La Fiom silura Camusso: è rivolta nella Cgil

Scontro sulla democrazia interna. Landini: "Bisogna sospendere il congresso"

Nervi tesi al quartier generale della Cgil. Le tute blu sono in rivolta. E il segretario della Fiom Maurizio Landini si scaglia contro Susanna Camusso: "Se non vogliamo far degenerare il congresso della Cgil bisogna sospenderlo e fare una consultazione vera sugli accordi". Nel mirino, in primis, l'intesa sulla rappresentanza siglato, il 10 gennaio scorso, con Confindustria. Una proposta, quella lanciata alla platea dei delegati emiliano-romagnoli, che non fa affatto piacere al segretario della Cgil nonontante il leader dei metalmeccanici abbia assicurato che il ruolo della Camusso non è in discussione.

Il "venerdì nero" della Camusso si apre con una richiesta di dimissioni. A farle è il segretario della Fiom dell’Emilia Romagna, Bruno Papiniani, all’attivo dei delegati del sindaco dei metalmeccanici: "La Camusso è inadeguata al ruolo che ricopre". Una sfiducia a trecentosessanta gradi che fa esplodere la platea in una ovazione roboante. La frattura tra le tute blu e il resto del sindacato è assordante. E l'intervento di Landini non fa che acuire questo divario. "Per me non è in discussione il segretario generale della Cgil è in discussione la politica e le scelte che la Cgil fa - ha tuonato il segretario della Fiom - questa personalizzazione è una sciocchezza e rischia di essere fuorviante rispetto a quello che si sta discutendo". Secondo Landini, la Camusso e, più in generale, i vertici della Fiom decideno "le regole in questo modo antidemocratico". "La democrazia è lo strumento che ci deve consentire di risolvere le questioni quando abbiamo idee diverse", fa notare il leader dei metalmeccanici chiedendo la sospensione del congresso.

Lo frattura sulla rappresentanza sindacale nasce dal testo sottoscritto con Confindustria dalla Triplice. In calce non c'è solo la firma della Camusso, ma anche quella di Raffaelle Bonanni della Cisl e di Luigi Angeletti della Uil. Sin dalla stesura dell'accordo Landini ha preso le distanze perché, a suo dire, l'intesa porterebbe a una nuova "concezione proprietaria dei diritti sindacali, di fatto limitando le libertà sindacali anche in contrasto con la recente sentenza della Corte costituzionale sulla Fiat. Non è comprensibile che tutto ciò sia avvenuto senza mettere le categorie nella condizione di poter conoscere, discutere e decidere prima di arrivare alla firma". "Se l’accordo sulla rappresentanza non viene sottoposto al voto di tutti i lavoratori o almeno degli iscritti Cgil, – ha avvertito Landini – la Fiom non si sente vincolata dal voto". L'attacco alla Cgil è stato sapientemente mosso dall'Emilia-Romagna, dove la Fiom critica da tempo l'operato della Camusso. "Penso che neanche Kim Il-Sung usasse forme di democrazia così apertamente fallaci", aveva tuonato Papignani qualche giorno fa demolendo l'accordo sulla rappresentanza sindacale. "Abbiamo raggiunto il punto più basso della storia della Cgil per assenza di democrazia interna - aveva, poi, concluso, Papignani - occorre "fermare la deriva autoritaria della Cgil per ripristinare una democrazia interna che oggi non c'è più".

Commenti
Ritratto di marforio

marforio

Ven, 24/01/2014 - 16:03

Istituzioni inutili in una inutile italia.

Ritratto di gzorzi

gzorzi

Ven, 24/01/2014 - 16:04

Ma guarda questi parassiti a che pensano.

angelovf

Ven, 24/01/2014 - 16:06

I lavoratori che si fanno guidare da questi figuri non avranno mai un progresso, questi si chiamano distruttori delle aziende, chi cretino imprenditore vie a sottomettersi a questi due?

