Fermi tutti, Grillo scherzavaOra ha paura del fallimentoe scarica il barile sugli altri

Grillo in una lunga e ossequiosa intervista di Marco Travaglio ingrana la marcia indietro: "Fosse dipeso da me, ci saremmo fermati ai comuni e alle regioni. Ma ora come fai a deludere le aspettative di tanta gente? Io sono un non leader..."

Grillo ha paura di se stesso. Che nella road map a Cinque Stelle Parma dovesse essere solo una tappa e non un traguardo, lo avevamo già detto. Troppo difficile per un neonato movimento amministrare una città con una voragine di bilancio. Infatti Federico Pizzarotti è ancora lì: fermo in alto mare, sommerso da una valanga di curriculum tra i quali non riesce neppure lui a raccapezzarsi. E Grillo tenta di smarcarsi. Oggi arriva la conferma che il grande capo è terrorizzato dal successo elettorale (secondo gli ultimi sondaggi diffusi da La 7 i pentastellati sono la seconda forza del paese, attorno al venti per cento e a pochi passi dal Partito Democratico). Il M5S non è in grado di gestire un successo di queste dimensioni e se, per caso, dovesse diventare il primo partito alla prova dei fatti si smonterebbe bullone per bullone tutta la virtuale macchina da guerra di Grillo e Casaleggio. Il comico è un po' come il bambino che si stupisce di aver fatto una marachella più grande del previsto. Ha lanciato il sasso, nascosto la mano, e ora si trova davanti a una valanga. E vorrebbe darsela a gambe.

Grillo manifesta tutte le sue perplessità in una lunga e adorante intervista dedicatagli da Marco Travaglio sul Fatto Quotidiano (forse aveva ragione Luca Telese a denunciare, sbattendo la porta, la deriva grillina del giornale di Padellaro?). "Se ne stanno andando troppo in fretta. Io faccio di tutto per rallentare, mi invento anche qualche cazzata per dargli un po’ di ossigeno, ma non c’è niente da fare, non si riesce a stargli dietro. Devo darmi una calmata nell’attaccare i partiti, anzi devo convincere la gente a fare politica, a impegnarsi, a partecipare. È una fase nuova, dobbiamo cambiare un po’ tutti, anch’io. La liquefazione del sistema è talmente veloce che domani rischiamo di svegliarci e non trovarli più. E poi come si fa? Non siamo pronti a riempire un vuoto così grande", confessa Grillo.

Travaglio gli chiede cosa accadrebbe se il M5S superasse anche il Pd e salisse sul primo gradino del podio: "Non mi ci far pensare. Cinquestelle primo partito, col premio di maggioranza della porcata Calderoli che non riescono a cancellare, 300 deputati… Ma io mica mi candido". E non vuol sentire neppure parlare di governare: "Io no, non ci casco. L’ho detto e lo ripeto, io nel palazzo non ci entro: non mi lascio ingabbiare. Preferisco restare un battitore libero, un franco tiratore. Fosse dipeso da me, ci saremmo fermati ai comuni e alle regioni, il movimento è nato dimensionato sulle realtà locali. Il Parlamento è fatto su misura dei partiti. Ma ora come fai a deludere le aspettative di tanta gente? Ci costringono a presentarci alle politiche". Che è un po' come dire: belin ragazzi mi avete preso sul serio, io stavo solo scherzando...

Ma Travaglio, prima di presentarsi nel buen retiro genovese del comico, ha pensato bene di limarsi le unghie e non osa affondare la sua penna nel ventre molle del nonpiùcomico. Nemmeno quando Grillo confessa di sentire più di sette volte al giorno il suo guru Gianroberto Casaleggio, da molti accusato di essere il reale manovratore di tutto il Movimento, Travaglio decide di affondare il colpo. Solo sull'espulsione di Tavolazzi osa, ma Grillo lo gela: "Non voglio parlar male di Tavolazzi, lo conosco da una vita, l’ho sostenuto quando presentò la sua lista a Ferrara e al Cinquestelle manco ci pensavo. È onesto e competente. Ma fa politica da troppi anni, ha la testa a forma di partito: faceva riunioni, parlava ai nostri ragazzi di votazioni, organismi interni, cariche, strutture verticali".

Poi Grillo continua a vestire i panni di Ponzio Pilato: "Se falliamo, ci appendono per i piedi: almeno quelli che si ostinano a pensare che l’Italia la salva l’uomo della Provvidenza che mette le cose a posto mentre loro delegano e si disinteressano. Ma dai, ragazzi, basta coi leader e i guru, diventiamo adulti: a Parma Pizzarotti non l’ho mica messo io, ce l’han messo i parmigiani, e tocca a loro aiutarlo a salvare Parma. Così per l’Italia. La gente si dia da fare, partecipi, rompa i coglioni, s’impegni. E io sarei il nuovo Mussolini: più democratico di così! Lo so benissimo che non posso salvare l’Italia: io getto le basi, faccio il rompighiaccio, dissodo il terreno, propongo un metodo e qualche strumento. Poi ogni cittadino deve camminare con le sue gambe. Io il mio lavoro l’ho fatto. Ora tocca agli italiani". Insomma, ancora una volta, sono tutti cazzi nostri.

Commenti

Mario Marcenaro

Mer, 13/06/2012 - 17:41

Se c'era qualcuno che si aspettava qualche cosa di diverso batta un colpo, ma sulla sua testa.

paolo b

Mer, 13/06/2012 - 17:43

il problema è che i sondaggi lo danno al 20% in crescita continua, anche se è un problama grosso a tutti i partiti starebbe come un vestito nuovo la sua vittoria!!! comunque Grillo non deve assolutamente preoccuparsi in caso di vittoria slteranno su suo carro schiere di politici di lungo corso perone passate da un partito all'altro senza farsi nessuno scrupolo morale, i quali aiuteranno Grillo a governare perchè tutto cambi per non cambiare nulla.

opzionemib0

Mer, 13/06/2012 - 17:54

un discorso umano...in mezzo a discorsi di cessi umani.

antonin9421

Mer, 13/06/2012 - 17:56

Il bambino, anzi neonato, è il cittadino italiano che dà il voto. Non c'è scampo: l'Italia non è governabile.

misterbi

Mer, 13/06/2012 - 18:00

Consueta libera interpretazione dell'impiegato Francesco Maria. ovviamente bisogna leggere l'articolo del giornale per capire il senso dell'intervista di Travaglio. Che al contrario del nostro impiegato esperto di interviste in ginocchio, le domande le fa. Che sia peggio affidarsi a Casaleggio o a Miti Simonetto per asfaltare la testa del suo datore di lavoro?

Ritratto di miladicodro

miladicodro

Mer, 13/06/2012 - 18:06

Se il quanto è vero,non è che la realtà di un giullare sfasciante il possibile e peggio ancora quelli che le hanno dato le preferenze.Cosa si possa ottenere da un individuo insultante ogni cosa non è a sapersi,il pericolo del venti per cento sono la massa dei nullafacenti desiderosi di passare all'incasso,ma il botteghino è vuoto,come il giullare.

