi sequestrati sono 40 MILIONI di euro ... [non 40 mila] come erroneamente scritto nel titolo e nel sommario ...

Martin Lutero

Mer, 06/02/2013 - 19:23

Come mai la GdF non controlla anche il partito di pierluigicoop nella sede ex Botteghe Oscure, nelle coop e via dicendo. Nel ex area Alfa Romeo di Arese Provincia di Milano le cooprosse costruiranno un mega centro coop (tanto per cambiare). e la magistratura sinistrica tace compiaciuta.

honhil

Mer, 06/02/2013 - 19:26

In Italia i rompicapi sono i frutti neri di un’autoctona erba infestante che è molto vicina a coprire per intero tutto lo Stivale. Così si va dal rompicapo del conflitto d’interessi di Berlusconi ai molteplici rompicapi di conflitti d’interessi del Pd (di cui l’affaire Mps e la punta dell’iceberg in questo particolare momento). Per non parlare dei tantissimi rompicapi pullulanti nelle redazioni dei giornali, nelle Procure e nei vari palazzi del potere. Parentopoli docet. Chi non è in grado di segnalare il conflitto d’interessi della cosiddetta elite alzi la mano? Se per ipotesi questa domanda potesse essere fatta contemporaneamente a tutti gli italiani, nessuno, ma proprio nessuno si asterrebbe dall’alzare la mano. A parte i neonati. Tuttavia, votare turandosi il naso (di montanelliana memoria), è un suicidio morale e politico. Perché la puzza resta. Anzi aumenta con l’aumentare del consenso elettorale. Ed è cosa risaputa che se uno protrae per lungo tempo il respiro muore.

GABBIANO51

Mer, 06/02/2013 - 19:28

LADRI,LADRI,LADRI..... Kompagni fate schifo, non siete come gli altri ma peggio, oh i moralmente superiori! Comunisti del c.... commentate e insultate gli altri, ma vergognatevi e andate a nascondervi. Silvio la freccia l'ha già messa, coglioni!

Ritratto di pisistrato

pisistrato

Mer, 06/02/2013 - 19:30

Grande intervento della Guardia di Finanza che a fronte di stecche miliardarie sequestra ben 40 milioni !!! d'altronde un cointentino va pure dato al popolino che come al solito dovrà pagare il conto.

Ritratto di paola29yes

paola29yes

Mer, 06/02/2013 - 19:48

I soldi della truffa dove vanno a finire????? Beh, Mussari per forza è finito all'ABI, mica scemi quelli de pci/pd, così come da loro statuto, mussari era obbligato a versare una bella sommetta al partito.

Opuslupis 2

Mer, 06/02/2013 - 19:48

Niente da dire su Bpm?

Ritratto di WjnnEx

WjnnEx

Mer, 06/02/2013 - 20:02

APPROFONDIMENTI Articolo Bpm, le telefonate di Amoruso i rapporti con la politica e la criminalità MILANO - La Guardia di Finanza di Milano sta eseguendo delle perquisizioni e un'ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari nei confronti dell'avvocato Onofrio Amoruso Battista, nell'ambito dell'inchiesta della Procura di Milano sulla Banca Popolare di Milano. Secondo l'ipotesi accusatoria, l'avvocato, per effetto di rapporti privilegiati con l'ex presidente della Bpm, Massimo Ponzellini, avrebbe agevolato, in cambio di somme di denaro, l'erogazione di ingenti finanziamenti alla società BPlus, La società di Francesco Corallo - tuttora ricercato e latitante - che opera nel settore del gioco. L'operazione delle Fiamme Gialle e la notifica dei domiciliari nei confronti del legale ed ex consigliere regionale lombardo avvengono nell'ambito di una inchiesta dei pm di Milano Roberto Pellicano e Mauro Clerici, volta ad accertare fatti illeciti commessi nella gestione del credito da parte dei vertici di Bpm, quando alla sua guida c'era Ponzellini. Lo stesso ex presidente nel maggio scorso era stato ai domiciliari, per poi tornare in libertà.

