Ferie record, impunità, stipendi: quei privilegi della casta in toga

L’inchiesta del Tg5 sugli sprechi della giustizia. In vacanza 51 giorni. E guadagnano sette volte più degli altri

Guadagnano sette volte di più di un lavoratore medio italiano, hanno 51 giorni di ferie l'anno ma se la prendono con comodo quando devono svolgere gli incarichi loro assegnati.

Sono i novemila giudici nostrani, un vero e proprio esercito di privilegiati, che arriva al massimo dello stipendio in modo automatico, scatto dopo scatto, senza né meriti né sforzi particolari. E la busta paga è decisamente consistente: si parte dai 2.040 euro netti al mese dell'uditore appena assunto, che salgono a 3.500 con le indennità, come rivela un servizio mandato in onda ieri dal Tg5.

Uno schiaffo alla miseria, in un paese dove i salari sono tra i più bassi d'Europa. Il trattamento economico dei nostri magistrati, invece, non ha uguali nel vecchio continente. Sono i meno produttivi, ma i più pagati già dall'inizio della carriera, se si considera che in Austria gli uditori ricevono appena 1.800 euro mensili e il presidente della Corte Suprema spagnola non arriva a 10mila. Un magistrato di Cassazione italiano, invece, intasca 13mila euro e il presidente dei togati addirittura 19mila netti con indennità. Un magistrato di Corte d'Appello, poi, ha uno stipendio lordo di 7mila euro e se si guarda alle alte sfere (Corte costituzionale), si trovano cifre attorno a mezzo milione di euro l'anno.

Basta un concorso pubblico per spalancare le porte del magico mondo dei togati. Eppure il sistema giudiziario italiano è un malato cronico: otto milioni 817mila 939 procedimenti civili e penali pendenti. Si continua a parlare di responsabilità civile dei magistrati, di separazione delle carriere, di togati fuori ruolo ma la musica resta la stessa: solo per il civile l'Ocse fa sapere in Italia la durata media dei tre gradi di un giudizio è di 2866 giorni (circa otto anni) contro i 788 giorni del resto d'Europa. In soldoni questo significa che l'arretrato civile ci costa 96 miliardi di euro di mancato guadagno, 4,8 punti di pil. Secondo la banca mondiale stiamo addirittura peggio di Vietnam, Gambia e Mongolia e veniamo relegati al centocinquantottesimo posto. Eppure questi professionisti della giustizia pesano in maniera pesante sul nostro portafogli: 73 euro ad italiano, contro una media europea di 57. Gli esperti fanno sapere che basterebbe ridurre i tempi del processo del 10 per cento per ottenere un punto di Pil. Ma purtroppo tutti sanno che le udienza vengono fissate a distanza di anni una dall'altra e che i nostri giudici non sono famosi per arrivare presto a sentenza.

Pochi immaginano però che i togati godono di indiscussi privilegi, come quello di 45 giorni di ferie l'anno a cui si aggiungono sei di congedo. Che dire poi della sostanziale irresponsabilità per le proprie azioni? Mentre per la maggior parte dei lavoratori rischia di perdere il posto con una facilità preoccupante, i togati restano ben ancorati alle loro poltrone e farli capitolare, anche in caso di errore, è difficile. L'azione disciplinare, infatti, viene esercitata dal Consiglio Superiore della Magistratura solo previo controllo della procura generale della Corte di Cassazione. Ma su 5921 notizie di illecito esaminate da quest'ultima fra il 2009 e il 2011, 5500 sono state archiviate, quasi il 92 per cento. Per il restante 7 per cento si vedrà.

Stesso discorso per la responsabilità civile dei magistrati. Da quando nel 1988 è stata introdotta la legge, su 400 ricorsi presentati, solo 4 volte lo Stato ha risarcito una vittima di malagiustizia. Un fatto statisticamente curioso se non fosse per il fatto che c'è una spiegazione logica: sui giudici decidono altri giudici.

Commenti
Ritratto di limick

limick

Ven, 23/08/2013 - 08:51

Aspettiamo fiduciosi la processione dei sinistri che si erga a difesa del loro parassitismo...

Ritratto di thunder

thunder

Ven, 23/08/2013 - 09:18

MA DOVE VOLETE ANDARE?BASTA PENSARE CHE IL PIU'SEMPLICE DIRITTO CIVILE ("DIVORZIO" SERVONO 3 ANNI SE VA BENE ). NON ESISTE UN ALTRO PAESE SU QUESTO PIANETA CON UNA PORCHERIA SIMILE.(IN ITALIA IL CITTADINO... VOLEVO DIRE SUDDITO, E' PROPRIETA' DI UN SISTEMA CHE DECIDE SULLA SUA VITA.FATE UN PO' VOI.

1filippo1

Ven, 23/08/2013 - 09:28

Un servizio informativo molto utile,quello fatto da IL GIORNALE,perchè gli italiani imparino "che cosa è " il mondo delle toghe.Un mondo fortemente privilegiato,dotato di uno strapotere che farebbe inorridire il CALAMANDREI-come ebbe a dire l'ex ministro Bondi- per effetto di un potere discrezionale che non ha limiti,perchè incontrastato,strapagato,con possibilità di incarichi extragiudiziali lautamente retribuiti,anche qui;,non responsabili di eventuale malagiustizia(la legge è uguale per tutti "gli altri" ma non per loro,perchè anche quando sbagliano, è caso assai raro che vengano puniti dall'organo di autotutela"e già,perche' lupo non mangia lupo".

fantomas

Ven, 23/08/2013 - 09:37

Ecco un altro motivo per riformare la giustizia.Gli stipendi,come quelli dei politici dovrebbero essere una media di quelli dei colleghi europei,a parità di costo della vita.Ma lo sappiamo la politica fa tirare la cinghia al popolo bue mentre loro e le caste a loro affiliate non sanno il significato delle parole crisi e sacrifici!