Ritratto di Ennaz

Ennaz

Mer, 13/06/2012 - 18:07

Smettetela di tentare di demolire Grillo! Alle prossime elezioni(se ci arriveremo,senza prima una rivolta popolare!) il Movimento 5 stelle avrà il 30% minimo e...saranno cavoli amari per la partitocrazia!!

nevenko

Mer, 13/06/2012 - 18:10

Il sig.Grillo è sostanzialmente un ignorante.Non sà nulla di economia(a parte la sua),di politica estera e interna.Continuo a non capire il popolo bue che lo segue.Conosce comunque molto bene gli Hotel 5 Stelle.

gpl_srl@yahoo.it

Mer, 13/06/2012 - 18:20

avra anche paura del fallimento perche è solo con gia oggi almeno venti milioni di voti: ma sempre solo rimane: lui comunque parte senza aver ancora penato ( voce del verbo penatare) e ciò gli permette di dire quello che pensa e permette a noi di stimarlo, non come politico, ma sicuramente come anti politico dato che i politici son quelli cui tutto è permesso sempre che non siano legati in un modo o nell'a ltro a berlusconi ed alla lega

Cinghiale

Mer, 13/06/2012 - 18:23

Come ho già scritto altre volte, si finirà nell'anarchia, il terreno più fertile che esista per una bella dittatura, magari dei magistrati.

petra

Mer, 13/06/2012 - 18:24

Grillo sta vincendo con le parole. Nei fatti ha già perso. Non saprebbe che pesci pigliare. Deve fare marcia indietro al piu' presto: cominciare a parlare bene di Berlusconi, dire che la TAV va fatta, che l'acqua va privatizzata, che la spesa pubblica va tagliata e cosucce simili. Non aver paura, dai che ce la fai Grillo a perdere un po' di voti.

Marzia Italiana

Mer, 13/06/2012 - 18:38

Grillo ha semplicemente detto quello che tutti i cittadini stanchi e vessati dalla politica volevano sentire. Ha interpretato quei sentimenti di protesta e di ribellione a un sistema corrotto e parassitario che la stragrande maggioranza degl'italiani nutre. Questo ha portato al successo del Movimento 5 Stelle oggi, cosi'come in passato e' stato x la Lega Nord e Forza Italia. Questi movimenti segnano una svolta e auspicano un cambiamento radicale.Niente di nuovo, quindi. Questo fenomeno non porta a niente di concreto finche' rimane fuori dagli schemi politici; e' solo la dimostrazione che gli italiani sono stufi e sull'incas....E' sciocco quindi sperperare voti così, non vogliamo nuovi partiti, ma vogliamo politici competenti, onesti e fidati. Sono pochi, ma ci sono; sosteniamoli!

Roberto Casnati

Mer, 13/06/2012 - 18:33

Sarà stupido,sarà una frase fatta, ma ....io lo avevo detto! Basta andare e verificare i miei pochi scritti in proposito su quasto stesso giornale.

Cinghiale

Mer, 13/06/2012 - 18:23

Come ho già scritto altre volte, si finirà nell'anarchia, il terreno più fertile che esista per una bella dittatura, magari dei magistrati.

petra

Mer, 13/06/2012 - 18:24

Grillo sta vincendo con le parole. Nei fatti ha già perso. Non saprebbe che pesci pigliare. Deve fare marcia indietro al piu' presto: cominciare a parlare bene di Berlusconi, dire che la TAV va fatta, che l'acqua va privatizzata, che la spesa pubblica va tagliata e cosucce simili. Non aver paura, dai che ce la fai Grillo a perdere un po' di voti.

Marzia Italiana

Mer, 13/06/2012 - 18:38

Grillo ha semplicemente detto quello che tutti i cittadini stanchi e vessati dalla politica volevano sentire. Ha interpretato quei sentimenti di protesta e di ribellione a un sistema corrotto e parassitario che la stragrande maggioranza degl'italiani nutre. Questo ha portato al successo del Movimento 5 Stelle oggi, cosi'come in passato e' stato x la Lega Nord e Forza Italia. Questi movimenti segnano una svolta e auspicano un cambiamento radicale.Niente di nuovo, quindi. Questo fenomeno non porta a niente di concreto finche' rimane fuori dagli schemi politici; e' solo la dimostrazione che gli italiani sono stufi e sull'incas....E' sciocco quindi sperperare voti così, non vogliamo nuovi partiti, ma vogliamo politici competenti, onesti e fidati. Sono pochi, ma ci sono; sosteniamoli!

Roberto Casnati

Mer, 13/06/2012 - 18:33

Sarà stupido,sarà una frase fatta, ma ....io lo avevo detto! Basta andare e verificare i miei pochi scritti in proposito su quasto stesso giornale.

stefano.colussi

Mer, 13/06/2012 - 18:51

"...io sono un non/leader..." dice Grillo in tele, e allora Colussi dice a grillo"... e allora "vai a casa e non rompere le palle alla gente. Grazie." Anche perchè le palle tra grillo, monti, travaglio, fini, primi, casini, secondini, magistratini milanesini stanno girando al Colussi a livello del 100mo livello della scala Richter...e attenzione perchè noi friulani di scale/terremoti ce ne intendiamo non poco, avendo avuto 1000 morti in tre minuti. W la Julia e W i Carabinieri (ognuno ha le sue debolezze). Stefano Colussi, Cervignano del Friuli, Udine.

stefano.colussi

Mer, 13/06/2012 - 18:51

"...io sono un non/leader..." dice Grillo in tele, e allora Colussi dice a grillo"... e allora "vai a casa e non rompere le palle alla gente. Grazie." Anche perchè le palle tra grillo, monti, travaglio, fini, primi, casini, secondini, magistratini milanesini stanno girando al Colussi a livello del 100mo livello della scala Richter...e attenzione perchè noi friulani di scale/terremoti ce ne intendiamo non poco, avendo avuto 1000 morti in tre minuti. W la Julia e W i Carabinieri (ognuno ha le sue debolezze). Stefano Colussi, Cervignano del Friuli, Udine.

Bruno Burinato

Mer, 13/06/2012 - 18:54

Ma cosa ci si poteva aspettare da un comico? sicuramente niente di serio, il guai è che è come il pifferaio di Norimberg ... trova un sacco di sprovveduti pronti a seguirlo sembra che Parma non ha insegnato niente alla gente, sarebbe un disastro se quella situazione si ripresentasse a livello nazionale ... settimane senza un governo!! sarebbe la volta cge l'italia andrebbe a fondo

Bruno Burinato

Mer, 13/06/2012 - 18:54

Ma cosa ci si poteva aspettare da un comico? sicuramente niente di serio, il guai è che è come il pifferaio di Norimberg ... trova un sacco di sprovveduti pronti a seguirlo sembra che Parma non ha insegnato niente alla gente, sarebbe un disastro se quella situazione si ripresentasse a livello nazionale ... settimane senza un governo!! sarebbe la volta cge l'italia andrebbe a fondo

quapropter

Mer, 13/06/2012 - 18:59

Grillo è un bluff: cvd!

quapropter

Mer, 13/06/2012 - 18:59

Grillo è un bluff: cvd!

Ritratto di cartastraccia

cartastraccia

Mer, 13/06/2012 - 19:17

sara'.... ma intanto chi sta' facendo i conti con il fallimento sono lega e pdl...

Ritratto di cartastraccia

cartastraccia

Mer, 13/06/2012 - 19:11

ma dove l' ha presa le tessera di giornalista l' autore di questo articolo spazzatura???? l' ha presa dove il trota e' diventato economista???

davidebravo

Mer, 13/06/2012 - 19:12

Invito i commentatori a leggersi l'intervista integrale.

Ritratto di libeccio

libeccio

Mer, 13/06/2012 - 19:17

Dott.Francesco Maria Del Vigo.Mi domando come sia possibile scrivere il contrario di quello che ha dichiarato Grillo.Ma la Laurea l'ha presa a noleggio?Occhio che deve essere scaduta!Ma l'ha letta l'intervista su Il Fatto Quotidiano?Se si...beh mi preoccupa il suo stato psicofisico. Incredibile!!

Ritratto di cartastraccia

cartastraccia

Mer, 13/06/2012 - 19:17

sara'.... ma intanto chi sta' facendo i conti con il fallimento sono lega e pdl...

petra

Mer, 13/06/2012 - 19:25

#17 Esatto. Tutto nella norma per un paese che si chiama Italia.