RNPI.IT

Mer, 06/02/2013 - 20:04

Quindi a capo dell'Associazione delle Banche Italiane per diversi anni c'è stata una persona che ha usufruito dello scudo fiscale. Quale credibilità può avere l'ABI visto che il suo presidente è stato il primo a non rispettare le regole di cui si dotano le banche, banchieri e bancari? RNPI.IT

carlagiovanna

Mer, 06/02/2013 - 20:11

Spero tanto che questi parlino e dicano tutta la verita' sui milioni o miliardi di euro scudati. Potete pensare che i dirigenti dela Banca controllata dalla Sinistra si siano potuti intascare tanti soldi senza dividerli coi politi? Mi sembra una vera barzelletta. CRIMINALI

g-perri

Mer, 06/02/2013 - 20:12

Nell'ipotesi che un cittadino qualsiasi dovesse assistere al "colpo del secolo" messo a segno da una banda, ed essere poi in grado di identificare i malviventi che si fossero impossessati di diversi miliardi di euro; ipotizzando anche che il capo della banda decidesse di comprare il silenzio del testimone donandogli 700mila euro; una volta scoperti gli autori del colpo ed il comportamento di quel testimone, quest'ultimo passerebbe un sacco di guai con la giustizia, oltre a subire, giustamente, il sequestro dell'importo ricevuto, trattandosi di "parte del frutto del reato". A questo punto, considerato che i 700mila euro dati da Mussari al PD certamente non era denaro privato ed onestamente guadagnato, viene da chiedersi quale era il vero scopo dei 700mila euro che risultano dati da n. 1 del Monte Paschi di Siena al n. 1 del PD. Ci sarà un magistrato che provvederà a fare chiarezza su questo scandaloso passaggio di denaro dal Monte Paschi di Siena al Partito Democratico? Oppure sono bravi solo a considerare "frutto del reato" le migliaia di tonnellate di acciaio prodotte dall'ILVA di Taranto con il lavoro onesto di migliaia di operai, e che si ostinano a trattenere in sequestro?-

Ritratto di jasper

jasper

Mer, 06/02/2013 - 20:13

E'paradossale che gli organi di stampa minimizzano lo scandalo MPS ed evitino qualsiasi accostamento al PD e a Bersani il vero responsabile della criminale gestione della banca avendo nella stessa i suoi uomini in tutti i posti chiave a partire dalla presidenza e al CdA. Questo partito agisce come una vera mafia,come una vera organizzazione criminale. A quanto pare gli Italiani non sono ben consci del pericolo che loro corrono se questo partito dalle caratteristiche criminali, dovesse gestire il Paese. Lo stile sarebbe lo stesso né più né meno di quello usato nella banca.

gianni59

Mer, 06/02/2013 - 20:28

tra le notizie vi siete prò dimenticati del consigliere regionale calabrese del Pdl Franco Morelli che imputato per concorso esterno in associazione mafiosa, corruzione e rivelazione di segreto d'ufficio, è stato condannato a 8 anni e 4 mesi e a due anni di libertà vigilatae che un risarcimento di un milione e 400 mila euro, è stato riconosciuto al Comune di Milano, parte civile per i danni causati dalla presenza della 'ndrangheta....ma a voi "indipendenti" queste notizie non interessano....

traliccio70

Mer, 06/02/2013 - 20:45

domanda: se esce che mussari ha fatto quello di cui è accusato, coloro i quali lo hanno messo a capo dell'abi, non dovrebbero dimettersi immediatamente, non dico per dolo in quanto potevano non sapere (tra banchieri?? uahuahauh sic), ma almeno per aver fatto un cosi enorme errore di valutazione?