Doc71

Ven, 23/08/2013 - 09:48

Stipendi faraonici, RESPONSABILITÀ ZERO!! un sistema giudiziario elefantiaco e pertanto inutile ed inefficace: primo, secondo grado che sconfessa il primo, cassazione che sconfessa primo e secondo .....Anni e anni di tormenti e i diretti interessati: NULLA!! Non c'è' meritocrazia perché se ci fosse alcuni dei fenomeni recenti non avrebbero potuto viste le loro capacità' più che mediocri diventare leader di partiti poi regolarmente e ovviamente spariti o ancor peggio sindaci di città grandi e importanti!!

guidode.zolt

Ven, 23/08/2013 - 09:50

...e, stranamente, in sede di concorso per accedere a magistratura, il candidato deve dichiarare, sul formulario, la sua inclinazione politica...e questo la dice lunga!

giulio 12

Ven, 23/08/2013 - 09:55

3 cose basilari: Normalizzare gli stipendi come tutti gli altri:;presenza sul lavoro 6 ore come tutti gli statali e controllati con registrazione elettronica e di conseguenza chi sbaglia paga- applicando queste regole come in altri paesi le montagne di processi diminuiranno come giusto sia.Questi signori mettano il culo sulla sedia e rendano altrimenti a casa!!! SUBITO RIFORMA IMMEDIATA IL 90% DEI CITTADINI ATTENDE !!!

Ritratto di stenos

stenos

Ven, 23/08/2013 - 10:00

Cose che si sanno da sempre, ma come sempre in itaglia nessuno fa un caxxo, compreso B e il cdx, ventanni di slogan, ventanni di nulla. Ora si paga.

Emigrante75

Ven, 23/08/2013 - 10:04

Un solo commento: Berlusconi è stato al potere per 10 anni. Cosa ha fatto per modificare questo sconcio? Diccelu tu, Alfano, ex ministro della giustizia.....

zadina

Ven, 23/08/2013 - 10:20

Gli unti dal Signore sono intoccabili tutto quello che fanno e dicono è insindacabile se ben ricordo fu fatto un altro referendum con una votazione enorme a favore della separazione delle carriere e la responsabilità del lavoro svolto dalla magistratura ora Pannelle ha organizzato le firme un altro referendum fra le altre cose ripete quello riguardante la magistratura ma quanti referendum bisogna fare per applicare la volontà del popolo che si esprime tanto chiaramente, e chi di dovere per che non applica il risultato referendario ?..............

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Ven, 23/08/2013 - 10:26

SACCOMANNI NON RIESCE A TROVARE I SOLDI PER L'IMU, COMINCI A TAGLIARE I STIPENDI DEI MAGISTRATI DEL 50%, E ABOLIRE LE PENSIONI D'ORO, METTERE UN TETTO MASSIMO DI 10.000 EURO. VEDRA' IL MINISTRO QUANTI BEI SOLDINI GLI SALTANO FUORI PER COPRIRE L'ABOLIZIONE DELL'IMU. PERO' BISOGNA AVERE LE PALLE PER FARLO...E NON TUTTI LE HANNO.

eloi

Ven, 23/08/2013 - 10:32

Certo! Su i giudci decidono altri giudici "Grande, Enorme; conflitto di interssi. Anche nella chiesa un religioso viene assolto da un'altro religioso.

Ritratto di limick

limick

Ven, 23/08/2013 - 10:55

Emigrante75 Ven, 23/08/2013 - 10:04 dove sei stato in questi anni eri emigrato negli Emirati arabi? :) In Italia non si puo' toccare una lobby come i notai figurati i magistrati!! Prova vivere qui da noi un po' di anni e ti renderai conto.

CARLOBERGAMO50

Ven, 23/08/2013 - 10:58

MA QUESTA CASTA NON SI VERGOGNA. E' ANCHE VERO CHE BUONA PARTE DELLA MAGISTRATURA E' SANA, SCRUPOLOSA E COMPIE IL PROPRIO LAVORO CON LA MASSIMA MORALITA', MA UNA PARTE DI QUESTA MAGISTRATURA, E NE E' CONSAPEVOLE ANCHE IL MINOISTERO DELLA GIUSTIZIA, E' MARCIA E DI CERTO E' COSCIENTE CHE STA PORTADO L'ITALIA ALLA INGOVERNABILITA', AL DECLINO ED ALLO SFACIO COMPLETO, MA I LORO DIRITTI NON SI TOCCANO, ACHE LE AUTO BLU E LE SCORTE. CHE SCHIFO, LA NOSTRA GIUSTIZIA INNEL MONDO E' AGLI ULTIMI 5 POSTI , ADDIRITTURA CI SUPERA IL VIETNAM LA CAMBOGIA ED ALCUINI PAESI AFRICANI. COSA ASPETTA IL PARLAMENTO EUROPEO A METTERE AL MURO LA GIUSTIZIA ITALIANA E FARLE PAGARE UN CONTO SALATO. E' UNO SCHIFO E LA MAGGIOR PARTE DEGLI ITALIANI NE HANNO PIENE LE PALLE. SI PREPARA UN OTTOBRE RIVOLUZIONARIO E PARTIREMO DA VIA ARENULA PER ARRIVARE A PIAZZA CAVOUR.

eddie02

Ven, 23/08/2013 - 11:15

1filippo1@ Io più modestamente mi accontento del fatto che puniscano chi froda il fisco, visto che froda anche me. Saluti

gianni.g699

Ven, 23/08/2013 - 11:29

UNA PORCHERIA INFINITA !!! ... e ... LA LEGGE E' UGUALE PER TUTTI ... gli altri ... ps condivido la maggior parte dei commenti

