Fornero apre ai gay ed è subito polemica "Deve pensare al welfare"

L’uscita del ministro alla Giornata della famiglia. Il Forum insorge: "Ignora le nostre vere necessità"

Roma - Si può andare a festeggiare la vittoria dell’Inter al circolo ultras milanisti rossoneri? Meglio di no. Si può andare al convegno promosso dal cattolicissimo Forum delle associazioni familiari, in occasione della Giornata internazionale della famiglia (che per gli organizzatori è esclusivamente la famiglia tradizionale, ovvero un uomo e una donna regolarmente sposati) e fare un discorso di apertura verso le coppie conviventi ergo anche le coppie omosessuali, gay e lesbo? Si può, certo. Ma poi non ci si deve lamentare se si scatena il putiferio e chi ti ha invitato sperando che parlassi, ad esempio, di sgravi fiscali per le famiglie numerose poi ci rimanga molto male se invece affronti la questione del riconoscimento dei diritti delle coppie gay.

Il ministro del Lavoro, Elsa Fornero, evidentemente ci tiene alla corona di regina della gaffe, altrimenti non si spiega perché scegliere il momento e il luogo più sbagliato per un’affermazione del tutto legittima sulla necessità di un riconoscimento delle famiglie omosessuali. Basta l’esultanza delle associazioni gay per capire quanto sia stato dirompente l’averlo detto in un simile contesto, lasciando invece l’amaro in bocca ai rappresentanti del Forum, che certo non si aspettavano da parte del ministro quello che definiscono un vero e proprio «scivolone».

«Oggi le famiglie si fanno e si disfano, le coppie di fatto chiedono di essere considerate famiglie, ci sono coabitazioni di persone dello stesso sesso che chiedono la stessa cosa - ha detto la Fornero rivolta alla platea del Forum - dobbiamo sforzarci di distinguere la parte riconducibile a un sistema di valori tradizionali e una visione aperta in cui tutti chiedono diritti».

Il ministro per l’Integrazione e la Cooperazione, Andrea Riccardi, che aveva dato il suo patrocinio al convegno, ha liquidato seccamente l’intervento della Fornero. «Non commento i discorsi di un ministro del governo, ogni ministro dice quello che vuole», taglia corto Riccardi che in passato comunque aveva già chiarito la sua posizione rispetto al riconoscimento delle convivenze anche omosessuali, ovvero che «non è nel programma del governo». E una bacchettata al ministro arriva pure dall’Avvenire che nell’editoriale auspica che Fornero si «autocorregga».
Duro e circostanziato invece il commento del presidente del Forum, Francesco Belletti. Il ministro, scrive Belletti in una lettera aperta, è salita in cattedra e ha impartito una lezioncina senza ascoltare e senza preoccuparsi dei «bisogni veri delle famiglie» mentre «ha spostato l’attenzione sul tema del riconoscimento delle coppie di fatto». Belletti chiede alla Fornero se davvero pensa che sia questa la priorità rispetto invece ai bisogni «dei genitori, dei lavoratori, delle famiglie separate e di quelle vedove, di chi ha figli disabili». Il Forum ricorda che «le famiglie autentiche sono oramai all’angolo, grazie alle stangate e ad un regime fiscale che da troppo tempo penalizza le famiglie con i figli» e che dal ministro del Lavoro si aspettavano una parola chiara sul Piano famiglia in modo che non sia soltanto un documento di intenti ma un piano operativo per sostenere quello che è «il vero motore di sviluppo del Paese».

La Fornero aveva precisato che non intende schierarsi ma di voler soltanto porre il problema. Perché gettare il sasso per poi ritrarre la mano? Forse era davvero un modo per evitare di affrontare il vero argomento tabù: l’aumento delle tasse che sta strozzando le famiglie.

Commenti

erminiamusolesi...

