Expo, allarme dei consumatori. E Renzi lancia la task force anticorruzione

Il governo pensa a un pool di avvocati, magistrati contabili, esperti di contratti da affiancare ai professionisti già al lavoro. I consumatori: "Corruzione insopportabile"

Lo scandalo sull'Expo continua a far discutere e, a un anno dall'inizio della grande esposizione universale, è forte la preoccupazione di istituzioni e cittadini. Per salvare l’Expo, per colmare il ritardo e soprattutto per scongiurare altri episodi di malaffare, il presidente del Consiglio Matteo Renzi prepara un intervento del governo.

Il presidente del Consiglio avrebbe chiesto a Raffaele Cantone di seguire, con l’Autorità nazionale sulla corruzione da lui presieduta, i lavori dell’Expo. Secondo quanto si apprende, martedì a Milano con il premier sarà presente anche Cantone."C’è bisogno di una nuova task force - spiega il capo del governo a Repubblica -. Stavolta non di tecnici. Penso invece a un sostegno legale e giuridico all’Esposizione, che difenda la trasparenza di tutti i prossimi passaggi. Questo è il vero aiuto che possiamo dare al commissario". Dovrebbe essere una sorta di squadra anti-corruzione in grado di vigilare sugli atti della struttura organizzativa, che controlli in maniera preventiva le prossime mosse dell’Esposizione aiutandola a evitare errori, a non far passare più le tangenti nelle sue maglie. Un pool di avvocati, magistrati contabili, esperti di contratti da affiancare ai professionisti che sono già al lavoro. "Quando ci sono grandi interventi, grandi iniziative - spiega Renzi -, se ci sono delle vicende che non vanno bene, se ci sono problemi con la giustizia, si devono fermare i responsabili e non le grandi opere".

Molto allarmate anche le associazioni dei consumatori. "Siamo francamente inorriditi - scrivono in una nota Adusbef e Federconsumatori - dei fatti che in questi giorni stanno portando a conoscenza a quale livello di corruzione si è ridotto il nostro Paese e che ha oramai raggiunto livelli insopportabili. Tutto ciò oltre a scavare un fossato assai ampio tra cittadini e politica e ancor più grave tra cittadini e istituzioni, mette in mora anche volontà di rinnovamento e di cambiamento professate in questi ultimi tempi". Nella nota si legge ancora che "non vi sono solo in ballo questioni, peraltro rilevantissime di etica e morale, ma anche questioni importanti di politica economica quali i costi della corruzione che inciderebbero per 90-100 miliardi sulla nostra economia nonché la diffidenza se non il rifiuto di investitori e investimenti esteri utilissimi a dare risposte alla gravissima crisi occupazionale del nostro Paese".

Alla luce di queste amare considerazioni Adusbef e Federconsumatori chiedono "di mettere in campo decisioni importanti sia di carattere normativo quali forti inasprimenti per le sanzioni relative ai reati di corruzione e concussione e sia di impedimento di nomine clientelari che determinano quasi sempre, con un quasi forse eccessivo, rapporti malati tra politica e gestione imprenditoriale e dall’altro serie verifiche e controlli per la necessaria chiarezza e trasparenza degli affidamenti di appalto. In una fase come questa anche attraverso un comitato di Garanzia affidato a personalità di sicuro prestigio morale e professionale". Adusbef e Federconsumatori "si propongono, per la loro storia e per ciò che rappresentano a coprire quel ruolo e quella funzione".

Anche le forze politiche sono preoccupate. "Non so quali siano i contorni dell'inchiesta - dice Giovanni Toti a Maria Latella su SkyTg24 -  né quanto la 'ndrangheta abbia le mani sull'Expo. I magistrati facciano bene il loro lavoro, la politica da parte sua deve mettere in sicurezza l'Esposizione Internazionale. Certe inchieste - aggiunge - creano un clima di sfiducia".  La presidente della Commissione antimafia, Rosy Bindi, sottolinea che "se non c'è la magistratura che indaga e che scoperchia le pentole si continua con un metodo" che "vede ancora un Paese ricattato dalla corruzione e dai poteri criminali".  Deborah Serracchiani, vicesegratario Pd, in un'intervista al Secolo XIX osserva che "bisogna mettere Expo 2015 nelle condizioni di completare le infrastrutture: resta una straordinaria occasione e non può diventare un’occasione persa solo perché qualcuno ha voluto fare i suoi interessi. Si faccia pulizia e facciamo sì che l’Expo diventi una storia di successo e non solo cronaca giudiziaria, bisogna affidare tutto a persone capaci, competenti e al di sopra di ogni sospetto".