Ritratto di la fuga di logan

la fuga di logan

Ven, 23/08/2013 - 11:47

Ormai ogni commento è inutile, ogni volta che si parla di questa razza di parassiti impuniti mi viene da vomitare.

mariolino50

Ven, 23/08/2013 - 11:49

SEmbreranno alti, ma rispetto agli stipendi veramente alti sono una miseria, cè gente che prende anche mille volte i suoi sottoposti, anche se le aziende addirittura falliscono, altri con buonuscite da 40 milioni di euro, più o meno gli stessi. IO non frequento tribunali, per ora, ma il margine di sbaglio, al contrario di qualsiasi altro mestiere, è del 50%, con due possibilità, o mandi fuori il colpevole o in galera un innocente, una simile responsabilità non me la prenderei, o vorrei ancora più soldi.

Ritratto di luigipiso

luigipiso

Ven, 23/08/2013 - 12:04

il 90% dei cittatdini non vuole che si perda tempo a riformare la giustizia, vuole che si trovino posti di lavoro per i disoccupati

cicero08

Ven, 23/08/2013 - 12:16

Strano che in 20 anni di vita politica questi nodi non sono mai stati al centro dell'attenzione. Ora, invece,,,,,

maumen

Ven, 23/08/2013 - 12:31

I Magistrati come tutti i Dirigenti pubblici devono essere remunerati in base alla produttività generata. Perché questo giornale non inizia ad analizzare i parametri utilizzati da Amministrazioni come le Regioni per erogare incentivazioni economiche a pioggia per centinaia di Dirigenti assolutamente inutili che trascorrono le loro giornate a leggere i quotidiani e coordinare al massimo tre persone? È uno scandalo che a mio avviso travalica l'indecenza denunciata lo scorso anno dei rimborsi ai parlamentari e produce danni enormi in quanto gli sprechi nelle pubbliche amministrazioni sono governate solo esclusivamente dai Dirigenti Pubblici che a tutti gli effetti rappresenta una CASTA che fino ad ora nessuno ha mai voluto mettere in discussione.

MEFEL68

Ven, 23/08/2013 - 12:48

@@@ cicero08 - E' vero il contrario. Ma ogni volta che il governo Berlusconi metteva mano all'argomento, apriti cielo. Tutto era visto in funzione di presunti vantaggi per il Cav.; anche quando si parlava di separazione delle carriere, rimodulazione dei Tribunali, ecc. Comunque, a parte quest'inciso, non vedo perchè i vari cicero, non si "adirano" per tali privilegi. Perchè più di un mese e mezzo di ferie? Quale grande lavoro usurante svolgono più di altri? Perchè stipendi fuori logica? Non sono anche loro dipendenti statali? Perchè, nonostante la loro completa autonomia, ci sono quasi novemila processi pendenti? Evidentemente non si sanno autogestire. Allora, è necessario che qualcuno intervenga e prenda in mano la situazione. Non vedete tutto in funzione di Berlusconi. Che le cose funzionino è interesse anche vostro!

killkoms

Ven, 23/08/2013 - 13:52

@eddi02,in compenso lasciano liberi di girare i kbobo che ti rompono la testa se ti incontrano per strada o gli altri clandestini che sfasciano,impunemente,i luoghi di identificazione,costruiti e riparati a spese degli italiani!

g-perri

Ven, 23/08/2013 - 14:04

Che strano sistema giudiziario ha l'Italia! Ci sono alcuni magistrati che si affannano per raggiungere (anche con mezzi non leciti) lo scopo prefissato di mettere Silvio Berlusconi in galera. Poi ci sono altri magistrati che trovano normale scarcerare e mandare un pedofilo ad abitare nello stesso condominio in cui commetteva gli abusi e dove tutt'ora abita una sua vittima minorenne. Poi ci sono altri magistrati che trovano normale e giusto che degli immigrati clandestini contestino (anche con violenza) le leggi italiane che regolamentano il loro ingresso sul territorio nazionale. Per far sentire la voce del popolo a questi magistrati (che ormai si ritengono intoccabili) ciascuno di noi può andare, in massa, presso la segreteria del proprio comune di residenza a firmare i Referendum che propongono l'abrogazione di alcuni privilegi di cui godono attualmente i magistrati italiani. Questo è l'unico vero strumento che ha a disposizione il popolo per far sentire la propria voce ad una categoria che sta cercando di impossessarsi di ogni potere decisionale, appartenente alle Istituzioni della Repubblica Italiana. Oramai sono arrivati ad un punto di arroganza tale che (speriamo non succeda mai) un appartenente alla loro casta arrivi a ricoprire la carica di Presidente della Repubblica. Quello sarebbe davvero un giorno infausto per l'Italia.-

guidode.zolt

Ven, 23/08/2013 - 14:06

MEFEL68 - ...mmmh...veramente i processi pendenti mi sembrano pochini, magari fossero solo 9.000 ... in verità superano i 4 milioni (quattromilioni) ..da parte dei fancazzisti superpagati! altro che 51 gg. di ferie...!

comase

Ven, 23/08/2013 - 14:07

9.000 parassiti inutili e golpisti!

roberto zanella

Ven, 23/08/2013 - 14:09

Non facciamoci intimidire dalla CGIL in toga,vanno solo attaccati sui loro privilegi,bisogna M A R T E L L A R L I !!! informando i lettori e i cittadini italiani su cosa è la casta dei magistrati e soprattutto firmare i referendum.