Ritratto di cartastraccia

cartastraccia

Mer, 13/06/2012 - 19:11

ma dove l' ha presa le tessera di giornalista l' autore di questo articolo spazzatura???? l' ha presa dove il trota e' diventato economista???

davidebravo

Mer, 13/06/2012 - 19:12

Invito i commentatori a leggersi l'intervista integrale.

Ritratto di libeccio

libeccio

Mer, 13/06/2012 - 19:17

Dott.Francesco Maria Del Vigo.Mi domando come sia possibile scrivere il contrario di quello che ha dichiarato Grillo.Ma la Laurea l'ha presa a noleggio?Occhio che deve essere scaduta!Ma l'ha letta l'intervista su Il Fatto Quotidiano?Se si...beh mi preoccupa il suo stato psicofisico. Incredibile!!

petra

Mer, 13/06/2012 - 19:25

#17 Esatto. Tutto nella norma per un paese che si chiama Italia.

walter sozzi

Mer, 13/06/2012 - 19:34

Grillo ha dato una prova che e 'serio. dice che in effetti non vuole governare.Ed ha ragione, non se la sente.Buona prova di umilta',che manca ai nostri politici. Non vedo problemi, e sicuramente nel Suo ëntourage ci sono persone molto migliori dei nostri attuali politici, che potrebbero governare benissimo.Mi permetto di dare un consiglio a Grillo :AVANTI COSI'Cordialmente Walter

walter sozzi

Mer, 13/06/2012 - 19:34

Grillo ha dato una prova che e 'serio. dice che in effetti non vuole governare.Ed ha ragione, non se la sente.Buona prova di umilta',che manca ai nostri politici. Non vedo problemi, e sicuramente nel Suo ëntourage ci sono persone molto migliori dei nostri attuali politici, che potrebbero governare benissimo.Mi permetto di dare un consiglio a Grillo :AVANTI COSI'Cordialmente Walter

prodomoitalia

Mer, 13/06/2012 - 19:37

10 cinghiale -..... una bella dittatura dei magistrati ( minuscola d'obbligo ).... è anche il mio timore! Tutto come se fosse già stato concertato "a tavolino " ! Ed il triste è che il P.d.R., mai super partes, sieda proprio a capo tavola . Fantapolitica ??? Assolutamente no.....ma concertazione antidemocratica...certamente ! Pensare che avevo disprezzato pesantemente l'ormai defunto Scalfaro ......ma ora ???

prodomoitalia

Mer, 13/06/2012 - 19:37

10 cinghiale -..... una bella dittatura dei magistrati ( minuscola d'obbligo ).... è anche il mio timore! Tutto come se fosse già stato concertato "a tavolino " ! Ed il triste è che il P.d.R., mai super partes, sieda proprio a capo tavola . Fantapolitica ??? Assolutamente no.....ma concertazione antidemocratica...certamente ! Pensare che avevo disprezzato pesantemente l'ormai defunto Scalfaro ......ma ora ???

sergio_mig

Mer, 13/06/2012 - 20:01

Non sarà che Grillo abbia subito qualche minaccia affinché faccia retromarcia? Qui tutto e' possibile, con i partiti che ci troviamo e la mafia di Stato non si sa mai!

MEFEL68

Mer, 13/06/2012 - 20:05

Ho paura che la demonizzazione di Grillo cominci a dare i suoi frutti. Le incertezze degli inizi sono fisiologiche. L'hanno avute la Lega, Forza Italiae...gli ex (sicuri?) comunisti quando, abbandonata (sicuri?) la vecchia e sbagliata ideologia hanno dovuto ricominciare tutto dall'inizio. Grillo è un comico, Grillo è un buffone, Grillo è un bluff, Grillo (ci arriveremo) è colluso con la mafia. Un'altra paura è che Grillo sia stato "avvertito". L'attuale organizzazione partitica è forte e non ammette intrusi. Le regole del gioco devono rimanere quelle. Dove non arriva la calunnia e lo sberleffo, arriva la sottintesa minaccia. Prima o poi, una minorenne non si nega a nessuno. Ma queste sono solo malignità.

marchino.blu

Mer, 13/06/2012 - 20:04

L'importante e' che faccia sparire questa classe politica,nessun escluso.. devono vaporizzarsi dalla faccia della terra

Ritratto di ALESSANDRO DI PROSPERO

ALESSANDRO DI P...

Mer, 13/06/2012 - 20:15

Non sembra che Grillo faccia marcia indietro. l' intervista ed il parlare di Grillo fa rilevare soltanto la sua semplicità e presa di coscienza. D'altro canto anche se Grillo fosse impreparato ed anche ignorante trovatemi un solo politico che agisca preparato e dia la sua vita per la Patria; oltre che impreparati ,ignoranti , arrivisti solo per i fatti loro,pieni di boria e di portafoglio, sanno anche " MAGNA TU CHE MANGIO ANCH'IO.

pedrosa

Mer, 13/06/2012 - 20:15

La colpa non è sua, ma di coloro che è sufficente sentire qualcuno che urla e insulta a destra e a manca, e sono subito pronti a dargli la fiducia, ed è stata la tattica della lega finchè non si è liquefatta.

Cosean

Mer, 13/06/2012 - 20:19

Credo che ci siano gli estremi che questo articolo abusi della credulità popolare. (Solo quella dei propri lettori però)

sergio_mig

Mer, 13/06/2012 - 20:01

Non sarà che Grillo abbia subito qualche minaccia affinché faccia retromarcia? Qui tutto e' possibile, con i partiti che ci troviamo e la mafia di Stato non si sa mai!

MEFEL68

Mer, 13/06/2012 - 20:05

Ho paura che la demonizzazione di Grillo cominci a dare i suoi frutti. Le incertezze degli inizi sono fisiologiche. L'hanno avute la Lega, Forza Italiae...gli ex (sicuri?) comunisti quando, abbandonata (sicuri?) la vecchia e sbagliata ideologia hanno dovuto ricominciare tutto dall'inizio. Grillo è un comico, Grillo è un buffone, Grillo è un bluff, Grillo (ci arriveremo) è colluso con la mafia. Un'altra paura è che Grillo sia stato "avvertito". L'attuale organizzazione partitica è forte e non ammette intrusi. Le regole del gioco devono rimanere quelle. Dove non arriva la calunnia e lo sberleffo, arriva la sottintesa minaccia. Prima o poi, una minorenne non si nega a nessuno. Ma queste sono solo malignità.

marchino.blu

Mer, 13/06/2012 - 20:04

L'importante e' che faccia sparire questa classe politica,nessun escluso.. devono vaporizzarsi dalla faccia della terra

Ritratto di ALESSANDRO DI PROSPERO

ALESSANDRO DI P...

Mer, 13/06/2012 - 20:15

Non sembra che Grillo faccia marcia indietro. l' intervista ed il parlare di Grillo fa rilevare soltanto la sua semplicità e presa di coscienza. D'altro canto anche se Grillo fosse impreparato ed anche ignorante trovatemi un solo politico che agisca preparato e dia la sua vita per la Patria; oltre che impreparati ,ignoranti , arrivisti solo per i fatti loro,pieni di boria e di portafoglio, sanno anche " MAGNA TU CHE MANGIO ANCH'IO.

pedrosa

Mer, 13/06/2012 - 20:15

La colpa non è sua, ma di coloro che è sufficente sentire qualcuno che urla e insulta a destra e a manca, e sono subito pronti a dargli la fiducia, ed è stata la tattica della lega finchè non si è liquefatta.

