Ferrara stana Mentana: "Parlaci dei tuoi amici"

Feroce battibecco mentre il conduttore di La7 intervista Bisignani Il direttore del "Foglio": "Perché non ci racconti di Montezemolo?"

È il video del giorno, cliccatissimo e commentatissimo su tutti i siti. Le immagini dello scontro televisivo tra Giuliano Ferrara ed Enrico Mentana avvenuto l'altra sera durante la trasmissione «Bersaglio mobile» su La7. Una rissa che si è scatenata attorno a una parola scagliata come una pietra da Ferrara: ipocrita. Sepolcro imbiancato. Doppiogiochista. Un misto tra bugiardo e manipolatore, un tizio che predica bene e razzola male, dice una cosa e ne fa un'altra. Un'accusa pesante, che spesso serpeggia nelle chiacchiere personali, nei blabla, nel gossip della politica. Una parola che ora, dopo che Ferrara e Mentana sono quasi venuti alle mani, irrompe nel dibattito pubblico.

Ipocrita. Mentana, il fondatore dei telegiornali Mediaset, che ora prende le distanze da Silvio Berlusconi. Il grande amico di un principe dei poteri forti nazionali come Luca di Montezemolo (questa la scudisciata del direttore del Foglio) che candidamente si stupisce per i segreti svelati da Luigi Bisignani, altro grande protagonista dei «dietro le quinte» della politica. Ferrara questa la chiama ipocrisia, e l'indignazione l'ha portato alla scenata andata in onda in diretta sulla televisione che apparteneva a Telecom (altro grande player della scacchiera finanziaria nostrana) e ora, appesantita dai debiti, è passata a un editore come Urbano Cairo. Un altro, guarda caso, che nel lungo curriculum imprenditoriale vanta un'importante collaborazione con il Cavaliere di Publitalia.

Enrico Mentana vestiva i panni di padrone di casa. È lui il conduttore del nuovo programma di approfondimento «Bersaglio mobile». La puntata di mercoledì sera era dedicata a Luigi Bisignani, un manager condannato a due anni e mezzo nel caso Enimont ed è coinvolto nell'inchiesta sulla «P4», uno che non si toglierà più di dosso l'etichetta di «faccendiere». Bisignani, con il giornalista Paolo Madron, ha appena pubblicato il libro L'uomo che sussurra ai potenti farcito di retroscena, rivelazioni, segreti svelati. Con Bisignani e Madron erano ospiti di Mentana il direttore del Foglio e altri due giornalisti, Peter Gomez (Fatto quotidiano) e Marco Damilano (L'Espresso).

La scintilla si accende quando Mentana manda in onda un servizio sul potere esercitato nell'ombra da Bisignani, un'azione svolta di nascosto, al punto che Berlusconi lo definì «l'uomo più potente d'Italia» per la capacità di muovere persone e capitali stando - all'apparenza - in disparte. Ferrara non gradisce, interrompe Mentana mentre fa una domanda a Bisignani. «Siete tanti, per favore», ribatte «Mitraglia» invitando a parlare uno alla volta. Ferrara: «Non ho capito, ho parlato meno di Gomez e già mi interrompi?». «Non fare come i dirigenti statali». «E mecojoni...». «Ferrara, stai zitto per favore, sto parlando con Bisignani». «Fai come Santoro», sibila il direttore del Foglio.

La rissa è appena agli inizi. Ferrara interviene nuovamente. «Sto parlando, quando finisco intervieni», esclama il direttore del Tg di La7. «Fammi parlare». «No, dopo». «No, non rompere i coglioni - insiste Ferrara - tu non devi permetterti di mettermi a tacere, hai capito?». «Hai finito?». Ferrara: «È l'ultima volta che metto il piede in questo cesso, dove si fanno questi comizi del cazzo».

«Puoi andare anche adesso», s'arrabbia Mentana. «No, sto qua a rompere i coglioni».

Sembra finita, invece la lite esplode. «Ma dai, ipocrita», sbotta Ferrara. «Ipocrita sarai tu». «Parlaci di Montezemolo, di tutta la tua carriera con Berlusconi e con Tarak Ben Ammar. Ma a chi vuoi far credere di essere l'arbitro della scena giornalistica italiana?». «Aho? arbitro di che?»: Mentana s'avvicina all'avversario. «Vai vai... fammi il piacere. L'unica persona che alza la voce e offende gli altri sei tu e te ne devi rendere conto». «Lo faccio apposta perché non mi piace l'ipocrisia». «L'ipocrisia non c'entra». Invece da mercoledì sera c'entra.