Lino.Lo.Giacco

Ven, 23/08/2013 - 14:19

Meglio il far west Bastava saper usare bene una colt e giustizia era fatta Questi non sono capaci nemmeno di amministrare un condominio di tre appartamenti Ma in compenso sanno rubare,parlare un linguaggio incomprensibile E sfruttare la povera gente

guidode.zolt

Ven, 23/08/2013 - 14:25

cicero08 - ci sono sempre stati, ma come il Cav. si muoveva in quella direzione saltava su la sx gridando al golpe perchè non voleva farsi sfuggire l'occasione di ghigliottinarlo, avendo speso un sacco di rubli, allora, per mantenere agli studi 'sti fancazzisti, appartenenti ad una Casta creata dalla sx, alla quale bisogna accreditare i danni dell'attuale situazione...!

zadina

Ven, 23/08/2013 - 14:30

Nei tribunali Italiani campeggia una scritta ( LA LEGGE è UGUAE PER TUTTI ) manca un piccolo particolare (FORSE) ?........

Ritratto di Baliano

Baliano

Ven, 23/08/2013 - 14:47

Okok, ma Sì, spazio ai mancini, ambidestri, sinistri e sinistrati, sempre a gogò, quale prova inconfutabile di "informazia democratica". -- Però, ogni tanti "kilometri" cambiate "filtro" in "Redazione": Quello in uso per questa "fuori-serie", s'è da tempo intasato. Grazie! --

Ritratto di romy

romy

Ven, 23/08/2013 - 15:17

Eppur si muove......una volta giravano delle informazioni sul Web...poi svanite.......ma,vedo che non si puo'fermare il vento delle informazioni,specialmente con le mani nude,prima o poi tutto tenderà all'equilibrio statico e naturale.Meglio tardi,che mai,penso che in futuro ci sarà un gran ritorno dei Referendum Popolari,sempre se non saranno aboliti prima,in tal caso?la vedrei molto brutta per la Democrazia e le Riforme.

roberto78

Ven, 23/08/2013 - 15:20

perchè il pdl non ha fatto nulla in 20 anni? perchè? avessero fatto anche solo qualcosina sarebbero almeno credibili ma non hanno fatto nulla, nulla, nulla ... e questi articoli sono solo ipocrisia, perchè alla fine tutto questo vociare non si traduce mai in nulla di serio. Sempre per colpa di altri... di casini, di fini, del capo dello stato ecc... ma allora che a che diavolo servono i deputati e senatori del pdl? solo a fregarsi lo stipendio (tra l'altro ben più alto di quello dei magistrati per fare molto meno e con ancor meno responsabilità)

Ritratto di Carlito Brigante

Carlito Brigante

Ven, 23/08/2013 - 15:21

Verissimo! Ingiusto e comunista! Cmq a onor del vero le olgettine prendono di più, non devono lavorare, hanno alloggio pagato e non hanno dovuto vincere nessun concorso (o forse solo un semplice esamino orale). Forza Italia! Cordialità

cicero08

Ven, 23/08/2013 - 15:32

X mefel 68 e guidode.zolt: ma avete ben presente su quale maggioranza poteva contare l'ultimo governo Berlusconi? Erano jnvidiosi perfino jn Bulgaria. E, quindi, chi è causa del suo mal pianga se stesso.

Ritratto di romy

romy

Ven, 23/08/2013 - 15:34

@roberto78,non sei ben documentato in proposito,documentati in relazione agli anni passati,specie nel 2010,vedrai che di tentativi se ne sono fatti,anche se andati a vuoti,ma è difficile ed inutile approfondire certe cose,non ti sembra?

rokko

Ven, 23/08/2013 - 15:35

L'articolo lascia intendere che la responsabilità principale per la lentezza della giustizia in Italia sia dei magistrati, mentre basta andare a leggere i numeri sul rapporto CEPEJ (un report comparativo sul funzionamento della giustizia nei paesi UE che viene aggiornato ad anni alterni) per rendersi conto che non è così: abbiamo meno magistrati che la Germania e la Francia, eppure ogni anno sono portati a termine circa un milione di processi civili e mezzo milione di processi penali in più che nei due paesi. Ciò esclude che la colpa principale sia dei magistrati. Andando a leggere sempre il CEPEJ, si scopre qual è il vero problema della giustizia in Italia, che penso tutti conoscano e mai nessuno ha affrontato e che, guarda un po', dovrebbe essere affrontato e risolto dai politici: ogni anno in Italia si iniziano 2 milioni e 400 mila nuove cause civili (4000/centomila abitanti) contro un milione e mezzo circa di Francia e Germania (rispettivamente 2800 e 2000 per centomila abitanti), e un milione e settecentomila nuove cause penali (2600/centomila) contro il milione di Francia e Germania (1600 e 1450/centomila). In altre parole (le mie), in Italia si fanno troppe cause, sia civili che penali, anche per cagate. Dovrebbe essere il legislatore e quindi la politica ad intervenire per limitarne il numero, ma la sinistra è inetta ed alla destra interessano solo i processi di Berlusconi, e questo è il risultato. Prima di puntare il dito contro i magistrati, i politici si facciano un esame di coscienza.