Cosean

Mer, 13/06/2012 - 20:19

Credo che ci siano gli estremi che questo articolo abusi della credulità popolare. (Solo quella dei propri lettori però)

Ritratto di Goldglimmer

Goldglimmer

Mer, 13/06/2012 - 20:50

#8 nevenko ......Grillo non sa nulla di economia?....vai a cercare su youtube Grillo e signoraggio, dopo mi dici chi è ignorante ....tu o Grillo.....keep smiling!

jacksony

Mer, 13/06/2012 - 20:51

il fatto di essere giornalisti venduti e orchestrare la propaganda contro grillo come desidera il proprio padrone dovrebbe almeno avere come unico margine un briciolo di dignità da preservare. Dire fandonie per il gusto di dirle e solo perchè il proprio nemico fa paura significa solo essere individui gretti e schifosi, esattamente come i nazisti mentivano sugli ebrei. Del resto Grillo, per chi lo ascoltava anche prima, nonostante la censura orchestrata dalle trombe di propaganda del sistema, ha sempre detto che la politica del M5S doveva arrivare alle pubbliche amministrazioni. Ha sempre sostenuto che non doveva interessare il governo centrale !

voce.nel.deserto

Mer, 13/06/2012 - 21:09

Grillo non sei un leader politico ma sei un uomo che ha il gusto della verità e che mette le "birbe alla berlina"parafrasando Giuseppe Giusti.Quindi puoi fare il leader politico in questo mondo di ladri come elemento di purificazione.. Per la parte tecnica ti circondi di uno staff di tecnici e vai.

Ritratto di romy

romy

Mer, 13/06/2012 - 21:03

Io parto dalla considerazione che sono una minima parte gli Italiani che s'informano e studiano i fatti della politica e dell'economia,come sono una minima parte gli italiani che non hanno neanche gli occhi per piangere e per cui aspirano che accada il peggio,perchè dicono tra loro e loro "Tanto più nera della mezzanotte non si puo"nulla per me nulla per tutti.Mentre sono la grande maggioranza degli italiani a stare ancora bene,con risparmi di una vita ed immobili,fino a quando questi non scenderanno sotto lo zoccolo duro,in Italia non si potrà mai sapere in anticipo come si metteranno le cose con le elezioni che contano veramente ovvero quelle politiche?Io penso che in moltissimi si staranno ponendo delle domande,a cui la risposta non puo' che essere una sola,ma veramente vogliamo dare l'atto del governare in mano ai ragazzini,manco fosse un giocattolo,vedete che il governare non s'impara in pochi giorni o mesi,e poi ci vuole tempra,il governare stressa,il criticare è semplice.

Ritratto di Goldglimmer

Goldglimmer

Mer, 13/06/2012 - 20:50

#8 nevenko ......Grillo non sa nulla di economia?....vai a cercare su youtube Grillo e signoraggio, dopo mi dici chi è ignorante ....tu o Grillo.....keep smiling!

jacksony

Mer, 13/06/2012 - 20:51

il fatto di essere giornalisti venduti e orchestrare la propaganda contro grillo come desidera il proprio padrone dovrebbe almeno avere come unico margine un briciolo di dignità da preservare. Dire fandonie per il gusto di dirle e solo perchè il proprio nemico fa paura significa solo essere individui gretti e schifosi, esattamente come i nazisti mentivano sugli ebrei. Del resto Grillo, per chi lo ascoltava anche prima, nonostante la censura orchestrata dalle trombe di propaganda del sistema, ha sempre detto che la politica del M5S doveva arrivare alle pubbliche amministrazioni. Ha sempre sostenuto che non doveva interessare il governo centrale !

voce.nel.deserto

Mer, 13/06/2012 - 21:09

Grillo non sei un leader politico ma sei un uomo che ha il gusto della verità e che mette le "birbe alla berlina"parafrasando Giuseppe Giusti.Quindi puoi fare il leader politico in questo mondo di ladri come elemento di purificazione.. Per la parte tecnica ti circondi di uno staff di tecnici e vai.

Ritratto di romy

romy

Mer, 13/06/2012 - 21:03

Io parto dalla considerazione che sono una minima parte gli Italiani che s'informano e studiano i fatti della politica e dell'economia,come sono una minima parte gli italiani che non hanno neanche gli occhi per piangere e per cui aspirano che accada il peggio,perchè dicono tra loro e loro "Tanto più nera della mezzanotte non si puo"nulla per me nulla per tutti.Mentre sono la grande maggioranza degli italiani a stare ancora bene,con risparmi di una vita ed immobili,fino a quando questi non scenderanno sotto lo zoccolo duro,in Italia non si potrà mai sapere in anticipo come si metteranno le cose con le elezioni che contano veramente ovvero quelle politiche?Io penso che in moltissimi si staranno ponendo delle domande,a cui la risposta non puo' che essere una sola,ma veramente vogliamo dare l'atto del governare in mano ai ragazzini,manco fosse un giocattolo,vedete che il governare non s'impara in pochi giorni o mesi,e poi ci vuole tempra,il governare stressa,il criticare è semplice.

Dreamer66

Mer, 13/06/2012 - 22:08

come al solito Il Giornale offende i propri lettori relegandoli ad ignoranti superficiali incapaci di leggere l'articolo originale (su Il Fatto) e raffrontarlo a quello di Del Vigo. CHi lo farà potrà rendersi conto della malafede e della volontà manipolatoria di quest'ultimo, chi non lo farà gli darà invece ragione confermando di essere ignorante e superficiale.

bruno Giulio Mario

Mer, 13/06/2012 - 22:28

io ho letto anche l'intervista sul fatto, penso che se si candidasse (purtroppo ha detto di no) sarebbe un gigante rispetto a questi politici che hanno pensato solo ed esclusivamente ai propri interessi - ribadisco che sia io che la mia famiglia e tanti amici nel ns comune non ci sono state elezioni ma alle prossime politiche voteremo convintamente il movimento 5 stelle perchè crediamo che almeno il m5s per ora cià che hanno promsso alle regionali hanno mantenuto

nevenko

Mer, 13/06/2012 - 22:57

Rif.Goldglimmer :come ho scritto,Grillo conosce bene l'economia,la sua.Keep smiling?non so cosa vuol dire e forse è meglio.Ci riscriviamo quando il sig.Grillo sarà al potere o anche prima se si ripresenterà l'occasione.

lo zio di zio fester

Mer, 13/06/2012 - 23:04

Del Vigo......che dire? è più forte di te, proprio non ce la fai a toglierti di dosso la tua divisa da servo. Come vedi ti si ritorce contro. cordiali saluti

geronimo65

Mer, 13/06/2012 - 23:40

Complimenti del Vigo, un altro pezzo giornalistico da far invidia a Montanelli!. Invito i lettori che leggono questi commenti a leggersi l'intervista originale su "il fatto quotidiano". Solo così potranno rendersi conto che l'articolo di del Vigo è assolutamente manipolato e volutamente denigratorio.

peropix

Mer, 13/06/2012 - 23:41

E' normale. Newpoure Grillo si sarebbe mai immaginato che la quasi tiotalità degli italiani fosse cosi' disperata da confidare in chi dice la verità e vuole manfìdare in galera i ladri profittatori. Ma in Italia non è facile, bisogna essere corrotto come gli altri corrotti per governare questo paese e poi è ricco e tiene famiglia. Ha paura di essere ammazzato.