E il leader della Lega Matteo Salvini, commentando la proposta lanciata da Renzi di una task force anticorruzione, dice che "va bene qualunque mezzo per ripulire eventuali infiltrazioni malate in Expo. Che sia l’aspirapolvere o il bazooka. Ogni aiuto è il benvenuto quando si parla di intransigenza e pulizia che venga da Renzi, da Pisapia o da Maroni".

Dice la sua anche Oscar Farinetti, patron di Eataly: "Si pensa bene quando i corrotti, o i presunti tali, vanno in galera. La corruzione c’è in tutto il mondo e penso che, una volta fatta pulizia, corriamo. Forse senza queste persone si corre meglio".

Commenti
Ritratto di Dr.Dux 87

Dr.Dux 87

Dom, 11/05/2014 - 14:35

La corruzione si chiama Italia! Aprite gli occhi, e' ovunque!polizia, guardia di finanza, carabinieri, esercito italiano ecc ecc provate a entrare in polizia quando indicono un concorso!provate a pagare qualche migliaio di euro se lo avete e verrete messi in graduatoria davanti a qualche poveraccio senza soldi ne raccomandazione che si è illuso di potercela fare! Provate a cercare lavoro in un supermercato e vi renderete conto che solo su raccomandazione si può entrare...e questo è un paese?! Questa è feccia! Siamo il paese più corrotto d'Europa!

unosolo

Dom, 11/05/2014 - 14:47

si d'accordo ma chi controllerà il controllore ? Mani pulite non è mai partito , è solo servito per spargere fumo ,solo per nascondere le altre infrazioni ben più grandi come giro di affari strani , sveglia , ci vuole solo la pena certa e sicura ma entro il primo mese non dopo anni di ricerca sul doveva sapere o non poteva a secondo della tessera .

gianni59

Dom, 11/05/2014 - 14:51

Toti:"Certe inchieste creano un clima di sfiducia"...LE INCHIESTE?!? Il clima di sfiducia lo creano le vostre continue e insaziabili ruberie!!!!

Massimo Bocci

Dom, 11/05/2014 - 15:12

Un POL???? COOP, cosi le malversazioni saranno COSTITUZIONALI!!! Tra amici degli amici!!! Come avviene dal 47!!!!

giovannibid

Dom, 11/05/2014 - 15:43

perché non impiegare gli esperi della Guardia di Finanza in anticipo? Anziché reprimere dopo. Si risparmierebbero soldi e personale. Abbiamo le capacità perché non usarle?

unosolo

Dom, 11/05/2014 - 16:42

La guardia di finanza lavora e il Renzi se vuole fare una cosa utile deve dare un premio a percentuale di ciò che riescono a trovare , la finanza sequestra i soldini e poi trae la percentuale che finisce a rafforzare il corpo della guardia di finanza e degli Uomini , abbiamo un corpo efficiente e il capo che vuole ? altri che si prendono encomi ? come si vede che le forze dell'ordine non vengono prese in considerazione proprio dai vertici istituzionali che in alternativa vogliono assegnare altri soldoni ad amici , magari di Firenze , come se non bastano le spese in più che stiamo sopportando , che vengano pagati per il lavoro che svolgono con premi ed encomi le forze addette al controllo del territorio , cioè che vengano trattati come dovrebbero anche come paga , abbiamo Uomini che sanno fare il loro lavoro ma mancano mezzi e soldi che puntualmente i vari governi si prodicano a togliere soldi e mezzi , riducono le spese proprio in quel che serve alla Nazione .

linoalo1

Dom, 11/05/2014 - 17:21

Visto che tutti erano a conoscenza dei rischi,perchè non prevenire ?Lino.

@ollel63

Dom, 11/05/2014 - 17:45

altri nostri denari a canaglie sinistre per coprire (non per scoprire) malaffari

paco51

Dom, 11/05/2014 - 17:46

la cosa migliore? chiudere tutto!!!! perché non si sapeva come funzionano la cose all'expo dall'inizio? come funzionano le cose in italia? Mi sembra la meraviglia di verginelle in un casino(luogo piacevole e rispettabilissimo) Voglio ridere con le olimpiadi!!!! che brutta gente che siamo, per una legge anticorruzione seria chi lo prendi lo impicchi subito come in iran. Allora funziona, cribbio se funziona!!!!!!

Ritratto di Scassa

Scassa

Dom, 11/05/2014 - 17:54

scassa Domenica 11 maggio 2014 Ma chi controlla i controllori ? L'ideale sarebbe dare tutto il controllo in mano alla malavita così finisce tutta questa ammuina ,non ci rompete più le scatole con tutta questa ipocrisia elettorale e ,forse ,i lavori finirebbero in modo tutto sommato ,molto più onesto di adesso ! Votiamo per tutti i capo clan così ,almeno lo sappiamo e dormiamo più tranquilli,almeno noi,il sonno del giusto ! Silvana Sassatelli.