Commenti

Giovanmario

Ven, 14/06/2013 - 08:54

l’altra sera alla televisione, a la7 tanto per cambiare, ho assistito ad uno spettacolo indecente per non dire vomitevole e non parlo tanto del più o meno concordato litigio con giuliano ferrara quanto dell’immagine che un certo luigi bisignani ci ha dipinto dell’italia.. cercando di soddisfare la morbosa curiosità dei soliti giornalisti cosiddetti impegnati, tipo il romanaccio damilano, l’agente super segreto nonché italo-americano nonché asmatico giornalista peter gomez, l’orco giuliano ferrara ed il padrone di casa enrico mentana che con il braccio teso pretendeva di far parlare ora l’uno ora l’altro ospite come fosse un direttore del coro, meritandosi però solo pernacchi.. luigi bisignani, che evidentemente deve essere un po’ a corto di liquidi al pari del mio amico massimo figliodivito, canta o meglio parla.. parla di morti che non possono replicare e di vivi che hanno ormai capito che in italia domina la cultura del nannimoretti.. cioè immaginare una cosa per poi farla diventare realtà (tipico esempio la maglietta dei piddini con scritto “io sono coglione”).. per cui non vale la pena controbattere.. e risponde come può a tutte o quasi a tutte le domande ma una non gli è stata fatta: ma c’è veramente da essere fieri dell’italia che ci è stata così raccontata? c’è forse da gioire scoprendo di essere stati governati per decenni da omuncoli diventati potenti e famosi non per aver progettato la cupola di san pietro, non per aver decorato la cappella sistina, non per aver scritto la divina commedia bensì per essere stati i servimuti di alcuni grembiulini pieni di soldi e di alcuni porporati sperdutisi nelle infinite vie delle fondazioni bancarie?.. ma lo scopo del furbo mentana, che qui dimostra di essere il degno maestro dell’allieva alessandra sardoni, non era quello di sentirsi raccontare aneddoti più o meno noti su andreotti.. noo!.. la curiosità era su Berlusconi e le sue eventuali compromissioni con i poteri occulti.. perbacco mentana.. mettere sullo stesso piano berlusconi e andreotti è un po’ come paragonare morgan freeman a stephen hawking.. ma a questi voli pindarici mentana ci ha abituati da un pezzo perché lui si crede una mosca.. che come tutti sanno è l’unico essere vivente che riesce ad arrampicarsi sugli specchi ma non perché abbia le unghie appuntite.. macchè.. perché ha le zampette sempre appiccicose essendo come noto attratta.. soprattutto dalla kakka!

soldellavvenire

Ven, 14/06/2013 - 08:57

il grassone trasuda invidia sfrenata perchè mentana ha il suo spazio in tivù mentre lui è costretto a depositare le sue deiezioni intellettuali in un "cesso" dove c'è solo cartigenica: il foglio

giovanni PERINCIOLO

Ven, 14/06/2013 - 09:09

Bravo Ferrara, finlamente qualcuno che le canta al mitraglia! Era ora che venisse chiamato anche lui per nome: ipocrita!

Ritratto di giulius

giulius

Ven, 14/06/2013 - 09:22

mentana è il giornalista (giornalista parola grossa) più osceno che esista e come una banderuola un po quà un po la, e da quello che si dice fra poco lo sbatteranno fuori anche da La7 dopo andrà a lavorare a "Teleridicolo" oppure nel giornale degli infelici L'Unità, comunque l'altra sera Ferrara aveva ragione, mentana (in minuscolo per quanto poco lo stimo) ha fatto una figura di M....a, comunque l'altra sera Ferrara si è dimostrato non solo grosso ma anche grande

xgerico

Ven, 14/06/2013 - 09:32

Ma chi Ferrara quello che parlava su radio onda rossa?

Ritratto di Sanlusti

Sanlusti

Ven, 14/06/2013 - 09:41

Buon giorno a tutti. Anche quest'altro commento non lo pubblicherete, ma almeno mi diverte l'idea di farvi sapere quanto siete imbecilli e, come al solito faccio, pubblicherò questo mio intervento e la foto del titolo sul Blog http://www.iononmollo.it ilGiornale, a dimostrazione che è un giornalino o un giornalaccio, preparato da incompetenti e venduti, ci ricasca e pubblica nuovamente un altro articolo, il cui sub-titolo (questa volta non è il titolo) è uno strafalcione incredibile: "Feroce battibecco mentre il conduttore di La7 intervista Bisignani Il direttore del Foglio". Potrebbe anche essere più conveniente avere Bisignani come direttore del 'Foglio', certamente meno maiale lardoso dell'attuale, seppur un tantino più delinquente. Comunque, è sempre colpa del dis-graziato Sallusti, che ora c'ha la testa in tutt'altra faccenda affaccendata, cioè a caldeggiare e promuovere la nomina della sua santanonsopropriodicchè. @ soldellavvenire: "...dove Non hanno neppure la carta igienica, ma questo non è un problema, perchè quando hanno finito di usare quell'unico 'Foglio', hanno a disposizione le moltissime copie invendute de ilGiornale". Ha ha ha ha. Banda di cagoni nullafacenti!.

xgerico

Ven, 14/06/2013 - 09:46

Ma chi Ferrara l'ex sessantottino?