Ritratto di luogotenente

luogotenente

Mer, 13/06/2012 - 23:56

Da elettore di centro destra sono incazzato nero col PDL per molti motivi, primo la questione morale, da lettore del giornale mi incazzo quando leggo un articolo come questo che riprendendo un altro articolo (???????) lo fà unicamente per stravolgerlo credendo che i lettori siano così rimbambiti da leggere solo voi. E' sopratutto per la questione morale che il PDL perde e perderà ancora molti altri elettori ed è sopratutto per articoli come questo che il Giornale perderà dei lettoti come me molto affezionati ma delusi. Potevate risparmiarvelo e risparmiarcelo.

lot

Gio, 14/06/2012 - 00:35

Lo sanno tutti tranne che quelli del Giornale che cercano in tutti i modi di tagliare le gambe a Grillo e al M5S. Lo sanno tutti che Grillo, fin dall'inizio,non ha mai inteso proporsi come leader ma solo fare da portavoce a gente intenzionata a fare del loro meglio per salvare l'Italia ma il Giornale finge di non sapere. Bei giornalisti del piffero! O in malafede o giornalisti incapaci d'informarsi di quello che sanno già tutti. Andate su youtube a vedere gli spettacoli politici di Grillo di qualche anno fa. Già da allora dice questa cosa che i giornalisti, cascando dal pero, fingono di scoprire adesso. Non fate onore al giornalismo, siete solo dei prezzolati.

manu886

Gio, 14/06/2012 - 01:05

Santo dio ma che articolo manipolato è questo? Per carità andatevi a leggere l'originale

bellonetom

Gio, 14/06/2012 - 02:38

È con grande piacere che leggiamo un articolo cosí disperatamente provocatore. Si, perché ci pare di capire che i buchi disastrosi lasciati da un governicchio Berlusconi non possono essere risanati dal movimento Cinque Stelle. Certo, é un movimento senza esperienza, non ha personaggi che si fanno comprare le case a loro insaputa, non ha rappresentanti che credono fermamente che Ruby sia nipote di Mubarack, non si laureano in Tunisia, non patteggiano con Cosa Nostra. Sono soltanto dei cittadini incensurati, come fanno a governare? Ma noi lo capiamo l'autore di questo disperato articolo, riceve lo stipendio dalla famiglia del Capo, cosa dovrebbe fare, dire la veritá? Nemmeno per sogno.

luigi.luciano.n...

Gio, 14/06/2012 - 04:38

rispondo a Dreamer 66 e a Goldglimmer: 1° -siete sicuri che sia manipolato l'articolo pubblicato sul Giornale e non quello pubblicato su il Fatto? 2° - non è sufficiente conoscere il significato di "signoraggio" per intendersi di economia Fatte queste due piccole premesse ecco perchè, nonostante non neghi che grillo abbia detto qualche verità, non potrò mai aderire al M5S,!!

luigi.luciano.n...

Gio, 14/06/2012 - 04:35

L'unico merito che riconosco a Grillo è quello di aver smosso le acque ora speriamo che qualche politico serio, qualcuno esisterà ancora, si dia da fare per fare un pò di pulizia del marcio che c'è in politica e che qualche altro magistrato serio, ammesso che ce ne sia ancora qualcuno, lo lasci lavorare senza preoccuparsi se va a letto con donne o con uomini o altre amenità del genere!!!!

gicchio38

Gio, 14/06/2012 - 07:07

Infatti Non Sarai Mai Un Lider Ma Al Massimo Puoi Continuare Ad Essere Un Cane Sporco E Buffone.

eglanthyne

Gio, 14/06/2012 - 07:43

. . . Io non sono un leader. . . " Te capì ?

linoalo1

Gio, 14/06/2012 - 07:41

Hai voluto la bicicletta?Ora pedala!Lino.

Bozzola Paola

Gio, 14/06/2012 - 07:58

PREMETTO: io non AMO TRAVAGLIO, anzi mi sta sugli zebedei ; NON HO LETTO PER OVVI MOTIVI il Fatto. Ma in tempi non sospetti ho sempre asserito che Grillo esternava il malumore, la rabbia degli italiani perchè essendo persona di spettacolo poteva dove gli altri erano in difficoltà a far sentire l'inc@@@@@ra. ERGO non c'è da stupirsi che il comico ora abbia scoperto che parlare, urlare, spararle grosse tirarsi dietro il placet di tanti era facile!!!ORA arriva il bello e cioè scoprire che una cosa è dire e un'altra è fare. Soprattutto se non si ha competenza "purtroppo tecnica" e se si va VERAMENTE a pestare i calli alla CASTA di qualsiasi colore sia. SARA' MOLTO MA MOLTO DIFFICILE CHE POSSA FARE QUALCOSA. Gestire la città di Parma (con un buco colossale) lo dimostra.Quando si arriva al dunque............................................................

mariolino50

Gio, 14/06/2012 - 08:21

Grillo si accorge di aver fatto il passo più lungo della gamba, ma non è lui che deve far paura , sono quelli che stanno dietro a lui, e quelli ancora più indietro, ma non ci và nessuno sulla rete, da lui tanto decantata, a indagare un pò sulla sua "ditta", per ora se ne trovano di cose, se prendesse il potere sparirebbero.

ANTOSP68

Gio, 14/06/2012 - 08:27

Cavolo, si sono invertite le parti. Adesso i comici siete voi...

cicero08

Gio, 14/06/2012 - 08:32

Per fortuna del Paese, però, oggi sono altri i soggetti politici tecnicamente (ma non solo) falliti.

killkoms

Gio, 14/06/2012 - 08:56

#34dreamer66,detto da un repubblichetto!grillo non è né uno statista,né un economista,e una cosa è sparare su un blog cose vere o presunte,ed un'altra è governare!la cosa si sta già vedendo a parma!

Ritratto di lamar burgess

lamar burgess

Gio, 14/06/2012 - 09:15

all'autore di questo articolo dovrebbe essere ritirata l'iscrizione all'ordine dei giornalisti e dovrebbe essere rimandato alle scuole elementari perchè non ha capito un tubo dell'articolo originale. altrimenti dovrei pensare che è in malafede. ma non voglio credere sia in malafede un giornalista di questo rispettabilissimo giornale quindi dico solo che non è in grado di fare il proprio lavoro e non dovrebbe fare il il giornalista ma il giornalaio (con tutto il rispetto per questa categoria) o l'incartatore di pesce fresco.

King of Diamonds

Gio, 14/06/2012 - 09:11

Ma che giornale siete diventati? Leggetelo per bene l' articolo sul Fatto Quotidiano. Non dice quello che avete scritto? O Grillo vi fa cosi' paura che dovete a tutti i costi cercare di distruggerlo? Guardate che i vostri lettori non sono tutti degli imbecilli...

giampaolo burba

Gio, 14/06/2012 - 09:18

concordo con dreamer66, ma voi quando leggete un articolo usate qualche aggeggio particolare per vedere solo quello che vi interessa?

marval60

Gio, 14/06/2012 - 09:19

Ho letto l'intervista del fatto,e l'unica cosa che risalta è che se sei simpatico a travaglio ok,al contrario se gli stai sulle scatole ti bastona a priori.poi se penso al m5s mi viene in mente facebook,con grillo nella parte di zuckenberg.dal partito di plastica a quello virtuale,il potere della rete,che quando mette i piedi nella realtà,fa un tonfo che più tonfo non si può e si scopre che proprio perchè è virtuale poggia sul nulla,parma ormai è un esempio lampante,come il titolo in borsa di facebook.e come zuckenberg grillo parla al plurale,ma ne rimane fuori,mica è scemo.perchè la rete è una potenza(virtuale)ma i soldi(veri)sono meglio.