@ollel63

Dom, 11/05/2014 - 19:32

altro apparato di partito sinistro amico a nostro carico.

Giacinto49

Dom, 11/05/2014 - 19:39

Corruzione, politica ed economia vanno a braccetto da almeno sessant'anni. La domanda sorge spontanea (dato che qualsiasi imbecille è a conoscenza di questo dato di fatto): Perchè arrivare ad un anno dall'evento per intervenire??? Non si poteva farlo prima o anche quì (fermo restando che tutti i ladri debbano andare in galera nei tempi e modi più severi possibile)c'è lo zampino di qualcuno che rema contro il Paese???

specchiato

Dom, 11/05/2014 - 19:43

italia 90 per il calcio, il g8 alla maddalena, poi a l'aquila (doppietta!!!), i mondiali di nuoto, la ricostruzione de l'aquila, ora expo...... chiediamo scusa a Smirne, poi al mondo intero e annulliamo tutto. la sfiducia è totale, ma chi si fida più di questi bastardi affaristi corrotti bipartisan. al diavolo e chiudiamola qui. poi leggi nuove, ratificazione del trattato europeo di giustizia, istituzione dei reati comuni in europa, pene certe ed abolizione della prescrizione, tanto caro al marciume italico. per l'expo ne riparleremo tra venti anni, prima bonifichiamo la società e moderiamo gli straordinari diritti acquisiti dai politici e burocrati, autentici squali.

Ritratto di frank60

frank60

Dom, 11/05/2014 - 19:54

e.... chi vigila sulla task force...

Ritratto di frank60

frank60

Dom, 11/05/2014 - 19:54

e.... chi vigila sulla task force...

Ritratto di frank60

frank60

Dom, 11/05/2014 - 19:54

e.... chi vigila sulla task force...

Ritratto di scorpion12

scorpion12

Dom, 11/05/2014 - 20:42

bastava non fare l'expo

m.nanni

Dom, 11/05/2014 - 22:16

perchè non trasferire tutti gli appalti direttamente alle procure(o a San Vittore) con una super procura per controllare le procure e una iper procura(una procurona) per controllare le procure super e le procure ordinarie? perchè non se ne vanno tutti a cagare coloro che stanno scioccamente prendendo tutto per oro colato quello che le procure indegnamente stanno passando alla stampa come sentenze passate in giudicato gli elementi asseribili all'avvenuta corruzione che in realtà sono atti delle indagini preliminari?

bruna.amorosi

Lun, 12/05/2014 - 07:48

Sono convinta di una cosa che questa sinistra è in malafede in qualsiasi cosa faccia o dica .adesso mette questo CANTONE in prima fila SI MA CHI CONTROLLA I CONTROLLORI ? in ITALIA ci vuole una magistratura straniera no questa che abbiamo .perchè oramai e non lo neanche nascondono più coprono soltanto le malefatte di sinstra (non serve neanche dirle le sporcizie sinistre che coprono)perciò KOMPAGNI o siete sporchi TUTTI e vista' bene perchè coperti dalla magistratura oppure se vero che volete PULIZIA FATE CONTROLLARE DA MAGISTRATI AL DI FUORI DALL'ITALIA .perchè altrimenti offendete FALCONE E BORSELLINO ogni volta che parlate di giustizia .quegli UOMINI SONO MORTI PER LA LEGALITA'e non è legalità quando si hanno magistrate amiche di famiglia . che bastonano altri e assolvono gli amici di famiglia . .NON avete diritto di dirvi onesti sembrate più mafiosi dei mafiosi se non rinunciate a chi vi protegge . avete mai provato ad entrare in un lavoro x opere pubblighe ?bene se ci siete riuscitisiete parenti o di kompagni o di magistrati .

Ritratto di mariosirio

mariosirio

Lun, 12/05/2014 - 08:07

cioè fammi capire. magistrati politici fanno arrestare politici corrotti e corruttori per poi farsi nominare capi delle opere. crediamo davvero che staranno lontani dalle mazzette? possibile e improbabile. secondo me nella stessa posizione tutti si comportano allo stesso modo...chiamali e vuoi favori...i giudici imparano tutto dai delinquenti.

mariolino50

Lun, 12/05/2014 - 08:40

Pensate davvero che dalle altre parti non girino bustarelle. magari sono legali, nel campo privato i mediatori si pagano e anche tanto, visto che è praticamente tutto privatizzato, in particolare l'expo, sicuramente gli edifici, non vedo neanche tutto questo scandalo. Quando comprate una casa pagate dal 2 al 3% ognuno al mediatore, e tutti zitti, non parliamo poi del mercato mondiale delle armi, dove "olio" per ungere le ruote ne gira ad autobotti. Non sarà moralissimo, ma il mondo gira così, con i facilitatori.