pgbassan

Ven, 14/06/2013 - 09:50

Giovanmario: grande (soprattutto per la mosca). Saluti

Ritratto di marforio

marforio

Ven, 14/06/2013 - 10:03

Quando su tira troppo la corda c´e pericolo che si rompe. Ma dico io e possibile mai che in Italia ci sia giornalismo solo di parte.? Un conto e avere un idea politica un conto lavorare per il partito.E questo mi pare che tutta la gente in televisione faccia.Quando ci sara un ricambio totale di informatori che riportano solo le notizie , per commentarle bastiamo noi che li sopportiamo, ci sara una nazione degna di chiamarsi cosi.Fino ad adesso siamo un popolo di pulcinelli degni eredi di una repubblica lasciataci dai partigiani , con tutti i difetti che abbiamo ereditato.

francesco de gaetano

Ven, 14/06/2013 - 10:06

In questo periodo le televisioni non offrono prodotti che ti soddisfano.Mercoledì sera facendo zapping capito ad assistere ad uno spettacolo che di democratico non c'era niente.Già il fatto che i giornalisti presenti erano a maggioranza di sinistra vuol dire che il conduttore della trasmissione aveva tutte le intenzioni di indirizzare il dibattito danneggiando la destra italiana. Meno male che Ferrara,giornalista arguto ed intelligente ha capito subito le intenzioni di Mentana e lo ha stoppato su una domanda che lui riteneva ipocrita.L'arroganza del conduttore ha fatto si che scaturisse un feroce battibecco.Vorrei ricordare ai commentatori di questa pagina che "Chicco" chiamato così perchè piccolo di cervello, e la sinistra lo considera un bravo giornalista, ha sputato nel piatto dove ha mangiato per lunghissimi anni nell'azienda del cavaliere rendendolo un personaggio interessante nel giornalismo italiano.Però non ha saputo fare i conti l'altra sera quando aveva difronte un Giuliano Ferrara, formatosi sotto la scuola del padre, che le vicende della politica italiana li conosce bene,figurarsi se Mentana poteva competere con un calibro da 90 del giornalismo.

Ritratto di folgore 76

folgore 76

Ven, 14/06/2013 - 10:11

Bravo Ferrara,era ora che qualcuno dicesse a Mitraglietta che e' un IPOCRITA. l'altra sera si e' guardato bene di parlare di Montezemolo.

Ritratto di drazen

drazen

Ven, 14/06/2013 - 10:15

Perfettamente concorde con Giovanmario: Mentana e' un quaquaraqua!

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Ven, 14/06/2013 - 10:18

MA; CHI É MENTANA QUELLO CHE SA FARE SOLO GISSIP E PAGLIACCIATE?!

Roberto Casnati

Ven, 14/06/2013 - 10:24

@Sanlusti ma che c.....vai scribacchiando?

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Ven, 14/06/2013 - 10:32

Ferrara stana Mentana? Ma non si diceva "smaschera"???

soldellavvenire

Ven, 14/06/2013 - 10:34

ma mi domando come mai il potentissimo editore di ferrara non spreca neppure 10 minuti dieci di palinsesto per permettere al suo maggior intellettuale, il più arguto e intelligente "giornalista di destra" d'italia (o è sallustri? è una bella lotta...) di invitare mentana e sputtanarselo con calma magari assegnandogli come vicino di poltrona silvio stesso, e dall'altro lato giovanmario, sai che forse accenderei la tv?

Nosinistri

Ven, 14/06/2013 - 10:41

Vorrei semplicemente sottolineare cosa significhi esprimere un pensiero articolato (che può essere più o meno condivisibile - da parte mia sottoscritto al 100%)e competente da una parte e vomitare pensieri volgari e trinarciuti pompati nelle menti deboli dei lettori di Repubblica..a tale proposito invito a confrontare il post di Giovanmario e quelli di soldellavvenire e xgerico..questi ultimi due frustrati che fanno molta pena..

Nosinistri

Ven, 14/06/2013 - 10:45

per decenza non ho citato il fallito e pseudo Sanlusti..che dai toni astiosi del post ci fa intendere quanto sia difficile il momento che sta attraversando..in bacca al lupo e guarisci presto!!

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Ven, 14/06/2013 - 10:48

Al di là dei 'contenuti' della lite, abbiamo assistito (quelli di noi più profondi psicologi), ad un cozzo tra 'titani', su presupposti da 'lesa maestà', oltre che idiosincratici. Mentana, vive le presenze del 'suo' salotto con il terrore di non riuscire a saperle gestire. La sua fragilità di domatore è tutta lì. Ed il Leone, c'era. Come quello della Metro Goldwyn Mayer, ritmicamente apriva le fauci. Ontologicamente coerente con la sua natura inalienabile. Il lemure Mentana lo voleva fuori dallo 'spiazzo'. Ma per il Leone era cosa improponibile. La crisi lievitava schizzando sprazzi di isterie incontrollate. Sul tappeto restava una lezione pregevole per la società tutta, che vive con modalità affini, nel quotidiano, simili conflitti che possono sfociare in tragedie. Ho infatti avuto paura quando il lemure, superando se stesso, osò protendersi sotto il muso del Leone. L'ho visto per frammenti di secondi già sbranato.