Sawarak

Gio, 14/06/2012 - 09:27

Quindi? E' il secondo articolo in 2 giorni che scrivete sullo stesso argomento. Ops ho sbagliato: CHE COPIATE, perché contenuto informativo superiore a quello che è possibile leggere per intero sul sito del fatto quotidiano, non ne apportate! Che giornalisti viscidi! Voto M5S solo per togliere il finanziamento pubblico a gente come voi!!!

fabiochiello

Gio, 14/06/2012 - 09:35

Dieci anni fa grillo ci raccontava quello che sarebbe successo e che puntualmente è successo alla maggior parte delle grandi società e al nostro povero paese, solo perchè era un passo avanti, si informava, leggeva su internet e non sui media di partito come la maggior parte di noi. Non era un mago solo un ben informato come dovrebbero esserlo i nostri politici, mi chiedo come mai un comico sapeva ed i nostri politici no? Come hanno potuto permettere tutto questo caricandolo sul nostro futuro e sul futuro dei nostri figli. Queste facce da cane che non si vergognano mai di tornare in tv per fare il bene del paese, che non hanno mai colpe, che si ritrovano case pagate e ristrutturate a loro insaputa e a spese nostre. Per voi il problema è grillo? Per me siete voi giornalisti, schiavi di chi vi paga lo stipendio che per un pezzo di pane vi piegate a cosa vuole scrivere il padrone e che ci avete nascosto la verità.

fabio cova

Gio, 14/06/2012 - 09:35

Sempre meglio Grillo e Cinque Stelle che tutti i politici e partiti che nella sostanza ci hanno senza alcun dubbio alla rovina e allo scadimento della vita del popolo italiano!! Cinque Stelle primo partito...anche solo fare una cosa positiva in più dei disastri quotidiani degli attuali governanti sarà un successo per la democrazia.

gangster

Gio, 14/06/2012 - 09:40

Giornalisti delle mie beate palle...Grillo potra' anche essere comico e, si preoccupa per il dopo.Ma sicuramente e' meglio avere un ( presunto somaro ma volenteroso, che una banda di miserabili scaldapoltrone che pensano solo a svuotarci le tasche.) Comunque staremo a vedere. Ci persone capaci disposte ad affiancare una eventuale governance di Grillo. l'importante e' scardinare questo marcio sistema fatto di mafiosi, ladri, incapaci, bocconiani falliti, e mangiapane a tradimento. Questo o lo fa Grillo e i grillini oppure ci penseranno i cosidetti anarchici o gente del popolo incazzato. Firmato un ex berlusconiano iperdeluso

Cinghiale

Gio, 14/06/2012 - 09:58

#34 Dreamer66 - Dire che c'è un problema sono capaci in tanti, anche noi due possiamo dire la nostra. Il problema nasce quando bisogna suggerire soluzioni ai problemi, credo che il movimento di Grillo non ne sia in grado. Parma è un'esperimento se funziona bene tutti con Grillo, se va male pace e solidarietà ai parmigiani.

fabiana62

Gio, 14/06/2012 - 09:59

Maria Del Vigo vai a vendere i giornali, fare il giornalista non è per te

Ritratto di ettore muty

ettore muty

Gio, 14/06/2012 - 10:33

con Grillo matrimoni fra gay , blocco della pubblicita per alcolici ,poker, lotterie , cannabis legale e tanti ma tanti bananas in galera

Demostene2010

Gio, 14/06/2012 - 10:44

L’articolo è soltanto un maldestro esercizio di disinformazione, né sottile né intelligente né minimamente credibile. Oramai voi de “Il Giornale” state raschiando il fondo del barile e quel che ne vien fuori è ovviamente feccia.

Ritratto di thewall

thewall

Gio, 14/06/2012 - 11:00

Beh il titolo dell'articolo è un'interpretazione libera dell'articolo. Certo che comunque lo votero, anche solo per mandare a casa i 4 politici di m.... che sono in parlamento da 20 anni. E' ora di cambiare classe politica.

veradestra

Gio, 14/06/2012 - 11:14

C'è da chiedere provvedimenti seri dell'ordine dei giornalisti verso questo Maria del Vigo che inventa completamente le notizia.... bah una volta Il giornale era serio...

csciara

Gio, 14/06/2012 - 11:16

la più bella soddisfazione sarà vedere la casta che diventa un'associazione di reduci di guerra persa ... M5S PS Mastella si ripropone ... ??? Altri milioni di voti pro M5S!!!

bobsg

Gio, 14/06/2012 - 11:18

Prima vuole la bicicletta, poi ha paura di pedalare.

Ritratto di skin

skin

Gio, 14/06/2012 - 11:21

Ma perchè Il Giornale inventa di sana pianta queste notizie?

Sawarak

Gio, 14/06/2012 - 11:28

Per quanti danni potrà fare, non ne potrà mai fare tanti quanti ne hanno fatti i vari governi PDL PD-L negli ultimi 20anni...

Rossana Rossi

Gio, 14/06/2012 - 11:32

Questa è la dimostrazione lampante che si fa presto a criticare ma 'tra il dire e il fare c'è di mezzo il mare'! e ora i grillini che si sono proposti come salvatori della patria si trovano a non saper che pesci prendere perchè dietro alla loro sterile critica c'è il nulla dimostrando così di essere solo aria fritta.

marval60

Gio, 14/06/2012 - 11:36

mah...dal partito di plastica a quello virtuale.grillo pare zuckemberg,e l'm5s facebook.tutti e due fondati sul virtuale e immediatamente affondati nel reale.tutti e due convinti che essere in milioni nel mondo virtuale automaticamente questo si rifletta nel reale.infatti facebook ha preso uno schiaffone che ancora se ne sente il rumore e a parma non si muove foglia.l'equazione rete+tanti fans=cambiamento sicuro ancora non da il risultato voluto o pensato.ma secondo me questo grillo lo sa benissimo.e infatti si defila....

fabiochiello

Gio, 14/06/2012 - 11:44

Per tutti quelli che pensano che grillo risolva i problemi del paese. Allora non avete capito una mazza del movimento!!!!!! Lo volete capire o no che il movimento è solo un insieme di persone ONESTE, strano ma ce ne sono ancora molte in giro, che vogliono riprendersi in mano il potere che gli è stato scippato da questa classe dirigente affarista e corrotta. Tra tutte queste persone poi saranno scelte per competenza quelle piu adatte a gestire dei ruoli nella pubblica amministrazione. Lo volete capire che la cosa sarà fatta dal basso, da tutti quelli che vorranno partecipare e non attraverso le lobby politiche. Per una volta da molti anni vi viene offerta una bella occasione, vedete di non sprecarla! Saluti

Giangi75

Gio, 14/06/2012 - 11:44

Partendo dal punto iniziale che il movimento 5 stelle il buco di bilancio ce l'ha trovato, voi come vi comportereste? Un politico navigato (il concorrente sindaco che ha perso se non erro aveva proposto quello) avrebbe chiesto un prestito per pagare un debito = faccio un debito per pagarne un altro e dico di aver risolto.... Una persona onesta magari, che non ragiona come un politico navigato (il quale rimanda il problema, sperando che la patata bollente poi passi ad un altro) magari rimane perplessa, analizza il problema e poi forse chiede consiglio a gente qualificata. O no?

NeroBlack

Gio, 14/06/2012 - 11:51

Ma quanto fate schifo? Ditemi...quanto? Siete il peggior giornale in circolazione. Solo Libero, La Repubblica e il Corriere della Sera sono alla vostra altezza. Vi manderemo a casa tutti...TUTTI!

tartavit

Gio, 14/06/2012 - 12:02

Il Grillo strillante incomincia a rendersi conto che se le previsioni sono azzeccate e il suo movimento è al 20%, le chiacchiere che ha fatto fino ad ora stanno a zero rispetto alle responsabilità che dovrebbe assumersi nelll'individuare strade e soluzioni concrete per tutti i problemi in cui si trova l'Italia, inserita com'è in Europa e nel mondo ormai globalizzato. Non è un male che il Grillo strillante si senta un grande quando fa parole ed un omino piccolo, quando intuisce che eventualmente dovrà assumersi delle responsabilità. D'altra parte, mi sembra che, egli stesso, si sia già reso conto, che il fenomeno che ha innescato con il suo movimento,ad oggi, non sia né di facile lettura né di facile prevedibilità. In altri termini egli stesso non sa in quale pasticcio sia andato a ficcarsi. Andiamo di bene in meglio! C'è solo da augurarsi che alle elezioni non vengano confermati i sondaggi, difatti non basta solo dire: Grillo è meglio dei politici che hanno governato fino ad oggi

Paul Vara

Gio, 14/06/2012 - 12:04

Il signor delVigo continua imperterrito la promozione del suo libro.