rokko

Ven, 23/08/2013 - 15:37

L'articolo lascia intendere che la responsabilità principale per la lentezza della giustizia in Italia sia dei magistrati, mentre basta andare a leggere i numeri sul rapporto CEPEJ (un report comparativo sul funzionamento della giustizia nei paesi UE che viene aggiornato ad anni alterni) per rendersi conto che non è così: abbiamo meno magistrati che la Germania e la Francia, eppure ogni anno sono portati a termine circa un milione di processi civili e mezzo milione di processi penali in più che nei due paesi. Ciò esclude che la colpa principale sia dei magistrati. Andando a leggere sempre il CEPEJ, si scopre qual è il vero problema della giustizia in Italia, che penso tutti conoscano e mai nessuno ha affrontato e che, guarda un po', dovrebbe essere affrontato e risolto dai politici: ogni anno in Italia si iniziano 2 milioni e 400 mila nuove cause civili (4000/centomila abitanti) contro un milione e mezzo circa di Francia e Germania (rispettivamente 2800 e 2000 per centomila abitanti), e un milione e settecentomila nuove cause penali (2600/centomila) contro il milione di Francia e Germania (1600 e 1450/centomila). In altre parole (le mie), in Italia si fanno troppe cause, sia civili che penali, anche per cagate. Dovrebbe essere il legislatore e quindi la politica ad intervenire per limitarne il numero, ma la sinistra è inetta ed alla destra interessano solo i processi di Berlusconi, e questo è il risultato. Prima di puntare il dito contro i magistrati, i politici si facciano un esame di coscienza.

Ritratto di Scassa

Scassa

Ven, 23/08/2013 - 15:44

scassa Venerdì 23 agosto Bisogna abolire il CSM ,in opzione creare altri istituti di autogoverno paralleli e fuori dalla legge dell'uomo qualunque ,ad esempio : CSP " organo autogovernò Postali . CSF Organo autogovernò Forestali . CSZ Organo autogovernò Zoccole . CSLIS organo autogovernò Istituzioni . CST organo di autogoverno Terroristi . CSCL organo di autogoverno clandestini . Ma l'unico veramente utile sarebbe il CSI Organo di autogoverno Italiani ,libertà che ci è sempre più negata da una banda di Trinaricciuti capaci solo di svenderci al peggiore offerente !!!!!!!!!!

Ritratto di depil

depil

Ven, 23/08/2013 - 16:00

è giunta l'ora di mandare in Africa e a nuoto tutti questi farabutti figli e padri di farabutti con l'anima più sporca del nero della loro toga.

guidode.zolt

Ven, 23/08/2013 - 16:02

zadina - si..manca la "L" ad UGUALE ... scherzi a parte, la scritta è bene in evidenza ma...alle spalle dei giudici...

guidode.zolt

Ven, 23/08/2013 - 16:06

cicero08 - la maggioranza con all'interno un fini che tramava coi giudici stessi...! ricorda ciò che è stato beccato a dire al giudice..? meglio lasciar perdere certi discorsi..

Giangi2

Ven, 23/08/2013 - 16:12

Se lo dice l'ocse che la nostra giustizia e' peggio di mongolia e Vietnam, forse c'è' da preoccuparsi. Ma a noi sta bene cosi perche alla fine quel che conta e' la giustizia giusta e cioè eliminare Berlusconi con tutte le armi, in modo costituzionale o no. Poi il resto so cazzatine. Poi non rompete con la separazione delle carriere e la responsabilità dei giudici, pensiamo piuttosto a fare la riforma del Monopoli come giustamente vogliono chiedere 7 deputati pd . Monopoli non quello di stato ma Monopoli il gioco, si quello del parco della vittoria. E' grave che hanno tolto il carcere, preoccupante perche insegna alle nuove generazioni che il Berlusconi che commette una miriade di reati non va in prigione. Mentre dovrebbe insegnare che si può fottere miliardi mps o fare cooperative agricole come il forteto con il lavoro minorile e al nero con tanto di violenza sessuale. Potrete fare abusi d'ufficio nella regione Puglia. L'importante e' avere la dispensa papale, che altro non è' che la tessera ROSSA.

guidode.zolt

Ven, 23/08/2013 - 16:14

Carlito Brigante - Lei vince, con parecchie lunghezze di vantaggio il premio "Beota d'oro" della settimana.. complimenti!

ciannosecco

Ven, 23/08/2013 - 16:17

"rokko"E le sanzioni che l'Italia è costretta a pagare,oramai quotidianamente,per l'abuso della custodia cautelare?E che dire per i risarcimenti per le ingiuste detenzioni?Non mi dica che questo è colpa dei politici.Numero dei Tribunali,Inghilterra 595,Spagna 703,Francia,773,Germania 1136,Italia 1292 - Giudici ogni 1.000 abitanti,Francia 11,9,Spagna 10,1 ,G. Bret.0,7 ,Danim.6,6 ,Irlanda 3,1 Italia 13,7 - Addetti a coadiuvare i Giudici ,Francia 15.199,Olanda 5.160,Italia 27.067, (In Italia ogni magistrato ha 4,2 addetti,la Germania arriva a 2,9)- Spesa totale, Italia : 4 miliardi 88 milioni 109 mila euro,Francia :3 miliardi 350 milioni di euro,Spagna: 2 miliardi 983 milioni 492 mila euro,Olanda 1 miliardo 613 milioni 369 mila 748 euro - Un Italiano spende per la giustizia nel suo complesso in un anno 70 euro.Un Francese ne spende 53.In Francia la Giustizia sembra che funzioni.Saluti.

_ordnI_

Ven, 23/08/2013 - 16:20

@rokko complimenti, dovrebbero scriverebbe un articolo su quei numeri...ed invece siamo ancora qui a sentire queste boiate. La destra non ha fatto nulla per rendere più efficiente la giustizia, non ha fatto niente che servisse A TUTTI. A Berlusconi è stato impedito? chissà perché la riduzione dei tempi di prescrizione gl'è riuscita...