carlo geisser

Ven, 14/06/2013 - 10:50

Ascoltando Ferrara mi è sembrato di potere dire . se Ferrara ha ragione , lì tra Bisignani Ferrara e Mentana , il più pulito ha la rogna . Ferrara io me lo ricordo ai cancelli di Mirafiori nel 1978 , come capoccia di Potere Operaio , o Lotta Continua che fosse , spalleggiare Berlinguer che invocava l'occupazione di Mirafiori . Oggi possimao dire che un forbitissimo lecchino del cavaliere . Non c'è da dire una bella parabola !! Mentana anche del resto veniva dalle stesse schiere per poi approdare nelle Tv del Cavaliere ed ora di Cairo . Ma dato che le cose stanno così perchè questi non -gentiluomini alzano la voce ?

bruna.amorosi

Ven, 14/06/2013 - 10:59

MENTANA come sempre si circonda di persone che debbono fare il suo gioco .l'ho vista quella trasmissione e ha fatto bene FERRARA di dire al mitraglietta di parlare di MONTEZEMOLO perchè il furbetto quando la domanda non gli piace cambia musica e la fa suonare dai fidi kompagnucci .

Ritratto di Sanlusti

Sanlusti

Ven, 14/06/2013 - 11:03

@Roberto Casnati: E chiedi a me che c.... scribacchio?. Leggi il sottotitolo prima di vomitare la qualsiasi scemenza!. Cerca anche di chiederti per cosa e per chi parteggi. Il maialotto è stato invadente, presuntuoso, "sboccato" e volgare e questo basta a riconoscerlo ottimo portavoce di questa sporcacciona destra.

Ritratto di Sanlusti

Sanlusti

Ven, 14/06/2013 - 11:21

@Roberto Casnati: Te ne sei accorto o no, che manca il punto dopo Bisignani?. Per l'applicazione di una buona grammatica la punteggiatura è importante; serve ad esprimere concretamente un concetto, separando le frasi.

xgerico

Ven, 14/06/2013 - 11:22

@Nosinistri- Pffuuiii........ Mi sento risollevato dal fatto che non mi ha paragonato a Pasquale e/o Bruna.

Paul Vara

Ven, 14/06/2013 - 11:31

Ferrara "libero servo" dà lezioni di giornalismo, con che titolo ? La televisione italiana, così come il giornalismo, non valgono più un granché. Bisogna cercare altrove le notizie, tutto il resto è lavaggio di cervello.

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Ven, 14/06/2013 - 11:41

#xgerico. Io, non voglio che qualcuno mi paragoni con te!, essere paragonato ad uno come te é come essere paragonato ad un asino volante e quaraquaqua!, uno che vota per Beppe Grillo deve essere solo completamente idiota per votare per uno che sá solo insultare é offendere!, ma per te é Beppe Grillo c,é solo il paragone Napoletano che dice; l;aucieglie s,áaccoppiano in ciél é eh chiavech ín,terr!

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Ven, 14/06/2013 - 11:42

#xgerico. Io, non voglio che qualcuno mi paragoni con te!, essere paragonato ad uno come te é come essere paragonato ad un asino volante e quaraquaqua!, uno che vota per Beppe Grillo deve essere solo completamente idiota per votare per uno che sá solo insultare é offendere!, ma per te é Beppe Grillo c,é solo il paragone Napoletano che dice; l;aucieglie s,áaccoppiano in ciél é eh chiavech ín,terr!

Giulio Francia

Ven, 14/06/2013 - 11:46

Ferrara sei grandissimo ! Schiaccia quella pulce opportunista di mentana .

Giulio Francia

Ven, 14/06/2013 - 11:48

Ferrara sei grandissimo . Schiaccia quella pulce opportunista del mentino!

Ritratto di toro seduto

toro seduto

Ven, 14/06/2013 - 12:01

piu che stanato mi sembra che l'abbia semplicemente interotto (volgarmente come nel suo stile)....mi pare non volesse sentire certe cose...i contenuti gli davano noia e dato che non poteca controbattere con argomentazioni credibili, che fà il buon Ferrara..urla offende e vuol parlare di altro...

xgerico

Ven, 14/06/2013 - 12:06

@pasquale.esposito - Buongiorno Sig. Pasquale come va? Spero bene, ho letto che fra poco si accinge a farsi il solito mese di ferie a Capri. Mi raccomando non faccia come l'anno scorso al ristorante, che insieme alle fettuccine all'astice mi ordina il Brunello, altrimenti il cameriere mi stramazza a terra dalle risate, come l'anno scorso! Al limite un verdicchio di Jesi, va un po bene su tutto.

xgerico

Ven, 14/06/2013 - 12:08

-@pasquale.esposito - Buongiorno Sig. Pasquale come va? Spero bene, ho letto che fra poco si accinge a farsi il solito mese di ferie a Capri. Mi raccomando non faccia come l'anno scorso al ristorante, che insieme alle fettuccine all'astice mi ordina il Brunello, altrimenti il cameriere mi stramazza a terra dalle risate, come l'anno scorso! Al limite un verdicchio di Jesi, và "un po" bene su tutto.