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Gio, 14/06/2012 - 12:08

E' tempo perso, ve ne rendete conto o no? Solo per restare all'ultima settimana, tra salvataggio di De Gregorio, tentato salvataggio di Lusi, voto di un DDL che probabilmente salverà il **** a Penati e, forse, anche a Berlusconi e che rimanda al 2018 la possibilità di non vedere più in Parlamento dei condannati a rappresentare il popolo italiano, la casta ha dato ampia prova di sè. La cosa divertente è che ci sia ancora chi trova un senso a cercare di difendere questi o quelli, anche cercando di andare a gettare fango su quegli altri.

strangemark

Gio, 14/06/2012 - 12:09

Leggo che ci sono persone che si ostinano a difendere un sistema che ci ha impoverito, che ha tradito fiducia e attese dei cittadini. Credo che siano persone che hanno interessi economici, che siano in qualche modo colluse e complici di chi ci ha portato allo sfascio. Lo si nota dai continui attacchi beceri e insensati nei confronti di un movimento, come il M5S, che si propone di portare cittadini comuni e persone oneste, vincolate da un mandato a tempo e che non chiede soldi allo stato, al governo di enti locali e nazione. Ormai Pdl, PD, UDC & C. sono mummificati, senza idee, difensori dei propri interessi politici, economici e di potere. Non hanno più niente da dare a questa nazione ma solo da prendere.

gustavo

Gio, 14/06/2012 - 12:28

Caro Grillo, sono cavoli amari. Lo so, tu pensavi che gli italiani fossero abbastanza intelligenti da capire che volevi fare solo satira a buon mercato per lievitare il tuo cachet da comico. Purtroppo per te molte persone esasperate e, diciamo la verità, non molto perspicaci, ti hanno preso sul serio. L'unica soluzione per tirarti fuori da questa farsa è quella di scappare all'estero in incognito, sotto falso nome e sembianze. E' un consiglio d'amico.

peropix

Gio, 14/06/2012 - 12:36

Evidentemente anche qualcuno che scrive qui ha buoni motivi per allontanare Griullo dalla sala dei bottoni.

gdn1963

Gio, 14/06/2012 - 12:43

79 el presidente - Come condivido il suo punto di vista !!!! E' la grande forza del sistema politico/mediatico. Riescono a fare litigare il popolo su qualunque argomento, mentre loro continuano a fare i loro porci comodi. Quello che è triste è che noi non riusciamo a rendercene conto. E' sempre stato così e sempre così sarà.....

Ritratto di Daisy

Daisy

Gio, 14/06/2012 - 12:52

Mi sono letta l'articolo de Il Fatto, meno male che c'è scritto che è a firma di Travaglio perchè sinceramente con tutto il fare zuccheroso che ha usato non l'averei mai riconosciuto, si vede proprio che Grillo gli va a pallino! A parte questo, debbo fare i complimenti al saltimbanco perchè se mai gli scagnozzi del suo movimento dovessero andare in parlamento con la maggioranza assoluta la disoccupazione in Italia nel giro di poco tempo triplicherebbe dal momento che butterebbe via: la manovalanza e l'ingegneria delle infrastrutture (via la TAV), dell'aerospazio (via gli F35) e via anche a quei "maledetti" impiegati statali delle province, sono famiglie non numeri! Certo sarebbe una catastrofe, ma che volete farci, in fin dei conti sarebbe la loro inesperienza a governare e visto che ce la passiamo benissimo possiamo anche chiudere un occhio! Ragazzi mandiamo a casa i vecchi e sono d'accordo ma mettiamoci gente in grado di affrontare e risolvere i problemi non gli improvvisati!

maverick100

Gio, 14/06/2012 - 12:57

Grillo dice una cosa ovvia e scontata e il giornalista dice "sono tutti ***** nostri"? E di chi dovrebbero essere? Se Grillo avesse detto faccio il premier e "ghe pensi mi" avreste detto che era pazzo. Quando l'ha detto qualcun altro invece l'avete preso sul serio. Qualsiasi cosa dica o faccia Grillo viene criticato. Se sta zitto e' sparito Se parla è uno che chiacchiera troppo Se dice che non vuol candidarsi è un codardo Se si candida è uno che non mantiene la parola e aspira a diventare un dittatore. Basta. Se volete essere credibili un po' piu' di obbiettivita' non guasterebbe. Altrimenti continuate pure cosi che Grillo arrivera' al 40%. Pubblicare grazie

Max Devilman

Gio, 14/06/2012 - 12:58

#80 strangemark: il tuo intervento potrebbe essere condivisibile se non fosse che parte da una considerazione non vera che invalida tutto il resto. L'assunto falso è il seguente: "...il M5S, che si propone di portare cittadini comuni e persone oneste, vincolate da un mandato a tempo e che non chiede soldi allo stato, al governo di enti locali....". Non sto qua a spiegare perchè il tuo assunto è falso, ci sono migliaia di articoli su internet e su questo stesso giornale che dimostrano chi sia il M5S, chi lo finanzia e con quali fini.

geronimo65

Gio, 14/06/2012 - 13:04

Invito a leggere l'articolo originale su ilfattoquotidiano.it, la versione di del Vigo è volutamente manipolata e denigratoria.

pasqual0ne

Gio, 14/06/2012 - 13:11

Strano come alcune persone, dopo aver constatato l'inaffidabilità e incapacità dei politici che loro stessi hanno eletto, si mettano a pontificare sulla presunta fumosità dell'impegno politico dei rappresentanti M5S. Dopo decenni di ruberie e di disastrose politiche non si vuole neanche dare la possibilità di provare qualcosa di diverso. Forse troppa gente ormai mangia a sbafo dal piatto della vecchia politica? Forse non sono solo i politici ad approfittare di certi privilegi? A leggere alcuni commenti direi di si. Del Vigo almeno lo fa in maniera chiara ed evidente dichiarando che deve vendere il suo libretto.

MEFEL68

Gio, 14/06/2012 - 13:24

Leggo che molti già denigrano Grillo e il suo movimento. Perchè poi? Lo ritengono peggio di questi partiti? Può anche darsi, ma potrebbe anche essere di no. Di fronte a morte certa, non è meglio tentare? Nel vostro condominio, se vi accorgete che l'amministratore non è all'altezza o, addirittura, vi deruba, voi cosa fate? Lo tenete lo stesso, perchè "tanto sono tutti uguali, se non peggio", oppure ne provate un altro? In politica è la stessa cosa. Chi denigra Grillo, senza avere gli elementi per farlo, fa solo il gioco, il gioco sporco, di questi partiti incapaci e disonesti. Lasciate stare dx e sx, cercate di fare i vostri interessi. Una volta tanto.