Ritratto di alenovelli

alenovelli

Mer, 06/02/2013 - 20:52

Ehi babbei, alcune cose: 1) Quando gli indagati/condannati sono i vostri (parecchi), esibite un garantismo granitico fino al terzo grado (raro) o prescrizione (frequente). Quando invece sono gli avversari, la sentenza di condanna e' gia' scritta alla partenza delle indagini. 2) Il salvataggio di MPS e' un prestito dello stato che MPS dovra' ritornare ai contribuenti italiani al tasso d'interesse del 9%. 3) E su Silviuzzo che ha frodato 3 miliardi di denaro pubblico per Alitalia, 5 regalati a Gheddafi e i 3 miliardi che non ha pagato in concessioni televisive, cosa avete da dire?

cast49

Mer, 06/02/2013 - 20:58

castragalli, hai mai visto un comunista andare in galera? MAI E POI MAI...

mares57

Mer, 06/02/2013 - 21:01

Qualcuno ha dato i soldi dell'Imu a questa banca e non solo. Perchè? In che modo entrano le banche di San Marino in questo puzzle? Quali soldi transitavano di lì? Sono sicura che la regione Emilia Romagna non c'entri, così come il PD o le Cooperative vero?

cast49

Mer, 06/02/2013 - 21:02

castragalli, VOGLIONO METTERE IN GALERA BERLUSCONI PER CAZZATE, MENTRE QUELLI DEL MPS NE HANNO COMBINATE DI TUTTI I COLORI...SOLO AVVISI DI GARANZIA AI LADRI COMUNISTI, POI TUTTI A CASA...MALEDETTI MAGISTRATI ROSSI!!!

Ritratto di scorpion12

scorpion12

Mer, 06/02/2013 - 21:07

@cast49 Lei è un vero esponente del partito dell'amore. Si vede che ha il sole in tasca. O, forse, più che in tasca, il sole le si è infilato nel cubo.

bruna.amorosi

Mer, 06/02/2013 - 21:20

2 poveri kompagni che hanno sbagliato tutti gli altri? CONDONATI .

Ritratto di maurocnd

maurocnd

Mer, 06/02/2013 - 21:22

Qualcuno molto in alto della Sinistra tuonò (e tuona ancora) : "Coloro che hanno usufruito dello scudo fiscale sono degli evasori e basta. Vanno messi in galera dopo aver restituito il maltolto." Ma per la sinistra che vota tutto ciò è falso in quanto la Sinistra è, per definizione' pura e casta. Li hanno abituati così, contento loro....

Ritratto di jasper

jasper

Mer, 06/02/2013 - 21:34

E'paradossale come gli organi di stampa minimizzino lo scandalo MPS ed evitino qualsiasi accostamento al PD e a Bersani il vero responsabile della criminale gestione della banca avendo nella stessa i suoi uomini in tutti i posti chiave a partire dalla presidenza e al CdA. Questo partito agisce come una vera mafia, come una vera organizzazione criminale. A quanto pare gli Italiani non sono ben consci del pericolo che loro corrono se questo partito dalle caratteristiche criminali dovesse gestire il Paese. Lo stile sarebbe lo stesso né più né meno di quello usato nella banca.

Ritratto di jasper

jasper

Mer, 06/02/2013 - 21:36

E'paradossale come gli organi di stampa minimizzino lo scandalo MPS ed evitino qualsiasi accostamento al PD e a Bersani il vero responsabile della criminale gestione della banca avendo nella stessa i suoi uomini in tutti i posti chiave a partire dalla presidenza e al CdA. Questo partito agisce come una vera mafia, come una vera organizzazione criminale. A quanto pare gli Italiani non sono ben consci del pericolo che loro corrono se questo partito dalle caratteristiche criminali dovesse gestire il Paese. Lo stile sarebbe lo stesso né più né meno di quello usato nella banca.

Ritratto di unLuca

unLuca

Mer, 06/02/2013 - 21:52

Porcate da superiorità morale ...............