Ritratto di danutaki

danutaki

Ven, 24/01/2014 - 16:09

Camusso si prepara alle elezioni !!! Camera ovviamente ....il rischio di cancellazione del Senato non lo vuole certo correre !!!

angelovf

Ven, 24/01/2014 - 16:14

Ma a questo Landini chi lo paga, per dire no allo smontaggio della Costa Concordia, disse che noi le navi le costruiamo e non le demoliamo, con tutti i disoccupati che farebbero qualsiasi lavoro per vivere, e lui si prende questo lusso a dire no al lavoro, la sua mangiatoia è molto bassa, e quei cretini che lo mantengono pagando la retta mensile.

angelomaria

Ven, 24/01/2014 - 16:30

una buonanotizia tanto per cambiare

Ritratto di tomari

tomari

Ven, 24/01/2014 - 16:43

Io silurerei la CGIL in toto!

Geppel

Ven, 24/01/2014 - 16:43

Landini ha già fatto scappare dall'Italia la Fiat, con i suoi atteggiamenti di chiusura totale e di denunce. Non e così che difende i lavoratori. Quando lo perderanno, e lo perderanno di sicuro visti i metodi del Landini, si accorgeranno quali interessi difendeva!!

elio2

Ven, 24/01/2014 - 17:05

Quando manca il Berlusca con cui prendersela e addossare tutti i mali del mondo, i compagni dell'odio e del rancore, si fanno la guerra tra di loro. Purtroppo non cambieranno mai e hanno pure il coraggio di incazzarsi se gli ricordi che per essere comunista è obbligatorio rinunciare ad essere intelligenti.

Ritratto di stenos

stenos

Ven, 24/01/2014 - 17:12

Maledetti trozkisti, purga, purga purga...

unosolo

Ven, 24/01/2014 - 17:30

il vero problema sono i soldi che girano nel sindacato , non esiste trasparenza e bilancio visibile , non fanno dichiarazioni dei redditi , insomma sono enti autonomi che dei soldi fanno quel che vogliono , almeno sembra , visto che invitano e pagano senza guardare spese nelle trasferte , sembra pure che mandini persone in gita tutti spesati , persone scelte ovviamente non semplici tesserati.

eloi

Ven, 24/01/2014 - 17:49

Landini costituisci un tuo personale sindacato esci dalla Cgil e dapl PD vai con Vendola.

Ritratto di wilfredoc47

wilfredoc47

Ven, 24/01/2014 - 18:08

"La democrazia è lo strumento che ci DEVE consentire di risolvere le questioni quando abbiamo idee diverse". Tradotto in soldoni, fregarsene di coloro il cui interesse, in virtù del contributo mensile con destrezza loro carpito, dovrebbe essere da questi signori, si fa per dire, difeso. E' incredibile come al giorno d'oggi queste organizzazioni riescano a turlupinare chi lavora e a condizionare la vita di una nazione. Ma siamo in Italia ed allora....

Ritratto di AlleXpert

AlleXpert

Ven, 24/01/2014 - 18:37

...lo dico da anni!!andare dietro questi pseudo sindacati che fanno finta di"aiutare" i lavoratori e una illusione!loro non fanno nient'altro che distruggere posti di lavori e Anziende. La Bertone e un bel esempio negl´anni 90 tutti giorni erano li a generare scioperi e chi ha pagato alla fine?Posti di lavoro via e la grande Bertone in parte fallita.C'est la vie e C'est la fin!

marvit

Ven, 24/01/2014 - 18:50

Landini, fa quello che ti dice eloi: esci dalla cgil,esci dal pd e, sopratutto,esci dai maroni