Ritratto di spectrum

spectrum

Ven, 14/06/2013 - 12:12

sinistra e' come sempre ipocirisa, e' la parola perfetta. Soliti buffoni pagati commentano qui stupidaggini, mentre nei giornali di sinistra e' vietato, non si deve. Viene sempre sostenuta la falsita', solo per ideologia. Certo che ad essere di sisnistra ci vuole una bella professione di attori. Favorire aborto eutanasia pedofilia, e poi fare i moralisti sulle feste di berlusconi. Fare come Floris Santoro Nunziata, etc, lasciar parlare poco gli esponenti di dx, interromperli, o ricevere miliardi e miliardi da berlusconi e poi schierarsi dalal parte opposta. Tutte cose progressiste.

xgerico

Ven, 14/06/2013 - 12:13

@bruna.amorosi - Signora Bruna buongiorno spero stia bene! Le do un consiglio, la sera non guardi, programmi politici, poi si arrabia troppo, si guardi bel film, dei suoi tempi, tipo "Piccole donne", almeno si diverte.

xgerico

Ven, 14/06/2013 - 12:17

@bruna.amorosi - Signora Bruna buongiorno spero stia bene! Le do un consiglio, la sera non guardi, programmi politici, poi si arrabia troppo, si guardi bel film, dei suoi tempi, tipo "Piccole donne", almeno si diverte.

abbassoB

Ven, 14/06/2013 - 12:28

la cisterna di liquame ha ragliato ancora o se preferite il pachiderma invertebrato,peccato non averlo incontrato da giovane stò sacco di merda ex-comunista ,poi passato a leccare il culo per interesse al vecchio

chiara 2

Ven, 14/06/2013 - 12:31

SPECTRUM...io concordo davvero con l'analisi. Sono sempre stata democratica (tanto è vero che alcuni argomentazioni di sinistra mi trovano d'accordo e tante altre di destra, le disapprovo). Però c'è un però: proprio perchè destesto PROFONDAMENTE i comunisti in quanto massima espressione di folle ideologia mai vista nella storia umana, non posso che detestsre tutti questi cretini prezzolati che infestano questp blog e che tacciono, invece, su altri.

Ritratto di 1959andrea

1959andrea

Ven, 14/06/2013 - 12:41

una semplice domanda ai sostenitori di giuliano ferrara: se voi invitaste a casa vostra una persona che a un certo momento si mette a defecare in mezzo al salotto che fareste?

tzilighelta

Ven, 14/06/2013 - 12:42

Questo articolo che non dice niente non è altro che un sussulto della macchina del fango che il Giornale tiene sempre in funzione per annichilire i nemici di B., Ferrara l'altra sera ha fatto lo sbruffone come al solito, a lui il giornalismo di inchiesta non piace, per Ferrara la mafia non esiste, i complotti dei lobbisti sono opere di bene necessarie alla democrazia, Bisignani addirittura un santo, Ferrara non poteva dire cose diverse in quanto lui stesso fa parte del circo del potere mediatico e politico che usa lo scambio di favori tra faccendieri e lobbisti per farsi gli affari loro e poi convincerci che così è un bene per tutti! Mi fanno ridere i bananas qua dentro che tifano per Ferrara che voleva parlare di Montezemolo, ma poteva essere anche Monte-zuma o Nabucodonosor, sarebbe stata la stessa cosa, che vuoi che ne capisca una bruna amorosi o un pasquato esposito, loro sguazzano nel fango come i pesci nell'acqua!

Ritratto di luomoqualunque

luomoqualunque

Ven, 14/06/2013 - 12:42

@ Giovanmario Perfetta analisi, concordo totalmente, specie sul motivo per cui Mentana riesce a scalare i vetri.

Nosinistri

Ven, 14/06/2013 - 13:05

A me quelli come xgerico suscitano un sentimento tra pena e tenerezza..lo definirei un wannabe..un che vorrebbe essere come gli pseudointellettuali che lo telekomandano e riempiono il suo zuccone vuoto facendogli credere di essere akkulturato come loro..facendogli credere che se fa battutine stupidine su luoghi comuni (tipo che gli elettori di centrodestra siano sempliciotti)...automaticamente si eleva al rango di persona de kultura..un povero cristo che ha bisogno di scherire qualcuno per dare senso al suo vuoto esistenziale..praticamente la quintessenza della storia del PD..Fallito vai a lavorare!!

Massìno

Ven, 14/06/2013 - 13:06

Ferrara va ad un programma dove lo scopo è intervistare Bisignani e pianta un casino perché parlano di Bisignani? Ma cos'è era li a fare il solito numero da circo o proprio non aveva capito prima lo scopo del programma?

Nosinistri

Ven, 14/06/2013 - 13:09

a volte può accadere che i Sinistronzi siano volgari e Bifolchi..esattamente come abbassoB..uno che certamente ha conseguito la Laurea Oxford..