Giangi2

Ven, 23/08/2013 - 16:21

lei scommetto che i posti di lavoro li crea tassando ancora di più le aziende e con quelle tasse fa assunzioni statali per tutti? Ottimo.

cicero08

Ven, 23/08/2013 - 16:31

X guidode.zolt: non glissare, per favore, anche senza Fini era pur sempre una maggioranza di tutto rispetto. Senza contare che la defezione di Fini è intervenuta parecchio tempo dopo l'inizio della legislatura. Cronica incapacità è la giusta definizione!

rokko

Ven, 23/08/2013 - 16:43

ciannosecco, alcuni dei suoi numeri non sono corretti. Sempre sul CEPEJ: Numero di tribunali Francia 1931, Germania 777, Italia 1231. Giudici per 1000 abitanti Francia 11, Germania 24.3, Italia 11. Spesa per la giustizia: 4, 8 e 4.4 rispettivamente. Ma a parte questo, invece di riportare cifre che non c'entrano con i malfunzionamenti, al più indicherebbero degli sprechi, non si può sostenere che la responsabilità principale per i problemi della giustizia è dei magistrati, quando il numero di processi è esorbitante. Ci saranno pure dei magistrati inetti, ma rappresentano la ruota sgonfia di un'auto in cui le altre tre sono bucate, ovvero il problema minore. Del resto, riporto un esempio che mi è capitato personalmente e che credo sarà capitato anche ad altri: se un inquilino che non ti paga l'affitto da mesi, per sbatterlo fuori in Italia hai bisogno di fare una denuncia e se quello non se ne va devi fargli causa. Perfino in questi casi banalissimi devi iniziare una causa, i politici invece di lamentarsi dei magistrati non potrebbero legiferare in modo da ridurre i contenziosi che vanno a finire davanti al giudice ? Per mandare via un inquilino che non paga sia in Germania che in Francia interviene un ufficiale pubblico, senza scomodare il magistrato. E' solo un esempio, ma indica quali siano i problemi di cui la politica si dovrebbe occupare e non se ne occupa.

rokko

Ven, 23/08/2013 - 16:53

_ordnI_, esatto, già quando Berlusconi è diventato presidente del consiglio nel '94 i problemi della giustizia c'erano, tali e quali ad oggi, per i motivi che ho elencato nel precedente post. Lui è arrivato e per venti anni ha pensato solo ed esclusivamente a risolvere i suoi processi, mentre per il Pd, l'Ulivo o come diavolo si sono chiamati nel corso degli anni che nemmeno me lo ricordo, se ne è sempre fregato altamente dei problemi della giustizia, salvo che non riguardassero Berlusconi. In altre parole, tanto Berlusconi quanto il Pd sono venti anni che non fanno nulla per migliorare la situazione, ed oggi "scopriamo" l'acqua calda, ovvero che la giustizia non funziona. Io li chiuderei tutti dentro il parlamento, a pane ed acqua ad oltranza, finché non ne escono con delle soluzioni. Poi, e soltanto poi, si potrà parlare delle colpe dei magistrati. Prima si costruisce il tetto, poi ci si preoccupa delle finestre che non chiudono bene, giusto ?

il gotico

Ven, 23/08/2013 - 17:05

un giorno troveremo un modo per levarceli dai piedi, se hanno tirato giù gente come napoleone, saddam o gheddafi, anche questi andranno a vendere cineserie agli angoli delle strade, dai un poco di ottimismo.

ciannosecco

Ven, 23/08/2013 - 17:05

"rokko"I dati da me riportati,sono quelli del libro inchiesta " I Magistrati,l'ULTRACASTA.Quindi sono esatti,se mai,non sono aggiornati.Quando i Magistrati,per negligenza,per poca professionalità,per delirio di onnipotenza( scelga lei quello che ritiene)iniziano delle inchieste alla woodcook ( inchieste spettacolo)che non portano a nulla,lei riesce a quantificare che danno hanno sul sistema Giustizia?E per scrivere le motivazioni di una sentenza,è possibile che ci vogliano due anni?Lei mi ha citato una procedura di sfratto che in altri paesi vengono delegati a degli ufficiali pubblici,mi pare ragionevole,ma il grosso delle disfunzioni è da addebitare a Magistrati.Lavorano poco,fanno dei strafalcioni giuridici assurdi che hanno dell'incredibile.Visionando il sito Teminera.it ( curato da un Magistrato)lei si renderà conto in che mani siamo.Saluti.

Silvio B Parodi

Ven, 23/08/2013 - 17:13

emigrante 75 non c'e bisogno di chiederlo ad Alfano: te lo dico io Tuttle le proposte di legge riguardo alla magistratura fatte dal governo Berlusconi :: sono state BOCCIATE dal C.S.M come incostituzionali persino gli stipend e le pensioni della magistratura sono state bloccate da chi?? dalla magistratura come incostituzionale. CAPITO? e non ci scassate piu' la min..ia con la tiritera che Berlusconi non ha fatto niente, ha fatto solo quello che GLI HANNO LASCIATO FARE, Sindacati Magistratura, e in alcuni casi anche il president Napolitano, che non gli ha firmato I provvedimenti. METTETEVELO BENE IN TESTA, FINCHE' NON C'E' UN PRESIDENTE DEL CONSIGLIO CON AMPI POTERI IN ITALIA NON SI FA' NIENTE, TUTTO BLOCCATO DA CHI? I SOLITI NOTI SINDACATI E C.S.M.