Ritratto di paola29yes

paola29yes

Mer, 06/02/2013 - 22:19

I kompagni non sbagliano, "il fatto non sussiste". La colpa è di Berlusconi che ha chiesto prestiti, restituiti in toto e con gli interessi.

SB_forever

Mer, 06/02/2013 - 22:25

Guardate l'unico post sinistronzo... (scorpion12), mica parla di MPS, e di quanto succede, ma si limita all'insulto. E' difficile sostenere che la terra é piatta o che l'acqua non é bagnata, ma questi credono (come racconta una celebre battuta, perché stava scritto sull'Unità. ed il figlio voleva chiarimenti dal padre se era vero che i coccodrilli volassero, questi rispose al figlio: "che i coccodrilli, no, non volano, ma... volicchiano".

Ritratto di WjnnEx

WjnnEx

Mer, 06/02/2013 - 22:36

B.P.M.

Ritratto di ammazzalupi

ammazzalupi

Mer, 06/02/2013 - 22:39

Che gente di MERDA, questi KOMUNISTI!!!

Ritratto di dalton.russel

dalton.russel

Mer, 06/02/2013 - 23:18

Dal momento che stiamo parlando di finanza allegra o, se si vuole, di allegra finanza, suggerirei a qualche P.M. di buona volontà, di indagare anche sulla SEAT PAGINE GIALLE a partire dal 2006/8. Credo che lo scandalo MPS, non avrebbe nulla da invidiare ad una delle truffe più clamorose perpetrata ai danni degli investitori.Ma solo quelli di serie B.Quelli di serie A, hanno avuto parato il culetto.E sempre di finanza rossa parliamo.Chi scrive, ha lavorato in SEAT come agente.Provate a chiedere alle banche coinvolte, quanto hanno perso.Il debito era al 2011 di 2,7 miliardi di euro.Ho detto miliardi.Viva le banche.A proposito: era in regime di monopolio assoluto.Cioè è fallita o sta per farlo, senza nemmeno avere avuto concorrenza, esclusion fatta per una piccola azienda con sede a Terni.L'ultima cosa: i 2,7 mld di euro, erano solo la punta dell'iceberg.Dalton Russell.

GABBIANO51

Mer, 06/02/2013 - 23:27

LADRI;LADRI;LADRONI . Oh moralmente superiori andate a nascondervi, prima però, regalate un binocolo a Bersanoski.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Gio, 07/02/2013 - 00:36

Che fa Bersani? Sta sbranando tutti quelli che indagano il comune di Siena per le magagne della BMPS? COMUNE DI SIENA CHE COME TUTTI SANNO ERA RETTO DAL PD?

Ritratto di jasper

jasper

Gio, 07/02/2013 - 13:55

E'paradossale come gli organi di stampa minimizzino lo scandalo MPS ed evitino qualsiasi accostamento al PD e a Bersani il vero responsabile della criminale gestione della banca avendo nella stessa i suoi uomini in tutti i posti chiave a partire dalla presidenza e al CdA. Questo partito agisce come una vera mafia come una vera organizzazione criminale. A quanto pare gli Italiani non sono ben consci del pericolo che loro corrono se questo partito dalle caratteristiche criminali, dovesse gestire il Paese. Lo stile sarebbe lo stesso né più né meno di quello usato nella banca.

Ritratto di jasper

jasper

Gio, 07/02/2013 - 13:56

E'paradossale come gli organi di stampa minimizzino lo scandalo MPS ed evitino qualsiasi accostamento al PD e a Bersani il vero responsabile della criminale gestione della banca avendo nella stessa i suoi uomini in tutti i posti chiave a partire dalla presidenza e al CdA. Questo partito agisce come una vera mafia come una vera organizzazione criminale. A quanto pare gli Italiani non sono ben consci del pericolo che loro corrono se questo partito dalle caratteristiche criminali, dovesse gestire il Paese. Lo stile sarebbe lo stesso né più né meno di quello usato nella banca.