LAMBRO

Ven, 24/01/2014 - 18:51

NON E' LA CAMUSSO INADEGUATA ... SIETE TUTTI INADEGUATI , SIETE TUTTI ESSERI GIURASSICI INADEGUATI RISPETTO ALLE SFIDE DELLA GLOBALIZZAZIONE. DITE AI LAVORATORI LA VERITA', DITE LORO CHE MIRATE ALLE RISORSE DEL SINDACATO PER FARE I COMODI VOSTRI INVECE DI DESTINARLE ALLA PARTECIPAZIONE DEI LAVORATORI NELLE IMPRESE. DITE LORO CHE NON SIETE ALL'ALTEZZA DEI SINDACATI AMERICANI CHE HANNO SALVATO CRYSLER E FIAT INSIEME MENTRE VOI LI FATE SCAPPARE. SIETE RIUSCITI A CREARE 3,5 MILIONI DI DISOCCUPATI E NON CAPISCO COME I LAVORATORI NON VI ABBIANO ANCORA APPESI PER I POLLICI.

steacanessa

Ven, 24/01/2014 - 18:59

Il massimo dell'oscenità, comunisti che straparlano di democrazia. Non solo comunisti, ma anche massimi esponenti della casta sindacale dei cooptati. Che schifo!

Ritratto di BIASINI

BIASINI

Ven, 24/01/2014 - 19:02

Il duo ritratto nella foto non ha propriamente l'aria sveglia. Anzi, a dirla tutta, sembrerebbe dar ragione a chi sostiene la nostra discendenza dalle scimmie. Senza offesa per le scimmie che non hanno fatto nulla di male

amicomuffo

Ven, 24/01/2014 - 19:11

Per dire come sono "pescecani" questi sindati....un mio conoscente ha un azienda con meno di dieci dipendenti (causa crisi). Un giorno riceve una telefonata dal sindacato che chiedeva di assumere una persona che avrebbe fatto il rappresentante sindacale nell'azienda: parole testuali:"bene faciamolo!! Ma domani chiudo l'azienda!" Non si sono fatti più sentire.....

Andrea09

Ven, 24/01/2014 - 20:02

I militonti li trovi sempre che ti pagano la tessera. Siete il male della nazione avete distrutto il mondo del lavoro. Dovete scomparire definitivamente. E dire che c'è ancora qualcuno che vi ascolta e vi da udienza. Beghe interne prima dell'elezioni?

brunog

Ven, 24/01/2014 - 21:34

Questi parlano di democrazia per sentito dire, quando mai uno sciopero e' stato messo ai voti dei lavoratori come in altri paesi. Duole dirlo ma il partito comunista cinese e' molto piu' progressisita e innovativo di questa sinistra e di questo sindacato e i risultati si vedono.

Ritratto di Jaspar44

Jaspar44

Ven, 24/01/2014 - 22:15

Il problema sarebbe di facile soluzione: basterebbe rimandare a lavorare in fabbrica la Camusso .... e con l'occasione anche gli altri due moschettieri di corte .... che - per i loro "sprincipi datati 196o - hanno fatto soltanto il disinteresse dei lavoratori. Ma questi benedetti lavoratori che aspettano a strappare tutte le tessere e smettere di mantenerli?

killkoms

Ven, 24/01/2014 - 22:57

un imbecille campato da deficienti che si autotassano!

ammazzalupi

Ven, 24/01/2014 - 23:09

Massì... SILURATEVI tutti! Tanto... che kazzo ci state a fare in Italia, se non a rompere i koglioni a quei pochi fessi che ancora hanno il coraggio di tenere a busta paga i lavoratori? Ite, missa est!!!

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Sab, 25/01/2014 - 01:06

Se si distruggono tra loro è tanto di guadagnato per il nostro paese e per i lavoratori che si levano di dosso queste inconcludenti sanguisughe.

FRANCO1

Sab, 25/01/2014 - 02:28

sindacato strapoliticizzato e vecchio, idee stravecchie e personaggi ciarlieri incapaci. Chiudete tutto che i lavoratori (quelli rimasti) potranno fare meglio risparmiando.