Gio, 17/05/2012 - 09:47

perchè questa tipa non pensa a fare quello x il quale è pagata?Non lo sa fare bene,visto che la pratica con la teoria non coniuga assolutamente,però mi sembra che i gay non siano un suo problema,o no?

duxducis

Gio, 17/05/2012 - 10:01

Ci devono spiegare dove e' il valore aggiunto di questo governo, se le borse sono in picchiata e lo spread a livelli insostenibili.

zagor

Gio, 17/05/2012 - 10:08

Pur di finire sui giornali i "VIP" dicono un sacco di fesserie

Totonno58

Gio, 17/05/2012 - 10:08

In Italia è nato da qualche tempo un nuovo sport...quello di dire, in politica, quando si trattano argomenti un po' delicati, "non è una priorità"...chissenefrega, chi vuole portare avanti certe tematiche lo faccia e basta, ci siamo rotti delle chiacchiere!!Personalmente sono totalmente d'accordo con la Fornero, qualcun altro no... ma almeno si discuta, è dal 1986 che si accumulano proposte di legge(DI OGNI SCHIERAMENTO) sulle coppie di fatto, diritti dei gay ecc....BASTA!Si porti la cosa in Parlamento e si discuta la cosa per mezza giornata e si decida!!!

Luigi Farinelli

Gio, 17/05/2012 - 10:10

Perchè meravigliarsi? La Fornero è una tipica rappresentante dell'ultralaicismo marca Commissione Europea, organismo non eletto da nessuno (infatti il Parlamento Eu non decide nulla) ma che ormai ha pieni poteri, sia nell'imporre diktat in campo ecconomico che etico e sociale. La Comm. Eu è in mano alla massoneria, congrega di "illuministi" entro cui convergono sia gli ultracapitalisti che gli ultralaicisti, i primi contenti di assecondare i deliri neo-gnostici (antinatalisti, antifamiglia, antimaschili, panteisti alla AlGore che inseguono l'ipotesi-Gaia, ecologisti, animalisti, ecc) poichè lo scopo è identico: la costituzione di uno Stato sovranazionale (la Repubblica Universale di Mazzini, altro massone) a dimensione mondiale. Per realizzare ciò, il primo obiettivo è distruggere il Cristianesimo (che oppone i principi etici e naturali) distruggendo famiglia e natalità (aborto, unioni gay sterili, eutanasia). Calo demografico=declino e globalizzazione della Nazione nel NWO.

The_Dark_Inside

Gio, 17/05/2012 - 10:29

Si può essere orgogliosi di vivere in un paese che nella costituzione riconosce la famiglia e poi, in concreto, con la legge ordinaria rende più conveniente separarsi (l'assegno al coniuge per gli alimenti è deducibile/detraibile) che non restare sposati? E in cui c'è chi vuole annacquare i problemi della famiglia con quelli di chi per scelta non vuole sposarsi o non vuole curarsi? Anche questa è Italia

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Gio, 17/05/2012 - 10:36

Tutti a preoccuparsi per i diritti dei gay. Che forse i gay salveranno l'economia e il mondo? Si vede che la gayezza paga in politica se si continua a proporla per avere consensi. Vedasi Obama. Ma qunti sono i gay?

Ritratto di Nanuq

Nanuq

Gio, 17/05/2012 - 10:39

Abbiamo un governo che non si sa chi l'abbia voluto, impostoci perché la situazione economica era grave ed è diventata gravissima, Il Paese è sull'orlo della catastrofe e questa frescona occupa il suo tempo, a nostre spese, cianciando di omosessualità. Incomincino a tagliare gli sprechi mandando a casa chi con l'economia ha niente a che fare. Quando avremo un governo eletto, potremo permetterci di risolvere i problemi causati dai pruriti del politicamente corretto.

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Gio, 17/05/2012 - 10:47

Che menata con questo problema dei gay!

peropix

Gio, 17/05/2012 - 10:46

Questi Tecnici si stanno montando la testa. Sono stati assunti per rimettere a posto i conti e non per legiferare al posto del parlamento. Facciano cio' che devono e se ne vadano, meglio se con buoni risultati.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Gio, 17/05/2012 - 10:47

Dopo i Rom i Gay...Tutto , proprio tutto, tranne quello per cui è stata messa lì. Che si aspetta a presentare una mozione di sfiducia nei confronti di questa presuntuosa ed irresponsabile provocatrice?