Cosean

Ven, 14/06/2013 - 13:11

Gli amici di Mentana sono un problema per gli Italiani o è solo un disperato tentativo di coprire qualcos'altro? Ferrara Ipocrita!

xgerico

Ven, 14/06/2013 - 13:12

@Nosinistri - Noooooo..... te sei sbajato (slang garbatellese) non sono acculturato come te e non posso lavorare a 70 anni e dopo aver lavorato per 40 nessuno mi assume, Stronzo (me lo hai propio tolto di bocca), al lavoro vacci tu/lei!

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Ven, 14/06/2013 - 13:12

#xgerico.Lei, egregio Signore manca di Fantasia, perche sulle fettuccine all,astice non si puo bere solo il verdicchio di Jesi ma anche un buon Biancolella Ischitano oppure un Forestera é un Frassitelli ambedue d,Ischia, il verdicchio di Jesi lo posso bere anche qui in Germania, ma dal momento che sono un Napoletano DOC, a Capri mi dedico ai vini della mia terra, ma dal momento che parliamo di vini non dimentichiamo che c,é anche un vino eccezionale per le fettuccine all,Astice é cioe il Lacrima Christi del Vesuvio, tutti questi vini sono vini che costano molti soldi, peccato che lei questi vini li puo vedere solo quando li bevono gli altri, sa come é! i Komunisti con la loro ideologia non sono fatti per i prodotti Kapitalistici, ma per solo quelli che si producono nelle foreste siberiane, io mi sono meravigliato che lei conosca il Brunello di Montalcino, io pensavo che lei conosceva solo la Wodka Russa oppure quella Polacca per non parlare dello champagne di Crimea! .Dal, momento che lei dá dei consigli a Bruna Amorosi sui film che dovrebbe vedere, io ho un buon film per lei "DAS LEBEN DER ANDEREN" oppure in Italiano "LA VITA DEGLI ALTRI" SU SI FACCIA UNA CULTURA É NON LEGGA SOLO "IL CAPITALE" DI CARLETTO MAX OPPURE "LA REPUBBLICA" DI DEBENEDETTI; MA SI INFORMI CHE IL KOMUNISMO É STATO SCARICATO ORAMAI NEL CESSO DELLA STORIA!.

Mercutio

Ven, 14/06/2013 - 13:13

Per non parlare di don Diego Della Valle.

Cosean

Ven, 14/06/2013 - 13:15

@ francesco de gaetano I Giornalisti presenti non erano di sinistra! Erano solo dei giornalisti che fanno crollare e demolire le tue opinioni! HaHaHa!

xgerico

Ven, 14/06/2013 - 13:25

@pasquale.esposito - A Pasqua se passi per Roma cerca enoteca Rocchi- Basta andare in uno de 4 negozi. Ricorda un buon vino non ha bisogno di etichetta! Ma Lei non lo vuol capire, come non vuol capire che il vino rosso non si beve con il "pesce".

xgerico

Ven, 14/06/2013 - 13:33

@pasquale.esposito - che c,é anche un vino eccezionale per le fettuccine all,Astice é cioe il Lacrima Christi del Vesuvio, tutti questi vini sono vini che costano molti soldi,............. E dalle ancora il vino rosso con il pesce! Allora sei tosto. p.s. il Lacrima lo vendono a circa 10 euro a bottiglia se per te è un vino "caro" allora stai messo male!

Nosinistri

Ven, 14/06/2013 - 13:34

Cosean che fai ridi da solo? a me risulta che l'Espresso e il fatto siano rispettivamente de sinistra e antiberlusconiani.. PS: pasquale.esposito - #xgerico: 10 a 1 Game Over

Nosinistri

Ven, 14/06/2013 - 13:37

...mi si è inkazzato xgerico...da spiritosone a offeso..dev'essere che ho colto nel segno..iscriviti a filosofia che magari ti elevi al rango de intellettuale..poveraccio!!

lorenzo464

Ven, 14/06/2013 - 13:41

ma si tratta del Giuliano Ferrara degli incidenti di Valle Giulia, consigliere comunale del PCI a Torino negli anno 80, a fianco di Berlinguer ai cancelli di Mirafiori a FIAT occupata? Nel caso non sia un omonimo forse dovrebbe evitare di dare patenti ad altri...

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Ven, 14/06/2013 - 13:42

#xgerico. A,parlare con gli asini ci perdi Aqua e sapone, i vini da me citati sono tutti Bianchi, nessuno di questi é un vino rosso, ma se lei parla a doppio senso allora le devo dire che io il "pesce" io lo dó! é non lo mangio! questo io lo lascio a persone come lei! a! se lei sapesse che Capitone Napoletano io ho! Cosa da far paura!.

pieropomiga

Ven, 14/06/2013 - 13:44

non ho alcuna stima per Ferrara, ma sessantottino proprio no, visto che era del Partito comunista

Nosinistri

Ven, 14/06/2013 - 13:56

1959andrea "una semplice domanda ai sostenitori di giuliano ferrara: se voi invitaste a casa vostra una persona che a un certo momento si mette a defecare in mezzo al salotto che fareste?"...risposta: non lo so..non ti conosco e non penso di invitarti a pranzo a casa mia..

