Le frasi più famose di Andreotti

"La cattiveria dei buoni è pericolosissima", "I miei amici che facevano sport sono morti da tempo", "Meglio tirare a campare che tirare le cuoia"...

Andreotti aveva il dono indiscusso della battuta arguta. L'elenco sarebbe interminabile. Ne indichiamo solo alcune tra quelle più famose:

- Il potere logora chi non ce l’ha;

- A pensar male degli altri si fa peccato. Ma spesso ci si indovina;

- A parte le guerre puniche mi viene attribuito veramente di tutto;

- La cattiveria dei buoni è pericolosissima;

- L’umiltà è una virtù stupenda. Ma non quando si esercita nella dichiarazione dei redditi;

- Amo talmente tanto la Germania che ne preferivo due;

- Aveva spiccato il senso della famiglia. Infatti ne aveva due ed oltre;

- I pazzi si distinguono in due tipi: quelli che credono di essere Napoleone e quelli che credono di risanare le Ferrovie dello Stato;

- I miei amici che facevano sport sono morti da tempo;

- Meglio tirare a campare che tirare le cuoia;

- Essendo noi uomini medi, le vie di mezzo sono, per noi, le più congeniali;

Commenti
Ritratto di alejob

alejob

Lun, 06/05/2013 - 19:24

Andreotti non era scemo, era uno delle vecchia guardia come mia nonna, che mi diceva sempre, (Guardati dall'ira del paziente).