Teseo

Gio, 17/05/2012 - 10:53

SBAGLIATE TUTTI pensando che ci sia una componente laica pro-gay e una confessionale anti-gay. SONO TUTTI PRO-GAY !!! In questi ultimi mesi c'è stata un'accelerazione paurosa in favore di questa squallida moda. Sono tutty pro-gay, da Prandelli a FELTRI (!). E non mi si venga a dire che il ministro Riccardi o Avvenire siano contro, quando in area cattolica abbiamo addirittura una ASSOCIAZIONE PRO-GAYche si chiama GIONATA (consultate il sito gionata.org). Siamo proprio alla frutta. Ma la cosa più squallida è che queste campagne mediatiche ci vengano somministrate dai poteri forti europeie da quelli ancora più forti bancari internazionali. Mi dispiace che i cristiani non capiscano quanto quest'infezione sia ormai penetrata nelle gerarchie ecclesiastiche e soprattutto episcopali...

poli

Gio, 17/05/2012 - 11:21

L'Italia e' diventato il paradiso dei diversamenti abili e simili,per i rimanenti solo bastone.

Izdubar

Gio, 17/05/2012 - 11:27

Parlare di gay al forum delle Associazioni familiari cattoliche è come parlar di corda in casa dell'impiccato. E non parlare di aiuti alle famiglie. Sia come sia, la Fornerina ha sbroccato, tanto per cambiare.

silvio bruno

Gio, 17/05/2012 - 11:47

caro direttore lei con i suoi articoli deve far capire come la pensa l'italiano di destra, che haimè pertroppo non è ignorante e non abbocca facilmente e vuole che si realizzino le riforme e che attui adesso la famosa equità, questo governo, non la sta nemmeno pensando e questo dei gay è una ennesima dimostrazione, vuole perdere tempo. Hanno disertato l'aula su l'abolizione del vitalizzio, compresi i 22 presenti stavano li pur sapendo che non l'avrebbero votata, non hanno tagliato nulla ai politici, alle caste e lobby, non hanno venduto neanche una casa dello stato, gli sprechi neanche sfiorati, molto è dovuto anche dai politici se non viengono fatte, ma se Monti ha un minimo dubbio che non riuscirà a fare le cose dovute, se ne vada a casa e io del centro destra voterò Grillo.

plaunad

Gio, 17/05/2012 - 11:49

Qualcuno mi spiega cosa c' entra la Ministro del Lavoro con la difesa dei gay. Con tutti i problemi che ha (o dovrebbe avere) non sarebbe meglio si dedicasse al suo lavoro?

DVX

Gio, 17/05/2012 - 11:51

Ma in quale università si è laureata la Fornero? c'è stata una Kristall anche in Italia e lo sapevano solo lei e Di Pietro?

andrea24

Gio, 17/05/2012 - 11:56

La Fornero vada a predicare laicismo in Turchia,anche in quella laica,poi vediamo cosa le dicono. Comunisti! Questi sono argomenti ideologico-politici,come tali,la Fornero non può approfittare del ruolo di cui è stata rivestita per fare propaganda ideologica.

st.it

Gio, 17/05/2012 - 12:06

Poi dicono che in italia non si fanno figli,CRETINI due gay non li possono fare i figli. prima di trovare forme di tutela per i deviati sessuali si provveda a tutelare adeguatamente i figli di quest'italia che sono ormai un retaggio di un passato improbabile. Si danno pensioni di platino ai vecchiacci tipo de michelis,andreotti napolitano e non si dà un aiuto concreto alle famiglie perchè mettano al mondo i figli che sono il nostro futuro. Apra pure la signora schizzofrenica ai gay, alle lesbiche a tutto ciò che non è stato progettato dalla natura per la prosecuzione della specie,tanto i cretini si adeguino alle riforme(ma che ***** sono?) e si disconoscono i diritti fondamentali dei figli, che non nasceranno perchè chi li può fare non ha nessuna tutela.Ma si,in italia si vive così bene che i suoi cittadini hanno l'età media più alta d'europa,sembra quasi che si viva nell'eden... ma sarà poi così? non è che la media è alta perchè la popolazione è vecchia?

mariorossi98

Gio, 17/05/2012 - 12:20

ed ecco la boiata quotidiana,ma è mai possibile leggere le idiozie di questa qua ogni giorno?

voce.nel.deserto

Gio, 17/05/2012 - 12:21

La Fornero mi sembra più idonea come macchietta torinese alle commedie di Macario che alle cure del governo. Pensi di più alla famiglia e meno alla Paola Congia e compagne che la vogliono demolire. Nessuna apertura agli omosex.Non è materia tecnica.

mariorossi98

Gio, 17/05/2012 - 12:22

in vita mia non ho mai visto un gay discriminato o licenziato,qualcuno mi spiega perchè si debba sempre parlare di questa idiozia?

tartavit

Gio, 17/05/2012 - 12:24

Si spera che la Signora Fornero, oltre ad essere molto loquace, faccia anche il suo lavoro di Ministro del lavoro. tartavit

frapepito2

Gio, 17/05/2012 - 12:41

Docente universitaria ? Eh gia' .......solamente in Italia e in Cina ....!