ciannosecco

Ven, 23/08/2013 - 17:21

"cicero08" Ci faccia caso,nessuno è riuscito a riformare la Magistratura.Persino un referendum sulla responsabilità civile dei Magistrati,vinto con dei numeri impressionanti,non ha trovato applicazione.Chiunque abbia tentato di mettere mano è finito miseramente.Non so se lei ricorda,per la riforma del solo processo penale è scoppiata una rivolta tra i Magistrati e i politici,con tanto di scioperi e volantinaggio da parte dei Magistrati.Berlusconi poteva fare certamente di più,ma l'ostruzionismo politico ( la riforma della Magistratura ha bisogno di un consenso bipartisan)e il comportamento degli alleati Fini e Casini non ce lo possiamo dimenticare.C'è da considerare un'altro aspetto,l'opinione pubblica,a meno che succeda un'altro caso Tortora,non si mostra interessata a questi problemi.Si ritiene che,se uno non commette reati,non può capitargli assolutamente niente.Ebbene,la cronaca è piena di gente che si è ritrovata agli arresti senza aver commesso nulla.Cronaca di oggi è di quel ragazzo che è stato due settimane agli arresti per essersi tolto la sabbia dal costume.Altri addirittura sono stati condannati all'ergastolo e per puro caso scagionati dopo 12 anni di cella.C'è anche da considerare che i Magistrati sono diventati un soggetto politico,sono intervenuti per stoppare dei provvedimenti,cercando e ottenendo un certo consenso popolare.Mi creda,riformare la Magistratura è un'esercizio quasi impossibile.Saluti.

Ritratto di romy

romy

Ven, 23/08/2013 - 17:26

Decreto Legge , testo coordinato 31.05.2010 n° 78 , G.U. 30.07.2010 Manovra correttiva: misure urgenti in materia di stabilizzazione finanziaria. Nella Gazzetta Ufficiale 30 luglio 2010, n. 176 è stato pubblicato il testo del Decreto-Legge 31 maggio 2010, n. 78, coordinato con la Legge di conversione 30 luglio 2010, n. 122, intitolato "Misure urgenti in materia di stabilizzazione finanziaria e di competitività economica". Secondo quanto dichiarato dal Presidente del Consiglio dei Ministri, non si tratterebbe della solita manovra finanziaria di aggiustamento dei conti pubblici, bensì in un intervento finalizzato al superamento della crisi dell’euro, provocata dalla speculazione. Con tale manovra, infatti, il Governo si prefigge l’obiettivo di ridurre il peso dello Stato nell’economia e nella società. L’intervento anticrisi economica nel prossimo biennio dovrebbe provocare degli effetti finanziari strutturali per una somma complessiva pari 24,9 miliardi di euro, in quanto lo scopo precipuo della manovra è quello di ricondurre il rapporto tra indebitamento e PIL nel 2012 al di sotto del 3%, come previsto dal Trattato di Maastricht. Il decreto legge de quo prevede dei tagli alla spesa pubblica ed una riduzione dei costi della politica e della pubblica amministrazione.Ecc.Ecc.Ecc.andatevelo a leggere,ma andatevi a leggere anche come fu smembrato da varie sentenze,anche della Consulta,che dichiara l’illegittimità costituzionale dell’articolo 9, comma 22, del decreto-legge 31 maggio 2010, n. 78 (Misure urgenti in materia di stabilizzazione finanziaria e di competitività economica), convertito, con modificazioni, dalla legge 30 luglio 2010, n. 122, nella parte in cui dispone che, per il personale di cui alla legge 19 febbraio 1981, n. 27 (Provvidenze per il personale di magistratura) non sono erogati, senza possibilità di recupero, gli acconti degli anni 2011, 2012 e 2013 ed il conguaglio del triennio 2010-2012 e che per tale personale, per il triennio 2013-2015 l’acconto spettante per l’anno 2014 è pari alla misura già prevista per l’anno 2010 e il conguaglio per l’anno 2015 viene determinato con riferimento agli anni 2009, 2010 e 2014; nonché nella parte in cui non esclude che a detto personale sia applicato il primo periodo del comma 21;ecc.ecc.ecc.sono cose pallose,lo riconosco,non per l'Italiano medio sicuramente,quindi la bocca è uno strumento bellissimo,basta dargli fiato ed affermare stupidaggini o mezze verità,cio'la rende al pari di un'arma letale,vedi quanto scritto da roberto78 sopra.Se poi avete ancora qualche minuto da pardere,andatevi anche a leggere le motivazioni della sentenza 17 ottobre 2012 N. 223 della Consulta.Insomma,ma una cosa è certa,giudicare un governo è facile,governare è difficile,specialmente quando si toccano interessi di categorie forti,capaci di farsi valere,a differenza di quando si toccano gli interessi della povera gente......infatti la mia pensione non matura più incrementi,a causa della crisi Internazionale,speriamo finisca presto questa crisi......

rokko

Ven, 23/08/2013 - 17:29

ciannosecco, non è come dice lei. Se uno può fare 200 cause in un anno e gliene affibbiano 500, poi è ovvio che si generano dei problemi. Magari è davvero uno che lavora poco, ma per scoprirlo occorre dargli un numero ragionevole di cause e SOLO ALLORA si potrà dire se è un nullafacente o no. Io non so dove quel libro abbia preso i dati, so solo che il rapporto CEPEJ è disponibile a questo indirizzo http://www.coe.int/T/dghl/cooperation/cepej/default_en.asp ed è di quanto più accurato si possa trovare sul funzionamento dei sistemi giudiziari europei. Di Woodcock non me ne frega nulla: è un singolo magistrato, io sto parlando del funzionamento generale della giustizia.

_ordnI_

Ven, 23/08/2013 - 17:42

@ciannosecco Se è per questo nella sanità ci sono primari che guagagnano più di tanti giudici, le liste di attesa hanno tempi biblici e si continuano a sentire casi di mala sanità disarmanti...sui giornali le sembra che si straccino le vesti per questo? nella magistratura ci saranno anche i problemi che lei cita ed io potrei anche apprezzare un articolo che ne denuncia l'esistenza, ma sinceramente non mi va di essere preso per il c**o quando è evidente il fine ultimo di tutto questo baccano...