Ritratto di robertoguli

robertoguli

Ven, 14/06/2013 - 14:02

Un eccellente Filippi. Concordo con il lettore Giovanmario per il commento realistico e veritiero. Distinti saluti. Roby

lorenzovan

Ven, 14/06/2013 - 14:09

beh devo dire che francamente leggere la maghgior parte dei post da un leggero( eufemismo) senso di disgusto soliti tifosi da curva..btavi ad insultare l'altra curva..ma incapaci di un serio e articolato discorso politico mi ricordano i ragazzini che dicono "mi piace e basta" senza poter articolare un motivo del loro gusto.. Ferrara e Mentana sono le due faccie della stessa medaglia.."va dove ti porta il vento"...lol..o meglio va dove ti porta il portafoglio e voi grulletti teleguidati dall'astuto (si fa per dire...) e telegenico superdirettore ..solo eguagliato in capacita' dall'indimenticabile minzolini...lolololol..a scannarvi tra di voi..mentre come ha argutamento affermato un savio forumista..quello piu' sano tra di loro ha la rogna !!!!

Atlantico

Ven, 14/06/2013 - 14:09

Se c'è uno che dovrebbe parlare dei suoi 'amici' è Giuliano Ferrara: dai comunisti sovietici ( i veri comunisti ) a Craxi a ....

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Ven, 14/06/2013 - 14:09

Mentana ha la verruca veltroniana. Forse è per questo che protegge i sinistri, ma parla male degli altri.

Tipperary

Ven, 14/06/2013 - 14:10

Leggo commenti bipartisan su Ferrara pro e contro . Mi impressionano quelli contro del tenore di : Ferrara quello di radio onda rossa? Oppure : Ferrara chi ? L'ex sessantottino ? . Io sono convinto che col tempo le cose cambiano, solo gli imbecilli non cambiano mai ( tanto e' vero che solo in Italia esiste un sindacato così rigido e di sinistra da non ritrovarsene uno analogo nel mondo occidentale moderno). Mentana invece , cresciuto nella greppia del cavaliere, invece fa il furbetto sapendo di farlo. Conosciamo le sue frequentazioni politiche ! Coerenza e non ipocrisia , tutto qua ! Non presa per il @..@! Eh mitraglietta ?

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Ven, 14/06/2013 - 14:17

Il pozzo senza fondo della pubblica amministrazione è coperto e giustificato dai giornalisti compiacenti o complici che dir si voglia dei ladri.

Libertà75

Ven, 14/06/2013 - 14:36

@Paul Vara, oggi ha letto prima di commentare (forse). Complimenti, tuttavia non si offenda da solo dicendo che deve andare da altre parti a leggere le notizie. Cosa viene qui a fare? A vantarsi della sua "coerenza"? @Xgerico, Annunziata? l'ex lanciatrice di bolognini? un po' di contenuto nelle sue idee? @Sanlusti, desumo solo la sua convinzione di superiorità morale e culturale (che si sintetizza alla perfezione nel Forteto), ma nessuna idea in merito alla discussione tra i 2 giornalisti (sì per lei uno è un maiale, ma questo qualifica il suo pensiero e non quello del giornalista Ferrara). Per quanto riguarda la vicenda, sono convinto che Ferrara (che non è un santo) abbia fatto bene a dichiarare gli scheletri di Mentana, il quale ha provato a convincerlo ad andarsene perché si era accorto di dove stava andando a parare. A me Ferrara non è mai piaciuto, però ha fatto bene, in Italia c'è troppa abitudine, tra i giornalisti, di definirsi indipendenti e poi fanno solo inchieste monocolore, dove è l'indipendenza? Per me la Gabanelli come le Iene sono indipendenti, altro che questi portavoce dei loro datori di lavoro.

Massìno

Ven, 14/06/2013 - 14:45

@Tipperary Lei ha ragione affermando che si può cambiare idea. Ma com'è che certi passano la vita a cambiare schieramento e ogni volta mi devono spiegare che sono io lo stupido che non capisce niente. Mai che dicessero, meglio che me ne stò zitto viste le puttanate che scrivevo.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Ven, 14/06/2013 - 15:20

Mentana ha fatto la sua parte per far cadere il virtuoso Governo Berliusconi. E' chiaro che è in torta con quelli degli ammanchi di cassa dei ministeri.

xgerico

Ven, 14/06/2013 - 15:33

@Nosinistri - ...mi si è inkazzato xgerico...da spiritosone a offeso..dev'essere che ho colto nel segno................. Noo tranquillo per me ce ne vuole! Volevo solo ricordarti quello che sei!

Azzurro Azzurro

Ven, 14/06/2013 - 15:48

ma daverro ci sono persone che guardano i presentatori komunusti falsari? No dai non ci credo!