Ritratto di muff@

muff@

Gio, 17/05/2012 - 12:40

La Fornera ha per la cattedra lo stesso sviscerato amore che i politici hanno per la poltrona. Se il rapporto diventa assiduo non mancano le conseguenze. Per i politici, la faccia prende la forma del fondo schiena perché il fondo schiena prende le forma della poltrona. Per la Fornera, la faccia prende la forma del fondo schiena perché il il ditino resta perennemente alzato. E nessuno la sopporta più.

Roberto Casnati

Gio, 17/05/2012 - 13:13

Come si disse di "Le Mie prigioni" di Silvio Pellico che fecero più male all'Austria di una battaglia persa, così le parole della Fornero fanno più male al governo di un voto di sfiducia!

Dreamer66

Gio, 17/05/2012 - 13:51

Vorrei fare una doverosa precisazione per quanti ritengono che la Fornero sia uscita fuori dal seminato. Oltre ad essere Ministro del Lavoro e delle Politiche sociali possiede anche la delega alle Pari Opportunità.

Dreamer66

Gio, 17/05/2012 - 14:02

I numeri relativi alle coppie di fatto sono in continua evoluzione. In Italia al momento sono stimate attorno al milione ma in continua crescita. Da qui a pochi anni si stima che il numero delle coppie che decideranno di convivere (almeno inizialmente) potrà superare coloro che invece decideranno di sposarsi. Di queste coppie di fatto più o meno un 10% è composta da membri dello stesso sesso, mentre il restante 90% include sempre più spesso figli di "primo letto" o di recente generazione. Ultimo punto, l'Italia è l'unico paese dell'Europa occidentale a non avere leggi che regolino l'istituto delle coppie di fatto. Da ciò si può facilmente dedurre che parliamo di una realtà, piaccia o meno, da affrontare anche con una certa urgenza nonostante le critiche del Forum delle associazioni famigliari. Risposta del redattore?" Fornero apre ai gay"! E allora lasciamo perdere...

Roberto Casnati

Gio, 17/05/2012 - 14:19

Ancora una volta la Fornero l'ha fatta fuori dal vaso.

Dreamer66

Gio, 17/05/2012 - 15:02

#29 Roberto Casnati: lei si esprime a monosillabi, ma delle sue esternazioni non spiega il perchè...

Ritratto di Dulcamara

Dulcamara

Gio, 17/05/2012 - 17:14

Dopo la sceneggiata delle lacrime televisive, dopo la "piccola dimenticanza" degli esodati, dopo la predica ai mariti perché lavorino in casa, dopo la sortita sull'inclusione degli zingari, oggi la presunzione di andare ad insegnare al Forum delle associazioni famigliari come debbono essere le famiglie: ma una per il verso giusto non la fa o non la dice proprio mai?

enron

Gio, 17/05/2012 - 22:48

Per la cronaca: Fornero ha anche la delega alle pari opportunità, inoltre oggi è la giornata contro l'omofobia. Forse tanto fuoriluogo non era.

Totonno58

Ven, 18/05/2012 - 09:54

#32 enron (93): santissime parole, da parte tua e di Dreamer 66...si potrebbe aggiungere che anche la Carfagna la pensava allo stesso modo ma è stata bloccata...chissà perchè!!:):)

Roberto Casnati

Sab, 19/05/2012 - 13:11

30Dreamer66 Se Ella a suo tempo avesse studiato un po' d'Italiano conoscerebbe la differenza che corre tra un monosillabo = parola di uan sola sillaba eg.: sì, no, ed una frase, come quella che ho scritto, che confermo e che non ha bisogno di spiegazioni se non per chi non vuole o non può capire.