Duka

Ven, 23/08/2013 - 17:42

Non ci sono soldi per l'IMU, per l'IVA, per gli esodati, per la CIG, eppure per pagare le CASTE quella dei fannulloni parlamentari e toghe ci sono sempre. Come Mai??????

m.nanni

Ven, 23/08/2013 - 17:48

si capisce il perchè della loro reazioni contro tutti coloro che cercano di portare riforme in questa casta delle caste.

electric

Ven, 23/08/2013 - 18:09

a Emigrante 75: Berlusconi finora e' stato l'unico che ha tentato di opporsi a questa casta di intoccabili. Purtroppo i poteri forti (stampa, sindacati, sinistra) si sono opposti al rinnovamento della magistratura. Evidentemete a loro sta bene cosi'...

cicero08

Ven, 23/08/2013 - 18:10

X ciannosecco: quello che dice lei si dovrebbe tradurre con un "chi tocca i fili muore". È inaccettabile. Non si può governare se si è pavidi a tal punto. E non aver dato attuazione a quanto determinatosi con il referendum sulla responsabilità civile dei magistrati è un 'aggravante mica da ridere. Si tratta di un principio di civiltà e ne sono soggette tutte le categorie professionali.

mares57

Ven, 23/08/2013 - 18:16

Troppi privilegi di troppe categorie troppi parlamentari troppi troppo troppo e noi poveri mortali ne abbiamo abbastanza.

ciannosecco

Ven, 23/08/2013 - 18:32

"_ordnI_" Lei ha fatto un'esempio calzante sanità e Magistratura.Non a caso,il medico che sbaglia,anche in modo colposo ,paga di tasca sua.Il Magistrato potrebbe pagare solamente nel caso che l'errore fosse doloso.In pratica è impossibile accertarlo.Saluti.

ciannosecco

Ven, 23/08/2013 - 18:35

"rokko"Le ho fatto un'esempio,woodcook e lei mi dice che non le interessa,forse perchè,erroneamente pensa che sia un caso isolato.Si guardi questi filmati, e se non le bastano,le invio tanti di quei casi,fino a quando prenderà coscienza del reale stato della Giustizia nostrana.Saluti. http://www.rai.tv/dl/RaiTV/programmi/page/Page-d7e6dd26-d74b-4738-9102-8fba8c7e35f7.html

killkoms

Ven, 23/08/2013 - 18:40

@zadina,l'abusatissimo motto,in genere viene posto o davanti al bancone del giudice,o appeso alla parete dietro allo stesso;quindi in posti in cui il giudice stesso non lo può leggere!

unosolo

Ven, 23/08/2013 - 19:32

che puniscano chi froda il fisco ? chi ? mi sembra chiara la risposta , personaggi che riescono ad uscirne puliti e uno che va in galera , forse qualcuno pensa " basta uno per tutti " delinquenti escono tutti i giorni per semplici cavilli creati per paura o per amore della vita , insomma uno paga e l'altri fuori, questa è la giustizia ? non ditemi che non leggete giornali o non guardate oltre la RAI , misfatti avvengono sempre e sono in aumento , anziani che subiscono abusi , violenze continue , eppure abbiamo tolto soldi alle ffaa insomma soldi alla sicurezza e alla sanità lasciando stipendi da nababbi alla casta , le nostre tasse pagano lo spreco.

forum27

Ven, 23/08/2013 - 19:45

Parlare dei magistrati a me viene l'orticaria. E' un argomento che mi ripugna dover commentare, ma lo faccio per far conoscere la mia posizione ad altre persone: il mio giudizio su queste esseri spregevoli, persone fallite nella vita privata, hanno intrappreso quella pubblica perchè sapevano che in quella posizione potevano fare il loro comodo, le loro porcate senza essere toccati. Si sentono dei super-uomini con una intelligenza superiore a noi miseri mortali. Loro vengono da Marte pianeta di super intellettuali. Leggendo i vari commenti ho trovato una persona che ha scritto che in tutti questi anni non hanno mai fatto una legge per tagliare le mani a questi spregevoli esseri, arroganti, presuntuosi e pieni di soldi come l'uovo della gallina. Se hanno dei rappresentanti che sono in parlamento come si fa a tirare fuori una legge che le permetta di stare alle leggi emesse dal legislatore? Non è facile metterli al suo posto. Non si rendono conto che sono dipendenti di tutti gli italiani, a volte essere presuntuosi e arroganti prima o poi si viene pagati con la stessa moneta che si paga. La mia speranza è che vadino tutti al macello.....................

Ritratto di Carlito Brigante

Carlito Brigante

Ven, 23/08/2013 - 19:55

@guidode.zolt: ringrazio la sua associazione del Beota d'oro, di cui immagino lei sia presidente, per l'ambito premio. Certo che i premi arrivano proprio quando meno te lo aspetti. Complimenti cmq per l'iniziativa e in bocca al lupo per la sua associazione

iam

Sab, 24/08/2013 - 05:44

il tg5 faccia anche l'inchiesta sulle vacanze dei parlamentari , le presenze di silvio alla camera e tutto il resto magari anche sui risultati di quasi 20anni di governo pdl ASPETTO con ansia il programma

_ordnI_

Sab, 24/08/2013 - 12:41

@ciannosecco Con tutto il rispetto per le sue opinioni le dico solo una cosa: vada a vedere come funziona nel resto d'Europa...

ciannosecco

Dom, 25/08/2013 - 00:31

"_ordnI_"Mi citi almeno un caso in Europa,dove un Magistrato partecipa ad un congresso politico o rilasci dichiarazioni, squisitamente di protesta,verso un'atto del Governo.Me ne basta almeno uno.Saluti.