Ritratto di Luigi.Morettini

Luigi.Morettini

Ven, 14/06/2013 - 21:09

Giuliano Ferrara, al secolo "Cicciopotamo", è un giornalista che, come si dice a Roma, a Enrico Mentana, . Non ci voleva certo il suo intervento per definire "mitraglietta" un ipocrita, uno che ha fatto carriera leccando il culo prima ai socialisti e poi a Berlusconi. Una volta arrivato in cima, per non apparire di parte, pur essendolo, si è messo a fare il doppiogiochista. Servire un solo “padrone”rendeva poco, quindi, fuori la lingua, e vai con Monti e Montezemolo per giungere sino ad un pagliaccio come Grillo. Il modo peggiore di fare giornalismo. Dichiara da tempo di non andare a votare però, come tutti i qualunquisti, si permette di stilare pagelle e dare voti a chi, nel bene o nel male, nella politica ci mette la faccia. Questo, negli ambienti della carta stampata, lo sanno tutti ma, il coraggio e l’autorevolezza di poterglielo dire in faccia e in diretta TV se l’è potuto permettere solo Giuliano Ferrara. Una lezione che lo sbruffoncello Mentana non dimenticherà, statene certi.

Ritratto di Luigi.Morettini

Luigi.Morettini

Ven, 14/06/2013 - 21:10

Giuliano Ferrara, al secolo "Cicciopotamo", è un giornalista che, come si dice a Roma, a Enrico Mentana, . Non ci voleva certo il suo intervento per definire "mitraglietta" un ipocrita, uno che ha fatto carriera leccando il culo prima ai socialisti e poi a Berlusconi. Una volta arrivato in cima, per non apparire di parte, pur essendolo, si è messo a fare il doppiogiochista. Servire un solo “padrone”rendeva poco, quindi, fuori la lingua, e vai con Monti e Montezemolo per giungere sino ad un pagliaccio come Grillo. Il modo peggiore di fare giornalismo. Dichiara da tempo di non andare a votare però, come tutti i qualunquisti, si permette di stilare pagelle e dare voti a chi, nel bene o nel male, nella politica ci mette la faccia. Questo, negli ambienti della carta stampata, lo sanno tutti ma, il coraggio e l’autorevolezza di poterglielo dire in faccia e in diretta TV se l’è potuto permettere solo Giuliano Ferrara. Una lezione che lo sbruffoncello Mentana non dimenticherà, statene certi.

Ritratto di Luigi.Morettini

Luigi.Morettini

Ven, 14/06/2013 - 21:45

Giuliano Ferrara, al secolo "Cicciopotamo", è un giornalista che, come si dice a Roma, a Enrico Mentana, . Non ci voleva certo il suo intervento per definire "mitraglietta" un ipocrita, uno che ha fatto carriera leccando il culo prima ai socialisti e poi a Berlusconi. Una volta arrivato in cima, per non apparire di parte, pur essendolo, si è messo a fare il doppiogiochista. Servire un solo “padrone”rendeva poco, quindi, fuori la lingua, e vai con Monti e Montezemolo per giungere sino ad un pagliaccio come Grillo. Il modo peggiore di fare giornalismo. Dichiara da tempo di non andare a votare però, come tutti i qualunquisti, si permette di stilare pagelle e dare voti a chi, nel bene o nel male, nella politica ci mette la faccia. Questo, negli ambienti della carta stampata, lo sanno tutti ma, il coraggio e l’autorevolezza di poterglielo dire in faccia e in diretta TV se l’è potuto permettere solo Giuliano Ferrara. Una lezione che lo sbruffoncello Mentana non dimenticherà, statene certi.

Ritratto di Luigi.Morettini

Luigi.Morettini

Ven, 14/06/2013 - 21:46

Giuliano Ferrara, al secolo "Cicciopotamo", è un giornalista che, come si dice a Roma, a Enrico Mentana, . Non ci voleva certo il suo intervento per definire "mitraglietta" un ipocrita, uno che ha fatto carriera leccando il culo prima ai socialisti e poi a Berlusconi. Una volta arrivato in cima, per non apparire di parte, pur essendolo, si è messo a fare il doppiogiochista. Servire un solo “padrone”rendeva poco, quindi, fuori la lingua, e vai con Monti e Montezemolo per giungere sino ad un pagliaccio come Grillo. Il modo peggiore di fare giornalismo. Dichiara da tempo di non andare a votare però, come tutti i qualunquisti, si permette di stilare pagelle e dare voti a chi, nel bene o nel male, nella politica ci mette la faccia. Questo, negli ambienti della carta stampata, lo sanno tutti ma, il coraggio e l’autorevolezza di poterglielo dire in faccia e in diretta TV se l’è potuto permettere solo Giuliano Ferrara. Una lezione che lo sbruffoncello Mentana non dimenticherà, statene certi.

Ritratto di 1959andrea

1959andrea

Dom, 16/06/2013 - 13:08

@ nosinistri: chi male intende peggio risponde. cercherò di scendere al suo livello intellettivo e spiegarmi con parole più semplici: ferrara era ospite di mentana e si è comportato come l'incivile che è. ora la domanda semplice semplice a cui anche uno come lei potrebbe riuscire a rispondere: lei cosa farebbe se un suo invitato si comportasse in modo indecente mentre è suo ospite? si sforzi un po', ce la può fare!

michaelsanthers

Ven, 03/10/2014 - 02:46

d'accordo con Ferrara