"Sporche di sangue le camicie di Renzi e Alfano"

L'affondo del leghista Salvini contro il governo

Roma - «Altri 30 morti su un barcone. Altri 30 morti sulla coscienza di chi difende Mare Lorum. Fermare le partenze, aiutarli a casa loro, subito! Le camicie di Renzi e Alfano sono sporche di sangue. O no?». Così il segretario della Lega Nord, Matteo Salvini, ha commentato su Facebook l'ennesima tragedia dell'emergenza immigrazione. Il duro atto d'accusa al presidente del Consiglio e al ministro dell'Interno ha scatenato un vespaio di polemiche. «Salvini fa lo sciacallo pensando di essere in campagna elettorale permanente» lo attaccano i deputati del Pd Michele Anzaldi, Lorenza Bonaccorsi, Federico Gelli ed Ernesto Magorno. Critiche a Salvini anche da Forza Italia: «Non c'è dubbio che l'operazione Mare Nostrum vada radicalmente rivista» sostiene la senatrice azzurra Manuela Repetti, «anche se è altrettanto indubitabile che essa abbia contribuito a salvare tante vita umane. Per queste ragioni le parole di Salvini, secondo cui Renzi e Alfano sarebbero sporchi di sangue, sono inaccettabili nella forma e nella sostanza».
Il Nuovo Centrodestra difende il governo con Barbara Saltamartini: «Il grande caldo deve aver dato alla testa al segretario della Lega. Le sue parole contro il ministro Alfano e il premier Renzi sono inqualificabili». Per Gaetano Quagliariello il segretario leghista «non sa di cosa parla». Salvini «preferisce non capire e non vedere cosa accade a pochi chilometri dalle nostre coste lavandosi le mani e la coscienza con parole miserabili» commenta il responsabile Welfare del Pd, Davide Faraone. «Affermazioni vergognose e indegne, Mare Nostrum ha salvato migliaia di vite» dichiara il deputato democrat Khalid Chaouki. «Parole raccapriccianti» per il vicepresidente del Pd Sandra Zampa. Ma il segretario leghista rilancia «Bisogna sospendere subito l'operazione Mare Nostrum e spendere quei soldi per l'assistenza sulla sponda africana del Mediterraneo. Altro che 60mila, arriveranno 200mila migranti all'anno. Il silenzio di Renzi è fragoroso, è imbarazzante, è vergognoso».

Commenti

vince50

Mar, 01/07/2014 - 09:16

Questione di punti di vista.Non credo affatto che le affermazioni di Salvini siano vergognose e indegne,ma piuttosto estremamente sensate praticabili e utili a tutti immigrati compresi.Però la sciaguratezza mentale dei comunistoidi non conosce confini,hanno oltre al cervello anche il DNA marcio.Hanno portato alla rovina l'Italia,e continuano a farlo nonostante le sciagure di cui ne sono gli artefici sono sotto gli occhi di tutti.

guerrinofe

Mar, 01/07/2014 - 09:33

Salvini si Guardi allo specchio! la storia ci insegna che fa piu rastuono il passo in"pantofole" che il tacco degli stivali!

Ritratto di Deluso_da_tutto

Deluso_da_tutto

Mar, 01/07/2014 - 10:30

Salvini attacca Renzi e Alfano a muso duro, ricorrendo a metafore a tinte forti. Contemporaneamente, il suo partito lancia segnali sempre più ammiccanti di collaborazione fattiva col pd, tant'è che proprio ieri in parlamento la lega ha votato compatta insieme alle forze di governo per portare avanti quella riforma del senato che, paradossalmente, trova come suoi unici oppositori alcuni esponenti del pd contrari alla linea renziana. Due sono le possibilità: o Salvini non ha il controllo del partito di cui è segretario, oppure bisogna arrendersi all'evidenza che la lega stessa, al pari di forza italia e cinque stelle, si è votata a un'opposizione ondivaga, secondo cui il premier è, a giorni alterni (anzi, a ore alterne), responsabile morale di disastri o figura autorevole con cui dialogare.