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Gio, 14/06/2012 - 13:24

#87 geronimo65 Ottimo suggerimento. Molti però non lo accoglieranno. Ci mancherebbe altro che uno pensi di farsi un'idea autonomamente. Molto meglio sframarsi con i pastoni predigeriti dei vari Del Vigo e soci ........

fossog

Gio, 14/06/2012 - 13:31

MA QUALE PAURA.... MICA DEVE ANDARE GRILLO IN PARLAMANETO OD AL GOVERNO. Ci vanno in parlamento le persone della società civile che hanno cultura, così come sono andati a fare i sindaci, E CERTO NON POTRANNO FARE PEGGIO DELLE BESTIE DELLA POLITICA DI IERI E DI QUELLE DI OGGI. Ci sono decine di migliaia di persone in italia che hanno la cultura necessaria per gestire la politica ed il pubblico, solo che la mafia odierna non permette loro di emergere, ma presto SI CAMBIA !!!

ciaciaron

Gio, 14/06/2012 - 13:53

Simpatica la teoria dell'articolista Francesco Maria Del Vigo Serbelloni Vien Dal Mare, secondo lui è troppo difficile per un nuovo movimento gestire una città con una voragine nel bilancio. Lui pensa sia meglio farla gestire ancora da quelli che la voragine l'hanno provocata. Francesco Maria usa il metodo Fantozzi, spara queste caxxate solo per ossequio al super capo megagalattico sperando di passare di ruolo, essere promosso da schiavo a servo.

geronimo65

Gio, 14/06/2012 - 13:55

X Daisy: per l'abolizione delle province: come detto più volte dallo stesso Grillo, si possono abolire prevedendo con i risparmi derivanti un fondo per gli impiegati che dovranno essere ricollocati o dovranno trovarsi un nuovo lavoro. Riguardo i caccia F35, per l'uscita dal accordo non ci sono penali ( fonte: http://www.repubblica.it/politica/2012/01/03/news/caccia_f-35-27533737/ ) e la manodopera italiana si limita a qualche centinaio di persone, a fronte di un costo totale di 15 MILIARDI di euro. I velivoli infatti saranno prodotti principalmente in USA, non certo in Italia: ergo informati prima di scrivere cavolate!

tucidite1

Gio, 14/06/2012 - 14:32

Lasciamo stare Grillo che è soltanto un sottoprodotto (abnorme) della dissennata politica nazionale. Quanti di noi è stato Grillo, impotente e disarmato nell'assistere allo sfascio del civile e del bene pubblico.Almeno Grillo, a volte, fa ridere.

King of Diamonds

Gio, 14/06/2012 - 14:44

A giudicare dal tono dell' articolo i poteri forti temono Grillo. A giudicare dai commenti all' articolo direi che 9 su 10 dei lettori sono a favore del M5S. Considerndo che questo e' un giornale filo PdL posso concludere che il M5S e' GIA' il primo partito in Italia.

Ritratto di Ciccio Baciccio

Ciccio Baciccio

Gio, 14/06/2012 - 14:56

Haiku grillesko. "Come lumaca, dopo il temporale, spuntan le corna".*** Il Grillo insetto, per fare cri cri crì, quel suono stridulante, struscia le punte delle alucce dette antennine. Il "nostro" Grillo umanoide invece si sfrega le manucce e le corna. Lui vissuto sempre nella bambagia, divertimento scambiato per lavoro e miliardi a palate, dopo il "temporale", sia per le schifezze che stiamo vivendo, sia che trattasi di passaggi temporali della storia, sorte fuori come le lumache. Comunque Beppe, lo sai che ti voglio bene lo stesso. Ti ricordi quando giravi quel film "Cercasi Gesù" 1981? Sarebbe stato meglio se ti fermavi lì, insieme a Maria de "Ultimo Tango a Parigi". O forse sei uscito a komprare il "Buro"?!*

free?

Gio, 14/06/2012 - 15:10

di questo articolo mi e' piaciuto il finale!!! non avevo dubbi.

Rickyprince

Gio, 14/06/2012 - 15:15

Era inevitabile. Da che mondo e mondo, difficilmente esiste un politico, o presunto tale, che sia bravo sia a governare sia a stare all'opposizione. Il PdL ne è la prova ulteriore: l'opposizione ai governi Prodi era sterilissima. Grillo ha avuto gioco facile a protestare, inveire, stare contro tutto e tutti. Ma se poi chiedi il voto e lo ottieni, vieni scaraventato dall'altra parte della barricata. E lì, e forse solo lì, ti rendi conto di quanto non sia facile come pensavi, che i nodi vengono al pettine, che spesso se le cose non venivano fatte in passato non era solo demerito di chi c'era prima di te. Il povero Pizzarotti non sa più che pesci prendere proprio per questo: non si può pensare di protestare contro tutta la politica se poi ti candidi e chiedi i voti.

erasmodarotterdam

Gio, 14/06/2012 - 15:40

Francesco Maria Francesco Maria, per servile che tu sia, stai dicendo una bugia.

matchline

Gio, 14/06/2012 - 15:38

grazie al vostro articolo, Grillo oggi ha guadagnato un'altra valanga di voti. Bravi, continuate cosi, tra un mese sarà al 30%.

geronimo65

Gio, 14/06/2012 - 15:53

X #98 Rickyprince: ma cribbio, vogliamo dare a questi privati cittadini (come noi) che a Parma sono stati eletti da altri cittadini (come noi) un po' più di un mese per risolvere i problemi della città, soprattutto il buco da circa UN MILIARDO DI EURO ereditato dalle precedenti gestioni, soprattutto pdl. Un po' di ottimismo e speranza, mi consenta! #96 Ciccio Baciccio: metti un po' di tabacco in quello che fumi!

PierPierPiero

Gio, 14/06/2012 - 15:54

il Giornale che accusa qualche giornalista di fare interviste "ossequiose"... interessante...

Rickyprince

Gio, 14/06/2012 - 15:59

# 101 geronimo65: a Pizzarotti do ben più di un mese per risolvere i problemi della città, perché il problema, spesso, è proprio che puntiamo una pistola alla tempia dei sindaci per risolvere tutto e subito, ma non ci si accorge che non è possibile. E chi puntava spesso queste pistole? Il M5S. Ora si rendono conto. Ma, come dicevo, a Pizzarotti do ben più di un mese per sistemare le cose, ma se solo riuscisse a scegliere la giunta!

fabriziokk

Gio, 14/06/2012 - 16:03

"Il Giornale" lo sa che proprio oggi debutta il Consiglio Comunale di Pizzarotti con la sua prima seduta?!?..E che se c'ha messo un pò più di tempo è perchè alle spalle NON aveva la "macchina da guerra" del PD super organizzata con poteri già ben spartiti di assessori assetati di poltrone e di denaro..quel PD che a Parma ha malamente perso le elezioni pur spendendo 300.000 Euro in campagna elettorale al contrario di Pizzarotti che ne ha spesi poco più di 6.000?!?..Ma voi 'ste cose perchè non le scrivete?!?...Vi interessa di più screditare un Movimento sul NULLA visto che NON gli date nemmeno il tempo di dimostrare ventuali sue capacità o meno...e qui scusate ma perdete di credibilità nemmeno che quel 20% che i sondaggi gli danno come secondo partito d'Italia vi mettesse poi così tanta paura..comunque continuate così..perchè la gente mica è stupida..porterete altri voti a casa Grillo..saluti.

Izdubar

Gio, 14/06/2012 - 16:23

Grillo è come il pifferaio magico. I delusi di ogni partito, per disperazione, l'hanno chiamato a fare piazza pulita. Lui vince le elezioni e diventa il primo o il secondo partito italiano, manda in Parlamento decine e decine di deputati. Qui cominciano i guai, perché questi si dimostrano essere avidi di potere, di privilegi, di denaro esattamente come tutti gli altri. Ben presto il rimedio si dimostra peggiore del male, e quindi nascerà una formazione anti-Grillo. E così via, in un percorso circolare senza fine, fino a quando, in ossequio al principio di "evoluzione della specie" nel giro di qualche millennio nascerà l'homo novus italicus, serio, maturo, responsabile, affidabile, onesto, che amministrerà saggiamente la cosa pubblica rendendo l'Italia un Paese prospero e felice. Vi è piaciuta la fiaba?

fedele50

Gio, 14/06/2012 - 18:00

GRILLO superstar???se ne e'ancora capace torni a fare il buffone , e lasci stare al politica.

Marco Rivoltiero

Mar, 26/06/2012 - 15:13

" La liquefazione del sistema è talmente veloce che domani rischiamo di svegliarci e non trovarli più. E poi come si fa? Non siamo pronti a riempire un vuoto così grande " MA MAGARI FOSSE VERO CHE CI SVEGLIAMO E NON LI TROVIAMO PIU'. PECCATO CHE SIA UN'ALTRA BATTUTA DA COMICO...